'laicità' : truffa politically correct

Pagina 1 di 6 1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

'laicità' : truffa politically correct

Messaggio Da ugly il Ven 6 Mag - 14:22

Premetto che un utente mi aveva preso di mira dicendo che non intervenivo nei threads e mi ha costretto a lasciare il forum perché nessuno rispondeva..non sapevo come funzionava e ora che l'ho capito cercherò di partecipare..uno dei più insopportabili cliché ultimamente diffuso è che credenti godrebbero di uguaglianza..a parte il fatto che è sufficiente prendere una qualunque cartina politica per vedere in quanti Stati una religione è imposta più o meno dichiaratamente e quanti sono gli Stati atei..ma come cazzo si fa?! E' sufficiente provare a immaginare uno dei nostri Stati con 'qualche modifica'..al posto delle chiese, stadi o edifici dedicati a ricerca scientifica o cose così, al posto dello studio di opere religiose e di religioni, studio di dottrine scientifiche, di opere scientifiche e di edifici dedicati alla ricerca, al posto dell'indottrinamento cattolico mediatico, immagini fatte girare a rotazione di scienziati e programmi dedicati alla ricerca scientifica, organizzazioni che promuovono dottrine scientifiche, insomma, tutte cose che fanno inorridire i creduloni che si spaventano pensando al periodo in cui l'URSS si avvicinò molto a quanto ho descritto..uno Stato in cui la gente vive senza nevrosi infantili (alla fine trovate una spiegazione accurata del perché ho utilizzato questa espressione parlando di cattolici, se la metto qui parte del thread non si legge)..nulla di particolare se non fosse che siamo abituati all'esatto opposto di quanto ho descritto..riflessione utile a capire che la parola 'laicità' non è che abbia molto senso..https://www.google.it/url?sa=t&rct=j&q=&esrc=s&source=web&cd=4&cad=rja&uact=8&ved=0ahUKEwjCt9Sb1cXMAhWDOBQKHWbeDOMQFggzMAM&url=http%3A%2F%2Fcristianesimo.it%2Fpedopreti2.htm&usg=AFQjCNEOcmYwBygR4GwAJkLxLTILesWyvw

ugly
-------------
-------------

Numero di messaggi : 211
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 19.02.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: 'laicità' : truffa politically correct

Messaggio Da Justine il Ven 6 Mag - 14:41

Basterebbero degli edifici dedicati alla ricerca della conoscenza, in realtà la laicità dovrebbe riferirsi a quanto più obiettivamente comprovato al netto di convinzioni individuali prive di fondamento, sia razionale, che assurdo.
Per il resto la gente è troppo debole, senza illudersi di essere amata anche su Theta Centauri o di ricevere gigatoniche rivelazioni sul proprio "scopo" (?) non campa, né in Italia, né altrove

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: 'laicità' : truffa politically correct

Messaggio Da Minsky il Ven 6 Mag - 15:06

ugly ha scritto:Premetto che un utente mi aveva preso di mira dicendo che non intervenivo nei threads e mi ha costretto a lasciare il forum perché nessuno rispondeva..non sapevo come funzionava e ora che l'ho capito cercherò di partecipare..uno dei più insopportabili cliché ultimamente diffuso è che credenti godrebbero di uguaglianza..a parte il fatto che è sufficiente prendere una qualunque cartina politica per vedere in quanti Stati una religione è imposta più o meno dichiaratamente e quanti sono gli Stati atei..ma come cazzo si fa?! E' sufficiente provare a immaginare uno dei nostri Stati con 'qualche modifica'..al posto delle chiese, stadi o edifici dedicati a ricerca scientifica o cose così, al posto dello studio di opere religiose e di religioni, studio di dottrine scientifiche, di opere scientifiche e di edifici dedicati alla ricerca, al posto dell'indottrinamento cattolico mediatico, immagini fatte girare a rotazione di scienziati e programmi dedicati alla ricerca scientifica, organizzazioni che promuovono dottrine scientifiche, insomma, tutte cose che fanno inorridire i creduloni che si spaventano pensando al periodo in cui l'URSS si avvicinò molto a quanto ho descritto..uno Stato in cui la gente vive senza nevrosi infantili (alla fine trovate una spiegazione accurata del perché ho utilizzato questa espressione parlando di cattolici, se la metto qui parte del thread non si legge)..nulla di particolare se non fosse che siamo abituati all'esatto opposto di quanto ho descritto..riflessione utile a capire che la parola 'laicità' non è che abbia molto senso..https://www.google.it/url?sa=t&rct=j&q=&esrc=s&source=web&cd=4&cad=rja&uact=8&ved=0ahUKEwjCt9Sb1cXMAhWDOBQKHWbeDOMQFggzMAM&url=http%3A%2F%2Fcristianesimo.it%2Fpedopreti2.htm&usg=AFQjCNEOcmYwBygR4GwAJkLxLTILesWyvw
Scusa eh, benedetto ragazzo. Che "un utente" ti abbia "preso di mira" costringendoti "a lasciare il forum" è successo in un film che ti sei fatto tu. Ti è stato fatto garbatamente osservare che hai il vezzo di aprire thread a nastro, nei quali poi non intervieni mai più. Questo non è esattamente il modello di fruizione di un forum. Tutto qui. E mi ricordo anche di averti scritto in privato offrendoti alcune - modeste ma fattive - opportunità per incanalare la tua giusta rabbia contro la religione in attività concrete, opportunità che hai sdegnosamente rifiutato. Diritto tuo, ben s'intende, mica mi sono offeso. Ma allora non capisco il senso di tutto questo smaniare senza indicare una via d'uscita. Personalmente sono d'accordo pressoché interamente con le tue osservazioni, ma hai qualche soluzione? Premesso che qua si fa tanto per discorrere, almeno sii propositivo! Ciao!

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 15418
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: 'laicità' : truffa politically correct

Messaggio Da ugly il Ven 6 Mag - 15:18

Justine ha scritto:Basterebbero degli edifici dedicati alla ricerca della conoscenza, in realtà la laicità dovrebbe riferirsi a quanto più obiettivamente comprovato al netto di convinzioni individuali prive di fondamento, sia razionale, che assurdo.
Per il resto la gente è troppo debole, senza illudersi di essere amata anche su Theta Centauri o di ricevere gigatoniche rivelazioni sul proprio "scopo" (?) non campa, né in Italia, né altrove

Come fai a esserne certa?! Pensa alla Corea del Nord (senza considerare o meno se hanno ragione o no), è vero che per loro i Kim sono intoccabili ma sembra che stiano fuori da quello che intendiamo per 'religione', a testimonianza che evitando dannosi lavaggi del cervello un popolo con il cervello a posto può esistere eccome..

ugly
-------------
-------------

Numero di messaggi : 211
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 19.02.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: 'laicità' : truffa politically correct

Messaggio Da Justine il Ven 6 Mag - 15:20

A me sembrano una manica di repressi, eccezion fatta per le star del K-pop, onestamente
Direi che in tal senso sono più equilibrati in Giappone (un pochino)
E' una società abbastanza edonista e caotica, non si sopperisce così al marasma esistenziale, altrimenti si salta di culto in culto


Ultima modifica di Justine il Ven 6 Mag - 15:25, modificato 2 volte (Motivazione : La giornata non è complessivamente un granché, e la tastiera fa pure i comodi suoi)
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: 'laicità' : truffa politically correct

Messaggio Da ugly il Ven 6 Mag - 15:22

Minsky ha scritto:
ugly ha scritto:Premetto che un utente mi aveva preso di mira dicendo che non intervenivo nei threads e mi ha costretto a lasciare il forum perché nessuno rispondeva..non sapevo come funzionava e ora che l'ho capito cercherò di partecipare..uno dei più insopportabili cliché ultimamente diffuso è che credenti godrebbero di uguaglianza..a parte il fatto che è sufficiente prendere una qualunque cartina politica per vedere in quanti Stati una religione è imposta più o meno dichiaratamente e quanti sono gli Stati atei..ma come cazzo si fa?! E' sufficiente provare a immaginare uno dei nostri Stati con 'qualche modifica'..al posto delle chiese, stadi o edifici dedicati a ricerca scientifica o cose così, al posto dello studio di opere religiose e di religioni, studio di dottrine scientifiche, di opere scientifiche e di edifici dedicati alla ricerca, al posto dell'indottrinamento cattolico mediatico, immagini fatte girare a rotazione di scienziati e programmi dedicati alla ricerca scientifica, organizzazioni che promuovono dottrine scientifiche, insomma, tutte cose che fanno inorridire i creduloni che si spaventano pensando al periodo in cui l'URSS si avvicinò molto a quanto ho descritto..uno Stato in cui la gente vive senza nevrosi infantili (alla fine trovate una spiegazione accurata del perché ho utilizzato questa espressione parlando di cattolici, se la metto qui parte del thread non si legge)..nulla di particolare se non fosse che siamo abituati all'esatto opposto di quanto ho descritto..riflessione utile a capire che la parola 'laicità' non è che abbia molto senso..https://www.google.it/url?sa=t&rct=j&q=&esrc=s&source=web&cd=4&cad=rja&uact=8&ved=0ahUKEwjCt9Sb1cXMAhWDOBQKHWbeDOMQFggzMAM&url=http%3A%2F%2Fcristianesimo.it%2Fpedopreti2.htm&usg=AFQjCNEOcmYwBygR4GwAJkLxLTILesWyvw
Scusa eh, benedetto ragazzo. Che "un utente" ti abbia "preso di mira" costringendoti "a lasciare il forum" è successo in un film che ti sei fatto tu. Ti è stato fatto garbatamente osservare che hai il vezzo di aprire thread a nastro, nei quali poi non intervieni mai più. Questo non è esattamente il modello di fruizione di un forum. Tutto qui. E mi ricordo anche di averti scritto in privato offrendoti alcune - modeste ma fattive - opportunità per incanalare la tua giusta rabbia contro la religione in attività concrete, opportunità che hai sdegnosamente rifiutato. Diritto tuo, ben s'intende, mica mi sono offeso. Ma allora non capisco il senso di tutto questo smaniare senza indicare una via d'uscita. Personalmente sono d'accordo pressoché interamente con le tue osservazioni, ma hai qualche soluzione? Premesso che qua si fa tanto per discorrere, almeno sii propositivo! Ciao!
C'è stato un equivoco come ti ho spiegato in privato, ho ACCETTATO, il punto è che non mi hai dato informazioni precise e te l'ho fatto notare, tuttavia hai continuato a non rispondere, che posso fare?! Ti ringrazio per i tuoi apprezzamenti nei confronti delle mie idee e sarei felice di collaborare, tuttavia è chiaro che viviamo in quello che è definito 'giardino della chiesa', non so quanti anni tu abbia, io sono molto giovane e vivo con la fervente speranza di fuggire da questo ridicolo e anacronistico feudo clericale ed è ciò che consiglio anche a te, visto che ho notato che anche tu hai abbastanza incazzatura dentro di te

ugly
-------------
-------------

Numero di messaggi : 211
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 19.02.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: 'laicità' : truffa politically correct

Messaggio Da ugly il Ven 6 Mag - 15:25

Justine ha scritto:A me sembrano una manica di repressi, eccezion fatta per le star del K-pop, onestamente
Direi che in tal senso sono più equilibrati in Giappone
Potresti spiegarti meglio? Il thread è interessante e sono d'accordo che in Corea del Sud la religione forse è ancora meno presente che in Corea del Nord, se consideriamo l'ossessivo attaccamento ai Kim come religione (qualcuno ha proposto l'inserimento della Juche tra le religioni, non so se la cosa andrà in porto)..in Giappone la religione è molto poco presente ed è vero, tuttavia lo shintoismo si fa sentire molto nei posti più 'attaccati alle tradizioni'

ugly
-------------
-------------

Numero di messaggi : 211
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 19.02.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: 'laicità' : truffa politically correct

Messaggio Da Justine il Ven 6 Mag - 15:30

ugly ha scritto:
Justine ha scritto:A me sembrano una manica di repressi, eccezion fatta per le star del K-pop, onestamente
Direi che in tal senso sono più equilibrati in Giappone
Potresti spiegarti meglio? Il thread è interessante e sono d'accordo che in Corea del Sud la religione forse è ancora meno presente che in Corea del Nord, se consideriamo l'ossessivo attaccamento ai Kim come religione (qualcuno ha proposto l'inserimento della Juche tra le religioni, non so se la cosa andrà in porto)..in Giappone la religione è molto poco presente ed è vero, tuttavia lo shintoismo si fa sentire molto nei posti più 'attaccati alle tradizioni'

Intendo dire che bisogna stare attenti nel promuovere determinate società, altrimenti si casca nella trappola della fallacia logica del credente medio(cre) per cui "senza dio si finisce sgretolati", etc. etc."

Ovvero questo:

http://www.nytimes.com/2011/07/07/world/asia/07iht-psych07.html?pagewanted=all&_r=0

https://www.quora.com/Is-there-any-truth-behind-the-stereotype-that-Korean-people-are-crazy?=1

Molti coreani sono in realtà parecchio depressi e con tendenze suicide che segnano numeri da capogiro; questo significa che bisogna innanzitutto educare le persone affinché capiscano che la loro vita può avere un determinato valore anche e soprattutto senza dio/gli dei/spettri/fortune teller vari. Mi paiono molto alla deriva, non hanno anticorpi; la gente deve pur trovar qualcosa da fare, a parte bere e drogarsi per ammazzare il (poco) tempo che in questo caso loro hanno a disposizione, distrutti dal lavoro insulso e dalla rigidezza sociale.
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: 'laicità' : truffa politically correct

Messaggio Da ugly il Ven 6 Mag - 15:38

ugly ha scritto:
Justine ha scritto:Basterebbero degli edifici dedicati alla ricerca della conoscenza, in realtà la laicità dovrebbe riferirsi a quanto più obiettivamente comprovato al netto di convinzioni individuali prive di fondamento, sia razionale, che assurdo.
Per il resto la gente è troppo debole, senza illudersi di essere amata anche su Theta Centauri o di ricevere gigatoniche rivelazioni sul proprio "scopo" (?) non campa, né in Italia, né altrove

Come fai a esserne certa?! Pensa alla Corea del Nord (oltre al discorso politico sul quale la verità non la possiamo sapere...), è vero che per loro i Kim sono intoccabili ma sembra che stiano fuori da quello che intendiamo per 'religione', a testimonianza che evitando dannosi lavaggi del cervello un popolo con il cervello a posto può esistere eccome..

ugly
-------------
-------------

Numero di messaggi : 211
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 19.02.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: 'laicità' : truffa politically correct

Messaggio Da Justine il Ven 6 Mag - 15:40

Credevo di aver risposto esaurientemente col post sopra (che tra l'altro bada anche ai mental issues dei koreani)

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: 'laicità' : truffa politically correct

Messaggio Da ugly il Ven 6 Mag - 15:47

Justine ha scritto:
ugly ha scritto:
Justine ha scritto:A me sembrano una manica di repressi, eccezion fatta per le star del K-pop, onestamente
Direi che in tal senso sono più equilibrati in Giappone
Potresti spiegarti meglio? Il thread è interessante e sono d'accordo che in Corea del Sud la religione forse è ancora meno presente che in Corea del Nord, se consideriamo l'ossessivo attaccamento ai Kim come religione (qualcuno ha proposto l'inserimento della Juche tra le religioni, non so se la cosa andrà in porto)..in Giappone la religione è molto poco presente ed è vero, tuttavia lo shintoismo si fa sentire molto nei posti più 'attaccati alle tradizioni'

Intendo dire che bisogna stare attenti nel promuovere determinate società, altrimenti si casca nella trappola della fallacia logica del credente medio(cre) per cui "senza dio si finisce sgretolati", etc. etc."

Ovvero questo:

http://www.nytimes.com/2011/07/07/world/asia/07iht-psych07.html?pagewanted=all&_r=0

https://www.quora.com/Is-there-any-truth-behind-the-stereotype-that-Korean-people-are-crazy?=1

Molti coreani sono in realtà parecchio depressi e con tendenze suicide che segnano numeri da capogiro; questo significa che bisogna innanzitutto educare le persone affinché capiscano che la loro vita può avere un determinato valore anche e soprattutto senza dio/gli dei/spettri/fortune teller vari. Mi paiono molto alla deriva, non hanno anticorpi; la gente deve pur trovar qualcosa da fare, a parte bere e drogarsi per ammazzare il (poco) tempo che in questo caso loro hanno a disposizione, distrutti dal lavoro insulso e dalla rigidezza sociale.
Scusa, ho sbagliato a inviare quel post che non c'entra un cacchio..dunque: 
- strano che la Corea del Nord sia talmente isolata che i suoi abitanti potrebbero essere tranquillamente paragonati a degli alieni eppure caso strano gli USA tirano fuori storie trite e ritrite xD 
- https://www.google.it/url?sa=t&rct=j&q=&esrc=s&source=web&cd=4&cad=rja&uact=8&ved=0ahUKEwico5675cXMAhUMchQKHWxRCIsQFggzMAM&url=http%3A%2F%2Fcristianesimo.it%2Fpedopreti2.htm&usg=AFQjCNEOcmYwBygR4GwAJkLxLTILesWyvw Fossi in te temerei questa vera e propria follia imposta e non so come sia la giornata di un nordcoreano

ugly
-------------
-------------

Numero di messaggi : 211
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 19.02.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: 'laicità' : truffa politically correct

Messaggio Da Justine il Ven 6 Mag - 15:50

Che c'entra il link allegato con la Corea?

I suoi abitanti non sono comunque alieni, ma alienati sì; proprio a causa del cancro lavorativo e all'acritica fruizione di 'divertimenti' che non valgono nulla, simili ad una sbornia perpetua (esattamente come in occidente, spesso e malvolentieri)
E' quello a cui faccio riferimento; bisogna esser certi di eliminare --tutte-- le droghe mentali
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: 'laicità' : truffa politically correct

Messaggio Da ugly il Ven 6 Mag - 16:08

Justine ha scritto:Che c'entra il link allegato con la Corea?

I suoi abitanti non sono comunque alieni, ma alienati sì; proprio a causa del cancro lavorativo e all'acritica fruizione di 'divertimenti' che non valgono nulla, simili ad una sbornia perpetua (esattamente come in occidente, spesso e malvolentieri)
E' quello a cui faccio riferimento; bisogna esser certi di eliminare --tutte-- le droghe mentali
C'entra perché tutti puntano il dito contro la Corea del Nord e nessuno punta il dito sulla terribile Chiesa cattolica, cancro dell'umanità tremendamente metastatizzato e istituzionalizzato che da 2 millenni impone vere e proprie nevrosi infantili ovunque le venga permesso..non si sa molto sulla Corea del Nord, anche se pare che lo stile di vita sia duro seguendo gli standard ai quali siamo abituati, tuttavia il lavoro non credo possa essere paragonato a un vero e proprio mix micidiale di nevrosi infantili e follie istituzionalizzate come una religione..

ugly
-------------
-------------

Numero di messaggi : 211
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 19.02.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: 'laicità' : truffa politically correct

Messaggio Da Justine il Ven 6 Mag - 16:09

Ok, ma a me sembra di aver semplicemente detto che sono fortemente contraria al rincretinimento sistematico di una popolazione; ora, su questo forum non so se hai avuto occasione di leggere altri interventi, ma personalmente considero come unico 'peccato' a questo mondo la stupidità deliberata, per cui chi tampona il malessere esistenziale con gli spettri o con badilate di destrometorfano o il lavoro 22 ore al giorno o la chirurgia estetica per farsi più figo/a etc. e poi credersi più libero semplicemente per questi motivi, è da me ritenuto una persona discretamente poco raccomandabile, poi è ovvio che non ho poteri proibizionistici sulla ricerca dell'ignoranza effettuata da mente altrui

Il lavoro è una cancrena e non ti dico in che condizioni vivo / ho vissuto a causa di una boiata micidiale come questa, così come milioni di altre persone impossibilitate a vivere una vita dignitosa per colpa dell'assenza di denaro e turni/orari mostruosi
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: 'laicità' : truffa politically correct

Messaggio Da ugly il Ven 6 Mag - 16:30

Justine ha scritto:Ok, ma a me sembra di aver semplicemente detto che sono fortemente contraria al rincretinimento sistematico di una popolazione; ora, su questo forum non so se hai avuto occasione di leggere altri interventi, ma personalmente considero come unico 'peccato' a questo mondo la stupidità deliberata, per cui chi tampona il malessere esistenziale con gli spettri o con badilate di destrometorfano o il lavoro 22 ore al giorno o la chirurgia estetica per farsi più figo/a etc. e poi credersi più libero semplicemente per questi motivi, è da me ritenuto una persona discretamente poco raccomandabile, poi è ovvio che non ho poteri proibizionistici sulla ricerca dell'ignoranza effettuata da mente altrui

Il lavoro è una cancrena e non ti dico in che condizioni vivo / ho vissuto a causa di una boiata micidiale come questa, così come milioni di altre persone impossibilitate a vivere una vita dignitosa per colpa dell'assenza di denaro e turni/orari mostruosi
Non ho dubbi sul fatto che il lavoro possa essere un vero e proprio mezzo di mattanza umana, come dimostra la tua esperienza, tuttavia non sappiamo molto sulla Corea del Nord e a dirla tutta da quel poco che sappiamo, come ho detto, sono ossessionati dai Kim e sono d'accordo che non è normale avere quel trasporto, sul discorso 'disciplina' sono d'accordo, sembrano macchine e neanche questo mi sembra giusto, tuttavia è la conseguenza della politica protezionista nei confronti degli USA, che hanno combinato qualche casino da quelle parti, fermo restando che la Juche sembra ossessiva anche a me e che non sbagliano del tutto quelli che la vorrebbero classificare come 'religione' (più che altro 'ideologia parareligiosa' è l'espressione giusta)

ugly
-------------
-------------

Numero di messaggi : 211
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 19.02.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: 'laicità' : truffa politically correct

Messaggio Da Justine il Ven 6 Mag - 17:00

Beh, è da molto un fatto comprovato che tra Cina e Korea, ci si trovi in mezzo a paesini che hanno una mentalità rasa al suolo in ambito libertà personali... Qualsiasi cosa è soggetta a regolamentazione e all'assenza di possibilità espressive; censurano network a tutto spiano (costringendo gli utenti a prendere contromisure più pervasive), impediscono a questo e a quello di dire la propria (e neanche una castroneria, magari)...
L'importante, per tornare al nucleo del discorso, è che non si sostituisca la religione, appunto, con la parareligione. La gente deve imparare a vivere come paesaggio umano, senza necessità dell'una, o dell'altra

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: 'laicità' : truffa politically correct

Messaggio Da ugly il Ven 6 Mag - 17:06

Justine ha scritto:Beh, è da molto un fatto comprovato che tra Cina e Korea, ci si trovi in mezzo a paesini che hanno una mentalità rasa al suolo in ambito libertà personali... Qualsiasi cosa è soggetta a regolamentazione e all'assenza di possibilità espressive; censurano network a tutto spiano (costringendo gli utenti a prendere contromisure più pervasive), impediscono a questo e a quello di dire la propria (e neanche una castroneria, magari)...
L'importante, per tornare al nucleo del discorso, è che non si sostituisca la religione, appunto, con la parareligione. La gente deve imparare a vivere come paesaggio umano, senza necessità dell'una, o dell'altra
Da ciò che so, la Corea del Nord aveva le stesse tradizioni della Corea del Sud, se non si fosse formato il regime attuale che promuove una vera e propria devozione per i Kim, starebbero allo stesso livello della Corea del Sud, in cui come hai detto la religione sembra inesistente, in Cina la zona religiosa è il Tibet, anche se si fa confusione tra ateismo vero e proprio e tradizioni locali, da ciò che so, ovvio

ugly
-------------
-------------

Numero di messaggi : 211
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 19.02.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: 'laicità' : truffa politically correct

Messaggio Da Justine il Ven 6 Mag - 17:26

Confini a parte, le basi biologiche necessarie per vivere come dicevamo poco sopra sono più o meno prerequisito posseduto da tutti i popoli: un cervello normodotato. Il punto è scoprire come far intendere di comune accordo o a piccoli focolai i principi di cui parlavo.
Perché finché non ci si orienta globalmente in un determinato modo, ogni sforzo è vano, saremo sempre sparuti gruppuscoli che cercano di combattere chi fa di determinate idee un vanto
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: 'laicità' : truffa politically correct

Messaggio Da ugly il Ven 6 Mag - 17:52

Justine ha scritto:Confini a parte, le basi biologiche necessarie per vivere come dicevamo poco sopra sono più o meno prerequisito posseduto da tutti i popoli: un cervello normodotato. Il punto è scoprire come far intendere di comune accordo o a piccoli focolai i principi di cui parlavo.
Perché finché non ci si orienta globalmente in un determinato modo, ogni sforzo è vano, saremo sempre sparuti gruppuscoli che cercano di combattere chi fa di determinate idee un vanto
Ho aperto un thread in cui parlavo di una sorta di 'gene della religione' ma non ha avuto successo, sembrerebbe una pandemia vista la diffusione, non riesco a immaginare come deliri riconducibili a nevrosi infantili collegate a una vera e propria castrazione come omini sulle nuvole che formano l'universo con il fango, che mettono incinte vergini, gente che cammina sull'acqua, che resuscita morti, che torna in vita, che sale in cielo, che vola in giro combattendo draghi e follie di questo tipo siano radicate in modo totalitario e davvero capillare nelle culture, se passiamo alle ritualità c'è lo stesso da sbattersi a terra pensando agli schizzi di acqua, alle ostie che conterrebbero poteri magici, tanto che secondo alcuni possono volare, ai molti riti tribali tra cui processioni con statuine e vecchiette piangenti e altri, c'è, roba da sbattersi a terra

ugly
-------------
-------------

Numero di messaggi : 211
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 19.02.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: 'laicità' : truffa politically correct

Messaggio Da Justine il Ven 6 Mag - 18:01

Mi sono resa conto che è un problema di debolezza endemica e mancanza di scopo collettivo (che identificherei con una hybris benevola o "bisogno di rivalsa" dalla galera in cui ci ha voluto infognare l'Universo) dovuta alla frammentazione culturale e sociale esistente al mondo. Chi parla coi rettiliani,chi si sente bene davanti alle statue fluorescenti, chi vuole essere alien-abducted, chi vuole la fine, chi vuole la genesi, etc. ... In fondo è sempre di spaesamento e paura che si parla, comunque la si travesta.
Non ho idea di cosa dovrebbe occorrere per far capire che determinate "tradizioni" sono fuori di qualsiasi logica, dal momento che gli strumenti per intendere e volere li abbiamo, e se non attira l'amore per nuove scoperte con contemporanea discesa del sensazionalismo, proprio è un interrogativo non indifferente.
A meno che non si decida - come io auspico - di riprogrammare determinate parti del cervello umano (amigdala, etc.) affinché le persone possano ragionare sulle loro esigenze. Millenni di vita sul Pianeta non sono serviti ad insegnare certe cose alle persone, praticamente ad ogni generazione scappano sempre fuori gli stessi problemi.
E questo non vale la morte di innocenti o la loro reclusione nell'ignoranza e nell'illusione...
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: 'laicità' : truffa politically correct

Messaggio Da ugly il Ven 6 Mag - 18:25

Justine ha scritto:Mi sono resa conto che è un problema di debolezza endemica e mancanza di scopo collettivo (che identificherei con una hybris benevola o "bisogno di rivalsa" dalla galera in cui ci ha voluto infognare l'Universo) dovuta alla frammentazione culturale e sociale esistente al mondo. Chi parla coi rettiliani,chi si sente bene davanti alle statue fluorescenti, chi vuole essere alien-abducted, chi vuole la fine, chi vuole la genesi, etc. ... In fondo è sempre di spaesamento e paura che si parla, comunque la si travesta.
Non ho idea di cosa dovrebbe occorrere per far capire che determinate "tradizioni" sono fuori di qualsiasi logica, dal momento che gli strumenti per intendere e volere li abbiamo, e se non attira l'amore per nuove scoperte con contemporanea discesa del sensazionalismo, proprio è un interrogativo non indifferente.
A meno che non si decida - come io auspico - di riprogrammare determinate parti del cervello umano (amigdala, etc.) affinché le persone possano ragionare sulle loro esigenze. Millenni di vita sul Pianeta non sono serviti ad insegnare certe cose alle persone, praticamente ad ogni generazione scappano sempre fuori gli stessi problemi.
E questo non vale la morte di innocenti o la loro reclusione nell'ignoranza e nell'illusione...
Non capisco perché i post compaiano dopo diversi minuti..una cosa è certa, senza lavaggio del cervello imposto difficilmente vengono in mente pazzie del genere, come hai detto, guarda caso in Paesi come Corea del Sud e Giappone le tradizioni religiose sono in via di estinzione, dato che non erano 'pesanti' e radicalmente presenti nella società, tuttavia in posti in cui il lavaggio del cervello è pressante e continuo, la vedo dura, le prime cose che si imparano da piccoli sono dottrinali, tipo preghierine, strutture delle chiese e cose così, ciò che dici è possibile in estremo oriente, la vedo dura nel resto del mondo in cui la religione è a dir poco totalitaria..aggiungo che le superstizioni sono collegate, non a caso le superstizioni di cui hai parlato sono molto presenti da noi, insieme a riti tribali come malocchi e via dicendo, le superstizioni ci hanno infestato fino al midollo

ugly
-------------
-------------

Numero di messaggi : 211
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 19.02.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: 'laicità' : truffa politically correct

Messaggio Da Justine il Ven 6 Mag - 19:20

Non ritengo possa avvenire un "risveglio" globale sotto questo punto di vista (e non mi riferisco ovviamente alle rettilianomanie, ai dischi volanti + detergente agli aromi artificiali di limone annesso). Stavo preparando qualcosa di creanzoso e speranzoso da scrivere (ipocritamente, ne convengo), ma ho appena letto una review in cui si dice che "le lancette di questo orologio NON si vedono bene al buio perché sono fosforescenti".
Il cervello è fin troppo una macchina approssimativa affinché funzioni così bene da ricercare lo status quo e l'output massimizzante felicità e appagamento in ogni circostanza, senza ricorrere a convincimenti buffissimi e come sempre abbastanza fini a se stessi... No, a meno che non intervenga un fortissimo esadattamento che ci porti a svincolarci dalla nostra biologia, saremo sempre abbastanza nello schifo, e crederemo a qualsiasi cosa pur di fingere di sentirci bene
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: 'laicità' : truffa politically correct

Messaggio Da Minsky il Ven 6 Mag - 19:31

ugly ha scritto:
C'è stato un equivoco come ti ho spiegato in privato, ho ACCETTATO, il punto è che non mi hai dato informazioni precise e te l'ho fatto notare, tuttavia hai continuato a non rispondere, che posso fare?! Ti ringrazio per i tuoi apprezzamenti nei confronti delle mie idee e sarei felice di collaborare, tuttavia è chiaro che viviamo in quello che è definito 'giardino della chiesa', non so quanti anni tu abbia, io sono molto giovane e vivo con la fervente speranza di fuggire da questo ridicolo e anacronistico feudo clericale ed è ciò che consiglio anche a te, visto che ho notato che anche tu hai abbastanza incazzatura dentro di te
Mi spiace dell'equivoco, purtroppo è successo un troiaio con quello schifo di gmail, non so come per mettere ordine devo aver fatto un'operazione maldestra e ho perso tutti i messaggi. Molto probabilmente non ho neanche visto i tuoi, salvo il primo in cui, se la memoria non mi inganna, declinavi le mie proposte. Abbi pazienza e scrivimi di nuovo.

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 15418
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: 'laicità' : truffa politically correct

Messaggio Da ugly il Ven 6 Mag - 19:38

Justine ha scritto:Non ritengo possa avvenire un "risveglio" globale sotto questo punto di vista (e non mi riferisco ovviamente alle rettilianomanie, ai dischi volanti + detergente agli aromi artificiali di limone annesso). Stavo preparando qualcosa di creanzoso e speranzoso da scrivere (ipocritamente, ne convengo), ma ho appena letto una review in cui si dice che "le lancette di questo orologio NON si vedono bene al buio perché sono fosforescenti".
Il cervello è fin troppo una macchina approssimativa affinché funzioni così bene da ricercare lo status quo e l'output massimizzante felicità e appagamento in ogni circostanza, senza ricorrere a convincimenti buffissimi e come sempre abbastanza fini a se stessi... No, a meno che non intervenga un fortissimo esadattamento che ci porti a svincolarci dalla nostra biologia, saremo sempre abbastanza nello schifo, e crederemo a qualsiasi cosa pur di fingere di sentirci bene
Detto tra noi, a me i deliri infantili religiosi fanno sbellicare dal ridere e ciò che rende il tutto particolarmente buffo è che sono convinti, si nota anche dalla loro costante incazzatura nei confronti del mondo che è sempre meno tollerante nei confronti delle loro turbe, infatti, a differenza di ciò che dici, a me pare di notare che noi siamo allegri, e aperti al mondo, loro dimostrano la loro castrazione infantile con deliri esilaranti che chiamano 'dottrine', tendenze sessuali da manuale psichiatrico, incazzatura costante ecc. Non mi pare affatto che la loro follia sia utile a essere allegri, uno degli stereotipi da accantonare..

ugly
-------------
-------------

Numero di messaggi : 211
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 19.02.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: 'laicità' : truffa politically correct

Messaggio Da Justine il Ven 6 Mag - 19:41

ugly ha scritto: a me i deliri infantili religiosi fanno sbellicare dal ridere e ciò che rende il tutto particolarmente buffo è che sono convinti

Io un po' rido e un po' (troppo) mi rodo il fegato, perché pensare che la storia collettiva, del pianeta e dell'universo tutto è plagiata da simili cose, spesso con rallentamenti mostruosi in tema di vero progresso culturale, sociale e scientifico, mi manda a male la vita. Ci ho sofferto e sempre ci soffrirò, non è possibile farne a meno.


Ultima modifica di Justine il Ven 6 Mag - 19:41, modificato 1 volta
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 6 1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum