dimostrazione dell'inesistenza di Dio

Pagina 6 di 9 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: dimostrazione dell'inesistenza di Dio

Messaggio Da Rasputin il Dom 14 Ago - 22:21

primaverino ha scritto:Vedi, caro Paolo, che io non sono solito dividere l'umanità "per categorie" per cui non esiste "l'ateo" il "credente" il "democratico" il "comunista" il "cazzo nesò!?" e altre categorizzazioni del cazzo proprie di voi necessitanti di appiccicare le etichette sopra tutto...
Le categorizzazioni sono un vostro (falso) problema.
Le differenze qualitative riguardano i singoli rappresentanti della nostra specie...
Uno valido rimane tale, indipendentemente dal fatto che sia ateo o credente...
Un povero testa di cazzo, non si salva solo perché si autodefinisce "testa pensante"... Sono stato chiaro?

Un minchione credente rimane un minchione...
Un minchione ateo, sempre minchione rimane. :)

Vieni a parlare di sport che è meglio, va'

_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickok45)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)

avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 50775
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: dimostrazione dell'inesistenza di Dio

Messaggio Da Paolo il Dom 14 Ago - 22:24

Si vede che si è svegliato male ! wink..
avatar
Paolo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 8776
Età : 62
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: dimostrazione dell'inesistenza di Dio

Messaggio Da primaverino il Dom 14 Ago - 22:28

Paolo ha scritto:Si vede che si è svegliato male ! wink..

Si vede che non sapendo cosa dire te la cavi con una battuta.
Non sei il primo e non è la prima volta qui dentro...
Ok, Fratello. Pace.
ok
avatar
primaverino
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4755
Età : 53
Località : variabile
Occupazione/Hobby : sedentario
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: dimostrazione dell'inesistenza di Dio

Messaggio Da Paolo il Dom 14 Ago - 22:39

Vedi Prima non è questione di non aver argomentazioni. Il fatto è che ritengo le tue argomentazioni prive di ogni interesse e nemmeno degne di essere prese in considerazione. Per conto mio tu puoi scrivere tutto quello che vuoi anche contro di me in quanto mi lascia del tutto indifferente. E' già passata per questo forum tanti utenti che lo facevano regolarmente e sono abituato a questo. Se ti va di discutere con argomentazioni logiche sono ben felice di rispondere in altro caso vuote diatribe non mi interessano. wink.. wink..
avatar
Paolo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 8776
Età : 62
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: dimostrazione dell'inesistenza di Dio

Messaggio Da primaverino il Dom 14 Ago - 22:53

Paolo ha scritto:Vedi Prima non è questione di non aver argomentazioni. Il fatto è che ritengo le tue argomentazioni prive di ogni interesse
Bella lì. L'importante è parlare chiaro.  ok
e nemmeno  degne di essere prese in considerazione.

Grazie... Altrettanto (per le tue non argomentazioni, intendo dire)
Per conto mio tu puoi scrivere tutto quello che vuoi
E ci mancherebbe altro che io abbisogni di una tua autorizzazione per parlare...  ahahahahahah
Se i proprio una sagoma!...
anche contro di me in quanto mi lascia del tutto indifferente.
Stima reciprocamente ricambiata.
E' già passata per questo forum tanti utenti che lo facevano regolarmente e sono abituato a questo.
Anch'io sono abituato agli atei presuntuosi che si credono chissacché solo perché hanno letto Dawkins, Hitchens o Paperino...
Se ti va di discutere con argomentazioni logiche sono ben felice di rispondere
Penso che ci sia ben poco da discutere... Sei graniticamente convinto e non hai mai nemmeno tentato di nasconderti... Quindi non c'è di che.
in altro caso vuote diatribe non mi interessano. wink.. wink..  
Ok. Allora piantala lì si sparare cazzate autoreferenziali... Se sei già convinto è inutile che continui a scrivere al fine di leggerti ed autoalimentarti inutilmente.
L'abbiamo capito che sei un ateo duro & puro che non abbisogna di ulteriori conferme (infatti continui ad autoconfermarti... Hihihi)
Ma anche NO, naturalmente... Questo è uno spazio libero, quindi scrivi pure quanto e come ti pare...
Come al solito mi limiterò a leggerti (in massima parte) ed eventualmente a replicare come meglio credo in presenza di castronerie autoevidenti e grossolanamente eccessive (secondo ME. ovviamente).

Come vedi, continuiamo come da tempo a questa parte... Io coi miei dubbi quotidiani e tu con le tue granitiche e monolitiche certezze.
avatar
primaverino
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4755
Età : 53
Località : variabile
Occupazione/Hobby : sedentario
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: dimostrazione dell'inesistenza di Dio

Messaggio Da Paolo il Dom 14 Ago - 23:00

Scusa Prima ma sei completamente OT! Di come sono io e di come la penso non frega niente a nessuno. E questo con l'inesistenza di dio ha molto poco a che fare.
avatar
Paolo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 8776
Età : 62
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: dimostrazione dell'inesistenza di Dio

Messaggio Da primaverino il Dom 14 Ago - 23:38

Paolo ha scritto:Scusa Prima ma sei completamente OT!
Si... Lo sai che ogni tanto mi parte l'embolo...
Di come sono io e di come la penso non frega niente a nessuno.
Vabbè, adesso non esageriamo... Un conto è quando ci si scambiano i complimenti, altro discorso è quando si parla seriamente...
A me ad esempio, di quel che pensi importa comunque... (sennò non ti risponderei, non trovi?)
E questo con l'inesistenza di dio ha molto poco a che fare.

Vero. ok
avatar
primaverino
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4755
Età : 53
Località : variabile
Occupazione/Hobby : sedentario
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: dimostrazione dell'inesistenza di Dio

Messaggio Da Minsky il Lun 15 Ago - 8:35

Paolo ha scritto:Si vede che si è svegliato male ! wink..


_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 15688
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: dimostrazione dell'inesistenza di Dio

Messaggio Da marisella il Lun 15 Ago - 12:50

primaverino ha scritto:
Paolo ha scritto:Si vede che si è svegliato male ! wink..

Si vede che non sapendo cosa dire te la cavi con una battuta.
Non sei il primo e non è la prima volta qui dentro...
Ok, Fratello. Pace.
ok
Tutti questi guri sono morti, per carità. Royales
avatar
marisella
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1209
Località : sasso marconi
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: dimostrazione dell'inesistenza di Dio

Messaggio Da primaverino il Lun 15 Ago - 13:06

marisella ha scritto:
primaverino ha scritto:
Paolo ha scritto:Si vede che si è svegliato male ! wink..

Si vede che non sapendo cosa dire te la cavi con una battuta.
Non sei il primo e non è la prima volta qui dentro...
Ok, Fratello. Pace.
ok
Tutti questi guri sono morti, per carità. Royales

Non ho capito.
Qui dentro ritengo tutti (potenzialmente) amici. Senza eccezioni.
E non sono morti. (nemmeno metaforicamente)
avatar
primaverino
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4755
Età : 53
Località : variabile
Occupazione/Hobby : sedentario
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: dimostrazione dell'inesistenza di Dio

Messaggio Da Paolo il Lun 15 Ago - 19:52

Io ritengo quanto espone Hawking in questo video sia una ottima motivazione per escludere l'esistenza di un dio creatore.


avatar
Paolo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 8776
Età : 62
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: dimostrazione dell'inesistenza di Dio

Messaggio Da matem il Mar 16 Ago - 9:47

PierpaoloPierpaoli ha scritto:Voi con tutta la vostra logica comunque non riuscite a comprendere quella del credente. Eppure non è difficile. Al credente delle vostre dimostrazioni non potrà mai fregare di meno. A lui non interessa la realtà dei fatti. Crede perché ne ha bisogno. Perché è molto più facile vivere da credenti che da ateo. Come ateo che scopo ti rimane per vivere se non la conservazione della specie (che comunque un giorno si estinguerà lasciando il nulla lo stesso)? È molto più facile vivere con uno scopo, pensando che le sofferenze di oggi siano giustificate da una ricompensa che ci sarà domani. E che importanza ha se è vero o no? In fondo alla fine ciò che è vero è ciò che la nostra mente pensa e quando cessiamo di esistere nulla più ha importanza. La scelta del credente è quella di Cypher (a volte l'ignoranza è un bene). Può essere condivisa o meno ma ha un senso. Siete sicuri che la vostra vita sia più felice di quella del credente?
la ragione porta a essere atei, l'ignoranza, la superstizione,la fede , l'assenza di ragionevolezza e la sottomissione acritica ai dogmi e alle abitudini nella pratica religiosa portano al credente o credulone.
chi ha la salute e i soldi vive bene sia da ateo e sia da credente
all'ateo vivere nell'illusione di un aldilà non interessa , riesce a vivere bene lo stesso , anzi la consapevolezza nella inesistenza di un Dio lo rende più forte e immune da fanatismi religiosi o pseudo tali, lo rende libero.
avatar
matem
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 443
Località : salerno
Occupazione/Hobby : ex insegnante -lettura libri sulla religione cristiana-collezionista di oggetti storici
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: dimostrazione dell'inesistenza di Dio

Messaggio Da remigio il Gio 25 Ago - 18:57

Minsky ha scritto:
DIMOSTRAZIONE DEFINITIVA E INCONTROVERTIBILE DELL'INESISTENZA DI DIO



  1. Definizione di "Dio". Dall'Enciclopedia Treccani: «Nelle religioni monoteistiche, essere supremo, concepito e spesso adorato universalmente come eterno, creatore e ordinatore dell'Universo.» Il dio di cui tratta questa dimostrazione sarà perciò il dio delle religioni monoteistiche, la variante più comune della zoologia divina.

  2. Attributi di "Dio". Mi soffermerò, ai fini di questa dimostrazione, su una delle caratteristiche basilari, fondamentali e irrinunciabili di Dio, ossia l'onnipotenza creatrice. Privato di questa proprietà, Dio non è più tale, ossia non è Dio, e poiché nella dimostrazione si dimostra che Dio non può avere l'onnipotenza creatrice, ne deriva che l'entità chiamata "Dio" non esiste.


Premessa della dimostrazione:

Il "paradosso di Olbers". Nel 1826 Olbers, un astronomo tedesco, si chiese: «come mai di notte il cielo è buio?» Può sembrare una domanda scema, ma non lo è. Ai tempi di Olbers si riteneva che l'universo fosse di estensione infinita, che esistesse sempre uguale da un tempo infinito, e che fosse omogeneo e isotropo, ovvero che le stelle fossero distribuite in modo uniforme nello spazio. Tutt'e tre queste ipotesi sono errate.

Olbers lo mise in evidenza formulando la sua osservazione paradossale. Se le ipotesi di cui sopra fossero vere, non solo di notte il cielo non sarebbe buio, ma anzi la luminosità sarebbe pari a quella del giorno. Ecco una breve dimostrazione di ciò.

Supponiamo per semplicità che le stelle siano distribuite uniformemente in strati concentrici, con la stessa densità ovunque.

Consideriamo due sfere di raggio R1 e R2.



Sulla superficie A1 ci saranno N1 stelle, mentre in A2 ce ne saranno N2, inoltre N1/ N2 = A1/A2 cioè il numero di stelle entro un settore sferico è proporzionale all'area del settore stesso.

La superficie di una sfera di raggio R è proporzionale a R2, quindi:

N1/ N2 = R12/R22 (*)

Supponiamo ora (sempre per semplificare) che ogni stella abbia la stessa luminosità L.

La sua luminosità apparente è proporzionale a 1/R2, dove R è la sua distanza. In definitiva, la luminosità totale apparente di tutte le stelle che si trovano lungo la sfera di raggio R1 è:

L1 = N1L/4πR12

mentre la luminosità totale apparente delle stelle che si trovano lungo la sfera di raggio R2 è:

L2 = N2L/4πR22

possiamo scrivere:

L1/L2 = (N1/R12)/(N2/R22)

per la (*) risulta L1 = L2, cioè da ognuna di queste sfere arriva la stessa quantità di luce.

Ogni sfera perciò produce una luminosità uguale alla precedente che si somma a quella delle altre. Se l'universo fosse infinito e omogeneo, esisterebbero infinite sfere di raggio sempre più grande. Da qualunque punto della volta celeste dovrebbe provenire la stessa quantità di luce, perché le stelle più lontane sarebbero schermate solo da eventuali stelle più vicine! Affinché questo si verifichi, non sarebbe neppure necessario che le stelle fossero distribuite in modo uniforme. Questa semplificazione serviva solo a rendere più comprensibile la spiegazione.

Dal momento che l'evidenza ci mostra che le cose non stanno in questo modo, perché di notte il cielo è molto meno luminoso che di giorno, se ne deduce che l'universo non può essere infinito. Sottolineo questa conclusione, che ci interessa ai fini della presente dimostrazione: l'universo non è infinito.



Affermazione necessaria:

Se l'universo non è infinito, non è stata necessaria una forza creatrice di potenza infinita per generarlo. Può essere stata sufficiente una potenza finita, per quanto molto grande.


Svolgimento della dimostrazione

Le religioni monoteiste postulano che esista un dio creatore dell'universo.

1) Tutto ciò che esiste deve necessariamente essere stato creato da un ente creatore.

2) Chiamiamo E l'insieme di tutto ciò che esiste.

3) Chiamiamo f l'applicazione, definita su E, che associa ad ogni elemento x di E l'elemento y di E che ha creato x (f : E → E, y = f(x)).

Possiamo formulare il postulato nel seguente modo:

∀x∈ E ∃y ∈ E | y = f (x)

Ovvero, per ogni elemento x di E, esiste un elemento y di E che ha creato x, ossia y = f(x).

La dottrina monoteista afferma che esistono questi due elementi: l'universo (mondo fisico, materia) e Dio (mondo trascendente). Questi due elementi pertanto, secondo le religioni, costituiscono E. Inoltre Dio sarebbe unico (monoteismo) e sarebbe il creatore dell'universo. In notazione rigorosa:

E = {Dio,universo}; Dio = f (universo); universo = f-1(Dio); ¬∃f(Dio)

Ciò è palesemente in contrasto con l'assioma di cui sopra. Infatti, se chiamiamo e0 il nostro universo ed e1 l'entità che lo avrebbe creato (che, per i religiosi, è Dio), si ha:

e1 = f(e0)

Ma per il postulato iniziale, si dovrebbe necessariamente avere anche che:

∃e2 = f(e1) = f(f(e0)) = f2(e0) ∈ E

∃e3 = f(e2) = f(f(e1)) = f(f(f(e0))) = f3(e0) ∈ E

................................................

∃ek = f(ek-1) = ... = fk(e0) ∈ E

................................................

Ossia l'assioma implica che:

∃en = f(en-1) = ... = fn(e0) ∈ E ∀n∈ N

e che quindi:

E ⊇ {en}n∈N

Dove N è l'insieme dei numeri naturali.

In altre parole, per il postulato associato all'argomentazione cosmologica, l'entità che avrebbe creato l'universo dovrebbe necessariamente essere stata creata da un'altra entità, che a sua volta sarà stata generata da una terza entità, e così via. Quindi tale postulato ci porta a concludere che, oltre al nostro universo, dovrebbe esistere una serie infinita (ossia una successione) di entità creatrici, ciascuna delle quali è stata creata dalla precedente e ha creato la successiva, eccetto l'ultima, quella che i teisti chiamano Dio, la quale avrebbe creato il nostro universo. Pertanto, E non avrebbe cardinalità pari a 2 ma bensì cardinalità infinita:

card(E) = ∞

Adesso richiamo la conclusione della premessa, che Dio non deve necessariamente disporre di potenza creatrice infinita, e la collego alla conclusione appena dedotta. Ne deriva che Dio non solo non è onnipotente (come già dimostrato), ma è nullipotente. Cioè la sua potenza creatrice è l'inverso di un infinito:

lim n/∞ = 0

Se Dio è impotente è anche inutile. Di conseguenza non esiste oppure se esiste è esattamente come se non esistesse.

________________________________________________________________________________________
ma non c'è niente da fare con voi ...ottusi non l'ho siete ,ma siete insensati
avatar
remigio
-------------
-------------

Numero di messaggi : 371
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 05.04.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: dimostrazione dell'inesistenza di Dio

Messaggio Da Minsky il Gio 25 Ago - 19:21

remigio ha scritto:
ma non c'è niente da fare con voi ...ottusi non l'ho siete ,ma siete insensati
È dura quando si è rimasti proprio a corto di argomenti, eh. Dài non avvilirti, lo so che non ci capisci una mazza, ma per voi credenti non capire è la regola. Sei a posto!

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 15688
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: dimostrazione dell'inesistenza di Dio

Messaggio Da Armok il Gio 25 Ago - 20:11

ottusi non l'ho siete


Io spero che tu stia scherzando.
avatar
Armok
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 610
Età : 31
Località : Veneto
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 27.06.15

Tornare in alto Andare in basso

Re: dimostrazione dell'inesistenza di Dio

Messaggio Da remigio il Gio 25 Ago - 20:12

avatar
remigio
-------------
-------------

Numero di messaggi : 371
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 05.04.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: dimostrazione dell'inesistenza di Dio

Messaggio Da remigio il Gio 25 Ago - 20:13

Armok ha scritto:
ottusi non l'ho siete


Io spero che tu stia scherzando.
sono serio
avatar
remigio
-------------
-------------

Numero di messaggi : 371
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 05.04.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: dimostrazione dell'inesistenza di Dio

Messaggio Da remigio il Gio 25 Ago - 20:22

tra di voi sicuramente c'è qualcuno che può salvarsi...a questo dico: chiedi la salvezza a cristo Gesù.
avatar
remigio
-------------
-------------

Numero di messaggi : 371
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 05.04.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: dimostrazione dell'inesistenza di Dio

Messaggio Da Minsky il Gio 25 Ago - 22:08

remigio ha scritto:tra di voi sicuramente c'è qualcuno che può salvarsi...a questo dico: chiedi la salvezza a cristo Gesù.
Salvarsi da cosa?


_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 15688
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: dimostrazione dell'inesistenza di Dio

Messaggio Da Paolo il Ven 26 Ago - 15:51

Non ho mai capito perchè il credente si preoccupa così tanto di "salvare" l'anima di chi non crede o comunque del peccatore. Il credente a sempre fatto di tutto, perseguitato, torturato, ucciso per salvare l'anima del povero peccatore. Ma a lui che cazzo glie ne frega di quello che faccio io peccatore con la mia anima ?? Un bel mistero!! thinkthank thinkthank
avatar
Paolo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 8776
Età : 62
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: dimostrazione dell'inesistenza di Dio

Messaggio Da marisella il Ven 26 Ago - 15:55

Paolo ha scritto:Non ho mai capito perchè il credente si preoccupa così tanto di "salvare" l'anima di chi non crede o comunque del peccatore. Il credente a sempre fatto di tutto, perseguitato, torturato, ucciso per salvare l'anima del povero peccatore. Ma a lui che cazzo glie ne frega di quello che faccio io peccatore con la mia anima ?? Un bel mistero!! thinkthank thinkthank
Non è un mistero

1)-Se il peccatore perde l'anima la perde anche il credente che non è riuscito a redimerlo.

2)-E' una delle sette opere di misericordia spirituale :Redarguire il peccatore.

Spero che il mistero si stia chiarendo...
avatar
marisella
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1209
Località : sasso marconi
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: dimostrazione dell'inesistenza di Dio

Messaggio Da Paolo il Ven 26 Ago - 15:59

Per niente! Non capisco perchè visto che io "perderò" sicuramente l'anima la dovresti perdere anche tu. Non è certo colpa tua se io sono un incallito peccatore! 

La misericordia è la compassione che tu puoi avere con me peccatore. Nulla più. Non è certo un tuo obbligo di redimermi!
avatar
Paolo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 8776
Età : 62
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: dimostrazione dell'inesistenza di Dio

Messaggio Da marisella il Ven 26 Ago - 17:20

Paolo ha scritto:Per niente! Non capisco perchè visto che io "perderò" sicuramente l'anima la dovresti perdere anche tu. Non è certo colpa tua se io sono un incallito peccatore! 

La misericordia è la compassione che tu puoi avere con me peccatore. Nulla più. Non è certo un tuo obbligo di redimermi!
Ma tutti siamo Chiesa, nella Chiesa siamo tutti missionari e abbiamo obbligo di redimere. wink.. Tutto ciò è scritto nel Catechismo della Chiesa Cattolica, lo hanno scritto i Padri Santi,vaglielo a dire, si entra nella Chiesa come missionari, se ciò non si capisce, tanto vale andare a raccogliere gli asparagi nei campi. Royales
avatar
marisella
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1209
Località : sasso marconi
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: dimostrazione dell'inesistenza di Dio

Messaggio Da Paolo il Ven 26 Ago - 17:28

Obbligo? Ma io sono libero o no di fare di me e della mia anima quello che voglio? A me di andare in paradiso non me ne frega niente. Mi va benissimo vivere nel peccato. A te cosa te ne frega? Perchè vuoi impormi la salvezza che io non voglio? Questa è violenza.
avatar
Paolo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 8776
Età : 62
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: dimostrazione dell'inesistenza di Dio

Messaggio Da primaverino il Ven 26 Ago - 19:59

Paolo ha scritto:Non ho mai capito perchè il credente si preoccupa così tanto di "salvare" l'anima di chi non crede o comunque del peccatore. Il credente a sempre fatto di tutto, perseguitato, torturato, ucciso per salvare l'anima del povero peccatore. Ma a lui che cazzo glie ne frega di quello che faccio io peccatore con la mia anima ?? Un bel mistero!! thinkthank thinkthank

Mica tanto.
A me per esempio (credente) dell'anima tua, fottesega. mgreen
avatar
primaverino
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4755
Età : 53
Località : variabile
Occupazione/Hobby : sedentario
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 6 di 9 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum