Stato + religioso del mondo? Quello -?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Stato + religioso del mondo? Quello -?

Messaggio Da ugly il Mar 17 Mag - 18:18

Secondo me: 
- + religioso, vaticano, istituzionalizzato, teocrazia cattolica totalmente cattolica, oltre 80 % della popolazione fa parte delle alte sfere della Chiesa, istituzionalizzato in moltissimi Paesi europei e americani in cui ha condizionato molto anche la cultura e l'ordinamento, imponendosi istituzionalmente e con un forte lavaggio del cervello (tolto il vaticano, non so quale Stato vero e proprio sia il + religioso) 
- ateo, Corea del Nord, Stato tecnologico, scientifico e razionale in cui il lessico appartenente a ciò che non riguarda ciò nemmeno è utilizzato 
siete d'accordo?

ugly
-------------
-------------

Numero di messaggi : 211
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 19.02.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Stato + religioso del mondo? Quello -?

Messaggio Da Hara2 il Mar 17 Mag - 18:41

Il vaticano lo considero fuori concorso.
avatar
Hara2
-----------
-----------

Numero di messaggi : 1763
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Stato + religioso del mondo? Quello -?

Messaggio Da ugly il Mar 17 Mag - 18:46

Hara2 ha scritto:Il vaticano lo considero fuori concorso.
come ho detto, non so quale Stato vero e proprio sia il + religioso..tuttavia è sufficiente anche un solo ateo per renderlo - religioso del vaticano


Ultima modifica di ugly il Mar 17 Mag - 18:49, modificato 1 volta

ugly
-------------
-------------

Numero di messaggi : 211
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 19.02.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Stato + religioso del mondo? Quello -?

Messaggio Da Justine il Mar 17 Mag - 18:48

La Corea, come dicevamo in altro thread, non è un paese da cui trarre spunto sotto questo aspetto; hanno sostituito la religiosità convenzionale con un'altra tipologia di occupazione (se ricordi il discorso inerente le nevrosi e derivati)
E' in atto un forte lavaggio del cervello anche da quelle parti: non è saltando da un culto all'altro (nel secondo caso, quello dello sfasciarsi di routine lavorativa) che si risolve la questione, né si è meno religiosi e ottemperanti
Diciamo che per essere atei veri e propri bisogna avere tutt'altra attitudine mentale a bordo.
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Stato + religioso del mondo? Quello -?

Messaggio Da ugly il Mar 17 Mag - 18:52

Justine ha scritto:La Corea, come dicevamo in altro thread, non è un paese da cui trarre spunto sotto questo aspetto; hanno sostituito la religiosità convenzionale con un'altra tipologia di occupazione (se ricordi il discorso inerente le nevrosi e derivati)
E' in atto un forte lavaggio del cervello anche da quelle parti: non è saltando da un culto all'altro (nel secondo caso, quello dello sfasciarsi di routine lavorativa) che si risolve la questione, né si è meno religiosi e ottemperanti
Diciamo che per essere atei veri e propri bisogna avere tutt'altra attitudine mentale a bordo.
nessuno da quelle parti ha sentito parlare di omini in cielo, vergini che partoriscono e assurdità del genere, senza contare l'impatto sociale e istituzionale della religione, un culto della personalità non può avvicinarsi alle assurdità di una religione e al suo impatto sociale e istituzionale, non è corretto paragonare un regime basato su tecnologia, scienza e razionalità a un gruppetto di uomini con gonne che impongono dettami con forte lavaggio del cervello e con forte impatto sociale e istituzionale in base ad amichetti immaginari


Ultima modifica di ugly il Mar 17 Mag - 19:28, modificato 1 volta

ugly
-------------
-------------

Numero di messaggi : 211
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 19.02.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Stato + religioso del mondo? Quello -?

Messaggio Da Justine il Mar 17 Mag - 19:12

Lo so bene, ricorda che anche io sono una tecnofila; ma è una cosa vivere la ricerca del progresso serenamente, e un'altra, invece, stare chini per imposizione altrui su una scrivania, col mito del produttivismo realizzato spremendosi a più non posso per ottenere incrementi minimi, in preda alle nevrosi (ricordi i link che avevamo letto)?
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Stato + religioso del mondo? Quello -?

Messaggio Da Justine il Mar 17 Mag - 19:17

Per dire, conoscerai questo signore:

https://twitter.com/neiltyson

ecco, se lui creasse uno stato dal nulla - questo sarebbe sanamente ateo, senza sostituzioni nevrotiche di contorno di un culto religioso.

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Stato + religioso del mondo? Quello -?

Messaggio Da ugly il Mar 17 Mag - 19:19

Justine ha scritto:Lo so bene, ricorda che anche io sono una tecnofila; ma è una cosa vivere la ricerca del progresso serenamente, e un'altra, invece, stare chini per imposizione altrui su una scrivania, col mito del produttivismo, in preda alle nevrosi (ricordi i link che avevamo letto)?
certo, discuto il fatto di non considerare atea la Corea del Nord, frase che torna di frequente e che fa pensare a un forte etnocentrismo che impone di pensare che anche dove non c'è, ci debba essere qualche assurdità imposta e istituzionalizzata

ugly
-------------
-------------

Numero di messaggi : 211
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 19.02.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Stato + religioso del mondo? Quello -?

Messaggio Da ugly il Mar 17 Mag - 19:22

Justine ha scritto:Per dire, conoscerai questo signore:

https://twitter.com/neiltyson

ecco, se lui creasse uno stato dal nulla - questo sarebbe sanamente ateo, senza sostituzioni nevrotiche di contorno di un culto religioso.
te l'ho detto, la Corea del Nord non può essere paragonata a una 'teocrazia alla rovescia' come viene fatto frequentemente, sarebbe come paragonare un computer a un dipinto rupestre, sul resto non puoi avere la certezza se non forma questo Stato xD

ugly
-------------
-------------

Numero di messaggi : 211
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 19.02.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Stato + religioso del mondo? Quello -?

Messaggio Da Justine il Mar 17 Mag - 19:52

A mio parere finché si vive delle proprie nevrosi (o perlomeno non le si razionalizza), si è sempre religiosi (e non è per dover di rima)
Se per non pensare alla c.d. "spiritualità" si intasano volontariamente il cranio di lavoro (che aborro in quanto violazione dei diritti umani in diversi casi), per non riconoscere che si sono dati quell'assetto e non riflettere un attimo su ciò che stanno facendo, è sempre un bisogno religioso sottostante che viene tacitato; non sono diversi dagli impasticcati che floodano nei sottopassaggi uno sopra l'altro dopo essere andati a cozzare contro tutto il traffico della loro superstrada
E' il culto dell'accumulo scriteriato, della moneta, di quel che vuoi... Ma un popolo nevrotico non sarà mai sanamente ateo.
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Stato + religioso del mondo? Quello -?

Messaggio Da ugly il Mar 17 Mag - 19:59

Justine ha scritto:A mio parere finché si vive delle proprie nevrosi (o perlomeno non le si razionalizza), si è sempre religiosi (e non è per dover di rima)
Se per non pensare alla c.d. "spiritualità" si intasano volontariamente il cranio di lavoro (che aborro in quanto violazione dei diritti umani in diversi casi), per non riconoscere che si sono dati quell'assetto per non riflettere un attimo su ciò che stanno facendo, è sempre un bisogno religioso sottostante; non sono diversi dagli impasticcati che floodano nei sottopassaggi uno sopra l'altro dopo essere andati a cozzare contro tutto il traffico della loro superstrada
E' il culto dell'accumulo scriteriato, della moneta, di quel che vuoi... Ma un popolo nevrotico non sarà mai sanamente ateo.
hai ragione ma faccio qualche osservazione: 
- loro hanno a very strong brainwashing ma basato comunque su tecnologia, scienza e razionalità, noi abbiamo diversi lavaggi del cervello uno + delirante dell'altro (pensa a una società in cui al posto della religione, avrebbe impatto e istituzionalizzazione un talent show..orrore!!) 
- la religione è una delle alienazioni + forti che il genere umano possa conoscere e non riesco a farmi capace di come la mente umana possa ideare certe assurdità, imporle e istituzionalizzarle e direi che ciò è uno dei motivi che non dovrebbero consentire di accostare l'aggettivo 'razionale' dalla parola 'umano', ciò non significa che si debba mettere sotto questo termine tutto ciò che fa parte di un lavaggio del cervello


Ultima modifica di ugly il Mar 17 Mag - 20:10, modificato 1 volta

ugly
-------------
-------------

Numero di messaggi : 211
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 19.02.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Stato + religioso del mondo? Quello -?

Messaggio Da ugly il Mar 17 Mag - 20:03

ugly ha scritto:
Justine ha scritto:A mio parere finché si vive delle proprie nevrosi (o perlomeno non le si razionalizza), si è sempre religiosi (e non è per dover di rima)
Se per non pensare alla c.d. "spiritualità" si intasano volontariamente il cranio di lavoro (che aborro in quanto violazione dei diritti umani in diversi casi), per non riconoscere che si sono dati quell'assetto per non riflettere un attimo su ciò che stanno facendo, è sempre un bisogno religioso sottostante; non sono diversi dagli impasticcati che floodano nei sottopassaggi uno sopra l'altro dopo essere andati a cozzare contro tutto il traffico della loro superstrada
E' il culto dell'accumulo scriteriato, della moneta, di quel che vuoi... Ma un popolo nevrotico non sarà mai sanamente ateo.
hai ragione ma faccio qualche osservazione: 
- loro subiscono 1 lavaggio del cervello che ha come fulcro la tecnologia, la scienza e la razionalità, noi abbiamo diversi lavaggi del cervello uno + delirante dell'altro (pensa a una società in cui al posto della religione, avrebbe impatto e istituzionalizzazione un talent show..orrore!!) 
- la religione è una delle alienazioni + forti che il genere umano possa conoscere e non riesco a farmi capace di come la mente umana possa ideare certe assurdità, imporle e istituzionalizzarle e direi che ciò è uno dei motivi che non dovrebbero consentire di accostare l'aggettivo 'razionale' dalla parola 'umano', ciò non significa che si debba mettere sotto questo termine tutto ciò che fa parte di un lavaggio del cervello

ugly
-------------
-------------

Numero di messaggi : 211
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 19.02.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Stato + religioso del mondo? Quello -?

Messaggio Da Justine il Mar 17 Mag - 20:04

Tutto quello che voglio evitare è la classica apparizione di una giga-massa di individui che vive allo sbando per 30/40 anni e poi suddenly a 50 ha la crisi "mistica" in cui: "ohgraziealcielodiomistasalvando", che non è altro il momento in cui il proprio inconscio si smonta per via di ritmi folli mantenuti senza alcuna motivazione personale reale, e inizia a suggerire al corpo: "cerca di cambiare". E' un pericolo non sottovalutare.

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Stato + religioso del mondo? Quello -?

Messaggio Da ugly il Mar 17 Mag - 20:08

Justine ha scritto:Tutto quello che voglio evitare è la classica apparizione di una giga-massa di individui che vive allo sbando per 30/40 anni e poi suddenly a 50 ha la crisi "mistica" in cui: "ohgraziealcielodiomistasalvando", che non è altro il momento in cui il proprio inconscio si smonta per via di ritmi folli mantenuti senza alcuna motivazione personale reale, e inizia a suggerire al corpo: "cerca di cambiare". E' un pericolo non sottovalutare.
aiutatemi a eliminare i messaggi che scrivo 2 volte x imbranataggine, provate a fare qualche segnalazione perché non ne posso +..guarda che questo accade nel religiosissimo occidente, non in Corea del Nord xD purtroppo ci sono molti finti atei che ci mettono in imbarazzo (ho aperto un thread su questo argomento) e che sono identici ai creduloni dichiarati, se non fosse per il fatto che purtroppo vengono considerati atei e 'danno punti' contro l'ateismo

ugly
-------------
-------------

Numero di messaggi : 211
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 19.02.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Stato + religioso del mondo? Quello -?

Messaggio Da Justine il Mar 17 Mag - 20:25

Basta rispondere una sola volta ;)

Mah, guarda... Sono poco propensa a credere a quello che manifestano pubblicamente le persone (a meno che non si tratti di ostentazioni di notoria ignoranza), a mio parere certi sommovimenti della mente rimangono con la persona, in primis, e magari ignoti a essa stessa per molto tempo (se non per sempre)... Vedi i famosi "oh, non mi so spiegare perché mi converto a questo o quell'altro".

In realtà la spiegazione esiste e dipende da ciò che si è vissuto e come si è formati, bisogna investire più nell'autocomprensione che nei palliativi religiosi. Chissà quindi se là in Oriente sono tutti così a posto come vorrebbero far credere (e qui ovviamente torniamo al classico report sulle nevrosi, perdona se lo cito ancora ma la chiave di lettura è quella).

Bisogna educare le persone a cercare l'autoaffermazione, il valore, le risposte, in qualcosa che non abbia semplicemente potenzialità rassicuranti, o che passivamente trasmetta ciò che un individuo con fragilità (per forza, siamo polvere cosmica) vuole sentirsi dire. Questo sarebbe l'inizio di una stirpe umana che coscientemente e sanamente fa a meno di ogni culto immaginabile, o che semmai gli attribuisce la stessa valenza che oggi si assegna ai jibakurei giapponesi, ad Azzurrina, ai mostri dei cartoni animati, etc.

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Stato + religioso del mondo? Quello -?

Messaggio Da ugly il Mar 17 Mag - 20:42

Justine ha scritto:Basta rispondere una sola volta ;)

Mah, guarda... Sono poco propensa a credere a quello che manifestano pubblicamente le persone (a meno che non si tratti di ostentazioni di notoria ignoranza), a mio parere certi sommovimenti della mente rimangono con la persona, in primis, e magari ignoti a essa stessa per molto tempo (se non per sempre)... Vedi i famosi "oh, non mi so spiegare perché mi converto a questo o quell'altro".

In realtà la spiegazione esiste e dipende da ciò che si è vissuto e come si è formati, bisogna investire più nell'autocomprensione che nei palliativi religiosi. Chissà quindi se là in Oriente sono tutti così a posto come vorrebbero far credere (e qui ovviamente torniamo al classico report sulle nevrosi, perdona se lo cito ancora ma la chiave di lettura è quella).

Bisogna educare le persone a cercare l'autoaffermazione, il valore, le risposte, in qualcosa che non abbia semplicemente potenzialità rassicuranti, o che passivamente trasmetta ciò che un individuo con fragilità (per forza, siamo polvere cosmica) vuole sentirsi dire. Questo sarebbe l'inizio di una stirpe umana che coscientemente e sanamente fa a meno di ogni culto immaginabile, o che semmai gli attribuisce la stessa valenza che oggi si assegna ai jibakurei giapponesi, ad Azzurrina, ai mostri dei cartoni animati, etc.
modifico molto frequentemente i posts perché sono molto perfezionista, non so se avete notato ciò xD comunque credimi, la Corea del Nord è davvero religion free e molti Paesi dell'Estremo Oriente sono sul percorso (Cina, Vietnam, Corea del Sud, Giappone ecc.) ed essere attaccati a un'ideologia politica non ha a che vedere con le assurdità religiose e con l'impatto sociale e istituzionale che hanno, concetto che affermo molto frequentemente pur essendo d'accordo sul fatto che dobbiamo seguire la razionalità e che un lavaggio del cervello, anche se religion free, è molto lontano da ciò

ugly
-------------
-------------

Numero di messaggi : 211
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 19.02.16

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum