MTB: tacchette vs. flat

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

MTB: tacchette vs. flat

Messaggio Da Rasputin il Lun 29 Feb - 12:11

Un episodio recente (L'altro ieri) ha fornito lo spunto per una che forse tra gli appassionati è una discussione già annosa.

Il protagonista ne parlerà lui stesso se lo desidera; la questione è nata dal disaccordo che lui ed io abbiamo incontrato riguardo suddetto episodio.

Si tratta a mio parere di valutare in quali circostanze è vantaggioso usare i pedali con tacchette, ossia agganciati alle scarpe sebbene a sganciamento rapido, ed in quali conviene invece l'uso dei cosiddetti "Flat", i quali presuppongono l'impiego di scarpe a suola liscia e relativamente morbida su pedali che garantiscono la presa semplicemente attraverso una superficie d'appoggio da più o meno antisdrucciolo fino alla presenza di una chiodatura (Spikes) simile a quella dei pneumatici chiodati per auto.

Lascio la parola in prima istanza al diretto interessato ed a chiunque desideri dire la sua (Od anche chiedere delucidazioni).

_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickok45)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)

avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 50764
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: MTB: tacchette vs. flat

Messaggio Da Cosworth117 il Lun 29 Feb - 12:27

Non che io sia eccitato nell'avventurarmi in un simile dibattito, già affrontato milioni di volte, e in tutte le salse, nei forum tematici... quindi dico in breve come la penso.

spd

vantaggi: efficienza della pedalata
contro: se fai enduro/dh, e non stacchi in tempo, sei nella merda. Se c'è fango, buon divertimento

flat

pro: non hai problemi a sganciare i pedali, permette di apprendere la tecnica del movimento della caviglia (Es. Bunny hop), senza aiuto.
contro: meno efficienza nella pedalata

C'è chi usa nell'enduro/dh gli spd... Conosco chi lo fa, c'è abituato ottimo. Chi lo fa, ha di solito una buona esperienza e padronanza sia del mezzo, che delle tecniche di guida. I flat sono adatti sia ai più esperti, sia ai principianti. L'importante non è il pedale, ma la padronanza delle tecniche.

Avendo esperienze di cadute e rischi vari, in luoghi dove se cadi, non sai come ti rialzi... dico con sicurezza che se nelle varie cadute, avessi avuto gli spd, non so con che arto vi scriverei in questo momento. I flat danno una sicurezza psicologica (che è fondamentale, ricordo), in monte condizioni.

Non vedo vantaggi degli spd quindi, nel mio ambito, se non quello di arrivare più freschi in cima, per la discesa.

Poi per quanto riguarda l'xc, gli spd la fanno da padrone... Li usavo anch'io. Mai caduto facendo xc, dai.

_________________
There's always a plane B!
avatar
Cosworth117
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 9096
Età : 24
Località : Dove se magna
Occupazione/Hobby : Manager NWO
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 04.09.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: MTB: tacchette vs. flat

Messaggio Da Rasputin il Lun 29 Feb - 12:57

Premetto che in linea di massima concordo con il buon Cosworth, e procedo a specificare quanto su cui dissento, specie nel particolare caso che ha dato origine alla discussione:

Cos ha scritto:[...]L'importante non è il pedale, ma la padronanza delle tecniche.[...]

Ni. A seconda delle circostanze - a mio parere nonché sulla base dei miei seppur personalissimi valori empirici - l'uso dell'uno o dell'altro sistema può evitare una caduta.

È evidente che se si è in possesso di un'ottima tecnica le probabilità tendono a livellarsi, ma io concordo solo in parte su quanto segue

Cos ha scritto:Non vedo vantaggi degli spd quindi, nel mio ambito, se non quello di arrivare più freschi in cima, per la discesa.

...perché se da un lato ci si può fare più male quando in una caduta non ci si riesce a sganciare in tempo, dall'altro essere agganciati può, in determinate circostanze, evitare del tutto la caduta stessa.

Ed entro nello specifico con un esempio: io ritengo ci siano buone ragioni per supporre che se sono caduto all'atterraggio da un salto perché mi sono scappati i pedali da sotto, se ero agganciato questo non sarebbe successo (Potrei non essere caduto).

Ovviamente se in un percorso più o meno oggettivamente adatto ai flat mi trovo davanti il salto, mi devo arrangiare; ma se ad esempio al termine di un giro con gli amici trovo una bella rampa da saltare, il salto è "Programmato", insomma si prende la rincorsa e si salta uno ad uno atterrando su uno spiazzo con sufficiente spazio anche per fermarsi comodamente, allora il discorso cambia un po', anche se chiaramente non sempre si può pretendere che tutti si portino le scarpette SPD nello zainetto.

Per i pedali non c'è problema, ne esistono di ottimi a doppio uso.

_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickok45)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)

avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 50764
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum