Donna laureata? Niente figli

Pagina 1 di 3 1, 2, 3  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Donna laureata? Niente figli

Messaggio Da holubice il Sab 30 Gen - 7:41

Il dramma di Langone e le donne laureate che non fanno figli



"Sta facendo discutere in rete un pezzo di Camillo Langone sul Foglio titolato “Perché la laurea delle donne è una causa del declino demografico“. Non è la prima volta che Langone se la prende con il binomio donne e cultura. Celebre la sua riflessione su “Libero” dal titolo “Togliete i libri alle donne: torneranno a far figli”. Un titolo che a sua volta fece arrabbiare “l’internetz” come succede oggi."  (continua nel link)



Question

holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 6103
Età : 114
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Novello Disoccupato
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Donna laureata? Niente figli

Messaggio Da Minsky il Sab 30 Gen - 8:14

Pezzo di merda, gente come lui dovrebbe andare a raccogliere arance. È il massimo della qualifica che gli si può concedere per il suo livello intellettivo.

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13509
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Donna laureata? Niente figli

Messaggio Da Cosworth117 il Sab 30 Gen - 9:25

Se sua madre si fosse laureata, oggi ci eviterebbe questa capra. facepal

_________________
There's always a plane B!

Meglio due mani operose, che cento bocche che pregano.

Chi conosce, sceglie. Chi crede di conoscere, crede di scegliere.

Cosworth117
------------
------------

Maschile Numero di messaggi : 9076
Età : 24
Località : Dove se magna
Occupazione/Hobby : Manager NWO
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 04.09.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Donna laureata? Niente figli

Messaggio Da lupetta il Sab 30 Gen - 10:57

poveraccio.

lupetta
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 9602
Età : 41
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Dubitare
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 11.11.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Donna laureata? Niente figli

Messaggio Da holubice il Sab 30 Gen - 12:21

Ridete, ridete, ma rassegnatevi ad essere presto mangiati da musi neri dentro un pentolone ...

mgreen

IL FOGLIO: “Ciao bambini”. Un report sull’incubo demografico in Italia, paese di culle vuote



"Gorreto, il pittoresco villaggio ligure incuneato nella Val Trebbia, sta scomparendo. La scuola elementare è stata chiusa trent’anni fa per mancanza di bambini e la media della popolazione rimasta è di 65 anni.  E’ il paese più vecchio d’Europa. La Liguria anticipa da sempre molti fenomeni sociali in Italia, dalla crisi dell’industria ai flussi migratori. Così c’è da chiedersi se il destino dell’Italia non sia quello di Gorreto, a cui giorni fa ha dedicato un ritratto anche la Reuters per parlare di crisi demografica nel nostro paese. Così, se a Bologna le donne fanno meno di un figlio, Milano ha uno dei tassi di natalità più bassi al mondo.
Se lo chiede adesso anche il “Project M”, uno dei principali centri studi internazionali per lo studio dei trend demografici e pensionistici, finanziato dalla Allianz e gestito da ricercatori seri e preparati. L’ultimo report si intitola “Ciao bambini”. Parla dell’Italia, paese per vecchi. Dell’Italia paese in via di estinzione." (CONTINUA NEL LINK)



eeeeeeek


Ultima modifica di holubice il Sab 30 Gen - 12:30, modificato 1 volta

holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 6103
Età : 114
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Novello Disoccupato
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Donna laureata? Niente figli

Messaggio Da holubice il Sab 30 Gen - 12:27

Fosse per me, ritorneremmo subito al passato ...

Quando pagavamo la tassa sul celibato



"E’ il caso della ricorrenza di oggi 13 febbraio: in questo giorno ma nel 1927 il governo fascista introdusse la tassa sul celibato. Vuoi restare single, si direbbe oggi? Paghi la tassa perché non vuoi contribuire all’arricchimento della popolazione italiana ed alla crescita dell’esercito offrendo alla Patria giovani virgulti da mandare in giro con lo schioppetto. La tassa era articolata:

- Un contributo fisso che variava a seconda dell’età (partiva da 70 lire per le fasce più giovani – tra i 25 e i 35 – salendo poi a 100 se fino a 50 anni, per poi abbassarsi se si superava tale età a 50 lire . Dai 66 anni si veniva esentati da tale pagamento. Tali importi vennero aumentati due volte nell’aprile del 1934 e nel marzo del 1937.
- Un’aliquota aggiuntiva che variava a seconda del reddito del soggetto.

L’importo veniva devoluto all’Opera Nazionale Maternità ed Infanzia. La tassa restò in vigore fino alla caduta di Mussolini e venne abrogata dal governo del Maresciallo Badoglio il 27 luglio del 1943."


Il tutto in un combinato disposto dato da una triplicazione degli assegni familiari, e il dimezzamento dello stipendio del celibe che annichilisce la Patria ...

ok

holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 6103
Età : 114
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Novello Disoccupato
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Donna laureata? Niente figli

Messaggio Da Armok il Sab 30 Gen - 12:34

E' uno scherzo, Holubice?

Va beh. Non ha nessuna importanza. Quello che pensiamo noi non conta un cazzo in ogni caso.

Armok
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 603
Età : 30
Località : Veneto
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 27.06.15

Tornare in alto Andare in basso

Re: Donna laureata? Niente figli

Messaggio Da holubice il Sab 30 Gen - 17:49

Per quanto uno la meni, rimane un fatto, ostinato come tutti i fatti:

Se le giovani coppie si sposano che hanno intorno a 40 anni (perché prima ci si deve laureare, poi si deve fare un minimo di carriera, poi un ca$$o e poi un mazzo ...) infine fanno un figlio, uno solo, però, è inevitabile che noi nel giro di una sola generazione noi si sia destinati a scomparire.

Quindi, coloro che si sobbarcano il peso e il rischio di mettere su una famiglia composta di (minimo) 4 figli, ovvero assicura una discendenza a se stesso ed a una coppia di Dink (godoni) che i soldi se li vuole spendere solo ed esclusivamente in cene, settimane bianche e vestiti ultima moda, costoro, dicevo, hanno diritto a:

- Assegni familiari raddoppiati rispetto ad ora
- Un alloggio popolare dato sempre e comunque, indipendentemente dal proprio reddito, a patto di avere almeno 4 figli.


I denari per ridare tutte queste baionette alla patria li si ricava dai redditi dei cosidetti DINK(*)



*) Esenzione solo per casi di sterilità comprovata da commissione medica

holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 6103
Età : 114
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Novello Disoccupato
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Donna laureata? Niente figli

Messaggio Da Minsky il Sab 30 Gen - 18:22

holubice ha scritto:Per quanto uno la meni, rimane un fatto, ostinato come tutti i fatti:

Se le giovani coppie si sposano che hanno intorno a 40 anni (perché prima ci si deve laureare, poi si deve fare un minimo di carriera, poi un ca$$o e poi un mazzo ...) infine fanno un figlio, uno solo, però, è inevitabile che noi nel giro di una sola generazione noi si sia destinati a scomparire.

Quindi, coloro che si sobbarcano il peso e il rischio di mettere su una famiglia composta di (minimo) 4 figli, ovvero assicura una discendenza a se stesso ed a una coppia di Dink (godoni) che i soldi se li vuole spendere solo ed esclusivamente in cene, settimane bianche e vestiti ultima moda, costoro, dicevo, hanno diritto a:

- Assegni familiari raddoppiati rispetto ad ora
- Un alloggio popolare dato sempre e comunque, indipendentemente dal proprio reddito, a patto di avere almeno 4 figli.


I denari per ridare tutte queste baionette alla patria li si ricava dai redditi dei cosidetti DINK(*)



*) Esenzione solo per casi di sterilità comprovata da commissione medica
Stai buono che saranno quei DINK a salvare il pianeta (se è ancora salvabile).

eticaeconomia ha scritto:Dal calo della popolazione al suo aumento. Una riflessione sulle implicazioni della revisione dei trend demografici

Angelo Marano muove dall’osservazione che contrariamente a quanto previsto negli anni ’90, la popolazione residente in Italia non è in calo ma in crescita, anche se rimane il problema dell’invecchiamento. Marano sottolinea che questi errori derivano dalla sottostima della natalità, della longevità e, soprattutto, dei flussi migratori e argomenta che sulla base di previsioni rivelatesi ex post lontane dalla realtà sono state adottate politiche piuttosto severe, soprattutto in ambito pensionistico.

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13509
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Donna laureata? Niente figli

Messaggio Da Armok il Sab 30 Gen - 22:33

Personalmente, sono per l'estinzione umana volontaria ( VHEMT ).

Armok
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 603
Età : 30
Località : Veneto
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 27.06.15

Tornare in alto Andare in basso

Re: Donna laureata? Niente figli

Messaggio Da Rasputin il Dom 31 Gen - 0:21

Armok ha scritto:Personalmente, sono per l'estinzione umana volontaria ( VHEMT ).

Vantaggi dal punto di vista utilitaristico, e per chi? Royales

_________________
Mi dissocio espressamente da tutte le dichiatrazioni da me rilasciate a partire da un'ora fa.
Qualunque somiglianza con la realtà è puramente casuale ed involontaria.
La pena di morte andrebbe applicata immediatamente e senza processo a chiunque, anche in tenera età, esprimesse il mero desiderio di diventare giudice o funzionario di qualsiasi categoria.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49146
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Donna laureata? Niente figli

Messaggio Da Armok il Dom 31 Gen - 0:56

Riduzione della sofferenza complessiva.
Non è una mia idea originale.

https://it.wikipedia.org/wiki/Antinatalismo

E' complicato da spiegare, e si tratta di una posizione facilmente soggetta alle varie fallacie ( sopratutto lo straw man ).
Di solito la prima cosa che ti rispondono è "suicidati", mostrando di non avere letto neppure lo slogan del VHEMT ( che è "possiamo noi vivere a lungo ed estinguerci" ).
Il VHEMT è un movimento antinatalistico. Non si parla di sterminio di massa o eutanasia, semplicemente di non riprodursi.

Tra guerre, sfruttamento e malgoverno, ritengo ( e il VHEMT ritiene ) che l'umanità causi a se stessa più sofferenza che benefici esistendo; e che lo sfruttamento scriteriato delle risorse naturali stia portando alla distruzione dell'ecosistema ( su questo secondo punto non concordo completamente ma è indubbio che l'umanità causi al pianeta danni gravi ed evitabili ).

Citando il vecchio Arthur:

"“Un rapido esame sull'affermazione che il godimento supera il dolore in questo mondo, o che siano comunque equilibrati, sarebbe quello di confrontare i sentimenti di un animale impegnato nel mangiarne un altro, con quelli dell'animale che viene mangiato.”

E l'animale, almeno, ha una comprensione molto limitata dell'idea di morte, di annichilimento, di non-esistenza. La sua sofferenza è quasi esclusivamente limitata al momento presente, a differenza dell'uomo che ha il dubbio privilegio di poter anticipare la propria morte.

In sintesi estrema, trovo poco sensato mettere al mondo altri esseri umani fintanto che non si sia trovato il modo di risolvere i problemi che rendono la vita della larga maggioranza della popolazione una condanna più che un'opportunità.

Armok
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 603
Età : 30
Località : Veneto
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 27.06.15

Tornare in alto Andare in basso

Re: Donna laureata? Niente figli

Messaggio Da holubice il Dom 31 Gen - 7:04

Armok ha scritto:... In sintesi estrema, trovo poco sensato mettere al mondo altri esseri umani fintanto che non si sia trovato il modo di risolvere i problemi che rendono la vita della larga maggioranza della popolazione una condanna più che un'opportunità.

Altro che Pessimismo Cosmico. E po' uno dice che la religione non serve ...    mgreen


holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 6103
Età : 114
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Novello Disoccupato
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Donna laureata? Niente figli

Messaggio Da holubice il Dom 31 Gen - 7:11

Rasputin ha scritto:
Armok ha scritto:Personalmente, sono per l'estinzione umana volontaria ( VHEMT ).
Vantaggi dal punto di vista utilitaristico, e per chi? Royales
Lo dico per il buon Minsk:


Se la pensione te la fanno vedere con il cannocchiale, forse molto è dovuto all'attuale albero demografico. Che, per funzionar bene ...



... deve essere largo alla base, e a punta in cima, altrimenti, quando c'è burrasca e tira forte il vento (come ora) è facile che venga giù tutto ...

Sennò rassegnati a lavorare anche con il catetere ...    mgreen


holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 6103
Età : 114
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Novello Disoccupato
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Donna laureata? Niente figli

Messaggio Da Minsky il Dom 31 Gen - 9:59

Armok ha scritto:Riduzione della sofferenza complessiva.
Non è una mia idea originale.

https://it.wikipedia.org/wiki/Antinatalismo

E' complicato da spiegare, e si tratta di una posizione facilmente soggetta alle varie fallacie ( sopratutto lo straw man ).
Di solito la prima cosa che ti rispondono è "suicidati", mostrando di non avere letto neppure lo slogan del VHEMT ( che è "possiamo noi vivere a lungo ed estinguerci" ).
Il VHEMT è un movimento antinatalistico. Non si parla di sterminio di massa o eutanasia, semplicemente di non riprodursi.

Tra guerre, sfruttamento e malgoverno, ritengo ( e il VHEMT ritiene ) che l'umanità causi a se stessa più sofferenza che benefici esistendo; e che lo sfruttamento scriteriato delle risorse naturali stia portando alla distruzione dell'ecosistema ( su questo secondo punto non concordo completamente ma è indubbio che l'umanità causi al pianeta danni gravi ed evitabili ).

Citando il vecchio Arthur:

"“Un rapido esame sull'affermazione che il godimento supera il dolore in questo mondo, o che siano comunque equilibrati, sarebbe quello di confrontare i sentimenti di un animale impegnato nel mangiarne un altro, con quelli dell'animale che viene mangiato.”

E l'animale, almeno, ha una comprensione molto limitata dell'idea di morte, di annichilimento, di non-esistenza. La sua sofferenza è quasi esclusivamente limitata al momento presente, a differenza dell'uomo che ha il dubbio privilegio di poter anticipare la propria morte.

In sintesi estrema, trovo poco sensato mettere al mondo altri esseri umani fintanto che non si sia trovato il modo di risolvere i problemi che rendono la vita della larga maggioranza della popolazione una condanna più che un'opportunità.
ok2 quoto.. good post

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13509
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Donna laureata? Niente figli

Messaggio Da holubice il Dom 31 Gen - 10:13

Armok ha scritto:Riduzione della sofferenza complessiva.
Non è una mia idea originale.

https://it.wikipedia.org/wiki/Antinatalismo
Secondo me, il luogo preferito da Armok è la:

Zona di alienazione








"La zona di alienazione (in ucraino: Зона відчуження, Zona vidčužennja), o Zona di Chernobyl (Чорнобильська зона, Čornobyl's'ka zona), o Zona dei 30 km, o Quarta zona, o Zona di Esclusione, o semplicemente La Zona è quel posto compreso approssimativamente nel raggio di 30 km dal sito dell'ex-centrale nucleare di Černobyl' e istituita in seguito all'incidente nucleare del 1986.
La zona fu istituita dopo il Disastro di Chernobyl nel maggio del 1986, per evacuare la popolazione locale e prevenire l'ingresso nel territorio più fortemente contaminato. L'area attorno alla centrale venne divisa in quattro anelli concentrici: il più piccolo di essi, che delimita il territorio più esposto alle radiazioni, entro 30 km dalla centrale, è la cosiddetta Quarta Zona." (continua nel link)



mgreen

holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 6103
Età : 114
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Novello Disoccupato
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Donna laureata? Niente figli

Messaggio Da holubice il Dom 31 Gen - 10:18

Che poi, se tanto mi da tanto, non dev'essere poi tanto diversa dalla vallata in cui sta ...


mgreen mgreen mgreen mgreen mgreen mgreen

holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 6103
Età : 114
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Novello Disoccupato
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Donna laureata? Niente figli

Messaggio Da Minsky il Dom 31 Gen - 10:19

holubice ha scritto:
Rasputin ha scritto:
Armok ha scritto:Personalmente, sono per l'estinzione umana volontaria ( VHEMT ).
Vantaggi dal punto di vista utilitaristico, e per chi? Royales
Lo dico per il buon Minsk:


Se la pensione te la fanno vedere con il cannocchiale, forse molto è dovuto all'attuale albero demografico. Che, per funzionar bene ...



... deve essere largo alla base, e a punta in cima, altrimenti, quando c'è burrasca e tira forte il vento (come ora) è facile che venga giù tutto ...

Sennò rassegnati a lavorare anche con il catetere ...    mgreen

Proprio quel diagramma che mostri tu è la prova che la bufala del declino della natalità come causa di depauperamento economico è una cazzata immane. Il diagramma fa vedere chiaramente che, rispetto alla forma a "piramide" dell'800, la struttura demografica a "bottiglia" del 2000 ha una netta prevalenza di popolazione in età lavorativa. Quindi il problema è dare lavoro a tutta questa gente in età operativa, lavoro che non c'è più. Inoltre, mentre la longevità massima si è estesa in misura pressoché insignificante, il maggior numero di anziani è palesemente dovuto al fatto che la qualità della vita è migliorata, e che la gente arriva alla terza età in condizioni di salute molto migliori rispetto ad un tempo. Come ho fatto già notare altrove (senza vedere commenti alla mia osservazione), oggi di fatto buona parte delle mansioni di accudimento della prole sono svolte dai nonni, ove i genitori sono impegnati entrambi con il lavoro (visto che la mamma non è più relegata al solo ruolo di fattrice e domestica, come lamenti tu) e i servizi pubblici per l'infanzia latitano. Nonni che possono rendere questa prestazione finché sono numerosi e in buona salute. Nonni che campano assai modestamente, in media, con pensioni da fame, e se le fanno bastare; non solo, ma tante volte mettono a disposizione i propri risparmi di una vita per sostenere figli e nipoti, in difficoltà per mancanza di lavoro e mutui da pagare; giacché quelli che consumano risorse sono i giovani, per esigenze sia di studio che di divertimento. E oltre la metà dei giovani, attualmente, non trova lavoro. Quindi, occorrono più giovani, oppure occorre ripensare al modo di distribuire il poco lavoro e le poche risorse che sono rimaste? E quando le risorse sono poche, non è meglio se c'è meno gente tra cui distribuirle, in modo che nessuno debba fare la fame?

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13509
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Donna laureata? Niente figli

Messaggio Da holubice il Dom 31 Gen - 10:22

Fica di budda!

Non m'hanno ancora chiamato per andare a lavorare. Noi lavoratori del job on call (trad. "squillo") siamo sempre appesi ad un filo.

E vabbè, ne approfitterà per prendere la bici ed andare a scorrazzare.


triste

holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 6103
Età : 114
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Novello Disoccupato
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Donna laureata? Niente figli

Messaggio Da holubice il Dom 31 Gen - 10:31

Minsky ha scritto:Proprio quel diagramma che mostri tu è la prova che la bufala del declino della natalità come causa di depauperamento economico è una cazzata immane. Il diagramma fa vedere chiaramente che, rispetto alla forma a "piramide" dell'800, la struttura demografica a "bottiglia" del 2000 ha una netta prevalenza di popolazione in età lavorativa. Quindi il problema è dare lavoro a tutta questa gente in età operativa, lavoro che non c'è più. Inoltre, mentre la longevità massima si è estesa in misura pressoché insignificante, il maggior numero di anziani è palesemente dovuto al fatto che la qualità della vita è migliorata, e che la gente arriva alla terza età in condizioni di salute molto migliori rispetto ad un tempo. ...
Debbo andare. Due sole riflessioni:


  • La pancia della bottiglia, quella che lavorava e produceva, s'è formata grazie alle generose figliolanze del dopoguerra. Quando non c'erano neanche gli occhi per piangere, ma la gente non si piangeva addosso e i figli li faceva.
  • Se tanto mi da tanto, l'Inps continua ad erogare pensioni prendendo i contributi versati dai lavoratori attivi e girandoli ai pensionati. E' sempre stato così. Se uno fa, in media, 1,1 figli a coppia il sistema è ineluttabilmente, logicamente e matematicamente destinato ad andare a ramengo.

Vedrai, continueremo ad integrare l'altro figlio che manca con iniezioni di immigrati.



Ma poi non lamentatevi degli effetti collaterali ...  mgreen

holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 6103
Età : 114
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Novello Disoccupato
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Donna laureata? Niente figli

Messaggio Da holubice il Dom 31 Gen - 10:39

Senti Minsk, io vorrei fare una ambasciata:

Entrare nel sito dei nostri amici Atei Scismatici ...

banner rimosso dalla moderazione

... e chieder loro di rimetterci tutti insieme.

Quella baruffa di tempo fa ha avuto il solo effetto di avere pochissimo movimento sia qui che là. La butto là: se diamo la master password del forum alla Jessica, a garanzia di imparzialità, e ci si rimettiamo tutti insieme da buoni amici?

Il perdono e la misericordia può essere declinato anche laicamente ...


wink..

holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 6103
Età : 114
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Novello Disoccupato
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Donna laureata? Niente figli

Messaggio Da Armok il Dom 31 Gen - 14:01

@Holubice:


In pratica auspichi a una società dove vi siano tantissimi giovani, meno persone di mezza età e pochi vecchi.
Ovvero una società dove si muore spesso e presto e si compensa figliando molto. Come è sempre stato.

Secondo me, il meglio in termini della qualità della vita sarebbe una società dove non si muore.
O, come ripiego, dove si arriva alla tarda età in forze e salute, senza essere un peso per tutta la parte finale della propria esistenza.

Questo richiederebbe investire in un certo tipo di cultura ( attività fisica, nutrizionismo, "manutenzione" in parole povere ) e molto nella ricerca medica.



Vedi Holu, tu puoi considerare "buona" e auspicabile la società arcaica, quella in cui le pensioni non erano un gran problema perchè pochi ci arrivavano, perchè sei ( irrazionalmente, contro schiaccianti evidenze contrarie ) convinto di essere un fantasmino imprigionato in un involucro di carne ( un "anima" ) e che la morte sia solo l'inizio della "vera vita".

Per una persona capace di comprendere che queste sono cazzate, rimane una sola vita, questa. E l'idea di trascorrerla soffrendo e magari morire presto, come "baionetta per la patria", all'improvviso diventa assai poco attraente. 


Altro che Pessimismo Cosmico. E po' uno dice che la religione non serve ...

La religione serve a convincere l'uomo con la baionetta che se muore per la patria lo aspetta il paradiso. Idem per la donna segregata in casa a figliare le suddette baionette umane. Il punto è che questa roba di cui parlano le religioni, molto semplicemente, non esiste. E' una truffa.

La cruda realtà è che se crepi di parto, o in prima linea, nessun coro angelico ti attende. Solo dissolvenza in nero.




Ultima modifica di Armok il Dom 31 Gen - 14:08, modificato 1 volta

Armok
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 603
Età : 30
Località : Veneto
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 27.06.15

Tornare in alto Andare in basso

Re: Donna laureata? Niente figli

Messaggio Da holubice il Dom 31 Gen - 14:08

Armok ha scritto:@Holubice:
In pratica auspichi a una società dove vi siano tantissimi giovani, meno persone di mezza età e pochi vecchi.
Ovvero una società dove si muore spesso e presto e si compensa figliando molto. Come è sempre stato.
Secondo me, il meglio in termini della qualità della vita sarebbe una società dove non si muore.
O, come ripiego, dove si arriva alla tarda età in forze e salute, senza essere un peso per tutta la parte finale della propria esistenza.
Questo richiederebbe investire in un certo tipo di cultura ( attività fisica, nutrizionismo, "manutenzione" in parole povere ) e molto nella ricerca medica.
Guarda, ci sto passando in prima persona, so di che parlo. Sono rarissimi i casi di uomini e donne che arrivino oltre gli 80 anni in salute. Nella maggior parte dei casi ti ritrovi allettato su di un letto, letteralmente a galleggiare tutto il giorno sulla merda.

Come dicevano di Hiroshima: i più fortunati furono quelli che morirono subito.


boxed

holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 6103
Età : 114
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Novello Disoccupato
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Donna laureata? Niente figli

Messaggio Da Armok il Dom 31 Gen - 14:16

Sono rarissimi perchè spesso mancano da una parte le conoscenze necessarie, dall'altra la volontà e la disciplina necessarie per attuarle.

Che la maggior parte delle persone arrivi alla terza età in condizioni penose è una realtà di fatto. Ma non è obbligatorio. Come non è obbligatorio morire di tifo, colera o rosolia.
La scienza ( intesa come cono-scienza ) ha risolto molti problemi. Può risolvere anche quello della morte.



Le nostre posizioni sono letteralmente agli antipodi.

Tu sei per metterne al mondo tanti, ed è meglio se muoiono giovani.
Io sono per il non mettere al mondo nessuno a meno che non si riesca ad arrivare al punto in cui nessuno è costretto a morire se desidera vivere.

E se non è possibile arrivarci, allora è meglio l'estinzione.

Armok
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 603
Età : 30
Località : Veneto
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 27.06.15

Tornare in alto Andare in basso

Re: Donna laureata? Niente figli

Messaggio Da holubice il Dom 31 Gen - 14:59

Armok ha scritto:Sono rarissimi perchè spesso mancano da una parte le conoscenze necessarie, dall'altra la volontà e la disciplina necessarie per attuarle.

Che la maggior parte delle persone arrivi alla terza età in condizioni penose è una realtà di fatto. Ma non è obbligatorio. Come non è obbligatorio morire di tifo, colera o rosolia.
La scienza ( intesa come cono-scienza ) ha risolto molti problemi. Può risolvere anche quello della morte.
Non è obbligatorio, è inevitabile.

COME EVITARE LE PIAGHE DA DECUBITO



L'ultima volta ho visto un vecchietto in lunga degenza che faceva dei movimenti leggeri mentre dormiva. Quando è arrivata l'infermiera a rifare il letto ho visto che aveva uno speciale materasso che si muove in continuazione per contrastare il formarsi delle piaghe.

Dammi, e datemi retta: quando uscirà il vostro numero non attardatevi, ma raggiungente subito l'uscita.


boxed

holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 6103
Età : 114
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Novello Disoccupato
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 3 1, 2, 3  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum