Tommaso D'Aquino e Dio

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Tommaso D'Aquino e Dio

Messaggio Da matem il Dom 12 Giu - 21:20

dal libro di Bertrand Russel " storia della filosofia occidentale "si legge il pensiero di Tommaso D'Aquino su Dio:
Dio non può essere specificato da alcuna caratteristica sostanziale; non ha genere; non può essere definito.
Quindi se di Dio non si può dare una definizione perchè non si conosce nulla di tale entità( e questo già ne dimostrerebbe l'inesistenza)anche perchè Dio in quanto tale  deve restare ed essere sconosciuto e indefinibile  a noi esseri intelligenti e mortali,allora perchè lo stesso Tommaso e altri teologi e tutti i rappresentanti della chiesa ne elencano le caratteristiche e le qualità quali :
eternità, senza tempo,bontà, sapienza, onniscienza, onnipresenza,intelligenza infinita ecc...?
avatar
matem
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 443
Località : salerno
Occupazione/Hobby : ex insegnante -lettura libri sulla religione cristiana-collezionista di oggetti storici
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tommaso D'Aquino e Dio

Messaggio Da Minsky il Lun 13 Giu - 5:43

matem ha scritto:dal libro di Bertrand Russel " storia della filosofia occidentale "si legge il pensiero di Tommaso D'Aquino su Dio:
Dio non può essere specificato da alcuna caratteristica sostanziale; non ha genere; non può essere definito.
Quindi se di Dio non si può dare una definizione perchè non si conosce nulla di tale entità( e questo già ne dimostrerebbe l'inesistenza)anche perchè Dio in quanto tale  deve restare ed essere sconosciuto e indefinibile  a noi esseri intelligenti e mortali,allora perchè lo stesso Tommaso e altri teologi e tutti i rappresentanti della chiesa ne elencano le caratteristiche e le qualità quali :
eternità, senza tempo,bontà, sapienza, onniscienza, onnipresenza,intelligenza infinita ecc...?
Perché i teologi e compagnia cantante sono una congerie di cialtroni.

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 15688
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tommaso D'Aquino e Dio

Messaggio Da Armok il Lun 13 Giu - 9:28

Teologia negativa. Dio non può essere definito positivamente ma si può stabilire cosa non è Dio.

Ovvero: bene come assenza di male, perfezione come assenza di difetto, eternità come assenza di inizio e fine ecc.

Seghe mentali? Assolutamente si ma è di questo che si discorre nelle aule delle facoltà di teologia ( e di filosofia ).
avatar
Armok
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 610
Età : 31
Località : Veneto
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 27.06.15

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tommaso D'Aquino e Dio

Messaggio Da Minsky il Lun 13 Giu - 13:59

Armok ha scritto:Teologia negativa. Dio non può essere definito positivamente ma si può stabilire cosa non è Dio.

Ovvero: bene come assenza di male, perfezione come assenza di difetto, eternità come assenza di inizio e fine ecc.

Seghe mentali? Assolutamente si ma è di questo che si discorre nelle aule delle facoltà di teologia ( e di filosofia ).
Somiglia molto a questo: http://atei.forumitalian.com/t1710-giochino-l-ateismo-e-una-forma-di-fede
Anzi direi che è proprio la stessa cosa.

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 15688
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tommaso D'Aquino e Dio

Messaggio Da matem il Mar 14 Giu - 7:45

Armok ha scritto:Teologia negativa. Dio non può essere definito positivamente ma si può stabilire cosa non è Dio.

Ovvero: bene come assenza di male, perfezione come assenza di difetto, eternità come assenza di inizio e fine ecc.

Seghe mentali? Assolutamente si ma è di questo che si discorre nelle aule delle facoltà di teologia ( e di filosofia ).
cioè si discute sul nulla e si definisce l'inesistente
avatar
matem
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 443
Località : salerno
Occupazione/Hobby : ex insegnante -lettura libri sulla religione cristiana-collezionista di oggetti storici
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tommaso D'Aquino e Dio

Messaggio Da Minsky il Mar 14 Giu - 8:01

matem ha scritto:
Armok ha scritto:Teologia negativa. Dio non può essere definito positivamente ma si può stabilire cosa non è Dio.

Ovvero: bene come assenza di male, perfezione come assenza di difetto, eternità come assenza di inizio e fine ecc.

Seghe mentali? Assolutamente si ma è di questo che si discorre nelle aule delle facoltà di teologia ( e di filosofia ).
cioè si discute sul nulla e si definisce l'inesistente
Il che dimostra che sanno benissimo anche loro che ciò di cui parlano non esiste.

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 15688
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tommaso D'Aquino e Dio

Messaggio Da marisella il Mer 15 Giu - 22:13

matem ha scritto:dal libro di Bertrand Russel " storia della filosofia occidentale "si legge il pensiero di Tommaso D'Aquino su Dio:
Dio non può essere specificato da alcuna caratteristica sostanziale; non ha genere; non può essere definito.
Quindi se di Dio non si può dare una definizione perchè non si conosce nulla di tale entità( e questo già ne dimostrerebbe l'inesistenza)anche perchè Dio in quanto tale  deve restare ed essere sconosciuto e indefinibile  a noi esseri intelligenti e mortali,allora perchè lo stesso Tommaso e altri teologi e tutti i rappresentanti della chiesa ne elencano le caratteristiche e le qualità quali :
eternità, senza tempo,bontà, sapienza, onniscienza, onnipresenza,intelligenza infinita ecc...?
Buonasera. Ho letto attentamente cio' che avete scritto , e visiete affannati a cercare quei 2-3 filosofi-in tutta la Filosofia Occidentale- che dicono che Dio non esiste. Non sono per niente d'accordo. Consideriamo ad es il grandissmo Parmenide, soprattutto parliamo di lui quale mitografo orfico.Nel suo libro in versi "Sulla natura", di cui ci resta solo qualche frammento strappato all'usura dei secoli , egli unisce il Mythos e il Logos.E' senz'altro un mitografo di tipo orfico. Inchiniamoci innanzi tutto di fronte al Frammento n3 che recita:"Infatti lo stesso è pensare ed essere".Parmenide col suo genio è padre non solo della filosofia occidentale, ma della filosofia come tale.
Il poema "Sulla Natura" è così strutturato, il filosofo sale su un carro e si reca da una Dea che gli rivela la Verita'. Il carro è trainato da cavalle (non cavalli) sotto la guida delle Figlie del Sole, che indicano la via dalle case della Notte verso la Luce, fino a varcare le porte dei sentieri della Notte e del Giorno per giungere al cospetto della Dea che lo accoglie di buon animo, e gli rivela la verita' sulle cose. E' un proemio grandioso e lucente, quasi wagneriano.La Dea gli dice :"L'essere è e non può non essere, il non -essere non è e è impossibile che sia" Ecco qui teorizzato per la prima volta quel principio di non-contraddizione che solo permette agli uomini di pensare e ragionare. Si sono così tracciati i binari su cui il pensiero occidentale si sarebbe per sempre mosso.
avatar
marisella
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1209
Località : sasso marconi
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tommaso D'Aquino e Dio

Messaggio Da Armok il Mer 15 Giu - 22:29

E fu così che dalla commistione tra il pensiero filosofico greco e la rozza mitologia della Palestina, nacque la Scolastica cristiana.


Comunque l'ateismo vanta ben più di due o tre esponenti per quanto concerne il pensiero occidentale. Democrito può essere considerato il primo ateo teorico, ed Epicuro il primo agnostico teorico / ateo pratico. Entrambi sono piuttosto antichi ( trecento anni almeno prima della data a cui viene attribuita la nascita del Cristo ) ed entrambi hanno avuto il loro ruolo.
avatar
Armok
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 610
Età : 31
Località : Veneto
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 27.06.15

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum