IMMIGRATI

Pagina 23 di 25 Precedente  1 ... 13 ... 22, 23, 24, 25  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: IMMIGRATI

Messaggio Da Rasputin il Mer 24 Mag - 19:44

Minsky ha scritto:
Rasputin ha scritto:

Beh era evidente che a partire da una certa latitudine in giù...ma forse un vantaggio c'è, se cosche camorre & Co. ci mangiano sopra, i servizi destinati ai négher dovrebbero scadere in qualità, o mi sbaglio?
No, non ti sbagli, molto probabilmente i neghér hanno ragione a lamentarsi perché il cibo non è buono.

Invece a me pare che si lamentano per la ricezione del WiFi, come la mettiamo...

_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickok45)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)

avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 50144
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: IMMIGRATI

Messaggio Da Minsky il Mer 24 Mag - 20:36

Rasputin ha scritto:
Minsky ha scritto:
Rasputin ha scritto:

Beh era evidente che a partire da una certa latitudine in giù...ma forse un vantaggio c'è, se cosche camorre & Co. ci mangiano sopra, i servizi destinati ai négher dovrebbero scadere in qualità, o mi sbaglio?
No, non ti sbagli, molto probabilmente i neghér hanno ragione a lamentarsi perché il cibo non è buono.

Invece a me pare che si lamentano per la ricezione del WiFi, come la mettiamo...
Anche per il WiFi, come per ogni altra cosa. Qua pensano di trovare il Paese di Bengodi e invece trovano solo un Paese che sta andando in rovina.

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 14763
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: IMMIGRATI

Messaggio Da Rasputin il Mer 24 Mag - 20:42

Minsky ha scritto:
Rasputin ha scritto:
Minsky ha scritto:
Rasputin ha scritto:

Beh era evidente che a partire da una certa latitudine in giù...ma forse un vantaggio c'è, se cosche camorre & Co. ci mangiano sopra, i servizi destinati ai négher dovrebbero scadere in qualità, o mi sbaglio?
No, non ti sbagli, molto probabilmente i neghér hanno ragione a lamentarsi perché il cibo non è buono.

Invece a me pare che si lamentano per la ricezione del WiFi, come la mettiamo...
Anche per il WiFi, come per ogni altra cosa. Qua pensano di trovare il Paese di Bengodi e invece trovano solo un Paese che sta andando in rovina.

O che stanno contribuendo a mandare in rovina...anche inconsapevolmente, ovvio

_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickok45)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)

avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 50144
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: IMMIGRATI

Messaggio Da Minsky il Gio 25 Mag - 10:35

ANSA ha scritto:Migranti: 2,8 mld euro spesa accoglienza

Pronta lista primi 10 Cpr, 8.935 irregolari allontanati nel 2017


Redazione ANSA ROMA
25 maggio 2017 10:37


ROMA, 25 MAG - Nel Def 2017 è previsto uno stanziamento di 4,7 miliardi di euro per il fenomeno migratorio ipotizzando uno scenario di crescita dei flussi: di questa quota il 18,8% è destinata alle operazioni di soccorso, il 68% per l'accoglienza ed il 13,3% per l' assistenza sanitaria e l'istruzione. Per l'accoglienza, dunque, la spesa prevista è di 2,8 miliardi di euro, dei quali 2 miliardi sono gestiti dal Dipartimento delle Libertà civili e l'Immigrazione del ministero dell'Interno. Lo ha detto il prefetto Gerarda Pantalone, capo del Dipartimento, in audizione alla commissione Migranti.
   "Dei 2 miliardi che gestiamo noi - ha spiegato Pantalone - 1 miliardo e 895 milioni di euro sono destinati all'accoglienza in senso stretto: 1 miliardo e 320 milioni vanno ai centri d'accoglienza". Il prefetto ha poi fatto sapere che c'è una lista dei primi dieci Centri di permanenza per i rimpatri che dovrebbero sorgere in altrettante regioni e che nel 2017 sono stati allontanati 8.935 migranti trovati in posizione irregolare.
Qualcuno ha idea di cosa minchia significa «sono stati allontanati 8.935 migranti»? "Allontanato" significa "andato lontano", ma "lontano" dove? "Lontano" da chi? Negli altri Paesi europei i clandestini non possono andare, non ce li vogliono. A Ventimiglia quelli che cercano di passare in Francia muoiono precipitando dai sentieri, folgorati negli armadi elettrici dei locomotori, aggrappati ai pantografi. Se qualcuno riesce ad entrare in Francia, la polizia lo riporta subito indietro, non glie ne scappa manco uno, sono attentissimi. Ci sono migliaia di clandestini accampati ormai da mesi e anni, lì in attesa, non vanno da nessuna parte. Lo stesso per quelli che tentano di andare in Austria, etc. In Svizzera non ci pensano manco per scherzo di provarci a entrare. Quindi? Dove cazzo sono stati "allontanati" questi 8935 clandestini? Sarebbe interessante saperlo.

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 14763
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: IMMIGRATI

Messaggio Da Minsky il Gio 25 Mag - 12:05

ANSA ha scritto:Migranti: sabato a Milano contro-corteo

Una settimana fa in migliaia in piazza per 'Insieme senza muri'


Redazione ANSA MILANO
25 maggio 2017 12:42


MILANO, 25 MAG - Si chiama "No invasion" la manifestazione organizzata per il 27 maggio da Milano Sicura, comitato che si definisce apartitico e che ha deciso di scendere in piazza a una settimana dall'iniziativa "Insieme senza muri" a favore dei migranti. Sulla pagina Facebook che conta poco meno di duemila iscritti si legge: "L'evento, ideato e organizzato dal nostro comitato dichiaratamente apartitico di liberi cittadini, si propone di portare in piazza tutti coloro i quali si oppongono alla politica di dissennata accoglienza degli immigrati posta in essere dall'amministrazione comunale, guidata dal sindaco Beppe Sala. I cittadini milanesi, esasperati da degrado, abusivismo e violenza che si verificano quotidianamente da parte dei clandestini che popolano ormai senza controllo la città, sfileranno lungo via Vittor Pisani per giungere al piazzale della stazione Centrale, simbolo dell'assoluta mancanza di sicurezza che domina oggi il capoluogo meneghino".

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 14763
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: IMMIGRATI

Messaggio Da Minsky il Gio 25 Mag - 12:08

ANSA ha scritto:Pm, per donne Cara Mineo paura di stupri

Procuratore Caltagirone, ci sono molti casi,centro è ingestibile


Redazione ANSA CALTAGIRONE (CATANIA)
25 maggio 2017 13:47


CALTAGIRONE (CATANIA), 25 MAG - "L'arresto nei giorni scorsi di un pachistano per violenza sessuale commessa nei confronti di una nigeriana nel Cara di Mineo è l'ennesima conferma che la struttura, che ospita al momento circa 3.500 migranti, è ingestibile ed è un serio problema per l'ordine pubblico" anche per "i numerosi casi di abusi registrati e non tutti denunciati, tanto che lì ci sono molte donne che vivono con la paura di essere stuprate". Lo afferma all'ANSA il procuratore di Caltagirone Giuseppe Verzera.

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 14763
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: IMMIGRATI

Messaggio Da Rasputin il Gio 25 Mag - 12:26

Minsky ha scritto:
ANSA ha scritto:Pm, per donne Cara Mineo paura di stupri

Procuratore Caltagirone, ci sono molti casi,centro è ingestibile


Redazione ANSA CALTAGIRONE (CATANIA)
25 maggio 2017 13:47


CALTAGIRONE (CATANIA), 25 MAG - "L'arresto nei giorni scorsi di un pachistano per violenza sessuale commessa nei confronti di una nigeriana nel Cara di Mineo è l'ennesima conferma che la struttura, che ospita al momento circa 3.500 migranti, è ingestibile ed è un serio problema per l'ordine pubblico" anche per "i numerosi casi di abusi registrati e non tutti denunciati, tanto che lì ci sono molte donne che vivono con la paura di essere stuprate". Lo afferma all'ANSA il procuratore di Caltagirone Giuseppe Verzera.

"Struttura"? "Ingestibile"? boxed



Le alternative sono sempre chiare:
- il califfato in Europa entro 30/50 anni
- il ritorno del NSDAP
mgreen

_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickok45)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)

avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 50144
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: IMMIGRATI

Messaggio Da Minsky il Lun 29 Mag - 20:26

ANSA ha scritto:Migranti: sbarchi 2017 a quota 60mila

Diecimila arrivati in ultimi tre giorni, nigeriani più numerosi


Redazione ANSA ROMA
29 maggio 2017 20:16


ROMA, 29 MAG - Con i quasi diecimila arrivi negli ultimi tre giorni il conto degli sbarchi nel 2017 ha superato quota 60mila, il 48% in più rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso, quando erano stati 40mila. Lo indicano i dati del Viminale.
I nigeriani sono testa tra le nazionalità delle persone sbarcate (8.120), seguiti da bengalesi (7.567) e guineani (6.144). I minori non accompagnati sono 6.242, ma non sono ancora stati conteggiati i numerosi arrivati degli ultimi giorni.
La Lombardia è sempre in testa tra le regioni per la quota di migranti8 ospitati (il 14% del totale), seguita da Campania e Lazio (9%).

Avanti, c'è posto!!!

Nigeria: 190 milioni.

Bengala: 100 milioni.

Guinea: 13 milioni. ( boxed come mai così pochi? non trombano?)

Totale: 303 milioni. Se ce ne prendiamo a casa 5 a testa, ci stanno, va'.

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 14763
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: IMMIGRATI

Messaggio Da Rasputin il Lun 29 Mag - 20:30

Minsky ha scritto:
ANSA ha scritto:Migranti: sbarchi 2017 a quota 60mila

Diecimila arrivati in ultimi tre giorni, nigeriani più numerosi


Redazione ANSA ROMA
29 maggio 2017 20:16


ROMA, 29 MAG - Con i quasi diecimila arrivi negli ultimi tre giorni il conto degli sbarchi nel 2017 ha superato quota 60mila, il 48% in più rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso, quando erano stati 40mila. Lo indicano i dati del Viminale.
   I nigeriani sono testa tra le nazionalità delle persone sbarcate (8.120), seguiti da bengalesi (7.567) e guineani (6.144). I minori non accompagnati sono 6.242, ma non sono ancora stati conteggiati i numerosi arrivati degli ultimi giorni.
   La Lombardia è sempre in testa tra le regioni per la quota di migranti8 ospitati (il 14% del totale), seguita da Campania e Lazio (9%).

Avanti, c'è posto!!!

Nigeria: 190 milioni.

Bengala: 100 milioni.

Guinea: 13 milioni. ( boxed come mai così pochi? non trombano?)

Totale: 303 milioni. Se ce ne prendiamo a casa 5 a testa, ci stanno, va'.

In Africa c'è un'impressionante sovrabbondanza di forza lavoro, ed hanno pure fame quindi presumibilmente a buon mercato (anche la forza lavoro mgreen ), mi chiedo perché nessuna multinazionale ha mai pernsato di spostare là la produzione Royales


Ultima modifica di Rasputin il Lun 29 Mag - 22:12, modificato 1 volta

_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickok45)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)

avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 50144
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: IMMIGRATI

Messaggio Da Minsky il Lun 29 Mag - 21:27

Rasputin ha scritto:
In Africa c'è un'impressionante sovrabbondanza di forza lavoro, ed hanno pure fame quindi presumibilmente a buon mercato, mi chiedo perché nessuna multinazionale ha mai pernsato di spostare là la produzione Royales
Ahahah, già, chissà perché, chissà... proprio non riesco ad immaginarmi il motivo. Sembrerebbe una magnifica idea. mgreen

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 14763
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: IMMIGRATI

Messaggio Da Minsky il Mer 31 Mag - 14:57

ANSA ha scritto:Permessi soggiorno, centinaia in fila

Agenti impegnati per alleviare disagi dovuti caldo ed ore attesa


Redazione ANSA NAPOLI
31 maggio 2017 15:05


NAPOLI, 31 MAG - Centinaia di immigrati in fila a Napoli per il ritiro di oltre 3000 permessi di soggiorno consegnati - accade così solo poche volte in un anno - in un solo giorno dall'Ufficio Immigrazione della Questura.
La consegna straordinaria, come hanno spiegato i responsabili dell'ufficio che di norma valuta ed elabora 500 richieste al giorno, è stata organizzata per venire incontro alle esigenze degli immigrati che in questo periodo dell'anno lasciano l'Italia per raggiungere i loro Paesi d'origine e che, per il rientro, hanno bisogno di esibire alla frontiere un permesso di soggiorno valido.
Inevitabili i disagi dovuti al caldo ed alle ore di attesa alleviati dal lavoro di numerosi agenti di polizia impegnati all'esterno degli uffici di Via Ferraris e che, oltre a gestire il flusso dando precedenza a donne, bambini ed anziani, hanno anche distribuito acqua e soccorso alcune persone colte da malore.
No, un momento. Fatemi capire. Questi non hanno un permesso di soggiorno, quindi sono clandestini. "In questo periodo" che tradotto, per chi non lo sapesse, si tratta del ramadan islamico, vogliono tornare ai "loro Paesi di origine", ossia in musulmania, e magari fare il tradizionale pellegrinaggio alla Mecca. Ciò vuol dire che hanno il denaro per il viaggio, e che non sono profughi altrimenti non potrebbero tornare ai Paesi d'origine, giusto? Se uno è un profugo, è scappato via perché non poteva stare al suo Paese, correggetemi se sbaglio. Allora, vogliono tornare al Paese d'origine. Nostalgia? Molto probabilmente sì. E che ci restino, no? Perché mai occorre favorirli in modo che possano venire qui di nuovo a fare i clandestini? Non capisco. Se tornano al Paese d'origine, belli tranquilli, possono poi eventualmente chiedere un visto per l'Italia, e venir in Italia legalmente. Se non possono, vuol dire che non hanno titolo per venire in Italia. Infatti sono qui come clandestini. Quindi gli diamo un permesso di soggiorno "a razzo", che ne abbiano diritto o meno, così appena si stufano di stare sdraiati sulle loro lerce stuoie in musulmania, possono rivenire in Italia a sdraiarsi a culo alto sulle loro lerce stuoie nelle moschee abusive. Fantastico.

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 14763
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: IMMIGRATI

Messaggio Da Rasputin il Mer 31 Mag - 19:02

Non capisco tra l'altro perché non digiunano qua, troppe tentazioni in giro? Royales

_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickok45)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)

avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 50144
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: IMMIGRATI

Messaggio Da Minsky il Mar 6 Giu - 11:27

ANSA ha scritto:Migranti, notificata revoca accoglienza

Negato l'asilo politico, dovranno lasciare Paese entro 15 giorni


Redazione ANSA ERCOLANO (NAPOLI)
06 giugno 201712:06


ERCOLANO (NAPOLI), 6 GIU - La Polizia di Stato ha notificato ad alcuni immigrati ospitati in un hotel di Ercolano (Napoli) un decreto di revoca delle misure di accoglienza emesso dopo il mancato accoglimento - da parte della commissione territoriale del Ministero dell'Interno - della domanda di asilo politico.
Gli immigrati dovranno lasciare il territorio italiano dopo 15 giorni dalla notifica del decreto. Fino ad allora sarà garantita l'assistenza. Il decreto di revoca della misura di accoglienza è stato emesso in particolare nei confronti di due immigrati del Camerun e di uno della Guinea. A quanto si è appreso, gli ospiti presso l'hotel di Ercolano (Napoli) si sarebbero resi responsabili di intemperanze all'interno della struttura. La misura della revoca dell'accoglienza è contemplata dall'articolo 23 del decreto legislativo 142/2015. L'operazione di allontanamento dalla struttura si è svolta in tranquillità.
Presente sul posto la Polizia di Stato.
«Dovranno lasciare». Mi vien da ridere.

Anche a loro.

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 14763
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: IMMIGRATI

Messaggio Da Rasputin il Mar 6 Giu - 12:05

Minsky ha scritto:
ANSA ha scritto:Migranti, notificata revoca accoglienza

Negato l'asilo politico, dovranno lasciare Paese entro 15 giorni


Redazione ANSA ERCOLANO (NAPOLI)
06 giugno 201712:06


ERCOLANO (NAPOLI), 6 GIU - La Polizia di Stato ha notificato ad alcuni immigrati ospitati in un hotel di Ercolano (Napoli) un decreto di revoca delle misure di accoglienza emesso dopo il mancato accoglimento - da parte della commissione territoriale del Ministero dell'Interno - della domanda di asilo politico.
   Gli immigrati dovranno lasciare il territorio italiano dopo 15 giorni dalla notifica del decreto. Fino ad allora sarà garantita l'assistenza. Il decreto di revoca della misura di accoglienza è stato emesso in particolare nei confronti di due immigrati del Camerun e di uno della Guinea. A quanto si è appreso, gli ospiti presso l'hotel di Ercolano (Napoli) si sarebbero resi responsabili di intemperanze all'interno della struttura. La misura della revoca dell'accoglienza è contemplata dall'articolo 23 del decreto legislativo 142/2015. L'operazione di allontanamento dalla struttura si è svolta in tranquillità.
   Presente sul posto la Polizia di Stato.
«Dovranno lasciare». Mi vien da ridere.

Anche a loro.

Infatti, di come possa venire implementata tale misura nemmeno un accenno Royales

_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickok45)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)

avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 50144
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: IMMIGRATI

Messaggio Da Minsky il Gio 15 Giu - 10:11


_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 14763
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: IMMIGRATI

Messaggio Da Minsky il Gio 15 Giu - 10:20

ANSA ha scritto:Migranti, Marina Libia: 'Ong erano in attesa barconi'

Ieri un morto e due feriti per spari trafficanti


Redazione ANSA IL CAIRO
10 giugno 2017 12:37


IL CAIRO - La Marina libica, attraverso il suo portavoce, l'ammiraglio Ayob Amr Ghasem, ha segnalato contatti telefonici fra imprecisate Ong che hanno dato l' impressione che le organizzazioni umanitarie stessero aspettando barconi con circa 570 migranti poi bloccati ieri dalla Guardia costiera libica. Lo si rileva in una nota, a disposizione oggi dell'ANSA, del portavoce della Marina libica. Nella nota il protavoce Ghasem ha sostenuto che "chiamate wireless sono state rilevate, una mezz'ora prima dell'individuazione dei barconi, tra organizzazioni internazionali non-governative che sostenevano di voler salvare i migranti illegali in prossimità delle acque territoriali libiche. Sembrava che queste Ong aspettassero i barconi per abbordarli. Le Guardie costiere - ha aggiunto Ghasem senza fornire nomi o altri dettagli - hanno preso contatto con queste Ong e hanno domandato loro di lasciare le acque territoriali libiche". Il portavoce ha sottolineato che "il comportamento di queste Ong accresce il numero di barconi di migranti illegali e l'audacia dei trafficanti di esseri umani".
Nel sottolineare il caso di un migrante ucciso ieri dai trafficanti, Ghasem ha aggiunto che questi ultimi "sanno bene che la via verso l'Europa è agevole grazie a queste ong e alla loro presenza illegittima e sospetta in attesa di poveri esseri umani"

La morte di un migrante e il ferimento di due altri per colpi di arma da fuoco sparati ieri da presunti trafficanti di esseri umani sulla costa occidentale della Libia viene riferita da un comunicato diffuso oggi della Marina libica. Ad essere bersagliato è stato un gruppo di cinque gommoni e due pescherecci adibiti a barcone che con un totale di circa 570 migranti stavano navigando verso il porto di Zawiya, a ovest di Tripoli, dopo essere stati intercettati dalla Guardia costiera libica, si precisa in un messaggio inviato all'ANSA dall'ammiraglio Ayob Amr Ghasem, portavoce della Marina libica. Vi sono stati "tiri da parte di un gruppo armato a partire dalla costa e da due imbarcazioni in fibra di vetro a un miglio dal porto" di Zawiya, ha riferito il portavoce del Corpo da cui dipende la Guardia costiera e che risponde al governo di accordo nazionale del premier Fayez Al Sarraj. "Gli assalitori hanno preso la fuga ma l'incidente ha causato la morte di un migrante illegale e il ferimento di due altri: i tre sono del Bangladesh", ha aggiunto Ghasem

Interessanti anche i commenti: http://www.ansa.it/sito/notizie/cronaca/2017/06/10/migranti-marina-libia-ong-erano-in-attesa-barconi-_fd973140-0318-4a3d-82da-a4191e408ed4.html

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 14763
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: IMMIGRATI

Messaggio Da Minsky il Gio 15 Giu - 10:29

Libero ha scritto:Virginia Raggi, moratoria su rom e immigrati: la lettera della sindaca al Viminale

14 Giugno 2017

Il tempo di analizzare il voto di domenica, constatare che «davvero sono stati puniti dagli elettori i sindaci che hanno accolto i migranti», e il vertice del Movimento Cinquestelle ha dettato la linea: basta accoglienza. Stop ai mendicanti e chiusura dei campi rom. In città serve più sicurezza, altrimenti si rischiano tensioni.

Alla sindaca di Roma, Virginia Raggi, sotto accusa per la gestione fallimentare della Capitale, è stato detto di «correre ai ripari subito», anziché trovare giustificazioni e dire che «il flop di domenica non è colpa mia e che in due città della provincia di Roma siamo al ballottaggio». Ci vuole ben altro per risollevare un Movimento strapazzato dalle urne e in caduta libera al centrosud. Di questo hanno ragionato negli uffici della Casaleggio Associati ieri mattina, nelle girandole di telefonate tra Milano, Genova e Roma. Il vertice grillino ha passato in rassegna città dopo dopo città l’andamento del voto del primo turno: l’analisi non è stata solo sulle percentuali (scarse) del M5S, ma soprattutto sulle cifre degli avversari di centrodestra, che hanno eroso consensi al Movimento. Quindi si è deciso di silenziare i discorsi sulla legge elettorale e di imprimere una svolta dai territori a cominciare dalla Capitale, mediaticamente sempre sotto i riflettori.

Virginia ha preso carta e penna e ha scritto al prefetto Paola Basilone per frenare l’ondata di migranti da collocare. Vista la «forte presenza migratoria e il continuo flusso di cittadini stranieri», è l’esordio della grillina, «serve una moratoria sui nuovi arrivi in città. Trovo impossibile, oltre che rischioso», prosegue la missiva, «ipotizzare ulteriori strutture di accoglienza, peraltro di rilevante impatto e consistenza numerica sul territorio comunale». Ovviamente, per la prima cittadina se la situazione è diventata a tal punto insostenibile è a causa di mafia capitale, dell’emergenza ereditata dai vecchi partiti e «aggravata anche dall’inerzia di chi negli anni si sarebbe dovuto occupare dell’assistenza dei migranti. Non permetteremo più a nessuno di mangiare sui più deboli», promette l’inquilina del Campidoglio. La sua virata a destra («oggi è la settimana leghista della Raggi», hanno ironizzato i consiglieri del Pd), a nemmeno due settimane dall’annuncio del piano per l’inclusione dei rom, con tanto di benefit e sussidio per la casa popolare, è stata subito rilanciata dal blog di Beppe Grillo.

«Chiusura dei campi rom, censimento di tutte le aree abusive e le tendopoli. Chi si dichiara senza reddito e gira con auto di lusso è fuori», ha tuonato il leader. «Chi chiede soldi in metropolitana, magari con minorenni al seguito, è fuori». Per Matteo Renzi si tratta di «classiche dichiarazioni a presa in giro degli italiani». Raggi, però, insiste nel chiedere un incontro al Viminale «per intervenire sul tema degli arrivi incontrollati» e Luigi Di Maio, in cerca di riscatto ma blindato da Grillo e Casaleggio (oggi vedrà 27 ambasciatori dei Paesi Ue in Italia), applaude: «Brava Virginia. Siamo con te». Critico, invece, Stefano Fassina, mentre Giorgia Meloni, presidente di Fdi, giudica la richiesta di moratoria del sindaco «sensata finché le altre città non saranno al passo. È quello che avrei fatto anche io», aggiunge Meloni, «magari però un anno fa».

Attualmente sono 8.600 i migranti ospitati in 70 strutture di Roma e provincia, ma a questi se ne aggiungono molti che arrivano nella Capitale da soli: circa 500 nuovi arrivi al mese, secondo Baobab Experience. E il fenomeno è in aumento.

di Brunella Bolloli

http://www.liberoquotidiano.it/news/politica/12412550/virginia-raggi-roma-immigrati-moratoria-lettera-viminale-marco-minniti.html

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 14763
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: IMMIGRATI

Messaggio Da Minsky il Gio 15 Giu - 10:37

Lampedusa, sconfitta la sindaca dell'accoglienza ai migranti

Elezioni comunali, Giusi Nicolini perde netto a Lampedusa

'Estirpato il cancro a Lampedusa', scritte choc contro Giusi Nicolini

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 14763
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: IMMIGRATI

Messaggio Da Minsky il Gio 15 Giu - 10:46

Il Sole24ORE ha scritto:In Italia quella dei migranti ormai è un’industria. E vale oltre 4 miliardi

scritto da Enrico Verga il 07 Giugno 2017

Chi è troppo sensibile è pregato di non leggere oltre. Non è mia intenzione discutere aspetti sociali o umani. Ho voluto mappare lo scenario migranti da un punto di vista esclusivamente economico. Cifre che dipingono una situazione in cui, a mio modesto avviso, non si parla più di un’emergenza, ma di un settore nascente dell’economia che può tranquillamente definire un nuovo tipo di industria: l’industria dei migranti.

Definizione di industria (dalla Garzanti): attività umana diretta alla produzione di beni e servizi, anche nelle sue forme più semplici e non organizzate.

Ora, partiamo dai tipi di migranti.

Tipo di migranti: 2

Sulla base della classificazione dello IOM (Organizzazione Internazionale per i Migranti) vi sono due metodi/eventi che producono migranti.

Migranti di guerra

Un evento che produce migranti di guerra ha un costo in termini di risorse impiegate estremamente elevato. Solo per dare un’idea il singolo bombardamento da parte degli Usa della base militare siriana di Shayrat è costato circa 100 milioni di dollari (la voce principale del bombardamento sono i costi dei Tomahawk, missili da crociera).

Meno costosa appare essere una guerra civile dove, molto spesso, l’utilizzo di armi è ristretto a quelle leggere. In tal senso un’analisi della World Bank offre alcuni numeri su cui riflettere.

Migranti socio economici

I migranti sociali o economici, ipotizzando che non siano prodotti da un ex conflitto, possono essere creati con uno scenario di minor intensità (anche come risorse utilizzate) ma che può generarsi in un periodo medio lungo: crisi economiche, cambiamento di governo, estremismo etnico o religioso, cambiamenti climatici (siccità, innondazioni etc.). Un’analisi interessante della produzione di migranti economici la potete trovare nella mappa che l’ILO ha di recente messo a disposizione.

Arrivi in Italia: 505.378 unità (2014-2016)

I migranti che interessano direttamente l’Italia sono per lo più prodotti in Africa. Dei tre corridoi indicati dallo IOM quello mediterraneo centrale (che interessa la rotta Libia-Italia) è il più attivo. Dal gennaio 2014 a dicembre 2016 il ministero dell’interno traccia 505.378 migranti sbarcati in Italia. A questi si aggiungono quelli sbarcati sino a oggi (ultimo aggiornamento 24 maggio 2017 dello IOM)
Se analizziamo il sito del ministero dell’Interno aggiornato notiamo che le richieste di asilo sono drasticamente aumentate negli ultimi anni. I maggiori richiedenti sono di origine africana, per lo più migranti economici.

Costo migranti per l’Italia nel 2017: 4,6 miliardi di euro

“L’impatto complessivo sul bilancio italiano della spesa per migranti, in termini di indebitamento netto e al netto dei contributi dell’Unione europea, è attualmente quantificato in 2,6 miliardi per il 2015, previsto pari a 3,3 miliardi per il 2016 e 3,8 per il 2017, in uno scenario costante, ossia in assenza di un ulteriore acuirsi della crisi. Tale stima tiene conto della spesa per l’accoglienza, per il soccorso in mare e per i riflessi immediati su sanità e istruzione. In particolare, il soccorso in mare vede impegnati oltre ai corpi militari, gli uomini e i mezzi delle Capitanerie di porto e della Guardia di finanza”, spiega il ministero dell’Economia.

Facciamo i conti della serva, in 3 anni abbiamo: 2,6 + 3,3 + 3,8 = 9,4 miliardi di euro. Il conteggio di 3,8 miliardi di euro, tuttavia, era una previsione. In data aprile 2017 il ministero rivede i conti e fa due previsioni di spesa (quindi non cifre definitive) già superiori.

Scenario “cauto” (costante) implica una spesa di 4,2 miliardi di euro per tutto il 2017.

Scenario di crescita (sulla base degli storici direi il più plausibile) 4,6 miliardi di euro. (fonte: pagina 45 del Programma di Stabilità).

Alcuni paragoni per dare l’idea delle cifre (usando la stima costante)

L’ultima finanziaria, quella approvata per il 2017, è di circa 27 miliardi. Allo stato attuale delle due stime (costante e in crescita) l’impatto negativo sul Pil sarà tra 0,25% e 0,27%.

Pensioni

1,9 miliardi di euro (nel 2017 per quattordicesime, pensioni basse e Ape) stanziate nella finanziaria vs 4,2 miliardi per migranti nel 2017 (l’industria dei migranti riceve oltre il doppio).

Piano Casa

4,5 miliardi per il piano casa vs 4,2 miliardi per i migranti (un po’ di più per il piano casa che copre tutti i cittadini italiani interessati)

Dissesto idrogeologico

7 miliardi (ma in 7 anni, il che significa 1 miliardo l’anno) vs 4,2 miliardi per i migranti (all’industria dei migranti vanno 4 volte tanto)

La società civile ci guadagna?

Secondo un’analisi approfondita del Fondo Monetario internazionale (pagina 8 del documento) i costi per l’asilo dei migranti hanno un impatto negativo dello 0,24% (dati del 2016) sul nostro Prodotto Interno Lordo (Pil).

Sul medio-lungo periodo il Fondo Monetario internazionale cita a pagina 14 un possibile calo del Pil superiore allo 0,40 %.

La Lady Pesc (la signora Mogherini, ex ministro degli esteri) suggerisce che le “economie europee hanno bisogno dei migranti”.

Non mi appare del tutto chiaro da dove provengano le fonti che suggeriscano alla Mogherini che essi siano una necessità. Sulla base dei dati IOM una buona parte dei migranti sono di origine umile. Molti con un livello di educazione poco adatto a integrarsi nella società civile europea che sempre più tende a valorizzare una occupazione post industriale.

La stessa Germania ha deciso una sorta di “selezione all’ingresso” solo per migranti adatti ad integrarsi, che possono portare un vero valore all’economia nazionale.

Remittance: 15.359.000.000 dollari

I migranti, se trovano lavoro in Italia, sembra che tendano a risparmiare. Ottimo per loro, discutibile per il benessere del sistema economico italiano. Le remittance sono i soldi che i migranti guadagnano qui, risparmiano e spediscono a casa (alle loro famiglie).

Il Pew riporta (al 31 agosto, anno 2016) una cifra di circa 15 miliardi di dollari usciti dall’Italia diretti in varie nazioni (la mappa dinamica che potete visualizzare qui indica le destinazioni). In pratica i migranti che lavorano sono degli ottimi risparmiatori, ma i loro risparmi (o una parte di essi) vanno a finanziare la crescita delle loro nazioni di origine.

Raccolta fondi delle No Profit

L’industria dei migranti in termini di raccolta (donazioni, lasciti, etc) è un settore in crescita. Ho dialogato con chi offre consulenze e servizi di raccolta fondi a ONG. Aragorn è un azienda profit che supporta numerose organizzazioni nella raccolta di fondi per scopi benefici (nessuna che opera nell’industria dei migranti). Data l’esperienza decennale del suo gruppo, e la loro trasparenza, ho pensato di intervistarli per offrire una visione chiara del sistema di raccolta faccia a faccia (di seguito F2F)

Nell’ambito della raccolta fondi il confronto F2F è lo strumento di raccolta più efficiente. Per intenderci i ragazzi o ragazze che vi fermano per strada, con una pettorina della organizzazione per cui raccolgono soldi.

L’Istituto italiano donazioni, che ha tra i suoi soci un numero piuttosto elevato di Organizzazioni No Profit (ONP), dipinge uno scenario (dati 2015) di crescita nella raccolta F2F che si attesta al 15% del totale raccolto da ogni ONP.

Negli anni vi sono stati duri attacchi a questo sistema di raccolta etichettato dagli stessi “volontari” come iniquo Quali sono le tipologie di contratto lavorativo che tutelano i vostri dialogatori?

“Il personale F2F lavora con contratti di lavoro che prevedono un fisso netto mensile a cui va aggiunta una provvigione basata sui RID sottoscritti. Legolas rimborsa al personale ogni spesa connessa al lavoro (spostamenti, viaggi, spese telefoniche…).”

È corretto chiamarli volontari?

“Il personale F2F è pagato, quindi non è corretto definirlo volontario. Per definire questo profilo professionale, i termine corretto è dialogatore, poiché si tratta di persone selezionate e formate per instaurare un dialogo diretto con i cittadini incontrati per strada o presso gli stand allestiti in piazze, centri commerciali, teatri, etc”.

In passato vi sono state critiche allo “sfruttamento” dei dialogatori di strada, cosa ne pensa?

“Legolas e le ONP per cui lavora sottoscrivono un codice etico adottato dal personale F2F. Tale codice etico prevede la messa in pratica delle ‘buone prassi’ cioè, in particolare, la veicolazione di tutte le informazioni necessarie senza alcuna omissione ai potenziali donatori quali: la periodicità della donazione, l’importo e la frequenza, la modalità di rinnovo automatico. Solo una puntualizzazione: Legolas lavora sul F2F da solo tre anni a differenza delle attività di Aragorn che, come le dicevo, lavora da 23 anni nell’ambito della raccolta fondi e della comunicazione per il no profit. Esistono in Italia altre realtà molto più grosse ma soprattutto che lavorano da molto più tempo, e direi esclusiva, nel F2F”, conclude Stefano Sanfilippo, Ceo di Aragorn.

Sullo stesso tema (F2F) ho dialogato con un Organizzazione No Profit (Medici senza frontiere) che è attiva anche in ambito migrazione.

Chi chiede soldi (lavorando per voi) per strada è un professionista (pagato), non un volontario (quindi non pagato)?

“Il personale che svolge l’attività di face to face non è composto da volontari ma da professionisti e per svolgere al meglio l’attività offriamo loro formazione continua. I dialogatori infatti informano il pubblico sui nostri progetti e propongono di diventare sostenitori regolari. Siamo un’organizzazione indipendente, anche dal punto di vista finanziario, e grazie a questo sostegno possiamo garantire cure mediche e assistenza a milioni di persone. Collaboriamo con poche e selezionate agenzie esterne ma fondamentalmente abbiamo un programma gestito internamente e ci occupiamo direttamente di selezionare e formare i dialogatori. Ognuno stipula un contratto con noi e percepisce una retribuzione che si basa su fisso e variabile. Riguardo ai costi, in riferimento al bilancio: meno del 18% dei fondi raccolti dalla nostra organizzazione viene utilizzato ogni anno per assicurare la copertura di costi di struttura, essenziali anche alla raccolta fondi; oltre l’82% va a finanziare le attività istituzionali di MSF, innanzi tutto quindi i progetti sul terreno in oltre 70 paesi del mondo”, dice a Econopoly il direttore generale di Medici senza Frontiere, Gabriele Eminente.

Una posizione la offre anche Unicef Italia.

Come funziona il vostro sistema di F2F?

“Pur essendo selezionati e monitorati rispetto alla loro motivazione verso la causa dell’UNICEF, i ragazzi non sono volontari ma personale retribuito, comunemente chiamati nel settore dialogatori. Le società esterne di cui attualmente ci avvaliamo per la raccolta fondi face to face, sono responsabili del rapporto di lavoro con i dialogatori. Le scelte sul modello retributivo spettano alle società, che si muovono in un mercato del lavoro concorrenziale, mentre per quanto riguarda la parte contrattuale il Comitato Italiano per l’UNICEF Onlus richiede per contratto alle società di rispettare la vigente normativa in tema di diritto del lavoro e previdenziale, in modo che siano applicabili tutti i modelli contrattuali consentiti dalla legge e che non sia impiegato personale minorenne nello svolgimento dell’attività. Nel nostro caso il compenso da loro percepito è formato da una parte fissa e una variabile, proporzionale agli obiettivi di raccolta fondi raggiunti attraverso l’impegno e la qualità del lavoro svolto”

Ritiene che la formazione di questi operatori di strada sia, generalmente parlando, svolta in modo che vi siano chiari adempimenti etici nell’offerta del prodotto/servizio da parte loro?

“La formazione dei dialogatori è garantita come servizio dalle società, previo adeguato briefing e costanti processi di controllo qualità da parte del nostro staff, sia in sede di dialogo con il pubblico che con il confronto diretto con i nostri nuovi sostenitori. Abbiamo uno strettissimo controllo di qualità, composto anche da ‘mistery shopping’ (cioè controlli a sorpresa e monitoraggio del nostro staff) e abbiamo sospeso sia dialogatori sia società che non rispettavano gli standard qualitativi ed etici richiesti”.

Per riassumere, chi lavora per la raccolta fondi è un lavoratore/professionista, non è un volontario. Oltre al fisso hanno una provvigione quindi più si raccoglie più si guadagna (in percentuale sul raccolto).

Le cifre delle Ong: Medici Senza Frontiere

Alle cifre già discusse, stanziate dal governo italiano, si aggiungono quelle delle ONG. Come organizzazione di riferimento ho scelto Medici senza Frontiere. Prima di tutto una premessa in merito ai fondi utilizzati. “Tutte le donazioni ricevute da MSF in Italia, e più del 96% a livello internazionale, provengono da donazioni di privati. Da giugno 2016, MSF non accetta finanziamenti UE per protesta contro le politiche migratorie europee”, mi spiegano da MSF.

Alcuni numeri riguardanti questa organizzazione.

MSF è in mare con due navi, la Prudence e la Aquarius, quest’ultima in collaborazione con SOS Mediterranée. Costi Prudence (anno 2017): 9.000 euro al giorno – 270.000 euro al mese. Costi Aquarius (anno 2017, divisi a metà con SOS Med): 11.000 euro al giorno – 330.000 euro al mese. I costi delle due navi comprendono affitto della nave, cure mediche, farmaci, cibo, beni di prima necessità come abiti, coperte, etc., carburante, staff, equipaggio.Staff MSF impegnato su SAR (operazioni di salvataggio): 33 persone (13 persone sulla Prudence, 9 su Aquarius, 11 persone a terra – porto di Catania)

Totale persone soccorse da MSF dal 2015: oltre 65.800. Totale 2017: oltre 12.000. Nel 2016 (anno fiscale 2014), il 5×1000 ha rappresentato il 17% dei proventi dell’organizzazione (9.774.726 euro, 240.495 contribuenti). Nel 2016, budget per tutte le operazioni di ricerca e soccorso (SAR) nel Mediterraneo (con tre navi): circa 10,4 milioni di cui 1,5 milioni (14%) da fondi 5×1000.

Il budget totale di SAR su totale spese di tutti i progetti di MSF a livello globale è circa 0,9%. Nel 2016 per progetti di MSF sulla migrazione in Italia (escluso SAR): 3,5 milioni, 0,3% su totale delle spese dei progetti a livello globale. Il totale delle spese SAR + progetti migrazione in Italia = 13,9 milioni, pari all’1,2% sul totale dei progetti a livello globale.

Vi sono 8 differenti organizzazioni operanti nel Mediterraneo nella ricerca e soccorso, che in totale nel 2016 hanno effettuato il 28% dei soccorsi. Oltre a queste sono attive in mare le navi di Frontex, quelle della nostra Marina, etc.

Unicef Italia

Due chiacchere con Unicef, che è attiva in Italia nella raccolta fondi e da quest’anno anche nell’industria dei migranti (tra i migranti vi sono molti minorenni).

Qual è la percentuale di migranti originati da zone di guerra (profughi di guerra) e di migranti sociali o economici? “

“Non abbiamo disponibile una distinzione così netta. Nel 2016 sono sbarcate in Italia 181.436 persone. Nello stesso anno, sono state presentate 123.600 richieste d’asilo, di queste ne sono state esaminate 91.102: al 40% è stata concessa una qualche forma di protezione. Migranti: 43.245 sbarcati nel 2017, +38% rispetto al 2016. Dopo il boom di sbarchi nell’ultimo weekend (oltre seimila), salgono a 43.245 gli arrivi di migranti nel 2017, il 38,54% in più rispetto al 2016, che alla fine risulta l’anno record, con 181mila stranieri giunti via mare. Nigeriani (5.216), bengalesi (4.645), guineani (4.206) e ivoriani (3.942) le nazionalità più rappresentate dei migranti arrivati quest’anno. Si contano anche 5.551 minori non accompagnati”.

Qual è la percentuale demografica di donne, uomini e minori?

“In Europa, dei 44.000 rifugiati e migranti sbarcati da gennaio 2017 attraversando il Mar Mediterraneo, 11.300 sono bambini o adolescenti (circa il 25,5%). Nel 2016 sono state 362.300 le persone giunte in Europa, di cui oltre 94.200 sotto i 18 anni (26%). Delle 93.620 persone che hanno presentato richiesta d’asilo nel 2017, 25.290 sono bambini sotto i 18 anni (27%). In Italia, le persone sbarcate nel 2016 sono state 181.436, di cui il 16% bambini e adolescenti: 9 su 10 non accompagnati. Nello stesso anno, sono state presentate 123.600 richieste d’asilo in Italia, di cui 105.006 uomini (85%) e 18.594 donne (15%): di questi, 11.623 sono minori (9,5%), 5.984 non accompagnati. Nei primi tre mesi del 2017 sono state presentate 37.915 richieste d’asilo in Italia, di cui 32.180 uomini (circa l’85%), 5.735 donne (circa il 15%): di questi, 4.489 sono minori (11,8%), 2.254 non accompagnati”, conclude Paolo Rozera, direttore Unicef Italia.

Il punto di vista della politica

Per fare il punto su cosa ne pensa la politica ho dialogato con Guglielmo Picchi. Membro dell’assemblea parlamentare dell’OSCE (Oscepa), presidente del comitato sui migranti, in seno alla stessa organizzazione.

“I numeri che ha menzionato sono difficili da immaginare, specialmente se messi a confronto con quello che il governo italiano ha stanziato per progetti di interesse nazionale: le pensioni e le case per l’intera popolazione italiana. Negli ultimi mesi, come presidente della commissione migranti dell’Oscepa, ho visitato numerosi insediamenti temporanei in Grecia, Turchia, sulla rotta di terra (ex Jugoslavia, Bulgaria, Romania etc..). Le condizioni in quei centri sono preoccupanti. Tuttavia il problema, a mio avviso, deve essere risolto alla radice. I finanziamenti alla Turchia per chiudere le frontiere sono una soluzione temporanea e onerosa, imposta da una Unione Europea che, dimentica a volte degli sforzi dell’Italia, non trovava molto comodo avere un torrente di migranti che arrivavano direttamente in centro Europa. Il mio intento, all’Oscepa e come membro della commissione al Ministero esteri, è di poter strutturare un piano di maggior supporto alle nazioni da cui è originato il fenomeno migranti. Uno sforzo sicuramente importante, ma che può arginare un processo che, detto sinceramente, l’Italia non può permettersi di affrontare ancora per molto tempo“, conclude Picchi.

Soros e i diritti umani: 1.500.000 nel 2016

Spesso si tira in ballo la Open Society Foundation di George Soros. Le accuse mosse alla OSF del celebre finanziere sono tra le più fantasiose. Li si accusa di sovvenzionare le migrazioni in Italia e Europa, di voler sconvolgere il tessuto sociale europeo, etc. Dato che anche in questo caso vi sono soldi in ballo ho pensato di chiedere direttamente a loro.

“Le operazioni di SAR sono importanti e salvano vite umane, ma esulano dallo scopo del nostro approccio, focalizzato sui diritti umani. Non finanziamo rifugiati e migranti né gruppi che li conducono in Italia. Semplicemente riconosciamo che queste persone spesso subiscono orribili violazioni dei diritti umani durante il percorso per emigrare e la ricerca dello stesso. Una volta in Italia, essi sono spesso abbandonati dallo Stato. Per questo motivo, nel 2016 abbiamo disposto 732.840 dollari per le organizzazioni che, in Italia, denunciano abusi e offrono cure mediche, assistenza legale e supporto sociale a queste persone che si trovano in un momento di vulnerabilità nella loro vita. Le accuse dirette o indirette nei confronti della OSF di incoraggiare queste persone a emigrare sono false. Esse ricadono nella stessa categoria delle menzogne, motivate da ragioni politiche, secondo le quali finanziamo le persone per protestare e organizzare rivoluzioni. Queste menzogne sono parte dell’attuale clima di incoraggiamento alla diffusione di notizie false attraverso i social media in un contesto di campagna elettorale, proteste o lotta al potere”, mi spiega il portavoce della Open Society Foundation.

Considerando le enormi cifre menzionate in precedenza, un investimento totale, spalmato su differenti Ong (nessuna delle quali ha usato i soldi per progetti legati a sbarchi e migranti), di meno di 1 milione di euro appare ben poca cosa. O meglio, sicuramente denaro utile per supportare i diritti umani, ma di certo non una cifra che possa sovvertire l’ordine italiano o europeo (qui il link per il prospetto di grant).

Miliardi di euro, solo in Italia, investiti, spesi, guadagnati da tutti coloro che operano, pur nel massimo della loro efficienza e onestà, per affrontare ogni giorno il fenomeno dei migranti. Con un trend in crescita, a rischio di sembrare cinico, i migranti non sono più un’emergenza. Sono un’industria strutturata, vitale e in continua crescita che offre prospettive di guadagni e carriera.


http://www.econopoly.ilsole24ore.com/2017/06/07/in-italia-quella-dei-migranti-ormai-e-unindustria-e-vale-oltre-4-miliardi/

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 14763
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: IMMIGRATI

Messaggio Da Minsky il Mer 21 Giu - 19:32


_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 14763
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: IMMIGRATI

Messaggio Da Rasputin il Mer 21 Giu - 20:39

Minsky ha scritto:

Ma è vero!

Ultimamente - forse spinti dalla fame - gli italiani si stanno facendo più laboriosi, bisogna pure che qualcuno ristabilisca l'equilibrio mgreen

_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickok45)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)

avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 50144
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: IMMIGRATI

Messaggio Da Minsky il Gio 22 Giu - 21:20

Ius Soli, il generale della Folgore: "Una immane catastrofe, l'Italia diventerà un inferno afro-islamico"

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 14763
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: IMMIGRATI

Messaggio Da Rasputin il Gio 22 Giu - 21:37

Minsky ha scritto:Ius Soli, il generale della Folgore: "Una immane catastrofe, l'Italia diventerà un inferno afro-islamico"

L'Italia? boxed

_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickok45)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)

avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 50144
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: IMMIGRATI

Messaggio Da Minsky il Ven 23 Giu - 17:37

Rasputin ha scritto:
Minsky ha scritto:Ius Soli, il generale della Folgore: "Una immane catastrofe, l'Italia diventerà un inferno afro-islamico"

L'Italia? boxed
Per cominciare. zizi

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 14763
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: IMMIGRATI

Messaggio Da Rasputin il Ven 23 Giu - 20:05

Minsky ha scritto:
Rasputin ha scritto:
Minsky ha scritto:Ius Soli, il generale della Folgore: "Una immane catastrofe, l'Italia diventerà un inferno afro-islamico"

L'Italia? boxed
Per cominciare. zizi

Ironizzavo, a me pare che già è tutta europa...

_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickok45)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)

avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 50144
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 23 di 25 Precedente  1 ... 13 ... 22, 23, 24, 25  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum