Hanno ucciso il Mullah Omar

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Hanno ucciso il Mullah Omar

Messaggio Da holubice il Mer 29 Lug - 10:19

Prima di parlarne, un articolo fuori dal coro sull'uomo  ....

Rimpiangeremo la moderazione e la saggezza del Mullah Omar

"Tutto ha inizio con l'Afghanistan. In questi giorni il Corriere ripubblica le corrispondenze di Tiziano Terzani nei primi mesi dell'occupazione americana in cui il giornalista si pone dei dubbi sulla validità di quella operazione che sono da sempre anche i miei.
L'occupazione dell'Afghanistan non aveva, una volta tanto, delle motivazioni economiche (quella terra non ha il petrolio ed è povera di tutto) ma squisitamente ideologiche. Si voleva spazzar via il progetto del Mullah Omar e dei suoi giovanissimi Talebani (14-27 anni) di riportare i costumi dell'Afghanistan all'epoca di Maometto (VII sec.),  costumi peraltro mai venuti meno nella vastissima area rurale del Paese, senza però rinunciare ad alcune, poche, mirate, conquiste della Modernità soprattutto nel campo della salute e dei trasporti. Una sorta di 'Medioevo sostenibile'. L'Afghanistan non costituiva alcun pericolo per l'Occidente perché gli afgani, talebani o no, non si sono mai interessati d'altro che del loro Paese. E Bin Laden? I Talebani se lo erano trovato in casa, ce lo aveva portato Massud. Omar non lo vedeva di buon occhio, lo definiva «un piccolo uomo», ma doveva tener conto che Bin Laden godeva di un certo prestigio fra la popolazione perché, con le sue ricchezze, aveva costruito strade, ponti, ospedali, infrastrutture di cui il Paese aveva estremo bisogno dopo i dieci anni di devastazione sovietica (quello che avremmo dovuto far noi, che vi abbiamo invece portato una disoccupazione al 40%, corruzione e, grandiosa conquista della democrazia, i bordelli e X Factor)."
(continua nel link)


Non sarà come con Saddam Hussein, uno statista fintanto che combatteva, e comprava armi, una guerra interminabile contro l'Iran degli Āyatollāh, gasando a piacimento i Curdi, e diventato improvvisamente un dittatore sanguinario non appena stracciati i contratti di estrazione con la Exon e la Chevron?



crying

holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 6103
Età : 114
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Novello Disoccupato
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Hanno ucciso il Mullah Omar

Messaggio Da silvio il Gio 30 Lug - 17:18

Dicono che sia morto di malattia

silvio
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4411
Età : 56
Località : roma
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.11.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Hanno ucciso il Mullah Omar

Messaggio Da holubice il Mar 18 Ago - 5:51

Sto con il Mullah Omar, ma non mi converto all'Islam



"Nel Mullah Omar e nei suoi Talebani io non difendo la loro ideologia, difendo il diritto elementare di un popolo, o di parte di esso, ad opporsi all’occupazione dello straniero, comunque motivata. Se neghiamo agli afghani questo diritto allora dobbiamo buttare nel cesso la nostra Resistenza, su cui abbiamo fatto tanta retorica, che durò solo un anno e mezzo ed ebbe il supporto degli Alleati, mentre in Afghanistan va avanti da quattordici anni senza l’aiuto di nessuno ..."

Continua qui sotto:

Articolo completo:
Fra le tante email che mi sono arrivate a proposito del necrologio negato dal Corriere al Mullah Omar c’è quella di un lettore, Ettore Fumagalli, che, senza entrare nel merito di quel necrologio, che comunque non condivide, mi chiede se mi sono convertito alla religione islamica (“Che Allah ti abbia sempre in gloria, Omar”). Se non sono insomma una specie di Magdi Cristiano Allam al contrario.
Se c’è qualcosa che è lontanissima dal mio modo di vedere il mondo è la cupa religione islamica, come mi sono estranei, anzi odiosi, tutti i monoteismi, da quello della Chiesa fondata da Paolo (Cristo è un’altra cosa, è un simpatico e affascinante borderline, uno che delira, che crede veramente di essere figlio di Dio ma che sulla Croce dubita, umanamente dubita, “Padre, padre, perché mi hai abbandonato?”, in quello che, per me, è il più commovente verso del Vangelo) all’ebraismo pur essendo io di madre ebrea e quindi tecnicamente, secondo le leggi razziali di quella comunità, che io rifiuto, un ebreo. Semmai mi sento più vicino, ma solo culturalmente, all’animismo dei neri che hanno una visione magica e spirituale dell’esistenza e della Natura, o meglio la avevano finché è esistita un’Africa Nera, prima che fosse penetrata dall’islamismo, dai pii missionari a seguito dei colonizzatori europei e infine distrutta, non solo culturalmente, ma socialmente ed economicamente dal modello di sviluppo occidentale (sui barconi dei disperati viaggiano anche ghanesi, ivoriani, senegalesi, cioè gente di Paesi dove non c’è nessuna guerra, ma solo la fame).
Nel Mullah Omar e nei suoi Talebani io non difendo la loro ideologia, difendo il diritto elementare di un popolo, o di parte di esso, ad opporsi all’occupazione dello straniero, comunque motivata. Se neghiamo agli afghani questo diritto allora dobbiamo buttare nel cesso la nostra Resistenza, su cui abbiamo fatto tanta retorica, che durò solo un anno e mezzo ed ebbe il supporto degli Alleati, mentre in Afghanistan va avanti da quattordici anni senza l’aiuto di nessuno (se ci fosse stato, come si è spesso favoleggiato, quello dell’Isi pakistano, almeno un missile terra-aria ai guerriglieri afghani sarebbe arrivato, invece son soli contro tutti, Nato, russi e Iran compreso).
A me pare che nel civilissimo Occidente sia venuta meno ogni forma di ‘pietas’ o di misericordia come direbbe Papa Bergoglio (che Domineiddio l’abbia sempre in gloria). Persino i terribili, esecrabili ed esecratissimi Talebani, dopo aver giustiziato, per ordine di Omar, Naisbullah responsabile di essere stato il Quisling dei sovietici a Kabul, ne riconsegnarono il corpo alla famiglia perché potesse avere un’onorata sepoltura. L’ordine era del Mullah ma Abdul Razak, il comandante talebano entrato a Kabul, lo eseguì a modo suo. E  le modalità furono atroci. Razak prese con sé tre soli uomini (segno che si sentiva sicuro dell’appoggio della popolazione) si recò nel compound dell’Onu dove Naisbullah si era rifugiato col fratello, lo evirò e lo finì con un colpo di pistola. La stessa sorte toccò al fratello. I due corpi, straziati, furono poi appesi ad una garitta, come monito. Ma queste modalità furono un’iniziativa di Razak, disapprovata da Omar che non era un uomo che amava le atrocità gratuite e tantomeno le umiliazioni (il giorno dopo concederà a tutti l’amnistia) come confesserà lo stesso Razak due anni dopo in un’intervista concessa a Kan Behraoz, Taliban commander admits ordering Naish killing, in News 16/2/1998.
Catilina era per lo Stato romano l’equivalente di un Bin Laden di quei tempi, ma il suo corpo, dopo la morte in battaglia, fu restituito agli anziani genitori. E anche a Nerone, pur costretto al suicidio e condannato alla damnatio memoria, non fu negata una tomba. Sulla quale il popolino di Roma, che aveva sempre amato questo imperatore che aveva preso le sue difese contro i senatori latifondisti e fancazzisti, continuò per trent’anni a portare fiori.
Oggi vedo che i civilissimi occidentali gettano in mare il cadavere del nemico senza tante cerimonie o sputano sulla bara di un nazista centenario e ne occultano la sepoltura.
Su Repubblica del 2/8 ho letto due begli articoli di Alberto Manguel ed Emiliano Morreale sulla ‘guerra senza epica e la fine dell’eroe Rambo’. Questo è verissimo per noi occidentali che non combattiamo più con gli uomini ma con le macchine ed è difficile fare di un drone un eroe. Non per i nostri nemici. Tantomeno per il Mullah Omar. Che non ci ha semplicemente messo la faccia (questo è capace di farlo anche Renzi, tanto può sempre rifarsela), ci ha messo il suo corpo, ci ha rimesso un occhio, è stato ferito gravemente quattro volte, ci ha messo il suo coraggio, fisico e morale, la sua tenacia, la sua dignità. (Sia detto di passata: all’inizio il Mullah Omar non era un antioccidentale era semplicemente un a-occidentale, non voleva cioè che i nostri costumi e valori che non condivideva entrassero nel suo Paese e lo travolgessero, come è poi puntualmente avvenuto). Quindi in quella che viene chiamata la ‘guerra asimmetrica’ l’eroe, piaccia o no, è lui. Per questo, nemico che fosse, ho dedicato un necrologio alla sua memoria. “Che Allah ti abbia sempre in gloria, Omar”.
Massimo Fini
Il Fatto Quotidiano, 6 agosto 2015

holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 6103
Età : 114
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Novello Disoccupato
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Hanno ucciso il Mullah Omar

Messaggio Da holubice il Mar 18 Ago - 5:59

Mi piacerebbe fare un blog chiamato:

"Le buone ragioni dei cattivi"



Dove dare spazio alle argomentazioni di tutti i nemici e cattivi che si sono fin qui presentati nella storia, che spesso cattivi lo sono diventati perché, come noto, la storia è sempre scritta dal vincitore. Mettendoceli proprio tutti, dai Pellerossa americani, ai tagliagola dell'Isis, ai gasatori nazisti.

Non che questo, in molti casi, potrebbe farmi cambiare idea. Ma questa storia che certe cose sono tabù, che sia tutt'ora in uso la ...

Damnatio memoriae

... mi da la sensazione che dai tempi di Catilina ad oggi, nella sostanza, non sia cambiato proprio nulla.


???


holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 6103
Età : 114
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Novello Disoccupato
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Hanno ucciso il Mullah Omar

Messaggio Da holubice il Mar 18 Ago - 6:00

Questo thread non sta riscuotendo l'interesse che merita.

Basta col tirar giù le vostre Madonne, e picchiettate qui dentro ...


mgreen



P.S.
Quando aprii questo argomento sembrava che il Mullah Omar fosse stato ucciso. Invece, è stato confermato dagli stessi Talebani, è morto di vecchiaia. Nonostante tutti i wanted e tutti i milioni di dollari di taglie messi su dagli Americani nessuno lo ha mai tradito. Già questo qualche pensierino lo dovrebbe far venire ...

holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 6103
Età : 114
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Novello Disoccupato
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Hanno ucciso il Mullah Omar

Messaggio Da Rasputin il Mar 18 Ago - 9:46

holubice ha scritto:Mi piacerebbe fare un blog chiamato:

"Le buone ragioni dei cattivi"


[...]

Azz...ma quello in basso a sinistra sono io carneval

_________________
Mi dissocio espressamente da tutte le dichiatrazioni da me rilasciate a partire da un'ora fa.
Qualunque somiglianza con la realtà è puramente casuale ed involontaria.
La pena di morte andrebbe applicata immediatamente e senza processo a chiunque, anche in tenera età, esprimesse il mero desiderio di diventare giudice o funzionario di qualsiasi categoria.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49146
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Hanno ucciso il Mullah Omar

Messaggio Da Justine il Mar 18 Ago - 10:24

per Rasp è più "le cattive ragioni dei buoni" :D

_________________
[...] l'aeroporto c'è, no non c'è, pregasi indagare sulle differenze tra orari di percorrenza e orari sulle tabelle, la fermata si chiama aeroporto ma non è un aeroporto, differenze tra curare e guarire, cantanti lirici londinesi comunisti, 180% dei cinesi [...] (Jess)

Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15360
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum