...e se le cose cominciassero a precipitare?

Pagina 7 di 9 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: ...e se le cose cominciassero a precipitare?

Messaggio Da holubice il Ven 4 Mar - 7:01

Noi bombardiamo. Loro esportano guerra

"Scrivevo in agosto: “E’ evidente che se i caccia americani e i droni continueranno a bombardare i guerriglieri dell’Isis, sottraendogli una vittoria che si stanno conquistando legittimamente sul campo di battaglia, intromettendosi così in una guerra civile senza averne alcun titolo, essendone anzi la causa originaria per la sciagurata aggressione all’Iraq del 2003, l’Isis porterà la guerra in Occidente. Con le armi che, in questo caso, ha a disposizione: il terrorismo” (Il Gazzettino, 29/08/2014).
...
Sono più di dieci anni che l’Occidente è all’attacco del mondo musulmano: invasione ed occupazione dell’Afghanistan, che non costituiva un pericolo per nessuno perché gli afghani, talebani o no, storicamente non sono mai usciti dai propri confini, aggressione ed occupazione dell’Iraq, sanzioni all’Iran, Somalia (per interposta Etiopia) nel 2006/7, Libia (2011), bombardamenti contro l’Isis che, al di là del fanatismo religioso, vuole ridefinire confini disegnati arbitrariamente dagli Inglesi nel 1930, fino al vergognoso appoggio al generale tagliagole egiziano Al Sisi che ha messo in galera i dirigenti dei Fratelli Musulmani che avevano vinto le prime elezioni libere in quel Paese e ha ucciso migliaia di suoi militanti bollandoli come terroristi (i Fratelli Musulmani non sono terroristi, di questo passo lo diventeranno).
Ovunque siamo intervenuti militarmente (Afghanistan, Iraq, Somalia, Libia - vero presidente Sarkozy?) in nome della libertà naturalmente, abbiamo fatto danni, non solo per il numero impressionante di vittime civili che abbiamo causato (650 mila solo in Iraq), ma perché abbiamo distrutto equilibri, disgregato società e culture, ponendo le basi per feroci guerre civili."
(CONTINUA NEL LINK)

avatar
holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 6244
Età : 115
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Novello Disoccupato
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: ...e se le cose cominciassero a precipitare?

Messaggio Da Justine il Ven 4 Mar - 7:03

Con riguardo agli Europei, determinate cose potrebbero abolirle del tutto, quanto spreco
Se proprio vogliono giocare, lo facciano senza clamore
Miliardi per buttare una palla in una rete, è anche ora di finirla con 'sto pane e circo
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: ...e se le cose cominciassero a precipitare?

Messaggio Da Minsky il Ven 4 Mar - 7:38

Justine ha scritto:Con riguardo agli Europei, determinate cose potrebbero abolirle del tutto, quanto spreco
Se proprio vogliono giocare, lo facciano senza clamore
Miliardi per buttare una palla in una rete, è anche ora di finirla con 'sto pane e circo
Il calcio è una cosa che mi dà il vomito quasi come la religione.

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 15641
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: ...e se le cose cominciassero a precipitare?

Messaggio Da Minsky il Ven 4 Mar - 7:43

holubice ha scritto:Noi bombardiamo. Loro esportano guerra

"Scrivevo in agosto: “E’ evidente che se i caccia americani e i droni continueranno a bombardare i guerriglieri dell’Isis, sottraendogli una vittoria che si stanno conquistando legittimamente sul campo di battaglia, intromettendosi così in una guerra civile senza averne alcun titolo, essendone anzi la causa originaria per la sciagurata aggressione all’Iraq del 2003, l’Isis porterà la guerra in Occidente. Con le armi che, in questo caso, ha a disposizione: il terrorismo” (Il Gazzettino, 29/08/2014).
...
Sono più di dieci anni che l’Occidente è all’attacco del mondo musulmano: invasione ed occupazione dell’Afghanistan, che non costituiva un pericolo per nessuno perché gli afghani, talebani o no, storicamente non sono mai usciti dai propri confini, aggressione ed occupazione dell’Iraq, sanzioni all’Iran, Somalia (per interposta Etiopia) nel 2006/7, Libia (2011), bombardamenti contro l’Isis che, al di là del fanatismo religioso, vuole ridefinire confini disegnati arbitrariamente dagli Inglesi nel 1930, fino al vergognoso appoggio al generale tagliagole egiziano Al Sisi che ha messo in galera i dirigenti dei Fratelli Musulmani che avevano vinto le prime elezioni libere in quel Paese e ha ucciso migliaia di suoi militanti bollandoli come terroristi (i Fratelli Musulmani non sono terroristi, di questo passo lo diventeranno).
Ovunque siamo intervenuti militarmente (Afghanistan, Iraq, Somalia, Libia - vero presidente Sarkozy?) in nome della libertà naturalmente, abbiamo fatto danni, non solo per il numero impressionante di vittime civili che abbiamo causato (650 mila solo in Iraq), ma perché abbiamo distrutto equilibri, disgregato società e culture, ponendo le basi per feroci guerre civili."
(CONTINUA NEL LINK)

È tutto giustissimo ma come ho ripetuto già centosessantaquattro volte, la soluzione di tutti i problemi è semplicissima e perfettamente a portata di mano: basterebbe non vendere le bombe e i cannoni a questa gente: loro a stento saprebbero fabbricarsi un petardo con la polvere pirica; e la storia finirebbe lì. Non si vuole fare così perché all'industria delle armi verrebbe a mancare il profitto della vendita di armamenti ai Paesi musulmani, e di armamenti ancora più potenti ai Paesi occidentali, che ne hanno bisogno per andare a massacrare i musulmani bellicosi.

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 15641
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: ...e se le cose cominciassero a precipitare?

Messaggio Da holubice il Ven 4 Mar - 7:46

Justine ha scritto:Con riguardo agli Europei, determinate cose potrebbero abolirle del tutto, quanto spreco
Se proprio vogliono giocare, lo facciano senza clamore
Miliardi per buttare una palla in una rete, è anche ora di finirla con 'sto pane e circo
Un tempo la pensavo così anche io. Ora non più. Ora penso che sia fondamentale avere un luogo in cui tutti i facinorosi del luogo possano incontrarsi e darsele di santa ragione. Perché se non vanno lì, finiscono per darsele altrove. Formando squadracce fasciste, o clan camorristi, intendo robe del genere.

Vi dirò di più, penso che al termine del secondo tempo si dovrebbero fare uscire le squadre, richiudere le porte degli spogliatoi e poi, alla stregua dello stipo dei porci, aprire una porta sulla curva nord e una porta sulla curva sud in modo che le opposte tifoserie entrino sul campo ...



... con tutte le loro chincaglierie, dando inizio ad uno specie di 'terzo tempo calcistico'. Li si lascia ammazzarsi per un'ora o due, rigorosamente a porte chiuse dentro lo stadio, senza mandarli in giro ad incendiare macchine o fracassare locali. Lasciarli agire come si fa con il Coccolino lana colorati.

Poi andare a recuperare i sopravvissuti con il personale sanitario.

boxed
avatar
holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 6244
Età : 115
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Novello Disoccupato
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: ...e se le cose cominciassero a precipitare?

Messaggio Da Justine il Ven 4 Mar - 7:56

Ho detto che non devono spendere miliardi per idiozie, non che non debbano giocare (lo possono fare anche tra amici)
poi magari il giorno che te li trovi addosso e ti piallano lo intendi
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: ...e se le cose cominciassero a precipitare?

Messaggio Da Minsky il Ven 4 Mar - 8:01

Justine ha scritto:Ho detto che non devono spendere miliardi per idiozie, non che non debbano giocare (lo possono fare anche tra amici)
poi magari il giorno che te li trovi addosso e ti piallano lo intendi
Ma infatti, io appoggio l'idea di Holu, ma per semplicità abolirei la prima fase: subito dentro i tifosi a menarsi, anche senza limiti di tempo; chi è stufo e può ancora camminare torna a casa con le sue gambe, e quando niente più si muove sul campo vanno i barellieri a recuperare il recuperabile. Spese sanitarie compensate in anticipo con il prezzo del biglietto d'ingresso, ben s'intende.

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 15641
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: ...e se le cose cominciassero a precipitare?

Messaggio Da Justine il Ven 4 Mar - 8:03

Il guaio è che quelle masse dis-organizzate poi non conoscono continenza: se iniziano a far fracasso nelle occasioni che definiscono "importanti", esportano il disagio anche lungo le strade, come accade tra gli hooligans di sempre... Magari se si rompono le ossa in cortile conteniamo i danni, anche perché in questa razza qualcuno di relativamente innocente in merito ancora c'è... ._.

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: ...e se le cose cominciassero a precipitare?

Messaggio Da Minsky il Ven 4 Mar - 8:07

Justine ha scritto:Il guaio è che quelle masse dis-organizzate poi non conoscono continenza: se iniziano a far fracasso nelle occasioni che definiscono "importanti", esportano il disagio anche lungo le strade, come accade tra gli hooligans di sempre... Magari se si rompono le ossa in cortile conteniamo i danni, anche perché in questa razza qualcuno di relativamente innocente in merito ancora c'è... ._.
Il pregio della soluzione, infatti, è lasciarli sfogare dentro il recinto fino a che non ci sia più cenno di attività. Solo alla fine si va a recuperare i feriti (a spese loro).

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 15641
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: ...e se le cose cominciassero a precipitare?

Messaggio Da Justine il Ven 4 Mar - 8:15

Sperando poi che non siano i (forse) innocenti congiunti dei defunti a dover esborsare... :D

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: ...e se le cose cominciassero a precipitare?

Messaggio Da holubice il Ven 4 Mar - 15:34

Minsky ha scritto:È tutto giustissimo ma come ho ripetuto già centosessantaquattro volte, la soluzione di tutti i problemi è semplicissima e perfettamente a portata di mano: basterebbe non vendere le bombe e i cannoni a questa gente: loro a stento saprebbero fabbricarsi un petardo con la polvere pirica; e la storia finirebbe lì. Non si vuole fare così perché all'industria delle armi verrebbe a mancare il profitto della vendita di armamenti ai Paesi musulmani, e di armamenti ancora più potenti ai Paesi occidentali, che ne hanno bisogno per andare a massacrare i musulmani bellicosi.

Tempo fa vi avevo rammentato del libro ...



... "Pericolo Giallo", di un libercolo scritto a fine Ottocento quando, in un periodo in cui le cose venivano chiamate senza ipocrisie con il loro nome, in molti prospettavano un mondo in cui non fosse più l'Uomo Bianco a soggiogare tutte le razze inferiori. I 'Gialli', dicevano costoro, sono molto più refrattari a farsi sottomettere e/o schiavizzare e/o sterminare e nel tempo ci potrebbero spodestare.

Ora vi faccio una domanda: vi risulta che, durante la guerra nella Ex Jugoslavia, delle truppe congiunte della Giordania, dell'Iraq, della Siria e del Marocco siano approdate nella costa dell'Adriatico o che la loro aviazione abbia iniziato a bombardare Zagabria o Belgrado decollando dalle basi dell'Albania (paese islamico)?

Vi chiedo: cosa avremmo detto noi se questi 'musi neri' si fossero permessi certi atteggiamenti? Con che diritto, diremmo noi?

E se lo dicono loro? Non vale?

mgreen
avatar
holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 6244
Età : 115
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Novello Disoccupato
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: ...e se le cose cominciassero a precipitare?

Messaggio Da holubice il Ven 4 Mar - 15:37

Ultimamente la guerra si fa, ma non si dice.

Forze speciali, navi e aerei Come sarà l’esercito Tricolore



"La guerra in Libia è alle porte e il centro di comando dell’intervento militare sarà a Roma. I nostri soldati arriveranno sul terreno a breve e saranno tra le 3 mila e le 4 mila unità. Tutte forze speciali, tra Col Moschin e Comsubin, saranno gestite dai servizi segreti. I mezzi in campo vanno dagli aerei agli elicotteri, passando per le navi e i sommergibili. Un piano di intervento che andrà ad affiancare le operazione segrete (e neanche tanto) già in corso da parte di Stati Uniti, Francia e Gran Bretagna. L’autorizzazione agli interventi verrà dato dal capo del governo, e tra le attivà che dovremmo andare a svolgere c’è la protezione degli obiettivi sensibili come gli oleodotti. Da Sigonella, inoltre, si alzeranno in volo gli aerei americani (Global Hawk e Predator), mentre ai corpi speciali saranno affidate le operazioni di bonifica. Insomma, un vero e proprio schieramento per una guerra che ormai sembra inevitabile. Dopo la morte dei due ostaggi, infatti, la situazione è precipitata." (CONTINUA NEL LINK)

boxed
avatar
holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 6244
Età : 115
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Novello Disoccupato
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: ...e se le cose cominciassero a precipitare?

Messaggio Da Justine il Ven 4 Mar - 15:49

Fix:

in realtà siamo già morti, ma nessuno lo dice

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: ...e se le cose cominciassero a precipitare?

Messaggio Da primaverino il Ven 4 Mar - 19:59

Minsky ha scritto:
Justine ha scritto:Con riguardo agli Europei, determinate cose potrebbero abolirle del tutto, quanto spreco
Se proprio vogliono giocare, lo facciano senza clamore
Miliardi per buttare una palla in una rete, è anche ora di finirla con 'sto pane e circo
Il calcio è una cosa che mi dà il vomito quasi come la religione.

No.
Con tutto il rispetto il calcio non butta miliardi più di quanto non ne buttino tutti gli sport professionistici (o qualsiasi forma di "spettacolo") a qualsiasi livello e latitudine a seconda dell'interesse massmediatico dedicato.
Nessuno spreco, in quest'ottica.
Business is business.
avatar
primaverino
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4755
Età : 53
Località : variabile
Occupazione/Hobby : sedentario
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: ...e se le cose cominciassero a precipitare?

Messaggio Da Justine il Ven 4 Mar - 20:12

Penso sia indubbio che la spesa per il calcio sia esasperante e superiore, tra convention/europei/mondiali/locali/saturnali etc. a quella destinata a molte altre manifestazioni, considerata la popolarità strabordante di cui gode a livello globale; mediaticamente (e c'entra anche questo) non esiste nulla di così catalizzante, pervasivo e folle (la mia critica era anche rivolta a questo: credo che in un campionato di curling, sci, tennis, etc. i movimenti rissaioli e la possibilità che vengano coinvolti i presenti innocenti siano molto, molto inferiori-- calcio spesso equivale a bestialità molto più della WWE, per fare un esempio, perlomeno la gente proietta le proprie frustrazioni sui wrestler e gode nel vedere i due attori menare esclusivamente loro stessi)
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: ...e se le cose cominciassero a precipitare?

Messaggio Da Minsky il Ven 4 Mar - 21:56

primaverino ha scritto:
Minsky ha scritto:
Justine ha scritto:Con riguardo agli Europei, determinate cose potrebbero abolirle del tutto, quanto spreco
Se proprio vogliono giocare, lo facciano senza clamore
Miliardi per buttare una palla in una rete, è anche ora di finirla con 'sto pane e circo
Il calcio è una cosa che mi dà il vomito quasi come la religione.

No.
Con tutto il rispetto il calcio non butta miliardi più di quanto non ne buttino tutti gli sport professionistici (o qualsiasi forma di "spettacolo") a qualsiasi livello e latitudine a seconda dell'interesse massmediatico dedicato.
Nessuno spreco, in quest'ottica.
Business is business.
E chi ha parlato di miliardi? Mi fa schifo perché è un gioco insulso e assurdamente noioso.

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 15641
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: ...e se le cose cominciassero a precipitare?

Messaggio Da primaverino il Ven 4 Mar - 22:50

Minsky ha scritto:Mi fa schifo [il calcio] perché è un gioco insulso e assurdamente noioso.

Mah... De gustibus... wink..
avatar
primaverino
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4755
Età : 53
Località : variabile
Occupazione/Hobby : sedentario
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: ...e se le cose cominciassero a precipitare?

Messaggio Da holubice il Sab 5 Mar - 0:10

Libia, il pressing Usa su Renzi: "Ci aspettiamo 5mila uomini"



"Nell'intervista al Corriere della Sera John R. Phillips spiega che l'America sta lavorando "accuratamente" con l'Italia. "La mancanza di un governo stabile ha reso la Libia un posto attraente per i terroristi - continua - non possiamo forzare un accordo, però si va verso un governo di unità nazionale che, sulla base della risoluzione dell'Onu, potrà domandare al vostro Paese e ad altri di andare a Tripoli per creare isole di stabilità e progredire da queste. La Libia è la maggiore priorità per voi ed è molto importante anche per noi - incalza - è importante che prendiate la guida dell'azione internazionale". Il diplomatico americano chiede all'Italia un impegno per cinquemila soldati: "Occorre rendere Tripoli un posto sicuro e far in modo che l'Isis non si più libero di colpire". Sul contributo statunitense, invece, fa sapere che uno dei sostegni sarà l'intelligence, mentre Washington non ha ancora discusso dell'invio di truppe." (CONTINUA NEL LINK)

Della serie, il petrolio chi se lo pompa se lo va a difendere con il gladio ...

:-(
avatar
holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 6244
Età : 115
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Novello Disoccupato
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: ...e se le cose cominciassero a precipitare?

Messaggio Da holubice il Dom 6 Mar - 12:53

Se tanto mi da tanto, forse anche la Turchia potremmo presto perderla in un turbinio di guerra civile ...

IL FATTO: Turchia, commissariato ‘Zaman’, giornale d’opposizione: “Finita libertà dei media”



"Una folla di sostenitori e giornalisti si è riunita davanti alla redazione di Zaman, il quotidiano più diffuso in Turchia, nel quartiere di Bahcelievler a Istanbul. Un tribunale locale ha posto sotto amministrazione controllata il gruppo editoriale che lo controlla per i suoi legami con il magnate e imam Fethullah Gulen, ex alleato poi diventato nemico giurato del presidente Recep Tayyip Erdogan. Un caso analogo a quanto avvenuto alla vigilia delle elezioni del primo novembre in occasione del sequestro del gruppo editoriale Ipek, che controllava i canali tv Bugun Tv e Kanalturk e i quotidiani Bugun e Millet, chiusi definitivamente nei giorni scorsi, anch’esso per legami con Gulen.
La richiesta, accolta oggi dal giudice, era stata presentata dall’ufficio del procuratore capo di Istanbul. Adesso gli amministratori giudiziari dovrebbero prendere il controllo del gruppo, nominando una nuova direzione editoriale. La decisione sta già suscitando allarmi e proteste per la libertà di stampa in Turchia, già sotto forte pressione in questi mesi." (continua nel link)



avatar
holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 6244
Età : 115
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Novello Disoccupato
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: ...e se le cose cominciassero a precipitare?

Messaggio Da holubice il Dom 6 Mar - 13:06

Presa da YAHOO ANSWER:

Mio padre di 43 anni,può essere chiamato per andare in guerra??Vi prego stò male?

Voi cosa ne pensate di questa cosa della guerra,e mio padre di 43 anni,potrebbe essere chiamato per andare in guerra???Sto male vi prego!!Non posso pensare all'idea che mio padre vada in guerra!!!!

Spero rispondiate in tanti!!!



Certo sino A 57 anni è previsto e in casi particolari anche oltre, per i giovani sino a 18
Civili, Militari, Chi ha fatto il militare o no.
Non illudetevi






No, perché in questi giorni sto pensando che il problema del lavoro potrebbe presto diventare un un fatto secondario. Se fosse vero quanto ci disse in caserma il maresciallo tanti anni fa in caso di conflitto il mio battaglione, inteso anche con le vecchie leve, partirebbe immediatamente. Spesso finendo subito al di là delle linee nemiche. Ci disse anche che se in quei giorni ci facevamo dei lanci di tipo 'turistico' da 650 metri per darci il tempo di ammirare il panorama e controllare l'apertura o meno del paracadute, in zone di guerra il lancio verrà effettuato rasoterra a 150 metri d'altezza, per non dar modo ai cecchini di fare il tiro al piccione. Al che un mio commilitone chiese:



-Ma come facciamo a controllare che il paracadute s'è aperto o meno?
Risposta:
-Primo, di paracadute non ne avrete due, ma uno solo. E secondo, quello del paracadute che non si apre sarà l'ultimo dei vostri problemi ...

boxed
avatar
holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 6244
Età : 115
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Novello Disoccupato
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: ...e se le cose cominciassero a precipitare?

Messaggio Da holubice il Dom 6 Mar - 13:23

Francia, operazioni militari segrete in Libia



"La guerra segreta della Francia in Libia": secondo informazioni del quotidiano Le Monde, le forze speciali transalpine effettuano "operazioni clandestine" per lottare contro l'espansione dei terroristi dello Stato islamico (Is) nel territorio della Libia, mentre a livello governativo Usa, Gb, Francia e Italia si confrontano sulle modalità della operazione militare sempre più vicina, nonostante il rinvio del parlamento di Tobruk sul voto sul governo che dovrebbe poi chiedere l'intervento internazionale." (continua nel link)

Ci avete fatto caso? I nostri giornali informano di tutto, meno su quanti soldati occidentali siano attualmente sul terreno libico, che cosa stiano combinando i nostri caccia bombardieri ed i nostri droni tanto assassini, quanto vigliacchi.

Da ultimo il governo Renzi ha leggermente ritoccato la nostra legislazione in modo tale che una non meglio precisata forza militare di élite possa essere spedita dall'oggi al domani in qualsiasi teatro di guerra senza ottenere il voto ed il permesso del Parlamento Italiano. Permettendogli di mettere il Paese davanti al fatto compiuto.

IL FATTO: Libia, forze speciali in mano al premier, senza il voto del Parlamento. “E le informazioni sono segrete”



"Operazioni militari di intelligence o guerra segreta incostituzionale fuori dal controllo del Parlamento? Per Felice Casson, segretario del Copasir, l’impiego in Libia di forze speciali italiane decretato da Renzi a febbraio, sarebbe “fuori dalla legge e dalla Costituzione” se non rispetterà i limiti previsti dalla legge. “Ma il Parlamento non potrà controllare perché le informazioni sono secretate”, denuncia Luca Frusone, membro M5S della commissione Difesa.
Non è certo la prima volta che l’Italia entra in guerra, con buona pace dell’articolo 11 della Costituzione, regolarmente aggirato con l’artificio semantico delle “missioni di pace” o con la foglia di fico delle autorizzazioni dell’Onu e della Nato. Ma è una novità assoluta nella storia d’Italia che truppe da combattimento italiane vengano inviate in zona di guerra su iniziativa personale del Presidente del Consiglio senza alcun voto in Parlamento.
Decidendo l’invio in Libia degli incursori del 9 reggimento “Col Moschin”, Renzi si è avvalso per la prima volta del nuovo potere attribuitogli da un emendamento infilato, su iniziativa del senatore dem Nicola Latorre, in una legge approvata alla fine dell’anno scorso. L’articolo 7 bis della legge n.198 dell’11 dicembre 2015 di conversione del decreto di proroga delle missioni militari all’estero, approvata dalla Camera il 19 novembre e al Senato il 3 dicembre, consente al premier, acquisito il parere (non vincolante) del Comitato parlamentare per la sicurezza della Repubblica (Copasir) di mobilitare “forze speciali della Difesa con i conseguenti assetti di supporto della Difesa” per far fronte a “situazioni di crisi o di emergenza all’estero che coinvolgano aspetti di sicurezza nazionale o per la protezione di cittadini italiani all’estero”." (continua nel link)


Io, ragazzi, non ho più una lira. Voi che potete ancora farlo, comperate tutti i giorni una copia de Il Fatto Quotidiano.



avatar
holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 6244
Età : 115
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Novello Disoccupato
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: ...e se le cose cominciassero a precipitare?

Messaggio Da Minsky il Dom 6 Mar - 21:53

ANSA ha scritto:Libia: 007, prevalso variabile impazzita

Soddisfazione per ostaggi liberi, resta la tristezza per i morti

Redazione ANSA ROMA
06 marzo 2016 19:34


ROMA, 6 MAR - La soddisfazione per aver riportato a casa, sani e salvi, Gino Pollicardo e Filippo Calcagno non cancella la "tristezza profonda" per l'uccisione di Fausto Piano e Salvatore Failla. Nella convinzione di aver speso ogni energia affinché la loro "missione" avesse un esito favorevole per tutti e quattro gli ostaggi, lasciano, invece, indifferenti le critiche che arrivano da alcuni parlamentari. È l'aria che si respira tra gli 007 italiani all'indomani della conclusione - metà negativa, metà positiva - del sequestro dei quattro tecnici della Bonatti.
Per otto lunghi mesi gli uomini dell'intelligence italiana hanno lavorato "notte e giorno" in Libia in silenzio, a fiutare ogni pista, pur di riportare a casa i quattro ostaggi. Poi - dice una fonte di intelligence - ha prevalso una "variabile impazzita", ancora oggetto di analisi strategica approfondita.


ANSA ha scritto:Libia: ex ostaggi, 'liberati da soli'

'Tenuti da gruppo non legato a Isis. Presi a calci e senza cibo'

Redazione ANSA ROMA
06 marzo 2016 19:14


ROMA, 6 MAR - Gino Pollicardo e Filippo Calcagno sono riusciti a liberarsi da soli venerdì scorso dopo 5 mesi di prigionia in Libia: lo hanno detto oggi agli inquirenti durante l'audizione. Hanno riferito che mercoledì i carcerieri hanno prelevato Salvatore Failla e Fausto Piano, forse per effettuare un trasferimento in una nuova prigione. Da allora Pollicardo e Calcagno non hanno più incontrato i loro carcerieri e non hanno ricevuto né acqua né cibo, hanno deciso di sfondare la porta del luogo dove erano segregati e sono riusciti a fuggire. I due tecnici hanno raccontato di aver subito violenze psicologiche e fisiche, di essere stati picchiati con calci e pugni e qualche volta col manico di un fucile. A tenerli prigionieri, hanno detto, sono stati elementi di un gruppo islamista non direttamente riconducibile all'Isis, quasi certamente una banda di criminali comuni. Sono rimasti sempre nella zona di Sabrata e sempre con le stesse persone: due i carcerieri che si alternavano e del gruppo faceva parte anche una donna.

Qui c'è qualcuno che non la racconta giusta. L'intelligence (?) itagliana ha speso "ogni energia" per otto mesi, tre mesi prima del rapimento allora, che è durato cinque mesi. Comunque in otto mesi non ha combinato niente, infatti quando i rapiti hanno capito di essere stati abbandonati si sono liberati da soli buttando giù la porta della baracca. Intanto l'intelligence li "fiutava", così da presso che se fosse stato per loro sarebbero morti di fame e di sete nella baracca. Mah.

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 15641
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: ...e se le cose cominciassero a precipitare?

Messaggio Da Rasputin il Dom 6 Mar - 22:30

Minsky ha scritto:

Qui c'è qualcuno che non la racconta giusta. L'intelligence (?) itagliana ha speso "ogni energia" per otto mesi, tre mesi prima del rapimento allora, che è durato cinque mesi. Comunque in otto mesi non ha combinato niente, infatti quando i rapiti hanno capito di essere stati abbandonati si sono liberati da soli buttando giù la porta della baracca. Intanto l'intelligence li "fiutava", così da presso che se fosse stato per loro sarebbero morti di fame e di sete nella baracca. Mah.

QUALCUNO???!!!???

A costo di andare OT, ti pregherei di illustrarmi una qualunque situazione - se non analoga, almeno simile - nella quale i cialtroitalioti sono stati capaci di risolvere davvero qualcosa senza millantare.

_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickok45)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)

avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 50734
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: ...e se le cose cominciassero a precipitare?

Messaggio Da Paolo il Dom 6 Mar - 22:58

Rasputin ha scritto:
Minsky ha scritto:

Qui c'è qualcuno che non la racconta giusta. L'intelligence (?) itagliana ha speso "ogni energia" per otto mesi, tre mesi prima del rapimento allora, che è durato cinque mesi. Comunque in otto mesi non ha combinato niente, infatti quando i rapiti hanno capito di essere stati abbandonati si sono liberati da soli buttando giù la porta della baracca. Intanto l'intelligence li "fiutava", così da presso che se fosse stato per loro sarebbero morti di fame e di sete nella baracca. Mah.

QUALCUNO???!!!???[
A costo di andare OT, ti pregherei di illustrarmi una qualunque situazione - se non analoga, almeno simile - nella quale i cialtroitalioti sono stati capaci di risolvere davvero qualcosa senza millantare." />

Questa è stata l'ultima volta! Si stima che abbia sterminato un milione di Galli...praticamente tutti.


" />


Ultima modifica di Paolo il Dom 6 Mar - 23:04, modificato 2 volte
avatar
Paolo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 8776
Età : 62
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: ...e se le cose cominciassero a precipitare?

Messaggio Da Rasputin il Dom 6 Mar - 23:02

non vedo l'immagine...

_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickok45)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)

avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 50734
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 7 di 9 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum