Via libera alla pillola RU486 anche in Italia

Pagina 9 di 10 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Via libera alla pillola RU486 anche in Italia

Messaggio Da lordtom24 il Mar 29 Set - 9:04

DF1989 ha scritto:
lordtom24 ha scritto:Eppure, se parli di diritto inviolabile a gestire il proprio corpo come si vuole, è palese che limitare la libertà di muoversi ( e cioè l'incarceramento) è un violare questo diritto.
Ok, ma io lo intendevo in senso più stretto, come "integrità del proprio corpo", il che esclude ciò che si possiede e la "libertà di circolazione" (non che non siano importanti, ma stavo considerando un altro aspetto). Spero sia chiaro, altrimenti è impossibile capirsi.
Il che renderebbe la situazione analoga ad uno che ti punta una pistola contro la tempia e rifiuta di abbassare l'arma argomentando che "Il dito sul grilletto è mio, e decido io".
Eh, no, non direi proprio. Penso che la differenza tu la possa vedere da solo.

Ovviamente tu intendevi un'altra cosa. Era solo che questa cosa non si reggeva in piedi dal punto di vista logico. Poi possiamo ri-definire i termini della discussione quanto ci pare, pur di arrivare alla conclusione desiderata. Resta un metodo discutibile: alla fine si arriva alla tautologia (CANCELLATA DAL MODERATORE LA FRASE TRA PARENTESI).

Sull'analogia invece...

L'analogia tiene eccome (partendo ovviamente dal presupposto che il feto sia una persona).

L'unica modifica da fare sarebbe sottolineare come la persona sotto tiro è dipendente da quella che impugna l'arma.

Ma questa dipendenza è frutto di una scelta della prima persona.

lordtom24
-------------
-------------

Numero di messaggi : 593
SCALA DI DAWKINS :
35 / 7035 / 70

Data d'iscrizione : 26.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Via libera alla pillola RU486 anche in Italia

Messaggio Da Ludwig von Drake il Mar 29 Set - 9:33

lordtom24 ha scritto:(...) L'analogia tiene eccome (partendo ovviamente dal presupposto che il feto sia una persona). (...)
L'analogia non regge.

La differenza tra le azioni è simile a quella tra il lasciare affogare un uomo in mare senza salvarlo perchè non ce la si sente e lo sparare all'uomo che sta affogando.

Ludwig von Drake
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4723
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 19.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Via libera alla pillola RU486 anche in Italia

Messaggio Da lordtom24 il Mar 29 Set - 9:36

ERRI8013 ha scritto:
lordtom24 ha scritto:(...) L'analogia tiene eccome (partendo ovviamente dal presupposto che il feto sia una persona). (...)
L'analogia non regge.

La differenza tra le azioni è simile a quella tra il lasciare affogare un uomo in mare senza salvarlo perchè non ce la si sente e lo sparare all'uomo che sta affogando.

Il principio che hai appena enunciato è il cardine di ogni ragionamento cattolico in termine di bioetica.
Invito a controllare: http://plato.stanford.edu/entries/double-effect/
Se poi chiarissi quali sarebbero le fantomatiche due azioni potremmo addirittura parlare.

lordtom24
-------------
-------------

Numero di messaggi : 593
SCALA DI DAWKINS :
35 / 7035 / 70

Data d'iscrizione : 26.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Via libera alla pillola RU486 anche in Italia

Messaggio Da lordtom24 il Mar 29 Set - 9:44

Il ragionamento sarebbe che sparare con una pistola sarebbe come sparare a chi sta affogando

mentre abortire sarebbe come lasciarlo annegare "perchè non ce la si sente"?

Mi
spiace ma non sta in piedi: c'è un intervento che interrompe il corso
naturale degli eventi nel caso dell'aborto, mentre il corso naturale
degli eventi non viene interrotto nel caso dell'annegamento.

Non tiene.

lordtom24
-------------
-------------

Numero di messaggi : 593
SCALA DI DAWKINS :
35 / 7035 / 70

Data d'iscrizione : 26.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Via libera alla pillola RU486 anche in Italia

Messaggio Da Ludwig von Drake il Mar 29 Set - 9:56

Allora:

a. Quanto da me detto non consiste in un principio;
b. Il termine “enunciare” non è il più corretto per riferirsi alla mia azione precedente;
c. Le due azioni sono: aborto (al momento in cui l’essere all’interno della donna è definito feto) e uccisione di un uomo tramite un colpo di pistola;
d. Constato che il mio ragionamento non tiene;
e. Constato che il tuo ragionamento non tiene:
in un caso si stacca un organismo parassita dal nostro corpo, mentre nell’altro si pone fine alla vita di un essere indipendente dal nostro corpo. Solo le conseguenze sono similari.

Ludwig von Drake
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4723
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 19.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Via libera alla pillola RU486 anche in Italia

Messaggio Da lordtom24 il Mar 29 Set - 10:05

ERRI8013 ha scritto:Allora:

a. Quanto da me detto non consiste in un principio;
b. Il termine “enunciare” non è il più corretto per riferirsi alla mia azione precedente;
c. Le due azioni sono: aborto (al momento in cui l’essere all’interno della donna è definito feto) e uccisione di un uomo tramite un colpo di pistola;
d. Constato che il mio ragionamento non tiene;
e. Constato che il tuo ragionamento non tiene:
in un caso si stacca un organismo parassita dal nostro corpo, mentre nell’altro si pone fine alla vita di un essere indipendente dal nostro corpo. Solo le conseguenze sono similari.

Il mio non è un ragionamento, è un'analogia.

In un caso uno uccide una persona dipendente dal proprio corpo
Nell'altro caso uccide una persona indipendente dal proprio corpo.

Qualsiasi sia la rilevanza morale di questa dipendenza, essa viene pressochè annullata quando ci rendiamo conto che questa dipendenza è il frutto di un'azione della persona che aggredisce.

Accettando la premessa che il feto sia persona, le cose stanno più o meno cosi.

PS: L'essere all'interno del ventre non è definito feto, ma persona. O perlomeno, questa è l'ipotesi su cui io e DF stiamo discutendo da molto tempo. Quando ci si butta in una discussione capita che si saltino a piè pari le assunzioni e le ipotesi.

lordtom24
-------------
-------------

Numero di messaggi : 593
SCALA DI DAWKINS :
35 / 7035 / 70

Data d'iscrizione : 26.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Via libera alla pillola RU486 anche in Italia

Messaggio Da Bluntman il Mar 29 Set - 10:12

lordtom24 ha scritto:Il ragionamento sarebbe che sparare con una pistola sarebbe come sparare a chi sta affogando

mentre abortire sarebbe come lasciarlo annegare "perchè non ce la si sente"?

Mi
spiace ma non sta in piedi: c'è un intervento che interrompe il corso
naturale degli eventi nel caso dell'aborto, mentre il corso naturale
degli eventi non viene interrotto nel caso dell'annegamento.

Non tiene.


a) se parliamo di azioni umane, che senso ha la nozione di "corso naturale degli eventi"?
i) già su "naturale" in opposizione a "innaturale" ci sarebbe da discutere...
ii) Se uno annega, come minimo, prima deve essere entrato in acqua: questo è un evento "naturale"?
iii) se sparo a chi ha intenzione di salvare un annegando, interrompo il corso naturale degli eventi o lo porto a compimento?

b) Non ti pare di stare mascherando quello che è un argomento in potenza?
i) se uno sta annegando, allora morirà
ii) se uno sta "fermentando" in un utero, allora vivrà
iii) l'idea di "corso naturale degli eventi" applicato all'embrione, implica una linea temporale, ed i punti della stessa, invece di passaggi possibili e probabili, diventano invece necessari ed obbligati.

Bluntman
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 239
Età : 33
Località : Fribourg
Occupazione/Hobby : rappero
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 03.12.08

http://www.myspace.com/labatoir

Tornare in alto Andare in basso

Re: Via libera alla pillola RU486 anche in Italia

Messaggio Da Ludwig von Drake il Mar 29 Set - 10:20

lordtom24 ha scritto:In un caso uno uccide una persona dipendente dal proprio corpo. Nell'altro caso uccide una persona indipendente dal proprio corpo.
Stai equiparando lo staccare una creatura parassita da un corpo al togliere la vita a una creatura indipendente.

Tali azioni sono di natura differente.
lordtom24 ha scritto:L'essere all'interno del ventre non è definito feto, ma persona. O perlomeno, questa è l'ipotesi su cui io e DF stiamo discutendo da molto tempo. Quando ci si butta in una discussione capita che si saltino a piè pari le assunzioni e le ipotesi.
Equiparere il feto alla persona non corrisponde al definire col termine persona il feto.

Ludwig von Drake
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4723
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 19.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Via libera alla pillola RU486 anche in Italia

Messaggio Da lordtom24 il Mar 29 Set - 10:32

Bluntman ha scritto:
lordtom24 ha scritto:Il ragionamento sarebbe che sparare con una pistola sarebbe come sparare a chi sta affogando

mentre abortire sarebbe come lasciarlo annegare "perchè non ce la si sente"?

Mi
spiace ma non sta in piedi: c'è un intervento che interrompe il corso
naturale degli eventi nel caso dell'aborto, mentre il corso naturale
degli eventi non viene interrotto nel caso dell'annegamento.

Non tiene.


a) se parliamo di azioni umane, che senso ha la nozione di "corso naturale degli eventi"?
i) già su "naturale" in opposizione a "innaturale" ci sarebbe da discutere...
ii) Se uno annega, come minimo, prima deve essere entrato in acqua: questo è un evento "naturale"?
iii) se sparo a chi ha intenzione di salvare un annegando, interrompo il corso naturale degli eventi o lo porto a compimento?

b) Non ti pare di stare mascherando quello che è un argomento in potenza?
i) se uno sta annegando, allora morirà
ii) se uno sta "fermentando" in un utero, allora vivrà
iii) l'idea di "corso naturale degli eventi" applicato all'embrione, implica una linea temporale, ed i punti della stessa, invece di passaggi possibili e probabili, diventano invece necessari ed obbligati.

Bluntman:
Accettando una differenza tra uccidere e lasciar morire è palese che l'aborto cada nella prima categoria ed il lasciare annegare cada nella seconda.

ERRI
Grazie per aver ripetuto l'asserzione, ma dovresti spiegarmi quale sia la rilevanza dell'essere parassitario o meno tra due esseri che hanno (per ipotesi) pari stato morale.

lordtom24
-------------
-------------

Numero di messaggi : 593
SCALA DI DAWKINS :
35 / 7035 / 70

Data d'iscrizione : 26.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Via libera alla pillola RU486 anche in Italia

Messaggio Da Ludwig von Drake il Mar 29 Set - 11:25

Io non ho parlato di morale.

La mia analisi è prettamente pragmatica.

Le differenze tra i due tipi di organismo sono talmente evidenti che non è necessario sottolinearle.

Diritti e doveri dei due tipi di organismi non possono essere i medesimi per ragioni evidenti.

Ludwig von Drake
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4723
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 19.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Via libera alla pillola RU486 anche in Italia

Messaggio Da lordtom24 il Mar 29 Set - 11:33

ERRI8013 ha scritto:Io non ho parlato di morale.

La mia analisi è prettamente pragmatica.

Le differenze tra i due tipi di organismo sono talmente evidenti che non è necessario sottolinearle.

Diritti e doveri dei due tipi di organismi non possono essere i medesimi per ragioni evidenti.

Molto bello, ma io e DF stavamo discutendo sulla base di un'equivalenza tra feto e persona.

La tua posizione non può dunque apportare nulla alla discussione, in quanto ti poni al di fuori delle nostre ipotesi.

lordtom24
-------------
-------------

Numero di messaggi : 593
SCALA DI DAWKINS :
35 / 7035 / 70

Data d'iscrizione : 26.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Via libera alla pillola RU486 anche in Italia

Messaggio Da Ludwig von Drake il Mar 29 Set - 11:53

Molto interessante, ma non vedo dove DF abbia parlato di equivalenze morali.

Se ci si basa su fatti empiricamente falsi è la discussione stessa che non può apportare nulla, a meno che si stia ragionando per assurdo.

Stai ragionando per assurdo?

Se la risposta è sì, quanto dici potrebbe essere corretto: se fra un feto ancora dipendente e un essere umano in grado di vivere separato dal corpo materno non vi fosse alcuna differenza l'aborto sarebbe equiparabile all'omicidio.

Se l'uomo avesse ali, peso, muscolatura e ossatura adatta potrebbe volare.

Ludwig von Drake
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4723
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 19.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Via libera alla pillola RU486 anche in Italia

Messaggio Da lordtom24 il Mar 29 Set - 12:17

ERRI8013 ha scritto:Molto interessante, ma non vedo dove DF abbia parlato di equivalenze morali.

Se ci si basa su fatti empiricamente falsi è la discussione stessa che non può apportare nulla, a meno che si stia ragionando per assurdo.

Stai ragionando per assurdo?

Se la risposta è sì, quanto dici potrebbe essere corretto: se fra un feto ancora dipendente e un essere umano in grado di vivere separato dal corpo materno non vi fosse alcuna differenza l'aborto sarebbe equiparabile all'omicidio.

Se l'uomo avesse ali, peso, muscolatura e ossatura adatta potrebbe volare.

Se si fa un'analogia tra da un lato una madre ed un feto e dall'altro una persona sana ed una malata di reni si accetta l'equivalenza morale tra feto e persona (o perlomeno l'eguale diritto alla vita).

Questo è un argomento famosissimo che ha generato molto dibattito. Uno dei saggi più conosciuti in materia argomenta proprio questa cosa, e cioè che anche con questa equivalenza valga comunque il diritto ad abortire. Se poi tu non conosci l'importanza di questo ragionamento, questo non ti da il diritto di ridicolizzarlo. E se non ne condividi le premesse, non capisco perchè intervieni.


SEMI OFF TOPIC
Bellissima la conclusione in base alla quale ci si deve affidare a "pragmatismo e dati empirici".

Io ho i capelli rossi
Tu hai i capelli biondi.

Dunque devi essere sterminato, perchè il tuo avere i capelli biondi è un dato empirico.

Questo è un ragionamento speculare al tuo. Quando noti che manca una premessa, mandami un messaggio privato.

lordtom24
-------------
-------------

Numero di messaggi : 593
SCALA DI DAWKINS :
35 / 7035 / 70

Data d'iscrizione : 26.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Via libera alla pillola RU486 anche in Italia

Messaggio Da Ludwig von Drake il Mar 29 Set - 16:22

lordtom24 ha scritto:Se si fa un'analogia tra da un lato una madre ed un feto e dall'altro una persona sana ed una malata di reni si accetta l'equivalenza morale tra feto e persona (o perlomeno l'eguale diritto alla vita).
Non necessariamente.
lordtom24 ha scritto:Questo è un argomento famosissimo che ha generato molto dibattito.
La fama degli argomenti e la quantità di dibattito da essi suscitato non ha alcun valore a fini argomentativi.
lordtom24 ha scritto:Uno dei saggi più conosciuti in materia argomenta proprio questa cosa, e cioè che anche con questa equivalenza valga comunque il diritto ad abortire.
Come sopra per quanto concerne la fama del saggio (potresti anche dirne il nome), inoltre vale quanto detto in precedenza circa l’inaccettabilità dell’equivalenza.
lordtom24 ha scritto:Se poi tu non conosci l'importanza di questo ragionamento, questo non ti da il diritto di ridicolizzarlo.
Difatti, io non l’ho ridicolizzato. Per quanto concerne “importanza” vedi quanto detto circa la “fama”.
lordtom24 ha scritto:E se non ne condividi le premesse, non capisco perchè intervieni.
Perché ci si è già dilungati fin troppo su un argomento non valido.
lordtom24 ha scritto:Bellissima la conclusione in base alla quale ci si deve affidare a "pragmatismo e dati empirici". Io ho i capelli rossi - Tu hai i capelli biondi. Dunque devi essere sterminato, perchè il tuo avere i capelli biondi è un dato empirico. Questo è un ragionamento speculare al tuo.
Piccoli particolari che fanno la differenza:
a. Io non ho tratto affatto la conclusione da te affibbiatami;
b. Il tuo ragionamento non è speculare al mio;
c. Io non ho mai stabilito che qualcuno debba essere “sterminato”.

Ludwig von Drake
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4723
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 19.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Via libera alla pillola RU486 anche in Italia

Messaggio Da Bluntman il Mar 29 Set - 18:10

lordtom24 ha scritto:
Bluntman:
Accettando una differenza tra uccidere e lasciar morire è palese che l'aborto cada nella prima categoria ed il lasciare annegare cada nella seconda.

Hai ragione, ma non è una risposta alle mie domande.

Mea culpa, cmq: sono entrato a discussione iniziata.

Bluntman
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 239
Età : 33
Località : Fribourg
Occupazione/Hobby : rappero
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 03.12.08

http://www.myspace.com/labatoir

Tornare in alto Andare in basso

Re: Via libera alla pillola RU486 anche in Italia

Messaggio Da lordtom24 il Mar 29 Set - 18:16

ERRI8013 ha scritto:
lordtom24 ha scritto:Se si fa un'analogia tra da un lato una madre ed un feto e dall'altro una persona sana ed una malata di reni si accetta l'equivalenza morale tra feto e persona (o perlomeno l'eguale diritto alla vita).
Non necessariamente.
lordtom24 ha scritto:Questo è un argomento famosissimo che ha generato molto dibattito.
La fama degli argomenti e la quantità di dibattito da essi suscitato non ha alcun valore a fini argomentativi.
lordtom24 ha scritto:Uno dei saggi più conosciuti in materia argomenta proprio questa cosa, e cioè che anche con questa equivalenza valga comunque il diritto ad abortire.
Come sopra per quanto concerne la fama del saggio (potresti anche dirne il nome), inoltre vale quanto detto in precedenza circa l’inaccettabilità dell’equivalenza.
lordtom24 ha scritto:Se poi tu non conosci l'importanza di questo ragionamento, questo non ti da il diritto di ridicolizzarlo.
Difatti, io non l’ho ridicolizzato. Per quanto concerne “importanza” vedi quanto detto circa la “fama”.
lordtom24 ha scritto:E se non ne condividi le premesse, non capisco perchè intervieni.
Perché ci si è già dilungati fin troppo su un argomento non valido.
lordtom24 ha scritto:Bellissima la conclusione in base alla quale ci si deve affidare a "pragmatismo e dati empirici". Io ho i capelli rossi - Tu hai i capelli biondi. Dunque devi essere sterminato, perchè il tuo avere i capelli biondi è un dato empirico. Questo è un ragionamento speculare al tuo.
Piccoli particolari che fanno la differenza:
a. Io non ho tratto affatto la conclusione da te affibbiatami;
b. Il tuo ragionamento non è speculare al mio;
c. Io non ho mai stabilito che qualcuno debba essere “sterminato”.

Se un argomento è valido non penso lo possa stabilire ERRI. .
Lo può stabilire il fatto che i filosofi morali contemporanei ne discutano.
In ogni caso, non penso ti debba intromettere per forza. Vedo che non accetti l'equiparazione, amen.

Per quanto riguarda l'off topic, il punto abbastanza ovvio era che non si possono trarre conclusioni morali (valutative) esclusivamente da premesse empiriche.
E nonostante una certosina analisi, addirittura suddivisa nei punti a, b e c, questo ti è sfuggito.


PS- Judith J. Thomson - In Defense of Abortion
Bluntman
Le tue domande richiederebbero un enciclopedia di filosofia per opttenere risposta. Quello che intendevo dire nel post era era quello che ho riscritto dopo. Le domande sono ancora pertinenti?
Per le domande consiglio plato.stanford.edu

lordtom24
-------------
-------------

Numero di messaggi : 593
SCALA DI DAWKINS :
35 / 7035 / 70

Data d'iscrizione : 26.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Via libera alla pillola RU486 anche in Italia

Messaggio Da Bluntman il Mar 29 Set - 19:00

Sul punto a) ti concedo che sarebbe un discorso OT molto ma molto corposo.
Proprio per questo, però, forse sarebbe meglio evitare concetti fuorvianti come "corso naturale degli eventi" :)

Il punto b) mette in discussione le motivazioni per cui uccidere è cosa diversa dal lasciar morire. Mi pare sia pertinente, per quanto legato, come il punto a), alla terminologia da te utilizzata. Mi pare inoltre metta in discussione anche l'assunto per cui feto=persona.

Ma va bene, diamo per scontato che vi siano differenze senza stabilire quali siano esattamente. A questo punto, l'aborto è più simile all'uccisione a mano armata, d'accordo con te. Tecnicamente quindi, il soggetto compie un'azione analoga. Dovremmo però interrogarci sull'oggetto: l'azione del soggetto ha lo stesso valore se viene compiuta su una persona, un feto, un pollo, una zanzara od un arbusto?

Bisogna considerare poi il contesto e le motivazioni dell'azione.
Anche ammettendo che embrione/feto=persona, quindi:
Esistono situazioni di conflitto tra interessi di attori diversi, in cui un'azione illecita diventa lecita (anche uccidere). Ora valgono di più le ragioni della persona aggredita o dell'aggressore (feto parassita)? L'azione di uccidere, fino a che punto sarebbe condizionata e giustificata da una legittima difesa?

Pensi di poter rispondere o devo mandare le mie domande a Stanford e miei saluti a Broadway?

Bluntman
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 239
Età : 33
Località : Fribourg
Occupazione/Hobby : rappero
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 03.12.08

http://www.myspace.com/labatoir

Tornare in alto Andare in basso

Re: Via libera alla pillola RU486 anche in Italia

Messaggio Da lordtom24 il Mar 29 Set - 21:13

Bluntman ha scritto:
Anche ammettendo che embrione/feto=persona, quindi:
Esistono situazioni di conflitto tra interessi di attori diversi, in cui un'azione illecita diventa lecita (anche uccidere). Ora valgono di più le ragioni della persona aggredita o dell'aggressore (feto parassita)? L'azione di uccidere, fino a che punto sarebbe condizionata e giustificata da una legittima difesa?

Pensi di poter rispondere o devo mandare le mie domande a Stanford e miei saluti a Broadway?

E infatti la discussione è precisamente questa.

Da notare come l'"aggressore" sia innocente, il che lo rende analogo al suicida che, buttandosi dal 5o piano, precipita addosso ad un passante (anche se il suicida può essere accusato di negligenza, mentre il feto no).

Da notare inoltre che l'argomento della "legittima difesa" copra solamente i casi in cui la gravidanza comporta un reale rischio di morte, o di danno permanente alla salute della madre.

L'obbiezione più forte contro l'interpretazione della legittima difesa è quella della responsabilità, e cioè far notare come la situazione di pericolo sia stata creata da un'azione della madre, la stessa che ha generato l'"aggressore". Dunque la vittima della nostra "aggressione" è responsabile sia per il proprio stato di pericolo che per la vita del proprio "aggressore".

E' chiaro che questa interpretazione lascia scoperto l'aborto in caso di stupro, ed è vaga sui casi in cui ci si sia ragionevolmente premuniti contro il verificarsi della gravidanza.

La ragiona per la quale questo ragionamento è importante è che evita di affrontare il nodo della personalità morale del feto, e dunque prova ad aggirare la prima fonte di problemi che affliggono la discussione sull'aborto.

lordtom24
-------------
-------------

Numero di messaggi : 593
SCALA DI DAWKINS :
35 / 7035 / 70

Data d'iscrizione : 26.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Via libera alla pillola RU486 anche in Italia

Messaggio Da Ludwig von Drake il Mer 30 Set - 6:22

lordtom24 ha scritto:Se un argomento è valido (...) lo può stabilire il fatto che i filosofi morali contemporanei ne discutano. Per quanto riguarda l'off topic, il punto abbastanza ovvio era che (...)
La validità di un argomento non è stabilita dal numero o dal tipo di persone che ne discutono. La tua argomentazione è fallace.

Per quanto riguarda l’off-topic, il punto, da te considerato, ovvio era in risposta ad affermazioni da me non fatte, come spiegato ai punti a, b e c del mio post precedente.

Ludwig von Drake
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4723
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 19.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Via libera alla pillola RU486 anche in Italia

Messaggio Da Ludwig von Drake il Mer 30 Set - 6:42

Il farmaco RU486 di cui stiamo parlando viene utilizzato nei primi due mesi di gravidanza (circa sessanta giorni) e non deve essere utilizzato oltre le 7 settimane (49 giorni). Pertanto, quando si parla di RU486 ci si dovrebbe riferire all’embrione e non al feto.

Ludwig von Drake
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4723
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 19.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Via libera alla pillola RU486 anche in Italia

Messaggio Da lordtom24 il Mer 30 Set - 8:19

[quote="ERRI8013"]
lordtom24 ha scritto:
Per quanto riguarda l’off-topic, il punto, da te considerato, ovvio era in risposta ad affermazioni da me non fatte, come spiegato ai punti a, b e c del mio post precedente.

Nessun "dato empirico falso" può farti giungere alla conclusione valutativa.
Serve una premessa valutativa.
Sei riuscito ad analizzare minuziosamente tutte le cose non essenziali, e a perderti l'unica cosa che stavo dicendo. Io ci metto del mio, ma anche tu non scherzi.


Il farmaco RU486 di cui stiamo parlando viene utilizzato nei primi due mesi di gravidanza (circa sessanta giorni) e non deve essere utilizzato oltre le 7 settimane (49 giorni). Pertanto, quando si parla di RU486 ci si dovrebbe riferire all’embrione e non al feto.

Sono circa 15 pagine che non parliamo dell'RU486.

lordtom24
-------------
-------------

Numero di messaggi : 593
SCALA DI DAWKINS :
35 / 7035 / 70

Data d'iscrizione : 26.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Via libera alla pillola RU486 anche in Italia

Messaggio Da Ludwig von Drake il Mer 30 Set - 8:40

Sono circa 15 pagine che siete Off Topic, se vuoi parlare di argomenti che non riguardano il topic sei invitato a creane uno nuovo.

La reductio ad absurdum è utile per confutare tesi altrui, è quantomeno peculiare utilizzare un tale tipo di argomentazione per supportare una propria tesi.

Ludwig von Drake
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4723
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 19.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Via libera alla pillola RU486 anche in Italia

Messaggio Da lordtom24 il Mer 30 Set - 9:12

ERRI8013 ha scritto:Sono circa 15 pagine che siete Off Topic, se vuoi parlare di argomenti che non riguardano il topic sei invitato a creane uno nuovo.

La reductio ad absurdum è utile per confutare tesi altrui, è quantomeno peculiare utilizzare un tale tipo di argomentazione per supportare una propria tesi.

La reductio ad absurdum è infatti una cosa che non ho utilizzato.
Non c'è da stupirsi se non si va da nessuna parte di questo passo.
wink..

lordtom24
-------------
-------------

Numero di messaggi : 593
SCALA DI DAWKINS :
35 / 7035 / 70

Data d'iscrizione : 26.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Via libera alla pillola RU486 anche in Italia

Messaggio Da Ludwig von Drake il Mer 30 Set - 9:28

Allora, tu argomenti ponendo un'eguaglianza sostanziale tra essere umano indipendente e feto non indipendente.

Tale eguaglianza non sussiste tra i due organismi.

Tu assumi per ipotesi un dato oggettivamente falso.

Inoltre, come detto, il topic presente riguarda la pillola RU486 e tale pillola concerne l'embrione e non il feto. Pertanto, quanto dici, oltre a essere basato su fatti oggettivamente falsi, non è in linea col tema del topic.

Considerato tutto ciò, credo non ci sia alcun punto "dove andare", ma che si possa terminare di discutere sulla base di ipotesi false di argomenti fuori luogo.

Quindi, invito formalmente a parlare di argomenti concernenti la pillola e di evitare gli Off Topic.

Se si vuole discutere di altro si possono aprire altri 3d, ne ho appositamente aperto uno sull'interruzione volontaria di gravidanza.

Ludwig von Drake
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4723
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 19.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Via libera alla pillola RU486 anche in Italia

Messaggio Da lordtom24 il Gio 1 Ott - 10:48

ERRI8013 ha scritto:Allora, tu argomenti ponendo un'eguaglianza sostanziale tra essere umano indipendente e feto non indipendente.

Tale eguaglianza non sussiste tra i due organismi.

Tu assumi per ipotesi un dato oggettivamente falso.

Inoltre, come detto, il topic presente riguarda la pillola RU486 e tale pillola concerne l'embrione e non il feto. Pertanto, quanto dici, oltre a essere basato su fatti oggettivamente falsi, non è in linea col tema del topic.

Considerato tutto ciò, credo non ci sia alcun punto "dove andare", ma che si possa terminare di discutere sulla base di ipotesi false di argomenti fuori luogo.

Quindi, invito formalmente a parlare di argomenti concernenti la pillola e di evitare gli Off Topic.

Se si vuole discutere di altro si possono aprire altri 3d, ne ho appositamente aperto uno sull'interruzione volontaria di gravidanza.

Un bianco è oggettivamente diverso da un nero.

Questa differenza di melanina, ha rilievo morale?

Questo per far capire quanto poco c'entrino i "dati oggettivi".

Spero sia chiaro.

lordtom24
-------------
-------------

Numero di messaggi : 593
SCALA DI DAWKINS :
35 / 7035 / 70

Data d'iscrizione : 26.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 9 di 10 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum