Open source o no?

Pagina 4 di 16 Precedente  1, 2, 3, 4, 5 ... 10 ... 16  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Open source o no?

Messaggio Da Rasputin il Mer 30 Set - 11:59

adif ha scritto:
Rasputin ha scritto:
adif ha scritto:rasp ma che dici?  :)

nella mia schermata pubblicità non ne ho visto

poi dimmi cosa mi sfugge se considero questi tre fatti:
- mantenere wiki costa 25 milioni
- il suo valore viene stimato sui 12,8 miliardi
- io la uso gratis

Ho detto VIDEO pubblicitari.
Quello che ti sfugge è che quei soldi da qualche parte devono venire. O pensi che Wikipedia riceva 25 milioni in offerte???
rileggi il 3d
parlavamo di cose gratis per me/noi
suvvia...

E ci risiamo: con quello che per noi è gratis, io non ci imbottisco i panini...(Ho messo anche il videino di Gaber per far capire)

Justine ha scritto:
È disponibile negli Stati Uniti il telefono che punta su sicurezza e privacy, equipaggiato per difendersi dai malware e dalle vulnerabilità di Android

Nessun OS è bulletproof, nessun software o piattaforma lo è e mi pareva di averlo rimarcato citando anche quella celebre frasetta: "Niente di ciò che è creato da mente umana è invulnerabile da mente umana"...

...incluso iOS, eh! :D

Come sempre, io rimarco il fatto che un sw open può beneficiare dell'apporto di molti più esperti di sicurezza, incluso i grandi exploiter che scoprono bachi di sicurezza da soli e spesso si pigliano anche ricompense, purtroppo non commisurate alle capacità di stanarli, ma il principio è che l'evoluzione (proprio in senso darwiniano) avviene molto più negli open source che in altro

Io riprovo a ritirare le riconclusioni: ben venga OO e tutti i SW open che vuoi, però al momento i tempi non sono maturi per farvi davvero affidamento.

Sic et simpliciter.

_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickok45)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)

avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 50145
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Open source o no?

Messaggio Da Justine il Mer 30 Set - 12:27

...ma nessun software, né open né closed source, è completamente affidabile, lo capiamo questo?

Tutti sono perforabili, a diversi livelli.

E' però un lungo e necessario processo di evoluzione, che nel sw libero avviene più velocemente.

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Open source o no?

Messaggio Da Justine il Mer 30 Set - 12:35

Poi in mezzo a tutta questa gazzarra abbiamo tralasciato il fatto che TOR è open source ._.

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Open source o no?

Messaggio Da holubice il Mer 30 Set - 16:52

Justine ha scritto:Il tempo usato per convertirsi porta buon frutto!
Parole sante ...

mgreen
avatar
holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 6230
Età : 115
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Novello Disoccupato
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Open source o no?

Messaggio Da Rasputin il Mer 30 Set - 17:00

Justine ha scritto:...ma nessun software, né open né closed source, è completamente affidabile, lo capiamo questo?

Tutti sono perforabili, a diversi livelli.

E' però un lungo e necessario processo di evoluzione, che nel sw libero avviene più velocemente.

Perforabile (Tutti) ed affidabile (Non tutti) non mi pare la stessa cosa. I software che uso per lavoro, 2 specifici (Trados e FrameMaker) ed altri di uso comune (AdobeReader, Word, Excel, PP la solita minestra insomma) a parte Word che qualche volta si è inceppato non mi hanno mai lasciato a piedi.

Justine ha scritto:Poi in mezzo a tutta questa gazzarra abbiamo tralasciato il fatto che TOR è open source ._.

Vedi? Io nemmeno lo sapevo, lo uso e basta. Occhio però, è un browser e di quelli abbiamo già parlato (E mi pare che siamo rimasti concordi)

_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickok45)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)

avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 50145
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Open source o no?

Messaggio Da holubice il Mer 30 Set - 17:06

Rasputin ha scritto:Semplicemente non ci credo, se è vero che il popolo è bue, è pure vero che anche il più fervido dei credenti è capace di leggere (E comportarsi di conseguenza) il suo estratto conto. Allora se una certa inerzia è comprensibile a livello individuale, a livello commerciale non lo è più; per scemi che siano, gli amministratori delle ditte i conti li sanno fare. No, ci dev'essere sotto qualcos'altro, la tua mi pare un'argomentazione debole ...
Quando ero ragazzo, mio fratello si comprò un p.c., era un 286 di processore, con ben 1 mega di Ram ed un disco fisso di sciccosi 40 mega. Gli costò una fortuna. Lo usavo anche io, anche se ero più piccolo, mi ricordo che su quel Windows 3.1 girava anche Word, non ricordo che versione: all'epoca io riuscivo a scriverci la mia bella lettera, avevo un dizionario che mi correggeva le sviste, volendo potevo incollare delle immagini nel testo.

Sono passati 26/27 anni, ho tra le mani un computer con 4.000 mega di Ram, un disco fisso di 500.000 mega di Ram, l'altro ieri ho fatto il passaggio da Windows 8.1 a Windows 10 e, vi confesso, la  scrittura della mia lettera, la mia stessa lettera che scrivevo tanti anni fa, con le stesse caratteristiche ed esigenze, vi confesso che mi si è rallentata alquanto. Ribadisco, ho una macchina, all'ingrosso, 4.000 volte più potente, devo fare lo stesso lavoro, e l'ambiente mi sta andando in vacca. Sì, tante volte trovo un po' ridicolo il complottismo di Rusp, ma questa volta ha colto nel segno.

Siccome la stragrande maggioranza degli utenti fa cose molto semplici, quali navigare su internet, al massimo scrivere una lettera all'asilo, se le cose non le imputtanassero ad arte il p.c. che avevate 10 anni fa, forse anche 15 anni fa, avrebbe potuto benissimo fare il suo servizio anche stasera.

Un incubo per i vari Hp, Intel, Lenovo, etc. etc...

Perché, secondo voi, i produttori di p.c. vendono macchine esclusivamente con Windows pre-installato? Perché debbono soggiacere al predominio ed alla posizione dominante di Winzozz? Macché, secondo me c'è un tacito patto: io vendo solo ed esclusivamente macchine con Windows, tu mi assicuri che dopo 7 anni circa dall'acquisto la macchina vada a puttane.

Con reciproco vantaggio.


boxed
avatar
holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 6230
Età : 115
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Novello Disoccupato
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Open source o no?

Messaggio Da Justine il Mer 30 Set - 17:15

Ma non è vero niente che Win è preinstallato ovunque, per risparmiare spesso anche io ho acquistato pc vergini (privi di OS, al max avevano FreeDos!)
Windows viene eradicato alla prima, quando uno che acquista un PC e se ne intende un po' ne ha la possibilità. Se leggi review qui e là sugli acquisti online, spesso ti accorgerai che il wipeout della bestia di MS è la prima cosa che fanno, ancor prima quasi di togliere l'imballo
Lo spellchecker era comunque incluso nel Word per release 3.1.x

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Open source o no?

Messaggio Da Justine il Mer 30 Set - 17:20

Rasputin ha scritto:
Perforabile (Tutti) ed affidabile (Non tutti) non mi pare la stessa cosa. I software che uso per lavoro, 2 specifici (Trados e FrameMaker) ed altri di uso comune (AdobeReader, Word, Excel, PP la solita minestra insomma) a parte Word che qualche volta si è inceppato non mi hanno mai lasciato a piedi.

...ma parliamo di OS (menzionavamo Android) o di software? :D

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Open source o no?

Messaggio Da Rasputin il Mer 30 Set - 17:25

holubice ha scritto:[...]
Perché, secondo voi, i produttori di p.c. vendono macchine esclusivamente con Windows pre-installato? Perché debbono soggiacere al predominio ed alla posizione dominante di Winzozz? Macché, secondo me c'è un tacito patto: io vendo solo ed esclusivamente macchine con Windows, tu mi assicuri che dopo 7 anni circa dall'acquisto la macchina vada a puttane.

Con reciproco vantaggio.


boxed

Effettivamente questa mi pare una riflessione degna di considerazione. O - per fare un altro esempio - chi non conosce il meccanismo delle stampanti vendute sottocosto, per poi far pagare 25 neuri l'una le cartucce di inchiostro?

_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickok45)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)

avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 50145
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Open source o no?

Messaggio Da Rasputin il Mer 30 Set - 17:31

Justine ha scritto:
Rasputin ha scritto:
Perforabile (Tutti) ed affidabile (Non tutti) non mi pare la stessa cosa. I software che uso per lavoro, 2 specifici (Trados e FrameMaker) ed altri di uso comune (AdobeReader, Word, Excel, PP la solita minestra insomma) a parte Word che qualche volta si è inceppato non mi hanno mai lasciato a piedi.

...ma parliamo di OS (menzionavamo Android) o di software? :D

Qui

http://atei.forumitalian.com/t6679p70-open-source-o-no#344661

dicevi software

_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickok45)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)

avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 50145
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Open source o no?

Messaggio Da Justine il Mer 30 Set - 17:46

Ok, allora è un discorso generico: tra gli open source rientrano ovviamente

-alcune applicazioni
-alcuni OS

esattamente come avviene per i closed source

Il discorso che facevo su Android rimane comunque invariato. Non so comunque che vantaggio qualche cyberintruso potrebbe ricavare nel perforare da remoto Trados :D Mentre si possono immaginare i vantaggi ricavabili dal bucare Android o iOS (non per nulla entrambi sono sempre al centro di attacchi e exploit folli, come è sempre accaduto anche a tutti gli OS per desktop, tra l'altro)

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Open source o no?

Messaggio Da Rasputin il Mer 30 Set - 18:13

Justine ha scritto:Ok, allora è un discorso generico: tra gli open source rientrano ovviamente

-alcune applicazioni
-alcuni OS

esattamente come avviene per i closed source

Il discorso che facevo su Android rimane comunque invariato. Non so comunque che vantaggio qualche cyberintruso potrebbe ricavare nel perforare da remoto Trados :D Mentre si possono immaginare i vantaggi ricavabili dal bucare Android o iOS (non per nulla entrambi sono sempre al centro di attacchi e exploit folli, come è sempre accaduto anche a tutti gli OS per desktop, tra l'altro)

A parte che non lo considero un rischio, per me quello che conta è l'affidabilità, hai idea di quanto possa valere una banca dati Trados (tmw.*) tipo la mia, 14 anni di manuali di istruzioni all'85% dello stesso cliente, con terminologia e concordanza impostate sul 70% ed in 3 direzioni, tedesco>spagnolo, tedesco>inglese, e tedesco>italiano (Selezionabili ovviamente)? Trados memorizza queste stringhe in file di txt.*, ossia semplice testo. Il mio file tmw.* al momento "Pesa" 13,3 MB

Di solo testo. Mi spiego?

_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickok45)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)

avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 50145
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Open source o no?

Messaggio Da holubice il Mer 30 Set - 18:32

Justine ha scritto:Ma non è vero niente che Win è preinstallato ovunque, per risparmiare spesso anche io ho acquistato pc vergini (privi di OS, al max avevano FreeDos!)
Windows viene eradicato alla prima, quando uno che acquista un PC e se ne intende un po' ne ha la possibilità. Se leggi review qui e là sugli acquisti online, spesso ti accorgerai che il wipeout della bestia di MS è la prima cosa che fanno, ancor prima quasi di togliere l'imballo
Lo spellchecker era comunque incluso nel Word per release 3.1.x
Giustina, Giustina cara, l'utonto medio che utilizza il pc, in media, è si e no capace di mettersi un dito al culo. Vagli a dire al mio vicino idraulico qui sotto che, sul personal appena acquistato deve subito fare un wipeout perché la review evidenzia prestazioni pessime.

E' il mio vicino idraulico, insieme all'altro cameriere e poliziotto che fanno il 98,1% del mercato. E che determinano cosa finiranno per fare tutti gli altri.

Il fatto che Rusp abbia dei problemi con dei documenti scritti con Open Office non è dovuto al fatto che questi (intendo OpenOffice) il file lo scriva male, ma al fatto che Micro$oft ha tutto l'interesse a mandare in errore un file proveniente da OpenOffice, cosicché uno bestemmi e pretenda dal mittente che ne compri una licenza e glielo rimandi fatto con quella.

crying


avatar
holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 6230
Età : 115
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Novello Disoccupato
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Open source o no?

Messaggio Da Rasputin il Mer 30 Set - 18:39

holubice ha scritto:
Giustina, Giustina cara, l'utonto medio che utilizza il pc, in media, è si e no capace di mettersi un dito al culo. Vagli a dire al mio vicino idraulico qui sotto che, sul personal appena acquistato deve subito fare un wipeout perché la review evidenzia prestazioni pessime.

E' il mio vicino idraulico, insieme all'altro cameriere e poliziotto che fanno il 98,1% del mercato. E che determinano cosa finiranno per fare tutti gli altri.

Il fatto che Rusp abbia dei problemi con dei documenti scritti con Open Office non è dovuto al fatto che questi (intendo OpenOffice) il file lo scriva male, ma al fatto che Micro$oft ha tutto l'interesse a mandare in errore un file proveniente da OpenOffice, cosicché uno bestemmi e pretenda dal mittente che ne compri una licenza e glielo rimandi fatto con quella.

crying


Bravo Holu

Forse ora capisce quello che voglio dire  ok

Tradotto: perché ci sono un sacco di openquà openlà ma un intero sistema operativo open che sia compatibile con tutto no?

Difficile non dovrebbe essere (Vedi Mac mgreen )


Ultima modifica di Rasputin il Mer 30 Set - 18:42, modificato 1 volta

_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickok45)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)

avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 50145
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Open source o no?

Messaggio Da Justine il Mer 30 Set - 18:40

Nun me pare che per usare un ambiente con interfaccia grafica occorra tutta 'sta perizia, pardon, non siamo mica ai tempi in cui bisognava conoscere a memoria tutta la commandline di UNIX

I concetti sono i medesimi di Win, che c'è da capire? 

Allora all'idraulico puoi discriminare dicendogli anche "power on" o "accenditi", ma il concetto è comunque una boiata semplicissima.

Che non ci sono le icone, i cursori e le madonne varie in tutte le distro Linux?

Ma che avete tutti contro OO? 

https://wiki.openoffice.org/wiki/Documentation/OOo3_User_Guides/Getting_Started/File_formats

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Open source o no?

Messaggio Da holubice il Mer 30 Set - 18:42

Rasputin ha scritto:
adif ha scritto:anch'io avevo office crackato, qua la mano  :)
ora la mia domanda è:
se secondo te al mondo nessuno regala nulla, com'è che io uso gratis youtube(adblock) vlc wiki openoffice firefox?
Semplice, perché non valgono nulla
io comunque ripeto, non conosco nessuno che abbia pagato per MS office e nemmeno per MS Windows
Io sì. La mia (ormai) ex ditta.
Fui coinvolto anche io nell'impresa: acquistammo nel 2004 tutti i pc nuovi Ibm (modello base) e senza video. Pagammo 300 euro il pc, ma dovemmo spendere 650 euro ogni pc per il pacchetto Office e ti faccio presente che erano licenze OEM, ovvero le dovevi installare su di un pc e, se questo pc lo dovevi per qualche motivo buttare nel cesso, quella licenza non la potevi neanche riutilizzare sul computer del collega.

A me (Micro$ost) può anche star bene che Rusp il suo MS Office se lo craccki, mi basta solo che egli divenga un mio soldatino che finisca per imporre il mio prodotto a livello planetario, cosicchè tutte le aziende siano obbligate a compralo.

E le aziende debbono comprarlo. Anche quelle che sono delle mezze seghe. E quei soldi lì sono, da soli, più che sufficienti per divenire l'uomo più ricco del globo.

Questo, all'ingrosso, è cosa è avvenuto da quando l'IBM, indaffarata nel progettare il suo personal computer, decise di affidare la scrittura del sistema operativo ad una dittarella del ca$$o chiamata ...



... Microsoft.
avatar
holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 6230
Età : 115
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Novello Disoccupato
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Open source o no?

Messaggio Da Rasputin il Mer 30 Set - 18:43

Justine ha scritto:Nun me pare che per usare un ambiente con interfaccia grafica occorra tutta 'sta perizia, pardon, non siamo mica ai tempi in cui bisognava conoscere a memoria tutta la commandline di UNIX

I concetti sono i medesimi di Win, che c'è da capire? 

Allora all'idraulico puoi discriminare dicendogli anche "power on" o "accenditi", ma il concetto è comunque una boiata semplicissima.

Che non ci sono le icone, i cursori e le madonne varie in tutte le distro Linux?

Ma che avete tutti contro OO? 

https://wiki.openoffice.org/wiki/Documentation/OOo3_User_Guides/Getting_Started/File_formats

Io nulla

rileggi ho editato

Holu esatto! Che le ditte pagano lo so anch'io, non hanno scampo

sono i privati che piratano, e tanto di loro ne frega poco o nulla a nessuno

_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickok45)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)

avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 50145
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Open source o no?

Messaggio Da Justine il Mer 30 Set - 18:46

To', una a caso: Fedora 20, ve pare così difficile?



Qual è la difficoltà, leggere i nomi delle icone? Allora iOS è molto più difficile, se rimaniamo sempre all'uso terra-terra

E la direzione giusta, nel caso in cui sembrasse complicato non è il manuale, ma l'istituto di incapacitazione mentale... Perdonate, ma è uno schermo con una manciata di icone!

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Open source o no?

Messaggio Da Rasputin il Mer 30 Set - 18:53

Justine ha scritto:To', una a caso: Fedora 20, ve pare così difficile?



Qual è la difficoltà, leggere i nomi delle icone? Allora iOS è molto più difficile, se rimaniamo sempre all'uso terra-terra

E la direzione giusta, nel caso in cui sembrasse complicato non è il manuale, ma l'istituto di incapacitazione mentale... Perdonate, ma è uno schermo con una manciata di icone!

Esatto

con dei label sotto la maggioranza dei quali per me sono aramaico

che cazzo ci vuole a scriverci sotto quello che sono e cosa fanno (Come ad es. in iOS)

_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickok45)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)

avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 50145
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Open source o no?

Messaggio Da Justine il Mer 30 Set - 19:04

I nomi dei programmi sono aramaico?

Cioè, adesso Skype è complicato perché si chiama Skype?

*faints*

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Open source o no?

Messaggio Da Rasputin il Mer 30 Set - 19:14

Justine ha scritto:I nomi dei programmi sono aramaico?

Cioè, adesso Skype è complicato perché si chiama Skype?

*faints*

No dioboia

ma remminaremote e libreoffice viewer e sticazzi

_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickok45)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)

avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 50145
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Open source o no?

Messaggio Da Justine il Mer 30 Set - 19:24

va beh, ma anche MS ha i suoi viewer (il lettore immagini), il media center, il windows update center... Adesso uno poi deve distinguere anche technical preview, consumer preview...

E' inutile, c'è sempre da imparare il gergo tipico di ogni OS. E' comunque come si diceva: non è per l'intrinseca difficoltà dei nomi (chiamare un sw per masterizzare Windows Media Center o Brasero non cambia), piuttosto l'habitat mentale che si è da sempre consolidato col sw proprietario: non si cambia facilmente perché il conservatorismo è spietato.

E a priori si crede che qualcosa sia difficile... Senza manco sapere di che si tratta -_-

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Open source o no?

Messaggio Da Rasputin il Mer 30 Set - 19:34

Justine ha scritto:va beh, ma anche MS ha i suoi viewer (il lettore immagini), il media center, il windows update center... Adesso uno poi deve distinguere anche technical preview, consumer preview...

E' inutile, c'è sempre da imparare il gergo tipico di ogni OS. E' comunque come si diceva: non è per l'intrinseca difficoltà dei nomi (chiamare un sw per masterizzare Windows Media Center o Brasero non cambia), piuttosto l'habitat mentale che si è da sempre consolidato col sw proprietario: non si cambia facilmente perché il conservatorismo è spietato.

E a priori si crede che qualcosa sia difficile... Senza manco sapere di che si tratta -_-

In parte ti do ragione, sono remore cognitive per cosí dire.

Ma allora cosa dici di iOS, che viene senza nemmeno un manuale di istruzioni perché è autoesplicativo?

Ci vuole tanto, invece di dare ad ogni applicazione nomi di merda ma che suonano bene?

_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickok45)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)

avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 50145
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Open source o no?

Messaggio Da Minsky il Mer 30 Set - 19:56

holubice ha scritto:[...]

Questo, all'ingrosso, è cosa è avvenuto da quando l'IBM, indaffarata nel progettare il suo personal computer, decise di affidare la scrittura del sistema operativo ad una dittarella del ca$$o chiamata ...



... Microsoft.
È leggenda che la Microsoft abbia inventato il DOS. Non è andata così.

Quando l'IBM iniziò la progettazione del primo PC (basato sul processore 8086), nel 1980, aveva già stabilito che il computer avrebbe adottato il sistema operativo CP/M della Digital Research, lo standard industriale dell'epoca. Ma la trattativa per la concessione dei diritti non andò a buon fine, si dice per colpa dell'atteggiamento scostante di Gary Kildall, il "padre" del CP/M e fondatore della Digital Research. Allora i dirigenti della IBM si rivolsero alla Microsoft. Bill Gates e Paul Allen avevano scritto solo un interprete BASIC e lavoravano in un garage, non avevano idea di come cominciare a scrivere un S.O., figuriamoci fornirlo fatto e funzionante. Così a loro volta si accordarono con la Seattle Computer Products, un'azienda che produceva microcomputer industriali su bus S-100 (Altair) con CPU 8086. La Seattle Computer Products aveva sviluppato un S.O. proprietario per il proprio computer, che aveva denominato QDOS. Guglielmo Cancelli non fece altro che rinominare il QDOS in 86-DOS e passarlo tal quale alla IBM. Acquistati i diritti sul codice, i tecnici IBM lo sottoposero ad un'attenta revisione, trovando oltre 300 bug (in appena 4000 linee di codice). Decisero perciò di riscriverlo daccapo. La nuova versione venne chiamata IBM-DOS, e fu pronta giusto in tempo per il lancio sul mercato della macchina (circa metà '81). Microsoft continuò indipendentemente lo sviluppo della propria versione, che chiamò da allora MS-DOS. Altre versioni (Compaq-DOS, Z-DOS, PC-DOS) vennero introdotte da altri costruttori che misero sul mercato la propria versione del PC IBM, destinato ad avere un enorme successo di vendite.
E il CP/M? Chi acquistava un PC IBM non era obbligato a prendere il S.O. della stessa marca. In realtà il PC IBM era stato progettato per funzionare proprio con il CP/M, e con questo S.O. rendeva il meglio. Ma la Digital Research chiedeva 495 $ per una licenza CP/M, mentre l'IBM-DOS costava appena 35.95 $. Dall'anno seguente (1982) Microsoft offrì anche la propria versione del DOS, ad un prezzo ancora più concorrenziale, e da allora è storia.

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 14763
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Open source o no?

Messaggio Da Justine il Mer 30 Set - 20:30

Rasputin ha scritto:
Justine ha scritto:va beh, ma anche MS ha i suoi viewer (il lettore immagini), il media center, il windows update center... Adesso uno poi deve distinguere anche technical preview, consumer preview...

E' inutile, c'è sempre da imparare il gergo tipico di ogni OS. E' comunque come si diceva: non è per l'intrinseca difficoltà dei nomi (chiamare un sw per masterizzare Windows Media Center o Brasero non cambia), piuttosto l'habitat mentale che si è da sempre consolidato col sw proprietario: non si cambia facilmente perché il conservatorismo è spietato.

E a priori si crede che qualcosa sia difficile... Senza manco sapere di che si tratta -_-

In parte ti do ragione, sono remore cognitive per cosí dire.

Ma allora cosa dici di iOS, che viene senza nemmeno un manuale di istruzioni perché è autoesplicativo?

Ci vuole tanto, invece di dare ad ogni applicazione nomi di merda ma che suonano bene?

...ma anche Android (o Cyanogen, o Windows Phone, o Win 10) non hanno manuali particolari per l'utente avanzato... nel senso in cui: quello che vedi, è. Se vuoi aprire tale applicazione, fai un tap ed è finita lì ._. Non è come UNIX, ad esempio, dove se vuoi cercare una roba devi digitare cose come:

 find ~/Documenti -type f -print0 | xargs -0 grep -il stringa (dove "stringa" è il termine di ricerca)

e imparare a memoria mezzo miliardo di comandi e poi come concatenarli adeguatamente per ottenere un risultato

per quanto riguarda i nomi delle app non sono responsabile, ovviamente... :D Così come non lo è l'open o il close source in sé. Dipende dalle teste di chi le crea

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 4 di 16 Precedente  1, 2, 3, 4, 5 ... 10 ... 16  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum