Cultura raffinatissima di Roma

Pagina 1 di 4 1, 2, 3, 4  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Cultura raffinatissima di Roma

Messaggio Da marisella il Gio 16 Giu - 19:42

Parlare di Roma in 10 righe , o anche in 1000, è un'impresa strenua, serve un amore viscerale per essa, che non mi manca. Il vero messaggio di Roma è l'humanitas, che deriva dagli ideali scipionici, con fusione della virtus aristocratica romana e dell'aretè stoica.Cio' da luogo all'umanesimo eterno, che contempla l'uomo non solo nella sua individualita', col suo compito di elevazine morale, ma ci mostra l'uomo anche nella sua passione e nel suo dolore.
Ci siamo soffermati 2 anni fa a riflettere sull'anniversario della morte di Augusto, e tutti sanno che indisse i Saeculares Ludi in cui vari poeti lessero le loro opere per la consacrazione di Roma a guida spirituale al di sopra di tutti i popoli. Vi era allora il Circolo di Mecenate e tutti i poeti che ne facevano parte vi parteciparono. Ricordo solo Orazio che scrisse il Carmen Saeculare, che fu recitato 4 volte in Aventino, Campo Marzio, Campidoglio e Palatino da una schiera di 27 fanciulli e 27 fanciulle con tuniche bianche drappeggiate a peplo e coronati di viole, cosi' come si usava nell'isola di Lesbo, perchè un poeta cosi' razionale come Orazio non disdegnava i metri dei poeti di Lesbo, vedi Saffo e Alceo, infatti l'inno è scritto in metro saffico. L'inno si trova in tutto il web con 1000 traduzioni, è l'apoteosi della cultura pagana, e il culmine stilistico piu' alto della poesia di Orazio.Daro' solo la traduzione italiana del brano piu' famoso , perchè non tutti conoscono il latino.

Inizia con :Alme sol,cioe' O sole divino che dai la vita.( è un vocativo, io ho sentito dire, dativo, ablativo assoluto, non manca nulla...)

allora

O sole divino che dai la vita, che col carro lucente
mostri e celi il giorno e che vecchio e
nuovo risorgi,
possa tu mai vedere nulla
piu' grande della citta' di Roma.

Stop per oggi. Sono arrivata ad Orazio, fino alla caduta dell'Impero Romano d'Oriente serve tempo.

Ciao, Minsk. sunny

marisella
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 736
Età : 36
Località : roma
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cultura raffinatissima di Roma

Messaggio Da Zeno il Gio 16 Giu - 19:57

io apprezzo molto i valori dell'antica Roma repubblicana (se avessi conseguito la maturità classica mi sarei specializzato volentieri in storia antica), ed anche per questo odio quello che è diventata dal Medioevo ad oggi 

una delle città + belle al mondo lercia e inquinata da dare la nausea, corrotta fino al midollo e capitale di uno stato a sua volta corrotto fino al midollo

è vero che già in atichità era una città a forti contrasti ma non fino a questo punto  vomito

Zeno
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 849
Età : 33
Località : Rieti
Occupazione/Hobby : scrivere
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 04.02.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cultura raffinatissima di Roma

Messaggio Da holubice il Gio 16 Giu - 20:52

Io penso che noi italiani si tenda ad idealizzare i Paesi che sono attorno a noi. Prendi l'ineccepibile Germania: appena qualcuno è andato a guardare nelle faccende del buon Koll, questi si è dovuto dimettere per corruzione e tangenti. Da padre della Patria si è tramutato in una specie di appestato.

Prendi gli USA. Nella sua capitale ci sono circa 7.000 lobbisti accampati notte e giorno per finanziare (leggi corrompere) i deputati e i senatori del campidoglio in modo che vuotino e scrivano leggi fatte su misura per le varie corporation. La differenza è nella terminologia, ovvero che qui noi le si chiama tangenti, loro li definiscono contributi elettorali. Ma la sostanza è identica.

Che poi è quanto ha fatto il buon Renzi con le nuove fondazioni che ricevono finanziamenti del tutto anonimi. In questo è stato peggiorativo, perché negli USA si sa esattamente quanto ha dato la Marlboro, quanto ha dato la Exoson, etc. Almeno si sa quanto ha dato legalmente. Non escludo che anche lì vi siano soldi passati sotto banco.

:-(










holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 6103
Età : 114
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Novello Disoccupato
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cultura raffinatissima di Roma

Messaggio Da holubice il Gio 16 Giu - 21:00

Per tornare in tema...

A mio modesto parere la cultura di Roma, pur con la sua vita millenaria, i suoi mezzi sterminati, non è che una brutta copia di quanto hanno saputo partorire 4 cittadelle sparpagliate nel Mare Egeo ...



... chiamate Polis, gente che ha saputo dire tutto quanto c'era da dire intorno all'uomo ben prima di Roma. A me sembra che gli scrittori latini, vivendo sostanzialmente sempre in una dittatura (a parte qualche eccezzione) si guardassero bene dall'uscire dal seminato.  

Graecia capta ferum victorem cepit



;-)

holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 6103
Età : 114
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Novello Disoccupato
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cultura raffinatissima di Roma

Messaggio Da Zeno il Gio 16 Giu - 21:02

io ci sono già stato 2 volte in Germania e già la prima volta ho visto al primo colpo d'occhio differenze abissali, tanto che al momento di ripartire mi veniva quasi da piangere  No

Zeno
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 849
Età : 33
Località : Rieti
Occupazione/Hobby : scrivere
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 04.02.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cultura raffinatissima di Roma

Messaggio Da marisella il Gio 16 Giu - 21:57

holubice ha scritto:Per tornare in tema...

A mio modesto parere la cultura di Roma, pur con la sua vita millenaria, i suoi mezzi sterminati, non è che una brutta copia di quanto hanno saputo partorire 4 cittadelle sparpagliate nel Mare Egeo ...



... chiamate Polis, gente che ha saputo dire tutto quanto c'era da dire intorno all'uomo ben prima di Roma. A me sembra che gli scrittori latini, vivendo sostanzialmente sempre in una dittatura (a parte qualche eccezzione) si guardassero bene dall'uscire dal seminato.  

Graecia capta ferum victorem cepit



;-)
Cos'è l'Acropoli di Atene, con l'Eretteo e ol Partenone?Ma nel 146 aC fu Roma a conquistare la Grecia e non il contrario, appunto erano 4 cittadelle per il Mar Egeo ,sparse  e  non coordinate. Nel 146 cadde anche l'Egitto nelle mani di Roma, fu un buon anno per Roma. Perchè hai l'idea che gli scrittori latini vissero sempre in una dittatura?Certo, con il Princeps Augusto inizia la dittatura e la corruzione a Roma, ma Tacito si scagliò contro cio',e usci' dal seminato, lo dissi in uno dei miei primi post.Ciao

marisella
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 736
Età : 36
Località : roma
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cultura raffinatissima di Roma

Messaggio Da marisella il Gio 16 Giu - 22:06

Zeno ha scritto:io apprezzo molto i valori dell'antica Roma repubblicana (se avessi conseguito la maturità classica mi sarei specializzato volentieri in storia antica), ed anche per questo odio quello che è diventata dal Medioevo ad oggi 

una delle città + belle al mondo lercia e inquinata da dare la nausea, corrotta fino al midollo e capitale di uno stato a sua volta corrotto fino al midollo

è vero che già in atichità era una città a forti contrasti ma non fino a questo punto  vomito
Ma che poi sia così lercia non è vero, noi Italiani buttiamo i rifiuti nei cestini e stiamo in camicia, ma appena ece un po' di sole si vedono questi belgi o irlandesi, rossicci, che siano, spogliarsi ai bar di via veneto, prendere il sole sul torace rossiccio, e buttare carte e cartacce nei giardinetti e non nei cestini, i vigili passeggiano e tacciono, certo c'è sempre poi chi posta la foto di qualche cittadina di provincia, tipo Cuneo, con i cassonetti dell'immondizia tutti in fila e puliti e per forza ci saranno 10mila abitanti, qui 3 milioni e mezzo.
Scusa, se volevi fare il Classico, perchè non lo hai fatto?Che hai fatto?Ciao

marisella
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 736
Età : 36
Località : roma
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cultura raffinatissima di Roma

Messaggio Da Zeno il Ven 17 Giu - 1:23

ho fatto lo scientifico su insistenze dei miei

e comunque scaricare sugli stranieri (che si tratti di turisti o d'immigrati) la responsabilità del lerciume di Roma lo trovo il top della cafonaggine nostrana vomito  

il guaio principale dell'Italia sono gli italiani no!


Ultima modifica di Zeno il Ven 17 Giu - 2:21, modificato 1 volta

Zeno
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 849
Età : 33
Località : Rieti
Occupazione/Hobby : scrivere
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 04.02.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cultura raffinatissima di Roma

Messaggio Da marisella il Ven 17 Giu - 1:55

Zeno ha scritto:ho fatto lo scientifico su insistenze dei miei

e comunque scaricare le responsabilità sugli stranieri (che si tratti di turisti o d'immigrati) del lerciume di Roma lo trovo il top della cafonaggine nostrana vomito  

il guaio principale dell'Italia sono gli italiani no!
Scusa, a me se mi toccano Roma m'incazzo.Che ti devo dire, non ci venire, vai a Cuneo , ci sono le Alpi.

marisella
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 736
Età : 36
Località : roma
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cultura raffinatissima di Roma

Messaggio Da Zeno il Ven 17 Giu - 2:10

marisella ha scritto:
Zeno ha scritto:ho fatto lo scientifico su insistenze dei miei

e comunque scaricare le responsabilità sugli stranieri (che si tratti di turisti o d'immigrati) del lerciume di Roma lo trovo il top della cafonaggine nostrana vomito  

il guaio principale dell'Italia sono gli italiani no!
Scusa, a me se mi toccano Roma m'incazzo.Che ti devo dire, non ci venire, vai a Cuneo , ci sono le Alpi.
di tante volte che sono stato a Roma (quasi sempre per ragioni serie) non ho mai sporcato alcunché.

Scommetto che a qualcuno che sporca ma che dichiara amore x Roma non avresti detto una simile stronzata  hhh

Zeno
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 849
Età : 33
Località : Rieti
Occupazione/Hobby : scrivere
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 04.02.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cultura raffinatissima di Roma

Messaggio Da marisella il Ven 17 Giu - 4:51

Zeno ha scritto:
marisella ha scritto:
Zeno ha scritto:ho fatto lo scientifico su insistenze dei miei

e comunque scaricare le responsabilità sugli stranieri (che si tratti di turisti o d'immigrati) del lerciume di Roma lo trovo il top della cafonaggine nostrana vomito  

il guaio principale dell'Italia sono gli italiani no!
Scusa, a me se mi toccano Roma m'incazzo.Che ti devo dire, non ci venire, vai a Cuneo , ci sono le Alpi.
di tante volte che sono stato a Roma (quasi sempre per ragioni serie) non ho mai sporcato alcunché.

Scommetto che a qualcuno che sporca ma che dichiara amore x Roma non avresti detto una simile stronzata  hhh
Se ti ho offeso , ti chiedo scusa. Hai detto che Roma è lercia, e ho tacuto, hai insistito sul lerciume di Roma e mi sono incazzata, se apro un topic su Roma si vede che amo la mia citta',no?A sentir voi Roma è tutta buche e lerciume e non è cosi'. Tieni poi conto del fatto che ogni giorno a Roma c'è un afflusso di visitatori notevolissimo, il Colosseo, i Fori Imperiali, il foro Romano e ilPalatino, l'Aventino, il Campidoglio e tutto su quattro strade. Non si sa dove far parcheggiare i torpedoni, i visitatori sono quasi tutti anziani, non possono fare kilometri  a piedi. Bene, ci siamo chiariti.  Certo a Piacenza sara' piu' pulito, ci abitano 4 gatti.Scusami di nuovo.

marisella
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 736
Età : 36
Località : roma
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cultura raffinatissima di Roma

Messaggio Da Armok il Ven 17 Giu - 10:37

Roma e i romani?

Per me sono semplicemente le ramificazioni dell'impero che perseguitò la mia gente e ne distrusse la cultura.
Prima hanno usurpato la terra, poi hanno aperto le frontiere ad un'invasione a trecentosessanta gradi.

Fosse per me...





Patrizi e plebei, tutti nell'uomo di vimini a onorare gli dei.

Armok
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 603
Età : 30
Località : Veneto
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 27.06.15

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cultura raffinatissima di Roma

Messaggio Da holubice il Ven 17 Giu - 11:01

marisella ha scritto:Ma che poi sia così lercia non è vero, noi Italiani buttiamo i rifiuti nei cestini e stiamo in camicia, ma appena ece un po' di sole si vedono questi belgi o irlandesi, rossicci, che siano, spogliarsi ai bar di via veneto, prendere il sole sul torace rossiccio, e buttare carte e cartacce nei giardinetti e non nei cestini ...
Sarà ...

Io noto solo una cosa, che quando in albergo vengono delle famiglie di tedeschi o di inglesi, una volta che hanno finito di cenare la loro tavola è priva completamente di briciole, sembra che ci sia passato uno stormo di pettirossi a ripulir tutto. La tavolata di italiani è cosparsa di pagnotte sventrate e buttate dappertutto, pavimento compreso. Quanto ai bambini, il tedesco e l'inglese prendono sempre la propria roba, la mixano, e la rifilano sic et simpliciter al loro pargolo. Con i figli degli Italiani c'è sempre da preparare una pappetta che sia diversa, né troppo calda, né troppo fredda, né troppo salata, né troppo sciapa.

E' la testa (nostra) che è bacata. C'è poco da fare, non siamo altro che dei ...



... beduini del deserto che hanno varcato il Mediterraneo. E che si sono slavati appena un po' con i tempo ...

mgreen





holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 6103
Età : 114
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Novello Disoccupato
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cultura raffinatissima di Roma

Messaggio Da holubice il Ven 17 Giu - 11:04

Ah, dimenticavo: le famiglie di tedeschi e di inglesi lasciano praticamente sempre una mancia.

La famiglia italiana che è arrivata in hotel con la stessa auto dei tedeschi e degli inglesi (anzi, a volte anche con una ben più costosa) non lascia mai un ca$$o ...

mad..

holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 6103
Età : 114
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Novello Disoccupato
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cultura raffinatissima di Roma

Messaggio Da Zeno il Ven 17 Giu - 12:30

marisella e amork sono 2 facce della stessa medaglia, si mettono a fare campanilismo semplicistico e populista 

quando la storia diventa il tuo oggetto di studi universitari puoi solo stendere un velo pietoso  uff

Zeno
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 849
Età : 33
Località : Rieti
Occupazione/Hobby : scrivere
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 04.02.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cultura raffinatissima di Roma

Messaggio Da Armok il Ven 17 Giu - 15:53

Già durante l’Impero Romano, appena ammesso ufficialmente il culto cristiano con decreto imperiale del 315, si cominciò a demolire i luoghi del culto pagano e a sopprimere i sacerdoti pagani.
Tra il 315 e il sesto secolo furono perseguitati ed eliminati un numero incalcolabile di fedeli pagani.

Esempi celebri di templi distrutti: il santuario di Esculapio nell’Egea, il tempio di Afrodite a Golgota, i templi di Afaca nel Libano, il santuario di Eliopoli.
Sacerdoti cristiani, come Marco di Aretusa o Cirillo di Eliopoli, vennero persino celebrati come benemeriti«distruttori di templi» (DA 468).
Dall’anno 356 venne sancita la pena di morte per chi praticava i riti pagani (DA 468).
L’imperatore cristiano Teodosio (408-450) fece giustiziare perfino dei bambini per aver giocato coi resti delle statue pagane (DA 469). Eppure, stando al giudizio di cronisti cristiani, Teodosio «ottemperava coscienziosamente a ogni cristiano insegnamento».
Nel VI secolo, si finì per dichiarare fuorilegge i fedeli pagani.
All’inizio del quarto secolo, per sobillazione di sacerdoti cristiani, fu giustiziato il filosofo politeista Sopatro (DA 466).
Nel 415, la celeberrima scienziata e filosofa Ipazia di Alessandria venne letteralmente squartata da una plebaglia guidata e aizzata da un predicatore di nome Pietro, e i suoi resti dispersi in un letamaio (DO 19-25).



Pensa quello che vuoi, Zeno.

Sorprendentemente, o forse no, l'erede ideologico dell'impero romano, ovvero Carlo "Magno" - ubriacone analfabeta, puttaniere ed assassino - seguì lo stesso iter dei suoi predecessori spirituali.
Ovvero, diffondere il cristianesimo con la spada, bruciare i boschi sacri, giustiziare i pochi che ancora tenevano in vita le tradizioni politeistiche europee e celtiche in particolare.

La storia romana, e nello specifico quella del cristianesimo cattolico romano, è abbastanza chiara.

Armok
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 603
Età : 30
Località : Veneto
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 27.06.15

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cultura raffinatissima di Roma

Messaggio Da marisella il Ven 17 Giu - 17:31

Armok ha scritto:
Già durante l’Impero Romano, appena ammesso ufficialmente il culto cristiano con decreto imperiale del 315, si cominciò a demolire i luoghi del culto pagano e a sopprimere i sacerdoti pagani.
Tra il 315 e il sesto secolo furono perseguitati ed eliminati un numero incalcolabile di fedeli pagani.

Esempi celebri di templi distrutti: il santuario di Esculapio nell’Egea, il tempio di Afrodite a Golgota, i templi di Afaca nel Libano, il santuario di Eliopoli.
Sacerdoti cristiani, come Marco di Aretusa o Cirillo di Eliopoli, vennero persino celebrati come benemeriti«distruttori di templi» (DA 468).
Dall’anno 356 venne sancita la pena di morte per chi praticava i riti pagani (DA 468).
L’imperatore cristiano Teodosio (408-450) fece giustiziare perfino dei bambini per aver giocato coi resti delle statue pagane (DA 469). Eppure, stando al giudizio di cronisti cristiani, Teodosio «ottemperava coscienziosamente a ogni cristiano insegnamento».
Nel VI secolo, si finì per dichiarare fuorilegge i fedeli pagani.
All’inizio del quarto secolo, per sobillazione di sacerdoti cristiani, fu giustiziato il filosofo politeista Sopatro (DA 466).
Nel 415, la celeberrima scienziata e filosofa Ipazia di Alessandria venne letteralmente squartata da una plebaglia guidata e aizzata da un predicatore di nome Pietro, e i suoi resti dispersi in un letamaio (DO 19-25).



Pensa quello che vuoi, Zeno.

Sorprendentemente, o forse no, l'erede ideologico dell'impero romano, ovvero Carlo "Magno" - ubriacone analfabeta, puttaniere ed assassino - seguì lo stesso iter dei suoi predecessori spirituali.
Ovvero, diffondere il cristianesimo con la spada, bruciare i boschi sacri, giustiziare i pochi che ancora tenevano in vita le tradizioni politeistiche europee e celtiche in particolare.

La storia romana, e nello specifico quella del cristianesimo cattolico romano, è abbastanza chiara.
L'importanza di Teodosio è quella di aver distrutto l'Arianesimo.Insomma, noi Romani, non eravamo pecorelle, come dice Virgilio eravamo domini rerum ( i signori del mondo), i piu' forti, i piu' bravi e i piu' adatti. Servi no, mai. Abbiamo conquistato noi la tua terra, e perchè non è stato il contrario?Certo, Carlo Magno ha convertito i Sassoni trapassandoli a fil di spada, questo gli è riuscito, sposare Irene di Costantinopoli, a quello zoticone, non gli è riuscito.Ma aveva tantissime altre mogli, piu' di re Davide.

marisella
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 736
Età : 36
Località : roma
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cultura raffinatissima di Roma

Messaggio Da Armok il Ven 17 Giu - 17:43

Teodosio ha anche e sopratutto gettato le basi per quelle che sarebbero diventate le teocrazie cristiane medievali...
perchè - diciamolo tranquillamente - i regnanti successivi alla caduta dell'impero regnavano per presunto mandato divino.

Distrusse un sistema di equilibri tra una pluralità di fedi diverse che, bene o male, fino a quel momento aveva retto.

Direi che non ha fatto il bene dell'umanità. Come del resto il cristianesimo in generale.

Armok
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 603
Età : 30
Località : Veneto
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 27.06.15

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cultura raffinatissima di Roma

Messaggio Da marisella il Ven 17 Giu - 19:38

Armok ha scritto:Teodosio ha anche e sopratutto gettato le basi per quelle che sarebbero diventate le teocrazie cristiane medievali...
perchè - diciamolo tranquillamente - i regnanti successivi alla caduta dell'impero regnavano per presunto mandato divino.

Distrusse un sistema di equilibri tra una pluralità di fedi diverse che, bene o male, fino a quel momento aveva retto.

Direi che non ha fatto il bene dell'umanità. Come del resto il cristianesimo in generale.
Ma si stava parlando di Roma, non dei grandi benefattori dell'umanita', tra i quali metto al 1^ posto Pasteur.
Teodosio incendio' anche la Biblioteca d'Alessandria, d'altronde era alleato con i cristiani( che lo votavano), e qualcosa doveva fare per loro.

marisella
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 736
Età : 36
Località : roma
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cultura raffinatissima di Roma

Messaggio Da Zeno il Ven 17 Giu - 20:57

a me quello che mi fa specie è piegare a storia a fini ideologici o campanilistici

dunque ci ritroviamo con romani che minimizzano i problemi di roma scaricandone la colpa su altri, leghisti che scaricano tutti mali di questo mondo su roma ladrona e poi sugli stranieri

in base a chi biasimi ti ritrovi ad essere dipinto come paladino del fronte opposto

Zeno
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 849
Età : 33
Località : Rieti
Occupazione/Hobby : scrivere
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 04.02.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cultura raffinatissima di Roma

Messaggio Da Armok il Ven 17 Giu - 21:08

Se ti riferisci a me, non sono leghista.

Lo ero ma nella Lega di Salvini - quella che si schiera in difesa di crocefissi e presepi - non mi riconosco.

Armok
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 603
Età : 30
Località : Veneto
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 27.06.15

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cultura raffinatissima di Roma

Messaggio Da Zeno il Ven 17 Giu - 21:13

Armok ha scritto:Se ti riferisci a me, non sono leghista.

Lo ero ma nella Lega di Salvini - quella che si schiera in difesa di crocefissi e presepi - non mi riconosco.
so bene che ci sono varie tipologie di leghisti, da quelli clericali a quelli neopagani, da quelli liberal a quelli nazi-fascisti

un minimo comun denominatore c'è sempre e consiste sempre in una costante minima d'inciviltà vomito

Zeno
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 849
Età : 33
Località : Rieti
Occupazione/Hobby : scrivere
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 04.02.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cultura raffinatissima di Roma

Messaggio Da Armok il Ven 17 Giu - 21:23

Generalizzare non è un buon esercizio di intelligenza.

Riguardo alla civiltà, il colonialismo romano - antico e moderno - lo considero niente più che barbarie.

E riguardo a te.
Bè, prendo atto della tua attitudine alla provocazione.

Armok
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 603
Età : 30
Località : Veneto
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 27.06.15

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cultura raffinatissima di Roma

Messaggio Da Zeno il Ven 17 Giu - 21:30

la xenofobia è barbarie, e nessun leghista ne ha mai preso le distanze, senza la xenofobia del resto la Lega non avrebbe + ragioni di esistere

le civiltà antiche avevano tutte elementi incompatibili col concetto che abbiamo oggi di civiltà e strumentalizzare il passato per autoassolversi questo sì che è generalizzare

Zeno
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 849
Età : 33
Località : Rieti
Occupazione/Hobby : scrivere
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 04.02.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cultura raffinatissima di Roma

Messaggio Da Armok il Ven 17 Giu - 21:38

Sai cosa faceva l'antica civiltà romana con gli stranieri?

Schiavi nelle miniere.
Giochi gladiatori ( uomini e anche donne, specie nelle isole britanniche ).
Giocattoli sessuali per patrizi.

Non credo che l'antica Roma possa permettersi di dare lezioni di civiltà a nessuno, e nemmeno quella moderna.

Quello che tu chiami "xenofobia" è semplicemente mettere una regola ad un certo tipo di immigrazione completamente illegale, che non sarebbe stata accettata da NESSUNA civiltà antica.

Armok
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 603
Età : 30
Località : Veneto
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 27.06.15

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 4 1, 2, 3, 4  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum