Ayrton Senna

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Ayrton Senna

Messaggio Da Rasputin il Lun 28 Set - 22:39

No, non è un caso e non ho sbagliato sezione.
Senna per me era una merda sia come persona che come pilota.
Sono pronto ad affrontare i vostri argomenti

_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickok45)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)

avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 50140
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ayrton Senna

Messaggio Da adif il Lun 28 Set - 22:52

come persona aspetterò di saperne di più da voi

come pilota perché sei così lapidario?
avatar
adif
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 771
Età : 42
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 05.12.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ayrton Senna

Messaggio Da Justine il Mar 29 Set - 7:33

Uno dei pochi credenti che apprezzo (insieme a GLF dei CCCP, ormai si sa)

Mi sembra un essere umano nella decenza, non entro nei meriti sportivi perché non sono telemetrica, ma indubbiamente se lui è stato "orribile" non oso pensare che potremmo dire di altri.. ._.

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ayrton Senna

Messaggio Da Cosworth117 il Mar 29 Set - 7:58

Daje Rasp, attendiamo delucidazioni. mgreen

_________________
There's always a plane B!
avatar
Cosworth117
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 9090
Età : 24
Località : Dove se magna
Occupazione/Hobby : Manager NWO
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 04.09.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ayrton Senna

Messaggio Da Rasputin il Mar 29 Set - 9:37

adif ha scritto:come persona aspetterò di saperne di più da voi

come pilota perché sei così lapidario?

Justine ha scritto:Uno dei pochi credenti che apprezzo (insieme a GLF dei CCCP, ormai si sa)

Mi sembra un essere umano nella decenza, non entro nei meriti sportivi perché non sono telemetrica, ma indubbiamente se lui è stato "orribile" non oso pensare che potremmo dire di altri.. ._.

Cosworth117 ha scritto:Daje Rasp, attendiamo delucidazioni. mgreen

Rispondo a tutti contemporaneamente: sono giorni che me ne occupo, qualcuno si sarà già accorto che ogni tanto mi piace spulciare tra i vecchi video sportivi tra i quali quelli di automobilismo.

Ora, tra interviste, episodi, e sopratutto interviste ai colleghi, io ricevo l'impressione che segue: arrogante, non solo credente ma fanatico religioso, Prost in un'intervista dice più o meno che "Guidare con dietro uno convinto di avere Dio dalla sua parte" non è proprio il massimo della sicurezza, e infatti le sue manovre non solo scorrette ma deliberatamente pericolose - oltre alla prima caratteristica elencata qui sopra - lo avevano reso abbastanza malvisto da tutto il circo della F1.
Traspare ancora oggi, non si vede chiaro perché per qualche idiotissimo motivo la gente ha remore a parlar male dei morti.

Jus, vero che là di stronzi probabilmente c'è abbondanza, ma proprio per questo riuscire ad eccellere a quel livello non mi pare particolarmente encomiabile.

Ecco, vorrei smitizzare il personaggio specie agli occhi di quanti ancora oggi lo considerano "Il più grande" (Primo fra tutti quel coglione di Hamilton, non a caso credulo anche lui).

Senna era a mio parere un gran talento del volante, che senza quelle caratteristiche di merda non solo avrebbe potuto vincere di più, ma forse sarebbe ancora vivo:


_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickok45)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)

avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 50140
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ayrton Senna

Messaggio Da Cosworth117 il Mar 29 Set - 9:47

Parto dalla morte. Ecco cosa dice Wiki sull'incidente:

Wikipedia ha scritto:" Dopo la ripartenza, durante il 7º giro, Senna uscì di pista ad altissima velocità alla curva del Tamburello, a causa del cedimento del piantone dello sterzo[20]. Sono le 14:17. Il piantone era stato modificato e allungato nella notte dopo le prove cronometrate, dopo che Senna aveva chiesto di migliorare la visibilità della strumentazione[21]. La saldatura manuale si mostrò però insufficiente a reggere le sollecitazioni della gara[22], togliendo al pilota il controllo totale della vettura durante la percorrenza della curva.

Senna infatti, praticamente passeggero di una vettura ingovernabile, poté solo frenare (come si vede anche dalle immagini riprese dalla videocamera montata sulla monoposto), ma non riuscì a evitare il muro a bordo pista. L'impatto fu tremendo, coinvolgendo la parte anteriore destra della monoposto, e fu reso ancora più letale da un gradino d'asfalto coperto d'erba all'ingresso della via di fuga, che fece sobbalzare la vettura facendole conservare la velocità.

Il puntone della sospensione anteriore destra, spezzatosi, penetrò nella visiera del casco del pilota, dal bordo superiore[23]. Ciò causò lo sfondamento della regione temporale destra e provocò gravissime e fatali lesioni. In seguito il pilota brasiliano perse oltre 3 litri di sangue e, dopo i primi soccorsi a bordo pista prestatigli dall'equipe medica guidata dal medico della FIA Sid Watkins, fu deciso di trasportarlo via elicottero all'Ospedale Maggiore di Bologna. "

La morte non è stata causata quindi da sua imprudenza, ma da danno al veicolo.

Sul resto, mi pare di capire che stai dicendo che non aveva paura della morte (o si sentiva protetto), quindi dava sfogo a manovre molto azzardate e pericolose, non solo per lui, ma anche per gli altri.

Non ho visto una sola gara di Senna, ma se lo dice Prost...

_________________
There's always a plane B!
avatar
Cosworth117
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 9090
Età : 24
Località : Dove se magna
Occupazione/Hobby : Manager NWO
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 04.09.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ayrton Senna

Messaggio Da Justine il Mar 29 Set - 9:49

Ma pur non piacendomi sport simili (né seguendoli puntigliosamente), credo che ognuno che si metta al volante di una monoposto o inizi a sgasare su una moto debba necessariamente sentirsi abbastanza onnipotente e invulnerabile, le velocità che percorrono non sono certo quelle di un obeso che scende dal letto ed è necessario avere una convinzione strabordante dalla propria parte, che porta anche (e spesso, ok) ad eccedere in orgoglio.

Comunque avendolo visto ospite a certi programmi o in ricostruzioni documentaristiche, nella vita quotidiana mi pareva una persona perfettamente a modo, credo più posata di tanti di noi... Del resto, basta prendere in considerazione anche un altro giovane scomparso abbastanza recentemente (Simoncelli, siamo quasi compaesani) per vedere che a bordo della moto e nella vita di tutti i giorni era una persona molto diversa. Non credo che a nessuno sia mai passato per la mente di infamarlo dandogli dell'arrogante o del presuntuoso relativamente alla sua persona perché in pista, magari, poteva esserlo in un sorpasso azzardato o in una curva rasente il suolo... Mi pare che quando gli diedero contro fu per cose come questa:

http://www.motoblog.it/post/29904/marco-simoncelli-minacciato-da-facinorosi-spagnoli-dalla-pista-alle-procure

Poi è chiaro che ognuno di noi vive di antipatie o simpatie, magari mi saranno sfuggite certe caratteristiche.

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ayrton Senna

Messaggio Da Minsky il Mar 29 Set - 9:53

Mi fa venire in mente Roberto Mazzilis, un alpinista molto forte che sostiene di non aver bisogno dei chiodi e della corda in montagna, perché c'è Gesooo che lo protegge e gli tiene saldo l'appiglio al bisogno. Grande scalatore ma insulso. È già andato molto vicino ad ammazzarsi a causa della sua spericolatezza ottusa.

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 14737
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ayrton Senna

Messaggio Da Rasputin il Mar 29 Set - 10:23

Cosworth117 ha scritto:Parto dalla morte. Ecco cosa dice Wiki sull'incidente:

Wikipedia ha scritto:" Dopo la ripartenza, durante il 7º giro, Senna uscì di pista ad altissima velocità alla curva del Tamburello, a causa del cedimento del piantone dello sterzo[20]. Sono le 14:17. Il piantone era stato modificato e allungato nella notte dopo le prove cronometrate, dopo che Senna aveva chiesto di migliorare la visibilità della strumentazione[21]. La saldatura manuale si mostrò però insufficiente a reggere le sollecitazioni della gara[22], togliendo al pilota il controllo totale della vettura durante la percorrenza della curva.

Senna infatti, praticamente passeggero di una vettura ingovernabile, poté solo frenare (come si vede anche dalle immagini riprese dalla videocamera montata sulla monoposto), ma non riuscì a evitare il muro a bordo pista. L'impatto fu tremendo, coinvolgendo la parte anteriore destra della monoposto, e fu reso ancora più letale da un gradino d'asfalto coperto d'erba all'ingresso della via di fuga, che fece sobbalzare la vettura facendole conservare la velocità.

Il puntone della sospensione anteriore destra, spezzatosi, penetrò nella visiera del casco del pilota, dal bordo superiore[23]. Ciò causò lo sfondamento della regione temporale destra e provocò gravissime e fatali lesioni. In seguito il pilota brasiliano perse oltre 3 litri di sangue e, dopo i primi soccorsi a bordo pista prestatigli dall'equipe medica guidata dal medico della FIA Sid Watkins, fu deciso di trasportarlo via elicottero all'Ospedale Maggiore di Bologna. "

La morte non è stata causata quindi da sua imprudenza, ma da danno al veicolo.

Sul resto, mi pare di capire che stai dicendo che non aveva paura della morte (o si sentiva protetto), quindi dava sfogo a manovre molto azzardate e pericolose, non solo per lui, ma anche per gli altri.

Non ho visto una sola gara di Senna, ma se lo dice Prost...

Obiezione Vostro Onore: chi ha chiesto la modifica al piantone (Mi posso immaginare che in squadra i meccanici facevano tutto quel che voleva lui senza fiatare)?

qui



nelle prime immagini la famosa (Una delle) manovra di Senna su Prost, segue esauriente intervista.

Justine ha scritto:Ma pur non piacendomi sport simili (né seguendoli puntigliosamente), credo che ognuno che si metta al volante di una monoposto o inizi a sgasare su una moto debba necessariamente sentirsi abbastanza onnipotente e invulnerabile, le velocità che percorrono non sono certo quelle di un obeso che scende dal letto ed è necessario avere una convinzione strabordante dalla propria parte, che porta anche (e spesso, ok) ad eccedere in orgoglio.

Comunque avendolo visto ospite a certi programmi o in ricostruzioni documentaristiche, nella vita quotidiana mi pareva una persona perfettamente a modo, credo più posata di tanti di noi... Del resto, basta prendere in considerazione anche un altro giovane scomparso abbastanza recentemente (Simoncelli, siamo quasi compaesani) per vedere che a bordo della moto e nella vita di tutti i giorni era una persona molto diversa. Non credo che a nessuno sia mai passato per la mente di infamarlo dandogli dell'arrogante o del presuntuoso relativamente alla sua persona perché in pista, magari, poteva esserlo in un sorpasso azzardato o in una curva rasente il suolo... Mi pare che quando gli diedero contro fu per cose come questa:

http://www.motoblog.it/post/29904/marco-simoncelli-minacciato-da-facinorosi-spagnoli-dalla-pista-alle-procure

Poi è chiaro che ognuno di noi vive di antipatie o simpatie, magari mi saranno sfuggite certe caratteristiche.

Grassettato: siamo alle solite, dei morti non si parla male. Comunque eccoti Senna "Persona":






_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickok45)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)

avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 50140
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ayrton Senna

Messaggio Da Justine il Mar 29 Set - 10:26

Ma di Simoncelli non parlo male perché non se lo merita, figurati... Ce n'è di gente morta, invece, su cui butto merda ecatombale

Per quel che ricordo (su altro non ho competenze), non viveva comunque la fede come un pretesto di invincibilità...

Ah, ecco, trovato:

"Mi ferisce che si dica che credo di essere imbattibile a causa della mia fede in Dio. Ciò che voglio dire è che Dio mi dà la forza e inoltre che la vita è un dono che Dio ci ha dato e noi siamo obbligati a mantenerlo con cura"

A parte la predica (e al fatto che dobbiamo appellarci alla sua parola) chi è quel pilota che non si sente in obbligo di dimostrare di essere il migliore, magari anche a spallate, a volte pur non volendolo?

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ayrton Senna

Messaggio Da Cosworth117 il Mar 29 Set - 12:27

Rasputin ha scritto:Obiezione Vostro Onore: chi ha chiesto la modifica al piantone (Mi posso immaginare che in squadra i meccanici facevano tutto quel che voleva lui senza fiatare)?

Questo è tutto da dimostrare... Comunque mi riferivo all'imprudenza alla guida. L'imprudenza nelle decisioni meccaniche sono un altro paio di maniche.

_________________
There's always a plane B!
avatar
Cosworth117
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 9090
Età : 24
Località : Dove se magna
Occupazione/Hobby : Manager NWO
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 04.09.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ayrton Senna

Messaggio Da Rasputin il Mar 29 Set - 13:19

Justine ha scritto:[...]
Ah, ecco, trovato:

"Mi ferisce che si dica che credo di essere imbattibile a causa della mia fede in Dio. Ciò che voglio dire è che Dio mi dà la forza e inoltre che la vita è un dono che Dio ci ha dato e noi siamo obbligati a mantenerlo con cura"
[...]

Senna, invece, pareva di sí...poi vedo se riesco a trovare anche dei riferimenti

Cosworth117 ha scritto:
Rasputin ha scritto:Obiezione Vostro Onore: chi ha chiesto la modifica al piantone (Mi posso immaginare che in squadra i meccanici facevano tutto quel che voleva lui senza fiatare)?

Questo è tutto da dimostrare... Comunque mi riferivo all'imprudenza alla guida. L'imprudenza nelle decisioni meccaniche sono un altro paio di maniche.

Ehm, riobietto: specie nella F1, i piloti sono partecipi attivi e coautori nello sviluppo delle vetture. Di conseguenza a me pare corretto porre i due tipi di imprudenza quantomeno sullo stesso piano, anzi il secondo è anche peggiore perché può causare pericolo per gli altri piloti senza errori diretti di guida.

_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickok45)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)

avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 50140
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ayrton Senna

Messaggio Da primaverino il Mar 29 Set - 16:53

Rasputin ha scritto:No, non è un caso e non ho sbagliato sezione.
Senna per me era una merda sia come persona che come pilota.
Sono pronto ad affrontare i vostri argomenti

Non mi stava affatto simpatico.
Ciò premesso il suo talento è fuori discussione; tra i piloti che ho visto io è sicuramente da Top Ten. Poi ognuno è grande nel suo tempo e molto conta anche il valore degli avversari.

Sfido chiunque a ripetere la sua performance a Montecarlo nel 1984 quando sotto il diluvio rimontava a Prost (mica al sottoscritto) 6 (sei!) secondi al giro con la Toleman... La gara fu interrotta mentre Senna era secondo.

Comunque 41 vittorie su 161 GP disputati e 65 pole position sono numeri che parlano da soli.

Giusto per la cronaca a mio avviso il più grande è stato Prost.

Eccoti la mia top ten personale (*)

1. Prost
2. Piquet
3. Senna
4. Lauda
5. Villeneuve (il padre, of course...)
6. Reutemann
7. Alonso
8. Vettel
9. Regazzoni
10. Hunt

Poi c'è un certo Schumacher che è quello che ha vinto più di tutti (7 mondiali e 91 gp su 307 disputati). Pure lui mi sta antipatico forte (più di Senna) ma molto di quel che ha vinto lo deve allo strapotere tecnico della Ferrari all'epoca e all'assenza di validi competitors (tolto Hakkinen non c'era nessuno).


(*) Non solo opinabile ma pure valevole solo per le prossime 24 ore...
avatar
primaverino
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4755
Età : 53
Località : variabile
Occupazione/Hobby : sedentario
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ayrton Senna

Messaggio Da primaverino il Mar 29 Set - 17:02

Su Prost (mi scuso per l'OT) rimango dell'avviso che rimanga il n. 1 di sempre.
4 mondiali vinti, uno perso per mezzo punto, e un altro perso per il demenziale regolamento che fino al 1991 teneva conto di soli 12 risultati "utili" su 15 o 16 GP... (mondiale vinto proprio da Senna su Prost nonostante avesse totalizzato meno punti...)
avatar
primaverino
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4755
Età : 53
Località : variabile
Occupazione/Hobby : sedentario
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ayrton Senna

Messaggio Da Rasputin il Mar 29 Set - 17:16

cheers cheers cheers Evviva!

Sono arrivati i pesi massimi, fa piacere.

Allora:

Primaverino ha scritto:Non mi stava affatto simpatico.
Ciò premesso il suo talento è fuori discussione; tra i piloti che ho visto io è sicuramente da Top Ten. Poi ognuno è grande nel suo tempo e molto conta anche il valore degli avversari.

Sfido chiunque a ripetere la sua performance a Montecarlo nel 1984 quando sotto il diluvio rimontava a Prost (mica al sottoscritto) 6 (sei!) secondi al giro con la Toleman... La gara fu interrotta mentre Senna era secondo.

Inutile dire che condivido la prima riga, ed anche la seconda e le seguenti. Fermo resta a mio parere che era uno stronzo ed anche uno che non aveva nessun rispetto per la sicurezza dei colleghi (Di lui dice Coulthard - o Prost, non ricordo - che era pronto a sfasciare l'auto contro quella di chi gli stava davanti per mostrare che era disposto a tutto).
Va smitizzato, dioboia

Primaverino ha scritto:Comunque 41 vittorie su 161 GP disputati e 65 pole position sono numeri che parlano da soli.

Giusto per la cronaca a mio avviso il più grande è stato Prost.

Eccoti la mia top ten personale (*)

1. Prost
2. Piquet
3. Senna
4. Lauda
5. Villeneuve (il padre, of course...)
6. Reutemann
7. Alonso
8. Vettel
9. Regazzoni
10. Hunt

Allora, sui numeri non discuto perché non ho in testa gli altri (Comparabili) e non ho voglia di andarmeli a cercare. Però: non sei l'unico a pensarla cosí su Prost, ma se i criteri sono gli stessi che per Senna allora in cima alla tua classifica ci dovrebbe essere Schumacher, il quale tra l'altro il primo mobndiale l'ha vinto con la Benetton (Alla faccia dello strapotere della Ferrari), e quando è passato alla Ferrari la medesima stava alla frutta, quindi è lecito almeno supporre che a portarla allo strapotere abbia perlomeno contribuito (Che poi è quello che pare stia facendo ora Vettel)

_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickok45)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)

avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 50140
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ayrton Senna

Messaggio Da primaverino il Mar 29 Set - 17:49

Rasputin ha scritto:cheers cheers cheers Evviva!

Sono arrivati i pesi massimi, fa piacere.

Allora:

Primaverino ha scritto:Non mi stava affatto simpatico.
Ciò premesso il suo talento è fuori discussione; tra i piloti che ho visto io è sicuramente da Top Ten. Poi ognuno è grande nel suo tempo e molto conta anche il valore degli avversari.

Sfido chiunque a ripetere la sua performance a Montecarlo nel 1984 quando sotto il diluvio rimontava a Prost (mica al sottoscritto) 6 (sei!) secondi al giro con la Toleman... La gara fu interrotta mentre Senna era secondo.

Inutile dire che condivido la prima riga, ed anche la seconda e le seguenti. Fermo resta a mio parere che era uno stronzo ed anche uno che non aveva nessun rispetto per la sicurezza dei colleghi (Di lui dice Coulthard - o Prost, non ricordo - che era pronto a sfasciare l'auto contro quella di chi gli stava davanti per mostrare che era disposto a tutto).
Va smitizzato, dioboia

[...]

Allora, sui numeri non discuto perché non ho in testa gli altri (Comparabili) e non ho voglia di andarmeli a cercare. Però: non sei l'unico a pensarla cosí su Prost, ma se i criteri sono gli stessi che per Senna allora in cima alla tua classifica ci dovrebbe essere Schumacher, il quale tra l'altro il primo mobndiale l'ha vinto con la Benetton (Alla faccia dello strapotere della Ferrari), e quando è passato alla Ferrari la medesima stava alla frutta, quindi è lecito almeno supporre che a portarla allo strapotere abbia perlomeno contribuito (Che poi è quello che pare stia facendo ora Vettel)

Partiamo dalla fine: è vero che Schumacher ha collaborato e non poco alla messa a punto della Ferrari dei 5 mondiali vinti consecutivamente.
La Rossa aveva il miglior pilota (Schumi) il miglio motorista (Todt) e il miglior progettista (Brawn).
Il valore di Michael è fuori discussione, solo che (come ripeto) a livello di top driver si era in un momento di relativa "stanca"... Se il tedesco avesse corso (col team che ti pare) ai tempi di Lauda, Hunt, Andretti, Fittipaldi, Regazzoni, Petterson, Watson, Reutemann etc. oggi saremmo qui a raccontare una storia diversa.
Senna (oltre a Prost) ha dovuto misurarsi con gente del calibro di Piquet, Mansell e Rosberg...
Onore a Schumi, comunque, per i due mondiali ottenuti con la Benetton (che però mica era la Toleman...).

Tornando a Senna. Andrà pure "smitizzato" ma un altro uguale a lui sul bagnato non me lo ricordo. Faceva paura nel senso che sembrava che per lui la pioggia non ci fosse. Semplicemente impressionante, a mio parere.

Comunque un tentativo di "oggettivare" la grandezza dei piloti "ognitempo" la lessi a cura di un noto giornalista (Nestore Morosini) il quale attribuiva ai vari piloti una sorta di punteggio in base al numero di Mondiali vinti, alle vittorie nei GP (e pure ai piazzamenti da podio) alle "pole" ai giri veloci etc...
Chiara la supremazia di Schumi sotto ogni profilo, ma come ti ripeto il novero degli avversari temibili era assai ridotto, nel periodo "Ferrari".

Invece Bernie Ecclestone la pensa diversamente...
Lui dice:
1. Mansell (mah...)
2. Senna
3. Schumi
4. Vettel
5. Rindt
6. Peterson
7. Prost
8. Jones (eeh??!?)
9. Stewart
10. Lauda
avatar
primaverino
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4755
Età : 53
Località : variabile
Occupazione/Hobby : sedentario
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ayrton Senna

Messaggio Da Rasputin il Mar 29 Set - 18:21

primaverino ha scritto:
Partiamo dalla fine: è vero che Schumacher ha collaborato e non poco alla messa a punto della Ferrari dei 5 mondiali vinti consecutivamente.
La Rossa aveva il miglior pilota (Schumi) il miglio motorista (Todt) e il miglior progettista (Brawn).
Il valore di Michael è fuori discussione, solo che (come ripeto) a livello di top driver si era in un momento di relativa "stanca"... Se il tedesco avesse corso (col team che ti pare) ai tempi di Lauda, Hunt, Andretti, Fittipaldi, Regazzoni, Petterson, Watson, Reutemann etc. oggi saremmo qui a raccontare una storia diversa.
Senna (oltre a Prost) ha dovuto misurarsi con gente del calibro di Piquet, Mansell e Rosberg...
Onore a Schumi, comunque, per i due mondiali ottenuti con la Benetton (che però mica era la Toleman...).

Ehm, e Hakkinen dove lo metti? No perché nell'era "Moderna" (Cioè dopo quella di Villeneuve/Arnoux frenichefumano ecc roba che comunque Senna se la sognava) per me il sorpasso di tutti i tempi è questo:



dal minuto 1'10", roba da chirurgo

primaverino ha scritto:Tornando a Senna. Andrà pure "smitizzato" ma un altro uguale a lui sul bagnato non me lo ricordo. Faceva paura nel senso che sembrava che per lui la pioggia non ci fosse. Semplicemente impressionante, a mio parere.

Mah, dopo di lui anche Schumi scherzava mica eh...per menzionare il primo che mi viene in mente

primaverino ha scritto:Comunque un tentativo di "oggettivare" la grandezza dei piloti "ognitempo" la lessi a cura di un noto giornalista (Nestore Morosini) il quale attribuiva ai vari piloti una sorta di punteggio in base al numero di Mondiali vinti, alle vittorie nei GP (e pure ai piazzamenti da podio) alle "pole" ai giri veloci etc...
Chiara la supremazia di Schumi sotto ogni profilo, ma come ti ripeto il novero degli avversari temibili era assai ridotto, nel periodo "Ferrari".

Invece Bernie Ecclestone la pensa diversamente...
Lui dice:
1. Mansell (mah...)
2. Senna
3. Schumi
4. Vettel
5. Rindt
6. Peterson
7. Prost
8. Jones (eeh??!?)
9. Stewart
10. Lauda

Ecclestone è un vecchio rincoglionito, proprio qualche settimana fa metteva Hamilton prima di Schumacher e qui sopra nemmeno appare...

http://www.mirror.co.uk/sport/formula-1/bernie-ecclestone-box-office-lewis-5411523

e infatti

http://atei.forumitalian.com/t6568-i-personaggi-piu-merdosi-della-storia-moderna#335447

_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickok45)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)

avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 50140
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ayrton Senna

Messaggio Da primaverino il Mar 29 Set - 18:51

Nonò figurati...
Su Hakkinen non si discute.
Peraltro ho detto chiaramente che è stato l'unico a minacciare la leadership del tedesco "vincitutto".

Relativamente ad Ecclestone non hai tutti i torti. ok

Comunque chi ritiene Senna il più grande di tutti ha valide argomentazioni a suo favore.
Sul bagnato andava che era un piacere, il livello degli avversari era alto e comunque i risultato li ha ottenuti.
Io continuo a preferire Prost, ma forse è solo questione di opinioni.
Poi non sottovalutare la componente emotiva... Se ad Imola non fosse morto e avesse perciò potuto correre ad alto livello per qualche altra stagione, forse saremmo qui a parlarne in modo diverso.
avatar
primaverino
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4755
Età : 53
Località : variabile
Occupazione/Hobby : sedentario
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ayrton Senna

Messaggio Da Rasputin il Mar 29 Set - 18:58

primaverino ha scritto:Nonò figurati...
Su Hakkinen non si discute.
Peraltro ho detto chiaramente che è stato l'unico a minacciare la leadership del tedesco "vincitutto".

Relativamente ad Ecclestone non hai tutti i torti. ok

Comunque chi ritiene Senna il più grande di tutti ha  valide argomentazioni a suo favore.

Io su questo dissento, e quanto segue si può dire anche di qualche altro

primaverino ha scritto:Sul bagnato andava che era un piacere, il livello degli avversari era alto e comunque i risultato li ha ottenuti.
Io continuo a preferire Prost, ma forse è solo questione di opinioni.
Poi non sottovalutare la componente emotiva... Se ad Imola non fosse morto e avesse perciò potuto correre ad alto livello per qualche altra stagione, forse saremmo qui a parlarne in modo diverso.

Ah, vabeh...se mio nonno da piccolo avesse succhiato cherosene invece del latte adesso sarebbe un F14 carneval

Ti dico come la vedo: si è ammazzato in parte per colpa sua. Non si costringono i meccanici a fare saldature di emergenza la notte prima delle qualificazioni per poi tirarci dentro come un assatanato, piantone dello sterzo si scrive con la T e non con la CH

Va collaudato a banco e poi anche provato, e non su un paio di giri

_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickok45)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)

avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 50140
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ayrton Senna

Messaggio Da primaverino il Mar 29 Set - 19:18

Rasputin ha scritto:
Ti dico come la vedo: si è ammazzato in parte per colpa sua. Non si costringono i meccanici a fare saldature di emergenza la notte prima delle qualificazioni per poi tirarci dentro come un assatanato, piantone dello sterzo si scrive con la T e non con la CH

Va collaudato a banco e poi anche provato, e non su un paio di giri

Si. Se fossi stato al posto di Adrian Newey (il progettista della vettura) lo avrei mandato a cagare senza esitazioni.
Vi è pure da dire che la Williams di quella stagione era già una vettura "difficile" di suo... Senna ottenne comunque due pole position (e due ritiri) nelle prime due gare...
L'affidabilità meccanica non era al top (eufemismo) anche grazie alle modifiche regolamentari che limitavano alquanto i ritrovati elettronici in voga sino alla stagione precedente. Ha rischiato e l'ha pagata con la vita... Mi stupisce pure la posizione di Frank Williams in proposito.
Se la squadra fosse stata mia non avrei autorizzato una modifica così "artigianale" su un mezzo altrettanto pericoloso.
Comunque (e col senno di poi) sono solo chiacchiere al vento...
Ma da qui a derubricare Senna a livello di pilota "ordinario" mi pare che ce ne passi...
avatar
primaverino
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4755
Età : 53
Località : variabile
Occupazione/Hobby : sedentario
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ayrton Senna

Messaggio Da primaverino il Mar 29 Set - 19:23

E comunque ricordo che Senna entusiasmava le platee... A me (cui non stava affatto simpatico, te l'ho già detto) capitò di commentare a suo sfavore e di venir "asfaltato" dagli amici al bar... A me piaceva Prost (l'ho già detto) e infatti mi dicevano che solo un ragioniere può preferire quest'ultimo al Talento Assoluto del brasiliano in questione.
Rimango della mia opinione, dato che i pazzi non mi piacciono nemmeno un po' (sul piano caratteriale... Quello emotivo è altra cosa).
avatar
primaverino
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4755
Età : 53
Località : variabile
Occupazione/Hobby : sedentario
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ayrton Senna

Messaggio Da primaverino il Mar 29 Set - 19:27

Poi ci sarebbe anche un'altra cosa da eviscerare...
La c.d. "mentalità vincente" appannaggio di certi campioni... Codesta "brutta bestia" travalica qualsiasi etica relativamente al fair-play...
Ma questo è un discorso ben più ampio che potremmo approfondire nell'apposito thread (Campioni!).

Quindi ti do il mio modesto parere definitivo su Senna: tecnicamente un grande, caratterialmente discutibile e umanamente un poveretto.
Tuttavia non uno stronzo assoluto come pari inferire.
avatar
primaverino
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4755
Età : 53
Località : variabile
Occupazione/Hobby : sedentario
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ayrton Senna

Messaggio Da Rasputin il Mar 29 Set - 19:28

primaverino ha scritto:
Si. Se fossi stato al posto di Adrian Newey (il progettista della vettura) lo avrei mandato a cagare senza esitazioni.
Vi è pure da dire che la Williams di quella stagione era già una vettura "difficile" di suo... Senna ottenne comunque due pole position (e due ritiri) nelle prime due gare...
L'affidabilità meccanica non era al top (eufemismo) anche grazie alle modifiche regolamentari che limitavano alquanto i ritrovati elettronici in voga sino alla stagione precedente. Ha rischiato e l'ha pagata con la vita... Mi stupisce pure la posizione di Frank Williams in proposito.
Se la squadra fosse stata mia non avrei autorizzato una modifica così "artigianale" su un mezzo altrettanto pericoloso.
Comunque (e col senno di poi) sono solo chiacchiere al vento...
Ma da qui a derubricare Senna a livello di pilota "ordinario" mi pare che ce ne passi...

Non è quello che voglio infatti. Io voglio reiterare quanto sostenuto in apertura più un paio di altre cose: genio, pazzo, scriteriato, e stronzo arrogante irresponsabile.

Tutti gli aggettivi elencati sono a mio parere sostenibili.

_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickok45)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)

avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 50140
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ayrton Senna

Messaggio Da Rasputin il Mar 29 Set - 19:30

primaverino ha scritto:Poi ci sarebbe anche un'altra cosa da eviscerare...
La c.d. "mentalità vincente" appannaggio di certi campioni... Codesta "brutta bestia" travalica qualsiasi etica relativamente al fair-play...
Ma questo è un discorso ben più ampio che potremmo approfondire nell'apposito thread (Campioni!).

Quindi ti do il mio modesto parere definitivo su Senna: tecnicamente un grande, caratterialmente discutibile e umanamente un poveretto.
Tuttavia non uno stronzo assoluto come pari inferire.

Condivido ok2

La stronzaggine gli veniva dalla fede secondo me hihihihih

_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickok45)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)

avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 50140
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ayrton Senna

Messaggio Da Rasputin il Mar 29 Set - 19:33

primaverino ha scritto:E comunque ricordo che Senna entusiasmava le platee... A me (cui non stava affatto simpatico, te l'ho già detto) capitò di commentare a suo sfavore e di venir "asfaltato" dagli amici al bar... A me piaceva Prost (l'ho già detto) e infatti mi dicevano che solo un ragioniere può preferire quest'ultimo al Talento Assoluto del brasiliano in questione.
Rimango della mia opinione, dato che i pazzi non mi piacciono nemmeno un po' (sul piano caratteriale... Quello emotivo è altra cosa).

Anch'io preferisco i geni ai ragionieri, però si tratta - sempre a mio modesto parere - di qualcosa che funziona bene in altri sport, dove il fattore rischio è più ridotto.

Qua no eh...qua meglio Prost Lauda Schumacher che i Senna et similia.

I tempi di Nuvolari son finiti da un pezzo, ohé

_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickok45)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)

avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 50140
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum