Papa Francesco: estrapolazione dal discorso sullo spirito santo

Pagina 3 di 3 Precedente  1, 2, 3

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Papa Francesco: estrapolazione dal discorso sullo spirito santo

Messaggio Da Rasputin il Mer 22 Giu - 19:54

Armok ha scritto:Effettivamente la convinzione e la risposta mentale / emotiva aiutano a riprendersi ma questo non implica che vi sia qualcosa di soprannaturale dietro.
Pure io mi sono ripreso più velocemente dagli infortuni innalzando preghiere a Satana e agli Dei dell'inferno.

Effetto placebo, funziona su tutto quanto dipende dal sistema immunitario e/o neurale.

_________________
Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)



Daremo fuoco a queste stanze prima che sia Natale

Demokratie hat nichts mit Freiheit, Menschenrechten oder Meinungsfreiheit zu tun. Es ist einfach nur die Herrschaft der Mehrheit.
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 51158
Età : 57
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante-libido post eroina amplificata da alcol e anfetamine
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Papa Francesco: estrapolazione dal discorso sullo spirito santo

Messaggio Da Rasputin il Mer 22 Giu - 19:58

marisella ha scritto:
[...]e io dico, ma guarda, chissa' chi è che mi protegge.Ho anche la catenina con la Madonna miracolosa al collo.

Quindi quando attraversi la strada non hai bisogno di guardare a sx e dx, no?

_________________
Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)



Daremo fuoco a queste stanze prima che sia Natale

Demokratie hat nichts mit Freiheit, Menschenrechten oder Meinungsfreiheit zu tun. Es ist einfach nur die Herrschaft der Mehrheit.
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 51158
Età : 57
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante-libido post eroina amplificata da alcol e anfetamine
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Papa Francesco: estrapolazione dal discorso sullo spirito santo

Messaggio Da Armok il Gio 23 Giu - 3:27

Se la fede si deve apprendere, come si apprendono i logaritmi, si chiama lavaggio del cervello, e può essere indotto da altri, da se stessi o entrambe le cose.

E del resto, se devi obbligare la tua mente a credere qualcosa di indimostrato, è chiaro che questo qualcosa manca di sostanza. Nessuno deve "imparare a credere" che il sole sorga ad est.

Oltre a questo, ogni fede o idea si può inculcare nella propria mente in questa maniera. Nessuna valida ragione per scegliere il cristianesimo al posto dell'islam o del buddismo.

A parte l'essere nati in un paese a prevalenza cristiana.


PS c'è una fondamentale differenza tra la fede e la matematica comunque. La matematica la applichi al mondo reale e funziona, sempre.

La fede invece non funziona. E' inutile dire "ma funziona invece": non è vero, non funziona. Non in maniera verificabile. Un'applicazione della matematica al mondo materiale ( ovvero: fisica ) funziona sempre alla stessa maniera, anche ripetendo l'esperimento cento volte.

Al contrario nessun prete, mistico o santone ha mai potuto produrre un risultato verificabile e ripetibile con la preghiera. Mai.
avatar
Armok
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 610
Età : 31
Località : Veneto
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 27.06.15

Tornare in alto Andare in basso

Re: Papa Francesco: estrapolazione dal discorso sullo spirito santo

Messaggio Da primaverino il Gio 23 Giu - 8:05

Armok ha scritto:
[...]
Al contrario nessun prete, mistico o santone ha mai potuto produrre un risultato verificabile e ripetibile con la preghiera. Mai.

Chiaro. La fede rimane fatto intimo, personale e del tutto soggettivo; la matematica, una volta dati i presupposti è fatto oggettivo.
avatar
primaverino
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4755
Età : 53
Località : variabile
Occupazione/Hobby : sedentario
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Papa Francesco: estrapolazione dal discorso sullo spirito santo

Messaggio Da marisella il Gio 23 Giu - 8:17

Minsky ha scritto:
marisella ha scritto:
Non generato, creato, solo il Figlio è generato dal Padre. diffidente
Con la moglie di un altro però. Bell'esempio, se poi si vuole predicare di castità e morigeratezza... non trovi?
La Madonna era Vergine e Sposa.Doveva essere sposata, sistemata, altrimenti sarebbe incorsa in guai seri, Gesu' doveva avere una famiglia, senno' non pteva essere accettato al tempio per leggere le Scritture.

Senti, ho perso il topic dove ognuno poteva dare consigli per sfoltire , o comunque modificare, il forum, Ma il reparto poesia e letteratura non c'è? Ti ho sentito dire qualche tempo fa che i poeti sono pazzi totali ( tutti quanti insomma, tu no?). Se uno scrive una bella poesia dove la mette? diffidente noo ??? triste triste triste
avatar
marisella
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1292
Località : sasso marconi
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Papa Francesco: estrapolazione dal discorso sullo spirito santo

Messaggio Da marisella il Gio 23 Giu - 10:51

Rasputin ha scritto:
marisella ha scritto:
[...]e io dico, ma guarda, chissa' chi è che mi protegge.Ho anche la catenina con la Madonna miracolosa al collo.

Quindi quando attraversi la strada non hai bisogno di guardare a sx e dx, no?
Scherzi?Io guardo sempre, ma come ho detto qualche post fa, a volte sento come una voce interiore che mi dice di rallentare di fermarmi. Non so perchè a Roma nelle circonvallazioni,tangenziali,tutti devono correre come dannati senno' sono fessi, non si vogliono fare scappare il semaforo verde, chissa' che devono fare, e io lo so quanto sono stronzi,una volta a piedi una voce interiore mi dice di rallentare ma era verde e io potevo passare ma rallento e mi arriva un bus a 3000 km /h a 1 cm dal viso, che arrivava dal nord della circonvallazione, voleva prendere tutta l'onda verde, e se capitava rosso voleva prendere pure l'onda rossa, e io ancora ricordo il vento del bus sulla faccia. Ho la medaglietta miracolosa ma io guardo sempre.Ma è tempo di mare e di solstizio, io tornata in spiaggia. diffidente noo noo ??? ??? triste triste
avatar
marisella
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1292
Località : sasso marconi
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Papa Francesco: estrapolazione dal discorso sullo spirito santo

Messaggio Da Minsky il Sab 25 Giu - 14:33

marisella ha scritto:
Minsky ha scritto:
marisella ha scritto:
Non generato, creato, solo il Figlio è generato dal Padre. diffidente
Con la moglie di un altro però. Bell'esempio, se poi si vuole predicare di castità e morigeratezza... non trovi?
La Madonna era Vergine e Sposa.Doveva essere sposata, sistemata, altrimenti sarebbe incorsa in guai seri, Gesu' doveva avere una famiglia, senno' non pteva essere accettato al tempio per leggere le Scritture.

Macché vergine. È una sciocchezza inventata a posteriori. Maria rimase incinta giovanissima, nel corso del rito della bià. Questo rito aveva il significato di sancire il fidanzamento, e consisteva in un breve rapporto sessuale: inserimento del glande nella vagina per provocare la fuoruscita di sangue verginale, che veniva così raccolto in uno speciale lenzuolo conservato poi come prova (della preesistente verginità) dai genitori della fanciulla. Dopo tale rito era proibito al fidanzato avere rapporti con la fidanzata fino al matrimonio. Pertanto, la definizione di vergine nel diritto ebraico non è come quella assunta nella concezione moderna. "Vergine" non significava "illibata": significava solo ragazza in età puberale (12-13 anni). Il periodo di verginità durava sei mesi e andava in linea di massima da 12 anni di età a 12 anni e mezzo. Questo è il periodo in cui si raccoglieva il sangue verginale. Dopo tale periodo, in genere la verginità imenea tende a "svanire" spontaneamente, e ne può rimanere un po' solo nelle donne illibate, e i casi di fuoriuscita di sangue verginale sono sempre più rari man mano che procede lo sviluppo. Ecco il motivo del rito da effettuare giusto a quell'età, per certificare lo stato verginale. Ma come dovresti sapere benissimo, può bastare un'emissione seminale all'imbocco della vagina per determinare la fecondazione. Perciò è facile immaginare che a Giuseppe sia "scappato" uno schizzo, e voilà, frittata fatta.
A questo punto, Giuseppe non poteva fare altro che riconoscere la paternità. La storia dell'inseminazione miracolosa da parte dello spirito santo con l'angelo che va ad annunciarlo non sta in piedi non solo perché è una stronzata, ma anche perché nell'ebraismo non sono accettati concepimenti miracolosi di alcun genere: una donna incinta non può vantare di essere stata ingravidata miracolosamente senza un padre. In tale caso, dato che erano solo fidanzati, Giuseppe non avrebbe potuto nemmeno portarla dal Cohen ha Gadol per farle bere le "acque amare" a motivo del sospetto, perché ciò è possibile solo dopo il matrimonio. Se Giuseppe avesse lasciato Maria, riconoscendo che il figlio era suo, sarebbe incorso nella punizione delle 39 frustate per il fatto di aver avuto rapporti con lei prima del matrimonio. Se invece l'avesse lasciata senza riconoscere il figlio come suo, lei sarebbe stata considerata come adultera ed il figlio mamzer (bastardo). Maria in questo caso non sarebbe stata assoggettata alla pena di morte (non per lapidazione come si crede comunemente: per le adultere era previsto lo strangolamento) perché sarebbero mancati i testimoni e un avvertimento da parte del Sinedrio per una precedente trasgressione. Le sarebbe solo rimasta una cattiva reputazione, e a Giuseppe sarebbe stato proibito sposarla (non gli conveniva... quando la trovava più una ragazzina fresca e appetitosa un vecchio porco bavoso pedofilo come lui?).
Comunque, se Giuseppe si fidanzò con Maria di 12 anni di età col rito della bià, avrebbe potuto avere dei grossi problemi nel dimostrare che il figlio non era suo. In caso di ripudio, Giuseppe avrebbe dovuto dare l'atto di divorzio a Maria. Una donna divorziata poteva benissimo risposarsi, tranne che con un cohen al quale sono proibite le divorziate. Non c'era altra possibilità dignitosa e indolore, per entrambi, che Giuseppe riconoscesse la paternità e procedesse a sposare Maria. Tutto il resto è invenzione posteriore e creata ad hoc, in spregio ad ogni plausibilità storica.

marisella ha scritto:Senti, ho perso il topic dove ognuno poteva dare consigli per sfoltire , o comunque modificare, il forum, Ma il reparto poesia e letteratura non c'è? Ti ho sentito dire qualche tempo fa che i poeti sono pazzi totali ( tutti quanti insomma, tu no?). Se uno scrive una bella poesia dove la mette? diffidente noo ??? triste triste triste
Di norma non accettiamo consigli per "sfoltire" o "modificare" il forum. Puoi dare tutti i consigli che vuoi ma ben difficilmente saranno presi in considerazione.

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 16145
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Papa Francesco: estrapolazione dal discorso sullo spirito santo

Messaggio Da marisella il Gio 25 Mag - 10:02

Minsky ha scritto:
marisella ha scritto:
Minsky ha scritto:
marisella ha scritto:
Non generato, creato, solo il Figlio è generato dal Padre. diffidente
Con la moglie di un altro però. Bell'esempio, se poi si vuole predicare di castità e morigeratezza... non trovi?
La Madonna era Vergine e Sposa.Doveva essere sposata, sistemata, altrimenti sarebbe incorsa in guai seri, Gesu' doveva avere una famiglia, senno' non pteva essere accettato al tempio per leggere le Scritture.

Macché vergine. È una sciocchezza inventata a posteriori. Maria rimase incinta giovanissima, nel corso del rito della bià. Questo rito aveva il significato di sancire il fidanzamento, e consisteva in un breve rapporto sessuale: inserimento del glande nella vagina per provocare la fuoruscita di sangue verginale, che veniva così raccolto in uno speciale lenzuolo conservato poi come prova (della preesistente verginità) dai genitori della fanciulla. Dopo tale rito era proibito al fidanzato avere rapporti con la fidanzata fino al matrimonio. Pertanto, la definizione di vergine nel diritto ebraico non è come quella assunta nella concezione moderna. "Vergine" non significava "illibata": significava solo ragazza in età puberale (12-13 anni). Il periodo di verginità durava sei mesi e andava in linea di massima da 12 anni di età a 12 anni e mezzo. Questo è il periodo in cui si raccoglieva il sangue verginale. Dopo tale periodo, in genere la verginità imenea tende a "svanire" spontaneamente, e ne può rimanere un po' solo nelle donne illibate, e i casi di fuoriuscita di sangue verginale sono sempre più rari man mano che procede lo sviluppo. Ecco il motivo del rito da effettuare giusto a quell'età, per certificare lo stato verginale. Ma come dovresti sapere benissimo, può bastare un'emissione seminale all'imbocco della vagina per determinare la fecondazione. Perciò è facile immaginare che a Giuseppe sia "scappato" uno schizzo, e voilà, frittata fatta.
A questo punto, Giuseppe non poteva fare altro che riconoscere la paternità. La storia dell'inseminazione miracolosa da parte dello spirito santo con l'angelo che va ad annunciarlo non sta in piedi non solo perché è una stronzata, ma anche perché nell'ebraismo non sono accettati concepimenti miracolosi di alcun genere: una donna incinta non può vantare di essere stata ingravidata miracolosamente senza un padre. In tale caso, dato che erano solo fidanzati, Giuseppe non avrebbe potuto nemmeno portarla dal Cohen ha Gadol per farle bere le "acque amare" a motivo del sospetto, perché ciò è possibile solo dopo il matrimonio. Se Giuseppe avesse lasciato Maria, riconoscendo che il figlio era suo, sarebbe incorso nella punizione delle 39 frustate per il fatto di aver avuto rapporti con lei prima del matrimonio. Se invece l'avesse lasciata senza riconoscere il figlio come suo, lei sarebbe stata considerata come adultera ed il figlio mamzer (bastardo). Maria in questo caso non sarebbe stata assoggettata alla pena di morte (non per lapidazione come si crede comunemente: per le adultere era previsto lo strangolamento) perché sarebbero mancati i testimoni e un avvertimento da parte del Sinedrio per una precedente trasgressione. Le sarebbe solo rimasta una cattiva reputazione, e a Giuseppe sarebbe stato proibito sposarla (non gli conveniva... quando la trovava più una ragazzina fresca e appetitosa un vecchio porco bavoso pedofilo come lui?).
Comunque, se Giuseppe si fidanzò con Maria di 12 anni di età col rito della bià, avrebbe potuto avere dei grossi problemi nel dimostrare che il figlio non era suo. In caso di ripudio, Giuseppe avrebbe dovuto dare l'atto di divorzio a Maria. Una donna divorziata poteva benissimo risposarsi, tranne che con un cohen al quale sono proibite le divorziate. Non c'era altra possibilità dignitosa e indolore, per entrambi, che Giuseppe riconoscesse la paternità e procedesse a sposare Maria. Tutto il resto è invenzione posteriore e creata ad hoc, in spregio ad ogni plausibilità storica.

marisella ha scritto:Senti, ho perso il topic dove ognuno poteva dare consigli per sfoltire , o comunque modificare, il forum, Ma il reparto poesia e letteratura non c'è? Ti ho sentito dire qualche tempo fa che i poeti sono pazzi totali ( tutti quanti insomma, tu no?). Se uno scrive una bella poesia dove la mette? diffidente noo ??? triste triste triste
Di norma non accettiamo consigli per "sfoltire" o "modificare" il forum. Puoi dare tutti i consigli che vuoi ma ben difficilmente saranno presi in considerazione.
Caro Minsky,
io questo post del "rito della bià" lo scorso anno non lo lessi, forse sarò andata alla spiaggia, oppure non lo ricordo, cominciavo a non stare troppo bene. Ho cercato questo rito sul web, non ho trovato niente. Certo si sposavano molto presto, la vita media era di 29 anni, come ai tempi dell'antica Roma o come all'inizio del secolo scorso, Pasteur aveva visto i microbi, aveva inventato i vaccini, ma non sapeva ucciderli, dovremo aspettare Fleming, Chain, Florey, Wacksman per gli antibiotici. Certo il sangue verginale "man mano scompare" (carina come definizione), dell'imene restano le caruncole mirtiformi, così chiamate perchè il mirto era pianta sacra a Venere.
Non credo che la Madonna sia stata contaminata da un uomo, ella è ora troppo potente presso Dio, è la Madre, lo dice anche Dante, che chi vuol grazia e a lei non s'appella, sua disianza vuol volar senz'ali.

Per Rasp: a me non mi ci mettere in mezzo agli altri ( a loro conviene, a loro non conviene), io sono unica e la penso come dico io, non come dicono gli altri.
 Ho un parente protestante che ha passato quasi tutta la vita a contestare la verginità di Maria, con un accanimento davvero degno di miglior causa.
 La Madonna è in ogni modo una figura di grande consolazione per i sofferenti, ricordo che quando Maria la Cattolica (o la Sanguinaria), figlia di Enrico IV e di Caterina d' Aragona, stava per morire, di cancro all'utero, chiese alla sorellastra Elisabetta I, figlia di Enrico IV e di Anna Bolena, di lasciare al popolo il culto della Madonna, Elisabetta I non volle- ora sono sepolte tutte e tre nella stessa cripta di Westminster, a lato Maria la Cattolica, al centro col baldacchino e il nasone Elisabetta I, e di fronte Mary Stuart -. Infatti quando si entra in una chiesa protestante ci si sente rabbrividire, non c'è nulla che ci accompagni nella sofferenza, nè Santa Rita con la spina in fronte, nè S.Lorenzo sulla graticola, nè S.Sebastiano pieno di frecce, nè la Madonna Addolorata, ci troviamo di fronte a gelide pareti nude e manco ci stanno i soffitti dipinti con le stelle come nei templi massonici o in quelli israelitici.
avatar
marisella
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1292
Località : sasso marconi
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Papa Francesco: estrapolazione dal discorso sullo spirito santo

Messaggio Da Minsky il Gio 25 Mag - 10:26

marisella ha scritto:
Caro Minsky,
io questo post del "rito della bià" lo scorso anno non lo lessi, forse sarò andata alla spiaggia, oppure non lo ricordo, cominciavo a non stare troppo bene. Ho cercato questo rito sul web, non ho trovato niente. Certo si sposavano molto presto, la vita media era di 29 anni, come ai tempi dell'antica Roma o come all'inizio del secolo scorso, Pasteur aveva visto i microbi, aveva inventato i vaccini, ma non sapeva ucciderli, dovremo aspettare Fleming, Chain, Florey, Wacksman per gli antibiotici. Certo il sangue verginale "man mano scompare" (carina come definizione), dell'imene restano le caruncole mirtiformi, così chiamate perchè il mirto era pianta sacra a Venere.
Non credo che la Madonna sia stata contaminata da un uomo, ella è ora troppo potente presso Dio, è la Madre, lo dice anche Dante, che chi vuol grazia e a lei non s'appella, sua disianza vuol volar senz'ali.

Per Rasp: a me non mi ci mettere in mezzo agli altri ( a loro conviene, a loro non conviene), io sono unica e la penso come dico io, non come dicono gli altri.
 Ho un parente protestante che ha passato quasi tutta la vita a contestare la verginità di Maria, con un accanimento davvero degno di miglior causa.
 La Madonna è in ogni modo una figura di grande consolazione per i sofferenti, ricordo che quando Maria la Cattolica (o la Sanguinaria), figlia di Enrico IV e di Caterina d' Aragona, stava per morire, di cancro all'utero, chiese alla sorellastra Elisabetta I, figlia di Enrico IV e di Anna Bolena, di lasciare al popolo il culto della Madonna, Elisabetta I non volle- ora sono sepolte tutte e tre nella stessa cripta di Westminster, a lato Maria la Cattolica, al centro col baldacchino e il nasone Elisabetta I, e di fronte Mary Stuart -. Infatti quando si entra in una chiesa protestante ci si sente rabbrividire, non c'è nulla che ci accompagni nella sofferenza, nè Santa Rita con la spina in fronte, nè S.Lorenzo sulla graticola, nè S.Sebastiano pieno di frecce, nè la Madonna Addolorata, ci troviamo di fronte a gelide pareti nude e manco ci stanno i soffitti dipinti con le stelle come nei templi massonici o in quelli israelitici.
Che cosa vuol dire "contaminata da un uomo"? Ti rendi conto che stai profferendo una bestialità? Gli uomini contaminano? Avete una mentalità disumana, neanche le bestie sono così mostruose. Mentalità di orrore, di morte, di sofferenza: le spine in fronte, la graticola, le frecce... che schifo!

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 16145
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Papa Francesco: estrapolazione dal discorso sullo spirito santo

Messaggio Da Rasputin il Gio 25 Mag - 12:23

marisella ha scritto:[...]
Per Rasp: a me non mi ci mettere in mezzo agli altri ( a loro conviene, a loro non conviene), io sono unica e la penso come dico io, non come dicono gli altri.

In verità, in verità ti dico: non ti si nota granché, figliola. Con le boiate a cui credi trovo difficile essere talmente creativi - ed al contempo ritardati - da potersele inventare da soli, è evidente che te le hanno inculcate per benino

marisella ha scritto:Ho un parente protestante che ha passato quasi tutta la vita a contestare la verginità di Maria, con un accanimento davvero degno di miglior causa.
[...]

Effettivamente. Si fosse dedicato a raddrizzare tartarughe rovesciate sarebbe stato più produttivo (Ed anche sensato)

ho messo la maiuscola dopo apertura parentesi, omesso i punti e la maiuscola ad inizio frase, tiè tie moon

_________________
Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)



Daremo fuoco a queste stanze prima che sia Natale

Demokratie hat nichts mit Freiheit, Menschenrechten oder Meinungsfreiheit zu tun. Es ist einfach nur die Herrschaft der Mehrheit.
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 51158
Età : 57
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante-libido post eroina amplificata da alcol e anfetamine
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Papa Francesco: estrapolazione dal discorso sullo spirito santo

Messaggio Da marisella il Gio 25 Mag - 13:25

Minsky ha scritto:
marisella ha scritto:
Caro Minsky,
io questo post del "rito della bià" lo scorso anno non lo lessi, forse sarò andata alla spiaggia, oppure non lo ricordo, cominciavo a non stare troppo bene. Ho cercato questo rito sul web, non ho trovato niente. Certo si sposavano molto presto, la vita media era di 29 anni, come ai tempi dell'antica Roma o come all'inizio del secolo scorso, Pasteur aveva visto i microbi, aveva inventato i vaccini, ma non sapeva ucciderli, dovremo aspettare Fleming, Chain, Florey, Wacksman per gli antibiotici. Certo il sangue verginale "man mano scompare" (carina come definizione), dell'imene restano le caruncole mirtiformi, così chiamate perchè il mirto era pianta sacra a Venere.
Non credo che la Madonna sia stata contaminata da un uomo, ella è ora troppo potente presso Dio, è la Madre, lo dice anche Dante, che chi vuol grazia e a lei non s'appella, sua disianza vuol volar senz'ali.

Per Rasp: a me non mi ci mettere in mezzo agli altri ( a loro conviene, a loro non conviene), io sono unica e la penso come dico io, non come dicono gli altri.
 Ho un parente protestante che ha passato quasi tutta la vita a contestare la verginità di Maria, con un accanimento davvero degno di miglior causa.
 La Madonna è in ogni modo una figura di grande consolazione per i sofferenti, ricordo che quando Maria la Cattolica (o la Sanguinaria), figlia di Enrico IV e di Caterina d' Aragona, stava per morire, di cancro all'utero, chiese alla sorellastra Elisabetta I, figlia di Enrico IV e di Anna Bolena, di lasciare al popolo il culto della Madonna, Elisabetta I non volle- ora sono sepolte tutte e tre nella stessa cripta di Westminster, a lato Maria la Cattolica, al centro col baldacchino e il nasone Elisabetta I, e di fronte Mary Stuart -. Infatti quando si entra in una chiesa protestante ci si sente rabbrividire, non c'è nulla che ci accompagni nella sofferenza, nè Santa Rita con la spina in fronte, nè S.Lorenzo sulla graticola, nè S.Sebastiano pieno di frecce, nè la Madonna Addolorata, ci troviamo di fronte a gelide pareti nude e manco ci stanno i soffitti dipinti con le stelle come nei templi massonici o in quelli israelitici.
Che cosa vuol dire "contaminata da un uomo"? Ti rendi conto che stai profferendo una bestialità? Gli uomini contaminano? Avete una mentalità disumana, neanche le bestie sono così mostruose. Mentalità di orrore, di morte, di sofferenza: le spine in fronte, la graticola, le frecce... che schifo!
Tu quoque, Minsky, guarda che sei in errore, se non esistessero la sofferenza e la morte la gente non prenderebbe forza dalle spine in fronte, dalle graticole, e da tutto questo schifo, come dici tu. Il fatto che anche Gesù sia stato coronato di spine può aiutare tante persone che sono nelle sue condizioni, io svenni e non mi resi conto di niente, quando dopo 7 giorni di rianimazione mi spiegarono, allora capii di essere stata bloccata con un macchinario d'acciaio, che mi teneva ferma la testa, e che mi avevano praticato 4 fori col trapano elettrico, e poi segato il cranio con la sega elettrica, tutto ciò non mi è piaciuto ( che schifo per usare la tua espressione, eh), ma visto che avevano coronato di spine anche Gesù, cio' mi ha sostenuto, non ero la sola a soffrire.

Nei tempi remoti la chiesa era convinta che gli uomini contaminassero, ma recentemente sono state canonizzate persone sposate (sposate però in chiesa), vedi la dottoressa Gianna Beretta Molla, che è santa, i coniugi Beltrami, e i genitori di Santa Teresina di Lisieux o del Bambin Gesù. Ovviamente pure Sant'Agostino è santo ( anche le donne contaminano , secondo la chiesa), aveva lasciato una grande quantità di amanti e di figli in giro, ma combattè strenuamente gli ariani e fu Dottore della Chiesa e santo, eravamo ancora nel IV sec e le regole tutte non erano state scritte. Non ne conosco altri, forse vi sono.

Ti saluto, aspetto il fisioterapista. inchino

Per Rasp: metti i punti, le virgole, le parentisi come ti pare, sai a me che me ne importa. tie
avatar
marisella
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1292
Località : sasso marconi
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Papa Francesco: estrapolazione dal discorso sullo spirito santo

Messaggio Da Minsky il Gio 25 Mag - 13:46

marisella ha scritto:
Tu quoque, Minsky, guarda che sei in errore, se non esistessero la sofferenza e la morte la gente non prenderebbe forza dalle spine in fronte, dalle graticole, e da tutto questo schifo, come dici tu. Il fatto che anche Gesù sia stato coronato di spine può aiutare tante persone che sono nelle sue condizioni, io svenni e non mi resi conto di niente, quando dopo 7 giorni di rianimazione mi spiegarono, allora capii di essere stata bloccata con un macchinario d'acciaio, che mi teneva ferma la testa, e che mi avevano praticato 4 fori col trapano elettrico, e poi segato il cranio con la sega elettrica, tutto ciò non mi è piaciuto ( che schifo per usare la tua espressione, eh), ma visto che avevano coronato di spine anche Gesù, cio' mi ha sostenuto, non ero la sola a soffrire.

Nei tempi remoti la chiesa era convinta che gli uomini contaminassero, ma recentemente sono state canonizzate persone sposate (sposate però in chiesa), vedi la dottoressa Gianna Beretta Molla, che è santa, i coniugi Beltrami, e i genitori di Santa Teresina di Lisieux o del Bambin Gesù. Ovviamente pure Sant'Agostino è santo ( anche le donne contaminano , secondo la chiesa), aveva lasciato una grande quantità di amanti e di figli in giro, ma combattè strenuamente gli ariani e fu Dottore della Chiesa e santo, eravamo ancora nel IV sec e le regole tutte non erano state scritte. Non ne conosco altri, forse vi sono.

Ti saluto, aspetto il fisioterapista. inchino

Per Rasp: metti i punti, le virgole, le parentisi come ti pare, sai a me che me ne importa. tie
Ma come puoi fare paragoni del genere? Proprio tu che sostieni di essere un medico! Un conto è tagliare e trapanare (in anestesia, per l'inciso) il corpo per eseguire le necessarie operazioni che la miglior scienza medica attuale conosce al fine di curare gravi malattie o traumi; ben altro è infliggere sofferenza con mutilazioni e ferite del tutto gratuite. Non puoi seriamente mettere le due cose sullo stesso piano, a meno che tu non sia afflitta da un'insanabile schizofrenia intellettiva. Nessuno "prende forza" dalla sofferenza, al contrario la sofferenza indebolisce. Io se ho anche solo un banale mal di pancia o sono febbricitante, non riesco nemmeno a salire una rampa di scale, figurati andare ad arrampicare in montagna. La sofferenza è strumentale al clero di ogni religione, per sottomettere più facilmente la gente ignorante. Che tu, pur non essendo un'ignorante, avvalli questa infamia è profondamente riprovevole. Posso solo presumere che, facendo parte della casta benestante, a te della prevaricazione e dello sfruttamento del popolo non solo non te ne freghi una mazza, ma anzi ti stia bene così: servi della gleba inginocchiati, padroni rimpinzati.

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 16145
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Papa Francesco: estrapolazione dal discorso sullo spirito santo

Messaggio Da marisella il Gio 25 Mag - 20:07

Minsky ha scritto:
marisella ha scritto:
Tu quoque, Minsky, guarda che sei in errore, se non esistessero la sofferenza e la morte la gente non prenderebbe forza dalle spine in fronte, dalle graticole, e da tutto questo schifo, come dici tu. Il fatto che anche Gesù sia stato coronato di spine può aiutare tante persone che sono nelle sue condizioni, io svenni e non mi resi conto di niente, quando dopo 7 giorni di rianimazione mi spiegarono, allora capii di essere stata bloccata con un macchinario d'acciaio, che mi teneva ferma la testa, e che mi avevano praticato 4 fori col trapano elettrico, e poi segato il cranio con la sega elettrica, tutto ciò non mi è piaciuto ( che schifo per usare la tua espressione, eh), ma visto che avevano coronato di spine anche Gesù, cio' mi ha sostenuto, non ero la sola a soffrire.

Nei tempi remoti la chiesa era convinta che gli uomini contaminassero, ma recentemente sono state canonizzate persone sposate (sposate però in chiesa), vedi la dottoressa Gianna Beretta Molla, che è santa, i coniugi Beltrami, e i genitori di Santa Teresina di Lisieux o del Bambin Gesù. Ovviamente pure Sant'Agostino è santo ( anche le donne contaminano , secondo la chiesa), aveva lasciato una grande quantità di amanti e di figli in giro, ma combattè strenuamente gli ariani e fu Dottore della Chiesa e santo, eravamo ancora nel IV sec e le regole tutte non erano state scritte. Non ne conosco altri, forse vi sono.

Ti saluto, aspetto il fisioterapista. inchino

Per Rasp: metti i punti, le virgole, le parentisi come ti pare, sai a me che me ne importa. tie
Ma come puoi fare paragoni del genere? Proprio tu che sostieni di essere un medico! Un conto è tagliare e trapanare (in anestesia, per l'inciso) il corpo per eseguire le necessarie operazioni che la miglior scienza medica attuale conosce al fine di curare gravi malattie o traumi; ben altro è infliggere sofferenza con mutilazioni e ferite del tutto gratuite. Non puoi seriamente mettere le due cose sullo stesso piano, a meno che tu non sia afflitta da un'insanabile schizofrenia intellettiva. Nessuno "prende forza" dalla sofferenza, al contrario la sofferenza indebolisce. Io se ho anche solo un banale mal di pancia o sono febbricitante, non riesco nemmeno a salire una rampa di scale, figurati andare ad arrampicare in montagna. La sofferenza è strumentale al clero di ogni religione, per sottomettere più facilmente la gente ignorante. Che tu, pur non essendo un'ignorante, avvalli questa infamia è profondamente riprovevole. Posso solo presumere che, facendo parte della casta benestante, a te della prevaricazione e dello sfruttamento del popolo non solo non te ne freghi una mazza, ma anzi ti stia bene così: servi della gleba inginocchiati, padroni rimpinzati.
Minsky, davvero non ti riconosco più, e che dovevano trapanarmi e segarmi il cranio da sveglia, per 8 ore di fila? Certo che l'hanno fatto con l'anestesia, ma credi che per me sia stata una passeggiata 8 giorni in rianimazione e altri 12 nel reparto dell'ospedale e poi 40 giorni in clinica per riabilitazione? Credi che non abbia sentito niente?Credi che non abbia sofferto? Certo che ho sofferto, ma mam mano che mi rendevo conto di quello che mi era successo, un meningioma così grande (7x6x5,2) asportato senza nessuna conseguenza, è chiaro che ho anche supposto che tutto il paradiso mi avesse aiutato, perchè vi erano altri in rianimazione, con meningiomi più piccoli del mio, che non davano segni di vita, stavano così, ancora in coma, e poi certo che la sofferenza dà forza, perchè è solidarietà, empatia, per questo Gesù ci sorregge perchè è stato crocifisso con la corona di spine, è stato frustato, abbandonato, e ogni essere perseguitato può riconoscersi in lui e trarre forza dai suoi patimenti. La figura della Vergine Santissima poi per me è sacra, è innanzi tutto l'Avvocata nostra, speriamo ci difenda bene, davanti a Dio, quando morremo, poi ci stara' vicino nell'ora della nostra morte.

Dici che la sofferenza serve alla chiesa per sottomettere il popolo ignorante, ma la sofferenza esiste, non è solo quella dei cilici dell'Opus Dei, se non esistesse la sofferenza non avremmo bisogno di Dio, della Madonna, dei Santi, l'ho detto, se avessimo sempre 20 anni chi si sposerebbe mai? Ci si sposa per lutti, per traumi, perchè ci si fa vecchi, i figli sono i bastoni della vecchiaia.

 Capisco però che siamo su posizioni inconciliabili, io mi fido di San Paolo che dice: Quando sono debole , è allora che sono forte, oppure: Noi predichiamo Cristo e Cristo crocifisso, tu a questo punto ti fai una risata, non so se sia più un confronto fede-ateismo questo, tu mi dicesti che i credenti poco resistevano qui, fuggivano, e certo.
Di quali sofferenze e mutilazioni inflitte gratuitamente parli? Di quelle dei carcerati? Anche in tal caso chi soffre può trovare conforto in Gesu' solo e abbandonato nell'Orto del Getsemani.
Vedo che è impossibile capirsi, qui c'è un reparto scientifico, credo che sia migliore per me. crying
avatar
marisella
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1292
Località : sasso marconi
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Papa Francesco: estrapolazione dal discorso sullo spirito santo

Messaggio Da Minsky il Ven 26 Mag - 11:21

marisella ha scritto:
Minsky, davvero non ti riconosco più, e che dovevano trapanarmi e segarmi il cranio da sveglia, per 8 ore di fila? Certo che l'hanno fatto con l'anestesia, ma credi che per me sia stata una passeggiata 8 giorni in rianimazione e altri 12 nel reparto dell'ospedale e poi 40 giorni in clinica per riabilitazione? Credi che non abbia sentito niente?Credi che non abbia sofferto? Certo che ho sofferto, ma mam mano che mi rendevo conto di quello che mi era successo, un meningioma così grande (7x6x5,2) asportato senza nessuna conseguenza, è chiaro che ho anche supposto che tutto il paradiso mi avesse aiutato, perchè vi erano altri in rianimazione, con meningiomi più piccoli del mio, che non davano segni di vita, stavano così, ancora in coma, e poi certo che la sofferenza dà forza, perchè è solidarietà, empatia, per questo Gesù ci sorregge perchè è stato crocifisso con la corona di spine, è stato frustato, abbandonato, e ogni essere perseguitato può riconoscersi in lui e trarre forza dai suoi patimenti. La figura della Vergine Santissima poi per me è sacra, è innanzi tutto l'Avvocata nostra, speriamo ci difenda bene, davanti a Dio, quando morremo, poi ci stara' vicino nell'ora della nostra morte.

Dici che la sofferenza serve alla chiesa per sottomettere il popolo ignorante, ma la sofferenza esiste, non è solo quella dei cilici dell'Opus Dei, se non esistesse la sofferenza non avremmo bisogno di Dio, della Madonna, dei Santi, l'ho detto, se avessimo sempre 20 anni chi si sposerebbe mai? Ci si sposa per lutti, per traumi, perchè ci si fa vecchi, i figli sono i bastoni della vecchiaia.

 Capisco però che siamo su posizioni inconciliabili, io mi fido di San Paolo che dice: Quando sono debole , è allora che sono forte, oppure: Noi predichiamo Cristo e Cristo crocifisso, tu a questo punto ti fai una risata, non so se sia più un confronto fede-ateismo questo, tu mi dicesti che i credenti poco resistevano qui, fuggivano, e certo.
Di quali sofferenze e mutilazioni inflitte gratuitamente parli? Di quelle dei carcerati? Anche in tal caso chi soffre può trovare conforto in Gesu' solo e abbandonato nell'Orto del Getsemani.
Vedo che è impossibile capirsi, qui c'è un reparto scientifico, credo che sia migliore per me. crying
Ah, ma certo, adesso ho capito. Tutto il paradiso ti ha aiutato, è ovvio. Non sono stati i tuoi colleghi. Evidentemente, il "paradiso" aiuta quelli della buona società, mica i pezzenti. Tra caste superiori ci si dà una mano, i poveracci che crepino pure tra atroci dolori, chissenefrega?

La sofferenza esiste dici tu, ma per i ricchi esiste molto meno.

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 16145
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Papa Francesco: estrapolazione dal discorso sullo spirito santo

Messaggio Da FdS il Ven 26 Mag - 12:38

marisella ha scritto:
Minsky, davvero non ti riconosco più, e che dovevano trapanarmi e segarmi il cranio da sveglia, per 8 ore di fila? Certo che l'hanno fatto con l'anestesia, ma credi che per me sia stata una passeggiata 8 giorni in rianimazione e altri 12 nel reparto dell'ospedale e poi 40 giorni in clinica per riabilitazione? Credi che non abbia sentito niente?Credi che non abbia sofferto? Certo che ho sofferto, ma mam mano che mi rendevo conto di quello che mi era successo, un meningioma così grande (7x6x5,2) asportato senza nessuna conseguenza, è chiaro che ho anche supposto che tutto il paradiso mi avesse aiutato, perchè vi erano altri in rianimazione, con meningiomi più piccoli del mio, che non davano segni di vita, stavano così, ancora in coma, e poi certo che la sofferenza dà forza, perchè è solidarietà, empatia, per questo Gesù ci sorregge perchè è stato crocifisso con la corona di spine, è stato frustato, abbandonato, e ogni essere perseguitato può riconoscersi in lui e trarre forza dai suoi patimenti. La figura della Vergine Santissima poi per me è sacra, è innanzi tutto l'Avvocata nostra, speriamo ci difenda bene, davanti a Dio, quando morremo, poi ci stara' vicino nell'ora della nostra morte.

Dici che la sofferenza serve alla chiesa per sottomettere il popolo ignorante, ma la sofferenza esiste, non è solo quella dei cilici dell'Opus Dei, se non esistesse la sofferenza non avremmo bisogno di Dio, della Madonna, dei Santi, l'ho detto, se avessimo sempre 20 anni chi si sposerebbe mai? Ci si sposa per lutti, per traumi, perchè ci si fa vecchi, i figli sono i bastoni della vecchiaia.

 Capisco però che siamo su posizioni inconciliabili, io mi fido di San Paolo che dice: Quando sono debole , è allora che sono forte, oppure: Noi predichiamo Cristo e Cristo crocifisso, tu a questo punto ti fai una risata, non so se sia più un confronto fede-ateismo questo, tu mi dicesti che i credenti poco resistevano qui, fuggivano, e certo.
Di quali sofferenze e mutilazioni inflitte gratuitamente parli? Di quelle dei carcerati? Anche in tal caso chi soffre può trovare conforto in Gesu' solo e abbandonato nell'Orto del Getsemani.
Vedo che è impossibile capirsi, qui c'è un reparto scientifico, credo che sia migliore per me. crying
Premetto di non avere vasta conoscenza in materia di santità e religiosità varie, però un punto che proprio mi risulta inconcepibile della visione cattolica (o forse è prerogativa di tutti i tipi di cristiani? Ripeto, non sono perfettamente informata, ma personalmente l'ho riscontrato nei cattolici, nello specifico) è questo inerente alla sofferenza altrui: io a dirla tutta ho sempre trovato più d'aiuto pensare che la vita va avanti e nessuno può sapere cosa lo attende il domani, in qualche modo si trova la maniera di superare i propri problemi, un po' come dire "chi vivrà, vedrà", insomma non mi è mai passato per la testa di figurarmi gente torturata a morte per trarne forza e/o sollievo... Anzi, lo trovo anche un metodo piuttosto macabro per tirarsi su...
E poi, altro punto a me poco congeniale, ma per una persona che si ritiene "miracolata e/o aiutata da Dio" quante altre ce ne sono che tirano le cuoia -o vivono tutt'altro che bene- per la stessa identica situazione? Sembra un Dio che gioca a dadi questo, 100 soggetti nella stessa situazione gravosa per loro ed i loro cari, soggetti (o parenti dei tali) che pregano con pari intensità, e 1 (se va bene eh) che riceve la sua grazia... Boh, non mi convince, che posso dire? Non si applicherà certo il metodo "io ti prego e tu mi salvi puntualmente da ogni pericolo" -ma perché no poi? Non chiede espressamente di essere adorato? E la gente che prega non lo fa in fondo per sé stessa e il proprio, eventuale, giovamento? "Anima" o corpo, sempre per qualcosa ci si vuole rimettere in pari o sistemare per la vita (eterna e non)-, però penso sia da considerare quanto bassa sia la percentuale di "miracolati" rispetto a tutti gli altri, considerazione che a me personalmente fa pensare di più alla casistica che alla religione...
Considerazioni mie queste, spero di non essere andata mostruosamente OT...ihihih...
avatar
FdS
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 158
Età : 18
Località : A un paio di isolati dagli schemi
Occupazione/Hobby : In fase di definizione
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.17

Tornare in alto Andare in basso

Re: Papa Francesco: estrapolazione dal discorso sullo spirito santo

Messaggio Da Rasputin il Ven 26 Mag - 19:12

marisella ha scritto:[...]Certo che ho sofferto, ma mam mano che mi rendevo conto di quello che mi era successo, un meningioma così grande (7x6x5,2) asportato senza nessuna conseguenza, è chiaro che ho anche supposto che tutto il paradiso mi avesse aiutato, perchè vi erano altri in rianimazione, con meningiomi più piccoli del mio, che non davano segni di vita, stavano così, ancora in coma, e poi certo che la sofferenza dà forza, perchè è solidarietà, empatia, per questo Gesù ci sorregge perchè è stato crocifisso con la corona di spine, è stato frustato, abbandonato, e ogni essere perseguitato può riconoscersi in lui e trarre forza dai suoi patimenti.

Di' la verità, gli hai passato una mazzetta se no a quest'ora eri lobotomizzata come gli altri ahahahahahah

marisella ha scritto:La figura della Vergine Santissima poi per me è sacra, è innanzi tutto l'Avvocata nostra, speriamo ci difenda bene, davanti a Dio, quando morremo, poi ci stara' vicino nell'ora della nostra morte.

Una troia come un'altra, anche peggio a darsi arie da verginella

marisella ha scritto:[...]
Vedo che è impossibile capirsi, qui c'è un reparto scientifico, credo che sia migliore per me. crying

Per quale delle due? (vediamo chi la capisce mgreen )

_________________
Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)



Daremo fuoco a queste stanze prima che sia Natale

Demokratie hat nichts mit Freiheit, Menschenrechten oder Meinungsfreiheit zu tun. Es ist einfach nur die Herrschaft der Mehrheit.
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 51158
Età : 57
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante-libido post eroina amplificata da alcol e anfetamine
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Papa Francesco: estrapolazione dal discorso sullo spirito santo

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 3 di 3 Precedente  1, 2, 3

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum