Il manager di Air France scappa dai dipendenti furiosi a torso nudo

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Il manager di Air France scappa dai dipendenti furiosi a torso nudo

Messaggio Da holubice il Lun 5 Ott - 17:42

Il manager di Air France scappa dai dipendenti a torso nudo



"Scene da Far west nel quartier generale di Air-France-Klm. Centinaia di dipendenti in sciopero hanno fatto irruzione questa mattina nella sede parigina del gruppo urlando slogan contro il piano di tagli da 2.900 posti che veniva discusso proprio in quel momento dai manager riuniti in comitato centrale d’impresa.  

Il capo risorse umane, Xavier Broseta, si è visto costretto a scappare a torso nudo, con la camicia strappata. Una scena surreale le cui foto sono state immediatamente riprese da tv, siti e social network. “Ha rischiato di farsi linciare”, testimonia un sindacalista della CGT. Nelle immagini si vede il manager mezzo nudo, mentre cerca di scavalcare una griglia di sicurezza, con l’aiuto di due addetti alla sicurezza, nel disperato tentativo di darsela a gambe. Al collo gli è rimasta solo la cravatta ..." (continua nel link)



A questo punto mi chiedo, la cravatta gli è rimasta al collo per caso fortuito, oppure gliela avevano lasciata appositamente ...?


mgreen  




P.S.
Io me la rido, ma non c'è una mazza da ridere ...

holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 6103
Età : 114
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Novello Disoccupato
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il manager di Air France scappa dai dipendenti furiosi a torso nudo

Messaggio Da Rasputin il Lun 5 Ott - 19:06

holubice ha scritto:Il manager di Air France scappa dai dipendenti a torso nudo



"Scene da Far west nel quartier generale di Air-France-Klm. Centinaia di dipendenti in sciopero hanno fatto irruzione questa mattina nella sede parigina del gruppo urlando slogan contro il piano di tagli da 2.900 posti che veniva discusso proprio in quel momento dai manager riuniti in comitato centrale d’impresa.  

Il capo risorse umane, Xavier Broseta, si è visto costretto a scappare a torso nudo, con la camicia strappata. Una scena surreale le cui foto sono state immediatamente riprese da tv, siti e social network. “Ha rischiato di farsi linciare”, testimonia un sindacalista della CGT. Nelle immagini si vede il manager mezzo nudo, mentre cerca di scavalcare una griglia di sicurezza, con l’aiuto di due addetti alla sicurezza, nel disperato tentativo di darsela a gambe. Al collo gli è rimasta solo la cravatta ..." (continua nel link)



A questo punto mi chiedo, la cravatta gli è rimasta al collo per caso fortuito, oppure gliela avevano lasciata appositamente ...?


mgreen  




P.S.
Io me la rido, ma non c'è una mazza da ridere ...

Cosa buona e giusta, anche per queste cose amo i francesi.

Lo sanno benissimo che il tipo guadagna - insieme al suo entourage - centinaia di migliaia se non milioni all'anno, e per quei soldi dovrebbe/ro essere in grado di gestire la compagnia in maniera da dar da mangiare anche ai dipendenti.

L'episodio si riassume - da parte di chi lo ha sfanculato - in quattro parole: assumiti - le - tue - responsabilità

_________________
Mi dissocio espressamente da tutte le dichiatrazioni da me rilasciate a partire da un'ora fa.
Qualunque somiglianza con la realtà è puramente casuale ed involontaria.
La pena di morte andrebbe applicata immediatamente e senza processo a chiunque, anche in tenera età, esprimesse il mero desiderio di diventare giudice o funzionario di qualsiasi categoria.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49133
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il manager di Air France scappa dai dipendenti furiosi a torso nudo

Messaggio Da Minsky il Lun 5 Ott - 21:45

Tanti soldi ma fisico di merda, neanche capace di arrampicarsi su un cancello, deve farsi urtare su a manate nel culo. Da suicidarsi per la vergogna. no!

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13479
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il manager di Air France scappa dai dipendenti furiosi a torso nudo

Messaggio Da Rasputin il Lun 5 Ott - 21:47

Minsky ha scritto:Tanti soldi ma fisico di merda, neanche capace di arrampicarsi su un cancello, deve farsi urtare su a manate nel culo. Da suicidarsi per la vergogna. no!

Meritava il linciaggio

come molti altri della sua risma, del resto

_________________
Mi dissocio espressamente da tutte le dichiatrazioni da me rilasciate a partire da un'ora fa.
Qualunque somiglianza con la realtà è puramente casuale ed involontaria.
La pena di morte andrebbe applicata immediatamente e senza processo a chiunque, anche in tenera età, esprimesse il mero desiderio di diventare giudice o funzionario di qualsiasi categoria.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49133
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il manager di Air France scappa dai dipendenti furiosi a torso nudo

Messaggio Da Justine il Mar 6 Ott - 4:22

Stanno tutto il giorno seduti a farencazzo e per di più non godono manco del mio buon metabolismo, oltre al linciaggio classico proporrei anche il lynch-aggio (sessione di visione cinematografica dei capolavori del Maestro nella speranza di instillare qualche germe di coscienza in menti consumate dalla routine e dalla povertà concettuale)

_________________
[...] l'aeroporto c'è, no non c'è, pregasi indagare sulle differenze tra orari di percorrenza e orari sulle tabelle, la fermata si chiama aeroporto ma non è un aeroporto, differenze tra curare e guarire, cantanti lirici londinesi comunisti, 180% dei cinesi [...] (Jess)

Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15347
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

http://amarantha.neocities.org/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il manager di Air France scappa dai dipendenti furiosi a torso nudo

Messaggio Da holubice il Mar 6 Ott - 11:41

Rasputin ha scritto:
Minsky ha scritto:Tanti soldi ma fisico di merda, neanche capace di arrampicarsi su un cancello, deve farsi urtare su a manate nel culo. Da suicidarsi per la vergogna. no!
Meritava il linciaggio
come molti altri della sua risma, del resto
Beh, io mi aspettavo da voi qualche commento di più spessore.



Per spessore, non intendo quello sopra. Intendo qualche riflessione circa le dinamiche socio economiche innescatesi negli ultimi 25 anni, da quando quel benedetto Muro di Berlino è venuto giù. Ma con esso, sono tracimate verso l'occidente anche altre cose.

Ve la butto là:

"Il capitalista sarà sempre alla ricerca di luoghi in cui spostare il proprio capitale in cui potrà sfruttare manodopera sempre con salari minori"

Di chi è, secondo voi, questa frase? (*)


*) Vado un po' a memoria, ma mi pare sia pressochè esatta



???

holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 6103
Età : 114
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Novello Disoccupato
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il manager di Air France scappa dai dipendenti furiosi a torso nudo

Messaggio Da holubice il Mar 6 Ott - 12:45

E badate bene, non è che il cosidetto 'padrone', sopratutto se è un padroncino, stia messo molto meglio dei suoi dipendenti. Anzi, in molti casi, se non è stato abbastanza avveduto da vendersi tutto in tempo, o fare un bel botto fallimentare ed inquattarsi il denaro, in certi casi si è mangiato proprio tutto. E si getta nel canale.

Vi do uno spaccato illuminante: conosco una persona che lavora in una multinazionale. Parlo di gente che fa impianti che costatano, ognuno, milioni di euro. La sua succursale italiana è stata di molto ridimensionata, i collaboratori esterni sono stati i primi ad essere messi alla porta. E chi è in organico ha perso tutti i benefit, è stato demansionato, lavora a mezzo servizio e, in molti casi, ha la punta della spada di Damocle che gli picca la cucuzza.

Il mio conoscente ha un collega. Questo collega ha fatto una grossa carriera, ed ora lavora nella sede centrale (estera) della multinazionale. Nelle riunioni del loro 'Pentagono' hanno fatto questo discorso:

"L'Occidente è fottuto. La ricchezza sta andando, in molti casi è già andata, verso le economie emergenti, che sono belle ed emerse. I nostri articoli, d'ora in poi, potremo venderli sempre più là, sempre più negli 'ex' G8. Da qui in avanti il nostro lavoro sarà di replicare le strutture nazionali create già negli 'ex' paesi ricchi in quelli 'ex' in via di sviluppo. E trovare il modo di espellere gli esuberi nel modo più diluito e poco notato possibile".



Il generale De Gaulle diceva spesso: "Io non conosco nessuno più cinico di una Nazione".

Forse, oltre che nei quartier generali e nei consigli di gabinetto, era il caso si sedesse qualche volta anche nei Consigli di Amministrazione di qualche multinazionale.

Multinazionale. Ricordate il motto di quel personaggio di cui sopra? "Il capitalista sposterà sempre il suo capitale, via, via, nei luoghi in cui potrà trovare manodopera sempre al costo minore". E se abbiamo a che fare con una 'multinazionale', beh, questo meccanismo ha già una struttura perfetta per mettere in pratica tale proponimento/inclinazione.

Non lo fa perché è cattivo. Lo fa per una 'legge fisica' degli affari. E' un po' come quei ...



... tronchi nel fiume, che se ne vanno tutti, inesorabilmente, verso la stessa direzione, e la stessa fine. Possono invertire la rotta? No. Verrebbero sopraffatti dalla concorrenza. Nel loro organico c'è sempre un Direttore Vendite (penso sia il lavoro più brutto che ci sia) che è ossessionato dal delta tra quanto si è fatturato l'anno prima con quanto si sta per fatturare nell'anno in corso.

Che fare?

Anzi, scriviamolo come va scritto ...

Что делать? (*)



*) Fonte

holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 6103
Età : 114
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Novello Disoccupato
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il manager di Air France scappa dai dipendenti furiosi a torso nudo

Messaggio Da holubice il Mar 6 Ott - 12:47

Da ragazzi, per una volta, lasciate perdere i vostri Santi, e le vostre Madonne, e parliamo un po' d'altro ...


elephant

holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 6103
Età : 114
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Novello Disoccupato
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il manager di Air France scappa dai dipendenti furiosi a torso nudo

Messaggio Da lupetta il Mar 6 Ott - 16:42

noi rincorriamo solo i calciAttori!

lupetta
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 9602
Età : 41
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Dubitare
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 11.11.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il manager di Air France scappa dai dipendenti furiosi a torso nudo

Messaggio Da Rasputin il Mar 6 Ott - 17:56

holubice ha scritto:E badate bene, non è che il cosidetto 'padrone', sopratutto se è un padroncino, stia messo molto meglio dei suoi dipendenti. Anzi, in molti casi, se non è stato abbastanza avveduto da vendersi tutto in tempo, o fare un bel botto fallimentare ed inquattarsi il denaro, in certi casi si è mangiato proprio tutto. E si getta nel canale.
[...]

Holu, cosa vuoi che ti dica...ormai vari anni fa sono stato ad una riunione di azionisti di questa ditta qua

http://www.wittur.com/de/default.aspx

come interprete, sarei tenuto al segreto professionale ma ormai è acqua passata e te la racconto: sono stato 2 ore a tradurre (Ai 2 azionisti maggioritari italiani e ad un paio d'altri, inglesi) i dettagli della "Riconversione" che programmavano, il passaggio a holding che comportava il licenziamento di circa 200 dipendenti.

Alcuni dei quali io potevo vedere attraverso le vetrate, probabilmente ignari del fatto che i signori in riunione, molti dei quali col Rolex, decidevano delle loro teste piagnucolando che non c'erano più soldi.

Io non so se mi sono spiegato.

_________________
Mi dissocio espressamente da tutte le dichiatrazioni da me rilasciate a partire da un'ora fa.
Qualunque somiglianza con la realtà è puramente casuale ed involontaria.
La pena di morte andrebbe applicata immediatamente e senza processo a chiunque, anche in tenera età, esprimesse il mero desiderio di diventare giudice o funzionario di qualsiasi categoria.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49133
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il manager di Air France scappa dai dipendenti furiosi a torso nudo

Messaggio Da Minsky il Mar 6 Ott - 20:51

Ma l'Air France non è quella che doveva "salvare" l'Alitalia, in tempi non tanto remoti?

Apposto siamo! mgreen

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13479
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il manager di Air France scappa dai dipendenti furiosi a torso nudo

Messaggio Da Minsky il Mar 6 Ott - 21:17

Reuters ha scritto:Air France, altri 5.000 tagli se ci sarà fase 2 del nuovo piano

PARIGI (Reuters) - Air France taglierà altri 5.000 posti di lavoro rispetto a quelli annunciati ieri se la compagnia aerea lancerà la seconda fase del suo nuovo piano di ristrutturazione, come hanno riferito a Reuters due fonti sindacali.
Non essendo riuscita a raggiungere un accordo coi piloti - per farli lavorare per più ore mantenenedo inalterato lo stipendio - Air France ha annunciato ieri 2.900 tagli e l'annullamento della consegna di 14 aerei della sua flotta a lungo raggio (cinque nel 2016 e nove nel 2017) nel corso di un'assemblea che ha visto violente proteste tra i lavoratori.
Questa potrebbe essere la prima fase del cosiddetto "piano B", secondo quanto riferito dalle fonti.
"Se verrà implementata la seconda fase del piano, ci saranno subito altri tagli tra i 5.000 licenziamenti in programma", ha aggiunto un rappresentante sindacale, spiegando che il totale dei tagli potrebbe arrivare a quota 8.000.

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13479
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il manager di Air France scappa dai dipendenti furiosi a torso nudo

Messaggio Da Minsky il Ven 11 Dic - 8:21

Il Sole 24ORE ha scritto:Iata: le compagnie aeree raddoppiano i profitti

Gianni Dragoni 11 dicembre 2015

Ginevra

Affari d’oro per quasi tutte le compagnie aeree mondiali. Quest’anno sono previsti utili netti per 33 miliardi di dollari, il doppio rispetto al 2014, secondo le ultime stime diffuse ieri dalla Iata, l’associazione tra circa 260 compagnie. È l’utile più alto mai raggiunto dall’aviazione mondiale, grazie al forte calo del prezzo del petrolio e all'aumento del traffico.

Le nuove stime sui profitti, annunciate dal direttore generale della Iata, Tony Tyler, migliorano di 3,7 miliardi di dollari i profitti stimati sei mesi fa. L’anno prossimo si prevede un ulteriore aumento dei profitti netti aggregati a 36,3 miliardi di dollari. Sarebbe un nuovo record, nonostante alcune criticità come l’impatto degli attentati terroristici di Parigi che, secondo il capo economista Iata, Brian Pearce, hanno rallentato le prenotazioni di voli verso l’Asia. Etihad ha già subìto una riduzione dei passeggeri per Abu Dhabi. Iata prevede un prezzo medio del petrolio Brent di 55 dollari al barile quest’anno e 51 dollari nel 2016.

I profitti più alti provengono dal NordAmerica, 19,4 miliardi di dollari previsti quest’anno e 19,2 il prossimo. Segue l’Europa, con 6,9 miliardi quest’anno e 8,5 miliardi nel 2016. Nell’Asia-Pacifico sono previsti 5,8 miliardi di utili quest'anno e 6,6 miliardi il prossimo. Nel Medio Oriente la Iata ha ridotto di 400 milioni le previsioni di utili a 1,4 miliardi di dollari quest’anno, «a causa di alcuni conflitti nell’area». Sono in rosso di 300 milioni ciascuna America Latina e Africa per quest’anno.

Non tutte le compagnie però fanno utili. Tra quelle in rosso (costante) c’è Alitalia, che quest’anno prevede una perdita netta sui 200 milioni di euro. Tyler ha risposto a due domande del Sole 24 Ore in proposito. Ha consigli per la ricerca del nuovo amministratore delegato di Alitalia? «Ci sono i consulenti per la ricerca del personale che fanno questo lavoro e sono molto ben pagati, io non sono tra questi. Non ho consigli da dare». Tyler, che lascerà la Iata nel giugno 2016, sarebbe disponibile per guidare Alitalia? «No, non sono disponibile. E non sono disponibile per alcun incarico di a.d. di una compagnia aerea nei prossimi mesi», ha risposto sorridendo.

Tyler ha osservato che «per la prima volta quest’anno il livello dei profitti globali supera il costo medio del capitale, è la redditività minima che un investitore si aspetterebbe, dopo anni di distruzione di capitale. Il costo del capitale è appena sotto il 7% e le nostre aspettative sono di un ritorno sul capitale dell’8,3% quest’anno».

L’associazione delle aviolinee ha criticato gli aeroporti, per i costi troppo alti. «Gli aeroporti sono monopoli virtuali e non guidano l’efficienza», ha detto Hemant Mistry, direttore aeroporti della Iata.

Secondo la Iata la direttiva dell’Ue sui diritti aeroportuali non è stata attuata in maniera sufficiente, anche a causa della lobby fatta presso il Parlamento e la Commissione europea dall'associazione internazionale degli aeroporti (Aci). La situazione non è uguale per tutti. «Londra Heathrow, Dublino e Amsterdam hanno lavorato molto bene sulle tariffe», ha spiegato Mistry. All’opposto, tra i “cattivi” secondo la Iata ci sono i grandi scali italiani, in particolare Roma Fiumicino, Malpensa e Linate.

http://www.ilsole24ore.com/art/finanza-e-mercati/2015-12-11/iata-compagnie-aeree-raddoppiano-profitti-063907.shtml

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13479
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum