Referendum sulla Costituzione

Pagina 5 di 9 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Referendum sulla Costituzione

Messaggio Da Minsky il Lun 5 Set - 17:17

PRIMA PUNTATA

“CHI HA RIFORMATO LA COSTITUZIONE?”



SECONDA PUNTATA

“L’ASSENZA DI PESI E CONTRAPPESI NEL RAPPORTO RIFORMA COSTITUZIONALE – ITALICUM”



TERZA PUNTATA

“L’ELEZIONE DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA NELLA CORNICE RIFORMA COSTITUZIONALE – ITALICUM”



QUARTA PUNTATA

“A CHI SERVE DAVVERO QUESTA RIFORMA? AL POPOLO O AI MERCATI FINANZIARI?”



QUINTA PUNTATA

“IL MALE E’ NEI DETTAGLI…”



SESTA PUNTATA

“LE SIMILITUDINI TRA ITALICUM E LEGGE ACERBO”



SETTIMA PUNTATA

“MA E’ VERO CHE LA RIFORMA ELIMINA IL SENATO?”



OTTAVA PUNTATA

“L’OCCASIONE PERDUTA PER ELIMINARE IL VINCOLO DEL PAREGGIO DI BILANCIO, VIGLIACCAMENTE INSERITO IN COSTITUZIONE NEL 2012”



NONA PUNTATA

“L’ISTITUTO DEL VOTO A DATA CERTA E IL DEFINITIVO ESAUTORAMENTO DEL PARLAMENTO”



DECIMA ed ultima PUNTATA

“RIFORMISMO o RESTAURAZIONE?”


_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13510
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Referendum sulla Costituzione

Messaggio Da Minsky il Ven 9 Set - 10:57


_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13510
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Referendum sulla Costituzione

Messaggio Da Minsky il Mer 14 Set - 18:54



Roma, 5 settembre 2016

Sintesi dei lavori svolti

Su proposta del Presidente Paolo Maddalena e dell'Avv. Felice Besostri si è svolto a Roma, lunedì 5 settembre, l'incontro per discutere possibili difese e di strategie di fronte a questo attacco che investe la Costituzione e il Territorio.

Paolo Maddalena ha tenuto il discorso di apertura che ha inquadrato la revisione costituzionale Renzi-Boschi in un più ampio scenario europeo ed internazionale che vede la finanza, banche e multinazionali, promotrice di un'azione diretta a disfarsi delle costituzioni esistenti nei Paesi dell'Europa del Mediterraneo, ultimo ostacolo al loro piano di accentramento della ricchezza nelle mani di pochi, aumentando inesorabilmente la povertà della maggioranza dei cittadini (come la lettera della J.P.Morgan del 2013 dimostra ampiamente).

Felice Besostri ha chiesto quindi di fare un primo giro di interventi per poter poi fare il suo punto della situazione.

Sono intervenuti Francesco Di Matteo, presidente del Comitato per il NO di Bologna; Alessandro Govoni, analista finanziario; Stefano Fassina, di Sinistra Italiana; Giuseppe Morelli, di Rigenerare la Democrazia; Leonardo Mazzei, di Articolo 101; Alfonso Gianni, del direttivo del Comitato per il No; Paolo Capitelli, di MGA; Paolo Becchi, dell'Università di Genova; Mauro Casadio, della piattaforma sociale Eurostop; Chiara De Marchis, dei CARC; Antonio Pisani, di Società e Famiglia; Nicoletta Forcheri, di Iassem; Alberto Micalizzi, di Iassem; Luigi De Giacomo, di Sovranità Popolare.

Gli interventi hanno registrato un'ampia sintonia sull'impostazione di Paolo Maddalena, e sulla necessità di adottare conseguenti strategie di comunicazione, per ciò che riguarda la campagna per il referendum costituzionale; una condivisione totale sull'urgenza di fare fronte comune in nome della difesa e dell'attuazione della Costituzione, preparando azioni popolari concrete, anche attraverso il ricorso alla magistratura.

L'Avv. Felice Besostri ha quindi svolto il suo discorso ed ha sottolineato l'importanza di far presente che la revisione costituzionale è nell'interesse del capitalismo e della mercificazione del lavoro e che quindi giova alle multinazionali ed alle banche, non ai cittadini. Quindi ha fatto il punto della situazione sia sulla campagna referendaria che sulla situazione dei ricorsi presentati in diverse procure italiane per la legge elettorale Italicum. Il 4 ottobre la Corte Costituzionale si dovrà pronunciare per il primo dei ricorsi presentati.

Felice Besostri ha poi accennato alla possibilità di agire anche in materia finanziaria ed ha richiesto per questo l'apporto di legali con esperienza specifica.

Sono quindi intervenuti Emanuela Bambara, della testata InTerris; Carlo Di Marco, dell'Università di Teramo; Luigi Fasce, dell'Altra Liguria; Alessandro Diotallevi, di Solidarietà Popolare; Giorgio Cremaschi, di piattaforma sociale EuroStop; Mauro Beschi, Padre Quirino Salomone, del Movimento Celestiniano; Leonardo Triulzi, del Comitato per il No di Panicale-Piegaro.

Paolo Maddalena ha quindi chiesto la parola per le conclusioni che sono state di soddisfazione per il livello di consapevolezza e potenzialità propositiva, e di richiamo all'attività comune perché questo percorso si consolidi per la campagna referendaria e ponga le basi per un fronte comune per l'attuazione della Costituzione.

Questa giornata ha di fatto segnato l'inizio di una strategia operativa e di comunicazione che porrà l'accento sull'azione popolare sia in termini giudiziari che in termini organizzativi.

Erano presenti all'incontro anche Giovanni Tomei, di Sovranità Popolare; Mauro Beschi, del Direttivo del Comitato per il No; Pietro Della Corte, di Sovranità Popolare; Grazia Tuzi; Patrizia Ravagnan, di Philantrophy Trust; Lea Russo; Massimo Maria Corbino, di Sovranità Popolare; Maurizio Badoni, di Conup; Marcello Luca, di Conup; Marco Sperandio, di UniRoma 3; Gianluca Bertolotti, di UniRoma 3; Cesare Sacchetti; Nadia Lepri, del Comitato per il No di Gubbio; Francesca Fortuzzi, di Articolo 53; Andrea Gaetani, di MGA; Roberto Nardini, di Democrazia Atea.

Erano presenti per delega Ettore Bonalberti, di Alef; Antonino Giannone e Giorgio Zabeo, dei Circoli Insieme del Veneto; Mauro Volpi, del Comitato per il No di Perugia.

Hanno dato la loro adesione, anche se impossibilitati ad esserci, Tomaso Montanari, dell'Università di Napoli Federico II; Salvatore Settis, della Scuola Normale Superiore di Pisa; Paolo Berdini, Assessore del Comune di Roma; Alberto Lucarelli, dell'Università di Napoli Federico II; Andrea Maestri, di Possibile; Luca Ciarrocca, di Italia.co; Guido Miserandino, di Rinnovitalia; Fabio Fabrizi; Adriana Quattrino, di Philantrophy Trust.

Raccoglieremo in un unico file, che faremo reacapitare a tutti, i contributi scritti che sono stati inviati, e preghiamo chi volesse inviarne di farlo scrivendo a segreteriamaddalena@gmail.com, entro il prossimo 15 settembre.

Avv. Felice Besostri - Presidente Paolo Maddalena

in collaborazione con il Comitato per il NO al referendum costituzionale


http://www.democrazia-atea.it

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13510
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Referendum sulla Costituzione

Messaggio Da holubice il Ven 16 Set - 12:44

La doppia votazione, e quindi il bicameralismo, hanno una sua ratio: se provi a fare passare qualche legge truffa, c'è il rischio che qualche giornalista un po' meno venduto degli altri lo faccia sapere in giro, e si può intervenire in tempo per stoppare il tutto. Quante volte è successo in questa Penisola in cui siamo accampati?

Si voleva fare delle economie sul nostro Parlamento pletorico? Beh, si poteva lasciare al posto di 1000 parlamentari soltanto 100, ovvero 65 deputati e 35 senatori. Ma sempre ben distinti gli uni dagli altri.

Che poi il problema di una macchina legislativa lenta io proprio non lo vedo. Sembra infatti che la Repubblica Italiana abbia almeno cinque volte le leggi in vigore nel Regno Unito.

Con che risultati, è sotto l'occhio di tutti.


holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 6103
Età : 114
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Novello Disoccupato
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Referendum sulla Costituzione

Messaggio Da primaverino il Ven 16 Set - 13:07

holubice ha scritto:La doppia votazione, e quindi il bicameralismo, hanno una sua ratio: se provi a fare passare qualche legge truffa, c'è il rischio che qualche giornalista un po' meno venduto degli altri lo faccia sapere in giro, e si può intervenire in tempo per stoppare il tutto. Quante volte è successo in questa Penisola in cui siamo accampati?
Non lo so. Diccelo tu, cervellone... Facce ride...

Si voleva fare delle economie sul nostro Parlamento pletorico? Beh, si poteva lasciare al posto di 1000 parlamentari soltanto 100, ovvero 65 deputati e 35 senatori. Ma sempre ben distinti gli uni dagli altri.
Da un estremo all'altro. Tipicamente cialtrone (e chissà perché la cosa non mi sorprende affatto).

Che poi il problema di una macchina legislativa lenta io proprio non lo vedo. Sembra infatti che la Repubblica Italiana abbia almeno cinque volte le leggi in vigore nel Regno Unito.
Al solito spari dati a casaccio... Vorrai dire 50 volte, semmai...

Con che risultati, è sotto l'occhio di tutti.


Hai postato proprio l'esempio cialtronesco per eccellenza... Il povero Calderoli diede fuoco a una montagna di scatoloni che non contenevano un bel niente...
375.000 leggi inutili... ahahahahahah

In Italia ne sussistono in vigore circa 150-190.000 (il numero preciso pare sia ignoto) e Calderoli (un cialtrone vero) può esser preso ad esempio solo da un altro cialtrone autentico...
Riposa in pace, Olubicce, che in quanto a comprensione sei dieci gradini sotto al leghista medio (il che è tutto dire).

Dai Olubb... Facci ridere con qualche altra tua considerazione sulla politica o sull'economia. moon

primaverino
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4750
Età : 52
Località : variabile
Occupazione/Hobby : sedentario
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Referendum sulla Costituzione

Messaggio Da holubice il Ven 16 Set - 14:35

primaverino ha scritto:Non lo so. Diccelo tu, cervellone... Facce ride...
Da un estremo all'altro. Tipicamente cialtrone (e chissà perché la cosa non mi sorprende affatto).
Hai postato proprio l'esempio cialtronesco per eccellenza... Il povero Calderoli diede fuoco a una montagna di scatoloni che non contenevano un bel niente...
Eh niente ... Io avevo provato a toglierti la zanzariera di dosso, ma penso che mi tocca proprio riappiccicarti il mio ban ad personam ...

E penso anche a quella pora donna ... Ma com'ha fatto a sopportare tutto sto' tempo ... mgreen

Dai Spring, stai allo scherzo, e non me ne volere se non ti risponderò più.

bye

holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 6103
Età : 114
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Novello Disoccupato
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Referendum sulla Costituzione

Messaggio Da primaverino il Ven 16 Set - 17:01

holubice ha scritto:
Eh niente ... Io avevo provato a toglierti la zanzariera di dosso, ma penso che mi tocca proprio riappiccicarti il mio ban ad personam ...
Del quale m'importa zero e che te lo puoi fumare nella pipa... mgreen

E penso anche a quella pora donna ... Ma com'ha fatto a sopportare tutto sto' tempo ...   mgreen
Pensa alla tua che ti sopporta ancora. E a' tu figlioli con cotanto padre... mgreen
Dai Spring, stai allo scherzo, e non me ne volere se non ti risponderò più.
E quando mai hai risposto?... ahahahahahah

primaverino
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4750
Età : 52
Località : variabile
Occupazione/Hobby : sedentario
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Referendum sulla Costituzione

Messaggio Da Minsky il Sab 17 Set - 9:46


_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13510
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Referendum sulla Costituzione

Messaggio Da Minsky il Mar 20 Set - 17:48


YAHOO! ha scritto:Renzi ora pensa a restare anche con vittoria no a referendum

di Massimiliano Di Giorgio 16 settembre 2016

ROMA (Reuters) - L'annuncio di ieri sera di Matteo Renzi che resterà premier fino a che avrà la fiducia del Parlamento sembra il punto di arrivo di un cambio di marcia cominciato quest'estate.

Mesi fa Renzi aveva detto che in caso di vittoria del no al referendum sulle riforme costituzionali avrebbe lasciato la politica.

Complici sondaggi sempre più negativi, mercati sempre più nervosi e alleati internazionali sempre più allarmati, da settimane aveva però iniziato a togliere dal tavolo quella "personalizzazione", che per sua stessa ammissione è stato un errore.

"Finché ho la fiducia del Parlamento resto", ha detto ieri sera Renzi a un contestatore durante un dibattito sul referendum alla Festa dell'Unità di Bologna, aprendo apparentemente per la prima volta alla possibilità di restare a capo del governo anche se perdesse la sfida del referendum.

Il portavoce di palazzo Chigi non ha voluto commentare le parole di Renzi.

Un membro della segreteria del Pd invita a "non gonfiare il peso delle parole del premier" ma aggiunge che "è ovvio che c'è stato un cambiamento di posizione".

La minoranza Pd, che non ha mai chiesto le dimissioni di Renzi in caso di sconfitta al referendum, non si scompone sulla ultima dichiarazione del premier.

"Il referendum è sull'architettura istituzionale. Il governo non c'entra", ha detto a Reuters Roberto Speranza, leader di Sinistra riformista.

"RENZI È INCOERENTE, MA NON CI SARANNO EFFETTI NEGATIVI"

Per alcuni osservatori, tuttavia, Renzi si sarebbe ormai troppo esposto per poter fare marcia indietro.

"Se decide di non dare le dimissione perché (il presidente della Repubblica Sergio) Mattarella gli dice devi restare, sarebbe comunque un premier dimezzato", ha detto nei giorni scorsi a Reuters il professor Roberto D'Alimonte, politologo ed esperto di leggi elettorali, vicino all'ex sindaco di Firenze.

Ma il membro della segreteria del PD non teme che il ripensamento del capo del governo possa aiutare i sostenitori del no alla riforma costituzionale: "L'accusa di incoerenza a Renzi ci sta, ma non è detto che la sua incoerenza produca effetti negativi".

È evidente, comunque, che il primo obiettivo del premier resta quello di vincere il referendum, che si dovrebbe tenere il 27 novembre o il 4 dicembre.

I sondaggi dicono che quasi la metà degli italiani restano indecisi o non rispondono, mentre sì e no sono più o meno alla pari. "Spersonalizzare" definitivamente il referendum può anche aiutare a smontare parte degli argomenti delle opposizioni, che finora nella campagna referendaria hanno puntato molto sulle dimissioni di Renzi.

L'uscita di Renzi gela inoltre il dibattito che si è sviluppato nei giorni scorsi, rilanciato anche da esponenti della minoranza Pd, sulla possibilità di dare vita a un governo di scopo (con a capo Pier Carlo Padoan o Carlo Calenda, secondo fonti sentite da Reuters) per fare una nuova legge elettorale e andare a nuove elezioni, se al referendum vincesse il no.

Intanto, i partner europei dell'Italia (e anche gli Usa) tifano apertamente per il sì, come agenzie di rating e imprese, che temono un nuovo colpo all'Unione Europea dopo la Brexit, se la riforma costituzionale non passasse.

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13510
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Referendum sulla Costituzione

Messaggio Da Minsky il Gio 22 Set - 6:48



BARARE È D'OBBLIGO

Giorgio Napolitano aveva nominato, a suo tempo, giudice della Corte Costituzionale tale Nicolò Zanòn, già salito alle cronache per aver espresso un parere negativo sulla legge Severino in favore di Berlusconi.

Ora Nicolò Zanòn deve istruire i ricorsi contro l'italicum che saranno esaminati dalla Corte Costituzionale il 4 ottobre.

La moglie di Nicolò Zanòn, tale avv.Marilisa D'Amico, presiede a Milano i Comitati del Sì.

Più scavi tra le persone che appoggiano il Sì e più li trovi sul fondo di un buco nero chiamato "potere" nel quale le regole democratiche sono vilipese da coloro che dovrebbero difenderle.

Sono inqualificabili le ragioni del Sì nel merito e per vincere costoro hanno bisogno di barare.

Non puoi nemmeno invitarli alla vergogna, non sanno cosa sia.


http://www.democrazia-atea.it

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13510
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Referendum sulla Costituzione

Messaggio Da Minsky il Gio 22 Set - 21:22


_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13510
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Referendum sulla Costituzione

Messaggio Da Minsky il Sab 1 Ott - 16:12


_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13510
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Referendum sulla Costituzione

Messaggio Da Minsky il Dom 2 Ott - 17:29


_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13510
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Referendum sulla Costituzione

Messaggio Da Cyrano il Gio 6 Ott - 19:25

Senato sì, senato no: la polizia continuerà a torturare, picchiare ed ammazzare impunemente, le banche continueranno a creare denaro dal nulla ed a strangolarci con interessi basati appunto sul nulla, i giudici continueranno a poltrire e a cagare sentenze da fantascienza, i padroni continueranno a sfruttare e gli operai a morire

Cyrano
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 507
Località : Altrove
Occupazione/Hobby : Aspettare
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 13.04.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Referendum sulla Costituzione

Messaggio Da Minsky il Gio 6 Ott - 20:11

Cyrano ha scritto:Senato sì, senato no: la polizia continuerà a torturare, picchiare ed ammazzare impunemente, le banche continueranno a creare denaro dal nulla ed a strangolarci con interessi basati appunto sul nulla, i giudici continueranno a poltrire e a cagare sentenze da fantascienza, i padroni continueranno a sfruttare e gli operai a morire
Risposta esatta.

E ora la seconda domanda: come mai i padroni sono così entusiasti della deforma di Renzi?

Riforme, la Confindustria di Boccia si schiera per il sì: ‘Superare bicameralismo, traguardo a portata di mano’

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13510
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Referendum sulla Costituzione

Messaggio Da Rasputin il Gio 6 Ott - 20:27

Minsky ha scritto:
Cyrano ha scritto:Senato sì, senato no: la polizia continuerà a torturare, picchiare ed ammazzare impunemente, le banche continueranno a creare denaro dal nulla ed a strangolarci con interessi basati appunto sul nulla, i giudici continueranno a poltrire e a cagare sentenze da fantascienza, i padroni continueranno a sfruttare e gli operai a morire
Risposta esatta.

E ora la seconda domanda: come mai i padroni sono così entusiasti della deforma di Renzi?

Riforme, la Confindustria di Boccia si schiera per il sì: ‘Superare bicameralismo, traguardo a portata di mano’

Vogliamo andare a vedere chi veramente sono i padroni? Vogliamo fare una piccola indagine di chi sono quelli che veramente tirano i fili, scommettiamo che arriviamo dove suppongo io?

_________________
Mi dissocio espressamente da tutte le dichiatrazioni da me rilasciate a partire da un'ora fa.
Qualunque somiglianza con la realtà è puramente casuale ed involontaria.
La pena di morte andrebbe applicata immediatamente e senza processo a chiunque, anche in tenera età, esprimesse il mero desiderio di diventare giudice o funzionario di qualsiasi categoria.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49146
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Referendum sulla Costituzione

Messaggio Da Minsky il Gio 6 Ott - 20:50

Rasputin ha scritto:

Vogliamo andare a vedere chi veramente sono i padroni? Vogliamo fare una piccola indagine di chi sono quelli che veramente tirano i fili, scommettiamo che arriviamo dove suppongo io?
Non faccio scommesse che sono sicuro di perdere. wink..

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13510
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Referendum sulla Costituzione

Messaggio Da Rasputin il Gio 6 Ott - 20:54

Minsky ha scritto:
Rasputin ha scritto:

Vogliamo andare a vedere chi veramente sono i padroni? Vogliamo fare una piccola indagine di chi sono quelli che veramente tirano i fili, scommettiamo che arriviamo dove suppongo io?
Non faccio scommesse che sono sicuro di perdere. wink..

Era una domanda retorica, dettata in parte dalla pigrizia di fare la ricerca io Embarassed

_________________
Mi dissocio espressamente da tutte le dichiatrazioni da me rilasciate a partire da un'ora fa.
Qualunque somiglianza con la realtà è puramente casuale ed involontaria.
La pena di morte andrebbe applicata immediatamente e senza processo a chiunque, anche in tenera età, esprimesse il mero desiderio di diventare giudice o funzionario di qualsiasi categoria.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49146
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Referendum sulla Costituzione

Messaggio Da holubice il Ven 7 Ott - 8:39

Moscovici spiana strada a referendum: “Minaccia populista, sosteniamo Renzi”



"In Italia “c’è una minaccia populista. E’ per questo che sosteniamo gli sforzi di Renzi affinché sia un partner forte all’interno dell’Ue”. Parola del commissario europeo agli Affari Economici, Pierre Moscovici, che ha rilasciato la dichiarazione nel corso di un’intervista a Bloomberg a margine dei lavori del Fondo Monetario Internazionale. “Ho fiducia che l’Italia, come sempre, se la caverà e risolverà i suoi problemi con il nostro aiuto”, ha detto il commissario riferendosi ai problemi di bilancio e del sistema bancario della Penisola. Non si è scomposto quando l’intervistatrice ha alzato il tiro chiedendo se Bruxelles sarà così “indulgente” da fare in modo che i problemi delle banche italiane, con il rischio di bail in che nel caso Mps si fa sempre più concreto, vengano risolti prima del referendum,. “Non abbiamo bisogno di essere indulgenti – ha risposto – siamo sempre seri, ma dobbiamo anche capire e cercare di essere d’aiuto. Ecco, non direi indulgenti, direi essere d’aiuto”."

holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 6103
Età : 114
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Novello Disoccupato
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Referendum sulla Costituzione

Messaggio Da airava il Ven 7 Ott - 15:17

mai trovato un oste che non lodi il suo vino.
tanto impegno da parte  di lor signori mi spinge a camminare  col culo a paratia

airava
-------------
-------------

Numero di messaggi : 713
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 12.06.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Referendum sulla Costituzione

Messaggio Da Minsky il Sab 8 Ott - 20:26


FIXED!

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13510
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Referendum sulla Costituzione

Messaggio Da Minsky il Dom 9 Ott - 17:00


_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13510
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Referendum sulla Costituzione

Messaggio Da Cyrano il Lun 10 Ott - 17:28

Minsky ha scritto:
Cyrano ha scritto:Senato sì, senato no: la polizia continuerà a torturare, picchiare ed ammazzare impunemente, le banche continueranno a creare denaro dal nulla ed a strangolarci con interessi basati appunto sul nulla, i giudici continueranno a poltrire e a cagare sentenze da fantascienza, i padroni continueranno a sfruttare e gli operai a morire
Risposta esatta.

E ora la seconda domanda: come mai i padroni sono così entusiasti della deforma di Renzi?

Riforme, la Confindustria di Boccia si schiera per il sì: ‘Superare bicameralismo, traguardo a portata di mano’
per menare ed opprimere facendo ancor meno fatica

ma sopratutto bisogna capire che é una guerra per bande: lupi contro sciacalli...e noi siamo le pecore

se vince il si, il lupo ci mangia

se vine il no, ci mangia lo sciacallo

Cyrano
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 507
Località : Altrove
Occupazione/Hobby : Aspettare
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 13.04.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Referendum sulla Costituzione

Messaggio Da Rasputin il Lun 10 Ott - 17:50

Cyrano ha scritto:
per menare ed opprimere facendo ancor meno fatica

ma sopratutto bisogna capire che é una guerra per bande: lupi contro sciacalli...e noi siamo le pecore

se vince il si, il lupo ci mangia

se vine il no, ci mangia lo sciacallo

È la democrazia, amico wink..

_________________
Mi dissocio espressamente da tutte le dichiatrazioni da me rilasciate a partire da un'ora fa.
Qualunque somiglianza con la realtà è puramente casuale ed involontaria.
La pena di morte andrebbe applicata immediatamente e senza processo a chiunque, anche in tenera età, esprimesse il mero desiderio di diventare giudice o funzionario di qualsiasi categoria.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49146
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Referendum sulla Costituzione

Messaggio Da Minsky il Mer 2 Nov - 15:15

tvsvizzera.it ha scritto:Povera Italia (lo dicono i numeri)

martedì 25 ottobre 2016 10:15 - ultimo aggiornamento 10:15

Hypercorsivo di Massimo Donelli

Come è messa l’Italia?

Se volete una risposta onesta, evitate di chiederlo a chi si sta scannando sul voto referendario del prossimo 4 dicembre: vi sommergerebbe di parole.

Meglio - molto meglio- affidarsi ai numeri.

Perché i numeri parlano chiaro.

Anzi, chiarissimo.

E dicono, purtroppo, che l’Italia è messa male.

Anzi, malissimo.

Da qualunque verso si voglia esaminarla.

Prendete il caso, davvero emblematico, de Il Sole 24 Ore, celeberrimo quotidiano economico-finanziario che appartiene a Confindustria, ossia all’associazione degli imprenditori.

Il giornale, quotato alla Borsa italiana, nei primi sei mesi del 2016 ha perso 49,8 milioni di euro.

La Procura della Repubblica ha aperto un’indagine penale, ipotizzando il falso in bilancio.

E mercoledì 19 ottobre la Guardia di Finanza, su richiesta della Consob (Commissione nazionale per le società e la borsa), ha ispezionato gli uffici amministrativi a caccia di documenti che spieghino cause e responsabilità del disastro.

Un disastro dall’alto valore simbolico.

Perché rivela lo stato di crisi in cui versa il sistema imprenditoriale italiano.

E per le dinamiche di scontro che ha generato tra direttore e redazione nonché tra gli uomini di vertice in Confindustria.

Dove, da giorni, come si usa dire, stanno volando gli stracci.

Non va meglio alle banche.

Mps è ancora in coma profondo, schiacciato da una montagna di crediti difficilmente esigibili.

Unicredit potrebbe tagliare fino a 6.000 posti di lavoro.

E non avrete certo dimenticato che cosa è successo a Banca Entruria, Veneto Banca, Banca Marche, Carichieti e Cassa di risparmio di Ferrara, un dramma tragicomicamente rappresentato a luglio sulla copertina del settimanale britannico The Economist (Matteo Renzi alla guida di un pullman tricolore con le ruote posteriori penzolanti nel baratro…).

Quanto ai conti pubblici, presto detto: sono peggio del previsto.

Male il Prodotto interno lordo (Pil) del 2015, certifica l’Istat.

Doveva essere +0,8, si attesterà a +0,7, il risultato più basso d’Europa (Francia +1,2; Germania +1,5; Regno Unito +2,2).

Non basta.

Pochi giorni orsono si è saputo che ben il 12% del Pil 2014 è stato generato dall’economia sommersa (stiamo parlando di 194,4 miliardi!).

Ossia dalle imprese che evadono il fisco e pagano i lavoratori in nero.

C’è di peggio.

Un altro 1%, infatti, lo si deve ad attività che l’Istat definisce, tout court, “illegali”.

Totale: 211 miliardi di euro fuori dal controllo dello Stato (erano 203 del 2011).

Su un tale drammatico sfondo e in attesa di sapere che cosa dirà l’Unione europea della manovra di bilancio, aumenta la povertà.

Quest’anno la Caritas, per la prima volta, ha registrato più italiani nei centri di ascolto del Sud che stranieri: 66,6% contro il 57,2% (dato nazionale).

Età media di chi chiede aiuto: 44 anni.

Motivi: povertà economica (76,9%), disagio occupazionale (57,2%), problemi abitativi (25%) e familiari (13%).

Mica è finita.

Un’ulteriore prova della condizione critica del Paese arriva dall’emigrazione.

Secondo il rapporto della Fondazione Migrantes, sono 107.529 gli italiani espatriati nel 2015, in gran parte lombardi (20.088) e veneti (10.374).

Quel che è più grave, se ne sono andati soprattutto i giovani tra i 18 e i 34 anni (39.410, il 36,7%).

Un esodo che si spiega con altri dati, impietosi: quelli relativi al mercato del lavoro.

Il tasso di disoccupazione è sempre fermo lì, all’11,4%.

Mentre da gennaio ad agosto 2016 le assunzioni sono calate dell'8,5% e i contratti a tempo indeterminato sono stati 800 mila (contro 1,2 milioni nei primi otto mesi del 2015); inferiori, quindi, anche all’analogo periodo del 2014.

Al contrario continuano a crescere i voucher, destinati al pagamento delle prestazioni di lavoro accessorio nonché simbolo massimo del precariato: +35,9% rispetto al 2015, che pure aveva visto, rispetto al 2014, una crescita del 71,3%.

Non solo.

In due anni i licenziamenti sono passati da 35 a 46 mila (+31%), di cui 10 mila proprio negli ultimi 12 mesi.

A indicare che se il Paese ha la febbre, ebbene la febbre sta salendo vertiginosamente.

Rimanendo in tema di lavoro, appare decisamente allarmante l’avvio dell’anno scolastico.

Come nel caso del Jobs Act, infatti, anche in quello della Buona scuola la riforma sembra non aver portato frutti.

A un mese dall’inizio delle lezioni sarebbero almeno 20 mila le cattedre ancora da assegnare (proprio qui lo avevamo tristemente previsto).

Ed è particolarmente grave la situazione relativa agli insegnanti di sostegno: da una parte, i posti sono coperti da docenti non specializzati; dall’altra, in molte zone gli abilitati sono disoccupati…

Insomma, il caos.

Ciliegina finale sulla torta (si fa per dire) il raffronto tra Spagna e Italia.

Che risulta impietoso per Roma.

Numeri (anche qui) alla mano, Madrid, pur fra mille tormenti politici ed elettorali, è riuscita a far meglio, molto meglio.

E oggi vede la luce in fondo al tunnel della crisi.

Complimenti, non c’è che dire.

E beati loro.

Conclusione…

Chiedo scusa per avervi annoiato con cifre e percentuali.

Perché l’ho fatto?

Non so voi, ma io avevo (ho) la nausea per le tante, troppe parole (specie in tv) di questa lunga campagna referendaria.

E sentivo (sento) il bisogno di superare la nebbia del bla-bla-bla con i numeri.

Per fare chiarezza.

Per andare sul concreto.

Spiacente di avervi dato, così facendo, cattive notizie.

Ma, se non altro, queste sono vere e documentate.

Purtroppo, aggiungo.

E mi fermo.

Per non finire anch’io intruppato nell’esercito dei parolai…

Segui @massimodonelli

http://www.tvsvizzera.it/radio-monteceneri/Hypercorsivi/Povera-Italia-lo-dicono-i-numeri-8215612.html

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13510
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 5 di 9 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum