Si può falsificare ( provare falso ) il cristianesimo?

Pagina 4 di 9 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Si può falsificare ( provare falso ) il cristianesimo?

Messaggio Da Minsky il Mer 9 Dic - 12:05

Hara2 ha scritto:

ok  Quella discussione mi era sfuggita, la leggerò avidamente

Ultimamente mi hanno bannato da una pagina atea perchè perculavo il di lui figlio, un ragazzo preparatissimo che già conoscevo dai forum ma che una volta  infilatosi nell'azienda di famiglia ne ha preso i vezzi

Ma da quella volta ha corretto il tiro, ha lasciato perdere le fantasticherie olografiche e le ultime ricerche, come ho detto, mi sembrano molto ben studiate e convincenti.

Ma ancora non avete capito che abbiamo svelato veramente il Santo Graal e ricostruito tutta la vera storia di Gesù? Siamo ricercatori seri non romanzieri come Dan Brawn, le nostre prove sono storico documentali. Maria Maddalena era Maria madre di Gesù non la compagna di Cristo. La moglie di Gesù, nascosta per 2000 anni dalla chiesa perché lo tradì con suo fratello Antipa, era Erodiade, fu lei a sbarcare in Francia a Lione. La figlia di Gesù era Salomé che trovate sotto la croce di Gesù nel vangelo di Marco e che hanno falsamente voluto spacciare per la madre dei figli di Zebedeo senza un minimo di vergogna. Perché i mass media non ci chiamano? Sanno che cadrebbe il cristianesimo e ora vi spiego il motivo. Gesù era figlio di Erode il Grande, e suo successore al trono, e di Maria Boeto terza moglie del re. Maria era la figlia della regina Cleopatra e il suo compagno Giuseppe Heli era il figlio di Alessandro Heli, figlio di Cleopatra e di Marco Antonio...
"Incredibile! Mancava ancora un tassello per completare il mosaico: perchè Maria, terza moglie di Erode cercò di avvelenare il marito che aveva addirittura nominato suo figlio Gesù successore al trono d'Israele? Doveva avere un motivo molto grave per farlo visto che il re era sulla soglia dei settant'anni e cagionevole di salute. Maria rimase incinta da Giuseppe di Giacomo detto il Giusto. Il re in tarda età non aveva più rapporti sessuali e Maria stava per essere scoperta, quindi insieme ad Antipatro fecero venire un veleno dall'Egitto per uciderlo. Antipatro sarebbe diventato re e dopo la sua morte, aveva all'incirca cinquant'anni Gesù gli sarebbe succeduto."
Magari alcuni dettagli non saranno proprio esatti ma il quadro generale è affascinante.

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 15641
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Si può falsificare ( provare falso ) il cristianesimo?

Messaggio Da Rasputin il Mer 9 Dic - 12:09


Ma ancora non avete capito che abbiamo svelato veramente il Santo Graal e ricostruito tutta la vera storia di Gesù? Siamo ricercatori seri non romanzieri come Dan Brawn, le nostre prove sono storico documentali. Maria Maddalena era Maria madre di Gesù non la compagna di Cristo. La moglie di Gesù, nascosta per 2000 anni dalla chiesa perché lo tradì con suo fratello Antipa, era Erodiade, fu lei a sbarcare in Francia a Lione. La figlia di Gesù era Salomé che trovate sotto la croce di Gesù nel vangelo di Marco e che hanno falsamente voluto spacciare per la madre dei figli di Zebedeo senza un minimo di vergogna. Perché i mass media non ci chiamano? Sanno che cadrebbe il cristianesimo e ora vi spiego il motivo. Gesù era figlio di Erode il Grande, e suo successore al trono, e di Maria Boeto terza moglie del re. Maria era la figlia della regina Cleopatra e il suo compagno Giuseppe Heli era il figlio di Alessandro Heli, figlio di Cleopatra e di Marco Antonio...
"Incredibile! Mancava ancora un tassello per completare il mosaico: perchè Maria, terza moglie di Erode cercò di avvelenare il marito che aveva addirittura nominato suo figlio Gesù successore al trono d'Israele? Doveva avere un motivo molto grave per farlo visto che il re era sulla soglia dei settant'anni e cagionevole di salute. Maria rimase incinta da Giuseppe di Giacomo detto il Giusto. Il re in tarda età non aveva più rapporti sessuali e Maria stava per essere scoperta, quindi insieme ad Antipatro fecero venire un veleno dall'Egitto per uciderlo. Antipatro sarebbe diventato re e dopo la sua morte, aveva all'incirca cinquant'anni Gesù gli sarebbe succeduto."

boxed

_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickok45)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)

avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 50734
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Si può falsificare ( provare falso ) il cristianesimo?

Messaggio Da Hara2 il Mer 9 Dic - 12:12

Mapperò lo stile è molto sobrio e accurato  

A distanza di quasi 2000 anni è stato scoperchiato il vaso di Pandora, dimostrando come tutti i personaggi della sacra famiglia siano realmente esistiti.
Spoiler:
Una ricerca durata anni che ha visto comparare ai vangeli e a tutti gli apocrifi del Nuovo Testamento gli scritti degli storici dell’epoca di Gesù, Giuseppe Flavio in primis. L’eclatante svolta è stata dovuta al ritrovamento di una Maria, terza moglie del re Erode il Grande, che nel 4 a.C. dovette fuggire insieme a Giuseppe in quanto suo marito Erode aveva scoperto una sua cospirazione insieme a uno dei suoi figli, Antipatro, nel cercare di ucciderlo tramite un veleno proveniente dall’Egitto. Il 4 a.C. era la data in cui Erode cercava Gesù, che aveva nominato successore del suo trono, in caso di morte di Antipatro. La Maria moglie di Erode è risultata essere madre di Gesù, nonché sorella di Lazzaro e Marta. Questi quattro personaggi si ritrovano in più di una occasione nei vangeli sia in occasione della resurrezione di Lazzaro sia quando Gesù si reca a casa di sua madre Maria, trovandovi Marta e Lazzaro.

Nella trilogia Il figlio segreto di Gesù si dimostra come egli risulti essere figlio di Erode e di Maria, nonché fratello del tetrarca Filippo e fratellastro del tetrarca Antipa, che lo spodesterà dalla successione della tetrarchia del fratello quando egli morì. Maria, dopo aver cercato di avvelenare il marito Erode, con cui ebbe due figli – Gesù e Filippo –, ebbe un altro figlio con Giuseppe, nipote di Erode il Grande, conosciuto come Giacomo il Giusto. Gesù ebbe con la moglie Erodiade tre figli: Salomè, Lazzaro e Simone di Gerusalemme. Dopo il tradimento della moglie con il suo fratellastro Antipa, sposò sua zia Marta, sorella di Maria. Marta, la quale insieme a Giuseppe riuscì a liberarlo nel famoso processo Gesù-Pilato, grazie alla corruzione di quest’ultimo e di alcuni legionari. Questo diede origine al mito della risurrezione, sfruttando le molteplici apparizioni di Gesù dopo che fu salvato, creando su di lui il “cristo re” redentore. La sua vera morte avvenne nel 65 d.C. per opera dei suoi stessi connazionali arabo-idumei, che lo uccisero dopo un suo lungo discorso tenuto per cercare di fermare la rivolta che stava iniziando a Gerusalemme e che portò alla distruzione dell’intera città e del Tempio da parte di Tito e Vespasiano. Giuseppe Flavio in questo frangente parlò di una violenta scossa di terremoto e della morte di Zaccaria figlio di Barachia che ritroviamo entrambe nella narrazione evangelica.

La nascita del Cristianesimo avverrà grazie a Simeone di Gerusalemme, alias san Pietro, e Saul, alias Paolo di Tarso, uccisi da Nerone per aver cospirato contro di lui insieme a Seneca, Rufo e altri importanti altolocati Romani dell’epoca. Saul-Paolo di Tarso e Simeone-San Pietro furono gli autori dell’incendio che devastò Roma nel 65 d.C., compresa la residenza e molte proprietà di Nerone da poco costruite, grazie alla collaborazione degli zeloti che esportarono questa tattica dalla Giudea. Gli ebrei sono stati ingiustamente incolpati della morte di Gesù per tutto questo tempo, attraverso racconti di film e documentari dove nel processo con Pilato si fanno autoaccusare dell’inventata morte di Gesù, quando in realtà egli fu ucciso dai suoi connazionali arabo-idumei.

Chiediamo ai mass media e ai giornalisti la possibilità di diffondere le prove trovate nei canali di informazione disposti a istituire un confronto con gli storici e con la storia in nome di una verità storica che va riconsiderata al di là dei giochi di potere che la religione cristiana detiene a livello mondiale.

http://www.alteraveritas.it/?p=8929





fuma


Ps
Ma del contenuto anche chi se ne frega, è il regno della fuffa, vale tutto.  Ciò che mi fece incazzare è lo spam metodico giustificato con il voler richiamare gli atei alla (sua) causa



Perché i mass media non ci chiamano? Sanno che cadrebbe il cristianesimo... ahahahahahah



avatar
Hara2
-----------
-----------

Numero di messaggi : 1763
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Si può falsificare ( provare falso ) il cristianesimo?

Messaggio Da Armok il Mer 9 Dic - 12:40

Cosa sai sull'infallibilità papale?

E' uno dei dogmi della dottrina cattolica, ovvero delle verità che un cattolico deve accettare o commettere eresia ( se continua a definirsi cattolico ma non accetta il dogma ) o apostasia ( se smette di definirsi cattolico ).

Prevede che il pontefice, solo ed esclusivamente in materia di fede sia da considerarsi infallibile in quanto massimamente ispirato dallo spirito santo e successore di Pietro, fondamento della chiesa.

Ora, molti cristiani con cui ho parlato sostengono che l'errore sul geocentrismo non sia materia di fede, e quindi che l'infallibilità papale non si applichi.

Tuttavia mi sembra di aver dimostrato, nel mio ragionamento, come papa Urbano VIII considerasse materia di fede la questione.


"ma può essere che la considerasse materia di fede errando, e quindi che l'infallibilità papale non si applicasse? "

In questo caso avrebbe errato nel valutare se un argomento sia materia di fede o meno. Il che è assolutamente materia di fede ( come potrebbe essere infallibile se non è in grado di comprendere cosa è verità ispirata e cosa non lo è? )


"ma all'epoca il dogma dell'infallibilità papale non esisteva"

In quanto veritas aeterna si assume che tale dogma sia sempre esistito pur non essendo esplicitamente definito. In altre parole è retroattivo.


" posso ignorare un dogma e tenere il resto? "

Si ma in questo caso commetti eresia ( peccato mortale contro lo spirito santo - impugnare le verità di fede ).


" è possibile che un dogma si riveli errato senza che questo comprometta la credibilità dell'intera struttura? "

Direi di no. Il canone neotestamentario ( quali sono i vangeli canonici, quali libri vanno tenuti e quali no ) è stato stabilito attraverso numerosi concili e decenni di discussione teologica in epoca in cui la struttura pontefice - vescovi già esisteva, in altre parole, la Bibbia è stata assemblata ( non scritta ) dalla chiesa cattolica. Per questo motivo, se la credibilità della suddetta chiesa in materia di fede viene inficiata, il valore della stessa Bibbia come libro sacro decade.
avatar
Armok
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 610
Età : 31
Località : Veneto
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 27.06.15

Tornare in alto Andare in basso

Re: Si può falsificare ( provare falso ) il cristianesimo?

Messaggio Da Minsky il Mer 9 Dic - 22:49

Hara2 ha scritto:Mapperò lo stile è molto sobrio e accurato  

A distanza di quasi 2000 anni è stato scoperchiato il vaso di Pandora, dimostrando come tutti i personaggi della sacra famiglia siano realmente esistiti.
Spoiler:
Una ricerca durata anni che ha visto comparare ai vangeli e a tutti gli apocrifi del Nuovo Testamento gli scritti degli storici dell’epoca di Gesù, Giuseppe Flavio in primis. L’eclatante svolta è stata dovuta al ritrovamento di una Maria, terza moglie del re Erode il Grande, che nel 4 a.C. dovette fuggire insieme a Giuseppe in quanto suo marito Erode aveva scoperto una sua cospirazione insieme a uno dei suoi figli, Antipatro, nel cercare di ucciderlo tramite un veleno proveniente dall’Egitto. Il 4 a.C. era la data in cui Erode cercava Gesù, che aveva nominato successore del suo trono, in caso di morte di Antipatro. La Maria moglie di Erode è risultata essere madre di Gesù, nonché sorella di Lazzaro e Marta. Questi quattro personaggi si ritrovano in più di una occasione nei vangeli sia in occasione della resurrezione di Lazzaro sia quando Gesù si reca a casa di sua madre Maria, trovandovi Marta e Lazzaro.

Nella trilogia Il figlio segreto di Gesù si dimostra come egli risulti essere figlio di Erode e di Maria, nonché fratello del tetrarca Filippo e fratellastro del tetrarca Antipa, che lo spodesterà dalla successione della tetrarchia del fratello quando egli morì. Maria, dopo aver cercato di avvelenare il marito Erode, con cui ebbe due figli – Gesù e Filippo –, ebbe un altro figlio con Giuseppe, nipote di Erode il Grande, conosciuto come Giacomo il Giusto. Gesù ebbe con la moglie Erodiade tre figli: Salomè, Lazzaro e Simone di Gerusalemme. Dopo il tradimento della moglie con il suo fratellastro Antipa, sposò sua zia Marta, sorella di Maria. Marta, la quale insieme a Giuseppe riuscì a liberarlo nel famoso processo Gesù-Pilato, grazie alla corruzione di quest’ultimo e di alcuni legionari. Questo diede origine al mito della risurrezione, sfruttando le molteplici apparizioni di Gesù dopo che fu salvato, creando su di lui il “cristo re” redentore. La sua vera morte avvenne nel 65 d.C. per opera dei suoi stessi connazionali arabo-idumei, che lo uccisero dopo un suo lungo discorso tenuto per cercare di fermare la rivolta che stava iniziando a Gerusalemme e che portò alla distruzione dell’intera città e del Tempio da parte di Tito e Vespasiano. Giuseppe Flavio in questo frangente parlò di una violenta scossa di terremoto e della morte di Zaccaria figlio di Barachia che ritroviamo entrambe nella narrazione evangelica.

La nascita del Cristianesimo avverrà grazie a Simeone di Gerusalemme, alias san Pietro, e Saul, alias Paolo di Tarso, uccisi da Nerone per aver cospirato contro di lui insieme a Seneca, Rufo e altri importanti altolocati Romani dell’epoca. Saul-Paolo di Tarso e Simeone-San Pietro furono gli autori dell’incendio che devastò Roma nel 65 d.C., compresa la residenza e molte proprietà di Nerone da poco costruite, grazie alla collaborazione degli zeloti che esportarono questa tattica dalla Giudea. Gli ebrei sono stati ingiustamente incolpati della morte di Gesù per tutto questo tempo, attraverso racconti di film e documentari dove nel processo con Pilato si fanno autoaccusare dell’inventata morte di Gesù, quando in realtà egli fu ucciso dai suoi connazionali arabo-idumei.

Chiediamo ai mass media e ai giornalisti la possibilità di diffondere le prove trovate nei canali di informazione disposti a istituire un confronto con gli storici e con la storia in nome di una verità storica che va riconsiderata al di là dei giochi di potere che la religione cristiana detiene a livello mondiale.

http://www.alteraveritas.it/?p=8929





fuma


Ps
Ma del contenuto anche chi se ne frega, è il regno della fuffa, vale tutto.  Ciò che mi fece incazzare è lo spam metodico giustificato con il voler richiamare gli atei alla (sua) causa



Perché i mass media non ci chiamano? Sanno che cadrebbe il cristianesimo...  ahahahahahah



È comunque una storia molto più plausibile quella di De Angelis che non quella del vangelo. Ma non c'è nemmeno paragone.

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 15641
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Si può falsificare ( provare falso ) il cristianesimo?

Messaggio Da Justine il Gio 10 Dic - 5:24

Il newagismo ha avuto l'intuizione di depersonalizzare le credenze tradizionali per distribuirle a destra e manca senza requie, riunendo tutta la galassia sotto termini insignificanti (anime, spiriti) e senza fornire, ovviamente, spiegazione alcuna, semplicemente sensazionalismo. Un modo come un altro per mettere in pastoia alla gente le sciocchezze in cui ha bisogno, a loro dire, di credere, ma che non servono a nulla

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Si può falsificare ( provare falso ) il cristianesimo?

Messaggio Da Nadine il Sab 12 Dic - 10:31

Armok ha scritto:
Cosa sai sull'infallibilità papale?

E' uno dei dogmi della dottrina cattolica, ovvero delle verità che un cattolico deve accettare o commettere eresia ( se continua a definirsi cattolico ma non accetta il dogma ) o apostasia ( se smette di definirsi cattolico ).

Prevede che il pontefice, solo ed esclusivamente in materia di fede sia da considerarsi infallibile in quanto massimamente ispirato dallo spirito santo e successore di Pietro, fondamento della chiesa.

Non si tratta di ispirazione, ma di una particolare assistenza divina che preserva dall'errore il Papa quando definisce ex cathedra.

Ora, molti cristiani con cui ho parlato sostengono che l'errore sul geocentrismo non sia materia di fede, e quindi che l'infallibilità papale non si applichi.

Tuttavia mi sembra di aver dimostrato, nel mio ragionamento, come papa Urbano VIII considerasse materia di fede la questione.


"ma può essere che la considerasse materia di fede errando, e quindi che l'infallibilità papale non si applicasse? "

In questo caso avrebbe errato nel valutare se un argomento sia materia di fede o meno. Il che è assolutamente materia di fede ( come potrebbe essere infallibile se non è in grado di comprendere cosa è verità ispirata e cosa non lo è? )


"ma all'epoca il dogma dell'infallibilità papale non esisteva"

In quanto veritas aeterna si assume che tale dogma sia sempre esistito pur non essendo esplicitamente definito. In altre parole è retroattivo.


" posso ignorare un dogma e tenere il resto? "

Si ma in questo caso commetti eresia ( peccato mortale contro lo spirito santo - impugnare le verità di fede ).


" è possibile che un dogma si riveli errato senza che questo comprometta la credibilità dell'intera struttura? "

Direi di no. Il canone neotestamentario ( quali sono i vangeli canonici, quali libri vanno tenuti e quali no ) è stato stabilito attraverso numerosi concili e decenni di discussione teologica in epoca in cui la struttura pontefice - vescovi già esisteva, in altre parole, la Bibbia è stata assemblata ( non scritta ) dalla chiesa cattolica. Per questo motivo, se la credibilità della suddetta chiesa in materia di fede viene inficiata, il valore della stessa Bibbia come libro sacro decade.


Il dogma della infallibilità viene definito nel 1870 durante il Concilio Vaticano I con la costituzione dogmatica "Pastor Aeternus" che nel VI capitolo recita:
 
«Perciò Noi, mantenendoci fedeli alla tradizione ricevuta dai primordi della fede cristiana, per la gloria di Dio nostro Salvatore, per l’esaltazione della religione Cattolica e per la salvezza dei popoli cristiani, con l’approvazione del sacro Concilio proclamiamo e definiamo dogma rivelato da Dio che il Romano Pontefice, quando parla ex cathedra, cioè quando esercita il suo supremo ufficio di Pastore e di Dottore di tutti i cristiani, e in forza del suo supremo potere Apostolico definisce una dottrina circa la fede e i costumi, vincola tutta la Chiesa, per la divina assistenza a lui promessa nella persona del beato Pietro, gode di quell’infallibilità con cui il divino Redentore volle fosse corredata la sua Chiesa nel definire la dottrina intorno alla fede e ai costumi: pertanto tali definizioni del Romano Pontefice sono immutabili per se stesse, e non per il consenso della Chiesa.
Se qualcuno quindi avrà la presunzione di opporsi a questa Nostra definizione, Dio non voglia!: sia anatema». (Pastor Aeternus, Capitolo IV - Del Magistero Infallibile del Romano Pontefice.)

Nel caso tu voglia leggere tutto il capitolo, che è breve, questo è il link: http://www.intratext.com/IXT/ITA0089/_P5.HTM

Da quanto scritto nella "Pastor Aeternus" si evince che per aversi definizione infallibile il Papa deve:

 a) parlare alla Chiesa universale;
 b) usare della pienezza della sua autorità apostolica;
 c) dichiarare esplicitamente l’intenzione di "definire";
 d) sancire in materia di fede o di morale.

La Congregazione della Santa Inquisizione (o Sant'Uffizio) creata nel 1542 da Paolo III con il compito di vigilare sull’integrità della fede e condannare le eresie non può rivendicare l'infallibilità dei suoi decreti anche se approvati dal Papa.


Ultima modifica di Nadine il Sab 12 Dic - 10:54, modificato 2 volte

Nadine
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 299
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 05.11.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Si può falsificare ( provare falso ) il cristianesimo?

Messaggio Da Justine il Sab 12 Dic - 10:39

Nadine ha scritto:viene definito nel 1870 durante il Concilio Vaticano I con la costituzione dogmatica "Pastor Aeternus"

Scritta parimenti da esseri umani

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Si può falsificare ( provare falso ) il cristianesimo?

Messaggio Da Nadine il Sab 12 Dic - 10:51

Puoi leggere al link citato il capitolo IV della "Pastor Aeternus"? Troverai il fondamento teologico del dogma dell'infallibilità papale.

I dogmi non sono invenzioni umane.

Nadine
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 299
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 05.11.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Si può falsificare ( provare falso ) il cristianesimo?

Messaggio Da Justine il Sab 12 Dic - 10:53

No, mica, infatti lungo la fascia di Kuiper trovo steli con tanto di prescrizioni hyper veterotestamentarie su come lavare il pane...

-_-

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Si può falsificare ( provare falso ) il cristianesimo?

Messaggio Da invisiblemonsters il Sab 12 Dic - 10:54

Nadine ha scritto:

I dogmi non sono invenzioni umane.

Bensì divine? Dio fa anche lo scrittore nel tempo libero?

invisiblemonsters
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 411
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 21.08.15

Tornare in alto Andare in basso

Re: Si può falsificare ( provare falso ) il cristianesimo?

Messaggio Da Minsky il Sab 12 Dic - 11:11

Nadine ha scritto:
I dogmi non sono invenzioni umane.
Giusto. Sono invenzioni disumane. Solo menti bacate e irreversibilmente patologiche possono concepire un abominio simile.

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 15641
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Si può falsificare ( provare falso ) il cristianesimo?

Messaggio Da Justine il Sab 12 Dic - 11:12

Ma mi chiedo sulla superficie del Sole che razza di dogmi ci possano essere
Quello per cui ci si carbonizza violentemente?

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Si può falsificare ( provare falso ) il cristianesimo?

Messaggio Da invisiblemonsters il Sab 12 Dic - 11:17

A carbonizzarsi qui è la materia grigia, con queste buffonate di mezzo

invisiblemonsters
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 411
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 21.08.15

Tornare in alto Andare in basso

Re: Si può falsificare ( provare falso ) il cristianesimo?

Messaggio Da Nadine il Sab 12 Dic - 11:26

Minsky ha scritto:
Justine ha scritto:Ma tu non eri in esodo?
A volte ritornano...


Ogni tanto passano... ballo2  mi chiedevo quando smetterai di fare disinformazione?

Nadine
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 299
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 05.11.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Si può falsificare ( provare falso ) il cristianesimo?

Messaggio Da invisiblemonsters il Sab 12 Dic - 11:31

Nadine ha scritto:
Minsky ha scritto:
Justine ha scritto:Ma tu non eri in esodo?
A volte ritornano...


Ogni tanto passano... ballo2  mi chiedevo quando smetterai di fare disinformazione?

invisiblemonsters
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 411
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 21.08.15

Tornare in alto Andare in basso

Re: Si può falsificare ( provare falso ) il cristianesimo?

Messaggio Da Minsky il Sab 12 Dic - 11:42

Nadine ha scritto:
Minsky ha scritto:
Justine ha scritto:Ma tu non eri in esodo?
A volte ritornano...


Ogni tanto passano... ballo2  mi chiedevo quando smetterai di fare disinformazione?
Io invece non mi chiedo alcunché di quello che fai tu. Continua liberissimamente a cianciare e blaterare di papi, dogmi, sindoni, santi e altre cose idiote.  Sei una fonte di ilarità sconfinata.

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 15641
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Si può falsificare ( provare falso ) il cristianesimo?

Messaggio Da Justine il Sab 12 Dic - 11:49

Nadine ha scritto:Ogni tanto passano...  mi chiedevo quando smetterai di fare disinformazione?

Tacciare Minsky di disinformazione è come aprire il prompt windows e digitare cd.. + Invio quando si è in C:\

Un'operazione a vuoto.

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Si può falsificare ( provare falso ) il cristianesimo?

Messaggio Da Nadine il Sab 12 Dic - 12:06

Se citare De Angelis non è disinformare, cos'è?

Nadine
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 299
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 05.11.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Si può falsificare ( provare falso ) il cristianesimo?

Messaggio Da Justine il Sab 12 Dic - 12:09

...perché avrebbe detto che la storiella avulsa da ogni contesto di D.A. è meno sballata dei dogmatismi?  noo

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Si può falsificare ( provare falso ) il cristianesimo?

Messaggio Da Minsky il Sab 12 Dic - 12:12

Nadine ha scritto:Se citare De Angelis non è disinformare, cos'è?
Se citare le encicliche papali non è disinformare, cos'è?

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 15641
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Si può falsificare ( provare falso ) il cristianesimo?

Messaggio Da Minsky il Sab 12 Dic - 12:16

Justine ha scritto:...perché avrebbe detto che la storiella avulsa da ogni contesto di D.A. è meno sballata dei dogmatismi?  noo
Eppure alcune parti della storia rendono conto delle incongruenze della versione ufficiale e le spiegano in modo plausibile.

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 15641
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Si può falsificare ( provare falso ) il cristianesimo?

Messaggio Da Rasputin il Sab 12 Dic - 12:28

Nadine ha scritto:
Ogni tanto passano... ballo2  mi chiedevo quando smetterai di fare disinformazione?


_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickok45)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)

avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 50734
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Si può falsificare ( provare falso ) il cristianesimo?

Messaggio Da Armok il Sab 12 Dic - 15:52


Non si tratta di ispirazione, ma di una particolare assistenza divina che preserva dall'errore il Papa quando definisce ex cathedra.


"particolare assistenza divina" ed "ispirazione divina" mi sembrano sinonimi. In ogni caso, il risultato finale ( l'infallibilità in materia di fede ) è identico.


Per il resto:

 a) parlare alla Chiesa universale; 
 b) usare della pienezza della sua autorità apostolica; 
 c) dichiarare esplicitamente l’intenzione di "definire"; 
 d) sancire in materia di fede o di morale.


Criterio a: rispettato. La questione riguardava, al di la di ogni ragionevole dubbio il ruolo e l'autorevolezza della chiesa universale ( cattolica ). 

Criterio b: rispettato, direi che la piena autorità è stata usata eccome.

Criterio c: su questo forse si può fare del sofismo. In effetti Urbano VIII non ha firmato un decreto o sancito un dogma in cui esplicitamente si affermasse che il geocentrismo è verità di fede. Tuttavia ha approvato, e legittimato con le sue azioni ( autorizzando l'arresto e la coercizione all'abiura con seguente incarcerazione a vita di Galilei ) il ragionamento esposto dal Bellarmino. 

Criterio d: rispettato, come riconosciuto da Bellarmino ( santo ) e da Urbano VII ( pontefice ). E, se permetti, anche dalla logica. Se il fondamento di patristica e scolastica non è materia di fede, niente lo è.


La Congregazione della Santa Inquisizione (o Sant'Uffizio) creata nel 1542 da Paolo III con il compito di vigilare sull’integrità della fede e condannare le eresie non può rivendicare l'infallibilità dei suoi decreti anche se approvati dal Papa.


La decisione in questione:

- riguarda la fede e la concezione della fede per tutta la cristianità ( l'abbandono dell'interpretazione ad litteram coinvolge ogni aspetto ed ogni livello della dottrina )
- ha portato all'utilizzo della piena autorità, e anche della forza
- ha ricevuto la piena approvazione del pontefice, nei fatti


Certamente, il protocollo necessario per esplicitare l'utilizzo dell'infallibilità papale non è stato rispettato. Urbano non scrisse e non affermò esplicitamente "questo è magistero, parola infallibile".

Non poteva essere altrimenti: il protocollo in questione ancora non esisteva.

Argomentare che tale decisione non ricada sotto l'egida della piena autorità papale è irragionevole, e penso che nel profondo tu te ne renda conto.




Ma...

poniamo anche che, contro ogni evidenza contraria, il pontefice Urbano non stesse, in quel momento, ricorrendo all'assistenza divina / ispirazione.


Questo implicherebbe che il pontefice non può richiedere la suddetta assistenza neppure su una questione di fondamentale importanza come lo stabilire se il testo biblico sia o meno da interpretare alla lettera. Ovvero, se la scolastica sulla quale si fonda la teologia odierna sia fondata o meno.

Questo priverebbe la chiesa cattolica nel suo intero, in maniera completa e inappellabile, di qualsiasi credibilità ed autorevolezza in materia di fede.


Per non parlare del fatto che, da 163 anni esatti, la chiesa cattolica porta avanti una teologia fondata sul letteralismo biblico - quindi erronea.

La scolastica non è mai stata inficiata, annullata o abbandonata. Anzi, rimane la base della catechesi ( pur con tutti i rimaneggiamenti e le modifiche del caso ).

In altre parole, la chiesa cattolica porta avanti una teologia riconosciuta come erronea, in quanto fondata su una base ( letteralismo biblico ) provata falsa.

Perchè può farlo?

Perchè la gente, in media, pensa che i Vangeli siano stati scritti dagli apostoli. Ovvero, ignoranza assoluta persino sugli elementi basilari della filologia e della storia del cristianesimo.

Figuriamoci se notano una sciocchezzuola come l'avvenuta falsificazione della base teologica cattolica.
avatar
Armok
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 610
Età : 31
Località : Veneto
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 27.06.15

Tornare in alto Andare in basso

Re: Si può falsificare ( provare falso ) il cristianesimo?

Messaggio Da Minsky il Sab 12 Dic - 17:22

Armok ha scritto:...
Se mai occorreva irrobustire la tua già solidissima argomentazione, lo hai fatto. Non vedo più, dopo le tue accurate precisazioni, una benché minima incrinatura nella dimostrazione. Penso a questo punto che l'unico sigillo finale utile a validare il tuo argomento potrebbe essere solo l'avvallo di un esperto del calibro del nostro Hara.

Haraaaaa... wink..

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 15641
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 4 di 9 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum