Papa Francesco: estrapolazione dal discorso sullo spirito santo

Pagina 1 di 3 1, 2, 3  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Papa Francesco: estrapolazione dal discorso sullo spirito santo

Messaggio Da matem il Mar 14 Giu - 15:49

Dunque lo spirito c'è, noi l'abbiamo. È condizionato dalla mutabilità del corpo, ma a sua volta lo condiziona. E si domanda se, dopo la morte, esiste un aldilà. A volte dice no, a volte dice sì e in questo caso cerca di immaginare che cosa sia quell'aldilà. Così è nato Dio che inevitabilmente morirà quando la nostra specie, come tutte le cose che nascono, scomparirà.


Ma se la mente non si pone affatto il problema dell'aldilà, Dio da quella mente non viene neppure immaginato, neppure inventato. La morte, la sorella morte, quella sì, tutti noi sappiamo che verrà e al momento decisivo ci toccherà la spalla e tutto sarà finito. Se tutte le menti pensassero in questo modo Dio non esisterebbe per nessuno. Ma un'altra domanda si pone: chi ha creato l'Universo in cui viviamo? Una risposta scientifica spiega come è fatto ma non come è nato e come morirà. Si può pensare che sia eterno? La parola eternità evoca la categoria del tempo. Ecco un'altra domanda: che cos'è il tempo? La nostra specie pensa il tempo e lo applica a tutte le entità viventi e perfino a quelle non viventi. Il tempo è Dio? È un'ipotesi che la mente è in grado di formulare. I poeti li fondarono e li hanno fatti diventare un mito.

I miti sono molti e ci aiutano a vivere. Uno è l'amore, rappresentato da Eros, signore dei desideri. L'altro è il tempo pensato dalla mente. Le Parche tessono la vita col compito di tagliare il filo di quel tessuto. Le Parche dunque sono quelle che chiamiamo destino. Oppure caso. Sembrano opposte queste due parole ma ad esaminarle con attenzione sono eguali, esprimono lo stesso concetto che la cultura classica chiamava il Fato, alla cui legge dovevano obbedire non solo gli uomini ma perfino gli Dei. Dunque il tempo e il fato. Chi li ha creati? Noi, li abbiamo creati noi. E quindi siamo noi i creatori della nostra vita e delle sue leggi. Ogni specie ha le proprie, ma solo la


nostra pensa a noi stessi ed anche agli altri. Questo è lo spirito e forse dovevano sentirlo anche i nostri antenati come fece Paolo di Tarso quando interrogò i cristiani di Efeso. Anche il suo Spirito Santo inventava la vita nel modo con cui il tredicesimo apostolo la inventò.
-------------------------------------------------------------
sembra quasi che il Papa a proposito di Dio ammetta che è una invenzione dell'uomo per avere la speranza di un aldilà dopo la morte , ma che questo Dio finirà con la fine del genere umano e di quella del nostro pianeta

matem
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 427
Località : salerno
Occupazione/Hobby : ex insegnante -lettura libri sulla religione cristiana-collezionista di oggetti storici
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Papa Francesco: estrapolazione dal discorso sullo spirito santo

Messaggio Da Minsky il Mar 14 Giu - 16:27

matem ha scritto:...
sembra quasi che il Papa a proposito di Dio ammetta che è una invenzione dell'uomo per avere la speranza di un aldilà dopo la morte , ma che questo Dio finirà con la fine del genere umano e di quella del nostro pianeta
Non "sembra quasi", ha detto proprio così. È chiarissimo.

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 14021
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Papa Francesco: estrapolazione dal discorso sullo spirito santo

Messaggio Da Armok il Mar 14 Giu - 16:40

Scusate, ma non ci credo.
Non può avere pronunciato questo discorso.

Ho controllato, credo siano le parole di Scalfari, non quelle del papa.

Armok
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 604
Età : 30
Località : Veneto
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 27.06.15

Tornare in alto Andare in basso

Re: Papa Francesco: estrapolazione dal discorso sullo spirito santo

Messaggio Da Minsky il Mar 14 Giu - 17:14

Armok ha scritto:Scusate, ma non ci credo.
Non può avere pronunciato questo discorso.

Ho controllato, credo siano le parole di Scalfari, non quelle del papa.
Sì, hai ragione. Devono essere i vaneggiamenti di Scalfari. L'articolo è redatto in modo confuso e non si distingue bene chi ha detto cosa: http://www.repubblica.it/cultura/2016/06/14/news/spirito_santo-141973595/

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 14021
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Papa Francesco: estrapolazione dal discorso sullo spirito santo

Messaggio Da marisella il Mar 14 Giu - 17:52

Minsky ha scritto:
Armok ha scritto:Scusate, ma non ci credo.
Non può avere pronunciato questo discorso.

Ho controllato, credo siano le parole di Scalfari, non quelle del papa.
Sì, hai ragione. Devono essere i vaneggiamenti di Scalfari. L'articolo è redatto in modo confuso e non si distingue bene chi ha detto cosa: http://www.repubblica.it/cultura/2016/06/14/news/spirito_santo-141973595/
Da un po' di tempo gli editoriali religiosi di Scalfari sono molto discutibili, per altro ho anche ascoltato la predica del Papa per la Pentecoste e non ho capito nulla. Avevo qualche idea confusa sullo Spirito Santo , ma  che mi bastava per vivere, poi non ho capito piu' niente, non so perchè il Papa, da un po' di tempo, faccia tanta confusione.Io so chi è, lo dice Dante, è il PRIMO AMORE( è scritto tutto maiuscolo sulla porta dell'Inferno).Egli procede dal Padre e dal Figlio (Filioque), e cio' fu deciso al tempo del concilio di Calcedonia (451). Per aggiungere il Filioque al Credo si bastonarono a lungo. Per lo Spirito Santo si usa il termine di processione, procede, appunto, dal Padre e dal Figlio.Invece il Figlio è generato , non creato, dal Padre.

marisella
-----------
-----------

Femminile Numero di messaggi : 805
Età : 36
Località : roma
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Papa Francesco: estrapolazione dal discorso sullo spirito santo

Messaggio Da Minsky il Mar 14 Giu - 18:50

marisella ha scritto:
Minsky ha scritto:
Armok ha scritto:Scusate, ma non ci credo.
Non può avere pronunciato questo discorso.

Ho controllato, credo siano le parole di Scalfari, non quelle del papa.
Sì, hai ragione. Devono essere i vaneggiamenti di Scalfari. L'articolo è redatto in modo confuso e non si distingue bene chi ha detto cosa: http://www.repubblica.it/cultura/2016/06/14/news/spirito_santo-141973595/
Da un po' di tempo gli editoriali religiosi di Scalfari sono molto discutibili, per altro ho anche ascoltato la predica del Papa per la Pentecoste e non ho capito nulla. Avevo qualche idea confusa sullo Spirito Santo , ma  che mi bastava per vivere, poi non ho capito piu' niente, non so perchè il Papa, da un po' di tempo, faccia tanta confusione.Io so chi è, lo dice Dante, è il PRIMO AMORE( è scritto tutto maiuscolo sulla porta dell'Inferno).Egli procede dal Padre e dal Figlio (Filioque), e cio' fu deciso al tempo del concilio di Calcedonia (451). Per aggiungere il Filioque al Credo si bastonarono a lungo. Per lo Spirito Santo si usa il termine di processione, procede, appunto, dal Padre e dal Figlio.Invece il Figlio è generato , non creato, dal Padre.
Deliri di parolai. Frasi senza senso, imbecillità prodotta dall'ozio mentale completo di chi non ha necessità di lavorare per guadagnarsi da vivere.

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 14021
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Papa Francesco: estrapolazione dal discorso sullo spirito santo

Messaggio Da marisella il Mar 14 Giu - 20:36

Minsky ha scritto:
marisella ha scritto:
Minsky ha scritto:
Armok ha scritto:Scusate, ma non ci credo.
Non può avere pronunciato questo discorso.

Ho controllato, credo siano le parole di Scalfari, non quelle del papa.
Sì, hai ragione. Devono essere i vaneggiamenti di Scalfari. L'articolo è redatto in modo confuso e non si distingue bene chi ha detto cosa: http://www.repubblica.it/cultura/2016/06/14/news/spirito_santo-141973595/
Da un po' di tempo gli editoriali religiosi di Scalfari sono molto discutibili, per altro ho anche ascoltato la predica del Papa per la Pentecoste e non ho capito nulla. Avevo qualche idea confusa sullo Spirito Santo , ma  che mi bastava per vivere, poi non ho capito piu' niente, non so perchè il Papa, da un po' di tempo, faccia tanta confusione.Io so chi è, lo dice Dante, è il PRIMO AMORE( è scritto tutto maiuscolo sulla porta dell'Inferno).Egli procede dal Padre e dal Figlio (Filioque), e cio' fu deciso al tempo del concilio di Calcedonia (451). Per aggiungere il Filioque al Credo si bastonarono a lungo. Per lo Spirito Santo si usa il termine di processione, procede, appunto, dal Padre e dal Figlio.Invece il Figlio è generato , non creato, dal Padre.
Deliri di parolai. Frasi senza senso, imbecillità prodotta dall'ozio mentale completo di chi non ha necessità di lavorare per guadagnarsi da vivere.
Scusa, Minsky, anche tu hai partecipato a questo 3D aperto da Armok, e ora che stiamo per raccogliere i frutti ( facciamo finta di crederci), dici che è tutto un delirio di parole e un insieme di imbecillita', quindi potevi eliminare prima il thread.In questo forum i 3D religiosi sono la maggior parte e, spesso, pero', dileggiati dai capi.Insomma questo è il delirio scritto sui libri di scuola, e per cui si sono ammazzati nei vari concili, quindi, penso, che vuoi farla finita qui, non abbiamo prove, sono deliri, allucinazioni, c'è tutta la sindrome schizofrenica in campo.Eppure, guarda, che tra i credenti, cattolici in particolare, vi sono tante persone colte e sagge, 4-5 specializzazioni, aiutano il prossimo, dormono 2 ore a  notte per lavorare, non è detto che non abbiano da guadagnarsi il pane e quindi dicono queste fesserie.ciao

marisella
-----------
-----------

Femminile Numero di messaggi : 805
Età : 36
Località : roma
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Papa Francesco: estrapolazione dal discorso sullo spirito santo

Messaggio Da Armok il Mar 14 Giu - 20:57

Scusa, Minsky, anche tu hai partecipato a questo 3D aperto da Armok, 

Eh?

Non è vero, l'ha aperto matem.

Armok
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 604
Età : 30
Località : Veneto
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 27.06.15

Tornare in alto Andare in basso

Re: Papa Francesco: estrapolazione dal discorso sullo spirito santo

Messaggio Da Minsky il Mar 14 Giu - 21:47

marisella ha scritto:
Minsky ha scritto:
marisella ha scritto:
Minsky ha scritto:
Armok ha scritto:Scusate, ma non ci credo.
Non può avere pronunciato questo discorso.

Ho controllato, credo siano le parole di Scalfari, non quelle del papa.
Sì, hai ragione. Devono essere i vaneggiamenti di Scalfari. L'articolo è redatto in modo confuso e non si distingue bene chi ha detto cosa: http://www.repubblica.it/cultura/2016/06/14/news/spirito_santo-141973595/
Da un po' di tempo gli editoriali religiosi di Scalfari sono molto discutibili, per altro ho anche ascoltato la predica del Papa per la Pentecoste e non ho capito nulla. Avevo qualche idea confusa sullo Spirito Santo , ma  che mi bastava per vivere, poi non ho capito piu' niente, non so perchè il Papa, da un po' di tempo, faccia tanta confusione.Io so chi è, lo dice Dante, è il PRIMO AMORE( è scritto tutto maiuscolo sulla porta dell'Inferno).Egli procede dal Padre e dal Figlio (Filioque), e cio' fu deciso al tempo del concilio di Calcedonia (451). Per aggiungere il Filioque al Credo si bastonarono a lungo. Per lo Spirito Santo si usa il termine di processione, procede, appunto, dal Padre e dal Figlio.Invece il Figlio è generato , non creato, dal Padre.
Deliri di parolai. Frasi senza senso, imbecillità prodotta dall'ozio mentale completo di chi non ha necessità di lavorare per guadagnarsi da vivere.
Scusa, Minsky, anche tu hai partecipato a questo 3D aperto da Armok, e ora che stiamo per raccogliere i frutti ( facciamo finta di crederci), dici che è tutto un delirio di parole e un insieme di imbecillita', quindi potevi eliminare prima il thread.In questo forum i 3D religiosi sono la maggior parte e, spesso, pero', dileggiati dai capi.Insomma questo è il delirio scritto sui libri di scuola, e per cui si sono ammazzati nei vari concili, quindi, penso, che vuoi farla finita qui, non abbiamo prove, sono deliri, allucinazioni, c'è tutta la sindrome schizofrenica in campo.Eppure, guarda, che tra i credenti, cattolici in particolare, vi sono tante persone colte e sagge, 4-5 specializzazioni, aiutano il prossimo, dormono 2 ore a  notte per lavorare, non è detto che non abbiano da guadagnarsi il pane e quindi dicono queste fesserie.ciao
«Stiamo per raccogliere i frutti» de che? boxed

In ogni modo, precisiamo.

  • Il mio commento era indirizzato a quello che hai scritto tu, segnatamente: «Egli procede dal Padre e dal Figlio (Filioque), e ciò fu deciso al tempo del concilio di Calcedonia (451). [...] Per lo Spirito Santo si usa il termine di processione, procede, appunto, dal Padre e dal Figlio. Invece il Figlio è generato, non creato, dal Padre». Questa accozzaglia di parole non significa assolutamente nulla. È molto più sensato dire: «Paperino è lo zio di Qui, Quo e Qua, perché la mamma dei paperini è Della Duck, sorella di Paperino».
  • Su questo forum si può scrivere qualunque imbecillità, come fai anche tu per esempio. Si chiama libertà di espressione.
  • Se per "capi" intendi il gruppo dei moderatori del forum, sappi che i moderatori sono utenti come gli altri e ciascuno di loro scrive quello che pensa e quello che gli pare. Il forum per l'inciso si chiama "Atei Italiani" e questo dettaglio suggerisce l'orientamento prevalente degli iscritti. Ma non c'è alcuna preclusione per chi la pensa diversamente.
  • Sui libri di scuola secondo me non ci dovrebbero proprio essere riferimenti alla religione, tanto meno deliri come quello citato. Che dei dementi si siano ammazzati per affermare simili cazzate è stata una tragedia per l'umanità, non tanto per la perdita dei dementi che sono rimasti uccisi, questa sarebbe stata anche una buona cosa, ma per gli effetti collaterali che ne ha subito la gente savia e innocente.
  • Che un credente possa essere "colto" non lo metto in dubbio, magari avrà una cultura di tipo classico / enciclopedico e saprà recitare l'Amleto a memoria, per dire. Che possa essere anche "saggio" sarebbe tutto da dimostrare.
  • Il clero non ha necessità di lavorare per guadagnarsi da vivere. Infatti mi ricordo di aver conosciuto un credente, anni or sono, con il quale per quattro mesi ho condiviso l'ambiente di lavoro (con altri colleghi). Questa persona conosce un prete-lavoratore, e lui stesso è così impressionato dall'eccezionalità del caso, che in quattro mesi non ha lasciato trascorrere una sola giornata in cui non trovasse l'occasione di citare il prete in questione, per dire quanto fosse bravo a lavorare e anche fare il prete. La regola per il clero è farsi mantenere dalla gente e dallo Stato Italiano, incassare donazioni e ogni genere di beni che i poveri stupidi lasciano alla chiesa con l'illusione di guadagnarsi la vita eterna.

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 14021
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Papa Francesco: estrapolazione dal discorso sullo spirito santo

Messaggio Da marisella il Mer 15 Giu - 1:12

Minsky ha scritto:
marisella ha scritto:
Minsky ha scritto:
marisella ha scritto:
Minsky ha scritto:
Armok ha scritto:Scusate, ma non ci credo.
Non può avere pronunciato questo discorso.

Ho controllato, credo siano le parole di Scalfari, non quelle del papa.
Sì, hai ragione. Devono essere i vaneggiamenti di Scalfari. L'articolo è redatto in modo confuso e non si distingue bene chi ha detto cosa: http://www.repubblica.it/cultura/2016/06/14/news/spirito_santo-141973595/
Da un po' di tempo gli editoriali religiosi di Scalfari sono molto discutibili, per altro ho anche ascoltato la predica del Papa per la Pentecoste e non ho capito nulla. Avevo qualche idea confusa sullo Spirito Santo , ma  che mi bastava per vivere, poi non ho capito piu' niente, non so perchè il Papa, da un po' di tempo, faccia tanta confusione.Io so chi è, lo dice Dante, è il PRIMO AMORE( è scritto tutto maiuscolo sulla porta dell'Inferno).Egli procede dal Padre e dal Figlio (Filioque), e cio' fu deciso al tempo del concilio di Calcedonia (451). Per aggiungere il Filioque al Credo si bastonarono a lungo. Per lo Spirito Santo si usa il termine di processione, procede, appunto, dal Padre e dal Figlio.Invece il Figlio è generato , non creato, dal Padre.
Deliri di parolai. Frasi senza senso, imbecillità prodotta dall'ozio mentale completo di chi non ha necessità di lavorare per guadagnarsi da vivere.
Scusa, Minsky, anche tu hai partecipato a questo 3D aperto da Armok, e ora che stiamo per raccogliere i frutti ( facciamo finta di crederci), dici che è tutto un delirio di parole e un insieme di imbecillita', quindi potevi eliminare prima il thread.In questo forum i 3D religiosi sono la maggior parte e, spesso, pero', dileggiati dai capi.Insomma questo è il delirio scritto sui libri di scuola, e per cui si sono ammazzati nei vari concili, quindi, penso, che vuoi farla finita qui, non abbiamo prove, sono deliri, allucinazioni, c'è tutta la sindrome schizofrenica in campo.Eppure, guarda, che tra i credenti, cattolici in particolare, vi sono tante persone colte e sagge, 4-5 specializzazioni, aiutano il prossimo, dormono 2 ore a  notte per lavorare, non è detto che non abbiano da guadagnarsi il pane e quindi dicono queste fesserie.ciao
«Stiamo per raccogliere i frutti» de che? boxed

In ogni modo, precisiamo.

  • Il mio commento era indirizzato a quello che hai scritto tu, segnatamente: «Egli procede dal Padre e dal Figlio (Filioque), e ciò fu deciso al tempo del concilio di Calcedonia (451). [...] Per lo Spirito Santo si usa il termine di processione, procede, appunto, dal Padre e dal Figlio. Invece il Figlio è generato, non creato, dal Padre». Questa accozzaglia di parole non significa assolutamente nulla. È molto più sensato dire: «Paperino è lo zio di Qui, Quo e Qua, perché la mamma dei paperini è Della Duck, sorella di Paperino».
  • Su questo forum si può scrivere qualunque imbecillità, come fai anche tu per esempio. Si chiama libertà di espressione.
  • Se per "capi" intendi il gruppo dei moderatori del forum, sappi che i moderatori sono utenti come gli altri e ciascuno di loro scrive quello che pensa e quello che gli pare. Il forum per l'inciso si chiama "Atei Italiani" e questo dettaglio suggerisce l'orientamento prevalente degli iscritti. Ma non c'è alcuna preclusione per chi la pensa diversamente.
  • Sui libri di scuola secondo me non ci dovrebbero proprio essere riferimenti alla religione, tanto meno deliri come quello citato. Che dei dementi si siano ammazzati per affermare simili cazzate è stata una tragedia per l'umanità, non tanto per la perdita dei dementi che sono rimasti uccisi, questa sarebbe stata anche una buona cosa, ma per gli effetti collaterali che ne ha subito la gente savia e innocente.
  • Che un credente possa essere "colto" non lo metto in dubbio, magari avrà una cultura di tipo classico / enciclopedico e saprà recitare l'Amleto a memoria, per dire. Che possa essere anche "saggio" sarebbe tutto da dimostrare.
  • Il clero non ha necessità di lavorare per guadagnarsi da vivere. Infatti mi ricordo di aver conosciuto un credente, anni or sono, con il quale per quattro mesi ho condiviso l'ambiente di lavoro (con altri colleghi). Questa persona conosce un prete-lavoratore, e lui stesso è così impressionato dall'eccezionalità del caso, che in quattro mesi non ha lasciato trascorrere una sola giornata in cui non trovasse l'occasione di citare il prete in questione, per dire quanto fosse bravo a lavorare e anche fare il prete. La regola per il clero è farsi mantenere dalla gente e dallo Stato Italiano, incassare donazioni e ogni genere di beni che i poveri stupidi lasciano alla chiesa con l'illusione di guadagnarsi la vita eterna.

Minsky, ma cio' non l'ho scritto io, è scritto sul Credo, poi anche sui libri del catechismo e su tanti altri libri, ma per altro basta che digiti cio' su Wiki e ti daranno tante spiegazioni. Per scrivere cio' i padri conciliari, i padri della Chiesa si sono anche menati e bastonati, e anche la plebe, la base della Cristologia fu gettata col concilio di Efeso (431)e quello di Nicea(451). Questi dicono che il Solo Dio crea tutto l'universo, poi Dio Padre genera(non crea, che vuoi da me?fai una mail al papa)Dio Figlio. Poi entra lo Spirito Santo e per Lui si usa il termine di processione, lo ha deciso Tertulliano , mica io, infatti si dice che procede dal Padre e dal Figlio,  e dal Figlio, che in latino si traduce Filioque, fu causa di dispute infinite perchè altri dicevano che procede dal Padre per mezzo del Figlio, ma alla fine fu deciso Filioque. Tutto qua. io sono stata stringata perchè se a qualcuno interessa si va ad informare, se a qualcuno non interessa è INUTILE CHE MI CONSUMO I POLPASTRELLI.Certo che scrivo tante cazzate anch'io, e chi lo nega, sarai ammirevole se ogni volta me lo farai notare, cosi' mi potro' correggere. Questo è il Credo, non ha logica. Ciao. che vuoi da me?Dillo al papa, che significa il Credo?

marisella
-----------
-----------

Femminile Numero di messaggi : 805
Età : 36
Località : roma
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Papa Francesco: estrapolazione dal discorso sullo spirito santo

Messaggio Da marisella il Mer 15 Giu - 1:55

MInsky, basta che digiti sul web" Credo, spiegazioni ", e te ne danno tante, poi puoi essere piu' preciso e scrivi "creazione e generazione" e ti dicono la differenza, poi digiti "Processione dello Spirito Santo", e te lo spiegano. Forse è scritto pure sul Catechismo della Chiesa Cattolica. Ma io dico , perchè devi pensare che io scriva solo cazzate?E se talvolta le scrivo, dimmi dove e se ne discute. Si è fatto tardi, ciao ???

marisella
-----------
-----------

Femminile Numero di messaggi : 805
Età : 36
Località : roma
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Papa Francesco: estrapolazione dal discorso sullo spirito santo

Messaggio Da Minsky il Mer 15 Giu - 6:43

marisella ha scritto:
Minsky, ma cio' non l'ho scritto io, è scritto sul Credo, poi anche sui libri del catechismo e su tanti altri libri, ma per altro basta che digiti cio' su Wiki e ti daranno tante spiegazioni. Per scrivere cio' i padri conciliari, i padri della Chiesa si sono anche menati e bastonati, e anche la plebe, la base della Cristologia fu gettata col concilio di Efeso (431)e quello di Nicea(451). Questi dicono che il Solo Dio crea tutto l'universo, poi Dio Padre genera(non crea, che vuoi da me?fai una mail al papa)Dio Figlio. Poi entra lo Spirito Santo e per Lui si usa il termine di processione, lo ha deciso Tertulliano , mica io, infatti si dice che procede dal Padre e dal Figlio,  e dal Figlio, che in latino si traduce Filioque, fu causa di dispute infinite perchè altri dicevano che procede dal Padre per mezzo del Figlio, ma alla fine fu deciso Filioque. Tutto qua. io sono stata stringata perchè se a qualcuno interessa si va ad informare, se a qualcuno non interessa è INUTILE CHE MI CONSUMO I POLPASTRELLI.Certo che scrivo tante cazzate anch'io, e chi lo nega, sarai ammirevole se ogni volta me lo farai notare, cosi' mi potro' correggere. Questo è il Credo, non ha logica. Ciao. che vuoi da me?Dillo al papa, che significa il Credo?
Lo hai scritto tu, che tu abbia copiato / dedotto da altre fonti lo so, questo non cambia che si tratti di idiozie basate sul nulla ideologico. Dal momento che tali farneticazioni - mi par di capire - le adotti e le prendi per buone, diventano anche tue idiozie.

marisella ha scritto:MInsky, basta che digiti sul web" Credo, spiegazioni ", e te ne danno tante, poi puoi essere piu' preciso e scrivi "creazione e generazione" e ti dicono la differenza, poi digiti "Processione dello Spirito Santo", e te lo spiegano. Forse è scritto pure sul Catechismo della Chiesa Cattolica. Ma io dico , perchè devi pensare che io scriva solo cazzate?E se talvolta le scrivo, dimmi dove e se ne discute. Si è fatto tardi, ciao ???
Io non penso che tu scriva solo cazzate, certo sul forum sinora non hai dato grandi esempi di lucidità di pensiero, però mi astengo dal fare deduzioni sulla qualità della tua cultura solo in base a questo. Per esempio dove hai parlato di medicina mi sembra che tu abbia scritto con competenza, io lì non intervengo perché non sono esperto in materia. Sulla fuffa religiosa invece mi ritengo molto esperto, e del resto è facilissimo diventare professori in questo campo. Qualunque farneticazione può essere spacciata per altissima filosofia teologica: anche l'ultimo dei minorati mentali può esprimersi al riguardo e produrre opere "degnissime". Quindi mi ci inserisco anch'io; non per produrre ulteriore merda, che ce n'è già a montagne, ma per spalarla (lavoro immane).

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 14021
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Papa Francesco: estrapolazione dal discorso sullo spirito santo

Messaggio Da marisella il Mer 15 Giu - 7:23

Minsky ha scritto:
marisella ha scritto:
Minsky, ma cio' non l'ho scritto io, è scritto sul Credo, poi anche sui libri del catechismo e su tanti altri libri, ma per altro basta che digiti cio' su Wiki e ti daranno tante spiegazioni. Per scrivere cio' i padri conciliari, i padri della Chiesa si sono anche menati e bastonati, e anche la plebe, la base della Cristologia fu gettata col concilio di Efeso (431)e quello di Nicea(451). Questi dicono che il Solo Dio crea tutto l'universo, poi Dio Padre genera(non crea, che vuoi da me?fai una mail al papa)Dio Figlio. Poi entra lo Spirito Santo e per Lui si usa il termine di processione, lo ha deciso Tertulliano , mica io, infatti si dice che procede dal Padre e dal Figlio,  e dal Figlio, che in latino si traduce Filioque, fu causa di dispute infinite perchè altri dicevano che procede dal Padre per mezzo del Figlio, ma alla fine fu deciso Filioque. Tutto qua. io sono stata stringata perchè se a qualcuno interessa si va ad informare, se a qualcuno non interessa è INUTILE CHE MI CONSUMO I POLPASTRELLI.Certo che scrivo tante cazzate anch'io, e chi lo nega, sarai ammirevole se ogni volta me lo farai notare, cosi' mi potro' correggere. Questo è il Credo, non ha logica. Ciao. che vuoi da me?Dillo al papa, che significa il Credo?
Lo hai scritto tu, che tu abbia copiato / dedotto da altre fonti lo so, questo non cambia che si tratti di idiozie basate sul nulla ideologico. Dal momento che tali farneticazioni - mi par di capire - le adotti e le prendi per buone, diventano anche tue idiozie.

marisella ha scritto:MInsky, basta che digiti sul web" Credo, spiegazioni ", e te ne danno tante, poi puoi essere piu' preciso e scrivi "creazione e generazione" e ti dicono la differenza, poi digiti "Processione dello Spirito Santo", e te lo spiegano. Forse è scritto pure sul Catechismo della Chiesa Cattolica. Ma io dico , perchè devi pensare che io scriva solo cazzate?E se talvolta le scrivo, dimmi dove e se ne discute. Si è fatto tardi, ciao ???
Io non penso che tu scriva solo cazzate, certo sul forum sinora non hai dato grandi esempi di lucidità di pensiero, però mi astengo dal fare deduzioni sulla qualità della tua cultura solo in base a questo. Per esempio dove hai parlato di medicina mi sembra che tu abbia scritto con competenza, io lì non intervengo perché non sono esperto in materia. Sulla fuffa religiosa invece mi ritengo molto esperto, e del resto è facilissimo diventare professori in questo campo. Qualunque farneticazione può essere spacciata per altissima filosofia teologica: anche l'ultimo dei minorati mentali può esprimersi al riguardo e produrre opere "degnissime". Quindi mi ci inserisco anch'io; non per produrre ulteriore merda, che ce n'è già a montagne, ma per spalarla (lavoro immane).
Ma tutti i cattolici recitano il Credo, durante la Messa, per chi non lo sa c'è il Messale, non è detto che crediamo a tutte le "farneticazioni", come tu dici, ci sforziamo di credere, i Padri della Chiesa si sono trovati di fronte a un Gesu' che faceva miracoli, e non sapevano come catagolarlo, Gesu' nei famosi capp 14-15-16-17 di Gv parla di un Consolatore che arrivera' dopo di lui, che è lo Spirito di Verita'. Quando i discepoli e la Madonna erano riuniti per la festivita' della Pentecoste, che è una festa ebraica, la festa della mietitura, 40 giorni dopo la Pasqua, scese lo Spirito Santo ( si deve scrivere maiuscolo perchè ha natura divina ed è persona divina. ). Quindi i Padri si sono trovati davanti queste Tre Persone divine e hanno cercato di comprendere e di sistemare cio' che era accaduto. S.Agostino ci racconta che era sulla spiaggia e vedeva un bambino che aveva fatto una buchetta, e con un secchiello vi versava dentro l'acqua del mare, gli chiese, il Santo, cosa facesse e il bimbo rispose che doveva mettere nella buchetta tutta l'acqua del mare, cosi' Agostino capi' che era la stessa cosa per la S.S. Trinita',impossibile a spiegarsi, solo la fede ci puo' fare capire, se chiediamo aiuto a Dio.Poi che queste siano un ammasso di idiozie, puo' darsi, gli ebrei e i musulmani inorridiscono dinanzi alla nostra teologia, direbbero solo "horresco referens" come scrive Virgilio. Io da almemo 20 anni non sto bene in salute, ma mi sono sentita molto aiutata da Dio e dalla Madonna, certo puoi dire suggestione dei pazzi.Non so. Forse fede.

marisella
-----------
-----------

Femminile Numero di messaggi : 805
Età : 36
Località : roma
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Papa Francesco: estrapolazione dal discorso sullo spirito santo

Messaggio Da matem il Mer 15 Giu - 7:53

Minsky ha scritto:
Armok ha scritto:Scusate, ma non ci credo.
Non può avere pronunciato questo discorso.

Ho controllato, credo siano le parole di Scalfari, non quelle del papa.
Sì, hai ragione. Devono essere i vaneggiamenti di Scalfari. L'articolo è redatto in modo confuso e non si distingue bene chi ha detto cosa: http://www.repubblica.it/cultura/2016/06/14/news/spirito_santo-141973595/
si credo che sia proprio così
quì sotto il discorso del Papa
PAPA FRANCESCO

MEDITAZIONE MATTUTINA NELLA CAPPELLA DELLA 
DOMUS SANCTAE MARTHAE

Perfetto sconosciuto

Lunedì, 9 maggio 2016

 
(da: L'Osservatore Romano, ed. quotidiana, Anno CLVI, n.105, 10/05/2016)
Un perfetto sconosciuto se non addirittura «un prigioniero di lusso»: ecco cos’è lo Spirito Santo per i molti cristiani ignari che è lui a «muovere la Chiesa», portandoci a Gesù, e a renderci «reali» e «non virtuali». L’incoraggiamento a riflettere sul ruolo centrale che ha lo Spirito Santo nella vita dei credenti, proprio nella settimana che precede la Pentecoste, è stato al centro dell’omelia di Papa Francesco durante la messa di lunedì mattina 9 maggio nella cappella della Casa Santa Marta.
All’inizio della celebrazione il Papa, indicando l’immagine di santa Luisa de Marillac collocata accanto all’altare, ha ricordato la ricorrenza della memoria liturgica. Ed è la prima volta che si celebra in questa data: dalla canonizzazione, avvenuta nel 1934, fino ad oggi era stata celebrata infatti il 15 marzo. Inoltre, ricorre anche l’anniversario della cerimonia di beatificazione della santa, svoltasi il 9 maggio 1920. Una giornata particolarmente importante, ha spiegato il Pontefice, perché Luisa de Marillac è la fondatrice delle Figlie della carità di San Vincenzo de Paoli, «le suore che lavorano e portano avanti» Casa Santa Marta. E così, ha aggiunto Francesco, «offrirò questa messa per le suore della casa».
Per la sua riflessione, nell’omelia, il Papa ha preso le mosse dal passo tratto dagli Atti degli apostoli (19, 1-8). Paolo incontra a Efeso alcuni discepoli che credevano in Gesù e fa loro questa domanda: «Avete ricevuto lo Spirito Santo, quando siete venuti alla fede?». E loro, dopo essersi guardati un po’ stupiti, gli hanno risposto: «Non abbiamo nemmeno sentito dire che esista uno Spirito Santo!». Dunque, ha fatto notare il Papa, «credevano in Gesù, erano discepoli buoni, ma neppure avevano sentito che esistesse lo Spirito Santo».
Paolo riprende subito il dialogo domandando quale battesimo avessero ricevuto. E i discepoli: «Quello di Giovanni». Così Paolo spiega loro che «quello era un battesimo di penitenza, di preparazione». Ascoltando Paolo, i discepoli di Efeso «si fecero battezzare nel nome del Signore Gesù». Si legge negli Atti: «E, non appena Paolo ebbe imposto loro le mani, discese su di loro lo Spirito Santo e si misero a parlare in lingue e a profetizzare». Dunque, ha spiegato il Papa, «è un cammino: il cammino di conversione, ma mancava il battesimo e poi l’imposizione delle mani, perché venisse lo Spirito Santo».
«Anche oggi accade lo stesso» ha affermato il Pontefice. «La maggioranza dei cristiani» sa poco o nulla sullo Spirito Santo, tanto da poter fare propria la risposta dei discepoli di Efeso a Paolo: «Non abbiamo sentito dire che esista uno Spirito Santo». E se noi domandiamo a tante brave persone: «chi è lo Spirito Santo per te?» e «cosa fa e dov’è lo Spirito Santo?», l’unica risposta sarà che è «la terza persona della Trinità». Esattamente come hanno imparato a catechismo. Certo, «sanno che il Padre ha creato il mondo, perché la creazione è attribuita al Padre». E sanno anche che «il Figlio è Gesù, che ci ha redento e ha dato la vita». Dunque «ti dicono tutto, ma poi», riguardo allo Spirito Santo, sanno che è sì «la terza persona della Trinità», ma se gli chiedi: «cosa fa?», ti rispondono che «è lì!». E «così si fermano i nostri cristiani».
«Lo Spirito Santo — ha spiegato Francesco — è quello che muove la Chiesa; è quello che lavora nella Chiesa, nei nostri cuori; è quello che fa di ogni cristiano una persona diversa dall’altra, ma da tutti insieme fa l’unità». Dunque, ha proseguito, lo Spirito Santo «è quello che porta avanti, spalanca le porte e ti invia a dare testimonianza di Gesù».
All’inizio della messa, ha ricordato il Pontefice, nell’antifona d’ingresso è stato detto: «Riceverete lo Spirito Santo e mi sarete testimoni in tutto il mondo». Ecco che «lo Spirito Santo è quello che ci muove a lodare Dio, ci muove a pregare: “Prega, in noi”». Lo Spirito Santo «è quello che è in noi e ci insegna a guardare il Padre e a dirgli: “Padre”». E così «ci libera da questa condizione di orfano nella quale lo spirito del mondo vuole portarci». Per tutte queste ragioni, ha spiegato, lo Spirito Santo «è tanto importante: è il protagonista della Chiesa viva: è quello che lavora nella Chiesa».
A questo punto, il Pontefice ha messo in guardia da un pericolo: «Quando non siamo all’altezza di questa missione dello Spirito Santo e non lo riceviamo così», si finisce per «ridurre la fede a una morale, a un’etica». E si pensa che adempiere a tutti i comandamenti sia abbastanza, «ma niente di più». E così ci diciamo: «questo si può fare, questo non si può fare; fino a qui sì, fino là no!», cadendo nella «casistica» e in «una morale fredda». Però, ha ricordato il Papa, «la vita cristiana non è un’etica: è un incontro con Gesù Cristo». E «chi mi porta a questo incontro con Gesù Cristo» è proprio lo Spirito Santo.
Così «noi, nella nostra vita, abbiamo nel nostro cuore lo Spirito Santo come un “prigioniero di lusso”: non lasciamo che ci spinga, non lasciamo che ci muova». Eppure «fa tutto, sa tutto, sa ricordarci cosa ha detto Gesù, sa spiegarci le cose di Gesù». C’è soltanto una cosa che «lo Spirito Santo non sa fare: cristiani da salotto. Questo non lo sa fare! Non sa fare “cristiani virtuali”, non virtuosi». Al contrario, «fa cristiani reali: lui prende la vita reale così com’è, con la profezia del leggere i segni dei tempi, e ci porta avanti così». Per questo «è il grande “prigioniero del nostro cuore” e noi diciamo che è la terza persona della Trinità e finiamo lì».
«Questa settimana — ha suggerito Francesco — ci farà bene riflettere su cosa fa lo Spirito Santo nella nostra vita». Per aiutare questo esame di coscienza il Pontefice ha proposto alcune domande dirette: «Mi ha insegnato la strada della libertà? L’ho imparata da lui? Ma che libertà? Quale libertà? Lo Spirito Santo, che è in me, mi spinge ad andare fuori: ho paura? Come è il mio coraggio, quello che mi dà lo Spirito Santo, per uscire da me stesso, per testimoniare Gesù? Come va la mia pazienza nelle prove? Perché anche la pazienza la dà lo Spirito Santo».
Proprio «in questa settimana di preparazione alla solennità di Pentecoste», il Papa ha invitato i cristiani a chiedersi se davvero credono allo Spirito Santo oppure per loro è solo «una parola». E «cerchiamo — ha esortato — di parlare con lui e dire: “Io so che tu sei nel mio cuore, che tu sei nel cuore della Chiesa, che tu porti avanti la Chiesa, che tu fai l’unità fra tutti noi, ma diversi tutti noi, nella diversità di tutti noi». L’invito è a «dirgli tutte queste cose e chiedere la grazia di imparare, ma praticamente, nella mia vita, cosa fa lui». È «la grazia della docilità a lui, essere docile allo Spirito Santo: questa settimana facciamo questo, pensiamo allo Spirito e parliamo con lui».
 





© Copyright - Libreria Editrice Vaticana

matem
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 427
Località : salerno
Occupazione/Hobby : ex insegnante -lettura libri sulla religione cristiana-collezionista di oggetti storici
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Papa Francesco: estrapolazione dal discorso sullo spirito santo

Messaggio Da Armok il Mer 15 Giu - 8:24

S.Agostino ci racconta che era sulla spiaggia e vedeva un bambino che aveva fatto una buchetta, e con un secchiello vi versava dentro l'acqua del mare, gli chiese, il Santo, cosa facesse e il bimbo rispose che doveva mettere nella buchetta tutta l'acqua del mare, cosi' Agostino capi' che era la stessa cosa per la S.S. Trinita',impossibile a spiegarsi


Tempo fa, discussi su facebook - in maniera devo dire non costruttiva - con un credente che amava ripetere la metafora del secchio d'acqua e del mare ogni volta che gli veniva esposta una delle contraddizioni interne del cristianesimo.

C'è un'osservazione che ci tengo a fare.

Si può sapere qualcosa del mare, usando un secchio per misurarlo?

Assolutamente si, si possono sapere molte cose. Basta anche meno di un secchio, basta anche un ditale.

Si può sapere che l'acqua del mare:

- è bagnata
- evapora
- è trasparente
- è salata
- non si può bere


Ora, questo è sufficiente a misurare il mare ( che in questa metafora è "l'esistente", non necessariamente il dio cristiano ) ? 

No, però ci ha fornito dei dati utili e verificabili a riguardo.


Ora, la chiesa cattolica cosa ha detto riguardo al mare ( all'esistente ) in passato?

- è dolce
- è vischioso
- brucia
- è rosso striato di verde
- bevine a volontà che fa bene


Ora, magari io non potrò conoscere il mare per intero usando un secchio, ma mi basta un ditale per capire che quelle scritte sopra sono sciocchezze.


La chiesa cattolica cosa ha detto, per mezzo dei santi e dei teologi del passato?

Che il sole gira attorno alla terra. Che la peste è causata dall'umana iniquità e da vapori venefici portati dal vento. Che i gatti neri sono l'incarnazione dei demoni e vanno eliminati ( tra l'altro questa è stata - poco o tanto non lo so -una delle concause che hanno portato all'epidemia di peste ). Che l'igiene del corpo è un peccato e una cosa sbagliata ( altra cosa che ha portato alla peste ).


Ora, l'esistente sarà pure troppo grande per essere compreso dalle menti umane ma mi pare accertato e verificato che la CC, sul suddetto esistente, ha sparato una sciocchezza dopo l'altra ( e quel che è peggio, hanno imposto tali sciocchezze come verità rivelate, con le armi ).

E questo dovrebbe, per qualsiasi persona di buon senso, annullarne la credibilità.

Anche in senso teologico e filosofico. Poichè se io baso la mia metafisica su premesse materiali che si rivelano errate, le mie conclusioni metafisiche passano da "non provabili" a "provate false".


----

Esempio metaforico:

diciamo che la metafisica sia come la parte finale di una torre che scompare tra le nubi e non si può vedere. Quindi è inverificabile, non possiamo dire se sia reale o no.

Se tuttavia le basi di quella metafisica appartengono al mondo materiale, che è verificabile, si può falsificare quella metafisica nel momento in cui si falsificano ( provano false ) le basi.

E' come una torre la cui base è stata demolita: non mi puoi venire a dire che prosegue in alto tra le nubi, se le sue fondamenta sono qui davanti a me in macerie.

Quali erano le fondamenta del cristianesimo cattolico? Di concetti fondamentali ne ha molti, ma tra questi notiamo il geocentrismo ( terra come centro dell'universo e delle sfere celesti ), il finalismo dell'universo ( mondo come teatro della battaglia tra Bene e Male ), il creazionismo e la caduta ( ogni specie creata così com'è, e poi decaduta dopo il peccato originale ).

Questi concetti sono stati falsificati, provati falsi al di la di ogni ragionevole dubbio ( resta chi dubita in maniera irragionevole, ovvio ). Le fondamenta della teologia cristiana, mai provate, giacciono ora in macerie di fronte a tutti. 

Solo con una suprema sospensione del giudizio si può ancora credere che esse sostengano una torre che si alzi sino al paradiso.

Armok
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 604
Età : 30
Località : Veneto
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 27.06.15

Tornare in alto Andare in basso

Re: Papa Francesco: estrapolazione dal discorso sullo spirito santo

Messaggio Da Minsky il Mer 15 Giu - 9:45

marisella ha scritto:
Ma tutti i cattolici recitano il Credo, durante la Messa, per chi non lo sa c'è il Messale, non è detto che crediamo a tutte le "farneticazioni", come tu dici, ci sforziamo di credere, i Padri della Chiesa si sono trovati di fronte a un Gesu' che faceva miracoli, e non sapevano come catagolarlo, Gesu' nei famosi capp 14-15-16-17 di Gv parla di un Consolatore che arrivera' dopo di lui, che è lo Spirito di Verita'. Quando i discepoli e la Madonna erano riuniti per la festivita' della Pentecoste, che è una festa ebraica, la festa della mietitura, 40 giorni dopo la Pasqua, scese lo Spirito Santo ( si deve scrivere maiuscolo perchè ha natura divina ed è persona divina. ). Quindi i Padri si sono trovati davanti queste Tre Persone divine e hanno cercato di comprendere e di sistemare cio' che era accaduto. S.Agostino ci racconta che era sulla spiaggia e vedeva un bambino che aveva fatto una buchetta, e con un secchiello vi versava dentro l'acqua del mare, gli chiese, il Santo, cosa facesse e il bimbo rispose che doveva mettere nella buchetta tutta l'acqua del mare, cosi' Agostino capi' che era la stessa cosa per la S.S. Trinita',impossibile a spiegarsi, solo la fede ci puo' fare capire, se chiediamo aiuto a Dio.Poi che queste siano un ammasso di idiozie, puo' darsi, gli ebrei e i musulmani inorridiscono dinanzi alla nostra teologia, direbbero solo "horresco referens" come scrive Virgilio. Io da almemo 20 anni non sto bene in salute, ma mi sono sentita molto aiutata da Dio e dalla Madonna, certo puoi dire suggestione dei pazzi.Non so. Forse fede.
Mi spiace sinceramente per la tua infermità. Spero che non sia grave e ti auguro di rimetterti al più presto in buona salute.
Di quello che hai detto qui sopra, vorrei sottolineare un passaggio: «...ci sforziamo di credere». In effetti sono convinto che occorra una volontà perversa per riuscire a credere in ciò che il buon senso, la ragione e l'evidenza della realtà ci mostrano essere delle palesi allucinazioni o vaneggiamenti.
Permettimi di darti un suggerimento. Prova a riflettere un attimo su questo punto. Perché occorre sforzarsi di credere? Chi te lo fa fare? Che vantaggi ne ricavi? Davvero ti fa star meglio? Non sarebbe preferibile attenersi a principi costruiti sulla ragione e sull'etica umana?

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 14021
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Papa Francesco: estrapolazione dal discorso sullo spirito santo

Messaggio Da Minsky il Mer 15 Giu - 9:48

matem ha scritto:[...]
«...pensiamo allo Spirito e parliamo con lui»: degna conclusione di un delirio da ubriaco. Una bella seduta spiritica e facciamo due chiacchiere con il fantasma del nonno Italo.

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 14021
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Papa Francesco: estrapolazione dal discorso sullo spirito santo

Messaggio Da Minsky il Mer 15 Giu - 9:51

Armok ha scritto:[...]
quoto.. good post Solidissimi argomenti! applaudi

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 14021
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Papa Francesco: estrapolazione dal discorso sullo spirito santo

Messaggio Da Armok il Mer 15 Giu - 9:58

Perché occorre sforzarsi di credere? Chi te lo fa fare? Che vantaggi ne ricavi? Davvero ti fa star meglio? Non sarebbe preferibile attenersi a principi costruiti sulla ragione e sull'etica umana?


La questione non è se credere e aderire ai dettami del culto porti o meno dei vantaggi.
La questione è se questa roba sia vera oppure no.

Se io ritenessi che nell'aldilà mi attende una camera di tortura eterna a meno che non segua un certo set di regole, le seguirei anche se questo trasformasse la mia vita in un tormento. Sarebbe il male minore.


E, senza offesa, credo lo farebbe anche il 99,99% degli atei.

Perchè, a parole, si può anche raccontare che, legati su una sedia di fronte al maniaco torturatore si griderebbe " Dai coglione, spezzami un'altro osso! Tutto qui?!? "

Ma nella realtà, tutti quanti gli diremmo tutto quello che vuole sentirsi dire purchè si fermi.

Armok
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 604
Età : 30
Località : Veneto
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 27.06.15

Tornare in alto Andare in basso

Re: Papa Francesco: estrapolazione dal discorso sullo spirito santo

Messaggio Da Minsky il Mer 15 Giu - 10:03

Armok ha scritto:
Perché occorre sforzarsi di credere? Chi te lo fa fare? Che vantaggi ne ricavi? Davvero ti fa star meglio? Non sarebbe preferibile attenersi a principi costruiti sulla ragione e sull'etica umana?


La questione non è se credere e aderire ai dettami del culto porti o meno dei vantaggi.
La questione è se questa roba sia vera oppure no.

Se io ritenessi che nell'aldilà mi attende una camera di tortura eterna a meno che non segua un certo set di regole, le seguirei anche se questo trasformasse la mia vita in un tormento. Sarebbe il male minore.


E, senza offesa, credo lo farebbe anche il 99,99% degli atei.

Perchè, a parole, si può anche raccontare che, legati su una sedia di fronte al maniaco torturatore si griderebbe " Dai coglione, spezzami un'altro osso! Tutto qui?!? "

Ma nella realtà, tutti quanti gli diremmo tutto quello che vuole sentirsi dire purchè si fermi.
Io penso che la tortura vera sia questa costrizione a credere. È una cosa terribile. Le mie sono ovviamente domande retoriche.

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 14021
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Papa Francesco: estrapolazione dal discorso sullo spirito santo

Messaggio Da Armok il Mer 15 Giu - 10:08

Guarda...

con tutto il rispetto per la dignità intellettuale, il senso di costrizione ed umiliazione, il bisogno di libertà del pensiero ecc.

Ma tu, onestamente, metteresti sullo stesso piano la tortura fisica e la costrizione ideologico / spirituale?

Perchè - secondo me almeno - il peggio che si possa subire non è essere costretti a credere in qualcosa, a comportarsi in un certo modo, a umiliarsi, a seguire regole assurde ecc.


Secondo me il peggio che ti possa succedere e che qualcuno ti asporti i genitali con delle pinze roventi. Poi, sarò materialista.

Armok
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 604
Età : 30
Località : Veneto
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 27.06.15

Tornare in alto Andare in basso

Re: Papa Francesco: estrapolazione dal discorso sullo spirito santo

Messaggio Da Minsky il Mer 15 Giu - 10:25

Armok ha scritto:Guarda...

con tutto il rispetto per la dignità intellettuale, il senso di costrizione ed umiliazione, il bisogno di libertà del pensiero ecc.

Ma tu, onestamente, metteresti sullo stesso piano la tortura fisica e la costrizione ideologico / spirituale?

Perchè - secondo me almeno - il peggio che si possa subire non è essere costretti a credere in qualcosa, a comportarsi in un certo modo, a umiliarsi, a seguire regole assurde ecc.


Secondo me il peggio che ti possa succedere e che qualcuno ti asporti i genitali con delle pinze roventi. Poi, sarò materialista.
Sì, sono ovviamente d'accordo con te, però sono esistiti eroi che non hanno ceduto alle più terrificanti torture mantenendo la propria integrità di pensiero. E sono stati anche relativamente tanti, e dobbiamo a loro, in buona parte, il progresso civile dell'umanità. E, se ci pensi, chiunque sia disposto a combattere per una causa che ritiene giusta, è pronto a sacrificare qualcosa, spesso anche la vita, per il suo ideale.
Comunque, la costrizione alla credenza religiosa non si esaurisce nella rinuncia alla libertà di pensiero. Se hai occasione di dover presenziare ad un matrimonio o altra celebrazione in chiesa (io da molti anni rifiuto ormai di metterci piede e aspetto fuori), osserva attentamente il prete. Guarda il suo sorriso sornione, come ride sotto i baffi alla vista di tanta gente costretta a buttare via una domenica di bel tempo per stare lì nello squallido edificio a rompersi i marroni. Ascolta quello che dice, il tono che usa, le parole. Lui sta godendo di vedere tante persone in suo potere, anche se solo per un paio d'ore, obbligate a stare li a fare delle mossette idiote e a recitare litanie senza senso mentre gesticola come un mago ebete. Il prete gongola quando distribuisce le croste di pane, sa che quel gesto indica la sottomissione ideologica ad una cazzata bestiale degna di una tribù di cannibali. Esamina tutto questo, se ne hai l'occasione (non ci andare apposta!), e capirai meglio molte cose. Che peraltro tutto mi indica che tu sappia già. Ma l'ammaestramento vale per chiunque legga!

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 14021
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Papa Francesco: estrapolazione dal discorso sullo spirito santo

Messaggio Da marisella il Mer 15 Giu - 18:05

Minsky ha scritto:
marisella ha scritto:
Ma tutti i cattolici recitano il Credo, durante la Messa, per chi non lo sa c'è il Messale, non è detto che crediamo a tutte le "farneticazioni", come tu dici, ci sforziamo di credere, i Padri della Chiesa si sono trovati di fronte a un Gesu' che faceva miracoli, e non sapevano come catagolarlo, Gesu' nei famosi capp 14-15-16-17 di Gv parla di un Consolatore che arrivera' dopo di lui, che è lo Spirito di Verita'. Quando i discepoli e la Madonna erano riuniti per la festivita' della Pentecoste, che è una festa ebraica, la festa della mietitura, 40 giorni dopo la Pasqua, scese lo Spirito Santo ( si deve scrivere maiuscolo perchè ha natura divina ed è persona divina. ). Quindi i Padri si sono trovati davanti queste Tre Persone divine e hanno cercato di comprendere e di sistemare cio' che era accaduto. S.Agostino ci racconta che era sulla spiaggia e vedeva un bambino che aveva fatto una buchetta, e con un secchiello vi versava dentro l'acqua del mare, gli chiese, il Santo, cosa facesse e il bimbo rispose che doveva mettere nella buchetta tutta l'acqua del mare, cosi' Agostino capi' che era la stessa cosa per la S.S. Trinita',impossibile a spiegarsi, solo la fede ci puo' fare capire, se chiediamo aiuto a Dio.Poi che queste siano un ammasso di idiozie, puo' darsi, gli ebrei e i musulmani inorridiscono dinanzi alla nostra teologia, direbbero solo "horresco referens" come scrive Virgilio. Io da almemo 20 anni non sto bene in salute, ma mi sono sentita molto aiutata da Dio e dalla Madonna, certo puoi dire suggestione dei pazzi.Non so. Forse fede.
Mi spiace sinceramente per la tua infermità. Spero che non sia grave e ti auguro di rimetterti al più presto in buona salute.
Di quello che hai detto qui sopra, vorrei sottolineare un passaggio: «...ci sforziamo di credere». In effetti sono convinto che occorra una volontà perversa per riuscire a credere in ciò che il buon senso, la ragione e l'evidenza della realtà ci mostrano essere delle palesi allucinazioni o vaneggiamenti.
Permettimi di darti un suggerimento. Prova a riflettere un attimo su questo punto. Perché occorre sforzarsi di credere? Chi te lo fa fare? Che vantaggi ne ricavi? Davvero ti fa star meglio? Non sarebbe preferibile attenersi a principi costruiti sulla ragione e sull'etica umana?
Minsky, tu trascuri il concetto del "vantaggio".Io parlo con te perche' tu, in fondo, nonostante tante reprimende, mi diverti.Dunque, le persone non -atee hanno avuto dei vantaggi da questa religione, e si sforzano di credere ai dogmi, e basta, non c'è nessuna spiegazione razionale. Io ero quasi moribonda e è arrivata una gentile sig.ra cattolica in ospedale, e mi ha regalato un' ennesima coroncina con le ennesime istruzioni per il Rosario, e man mano io mi sono sentita meglio. Certo, in medicina i miglioramenti vi sono sempre, e tu , mi dirai, li attribuisci alla Madonna?E perchè no?E' lei la piu' potente in cielo dopo Dio Onnipotente, è la madre. Quando nell'antica Palestina c'era un pranzo, Davide metteva Betsabea in un posto qualunque, ma Salomone faceva sedere la madre sempre alla sua destra, anche Gesu' ubbidi' alla madre e tramuto' l'acqua in vino alle nozze di Cana.Io ho ricevuto un vantaggio, senno' non starei manco qui a parlarne.Siamo tutti interessati? Eh, si', discendiamo dall'Impero di Roma, vogliamo vedere i frutti. Ciao.

marisella
-----------
-----------

Femminile Numero di messaggi : 805
Età : 36
Località : roma
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Papa Francesco: estrapolazione dal discorso sullo spirito santo

Messaggio Da Armok il Mer 15 Giu - 18:30

Effettivamente la convinzione e la risposta mentale / emotiva aiutano a riprendersi ma questo non implica che vi sia qualcosa di soprannaturale dietro.
Pure io mi sono ripreso più velocemente dagli infortuni innalzando preghiere a Satana e agli Dei dell'inferno.

Armok
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 604
Età : 30
Località : Veneto
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 27.06.15

Tornare in alto Andare in basso

Re: Papa Francesco: estrapolazione dal discorso sullo spirito santo

Messaggio Da Minsky il Mer 15 Giu - 19:41

marisella ha scritto:
Minsky, tu trascuri il concetto del "vantaggio".Io parlo con te perche' tu, in fondo, nonostante tante reprimende, mi diverti.Dunque, le persone non -atee hanno avuto dei vantaggi da questa religione, e si sforzano di credere ai dogmi, e basta, non c'è nessuna spiegazione razionale. Io ero quasi moribonda e è arrivata una gentile sig.ra cattolica in ospedale, e mi ha regalato un' ennesima coroncina con le ennesime istruzioni per il Rosario, e man mano io mi sono sentita meglio. Certo, in medicina i miglioramenti vi sono sempre, e tu , mi dirai, li attribuisci alla Madonna?E perchè no?E' lei la piu' potente in cielo dopo Dio Onnipotente, è la madre. Quando nell'antica Palestina c'era un pranzo, Davide metteva Betsabea in un posto qualunque, ma Salomone faceva sedere la madre sempre alla sua destra, anche Gesu' ubbidi' alla madre e tramuto' l'acqua in vino alle nozze di Cana.Io ho ricevuto un vantaggio, senno' non starei manco qui a parlarne.Siamo tutti interessati? Eh, si', discendiamo dall'Impero di Roma, vogliamo vedere i frutti. Ciao.
Ah, ecco. Quindi è stata la Madonna a guarirti. E meno male che studi medicina, e per quanto ne posso capire, non sei nemmeno una capra in materia. Comunque sappi che Goku è il più potente Saiyan, il vero il difensore del genere umano. Molto più potente della madonna, nemmeno da paragonare.

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 14021
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 3 1, 2, 3  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum