Test antidroga obbligatorio nelle scuole

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Sei favorevole al test antidroga obbligatorio nelle scuole?

33% 33% 
[ 3 ]
67% 67% 
[ 6 ]
0% 0% 
[ 0 ]
 
Totale dei voti : 9

Re: Test antidroga obbligatorio nelle scuole

Messaggio Da adif il Ven 7 Ago - 16:42

Justine ha scritto:mangio formaggi dal momento che leva il sole fino al suo tramontare

bella frate'... anzi sore'!

adif
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 771
Età : 42
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 05.12.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Test antidroga obbligatorio nelle scuole

Messaggio Da Justine il Ven 7 Ago - 18:44

Caseomorphine rulez!  ok
(per restare parzialmente in tema)

_________________
[...] l'aeroporto c'è, no non c'è, pregasi indagare sulle differenze tra orari di percorrenza e orari sulle tabelle, la fermata si chiama aeroporto ma non è un aeroporto, differenze tra curare e guarire, cantanti lirici londinesi comunisti, 180% dei cinesi [...] (Jess)

Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15314
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

http://amarantha.neocities.org/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Test antidroga obbligatorio nelle scuole

Messaggio Da Rasputin il Ven 7 Ago - 19:37

Jillo ha scritto:Invece questo metodo che può funzionare bene coi bambini, coi cani funziona molto bene. Muovi critiche alla natura stessa della disposizioni coercitive evidenziandone l’effetto “anestetizzante” sulle masse (esseri umani e adulti) Quando invece il divieto “stimola” forzosamente una reazione nel destinatario, in alcuni casi costretto a rivedere le proprie abitudini per adeguarle al disposto normativo. D’altra parte (fermo che un metodo o l’altro non sono in sé né buoni né cattivi, semmai possono esserlo i fini perseguiti con quel metodo) la ricompensa come fattore rafforzativo perché non dovrebbe essere soggetta alla stessa critica?

Non sono sicuro di avere capito alcunché, scusami ma mi sa di berlusconata simile a questa

Jillo ha scritto:Ovvio che si tratta di una generalizzazione. Volevi forse che ti comunicassi nome e cognome di tutti i cittadini che costituivano quel 5% di virtuosi che allacciavano la cintura già prima dell’imposizione di legge?
“Nessuno” allacciava la cintura , una forma per sottolineare quanto ridotta fosse la percentuale e quanto invece abbia contribuito l’imposizione normativa ad “educare” le persone al corretto uso del sistema di sicurezza (80%) e a cambiarne le abitudini scorrette

"Scherzavo"

Poi io ho detto generalizzazione indebita, non solo generalizzazione.

Quanto abbia contribuito l’imposizione normativa ad “educare” le persone al corretto uso del sistema di sicurezza non mi pare stia in nessuno studio, le cifre invece che fa risparmiare ad assicurazioni e sistema sanitario si potrebbero anche rintracciare, anche se non certo nelle tasche di pazienti ed assicurati né tantomeno come investimenti nella sanità.

Jillo ha scritto:Intendi con riferimento ad eventuali rinforzatori positivi mediante riconoscimento di una qualche ricompensa/sgravio…?
dovremmo invece responsabilizzare il cittadino instradandolo con le caramelle? una cosa del genere funziona coi bambini (e con i cani) i quali non capiscono per quale motivo devono fare quella cosa richiestagli per il loro bene, ma la fanno ugualmente. Un adulto, se allaccia la cintura di sicurezza, cosa pretenderebbe in cambio?

Un sistema sanitario decente per dirne una, vedi sopra.
Ti comunico che dove vivo io chi subisce un incidente senza avere allacciata la cintura rischia di passare dalla parte del torto (Non è una punizione, semplicemente perde il diritto ai risarcimenti dovuti a chi la cintura l'allaccia)

_________________
Mi dissocio espressamente da tutte le dichiatrazioni da me rilasciate a partire da un'ora fa.
Qualunque somiglianza con la realtà è puramente casuale e inintenzionale.

La pena di morte andrebbe applicata immediatamente e senza processo a chiunque, anche in tenera età, esprimesse il mero desiderio di diventare giudice o funzionario di qualsiasi categoria.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49088
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Test antidroga obbligatorio nelle scuole

Messaggio Da holubice il Sab 8 Ago - 1:14

jillo ha scritto:...Ovvio che si tratta di una generalizzazione. Volevi forse che ti comunicassi nome e cognome di tutti i cittadini che costituivano quel 5% di virtuosi che allacciavano la cintura già prima dell’imposizione di legge?
“Nessuno” allacciava la cintura , una forma per sottolineare quanto ridotta fosse la percentuale e quanto invece abbia contribuito l’imposizione normativa ad “educare” le persone al corretto uso del sistema di sicurezza (80%) e a cambiarne le abitudini scorrette
...
Se scavi, sotto un comunista troverai sempre un invidioso.

Se guardi bene, sotto un fascista troverai sempre un prepotente.

Se scoperchi un ateo, dentro salterà fuori sempre un anarcoide ...



mgreen

holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 6100
Età : 114
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Novello Disoccupato
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Test antidroga obbligatorio nelle scuole

Messaggio Da holubice il Sab 8 Ago - 1:18

Rasputin ha scritto:... Ti comunico che dove vivo io chi subisce un incidente senza avere allacciata la cintura rischia di passare dalla parte del torto (Non è una punizione, semplicemente perde il diritto ai risarcimenti dovuti a chi la cintura l'allaccia)

-"Hai messo in cinta la tua ragazza...!?!"
-"Sì, è vero. Ma solo poco, poco ..."



mgreen

holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 6100
Età : 114
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Novello Disoccupato
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Test antidroga obbligatorio nelle scuole

Messaggio Da holubice il Sab 8 Ago - 1:35

chef75 ha scritto:Io sono dell'idea che uno della sua vita fa un po quello che cazzo vuole, e se uno vuole drogarsi son cazzi suoi.... basta che non rompe le palle al prossimo.
Si definisce pragmatica quella persona o quella organizzazione che ha come fine e come preoccupazione esclusivamente il raggiungimento di un risultato. E che è disposta anche a mettere in discussione convinzioni, prassi, metodi del passato e del presente che non abbiano dato risultati soddisfacenti:

COLPIRE I CLIENTI E NON LE PROSTITUTE: IL MODELLO SVEDESE PIACE ALL'UE MA NON A TUTTI



"Colpire il cliente e non la prostituta: è questa la ricetta svedese per affrontare il tema della prostituzione. Né tolleranza né liberalizzazione, quindi, ma un giro di vite che a fine febbraio è stato preso come modello anche dal Parlamento Europeo. Non senza polemiche. Clienti nel mirino  La Svezia ha modificato la propria legislazione in materia nel 1999. Il principio di base è che la compravendita del sesso è una forma di violenza, svilisce l’essere umano e mina la parità di genere. Il paese ha depenalizzato l’attività di chi si prostituisce, ma ha vietato l’acquisto di sesso. In altre parole, a commettere un reato è il cliente: un modo alternativo per scoraggiare il commercio sessuale. " (continua nel link)




Se tu fossi andato a Stoccolma negli anni '70 era tutto un marchettaio. Il paradiso della libertà sessuale, un miraggio per noi magrebini. Ora non trovi più un cartello con su scritto Peep Show ...



... anche le immagini sessualmente esplicite sono state bandite dalle trasmissioni televisive nazionali. Insomma, nella vostra camera d'albergo trovereste dei canali tv dal gusto vagamente democristiano anni sessanta ...


boxed

holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 6100
Età : 114
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Novello Disoccupato
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Test antidroga obbligatorio nelle scuole

Messaggio Da Justine il Sab 8 Ago - 4:19

Anche con combinazioni di cibi del tutto accettabili una persona può trovarsi alterata come un guanto ribaltato;si insegni più che altro una soglia di tolleranza


_________________
[...] l'aeroporto c'è, no non c'è, pregasi indagare sulle differenze tra orari di percorrenza e orari sulle tabelle, la fermata si chiama aeroporto ma non è un aeroporto, differenze tra curare e guarire, cantanti lirici londinesi comunisti, 180% dei cinesi [...] (Jess)

Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15314
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

http://amarantha.neocities.org/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Test antidroga obbligatorio nelle scuole

Messaggio Da Rasputin il Sab 8 Ago - 9:46

Colpire il cliente e non la prostituta: è questa la ricetta svedese per affrontare il tema della prostituzione. Né tolleranza né liberalizzazione, quindi, ma un giro di vite che a fine febbraio è stato preso come modello anche dal Parlamento Europeo. Non senza polemiche. Clienti nel mirino La Svezia ha modificato la propria legislazione in materia nel 1999. Il principio di base è che la compravendita del sesso è una forma di violenza, svilisce l’essere umano e mina la parità di genere. Il paese ha depenalizzato l’attività di chi si prostituisce, ma ha vietato l’acquisto di sesso. In altre parole, a commettere un reato è il cliente: un modo alternativo per scoraggiare il commercio sessuale. "

Non ho verificato la fonte ma stento a credere che una puttanata del genere possa davvero provenire da un governo scandinavo.

Mi interesserebbe sapere innanzitutto che ne è del diritto di autodeterminazione, nello specifico delle prostitute, e di decidere loro cosa è svilente/violento e cosa no.

Sospetto che possa venire utilizzata come spiraglio per intrufolarsi nelle stanze da letto altrui e vietare con le stesse motivazioni anche i giocattolini sessuali e per le pratiche sadomaso.

Mi piacerebbe infine sapere come hanno accolto la cosa le professioniste stesse, visto che sono loro che ci vivono e saranno loro a dover inventare sistemi per eludere i controlli (I barbogi al governo non penseranno mica di por termine tanto facilmente alla professione più antica del mondo)

_________________
Mi dissocio espressamente da tutte le dichiatrazioni da me rilasciate a partire da un'ora fa.
Qualunque somiglianza con la realtà è puramente casuale e inintenzionale.

La pena di morte andrebbe applicata immediatamente e senza processo a chiunque, anche in tenera età, esprimesse il mero desiderio di diventare giudice o funzionario di qualsiasi categoria.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49088
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Test antidroga obbligatorio nelle scuole

Messaggio Da primaverino il Sab 8 Ago - 11:54

Rasputin ha scritto:
Colpire il cliente e non la prostituta: è questa la ricetta svedese per affrontare il tema della prostituzione. Né tolleranza né liberalizzazione, quindi, ma un giro di vite che a fine febbraio è stato preso come modello anche dal Parlamento Europeo. Non senza polemiche. Clienti nel mirino  La Svezia ha modificato la propria legislazione in materia nel 1999. Il principio di base è che la compravendita del sesso è una forma di violenza, svilisce l’essere umano e mina la parità di genere. Il paese ha depenalizzato l’attività di chi si prostituisce, ma ha vietato l’acquisto di sesso. In altre parole, a commettere un reato è il cliente: un modo alternativo per scoraggiare il commercio sessuale. "

Non ho verificato la fonte ma stento a credere che una puttanata del genere possa davvero provenire da un governo scandinavo.

Mi interesserebbe sapere innanzitutto che ne è del diritto di autodeterminazione, nello specifico delle prostitute, e di decidere loro cosa è svilente/violento e cosa no.

L'informazione riportata da Holu è corretta.
La prostituzione in europa viene sostanzialmente affrontata secondo tre modelli legislativi.

1) Modello proibizionista: si punisce la prostituta e non il cliente.
Tale orientamento è tipico praticamente di quasi tutti i Paesi dell'Est Europa.

2) Modello abolizionista; lo Stato non sanziona né il cliente né l'offerente, ma tende a scoraggiare tale pratica ponendo dei vincoli legati all'induzione, lo sfruttamento, il favoreggiamento dell'attività etc. (è il sistema maggiormente diffuso in Europa, Italia inclusa).

3) Modello regolamentarista: la prostituzione è legale e viene disciplinata a seconda delle leggi dello Stato: questo sistema è in auge in Krukkia, Olanda, Turchia, Austria, Svizzera, Grecia, Ungheria e Lettonia.
In alcuni di questi Paesi i "bordelli" sono affidati alla gestione dei privati, altrove sono statali.

Il caso svedese, pertanto, può includersi nel novero del proibizionismo ma... Alla rovescia.

Presumo che in Svezia abbiano "nasato" che dietro tante libere professioniste "per scelta" si annidi invece un vero e proprio racket.

primaverino
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4750
Età : 52
Località : variabile
Occupazione/Hobby : sedentario
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Test antidroga obbligatorio nelle scuole

Messaggio Da Rasputin il Dom 9 Ago - 11:25

primaverino ha scritto:

L'informazione riportata da Holu è corretta.
La prostituzione in europa viene sostanzialmente affrontata secondo tre modelli legislativi.

1) Modello proibizionista: si punisce la prostituta e non il cliente.
Tale orientamento è tipico praticamente di quasi tutti i Paesi dell'Est Europa.

2) Modello abolizionista; lo Stato non sanziona né il cliente né l'offerente, ma tende a scoraggiare tale pratica ponendo dei vincoli legati all'induzione, lo sfruttamento, il favoreggiamento dell'attività etc. (è il sistema maggiormente diffuso in Europa, Italia inclusa).

3) Modello regolamentarista: la prostituzione è legale e viene disciplinata a seconda delle leggi dello Stato: questo sistema è in auge in Krukkia, Olanda, Turchia, Austria, Svizzera, Grecia, Ungheria e Lettonia.
In alcuni di questi Paesi i "bordelli" sono affidati alla gestione dei privati, altrove sono statali.

Il caso svedese, pertanto, può includersi nel novero del proibizionismo ma... Alla rovescia.

Presumo che in Svezia abbiano "nasato" che dietro tante libere professioniste "per scelta" si annidi invece un vero e proprio racket.

Ottimo chiarimento, grazie. Personalmente qui ho conosciuto 3 professioniste, tutte e 3 per scelta (Sto a quanto mi dicono perchè non ho motivo di dubitarne).

Però non so come stanno le cose ad es. nei  night club, dove le "Lavoratrici" sono per lo più dei paesi dell'est o peggio ancora latinoamericane, là sí ci potrebbe essere sotto qualcosa di organizzato.

Ma tu della faccenda svedese che pensi?

_________________
Mi dissocio espressamente da tutte le dichiatrazioni da me rilasciate a partire da un'ora fa.
Qualunque somiglianza con la realtà è puramente casuale e inintenzionale.

La pena di morte andrebbe applicata immediatamente e senza processo a chiunque, anche in tenera età, esprimesse il mero desiderio di diventare giudice o funzionario di qualsiasi categoria.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49088
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Test antidroga obbligatorio nelle scuole

Messaggio Da primaverino il Dom 9 Ago - 11:42

Rasputin ha scritto:

Ottimo chiarimento, grazie. Personalmente qui ho conosciuto 3 professioniste, tutte e 3 per scelta (Sto a quanto mi dicono perchè non ho motivo di dubitarne).

Però non so come stanno le cose ad es. nei  night club, dove le "Lavoratrici" sono per lo più dei paesi dell'est o peggio ancora latinoamericane, là sí ci potrebbe essere sotto qualcosa di organizzato.

Ma tu della faccenda svedese che pensi?

La situazione svedese è mutuata da preconcetti tipicamente ideologici tendenti a considerare l'atto prostitutivo intrinsecamente violento e coercitivo "in sé e per sé".
Ideologia spacciata per oggettività... Nulla di nuovo, insomma.

EDIT:
La legge Merlin si basava sugli stessi "principi".

primaverino
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4750
Età : 52
Località : variabile
Occupazione/Hobby : sedentario
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Test antidroga obbligatorio nelle scuole

Messaggio Da Rasputin il Dom 9 Ago - 19:43

primaverino ha scritto:
Rasputin ha scritto:

Ottimo chiarimento, grazie. Personalmente qui ho conosciuto 3 professioniste, tutte e 3 per scelta (Sto a quanto mi dicono perchè non ho motivo di dubitarne).

Però non so come stanno le cose ad es. nei  night club, dove le "Lavoratrici" sono per lo più dei paesi dell'est o peggio ancora latinoamericane, là sí ci potrebbe essere sotto qualcosa di organizzato.

Ma tu della faccenda svedese che pensi?

La situazione svedese è mutuata da preconcetti tipicamente ideologici tendenti a considerare l'atto prostitutivo intrinsecamente violento e coercitivo "in sé e per sé".
Ideologia spacciata per oggettività... Nulla di nuovo, insomma.

EDIT:
La legge Merlin si basava sugli stessi "principi".

Sono deluso...

_________________
Mi dissocio espressamente da tutte le dichiatrazioni da me rilasciate a partire da un'ora fa.
Qualunque somiglianza con la realtà è puramente casuale e inintenzionale.

La pena di morte andrebbe applicata immediatamente e senza processo a chiunque, anche in tenera età, esprimesse il mero desiderio di diventare giudice o funzionario di qualsiasi categoria.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49088
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Test antidroga obbligatorio nelle scuole

Messaggio Da holubice il Lun 10 Ago - 7:54

Rasputin ha scritto:... Mi piacerebbe infine sapere come hanno accolto la cosa le professioniste stesse, visto che sono loro che ci vivono e saranno loro a dover inventare sistemi per eludere i controlli (I barbogi al governo non penseranno mica di por termine tanto facilmente alla professione  più antica del mondo)
Non nego certo che, qua e là, ci siano delle donne che intraprendono l'attività in autonomia, come libera scelta e con molto profitto. Ma realtà che ho sotto gli occhi è molto diversa: vado spesso in un bar che, ultimamente, è stato circondato da signorine intente nel meretricio. A dire il vero tutta la strada nazionale ora è punteggiata di parcheggi e benzinai dove si esercita la professione. A me questo non importa più di tanto, io seguo i dettami dello Straccione, e sto dalla parte della sgualdrina da lapidare. Ma Il bar che vi dicevo è frequentato anche da alcuni protettori, lì vedi sempre appollaiati al tavolino a ridere e a scherzare. E a riempirle di botte se l'incasso non è quanto preventivato.

La realtà di queste ragazze è quasi sempre questa:

Corriere:L' odissea di una giovane romena «Eravamo solo merce da comprare»



... ovvero spesso prendono ragazzine da uno dei numerosi orfanotrofi fatti costruire da Ceausescu (quelli fattti quando voleva raddoppiare la popolazione del Paese per renderlo forte ed invincibile) perché sono le più sole ed indifese, ovvero quelle che non avranno nessuna famiglia disposta ad aiutarli e rimpatriarli. Passano dalla padella dell'orfanotrofio rumeno (vi lascio immaginare come gestito) all'inferno del grande raccordo anulare di Roma ...



Tutto questo per dire che anche rubare dentro una casa è un'antica professione. Ma non per questo va lasciata fare, data la radicata tradizione ...


crying

holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 6100
Età : 114
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Novello Disoccupato
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Test antidroga obbligatorio nelle scuole

Messaggio Da Rasputin il Lun 10 Ago - 10:27

holubice ha scritto:[...]

Tutto questo per dire che anche rubare dentro una casa è un'antica professione. Ma non per questo va lasciata fare, data la radicata tradizione ...

crying

Non nego che esista ciò di cui parli, però vorrei sottolineare due punti ben precisi:

- mai sostenuto che bisogna lasciar fare per via della radicata tradizione, si lascia fare nella misura in cui (Lo so, qui le cose si complicano) la professione viene esercitata per (Più o meno, ma anche i netturbini lavorano per mangiare eh) libera scelta

- per me punire il cliente equivale a punire il cliente degli spacciatori di droghe illegali, se credono in quel modo non dico di risolvere, ma nemmeno di arginare il problema, stanno delirando

_________________
Mi dissocio espressamente da tutte le dichiatrazioni da me rilasciate a partire da un'ora fa.
Qualunque somiglianza con la realtà è puramente casuale e inintenzionale.

La pena di morte andrebbe applicata immediatamente e senza processo a chiunque, anche in tenera età, esprimesse il mero desiderio di diventare giudice o funzionario di qualsiasi categoria.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49088
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Test antidroga obbligatorio nelle scuole

Messaggio Da Justine il Lun 10 Ago - 18:58

holubice ha scritto:
La realtà di queste ragazze è quasi sempre questa:

Corriere:L' odissea di una giovane romena «Eravamo solo merce da comprare»
E non vedo come potrebbe purtroppo essere diversa, dato che i presupposti per lo svolgimento di un'attività simile sono quelli.

Se si trattasse di un servizio in cui il "cliente" richiede affetto e compagnia, magari, si potrebbe sperare in un trattamento diverso di queste povere donne.

_________________
[...] l'aeroporto c'è, no non c'è, pregasi indagare sulle differenze tra orari di percorrenza e orari sulle tabelle, la fermata si chiama aeroporto ma non è un aeroporto, differenze tra curare e guarire, cantanti lirici londinesi comunisti, 180% dei cinesi [...] (Jess)

Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15314
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

http://amarantha.neocities.org/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Test antidroga obbligatorio nelle scuole

Messaggio Da Rasputin il Lun 10 Ago - 19:57

Justine ha scritto:
holubice ha scritto:
La realtà di queste ragazze è quasi sempre questa:

Corriere:L' odissea di una giovane romena «Eravamo solo merce da comprare»
E non vedo come potrebbe purtroppo essere diversa, dato che i presupposti per lo svolgimento di un'attività simile sono quelli.

Se si trattasse di un servizio in cui il "cliente" richiede affetto e compagnia, magari, si potrebbe sperare in un trattamento diverso di queste povere donne.

Esiste, le poche professioniste che ho conosciuto abbastanza per parlarne me lo hanno confermato.

E mi hanno anche detto un'altra cosa, che io per il momento relego a livello di ipotesi ma non da scartare: sostengono di contribuire ad arginare le statistiche degli stupri.

A me pare abbastanza plausibile.

_________________
Mi dissocio espressamente da tutte le dichiatrazioni da me rilasciate a partire da un'ora fa.
Qualunque somiglianza con la realtà è puramente casuale e inintenzionale.

La pena di morte andrebbe applicata immediatamente e senza processo a chiunque, anche in tenera età, esprimesse il mero desiderio di diventare giudice o funzionario di qualsiasi categoria.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49088
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Test antidroga obbligatorio nelle scuole

Messaggio Da invisiblemonsters il Mar 25 Ago - 18:27

In tutta sincerità non credo che un controllo possa risolvere il problema della droga, molti ragazzini ci cascano perchè "fa figo", dovrebbero essere educati, a scuola (cosa che non avviene, perchè le istituzioni non funzionano come dovrebbero), più che obbligati a svolgere esami di questo genere. Però alla fine ognuno fa ciò che gli pare...

invisiblemonsters
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 411
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 21.08.15

Tornare in alto Andare in basso

Re: Test antidroga obbligatorio nelle scuole

Messaggio Da Minsky il Mar 25 Ago - 18:47

Rasputin ha scritto:
Justine ha scritto:
holubice ha scritto:
La realtà di queste ragazze è quasi sempre questa:

Corriere:L' odissea di una giovane romena «Eravamo solo merce da comprare»
E non vedo come potrebbe purtroppo essere diversa, dato che i presupposti per lo svolgimento di un'attività simile sono quelli.

Se si trattasse di un servizio in cui il "cliente" richiede affetto e compagnia, magari, si potrebbe sperare in un trattamento diverso di queste povere donne.

Esiste, le poche professioniste che ho conosciuto abbastanza per parlarne me lo hanno confermato.

E mi hanno anche detto un'altra cosa, che io per il momento relego a livello di ipotesi ma non da scartare: sostengono di contribuire ad arginare le statistiche degli stupri.

A me pare abbastanza plausibile.
A me pare molto plausibile.

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13439
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Test antidroga obbligatorio nelle scuole

Messaggio Da Justine il Mar 25 Ago - 18:52

Confermo. Il motore del mondo non è l'amore, ma la frustrazione sessuale, provare per credere

_________________
[...] l'aeroporto c'è, no non c'è, pregasi indagare sulle differenze tra orari di percorrenza e orari sulle tabelle, la fermata si chiama aeroporto ma non è un aeroporto, differenze tra curare e guarire, cantanti lirici londinesi comunisti, 180% dei cinesi [...] (Jess)

Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15314
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

http://amarantha.neocities.org/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Test antidroga obbligatorio nelle scuole

Messaggio Da adif il Mer 26 Ago - 3:53

ora dirò la stronzata delle 6 di mattina

il motore del mondo è:  la fame
figa e soldi secondi a pari merito

adif
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 771
Età : 42
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 05.12.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Test antidroga obbligatorio nelle scuole

Messaggio Da Justine il Mer 26 Ago - 6:35

Ma mi sa che le hai azzeccate tutte e tre...

Comunque burocrazia, imposizioni e madonne varie sono le cose che più contribuiscono a questo stato di cose.

Se non si assimilassero gli stupefacenti al concetto di trasgressione (quale, potenzialmente rincretinirsi a vita nel caso in cui non si sia costituzionalmente portati?), staremmo meglio (vedi Colorado, limitatamente alle sostanze leggere)

_________________
[...] l'aeroporto c'è, no non c'è, pregasi indagare sulle differenze tra orari di percorrenza e orari sulle tabelle, la fermata si chiama aeroporto ma non è un aeroporto, differenze tra curare e guarire, cantanti lirici londinesi comunisti, 180% dei cinesi [...] (Jess)

Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15314
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

http://amarantha.neocities.org/

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum