Conseguenze del divieto di abortire

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Conseguenze del divieto di abortire

Messaggio Da Fux89 il Gio 6 Ago - 9:41

Nicaragua, Amnesty International denuncia la legge-shock che vieta totalmente l'aborto. Negate cure mediche salvavita a donne e ragazze, vittime di stupro e incesto obbligate a partorire


CS104: 28/07/2009



In un rapporto diffuso il 27 luglio a Città del Messico, Amnesty International ha reso noto che il divieto assoluto di abortire, in vigore dal luglio 2008 in Nicaragua, mette in pericolo la vita delle donne e delle ragazze, negando loro trattamenti salvavita, impedendo agli operatori sanitari di fornire cure mediche efficaci e contribuendo all'aumento della mortalità materna in tutto il paese.

Secondo i dati ufficiali, quest'anno 33 donne e ragazze sono morte durante la gravidanza, rispetto alle 20 dello stesso periodo del 2008. Amnesty International ritiene che queste cifre siano inferiori alla realtà, poiché lo stesso governo ha riconosciuto che i numeri sulla mortalità materna sono sottostimati.

Il rapporto "Il divieto totale di abortire in Nicaragua: la salute e la vita delle donne minacciate, gli operatori sanitari criminalizzati" è il primo studio realizzato da Amnesty International sulle implicazioni, dal punto di vista dei diritti umani, del divieto di abortire nei casi in cui la salute o la vita di una donna o di una ragazza siano a rischio o quest'ultima sia stata vittima di stupro o incesto.

Il nuovo codice penale del Nicaragua prevede pene detentive per le donne e le ragazze che cercano di abortire e per gli operatori sanitari che forniscono servizi associati all'aborto.

Le nuove disposizioni di legge introducono sanzioni penali per medici e infermiere che forniscono cure a donne o a ragazze ammalate di cancro o malaria, che abbiano contratto il virus dell'Hiv/Aids o abbiano una crisi cardiaca, qualora tali cure risultino controindicate in gravidanza e possano causare danni o la morte dell'embrione o del feto.

Addirittura, la normativa punisce le donne e le ragazze che hanno perso un bambino, poiché in molti casi è impossibile distinguere tra un aborto spontaneo e un aborto procurato.

La nuova legge è in contrasto con le Norme e i protocolli di Ostetricia del ministero della Salute del Nicaragua, che in casi particolari prevedono l'aborto terapeutico. Le autorità non hanno dato alcuna garanzia che gli operatori sanitari che rispetteranno queste Norme non saranno puniti.

"Il divieto di aborto terapeutico in Nicaragua rappresenta una disgrazia. È uno scandalo dei diritti umani che ridicolizza la scienza medica e trasforma la legge in un'arma contro la somministrazione di cure mediche alle donne e alle ragazze incinte" - ha dichiarato Kate Gilmore, vice Segretaria generale di Amnesty International, rientrata a Città del Messico da una visita in Nicaragua. "Il nuovo codice penale in vigore nel paese è una conseguenza, cinica e insensibile, della contrattazione politica delle elezioni del 2006. Il risultato è che oggi una legge punisce le donne e le ragazze che hanno bisogno di cure salvavita e i medici che le forniscono".

La delegazione di Amnesty International che ha visitato il Nicaragua ha avuto colloqui con organizzazioni per i diritti umani, operatori sanitari, parlamentari e il ministro della Salute. Nonostante ripetute richieste, la Commissione parlamentare sulle donne, l'Istituto governativo sulle donne e lo stesso presidente Ortega hanno rifiutato il confronto.

I delegati hanno incontrato giovani ragazze che, dopo essere state sottoposte a violenza sessuale da parte di familiari stretti o amici, non avendo alternative sono state obbligate a portare a termine la gravidanza, dando alla luce molto spesso il loro fratello o la loro sorella. L'organizzazione per i diritti umani ha appreso con grande turbamento che c'è stata un'impennata dei suicidi da avvelenamento di ragazze incinte nel 2008.

Le ostetriche, i ginecologi e i medici di famiglia hanno detto ad Amnesty International che, in base al codice penale, non possono più fornire legalmente cure mediche a una donna o a una ragazza incinta in pericolo di vita, a causa del potenziale rischio per il feto. Una dottoressa ha dichiarato che prega ogni giorno di non ricevere una donna in gravidanza anencefalica (una condizione che significa che il feto non potrà sopravvivere), poiché in quel caso dovrà dirle che sarà obbligata a portare a termine la gravidanza, nonostante le conseguenze devastanti per la gestante dal punto di vista fisico e psicologico.

"C'è solo un modo per descrivere quello che abbiamo visto in Nicaragua: orrore profondo" - ha dichiarato Gilmore. "Bambine costrette a portare in grembo bambine, donne incinte cui vengono negate cure essenziali per salvare le loro vite. Che alternativa offre il governo a una bambina di 10 anni rimasta incinta a seguito di uno stupro? O a una donna ammalata di cancro cui sono negate le cure mediche dato che è incinta, mentre lei ha altri bambini a casa che la stanno aspettando?".

"Ragazze rimaste incinte a causa di un incesto hanno avuto il coraggio di incontrarci, il presidente Ortega no" - ha concluso Gilmore.

Amnesty International sollecita le autorità del Nicaragua a:


  • ritirare immediatamente la legge che proibisce tutte le forme di aborto;
  • garantire servizi sicuri e accessibili di aborto per le vittime dello stupro e per tutte le donne la cui salute o la cui vita sarebbero a rischio se proseguissero la gravidanza;
  • proteggere la libertà di parola di coloro che si schierano contro la legge e offrono sostegno alle donne e alle ragazze colpite da questa normativa.

Amnesty International sollecita con la massima urgenza la Corte suprema del Nicaragua a pronunciarsi sulla legalità e costituzionalità della legge.

Il rapporto "Il divieto totale di abortire in Nicaragua: la salute e la vita delle donne minacciate, gli operatori sanitari criminalizzati" fa parte della campagna "Io pretendo dignità", lanciata da Amnesty International il 28 maggio 2009.

La campagna intende denunciare e combattere le violazioni dei diritti umani che rendono le persone povere e le intrappolano nella povertà, mobilitando persone di ogni parte del mondo affinché chiedano ai governi, alle grandi aziende e ad altri soggetti di ascoltare la voce di chi vive in povertà e riconoscere e proteggere i loro diritti.

FINE DEL COMUNICATO

Fonte

Fux89
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 16173
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 20.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Conseguenze del divieto di abortire

Messaggio Da maxsar il Gio 6 Ago - 11:43

E' allucinante in primis dal punto di vista dei diritti umani (non so come si possa obbligare una donna a portare avanti una gravidanza), ma anche per il restringimento dei mezzi terapeutici atti a curare la donna (piacerebbe sapere da chi è stata fatta questa legge).
A livello pratico penso che in breve ONG internistico-chirurgiche organizzeranno viaggi fuori frontiera o magari su navi in acque internazionali in modo da poter operare senza conseguenze legali sia per le donne che per gli operatori sanitari; ovviamente non è detto che alla cosa non vengano messi i bastoni tra le ruote, ma mi sembra la più fattibile nell'attesa di cambiare la legge.

maxsar
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1342
Età : 31
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 13.01.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Conseguenze del divieto di abortire

Messaggio Da Fux89 il Gio 6 Ago - 12:02

maxsar ha scritto:(piacerebbe sapere da chi è stata fatta questa legge).
Cito dal rapporto di Amnesty:

Elections in November 2006 returned Daniel Ortega, leader of the Sandinista National Liberation Front (Frente Sandinista de Liberación Nacional, FSLN), to power after some 16 years in opposition.

The close-run elections ensured that candidates were particularly responsive to the demands of various interest groups. It was in this context that the two major parties took up the call by leading members of the Roman Catholic Church in Nicaragua and some Christian groups to impose a complete ban on abortion. Prohibiting therapeutic abortion became a key campaign issue; both main candidates – Daniel Ortega and Eduardo Montealegre, the Nicaraguan Liberal Alliance (Alianza Liberal Nicaragüense) candidate, advocated a total ban on abortion.


(il grassetto è mio).

Fux89
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 16173
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 20.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Conseguenze del divieto di abortire

Messaggio Da maxsar il Gio 6 Ago - 12:18

Non pensavo che arrivassero a vietare gli interventi terapeutici su una donna malata; è una palese ingerenza nel piano terapeutico medico-paziente.
Una legislazione così estremista non l'avevo mai vista anche perche' per le linee guida cattoliche sono in genere ammessi piani terapeutici che potrebbero avere come effetto collaterale la morte del feto se non si può agire in un altro modo.
Probabilmente avranno pensato che facendo così sarà meglio fatta la volonta di dio e potranno tutte e due andare prima in paradiso... bello davvero.
In qustol caso l'obiezione di coscienza (per il trattamento terapeutico) sarebbe, per me, un dovere etico per ogni medico.

maxsar
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1342
Età : 31
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 13.01.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Conseguenze del divieto di abortire

Messaggio Da davide il Gio 6 Ago - 12:49

Non ho parole adatte a commentare la cosa eeeeeeek

davide
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 11205
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 14.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Conseguenze del divieto di abortire

Messaggio Da Rasputin il Mer 14 Ott - 13:41


_________________
Mi dissocio espressamente da tutte le dichiatrazioni da me rilasciate a partire da un'ora fa.
Qualunque somiglianza con la realtà è puramente casuale e inintenzionale.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49073
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Conseguenze del divieto di abortire

Messaggio Da holubice il Gio 15 Ott - 11:49

Beh, una delle più grosse conseguenze del divieto di abortire, è brutto da dire, ma sarebbe l'inversione di tendenza del calo demografico.

Mi pare che fosse il buon Malthus a raccomandare di posticipare di parecchio l'età in cui una coppia potesse avere figli, in modo tale che una donna potesse avere, durante tutto il suo periodo fertile, un numero minore di nati. Con l'assenza dell'aborto un adolescente alla prima ciulata finirebbe per mettere in cinta la sua fidanzatina, e dare al mondo un nuovo italiano. Lasciamo un attimo da parte le conseguenze economiche sulla nascente baby coppia, soffermiamoci solo sull'aspetto demografico, questo è il tasso di natalità italiano ...



... balzeremmo in un attimo in cima alla classifica. "Italiani, baionette alla patria ...!!!"

Scherzo, ma non lamentiamoci/tevi se le nostre città si sono riempite di moldavi, albanesi, pakistani e nigeriani. In buona parte sono stati loro, quando sono riusciti a trovare un datore di lavoro onesto, ad aver pagato il vostro ospedale, la scuola di vostro figlio, la vostra pensione. Se sperate che paghi tutto lui ...



... state freschi ...


mgreen

holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 6095
Età : 114
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Novello Disoccupato
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Conseguenze del divieto di abortire

Messaggio Da holubice il Gio 15 Ott - 11:53

Questo loro lo hanno capito bene. Saranno conciati come a carnevale ...



... ma se sono riusciti a passare indenni 2.000 anni qualche cosa la comprendono. Ed hanno una paura fottutta dell'andamento demografico presso i maomettani. Magari con i confini accarezzati nel nascente Neo Califfato ...



boxed

holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 6095
Età : 114
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Novello Disoccupato
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Conseguenze del divieto di abortire

Messaggio Da Justine il Gio 15 Ott - 12:04

holubice ha scritto:Se sperate che paghi tutto lui ...



... state freschi ...


mgreen

Tony Hawk fa più soldi di tutti i 2003 membri di questo forum messi insieme

_________________
[...] l'aeroporto c'è, no non c'è, pregasi indagare sulle differenze tra orari di percorrenza e orari sulle tabelle, la fermata si chiama aeroporto ma non è un aeroporto, differenze tra curare e guarire, cantanti lirici londinesi comunisti, 180% dei cinesi [...] (Jess)

Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15310
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

http://amarantha.neocities.org/

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum