Referendum sulla Costituzione

Pagina 4 di 8 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Referendum sulla Costituzione

Messaggio Da Minsky il Gio 18 Ago - 16:59


_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13439
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Referendum sulla Costituzione

Messaggio Da matem il Ven 19 Ago - 15:37

Minsky ha scritto:
matem ha scritto:votando SI faremo almeno finire una buona parte del magnamagna e sarà l'inizio per riforme che gli italiani aspettano da anni.
Stai scherzando. Forse non hai chiaro che è proprio il contrario.
per sempre SI al referendum


mai con Brunetta e compagnia bella
forza Renzi

matem
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 421
Località : salerno
Occupazione/Hobby : ex insegnante -lettura libri sulla religione cristiana-collezionista di oggetti storici
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Referendum sulla Costituzione

Messaggio Da primaverino il Ven 19 Ago - 16:12

matem ha scritto:
per sempre SI al referendum
Posizione legittima, ovviamente...


mai con Brunetta e compagnia bella
Per la verità la "compagnia bella" comprende tutti i non renziani, dato che pure tra i parlamentari e gli esponenti del PD le perplessità non mancano.

forza Renzi
Certo che se invece se ne fa una questione di "tifo" politico e gli argomenti stanno a zero, allora il vuoto blatericcio ruba la scena al dibattito...

p.s.: sei davvero convinto che "gli italiani" (quali?) aspettino da anni il pasticcio relativo al Senato dei Dopolavoristi? (giusto per limitarmi ad un solo punto della "riforma").

Sia detto senza offesa ma, quando sento una Boschi slogheggiare come fai tu parlando di ciò che "gli italiani" si aspettano, mi sovviene per associazione di idee la D'Urso che dice che Jonathan del Grande Fratello è stato televotato dal 44% "degli italiani" e non dal 44% dei cerebrolesi che guardano i suoi programmi.

primaverino
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4750
Età : 52
Località : variabile
Occupazione/Hobby : sedentario
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Referendum sulla Costituzione

Messaggio Da Minsky il Ven 19 Ago - 17:59

matem ha scritto:
Minsky ha scritto:
matem ha scritto:votando SI faremo almeno finire una buona parte del magnamagna e sarà l'inizio per riforme che gli italiani aspettano da anni.
Stai scherzando. Forse non hai chiaro che è proprio il contrario.
per sempre SI al referendum


mai con Brunetta e compagnia bella
forza Renzi


_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13439
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Referendum sulla Costituzione

Messaggio Da Minsky il Sab 20 Ago - 9:22



LE MENZOGNE DI VIOLANTE
Non tutti ricorderanno che nel 2003 Luciano Violante alla Camera dei Deputati fece un discorso e rivelò:
- che nel 1994 avevano dato a Berlusconi la garanzia “piena” che le sue televisioni non sarebbero state toccate;
- che (intenzionalmente) non avevano fatto la legge sul conflitto d’interessi;
- che (intenzionalmente) avevano dichiarato eleggibile Berlusconi nonostante fosse titolare di concessioni pubbliche;
- che avevano consentito a Mediaset, durante il governo di centrosinistra, di aumentare il proprio fatturato di venticinque volte.
Dopo aver tradito i suoi ideali (semmai avuti), dopo aver tradito il suo elettorato, dopo essere stato protagonista di accordi sottobanco, oggi Luciano Violante si schiera pubblicamente con i sostenitori del Sì e per farlo, coerente nel suo stile menzognero, elenca la solita cantilena di bugie.
Violante sostiene che l’Italia soffre di una atavica lentezza decisionale ma a fare due conti si scopre che approviamo una legge ogni 5 giorni e dunque la lentezza non è dato sapere dove sia.
Continuando nella menzogna sostiene che al procedimento legislativo attuale si sostituiscono due procedimenti legislativi: per essere professore di diritto dovrebbe essere in grado di vedere che al procedimento legislativo attuale se ne sostituiscono ben 10 e che passiamo da un bicameralismo perfetto ad un bicameralismo incasinato.
Al Senato e alle Nicole Minetti di turno, Violante sostiene che sia stata attribuita una intensa attività di controllo, non si sa bene con quali competenze, ma non dice che il nuovo Senato avrà un potere inferiore a quello di un bigliettaio al quale la legge oltre che al potere di controllo, attribuisce quantomeno il potere di fare multe.
Nega che si tratti di svolta autoritaria perché, a suo dire “il Presidente del Consiglio non potrà porre la fiducia al Senato”.
Qualcuno faccia un po' di lezioni di storia a costui perché è bene che sappia che sottrarre il potere di fiducia al Senato significa eliminare un contrappeso al potere esecutivo trasformandolo in autoritario.
È dall’antica Roma che l’autarchia, intesa come autogoverno privo di contrappesi, ha in odio il Senato e le aspirazioni autoritaristiche renziane non sfuggono a questa regola.
Violante conferma di essere infarcito di disonestà intellettuale e politica ed è per questo che è un degno rappresentante delle menzogne del Sì.
‪#‎IOVOTONO‬
Carla Corsetti
Segretario nazionale di Democrazia Atea
www.democrazia-atea.it

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13439
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Referendum sulla Costituzione

Messaggio Da matem il Mar 23 Ago - 16:18

Sono quelli per il NO che ne fanno solo una questione di astio politico al solo scopo di mandare " a casa Renzi" come dice il disco rotto di  Brunetta , Salvini, Meloni ecc...senza entrare nel merito della questione referendaria vera e propria
in poche parole chi è contro Renzi vota No senza volerne riconoscere ipocritamente e prevenutamente e con nascosta invidia politica i meriti(tanti)
quì di seguito le ragioni del SI
I MOTIVI PER VOTARE SI
Per superare il bicameralismo paritario
Finalmente l’Italia cesserà di essere l’unico paese europeo in cui il Parlamento è composto da due camere eguali, con gli stessi poteri e praticamente la stessa composizione. Il superamento del cosiddetto “bicameralismo paritario” servirà per ridurre il costo degli apparati politici e per rendere l’attività del Parlamento più rapida ed efficace. La Camera dei Deputati darà e toglierà la fiducia al governo, il Senato rappresenterà prevalentemente le istanze e i bisogni di comuni e regioni.

Per avere leggi in tempi più rapidi

Troppo spesso i cittadini hanno atteso per anni riforme e risposte concrete, che sembravano non arrivare mai. Se vincerà il Sì, finalmente le proposte di legge non dovranno più pendolare tra Camera e Senato, nella speranza che prima o poi si arrivi ad un testo condiviso fino alle virgole. Tranne che per alcune limitate materie, di norma la Camera approverà le leggi e il Senato avrà al massimo 40 giorni per discutere e proporre modifiche, su cui poi la Camera esprimerà la decisione finale. Più velocità non significa “più leggi”, ma risposte più tempestive da un Parlamento più credibile.

Per ridurre i costi della politica

Verrà ridotto il numero dei parlamentari, perché i senatori elettivi passeranno da 315 a 95 (più 5 di nomina del Presidente della Repubblica) e non percepiranno indennità; il CNEL verrà abolito, e con esso i suoi 65 membri; i consiglieri regionali non potranno percepire un’indennità più alta di quella del sindaco del capoluogo di regione e i gruppi regionali non avranno più il finanziamento pubblico; le province saranno eliminate dalla Costituzione. La riduzione di costi e “poltrone” restituirà credibilità alle istituzioni.

Maggiore partecipazione dei cittadini

La democrazia non si riduce solo al momento del voto, ma è un insieme di strumenti nelle mani dei cittadini per esprimere idee, proposte e bisogni. Con la riforma, la democrazia italiana diverrà autenticamente partecipativa: il Parlamento avrà l’obbligo di discutere e deliberare sui disegni di legge di iniziativa popolare proposti da 150mila elettori; saranno introdotti i referendum propositivi e d’indirizzo; si abbassa il quorum per la validità dei referendum abrogativi (se richiesti da ottocentomila elettori, non sarà più necessario il voto del 50 per cento degli aventi diritto, ma sarà sufficiente la metà più uno dei votanti alle precedenti elezioni politic

Per chiarire le competenze di Stato e Regioni

La riforma chiarirà e semplificherà il rapporto tra Stato e Regioni: con l’eliminazione delle cosiddette “competenze concorrenti”, ogni livello di governo avrà le proprie funzioni legislative. Si eviterà finalmente la confusione e la conflittualità tra Stato e Regioni che ha ingolfato negli scorsi 15 anni il lavoro della Corte Costituzionale.
Materie come le grandi reti di trasporto e di navigazione, la produzione, il trasporto e la distribuzione nazionale dell’energia o la formazione professionale saranno di esclusiva competenza dello Stato. Alle Regioni, oltre alle competenze proprie (come l’organizzazione sanitaria, il turismo o lo sviluppo economico locale), potranno essere delegate altre competenze legislative. Sarà un modo per promuovere le Regioni più virtuose.

Per aumentare la rappresentanza degli Enti Locali in Parlamento e in Europa

Il Senato diverrà finalmente il luogo della rappresentanza delle regioni e dei comuni, che potranno così intervenire direttamente nel procedimento legislativo attraverso i sindaci e i consiglieri che ne faranno parte. Per troppi anni, la loro limitata capacità di partecipazione alla formazione delle leggi dello Stato ha causato ritardi, conflitti e contenziosi. In più, il nuovo Senato dei sindaci e dei consiglieri sarà investito di una funzione molto importante: parteciperà alle decisioni dirette alla formazione e all’attuazione degli atti normativi e delle politiche dell’Unione europea e ne verificherà l’impatto sui territori. E’ un compito decisivo, che consentirà all’Italia di rispettare “i patti”, di non commettere infrazioni e di evitare multe salate
 Contento Minski?

matem
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 421
Località : salerno
Occupazione/Hobby : ex insegnante -lettura libri sulla religione cristiana-collezionista di oggetti storici
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Referendum sulla Costituzione

Messaggio Da Minsky il Mar 23 Ago - 19:25

matem ha scritto:
 Contento Minski?
Propaganda per le pecore. Falsità, menzogne ed esagerazioni. Sei in grado di indicare quali sono gli articoli e le modifiche proposte che dovrebbero produrre tanto notevoli vantaggi? No. Perché non ci sono.

E comunque nessuno si illude che Renzi si possa levare dai coglioni anche se fallisce al referendum. Non lo farà mai. Ma almeno gli si può mettere un bastoncino nella ruota. Quella ruota che lui freneticamente gira per accelerare la demolizione della democrazia italiana.

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13439
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Referendum sulla Costituzione

Messaggio Da Rasputin il Mar 23 Ago - 20:11

Minsky ha scritto:
matem ha scritto:
 Contento Minski?
Propaganda per le pecore. Falsità, menzogne ed esagerazioni. Sei in grado di indicare quali sono gli articoli e le modifiche proposte che dovrebbero produrre tanto notevoli vantaggi? No. Perché non ci sono.

E comunque nessuno si illude che Renzi si possa levare dai coglioni anche se fallisce al referendum. Non lo farà mai. Ma almeno gli si può mettere un bastoncino nella ruota. Quella ruota che lui freneticamente gira per accelerare la demolizione della democrazia italiana.

Sforzo abbastanza inutile tra l'altro, è come sparare sulla crocerossa mgreen

_________________
Mi dissocio espressamente da tutte le dichiatrazioni da me rilasciate a partire da un'ora fa.
Qualunque somiglianza con la realtà è puramente casuale e inintenzionale.

La pena di morte andrebbe applicata immediatamente e senza processo a chiunque, anche in tenera età, esprimesse il mero desiderio di diventare giudice o funzionario di qualsiasi categoria.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49088
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Referendum sulla Costituzione

Messaggio Da Minsky il Mar 23 Ago - 21:13

Rasputin ha scritto:

Sforzo abbastanza inutile tra l'altro, è come sparare sulla crocerossa mgreen


_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13439
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Referendum sulla Costituzione

Messaggio Da Rasputin il Mar 23 Ago - 21:19

Minsky ha scritto:
Rasputin ha scritto:

Sforzo abbastanza inutile tra l'altro, è come sparare sulla crocerossa mgreen


Ecco, qui già ci siamo più vicini ok2

_________________
Mi dissocio espressamente da tutte le dichiatrazioni da me rilasciate a partire da un'ora fa.
Qualunque somiglianza con la realtà è puramente casuale e inintenzionale.

La pena di morte andrebbe applicata immediatamente e senza processo a chiunque, anche in tenera età, esprimesse il mero desiderio di diventare giudice o funzionario di qualsiasi categoria.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49088
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Referendum sulla Costituzione

Messaggio Da primaverino il Mar 23 Ago - 21:24

matem ha scritto:
Spoiler:
Sono quelli per il NO che ne fanno solo una questione di astio politico al solo scopo di mandare " a casa Renzi" come dice il disco rotto di  Brunetta , Salvini, Meloni ecc...senza entrare nel merito della questione referendaria vera e propria
in poche parole chi è contro Renzi vota No senza volerne riconoscere ipocritamente e prevenutamente e con nascosta invidia politica i meriti(tanti)
quì di seguito le ragioni del SI
I MOTIVI PER VOTARE SI
Per superare il bicameralismo paritario
Finalmente l’Italia cesserà di essere l’unico paese europeo in cui il Parlamento è composto da due camere eguali, con gli stessi poteri e praticamente la stessa composizione. Il superamento del cosiddetto “bicameralismo paritario” servirà per ridurre il costo degli apparati politici e per rendere l’attività del Parlamento più rapida ed efficace. La Camera dei Deputati darà e toglierà la fiducia al governo, il Senato rappresenterà prevalentemente le istanze e i bisogni di comuni e regioni.

Per avere leggi in tempi più rapidi







Troppo spesso i cittadini hanno atteso per anni riforme e risposte concrete, che sembravano non arrivare mai. Se vincerà il Sì, finalmente le proposte di legge non dovranno più pendolare tra Camera e Senato, nella speranza che prima o poi si arrivi ad un testo condiviso fino alle virgole. Tranne che per alcune limitate materie, di norma la Camera approverà le leggi e il Senato avrà al massimo 40 giorni per discutere e proporre modifiche, su cui poi la Camera esprimerà la decisione finale. Più velocità non significa “più leggi”, ma risposte più tempestive da un Parlamento più credibile.

Per ridurre i costi della politica







Verrà ridotto il numero dei parlamentari, perché i senatori elettivi passeranno da 315 a 95 (più 5 di nomina del Presidente della Repubblica) e non percepiranno indennità; il CNEL verrà abolito, e con esso i suoi 65 membri; i consiglieri regionali non potranno percepire un’indennità più alta di quella del sindaco del capoluogo di regione e i gruppi regionali non avranno più il finanziamento pubblico; le province saranno eliminate dalla Costituzione. La riduzione di costi e “poltrone” restituirà credibilità alle istituzioni.

Maggiore partecipazione dei cittadini






La democrazia non si riduce solo al momento del voto, ma è un insieme di strumenti nelle mani dei cittadini per esprimere idee, proposte e bisogni. Con la riforma, la democrazia italiana diverrà autenticamente partecipativa: il Parlamento avrà l’obbligo di discutere e deliberare sui disegni di legge di iniziativa popolare proposti da 150mila elettori; saranno introdotti i referendum propositivi e d’indirizzo; si abbassa il quorum per la validità dei referendum abrogativi (se richiesti da ottocentomila elettori, non sarà più necessario il voto del 50 per cento degli aventi diritto, ma sarà sufficiente la metà più uno dei votanti alle precedenti elezioni politic

Per chiarire le competenze di Stato e Regioni







La riforma chiarirà e semplificherà il rapporto tra Stato e Regioni: con l’eliminazione delle cosiddette “competenze concorrenti”, ogni livello di governo avrà le proprie funzioni legislative. Si eviterà finalmente la confusione e la conflittualità tra Stato e Regioni che ha ingolfato negli scorsi 15 anni il lavoro della Corte Costituzionale.
Materie come le grandi reti di trasporto e di navigazione, la produzione, il trasporto e la distribuzione nazionale dell’energia o la formazione professionale saranno di esclusiva competenza dello Stato. Alle Regioni, oltre alle competenze proprie (come l’organizzazione sanitaria, il turismo o lo sviluppo economico locale), potranno essere delegate altre competenze legislative. Sarà un modo per promuovere le Regioni più virtuose.

Per aumentare la rappresentanza degli Enti Locali in Parlamento e in Europa






Il Senato diverrà finalmente il luogo della rappresentanza delle regioni e dei comuni, che potranno così intervenire direttamente nel procedimento legislativo attraverso i sindaci e i consiglieri che ne faranno parte. Per troppi anni, la loro limitata capacità di partecipazione alla formazione delle leggi dello Stato ha causato ritardi, conflitti e contenziosi. In più, il nuovo Senato dei sindaci e dei consiglieri sarà investito di una funzione molto importante: parteciperà alle decisioni dirette alla formazione e all’attuazione degli atti normativi e delle politiche dell’Unione europea e ne verificherà l’impatto sui territori. E’ un compito decisivo, che consentirà all’Italia di rispettare “i patti”, di non commettere infrazioni e di evitare multe salate
 Contento Minski?

Una melensa e insipida serqua di becere minchiate propagandistiche.
Risponderò per punti.

1) Il superamento del bicameralismo paritario (ammesso e pur concesso che rappresenti un problema) si poteva raggiungere con l'abolizione del Senato (visto che straparli dell'unicità del nostro sistema "ad mentula canis" ebbene sappi che pure un Senato del cazzo come quello proposto dai tuoi amici è esso stesso un unicum nel panorama occidentale).
2) Sciocchezze! Il lodo Alfano e la legge Fornero son passate in meno di un mese. Per non parlare di quando "lorsignori" si votano gli aumenti di stipendio, oppure quando decidono che tutti i "mangiastipendio" in forza alle Alte Camere devono passare di grado "per anzianità".
3) Balla galattica. Il risparmio "certo" si attesta a 50-80 milioni anno... Senza contare che i Dopolavoristi avranno diritto comunque a rimborsi di cui non si fa menzione alcuna nel nuovo progetto di legge.
4) Questo punto nemmeno lo commento. Evita di prendermi per il culo, che mica sono un bimbo delle elementari!
5) Questo punto, effettivamente, meriterebbe un maggior approfondimento e devo riconoscere che (almeno in teoria) trattasi di ottimo spunto di riflessione, solo che risulta annacquato nel marasma precedente e successivo. Ritenta! Sarai più fortunato. mgreen
6) Basta parlare di Europa quando non si hanno argomenti in altro ambito.
Torna al punto 4. Non siamo poi così fessi.

Per cui, caro matem, torno a ribadire un concetto semplice semplice...
Se non hai argomenti (ma magari buone ragioni per votare SI) evita di far figure barbine che qui di gentucola di primo pelo non ce n'è.
Hai qualche valido argomento da opporre, oppure devi solo per forza limitarti alla propaganda del bulletto di Rignano sull'Arno che tanto pare entusiasmarti?
Rimango in fiduciosa (e temo inutile) attesa.

Su richiesta dell'autore del post, la Moderazione ha provveduto a "purgare" alcuni punti del messaggio che ad una rilettura apparivano un tantino "forti". (Minsky)

primaverino
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4750
Età : 52
Località : variabile
Occupazione/Hobby : sedentario
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Referendum sulla Costituzione

Messaggio Da Rasputin il Mar 23 Ago - 21:55

Verde mio a Prim, non perché condivida del tutto quello che dice (Una parte nemmeno la capisco) ma perché so che parla con cognizione di causa.

Uno dei pochi

_________________
Mi dissocio espressamente da tutte le dichiatrazioni da me rilasciate a partire da un'ora fa.
Qualunque somiglianza con la realtà è puramente casuale e inintenzionale.

La pena di morte andrebbe applicata immediatamente e senza processo a chiunque, anche in tenera età, esprimesse il mero desiderio di diventare giudice o funzionario di qualsiasi categoria.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49088
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Referendum sulla Costituzione

Messaggio Da Minsky il Mer 24 Ago - 18:59

https://www.facebook.com/tuttisiamouno/videos/1722015458059775/?hc_ref=NEWSFEED

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13439
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Referendum sulla Costituzione

Messaggio Da matem il Mer 24 Ago - 21:31

in democrazia ci sarà chi voterà SI e chi voterà NO
l'importante è il confronto senza ipocrisie o con secondi scopi nascosti e vinca il migliore
ciao

matem
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 421
Località : salerno
Occupazione/Hobby : ex insegnante -lettura libri sulla religione cristiana-collezionista di oggetti storici
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Referendum sulla Costituzione

Messaggio Da Rasputin il Mer 24 Ago - 21:36

matem ha scritto:in democrazia ci sarà chi voterà SI e chi voterà NO
l'importante è il confronto senza ipocrisie o con secondi scopi nascosti e vinca il migliore
ciao

Peccato che la democrazia sia una truffa, e le elezioni una farsa.

_________________
Mi dissocio espressamente da tutte le dichiatrazioni da me rilasciate a partire da un'ora fa.
Qualunque somiglianza con la realtà è puramente casuale e inintenzionale.

La pena di morte andrebbe applicata immediatamente e senza processo a chiunque, anche in tenera età, esprimesse il mero desiderio di diventare giudice o funzionario di qualsiasi categoria.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49088
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Referendum sulla Costituzione

Messaggio Da matem il Mer 24 Ago - 21:48

Rasputin ha scritto:
matem ha scritto:in democrazia ci sarà chi voterà SI e chi voterà NO
l'importante è il confronto senza ipocrisie o con secondi scopi nascosti e vinca il migliore
ciao

Peccato che la democrazia sia una truffa, e le elezioni una farsa.
chissà se sarai dello stesso parere se vincerà il NO
la democrazia e le elezioni perfette non sono mai esistite in nessun luogo
in Italia dobbiamo accontentarci perchè si fa tanto per riuscirci

matem
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 421
Località : salerno
Occupazione/Hobby : ex insegnante -lettura libri sulla religione cristiana-collezionista di oggetti storici
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Referendum sulla Costituzione

Messaggio Da Minsky il Mer 24 Ago - 21:50

matem ha scritto:in democrazia ci sarà chi voterà SI e chi voterà NO
l'importante è il confronto senza ipocrisie o con secondi scopi nascosti e vinca il migliore
ciao
In democrazia purtroppo non "vince" quasi mai il migliore, qualunque cosa si intenda per "migliore". Non è come nello sport. Altrimenti il mondo non andrebbe alla rovescia come sta andando. Quanto ai "secondi scopi nascosti", forse non l'hai notato perché li stanno nascondendo bene, ma sono Renzi e i suoi burattini che li hanno.

Se vuoi davvero farti un'opinione tua sulla faccenda, almeno guardati cosa c'è scritto davvero nel testo della "riforma".
Ti do io il link così non fai fatica:
https://stefanoceccanti.wordpress.com/2016/03/02/carlo-fusaro-guida-al-testo-della-riforma-costituzionale/

Ci sono i due dettati a confronto, articolo per articolo, con il commento di Carlo Fusaro, uno dei massimi paladini della "riforma", così non potrai dire che si tratta di un articolo "polarizzato" a favore degli oppositori.

Leggiti i testi e i commenti, così vedrai che di tutte le fanfaluche propagandate dal governo Renzi non c'è la minima traccia, c'è soltanto la riduzione del senato a orpello insignificante, ma con una demenziale superfetazione di commi e postille che hanno la sola funzione di rendere quanto più opaco possibile il funzionamento di tutta la baracca.

Se davvero si volessero ridurre i costi della politica e snellire il funzionamento del parlamento, basterebbe tagliare il numero dei deputati e dei senatori, per esempio alla metà. E per fare questo non ci sarebbe alcun bisogno di toccare la Costituzione, nella Costituzione non c'è mica scritto quanti devono essere. Gli USA hanno 100 senatori e 435 "rappresentanti" (deputati), con una popolazione di 300 milioni. In Italia per una popolazione 5 volte minore ci sono quasi il doppio di parlamentari. Che non fanno un cazzo. Vedi un po' tu.

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13439
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Referendum sulla Costituzione

Messaggio Da Rasputin il Mer 24 Ago - 21:53

matem ha scritto:
Rasputin ha scritto:
matem ha scritto:in democrazia ci sarà chi voterà SI e chi voterà NO
l'importante è il confronto senza ipocrisie o con secondi scopi nascosti e vinca il migliore
ciao

Peccato che la democrazia sia una truffa, e le elezioni una farsa.
chissà se sarai dello stesso parere se vincerà il NO
la democrazia e le elezioni perfette non sono mai esistite in nessun luogo
in Italia dobbiamo accontentarci perchè si fa tanto per riuscirci

Vedi il tema è che secondo me non cambia nulla chiunque vinca, primo perché chi tiene le redini fa comunque il cazzo che vuole, secondo perché - come già ebbi a dire - la costituzione italiana (Ed anche altre, se è per quello) fa cagare già cosí com'è.

_________________
Mi dissocio espressamente da tutte le dichiatrazioni da me rilasciate a partire da un'ora fa.
Qualunque somiglianza con la realtà è puramente casuale e inintenzionale.

La pena di morte andrebbe applicata immediatamente e senza processo a chiunque, anche in tenera età, esprimesse il mero desiderio di diventare giudice o funzionario di qualsiasi categoria.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49088
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Referendum sulla Costituzione

Messaggio Da primaverino il Mer 24 Ago - 21:59

matem ha scritto:in democrazia ci sarà chi voterà SI e chi voterà NO
l'importante è il confronto senza ipocrisie o con secondi scopi nascosti e vinca il migliore
ciao

E sono ben qui per confrontarmi con chi sostiene le ragioni del SI.
Indi per cui ti invito ad elencarmele, al netto degli slogheggi propagandistici.

Pendiamo il "punto 4)" di quanto hai scritto (e che in un primo tempo mi ero perfino rifiutato di commentare).
Allora. Si parla di referendum con limite minimo a 500.000 firme (come prima e con quorum invariato) ma con la possibilità (in caso di 800.000 firme) di alzare il quorum alla metà più uno dei votanti alle ultime politiche.
Una soluzione più bizantina non avrei potuto partorirla nemmeno da ubriaco.
Perché non dire: le firme per i referendum salgono a un milione, ma il quorum viene abolito.
Perché fare questo pasticcio? Io non me lo spiego e tu?

Poi passiamo alle cazzate vere e proprie...
La partecipazione politica dei cittadini e blablabla si condensa nell'enunciato relativo alle "leggi di iniziativa popolare" che, secondo i sostenitori del SI, finalmente avranno pieno compimento di fronte all'uditorio capronesco.
Ebbene: nient'affatto!
Lo sai quante sono state le leggi di iniziativa popolare presentate al Parlamento in oltre 65 anni? Migliaia.
Lo sai quante sono diventate leggi dello Stato? Quattro (peraltro emendate in vari punti).
E adesso che il limite passa da 50 a 150.000 firme, il coglionazzo di Rignano sull'Arno (col corollario della figlia del truffatore inguaiato e madre protettrice dei truffanti e colla grancassa mediatica a beneficio di gonzi, servi di partito e imbecilli a titolo gratuito in servizio permanente effettivo) vuole spacciare questa gigantesca presa per i fondelli per "avvenuta riforma tendente alla partecipazione politica dei cittadini".
Ora, caro matem (che mi fai scrivere tanto e non rispondi MAI, una volta che sia UNA) voglio chiederti chiaramente: ma sei cretino, oppure in malafede?
E detto fuor di metafora... Ma per quale motivo ti ostini a sostenere il SI senza portare uno straccio di argomento che sia UNO, perdio?

primaverino
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4750
Età : 52
Località : variabile
Occupazione/Hobby : sedentario
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Referendum sulla Costituzione

Messaggio Da Rasputin il Mer 24 Ago - 23:12

primaverino ha scritto:
matem ha scritto:in democrazia ci sarà chi voterà SI e chi voterà NO
l'importante è il confronto senza ipocrisie o con secondi scopi nascosti e vinca il migliore
ciao

E sono ben qui per confrontarmi con chi sostiene le ragioni del SI.
Indi per cui ti invito ad elencarmele, al netto degli slogheggi propagandistici.

Pendiamo il "punto 4)" di quanto hai scritto (e che in un primo tempo mi ero perfino rifiutato di commentare).
Allora. Si parla di referendum con limite minimo a 500.000 firme (come prima e con quorum invariato) ma con la possibilità (in caso di 800.000 firme) di alzare il quorum alla metà più uno dei votanti alle ultime politiche.
Una soluzione più bizantina non avrei potuto partorirla nemmeno da ubriaco.
Perché non dire: le firme per i referendum salgono a un milione, ma il quorum viene abolito.
Perché fare questo pasticcio? Io non me lo spiego e tu?

Poi passiamo alle cazzate vere e proprie...
La partecipazione politica dei cittadini e blablabla si condensa nell'enunciato relativo alle "leggi di iniziativa popolare" che, secondo i sostenitori del SI, finalmente avranno pieno compimento di fronte all'uditorio capronesco.
Ebbene: nient'affatto!
Lo sai quante sono state le leggi di iniziativa popolare presentate al Parlamento in oltre 65 anni? Migliaia.
Lo sai quante sono diventate leggi dello Stato? Quattro (peraltro emendate in vari punti).
E adesso che il limite passa da 50 a 150.000 firme, il coglionazzo di Rignano sull'Arno (col corollario della figlia del truffatore inguaiato e madre protettrice dei truffanti e colla grancassa mediatica a beneficio di gonzi, servi di partito e imbecilli a titolo gratuito in servizio permanente effettivo) vuole spacciare questa gigantesca presa per i fondelli per "avvenuta riforma tendente alla partecipazione politica dei cittadini".
Ora, caro matem (che mi fai scrivere tanto e non rispondi MAI, una volta che sia UNA) voglio chiederti chiaramente: ma sei cretino, oppure in malafede?
E detto fuor di metafora... Ma per quale motivo ti ostini a sostenere il SI senza portare uno straccio di argomento che sia UNO, porcodio?

Ho corretto l'unica imperfezione, per il resto ok2

_________________
Mi dissocio espressamente da tutte le dichiatrazioni da me rilasciate a partire da un'ora fa.
Qualunque somiglianza con la realtà è puramente casuale e inintenzionale.

La pena di morte andrebbe applicata immediatamente e senza processo a chiunque, anche in tenera età, esprimesse il mero desiderio di diventare giudice o funzionario di qualsiasi categoria.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49088
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Referendum sulla Costituzione

Messaggio Da matem il Gio 25 Ago - 15:57

voterò SI come i milioni di "cretini"che lo faranno contro i milioni di furbacchioni che voteranno NO
le ragioni del NO non mi interessano principalmente perchè non cambiano nulla  in quanto bloccano una riforma attesa da anni da tutti 
e quì mi fermo

matem
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 421
Località : salerno
Occupazione/Hobby : ex insegnante -lettura libri sulla religione cristiana-collezionista di oggetti storici
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Referendum sulla Costituzione

Messaggio Da Minsky il Gio 25 Ago - 17:31

matem ha scritto:voterò SI come i milioni di "cretini"che lo faranno contro i milioni di furbacchioni che voteranno NO
le ragioni del NO non mi interessano principalmente perchè non cambiano nulla  in quanto bloccano una riforma attesa da anni da tutti 
e quì mi fermo
Bravo fermati e resta lì, che cazzo deliri di "una riforma attesa da anni da tutti", se ne sentiva il bisogno come di un buco in testa di questa deforma del cazzo, te l'hanno data a bere e tu te la sei bevuta d'un fiato, nemmeno vuoi sapere come stanno le cose davvero, un atteggiamento degno del credente più ottuso, complimenti.

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13439
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Referendum sulla Costituzione

Messaggio Da Minsky il Ven 2 Set - 7:55

Il Fatto Quotidiano ha scritto:Referendum, Bersani: “Se non cambiano l’Italicum io voto no. Olimpiadi? Il ragionamento della Raggi è legittimo”

L'ex segretario del Pd ha parlato durante un incontro alla Festa dell'Unità di Genova: "Temo un problema democratico, prendiamo il bivio sbagliato e mettiamo a rischio la democrazia: non può essere che chi ha il 25% prende tutto". Poi si schiera con il sindaco 5stelle della Capitale: "Non candidare Roma alle Olimpiadi per risolvere le emergenze della città è un motivo che più della metà dei romani capirebbe"


di F. Q. | 31 agosto 2016

“Se non si corregge seriamente l’Italicum io al referendum costituzionale voto no“. Non usa metafore questa volta Pierluigi Bersani. L’ex segretario del Pd non è disposto a condividere la battaglia referendaria di Matteo Renzi se prima non si interviene sulla legge elettorale: “Se non cambiamo l’Italicum temo un problema democratico, prendiamo il bivio sbagliato e mettiamo a rischio la democrazia: non può essere che chi ha il 25% prende tutto, non può essere che tre quarti dei parlamentari sono nominati senza nemmeno conoscere il nominatore perché non abbiamo una legge sui partiti”. Ma lo strappo di Bersani, intervenuto alla Festa dell’Unità di Genova, arriva anche su altro tema caro al premier democratico, Roma 2024: “Non candidare Roma alle Olimpiadi per risolvere le emergenze della città è un ragionamento che più della metà dei romani capirebbe, è legittimo per il sindaco dire: io non me la sento di buttare tutte le energie sulle Olimpiadi”.

“La gente scoprirà che il Senato c’è ancora e che verrà fuori da tavolini regionali per dividersi assessori e immunità, scoppierà una nuova ondata di antipolitica” ha detto Bersani durante l’incontro pubblico ‘Il Pd e le sue sfide’. “Moro e Berlinguer ci dicevano di ‘tenere la democrazia, altrimenti la pentola scoppia, il Pd pensa di vincere per i prossimi cento anni? E se ci arriva Salvini? Perciò abbiamo proposto un Mattarellum rivisitato che toglie l’iper-maggioritario e permette al cittadino di scegliere i parlamentari”. E ancora: “Non è questo il modo di discutere. Allora aboliamolo il Senato” così ha commentato le ultime dichiarazioni di Renzi secondo cui il referendum non ridurrebbe gli spazi di democrazia ma le poltrone.

“Cerchiamo di parlare qualche volta anche di quello di cui parlano le famiglie quando sono a tavola, a cominciare dal lavoro e dal terremoto – ha aggiunto l’ex segretario del Pd -. Se continuiamo a parlare di referendum ho paura che ci metteremo tutti un po’ nei guai. La gente siccome ha altri problemi finisce che si distacca sia da noi politici che da voi stampa”. “Le riforme istituzionali – ha concluso – se sbagli qualcosa le aggiusti ma se prende una cattiva piega il processo democratico sai dove cominci ma non sai dove finisci e quindi ci vuole la massima attenzione”. “Una riforma fatta da una maggioranza di trasformisti” aveva detto, solo un giorno fa, un altro peso massimo della vecchia dirigenza dem, Massimo D’Alema. Parlando alla Festa dell’Unità di Catania l’ex premier aveva osservato che Renzi “sta diventando un politico tradizionale” e che ha “sbagliato a spaccare il Paese sulla Costituzione”.

Sulla candidatura di Roma alle Olimpiadi 2024 Bersani ha quindi detto di condividere le preoccupazioni del sindaco pentastellato della Capitale, proprio nel giorno in cui era stato l’assessore romano all’urbanistica Paolo Berdini ad aprire alla possibilità: “Se cambiano vita delle persone e portano benessere, perché no?”. Uscita a cui aveva fatto seguito una pronta disponibilità del presidente del Coni Giovanni Malagò: “Siamo a disposizione per entrare nel merito di ogni argomento”. Ma Bersani rimprovera i suoi anche per l’accanimento contro l’operato dei 5Stelle: “Il Pd dovrebbe essere tenuto a bada, non ci sono state dimissioni né assemblee dopo la sconfitta elettorale, dopo 48 ore alcuni esponenti del partito hanno già iniziato ad attaccare il M5S per ogni cosa, continuando così l’M5S prende il 90%. L’ingrediente principale della politica si chiama umiltà”.

Infine una proposta: “In vista del prossimo congresso del Pd facciamo una cosa: votiamo un segretario e il candidato premier lo scegliamo in primarie di coalizione“. Un partito di sinistra non può vivere ed esistere senza discussione – denuncia Bersani -. Il Pd deve tornare ad essere umile, investire sulla verità concreta, chi oggi non vede i problemi del Paese non vede la vacca nel corridoio”

http://www.ilfattoquotidiano.it/2016/08/31/referendum-bersani-se-non-cambiano-litalicum-io-voto-no-olimpiadi-idea-raggi-e-legittima/3006443/

Ecco, è contro anche Gargamella. Che volete di più?

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13439
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Referendum sulla Costituzione

Messaggio Da Minsky il Lun 5 Set - 9:07


_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13439
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Referendum sulla Costituzione

Messaggio Da Minsky il Lun 5 Set - 9:10


_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13439
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 4 di 8 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum