su quale base scientifica...

Pagina 6 di 9 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: su quale base scientifica...

Messaggio Da Justine il Mer 3 Giu - 15:04

Ragazzi, sto sudando, davvero. Nemmeno stessi conducendo operazioni in reparti di traumatologia maxillofacciale

Ce la fate a dare 'na risposta rapida e conclusiva, che vorrei andare a fare un po' di sport?

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: su quale base scientifica...

Messaggio Da primaverino il Mer 3 Giu - 15:05

Justine ha scritto:Dunque si nasce già credenti. Bene, prendiamone atto.
Zoroastrismo o Mitridatismo?
Non ho consapevolezza di me sin dal primo vagito...
Non ho detto che si nasce credenti. Sto dicendo che determinate predisposizioni non possono essere oggettivate a monte. Che è quello che tu (e non solo tu) dai (date) per scontato.
avatar
primaverino
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4755
Età : 53
Località : variabile
Occupazione/Hobby : sedentario
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: su quale base scientifica...

Messaggio Da primaverino il Mer 3 Giu - 15:07

Justine ha scritto:Vedete che pur di non rispondere tralasciate il nocciolo?

Allora a cosa serve?

Oggettivamente NON serve. Cosa NON ti è chiaro? Ho dato cento (nel senso di "enne") risposte e non te ne va bene una... Problema mio?
avatar
primaverino
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4755
Età : 53
Località : variabile
Occupazione/Hobby : sedentario
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: su quale base scientifica...

Messaggio Da primaverino il Mer 3 Giu - 15:08

Justine ha scritto:Ragazzi, sto sudando, davvero. Nemmeno stessi conducendo operazioni in reparti di traumatologia maxillofacciale

Ce la fate a dare 'na risposta rapida e conclusiva, che vorrei andare a fare un po' di sport?

NON esiste nessuna risposta rapida e conclusiva.
Lo sport lo puoi fare comunque.
avatar
primaverino
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4755
Età : 53
Località : variabile
Occupazione/Hobby : sedentario
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: su quale base scientifica...

Messaggio Da Justine il Mer 3 Giu - 15:09

Ma il centro cerebrale (deputato a tutte altre funzioni) all'origine del feeling (e badiamo,sentimento) religioso è stato individuato, non è quello il problema. É pieno di paper sull'argomento

Ma se non serve, che ruolo ha?

É come se mi fermassi da un gommista per comprare una astronave, su

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: su quale base scientifica...

Messaggio Da Justine il Mer 3 Giu - 15:09

Ok, vada per la risposta lunga, purché arrivi

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: su quale base scientifica...

Messaggio Da Paolo il Mer 3 Giu - 15:30

A mio avviso non si può catalogare la fede con un unico fenomeno. Esistono infatti vari tipi di fede.

 La prima è quella del fanatico o dell'ignorante che crede in qualcosa senza nemmeno lui sapere il prechè. Il più delle volte trae origine alla tendenza che ha l'uomo a conformarsi agli altri e preferire prendere una posizione ampiamente condivisa, adattarsi alla massa, sia per paura di sbagliare e sentirsi isolato, sia per pigrizia mentale. Tu segui un modello collaudato, ti trovi integrato in un sistema che ti accoglie e ti segue proponendoti risposte ai tutte le tue esigenze a condizione però che tu lo accetti supinamente e senza chiedere mai un perchè. Da qui si arriva fino ai fanatismi che però ritengo rientrino nelle forme psicotiche e facciano parte della psichiatria.

Poi c'è la fede ponderata propria dei pensatori o intellettuali più o meno validi. Questo tipo di fede, propria dei religiosi di professione, fonda le sua convinzione su quelli che io definisco indizi e che normalmente altro non sono che forme emotive irrazionali. Dalla bellezza di un tramonto, dallo sguardo di un bambino loro ci vedono un messaggio divino. Confondono l'emotività con la realtà o meglio pretendono di spiegare la realtà utilizzando l'emotività. E questo ha una grande presa sulla gente comune perchè l'emotività gioca un ruolo fondamentale nel nostro vivere e ha una grande forza nel condizionare le nostre scelte. Saper distinguere tra emotività e realtà è molto difficile, .quasi impossibile per alcuni.

Vi è infine la fede fondata sulla distorsione del pensiero e della conoscenza scientifica. E' propria di chi ha una certa conoscenza ma molto superficiale del fatti della scienza e del  pensiero scientifico. Così da fatti ed elementi che non sa bene cosa siano trae le sue conclusioni in modo del tutto arbitrario. Anche senza sapere cosa sia l'evoluzione la spaccia per un disegno intelligente. Non ha idea di cosa sia l'universo e ti spara sentenze sulle sue origini. E via dicendo. 

Sicuramente non sono categorie stagne. Spesso si trova un po' di una cosa e un po' dell'altra ma gira gira le motivazioni sono sempre queste.
avatar
Paolo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 8776
Età : 62
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: su quale base scientifica...

Messaggio Da Sun Tzu il Mer 3 Giu - 15:33

Assenzio ha scritto:
Sun Tzu ha scritto:Dio è la ragione dell'esistere natura?e un asserto posto e eminentemente posto ma ingiustificato.

Esattamente, la natura non ha bisogno di una ragione per il suo esistere.

A colui che pretende che la natura debba avere una ragione di esistere e per aggiunta mi dice che dio è la ragione del suo esistere io chiederei....e quale sarebbe la ragione dell'esistenza di tale dio?
E finirebbe in una petizione di principio se rispondesse:Dio (sembra la stessa domanda del più noto paradosso:se una divinità ha fatto esistere la natura chi ha fatto esistere la divinità?Peraltro è perfino contraddittoria alle premesse visto che parte da questa idea:che tutto cio che esiste ha avuto un esistenza da altro o anche che tutto cio che si muove è mosso da altro o anche che tutto cio che è causato è causato da altro...insomma sempre la stessa cosa in modi diversi che miliardi di volte  hanno giù dimostrato autocontradditoria).
Per altro di contro il problema di tutte "le prove" ontologiche pressumono l'esistenza e finiscono con l'essere tutte circolari.Analizzate non servono proprio a niente,pongono in diversi modi in attributo quello che invece dovrebbero dimostrare in conclusione:l'esistenza.


Ultima modifica di Sun Tzu il Mer 3 Giu - 15:39, modificato 1 volta
avatar
Sun Tzu
-------------
-------------

Numero di messaggi : 643
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.10.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: su quale base scientifica...

Messaggio Da Nadine il Mer 3 Giu - 15:39

Justine ha scritto:Ma è quello che dico io, poi, per quanto concerne la razionalità: non posso pretendere di spiegare tutto il discorso sulla penna lunare sulla casa, di cui parlavo prima. È una giustapposizione di immagini, che peraltro non serve a nulla se non per intrattenimento contingente.

Scusate, ma con la fede che sperate di ottenere di... Concreto? (mi sembra di sognare)

A parte il sentore di essere protettispiratiguidatibenedettiaiutati etc etc., ha un'utilità?

La stessa che ha conoscere ciò che è vero per esempio...

Nadine
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 299
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 05.11.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: su quale base scientifica...

Messaggio Da Justine il Mer 3 Giu - 15:41

QUESTA È BELLA!

Seiya dei Cavalieri dello Zodiaco o Seiya delle Sailor Starlights? Chi è più vero? Mah, chi ha il fumetto più bello.

Lasciamo perdere, va'

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: su quale base scientifica...

Messaggio Da Sun Tzu il Mer 3 Giu - 15:42

Nadine ha scritto:
Justine ha scritto:Ma è quello che dico io, poi, per quanto concerne la razionalità: non posso pretendere di spiegare tutto il discorso sulla penna lunare sulla casa, di cui parlavo prima. È una giustapposizione di immagini, che peraltro non serve a nulla se non per intrattenimento contingente.

Scusate, ma con la fede che sperate di ottenere di... Concreto? (mi sembra di sognare)

A parte il sentore di essere protettispiratiguidatibenedettiaiutati etc etc., ha un'utilità?

La stessa che ha conoscere ciò che è vero per esempio...
Infatti per conoscere cio che è vero o falso o dubbio lo si deve distinguere da cio che si crede vero o falso o dubbio.


Ultima modifica di Sun Tzu il Mer 3 Giu - 15:44, modificato 1 volta
avatar
Sun Tzu
-------------
-------------

Numero di messaggi : 643
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.10.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: su quale base scientifica...

Messaggio Da Nadine il Mer 3 Giu - 15:44

Justine che problema hai?

Nadine
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 299
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 05.11.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: su quale base scientifica...

Messaggio Da Justine il Mer 3 Giu - 15:47

Problemi? Ma no,la vita è bella, ma chi non crede che Seiya sia una divinità con la stessa probabilità di esistenza delle altre?

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: su quale base scientifica...

Messaggio Da primaverino il Mer 3 Giu - 15:52

Perché si tende a dare una definizione aprioristicamente negativa al termine "problema"?
avatar
primaverino
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4755
Età : 53
Località : variabile
Occupazione/Hobby : sedentario
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: su quale base scientifica...

Messaggio Da Justine il Mer 3 Giu - 15:54

Perché l'ha detto lei; fosse stato Martin Gardner invece...

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: su quale base scientifica...

Messaggio Da primaverino il Mer 3 Giu - 15:56

Justine ha scritto:Perché l'ha detto lei; fosse stato Martin Gardner invece...

Lascialo stare, buonanima...
Non mi pare che Nadine sia l'unica a considerare un problema (altrui) per semplice presunzione in guisa di negatività preconcetta.
avatar
primaverino
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4755
Età : 53
Località : variabile
Occupazione/Hobby : sedentario
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: su quale base scientifica...

Messaggio Da Justine il Mer 3 Giu - 16:01

Ma se ci fosse stato xmanx avrei detto "perché l'ha detto lui" (anche per molti altri che in questa sede non sono propensi a considerare doppie sfaccettature, ma duplici personalità amaurotiche)

Però, vedi ancora come lo si menziona, che gloria immortale

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: su quale base scientifica...

Messaggio Da Assenzio il Mer 3 Giu - 16:52

primaverino ha scritto:definirla "uno stato" della mente...

Il bambino crede a tutto quello che i genitori gli dicono senza averne le prove cioè senza constatarlo personalmente. Questo avviene perché il bambino è istintivamente portato ad avere fiducia (fede) nei suoi genitori. Quindi credere per fede vuol dire avere fiducia che dio esista senza averne la prova.
Quindi ne deduco (secondo me) che effettivamente si tratta di uno stato mentale, lo stato mentale in cui il bambino è quando il genitore gli impartisce il suo insegnamento.
Il credente ha la sensazione che dio esista e ha fiducia (fede) in questa sensazione. In pratica il credente ha la stessa attitudine mentale nei confronti dei suoi sentimenti, delle sue sensazione e delle sue intuizioni, che il bambino ha nei confronti dei suoi genitori.

Nasciamo tutti credenti? C'è un bel libro che Telmo Pievani ha scritto in collaborazione con un neuroscienziato  di cui mi sfugge il nome, "Nati per credere". Spiega bene l'argomento. Si tratta di un effetto collaterale dello sviluppo dell'auto-coscienza.
A volte molti si chiedono a cosa servano certi organi o certe caratteristiche degli esseri viventi, questo perché vedono tutto in un ottica panadattazionista. Si tratta di un ottica errata e molto ben criticata da S.J.Gould nel suo librone "la struttura della teoria dell'evoluzione". A causa della pleiotropia dei geni, certi organi o caratteristiche appaiono simultaneamente. È sufficiente che uno di questi organi sia selezionato per il suo forte potere adattativo perché anche quelli più o meno inutili o magari del tutto inutili, siano contemporaneamente selezionati (poiché geneticamente connessi) col carattere selezionato.
La coscienza ha avuto un forte valore selettivo perché permette l'omeostasi, ma la coscienza implica anche tutta una serie di effetti collaterali di cui Pievani ne spiega le implicazioni. Tra questi effetti collaterali c'è il fatto che l'uomo è istintivamente predisposto dalla nascita a cercare e a credere che esista una intenzionalità e una finalità dietro ogni cosa.

Quindi se si aggiunge ad un istinto che porta ad avere fiducia in tutto quello che i genitori ti raccontano, quello di volere a tutti costi trovare un senso e una intenzionalità in tutto, come risultato si ha una specie, la nostra, che è nata per credere e volere trovare una finalità e un senso anche là dove non c'è.
Il bambino è già istintivamente portato alle spiegazioni finalistiche, in più crede a tutto quello che i genitori gli raccontano.

Assenzio
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 543
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 20.02.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: su quale base scientifica...

Messaggio Da Paolo il Mer 3 Giu - 17:57

Io non vedo un nesso tra la necessità che ha il bambino di affidarsi alla guida dei genitori e la fede di una persona adulta. Il credente non è un adulto bambino ma un adulto irrazionale. Il bambino non ha nè la possibilità nè i mezzi di effettuare una valutazione critica di quanto gli viene raccontato e fatto credere. L'adulto invece ha tutti i mezzi per farlo e, per alcuni motivi che ho prima esposto, non lo fa.

Pensare poi che si nasce credenti è per me una vera sciocchezza. Quando nasciamo la mente è una famosa "tabula rasa" un foglio in bianco su cui poi per motivi storico culturali vengono "scritte" queste o quelle cose, tra cui anche la fede o il sentimento religioso. La religione è una sovrastruttura colturale che pur traendo origine da atavici istinti, non ha certo basi biologiche.
avatar
Paolo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 8776
Età : 62
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: su quale base scientifica...

Messaggio Da Minsky il Mer 3 Giu - 18:43

primaverino ha scritto:
Minsky ha scritto:
primaverino ha scritto:
Minsky ha scritto:

Se io dico "ho Fede", di che minchia sto parlando? Non è come dire "io ho coraggio" oppure "io ho saggezza", etc. Coraggio e saggezza sono qualità della persona umana, la "Fede" che tipo di qualità sarebbe, da potersi definire senza specificazioni?

Prova a rispondere a Justine, invece di svicolare, e ti accorgerai di essere rimasto inchiodato come un coleottero sulla tavoletta dell'entomologo.

E' una qualità della persona anche lei.
A Justine ho già risposto e non ho obbligo di fornire risposte che debbano per forza piacere, non trovi?
No, non è una qualità. È uno stato. "Ho Fede nel Milan" può dire un tifoso del calcio, e l'affermazione ha senso. "Ho Fede nella BCE" può dire Mario Draghi, e l'affermazione ha senso. Etc, etc. "Ho Fede" e basta è priva di senso. Devi dire in che cosa hai "Fede". Se sottintendi implicitamente che stiamo parlando di religione, allora stai dicendo "Ho Fede in dio". E siamo daccapo. Che cos'è "dio"? Precisalo e io ti dimostrerò che non esiste ciò di cui stai parlando.

Hai l'obbligo di fornire risposte pertinenti e attinenti, se vuoi che ti si dia retta, altrimenti sei tu che riempi i post tanto per scrivere qualcosa, amico mio.

Nonò, tranquillo, Abbiamo già parlato assai.
Sono intervenuto solo per rispondere alla questione iniziale che a parer mio è mal posta.
Fede (per chi ce l'ha e a mio semplice avviso) e Ragione stanno su due piani paralleli.
Un'indagine scientifica rivolta a provare l'esistenza di una divinità o l'inesistenza della medesima mi pare senza senso (sempre secondo me).
Tutto qui.
Secondo te e ovviamente è tuo diritto avere questa opinione. Ma allora dove li mettiamo i Carpinteri, Cardone, Di Lazzaro, Zichichi vari ed assortiti, sedicenti scienziati che pretendono di dimostrare l'esistenza del divino con esperimenti scientifici, ancorché patologici? Ti ho mostrato che la questione non è così semplice come la metti tu, se ti interessa capire perché sono a disposizione, sennò se stavi riempendo i post di scrittura abbiamo finito qui.

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 15926
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: su quale base scientifica...

Messaggio Da Minsky il Mer 3 Giu - 18:44

Justine ha scritto:Ma ragazzi, ormai vi prego (sic!), qualcuno mi dice cosa sia la fede?
Non te lo diranno mai. Non sono in grado di dirlo.

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 15926
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: su quale base scientifica...

Messaggio Da Minsky il Mer 3 Giu - 18:48

jillo ha scritto:

E' infatti Dio che arriva te, non tu a Lui.
noi possiamo anche sforzarci di rifiutarlo.
È infatti la malattia mentale che ti colpisce, non tu che la cerchi.
Noi possiamo anche sforzarci di trovare una cura.

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 15926
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: su quale base scientifica...

Messaggio Da Justine il Mer 3 Giu - 18:55

Minsky ha scritto:
Justine ha scritto:Ma ragazzi, ormai vi prego (sic!), qualcuno mi dice cosa sia la fede?
Non te lo diranno mai. Non sono in grado di dirlo.

:bacio:
Eleggo Minsky a mio portavoce, si esprime in maniera più efficace della sottoscritta 

Io ancora perdo tempo a domandare il nulla, invece...

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: su quale base scientifica...

Messaggio Da Minsky il Mer 3 Giu - 18:55

Nadine ha scritto:Justine: la Fede non è un sentimento...
No, è uno stato. Come spiegato sopra.

Nadine ha scritto:Minsky: abbiamo in comune la passione per la montagna, faccio trekking...
Sana attività. ok

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 15926
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: su quale base scientifica...

Messaggio Da Minsky il Mer 3 Giu - 19:04

Nadine ha scritto:
Justine ha scritto:Ma ragazzi, ormai vi prego (sic!), qualcuno mi dice cosa sia la fede?

La fede è la risposta dell'uomo a Dio che si rivela, è credere alla testimonianza di Dio, ritenerla vera.
«
Salagadula
Magicabula
Bibidi bobidi bù
Mettile insieme
E che accade laggiù?
Bibidi bobidi bù
Salagadula
Magicabula
Bibidi bobidi bù
Fa la magia
Tutto quel che vuoi tu
Bibidi bobidi bù
Con salagadula puoi
Far tutto quel che vuoi
Ma la frase però
Che tutto può
È bibidi bobidi bù
Salagadula
Magicabula
Bibidi bobidi bù
Lala lalala lalala lalà
Bibidi bobidi
Bibidi bobidi
Bibidi bobidi bù!

»
Testimonianza della Fata Turchina. È la Fata Turchina che si rivela, pertanto io credo alla testimonianza della Fata Turchina, la ritengo Vera. Ho Fede nella Fata Turchina.

Nadine ha scritto:Può bastare? Sto mangiando un panino al salame e sono arrivata a pagina 9, continuo a leggere...
Sì, può bastare. Buon appetito!

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 15926
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 6 di 9 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum