Pena di morte...

Pagina 42 di 43 Precedente  1 ... 22 ... 41, 42, 43  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Pena di morte...

14% 14% 
[ 13 ]
86% 86% 
[ 82 ]
 
Totale dei voti : 95

Re: Pena di morte...

Messaggio Da iosonoateo il Lun 9 Dic - 14:41

Faria ha scritto:1- non più esemplare ma la pena che il sistema giudiziario prevede
2-laffidabilità della giustizia è un fattore importante, ma negli usa e nella maggior parte dei paesi del primo mondo non è un probleba
3-l'innocenza presunta è irrilevante; altreimenti bisognerebbe essere contrari a qualsiasi pena
4-il tuo ultimo punto è un non sequitur incredibile


quindi secondo la tua logica:
1-visto che la prevede allora sentiamoci liberi di uccidere le persone come faceva la chiesa con le inquisizioni  diffidente 
2-quindi fomentiamo la mala giustizia, tanto se un innocente viene ucciso per legge e magari è innocente chi se ne frega, tanto non è un problema per i paesi del primo mondo  diffidente 
3-solo il fatto che tu pensi che l'innocenza presunta sia irrilevante mi fa venire il voltastomaco, questo dimostra quanto la mente umana sia messa male, in quel caso non è più giustizia, dimostra solo che dei carnefici cercano carne fresca con cui divertirsi
4- non penso proprio che sia un no sequitur, evidentemente tu sei una di quelle persone che per arrivare a determinate conclusioni ti basi su idee di qualcuno e te le fai tue, e argomenti coi copiaincolla, altrimenti saresti arrivato subito alla conclusione che quello che ti ho spiegato potrebbe essere benissimo una situazione reale.

poi voglio portare questo esempio basandomi su quello che hai detto:
ipotizziamo che io ed un altra persona siamo insieme in un luogo dove non ce nessuno, ci mettiamo a parlare e di getto questa persona mi aggredisce, io per difendermi trovo un mattone e glielo do in testa e involontariamente visto il disordine lo uccido, all'arrivo delle forze dell'ordine mi trovano e mi arrestano, purtroppo non essendoci nessuno nei paraggi ed essendo l'altra persona morta non ce nessuno che in qualche modo possa confermare la mia innocenza nonostante io abbia raccontato come siano andati i fatti, ovvero che sia stato lui ad aggredirmi e che io mi sia solo difeso, e purtroppo nella foga e ne casino della rissa io l'abbia colpito in un punto vitale.A questo punto mi condannano, visto che hanno trovato me, un mattone insanguinato e un cadavere, e mi sottopongono alla pena di morte visto che in quello stato funziona così.

ora spiegami, questo lo trovi giusto? visto che sei così tanto bravo e qui qualcuno ti trova così tanto intelligente argomentami questa cosa e spiegami cosa ce di giusto ad attuare la pena di morte come punizione.

iosonoateo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4086
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 02.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pena di morte...

Messaggio Da paolo1951 il Lun 9 Dic - 15:32

iosonoateo ha scritto:... non serve argomentare, come si fa nel 2013 a pensare ancora che la pena di morte possa essere una punizione più esemplare della reclusione, alla faccia dell'evoluzione umana  diffidente immagino che poi tu per essere arrivato a questa conclusione abbia ben ponderato su queste cose:
-l'affidabilità della giustizia di un paese
-l'innocenza di chi viene accusato(se uno viene ucciso e poi è innocente come la metti?)
-il fatto che se ci fosse la pena di morte i crimini rischierebbero di aumentare e diventare più pericolosi, perché chi delinque entra in un ottica in cui se sa che rischia di essere ucciso allora tanto vale compiere un reato più grande( come reati terroristici )
Premesso che io sono contrario alla pena di morte (salvo in situazioni del tutto particolari, tipo ad esempio durante una guerra partigiana in cui ovviamente non è possibile allestire carceri).
Mi stupisce (ma non troppo) vedere che un forumista dal nick "iosonoateo" ritenga che esistono verità assolute che non  devono, non è lecito mettere in discussione.
ISA tutto è discutibile!

PS: naturalmente è discutibile anche questa mia affermazione...  carneval 

paolo1951
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 5278
Età : 65
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pena di morte...

Messaggio Da Faria il Lun 9 Dic - 15:54

iosonoateo ha scritto:
3-solo il fatto che tu pensi che l'innocenza presunta sia irrilevante mi fa venire il voltastomaco, questo dimostra quanto la mente umana sia messa male, in quel caso non è più giustizia, dimostra solo che dei carnefici cercano carne fresca con cui divertirsi
Non hai capirto quello che intendevo: volevo dire che il fatto che si possano condannare innocenti è irrilevante al momento di decidere che al reato x corrisponde la pena y

Faria
-------------
-------------

Numero di messaggi : 587
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 06.01.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pena di morte...

Messaggio Da mix il Lun 9 Dic - 16:13

iosonoateo ha scritto:
mix ha scritto:mò se lo cucina
se sei qui per partecipare alla conversazione ok, altrimenti astieniti  :si si: 
da quando sei un moderatore?  carneval ahahahahahah ahahahahahah 

mix
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6583
Località : .
Occupazione/Hobby : .
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pena di morte...

Messaggio Da primaverino il Lun 9 Dic - 16:27

Faria ha scritto:
iosonoateo ha scritto:
3-solo il fatto che tu pensi che l'innocenza presunta sia irrilevante mi fa venire il voltastomaco, questo dimostra quanto la mente umana sia messa male, in quel caso non è più giustizia, dimostra solo che dei carnefici cercano carne fresca con cui divertirsi
Non hai capirto quello che intendevo: volevo dire che il fatto che si possano condannare innocenti è irrilevante al momento di decidere che al reato x corrisponde la pena y

Non fa una piega.
Infatti l'irrogazione della pena a parità di reato (l'omicidio, giusto per rimanere in tema) viene trattata diversamente anche in base alla pericolosità sociale del reo.
Un Totò Riina rimane all'ergastolo perché si teme (giustamente) che non appena rimesso in libertà farà esattamente quello che ha sempre fatto: il mafioso violento.
Un Vallanzasca (responsabile di otto omicidi, se non erro) ed ex-nemico pubblico n. 1 viene ritenuto parzialmente "redento" data la sua decaduta pericolosità sociale.
Un'Erica de Nardo (o un Pietro Maso) vengono valutati diversamente data la loro bassa pericolosità sociale al di la dell'efferatezza modale dei crimini compiuti.

primaverino
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4750
Età : 52
Località : variabile
Occupazione/Hobby : sedentario
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pena di morte...

Messaggio Da francy1 il Lun 9 Dic - 17:15

Ho votato contrario perché lo sono in assoluto, non tanto per ragioni morali ma perché i delitti che la prevedono non sono mai scomparsi. Inoltre, delitti come l'omicidio viene commesso anche legalmente senza che nessuno si sogni di porvi rimedio.
Pertanto, trovo inutile discutere su presunte innocenze e simili problematiche. Sono più interessato a due tematiche: la deterrenza e la violenza legalizzata.

La pena di morte, di fatto, non è mai servita come deterrente nei confronti dei delitti che la prevedono come l'omicidio. Questo è dimostrato dai tanti delitti che si commettono nei luoghi dove è prevista. Non per niente molte nazioni l'hanno abbandonata.

La guerra è la più grande macchina di omicidi di massa e nessuno si sogna di processare chi la sostiene, oh forse sbaglio, a pagare sono solo i vinti.

francy1
------------
------------

Maschile Numero di messaggi : 12
Età : 65
Località : Notaresco
Occupazione/Hobby : pensionato
SCALA DI DAWKINS :
6 / 706 / 70

Data d'iscrizione : 03.12.13

http://ilmioblog.blogattivo.com/Blog-globale-b0.htm

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pena di morte...

Messaggio Da iosonoateo il Lun 9 Dic - 17:18

@paolo1951
non  una questione di discutibile o no, il fatto è che la pena di morte non è la soluzione, ci sono miriadi di motivazioni razionali a riguardo, una delle motivazioni fondamentali è il fatto che nessuno può realmente sapere se una persona ha compiuto o no un reato, neanche dopo l'appello di terzo grado, basti pensare che in ogni paese vengono considerati reato cose che in altri paesi non lo è, un esempio può essere l'Arabia saudita, li ti fucilano per una sciocchezza.

@mix
non sono un moderatore, solo che stavo discutendo con faria, e certe tue affermazioni te le puoi tenere

@faria
e questo è sbagliato, la legge italiana prevede che un soggetto venga punito solo dopo la condanna, quindi se una persona è innocente lo è fino a quando non so decide la cassazione(nel caso di ricorso) se ci fosse la pena di morte cosa dovrebbero fare? intanto lo ammazzano, poi se è innocente?

iosonoateo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4086
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 02.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pena di morte...

Messaggio Da francy1 il Lun 9 Dic - 17:27

Sono d'accordo che il criminsasle debba ripagare la società, ma i lavori forzati mi sembrano un po' ... forzati.Propenderei piuttosto per lavori utili e retribuiti dove parte del guadagno vada alla vittima per ripagarla del danno subito; più alto il danno, più lunga la detenzione ...Godless ha scritto:
maxsar ha scritto:Contrario e sinceramente anche all'ergastolo.

Idem, personalmente sono contrario anche alla galera; il criminale/assassino/stupratore/ecc deve "ripagare" la società, non diventare una zecca mantenuta dallo stato. Per questo sono per i lavori forzati.

francy1
------------
------------

Maschile Numero di messaggi : 12
Età : 65
Località : Notaresco
Occupazione/Hobby : pensionato
SCALA DI DAWKINS :
6 / 706 / 70

Data d'iscrizione : 03.12.13

http://ilmioblog.blogattivo.com/Blog-globale-b0.htm

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pena di morte...

Messaggio Da Faria il Lun 9 Dic - 17:29

niente, continui a non capire

Faria
-------------
-------------

Numero di messaggi : 587
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 06.01.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pena di morte...

Messaggio Da mix il Lun 9 Dic - 17:55

iosonoateo ha scritto:@mix
non sono un moderatore, solo che stavo discutendo con faria, e certe tue affermazioni te le puoi tenere
Discuti, dici?  boh 

Sei su un forum pubblico e non decidi tu di ciò che scrivono gli altri.
Se non vuoi interventi che non ti vanno passa ad un media privato.
Se non capisci neppure così, te lo spiegherò ancora più chiaramente al prossimo post.

mix
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6583
Località : .
Occupazione/Hobby : .
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pena di morte...

Messaggio Da Lyallii il Lun 9 Dic - 18:00

Io la penso come Davide sulla pena di morte.

Lyallii
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 4703
Età : 32
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 19.02.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pena di morte...

Messaggio Da BestBeast il Lun 9 Dic - 18:49

Rispetto a questa tematica, io faccio parte della frangia più estremista: sono per la pena di vita.

BestBeast
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 2930
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pena di morte...

Messaggio Da paolo1951 il Lun 9 Dic - 18:53

iosonoateo ha scritto:@paolo1951
non  una questione di discutibile o no, il fatto è che la pena di morte non è la soluzione, ci sono miriadi di motivazioni razionali a riguardo, una delle motivazioni fondamentali è il fatto che nessuno può realmente sapere se una persona ha compiuto o no un reato, neanche dopo l'appello di terzo grado, basti pensare che in ogni paese vengono considerati reato cose che in altri paesi non lo è, un esempio può essere l'Arabia saudita, li ti fucilano per una sciocchezza.
....
ISA non ci siamo capiti: sulla pena di morte la penso come te, ma per me nulla costituisce una questione su cui escludo a priori di poter cambiare idea, su cui ritengo che non sia da prendere in considerazione anche la tesi opposta alla mia.
E prendere in considerazione è cosa ben diversa dall'accettare!
Tanto per fare l'avvocato del Diavolo: sei proprio sicura che lasciar marcire un innocente all'ergastolo (cosa già capitata) sia più pietoso, più umano, più "giusto" che togliergli la vita in modo magari indolore?
Non è mica detto che tolta la pena di morte, l'errore giudiziario, o addirittura la dolosa macchinazione di un giudice per condannare un nemico innocente (almeno del reato di cui è imputato) diventi cosa impossibile.
Guarda che le revisioni di un processo ormai passato in giudicato sono casi rarissimi... è presumibile che ben pochi innocenti si siano salvati grazie al fatto che la loro condanna non fosse stata alla pena capitale, e quindi la gran massa di questi innocenti li abbiamo torturati per tutta la vita (o comunque per decenni) con la detenzione.

paolo1951
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 5278
Età : 65
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pena di morte...

Messaggio Da paolo1951 il Lun 9 Dic - 19:13

francy1 ha scritto:
Sono d'accordo che il criminsasle debba ripagare la società, ma i lavori forzati mi sembrano un po' ... forzati.Propenderei piuttosto per lavori utili e retribuiti dove parte del guadagno vada alla vittima per ripagarla del danno subito; più alto il danno, più lunga la detenzione ...Godless ha scritto:
maxsar ha scritto:Contrario e sinceramente anche all'ergastolo.

Idem, personalmente sono contrario anche alla galera; il criminale/assassino/stupratore/ecc deve "ripagare" la società, non diventare una zecca mantenuta dallo stato. Per questo sono per i lavori forzati.
... qui è difficile capire quale sia il pensiero dei vari forumisti ... tanto male sono state fatte le citazioni!
Comunque io volevo dire che una pena intesa come punizione, vendetta, rieducazione forzata ... non mi piace.
La pena detentiva in uno stato liberale dovrebbe essere solo il mezzo con cui la società si difende.
Lo Stato ti chiude in galera semplicemente perché tu reo non possa più recare danno alla società.
In tutti gli altri casi e per altre esigenze (tipo quella di "dissuadere" gli altri a comportarsi in modo criminoso) si dovrebbero utilizzare altri mezzi, anche se so bene che la cosa non è facile.

paolo1951
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 5278
Età : 65
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pena di morte...

Messaggio Da mix il Lun 9 Dic - 19:23

BestBeast ha scritto:Rispetto a questa tematica, io faccio parte della frangia più estremista: sono per la pena di vita.
Bella questa! ... anzi, bestiale!  ok2 

mix
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6583
Località : .
Occupazione/Hobby : .
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pena di morte...

Messaggio Da BestBeast il Lun 9 Dic - 19:40

Mix ha scritto:Bella questa! ... anzi, bestiale! 


Ammazza, il verde di Mix ne vale almeno 10!  saluto...

BestBeast
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 2930
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pena di morte...

Messaggio Da Fux89 il Lun 9 Dic - 21:03

Verde anche da parte mia. ok

Fux89
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 16173
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 20.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pena di morte...

Messaggio Da mix il Lun 9 Dic - 21:38

BestBeast ha scritto:
Mix ha scritto:Bella questa! ... anzi, bestiale! 


Ammazza, il verde di Mix ne vale almeno 10!  saluto...
Considera che io non ho messo il +
I verdi sono di altri estimatori della tua bella uscita.  ok2  saluto...
Spoiler:
Di solito io scrivo due parole. È ormai raro che usi rossi e verdi.

mix
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6583
Località : .
Occupazione/Hobby : .
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pena di morte...

Messaggio Da Rasputin il Dom 24 Gen - 22:44

Risuscito il thread perché sospetto di essermi accorto di una cosa: sospetto - ripeto - che la pena di morte, nelle forme in cui si applica oggi, sia quasi o del tutto esclusivamente mirata alla vendetta, a far soffrire il condannato costringendolo a sentire, coscientemente, di stare morendo.

Si chiama tortura.

Se cosí non fosse, se lo scopo veramente fosse solo di eliminare i soggetti socialmente pericolosi, nessuno avrebbe bisogno di escogitare complicate procedure di sedielettriche impiccagioni iniezioni letali (Anche quelle lente, il condannato muore per soffocamento da paralisi ma perfettamente cosciente) ecc., bensí basterebbe una comunissima anestesia totale con

- esecuzione del condannato incosciente o

- dose deliberatamente eccessiva con morte diretta

sono altresí convinto che tali metodi se applicati sarebbero anche notevolmente più economici nonché potrebbero addirittura modificare - occhio non cambiare, modificare - il mio parere sulla pena di morte.

_________________
Mi dissocio espressamente da tutte le dichiatrazioni da me rilasciate a partire da un'ora fa.
Qualunque somiglianza con la realtà è puramente casuale ed involontaria.
La pena di morte andrebbe applicata immediatamente e senza processo a chiunque, anche in tenera età, esprimesse il mero desiderio di diventare giudice o funzionario di qualsiasi categoria.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49146
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pena di morte...

Messaggio Da Minsky il Lun 25 Gen - 18:53

La pena di morte è comunque una cosa inumana, in qualsiasi modo sia somministrata. La colonia penale, invece, dove un delinquente può ripagare il suo debito con la società, è una buona soluzione per togliere di mezzo gli elementi nocivi e pericolosi.

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13509
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pena di morte...

Messaggio Da Rasputin il Lun 25 Gen - 19:24

Minsky ha scritto:La pena di morte è comunque una cosa inumana, in qualsiasi modo sia somministrata. La colonia penale, invece, dove un delinquente può ripagare il suo debito con la società, è una buona soluzione per togliere di mezzo gli elementi nocivi e pericolosi.

Spero non serva dire che sono d'accordo. La mia era solo una considerazione a margine wink..

_________________
Mi dissocio espressamente da tutte le dichiatrazioni da me rilasciate a partire da un'ora fa.
Qualunque somiglianza con la realtà è puramente casuale ed involontaria.
La pena di morte andrebbe applicata immediatamente e senza processo a chiunque, anche in tenera età, esprimesse il mero desiderio di diventare giudice o funzionario di qualsiasi categoria.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49146
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pena di morte...

Messaggio Da holubice il Ven 29 Gen - 15:56

Minsky ha scritto:La pena di morte è comunque una cosa inumana, in qualsiasi modo sia somministrata. La colonia penale, invece, dove un delinquente può ripagare il suo debito con la società, è una buona soluzione per togliere di mezzo gli elementi nocivi e pericolosi.
Uno potrebbe dire che la pena di morte, se non altro, non fa pesare il reo sulle spalle dei cittadini per una detenzione a vita. Gli tiro il collo e finito. Ma in realtà non è così neanche negli USA, anzi, i cosiddetti death man walking restano nei bracci della morte tantissimi anni, prima di finire arrostiti, con costi enormi anche là.

Sì. Anche io sono d'accordo a riaprire la Cayenna.



In questo caso lo Stato, all'aumentare dei detenuti, ha un considerevole aumento di forza lavoro e ritorno economico. Al detenuto non si paga nulla, tranne dei contributi figurativi, così che dopo aver scontato 25 anni potrà andarsene in pensione da vecchio ex coatto.

bananamix


holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 6103
Età : 114
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Novello Disoccupato
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pena di morte...

Messaggio Da Paolo il Ven 29 Gen - 18:51

holubice ha scritto:
Minsky ha scritto:La pena di morte è comunque una cosa inumana, in qualsiasi modo sia somministrata. La colonia penale, invece, dove un delinquente può ripagare il suo debito con la società, è una buona soluzione per togliere di mezzo gli elementi nocivi e pericolosi.
Uno potrebbe dire che la pena di morte, se non altro, non fa pesare il reo sulle spalle dei cittadini per una detenzione a vita. Gli tiro il collo e finito. Ma in realtà non è così neanche negli USA, anzi, i cosiddetti death man walking restano nei bracci della morte tantissimi anni, prima di finire arrostiti, con costi enormi anche là.


Vedi che fa bene Kim Jong un. Prima li impicca poi li processa. Non perde nè tempo nè soldi! wink..

Paolo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 8606
Età : 61
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pena di morte...

Messaggio Da lupetta il Ven 29 Gen - 20:43

uno che stupra un bambino fino ad ucciderlo dovrebbe avere anche il lusso di ricevere una morte dolce?
il bambino non l'ha avuta.

lupetta
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 9602
Età : 41
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Dubitare
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 11.11.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pena di morte...

Messaggio Da Rasputin il Ven 29 Gen - 21:10

lupetta ha scritto:uno che stupra un bambino fino ad ucciderlo dovrebbe avere anche il lusso di ricevere una morte dolce?
il bambino non l'ha avuta.

In primo luogo, che vantaggi porta la sua morte ed a chi. Vantaggi oggettivi dico.
Poi se davvero si vuole castigare qualcuno, la morte a me pare un modo stupido; morire è facile,è vivere che è difficile.

_________________
Mi dissocio espressamente da tutte le dichiatrazioni da me rilasciate a partire da un'ora fa.
Qualunque somiglianza con la realtà è puramente casuale ed involontaria.
La pena di morte andrebbe applicata immediatamente e senza processo a chiunque, anche in tenera età, esprimesse il mero desiderio di diventare giudice o funzionario di qualsiasi categoria.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49146
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 42 di 43 Precedente  1 ... 22 ... 41, 42, 43  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum