Inghilterra esce dall'unione europea?

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Inghilterra esce dall'unione europea?

Messaggio Da Rasputin il Dom 26 Giu - 16:10

Minsky ha scritto:
primaverino ha scritto:
holubice ha scritto:

Importa sega se il biglietto costa 80 euro se il mi reditto è, e sará, zero euro.

Standing ovation! ok2
Mi associo. applaudi

Holu, mi sa che stavolta hai avuto l'illuminazione giusta! ok

Mi accodo, ed aggiungo: anche avendoli, io col biglietto aereo da 80 neuri invece di 800.000 lire mi ci pulisco il culo, almeno finché la stessa cifra quasi non basta per fare la spesa di una settimana ad una famiglia di 4 persone.

_________________
Mi dissocio espressamente da tutte le dichiatrazioni da me rilasciate a partire da un'ora fa.
Qualunque somiglianza con la realtà è puramente casuale ed involontaria.
La pena di morte andrebbe applicata immediatamente e senza processo a chiunque, anche in tenera età, esprimesse il mero desiderio di diventare giudice o funzionario di qualsiasi categoria.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49146
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inghilterra esce dall'unione europea?

Messaggio Da Minsky il Dom 26 Giu - 16:21


_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13510
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inghilterra esce dall'unione europea?

Messaggio Da Paolo il Dom 26 Giu - 16:31

Minsky ha scritto:
L'avanzata dei Paesi asiatici si è fondata sui consumi dell'occidente industrializzato. Prodotti a bassissimo costo per aumentare a dismisura i profitti delle multinazionali.

Se non la smettiamo di ragionare per luoghi comuni senza capire come sta andando il mondo continueremo a sprofondare sempre di più. Ti riporto solo uno dei tantissimi settori molto avanzati dove la Cina sta fortemente investendo. Senza parlare dell'India che sulla informatica così come nel settore siderurgico (solo per fare alcuni  esempi) hanno un potenziale enorme che noi ce lo sogniamo.

La Cina è uno tra i Paesi al mondo maggiormente attivi nel settore delle biotecnologie. Si stima che le vendite dei prodotti a partire dal prossimo anno raggiugneranno 85 miliardi di dollari USA. Al momento il settore rappresenta il 2% del PIL del Paese.
Le applicazioni delle biotecnologie si distinguono principalmente in cinque categorie: biomedicina, bioagricoltura, biotecnologie industriali, bioenergia e biotecnologie per l’ambiente.Tra queste, la biomedicina cresce più velocemente, soprattutto in termini di vendite, che nel 2008 hanno raggiunto circa 10 miliardi di dollari.
Il comparto delle biotecnologie trova sostegno nelle strategie di sviluppo delineate dal governo cinese. L’undicesimo piano quinquiennale per lo sviluppo economico infatti, considera il settore delle biotecnologie tra quelli da sostenere maggiormente.

Anche per quanto riguarda il comparto delle Nanotecnologie, la Cina è uno dei mercati che conosce ritmi di crescita rapidissimi. Si stima che a partire dal prossimo anno, il settore raggiungerà una crescita pari a 31 miliardi di dollari.
I “nanomateriali” vengono principalmente impiegati nel settore della microelettronica, del tessile, della cosmesi, in quello farmaceutico, della costruzione di materiali e nell’industria agroalimentare.
Negli anni recenti la Cina ha impiegato le nanotecnologie nei settori di produzione di materiali avanzati, ICT, energie rinnovabili, protezione ambientale, medicale e agricoltura.


http://www.biotechinitaly.com/web/SBCina.aspx

Paolo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 8606
Età : 61
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inghilterra esce dall'unione europea?

Messaggio Da Minsky il Dom 26 Giu - 19:16

Paolo ha scritto:
Minsky ha scritto:
L'avanzata dei Paesi asiatici si è fondata sui consumi dell'occidente industrializzato. Prodotti a bassissimo costo per aumentare a dismisura i profitti delle multinazionali.

Se non la smettiamo di ragionare per luoghi comuni senza capire come sta andando il mondo continueremo a sprofondare sempre di più. Ti riporto solo uno dei tantissimi settori molto avanzati dove la Cina sta fortemente investendo. Senza parlare dell'India che sulla informatica così come nel settore siderurgico (solo per fare alcuni  esempi) hanno un potenziale enorme che noi ce lo sogniamo.

La Cina è uno tra i Paesi al mondo maggiormente attivi nel settore delle biotecnologie. Si stima che le vendite dei prodotti a partire dal prossimo anno raggiugneranno 85 miliardi di dollari USA. Al momento il settore rappresenta il 2% del PIL del Paese.
Le applicazioni delle biotecnologie si distinguono principalmente in cinque categorie: biomedicina, bioagricoltura, biotecnologie industriali, bioenergia e biotecnologie per l’ambiente.Tra queste, la biomedicina cresce più velocemente, soprattutto in termini di vendite, che nel 2008 hanno raggiunto circa 10 miliardi di dollari.
Il comparto delle biotecnologie trova sostegno nelle strategie di sviluppo delineate dal governo cinese. L’undicesimo piano quinquiennale per lo sviluppo economico infatti, considera il settore delle biotecnologie tra quelli da sostenere maggiormente.

Anche per quanto riguarda il comparto delle Nanotecnologie, la Cina è uno dei mercati che conosce ritmi di crescita rapidissimi. Si stima che a partire dal prossimo anno, il settore raggiungerà una crescita pari a 31 miliardi di dollari.
I “nanomateriali” vengono principalmente impiegati nel settore della microelettronica, del tessile, della cosmesi, in quello farmaceutico, della costruzione di materiali e nell’industria agroalimentare.
Negli anni recenti la Cina ha impiegato le nanotecnologie nei settori di produzione di materiali avanzati, ICT, energie rinnovabili, protezione ambientale, medicale e agricoltura.


http://www.biotechinitaly.com/web/SBCina.aspx
Sì, molto interessante. Ma che c'entra?

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13510
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inghilterra esce dall'unione europea?

Messaggio Da holubice il Lun 27 Giu - 13:58

Rasputin ha scritto:
Minsky ha scritto:
primaverino ha scritto:
holubice ha scritto:

Importa sega se il biglietto costa 80 euro se il mi reditto è, e sará, zero euro.

Standing ovation! ok2
Mi associo. applaudi

Holu, mi sa che stavolta hai avuto l'illuminazione giusta! ok

Mi accodo, ed aggiungo: anche avendoli, io col biglietto aereo da 80 neuri invece di 800.000 lire mi ci pulisco il culo, almeno finché la stessa cifra quasi non basta per fare la spesa di una settimana ad una famiglia di 4 persone.
Si, infatti. Che prezzi si sono abbassati, quelli delle cazzate? Quello del biglietto Ryanair, quello del cellulare. Il prezzi non dei beni voluttuari, ma dei beni inutili. Non certo il metro quadro della casa, la bolletta del gas o il carrello della spesa, sempre piú sguarnito.

Sono gli operai metalmeccanici che stanno votando in massa per l'estrema destra. Non si fidano piú dei vecchi socialisti.

In certi casi occorre essere sia socialisti che nazionalisti. Anche invertendo l'ordine dei fattori.


holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 6103
Età : 114
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Novello Disoccupato
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inghilterra esce dall'unione europea?

Messaggio Da holubice il Lun 27 Giu - 14:01

Il 90% dei "lavoratori manuali" in Austria ha votato il candidato nazionalista Hofer. In Europa la sinistra borghese non rappresenta più "i perdenti della globalizzazione

http://m.ilgiornale.it/news/2016/05/26/la-classe-operaia-cerca-il-paradiso-nellinferno-della-destra/1263325/

holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 6103
Età : 114
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Novello Disoccupato
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inghilterra esce dall'unione europea?

Messaggio Da Minsky il Lun 27 Giu - 18:15

Il Sole 24ORE ha scritto:È il vuoto di leadership che spaventa i mercati

   –di Alessandro Plateroti 25 giugno 2016

«C’è nebbia sulla Manica: il continente è isolato». Quando il Times di Londra pubblicò questo titolo negli anni 30, gli inglesi non ci trovarono nulla di illogico o arrogante: se la nebbia impediva la navigazione nel Canale, era ovvio che ad essere «tagliata fuori» non era la Gran Bretagna, ma l’intero continente. La storia vuole che francesi e inglesi non la presero bene affatto: l’Europa, per la «perfida Albione», era in pratica terra di nessuno. Sarebbe interessante sapere come la pensano oggi i due ultimi azionisti di maggioranza della Ue: con il referendum sull’uscita dalla Ue, la metafora sul difficile rapporto tra Londra e il resto dell’Europa continentale è tornata di straordinaria attualità. A Bruxelles, come a Parigi e a Berlino, si grida al tradimento. Politico e finanziario. Brexit è la nebbia che si alza dalla Manica, la cortina di diffidenza che rischia di isolare non tanto l’Inghilterra, culturalmente e storicamente isolazionista, quanto una comunità europea incapace di spiegare a se stessa e ai mercati non solo come intende uscire dal tunnel, ma nemmeno come si è arrivati a questo punto di non ritorno nelle relazioni europee.

Oggi il problema dei mercati non è più Brexit in quanto tale - nessuno teme che l’Inghilterra non si rialzi - ma la babele di lingue e posizioni apparentemente inconciliabili che caratterizza l’Europa post-crisi del debito. Con un effetto-contagio mai visto finora, ogni titolo di Stato, valuta o materia prima che direttamente o indirettamente hanno in Londra il loro faro di riferimento sono stati inghiottiti da Brexit. Chiamarlo Venerdì nero o Cigno Nero poco importa: quello che è certo, è che sono bastati pochi istanti dall’annuncio della vittoria dei «Sì» per mettere in moto un processo di distruzione finanziaria globale che ha messo in allarme governi, banche centrali e istituzioni finanziarie. Certo, il contraccolpo più duro del divorzio economico, finanziario e politico che ha spaccato in due l’elettorato inglese lo ha subito la Sterlina di Sua Maestà, caduta in poche ore ai minimi di trenta anni, ma nessun mercato del mondo sembra davvero al sicuro dallo Tsunami Brexit: azioni, obbligazioni, titoli di Stato, materie prime, valute, derivati, petrolio, futures e opzioni sono stati travolti dall’onda d’urto di un evento politico e finanziario che i mercati sembravano aver serenamente escluso. Colpa dei sondaggi sballati? O della confusione politica che unisce ormai stabilmente le due sponde della Manica? O forse dell’incertezza che caratterizza ormai ogni aspetto della globalizzazione? Oppure, come accusano Downing Street e la Cancelleria tedesca, il crollo dei mercati è la conseguenza diretta di una irresponsabile campagna denigratoria contro Bruxelles? Ogni ragione ha dato un ingrediente al pasticcio, ma chi conosce i mercati sa bene che a scatenare il panico non è il destino incerto dell’Inghilterra post-Ue. La piazza londinese e l’economia britannica pagheranno certamente un prezzo alto per lo schiaffo all’Europa, ma nessuno dubita del fatto che l’Inghilterra tornerà presto a camminare anche da sola. Non è un caso, d’altra parte, se oltre all’oro e ai titoli di Stato americani, sia stato proprio il Gilt a registrare la migliore performance al mondo, con i tassi caduti a un nuovo minimo storico (e senza aiuto della Bce). Due sono i casi: o gli investitori hanno perso la ragione, o il titolo di Stato inglese resta a tutti gli effetti un «rifugio sicuro» anche dopo Brexit. In altre parole, serve a poco cercare i colpevoli del crollo tra i banchieri londinesi, in Parlamento tra i Tories o in piazza tra i populisti. I mercati non sono né di destra né di sinistra né buoni né cattivi: reagiscono male quando c’è assenza di leadership nei momenti di crisi. Una crisi politica malgestita a Bruxelles e nel più importante mercato dei capitali europeo, è più pericolosa di una recessione o di una crisi finanziaria stile-Grecia. Quello che si è sollevato ieri dai mercati è il panico generato dall’assenza di leadership della classe politica europea, da una crisi del debito mai risolta in troppi Paesi e da un percorso di integrazione che da già debole rischia ora di fermarsi del tutto. E su questo terreno, nulla può la Bce. E poi ci sono le responsabilità della classe politica tedesca, paralizzata nei suoi dogmi culturali e troppo incline a sostituire diplomazia e dialogo con moniti e ritorsioni: pensare di poter trattare gli inglesi come i greci, minacciarli di sanzioni e isolamento, è stato quanto meno ingenuo, se non addirittura irresponsabile visto l’esito del referendum. L’Inghilterra i soldi li presta, non ha bisogno di farseli prestare dalla Troika: e ad ogni buon conto, pensare di poter gestire una crisi politica come quella scatenata dai tedeschi come se una crisi del debito, è solo rischiosa arroganza.

In altre parole, gli inglesi non si sono certamente dimostrati altruisti e solidali con un’Europa che gli ha dato in quasi 50 anni più di quanto ha ricevuto, ma serve a poco cercare colpevoli tra i banchieri di Londra o dare la colpa di questa crisi all’isolazionismo e al populismo inglese: i mercati non sono né di destra né di sinistra né buoni nè cattivi, ma reagiscono male quando l’assenza di leadership politica è più pericolosa di una recessione o di una crisi finanziaria.Reazioni finanziariamente violente come quelle viste oggi, insomma, denunciano molto più dell’incertezza e della paura per le incognite sul futuro dell’Inghilterra o sulla ridefinizione dei trattati con l’Europa. L’urlo che si è sollevato dai mercati va letto come un palese atto di sfiducia nei confronti della capacità di leadership della classe politica europea e soprattutto di quella tedesca, paralizzata nei suoi dogmi culturali e troppo incline a sostituire diplomazia e dialogo con moniti e ritorsioni. O si cambia, o a sparire nella nebbia sarà davvero l’Europa.

http://www.ilsole24ore.com/art/finanza-e-mercati/2016-06-25/e-vuoto-leadership-che-spaventa-mercati-000925.shtml

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13510
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inghilterra esce dall'unione europea?

Messaggio Da Rasputin il Lun 27 Giu - 18:57

[...]nessuno dubita del fatto che l’Inghilterra tornerà presto a camminare anche da sola[...]

...come del resto farebbero anche Germania, Francia, forse anche Italia e Spagna se riuscissero a liberarsi dalla morsa della moneta comune

[...]O si cambia, o a sparire nella nebbia sarà davvero l’Europa.

Che è quello che qualcuno vuole: la Grecia, la Spagna e l'Italia le hanno praticamente già fatte fuori, e con la Germania ci stanno provando da anni e con tutti i mezzi, quello attuale la politica nei confronti dei rifugiati.

_________________
Mi dissocio espressamente da tutte le dichiatrazioni da me rilasciate a partire da un'ora fa.
Qualunque somiglianza con la realtà è puramente casuale ed involontaria.
La pena di morte andrebbe applicata immediatamente e senza processo a chiunque, anche in tenera età, esprimesse il mero desiderio di diventare giudice o funzionario di qualsiasi categoria.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49146
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inghilterra esce dall'unione europea?

Messaggio Da primaverino il Lun 27 Giu - 19:37

holubice ha scritto:
Rasputin ha scritto:
Minsky ha scritto:
primaverino ha scritto:
holubice ha scritto:

Importa sega se il biglietto costa 80 euro se il mi reditto è, e sará, zero euro.

Standing ovation! ok2
Mi associo. applaudi

Holu, mi sa che stavolta hai avuto l'illuminazione giusta! ok

Mi accodo, ed aggiungo: anche avendoli, io col biglietto aereo da 80 neuri invece di 800.000 lire mi ci pulisco il culo, almeno finché la stessa cifra quasi non basta per fare la spesa di una settimana ad una famiglia di 4 persone.
Si, infatti. Che prezzi si sono abbassati, quelli delle cazzate? Quello del biglietto Ryanair, quello del cellulare. Il prezzi non dei beni voluttuari, ma dei beni inutili. Non certo il metro quadro della casa, la bolletta del gas o il carrello della spesa, sempre piú sguarnito.

Sono gli operai metalmeccanici che stanno votando in massa per l'estrema destra. Non si fidano piú dei vecchi socialisti.

In certi casi occorre essere sia socialisti che nazionalisti. Anche invertendo l'ordine dei fattori.


Ehm... Veramente a parte gli immobili di stra lusso i prezzi al mq sono calati e di molto... In alcuni casi sono crollati addirittura.
Il punto è che nessuno (tra i "normali") ha la liquidità per approfittarne.

Sul resto hai ragione al 100%.

primaverino
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4750
Età : 52
Località : variabile
Occupazione/Hobby : sedentario
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inghilterra esce dall'unione europea?

Messaggio Da Rasputin il Lun 27 Giu - 20:16

primaverino ha scritto:
holubice ha scritto:
Rasputin ha scritto:
Minsky ha scritto:
primaverino ha scritto:
holubice ha scritto:

Importa sega se il biglietto costa 80 euro se il mi reditto è, e sará, zero euro.

Standing ovation! ok2
Mi associo. applaudi

Holu, mi sa che stavolta hai avuto l'illuminazione giusta! ok

Mi accodo, ed aggiungo: anche avendoli, io col biglietto aereo da 80 neuri invece di 800.000 lire mi ci pulisco il culo, almeno finché la stessa cifra quasi non basta per fare la spesa di una settimana ad una famiglia di 4 persone.
Si, infatti. Che prezzi si sono abbassati, quelli delle cazzate? Quello del biglietto Ryanair, quello del cellulare. Il prezzi non dei beni voluttuari, ma dei beni inutili. Non certo il metro quadro della casa, la bolletta del gas o il carrello della spesa, sempre piú sguarnito.

Sono gli operai metalmeccanici che stanno votando in massa per l'estrema destra. Non si fidano piú dei vecchi socialisti.

In certi casi occorre essere sia socialisti che nazionalisti. Anche invertendo l'ordine dei fattori.


Ehm... Veramente a parte gli immobili di stra lusso i prezzi al mq sono calati e di molto... In alcuni casi sono crollati addirittura.
Il punto è che nessuno (tra i "normali") ha la liquidità per approfittarne.

Sul resto hai ragione al 100%.

Diciamo che se il mq a cui si riferisce è quello di un affitto potrebbe avere ragione anche su quello...in linea di massima, tutto quello che è vitale (E quindi compreso nella DIDU) rincara sempre, e nella misura giusta perché la maggioranza possa ancora riuscire con fatica a pagarlo magari rinunciando ad altre cose forse non vitali ma comunque necessarie.

Luce/corrente, acqua, gas, spesa al supermercato, fatta anche solo per due persone costa come alcune offerte di biglietti aerei per Londra (E chi ci vuole andare wall2 )

_________________
Mi dissocio espressamente da tutte le dichiatrazioni da me rilasciate a partire da un'ora fa.
Qualunque somiglianza con la realtà è puramente casuale ed involontaria.
La pena di morte andrebbe applicata immediatamente e senza processo a chiunque, anche in tenera età, esprimesse il mero desiderio di diventare giudice o funzionario di qualsiasi categoria.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49146
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inghilterra esce dall'unione europea?

Messaggio Da Minsky il Lun 25 Lug - 7:04


_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13510
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inghilterra esce dall'unione europea?

Messaggio Da holubice il Ven 16 Set - 15:05

Paolo ha scritto:
Minsky ha scritto:
primaverino ha scritto:
holubice ha scritto:
Importa sega se il biglietto costa 80 euro se il mi reditto è, e sará, zero euro.
Standing ovation! ok2
Mi associo. applaudi
Holu, mi sa che stavolta hai avuto l'illuminazione giusta! ok
Le due cose non hanno alcuna correlazione! Posizione del tutto illogica. Continua a ragionare così e sarai sempre senza lavoro!

La paga oraria in uno stabilimento cinese della Piaggio è di 40 centesimi!!



"Una inchiesta commissionata dalla Cisl ha studiato lo stabilimento cinese e da essa apprendiamo che gli operai vengono assunti da una agenzia di intermediazione controllata dallo stato, che gli operai firmano i contratti due mesi dopo avere iniziato a lavorare, operai\e che non conoscono i contenuti del contratto siglato di cui non possiedono copia.I neoassunti il primo mese ricevono la metà salario, al secondo mese si arriva all’80% dello stipendio e poi via via si registrano piccolissimi aumenti e solo dopo un anno e mezzo circa si arriva al salario intero.A carico dei lavoratori è l’assicurazione contro gli infortuni pari ad una cifra di circa circa 6 euro mensili pari al 6-7% dello stipendio, a carico loro sono le tute da lavoro, i guanti e perfino il logo aziendale da cucire sugli indumenti di lavoro.Gli orari di lavoro ? 12 ore al giorno in una settimana di 6 giorni per un orario settimanale di ben 72 ore , anche se alcuni reparti scendono a 10 ore giornaliere (e una sessantina a settimana) e senza alcuna distinzione tra lavori notturni e diurni con l’azienda che ha predisposto dentro la fabbrica un grande dormitorio per ridurre al minimo i tempi di spostamento tra casa e lavoro ed avere una manodopera sempre a disposizione. Ovviamente il dormitorio è a carico dei lavoratori. Il salario minimo legale si aggira attorno a 90 euro il mese.Nei mesi scorsi ci sono stati scioperi e rivolte in molti stabilimenti della Cina e per questa ragione in diverse città il salario minimo è stato portato a 110 euro (vige il sistema delle gabbie salariali). Lo stipendio medio mensile nella fabbrica Zongshen arriva a 160 euro con paga oraria di circa 40 centesimi di euro."



Caro Paolo, altro che Brexit, qui ci vuole tutto il potere ai Soviet ...!



Vedrai ... Un altro milione di persone a spasso, e certi spettri del secolo scorso si diffonderanno di nuovo.

boxed




holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 6103
Età : 114
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Novello Disoccupato
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inghilterra esce dall'unione europea?

Messaggio Da holubice il Ven 16 Set - 15:12

Rasputin ha scritto:... Che è quello che qualcuno vuole: la Grecia, la Spagna e l'Italia le hanno praticamente già fatte fuori, e con la Germania ci stanno provando da anni e con tutti i mezzi, quello attuale la politica nei confronti dei rifugiati.
Beh, aspetta ... Diciamo che l'euro è stato un sistema per mettere nelle tasche di 500 milioni di consumatori dei marchi tedeschi con cui costoro potessero acquistare prodotti tedeschi, intendo BMW, Mercedes, ed altro, che con le lirette, le pesetas e le dracme non erano alla portata di quei mercati. Quanti BMW e Mercedes vedevi in circolazione 30 anni fa? Erano mosche bianche, chi aveva due soldi si comperava questa roba qui ...







... perché un Mercedes 190, col cambio, ti veniva a costare il doppio.

Hanno voluto metterci nel portafogli i loro marchi, ma non ne vogliono sapere di avere in cambio la nostra atavica inflazione a 2 cifre ...

Royales

holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 6103
Età : 114
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Novello Disoccupato
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inghilterra esce dall'unione europea?

Messaggio Da Rasputin il Ven 16 Set - 15:18

holubice ha scritto:
Rasputin ha scritto:... Che è quello che qualcuno vuole: la Grecia, la Spagna e l'Italia le hanno praticamente già fatte fuori, e con la Germania ci stanno provando da anni e con tutti i mezzi, quello attuale la politica nei confronti dei rifugiati.
Beh, aspetta ... Diciamo che l'euro è stato un sistema per mettere nelle tasche di 500 milioni di consumatori dei marchi tedeschi con cui costoro potessero acquistare prodotti tedeschi, intendo BMW, Mercedes, ed altro, che con le lirette, le pesetas e le dracme non erano alla portata di quei mercati. Quanti BMW e Mercedes vedevi in circolazione 30 anni fa? Erano mosche bianche, chi aveva due soldi si comperava questa roba qui ...







... perché un Mercedes 190, col cambio, ti veniva a costare il doppio.

Hanno voluto metterci nel portafogli i loro marchi, ma non ne vogliono sapere di avere in cambio la nostra atavica inflazione a 2 cifre ...

Royales

E (Giustamente) nemmeno i vostri cessi di macchine moon

_________________
Mi dissocio espressamente da tutte le dichiatrazioni da me rilasciate a partire da un'ora fa.
Qualunque somiglianza con la realtà è puramente casuale ed involontaria.
La pena di morte andrebbe applicata immediatamente e senza processo a chiunque, anche in tenera età, esprimesse il mero desiderio di diventare giudice o funzionario di qualsiasi categoria.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49146
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inghilterra esce dall'unione europea?

Messaggio Da holubice il Ven 16 Set - 17:26

Rasputin ha scritto:... E (Giustamente) nemmeno i vostri cessi di macchine moon
E invece ti sbagli.

In quel periodo in estate io vedevo sfrecciare un sacco di quei macchinoni con targhe svizzere, austriache, tedesche. Non le compravano certo perché fossero meglio dei BMW e dei Mercedes, ma perché le compravano al prezzo di un loro Golf.

Insomma, avere una valuta disastrata ci ha comportato anche molti vantaggi. Sopratutto in un Paese ad ex vocazione manufatturiera come il nostro.



Royales

holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 6103
Età : 114
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Novello Disoccupato
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inghilterra esce dall'unione europea?

Messaggio Da Rasputin il Ven 16 Set - 18:10

holubice ha scritto:
Rasputin ha scritto:... E (Giustamente) nemmeno i vostri cessi di macchine moon
E invece ti sbagli.

In quel periodo in estate io vedevo sfrecciare un sacco di quei macchinoni con targhe svizzere, austriache, tedesche. Non le compravano certo perché fossero meglio dei BMW e dei Mercedes, ma perché le compravano al prezzo di un loro Golf.

Insomma, avere una valuta disastrata ci ha comportato anche molti vantaggi. Sopratutto in un Paese ad ex vocazione manufatturiera come il nostro.



Royales  

A quel tempo, forse...io qua ci sto ormai da 17 anni e di auto italiane continuo a vederne molto raramente, tanto che con la stessa frequenza si tratta di Fiat, Lancia, Maserati e Ferrari.

Non esagero.

_________________
Mi dissocio espressamente da tutte le dichiatrazioni da me rilasciate a partire da un'ora fa.
Qualunque somiglianza con la realtà è puramente casuale ed involontaria.
La pena di morte andrebbe applicata immediatamente e senza processo a chiunque, anche in tenera età, esprimesse il mero desiderio di diventare giudice o funzionario di qualsiasi categoria.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49146
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inghilterra esce dall'unione europea?

Messaggio Da Minsky il Mar 1 Nov - 16:06


_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13510
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inghilterra esce dall'unione europea?

Messaggio Da Rasputin il Mar 1 Nov - 18:07

Minsky ha scritto:

E comunque in generale vende meglio la cronaca nera wink..

_________________
Mi dissocio espressamente da tutte le dichiatrazioni da me rilasciate a partire da un'ora fa.
Qualunque somiglianza con la realtà è puramente casuale ed involontaria.
La pena di morte andrebbe applicata immediatamente e senza processo a chiunque, anche in tenera età, esprimesse il mero desiderio di diventare giudice o funzionario di qualsiasi categoria.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49146
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inghilterra esce dall'unione europea?

Messaggio Da holubice il Mer 2 Nov - 16:48

Minsky ha scritto:

Penso che faranno di tutto per boicottare ad arte la Gran Bretagna ...

Hollande: se May vuole una Brexit dura, i negoziati saranno duri

"Il presidente francese François Hollande arrivando a Bruxelles al summit dell'Ue al quale partecipa per la prima volta anche la premier britannica, le ha mandato un chiaro messaggio: 'Madame Theresa May vuole una Brexit dura, allora anche i negoziati saranno duri'."

Se in Inghilterra l'economia comincerà a crescere e la disoccupazione a calare, allora sarà il rompete le righe.

ok





holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 6103
Età : 114
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Novello Disoccupato
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inghilterra esce dall'unione europea?

Messaggio Da Minsky il Mer 2 Nov - 16:58

holubice ha scritto:

Se in Inghilterra l'economia comincerà a crescere e la disoccupazione a calare, allora sarà il rompete le righe.

ok


Il Sole 24ORE ha scritto:Brexit non ferma il Pil britannico

–Leonardo Maisano Venerdí 28 Ottobre 2016

Londra

L’economia britannica è cresciuta dello 0,5% nel terzo trimestre del 2016, il primo che sconta l'effetto psicologico della Brexit. Il dato provvisorio diffuso dall’Ons, l’Istat britannica, è più alto del consenso degli analisti, fermi a quota 0,3%, e va oltre quello dei più ottimisti che si erano spinti fino allo 0,4% e si rivela un multiplo delle attese della Banca d’Inghilterra che aveva ipotizzato una crescita fra lo 0,1 e lo 0,2 per cento. Rispetto al secondo trimestre (più 0,7%), il Pil ha tuttavia rallentato, mantenendosi comunque sui ritmi sorprendenti.

In questo quadro di relativa euforia sulla flessibilità e la resistenza dell’economia nazionale, Londra, ha anche celebrato un altro importante passaggio: la conferma che resta piazza appetibile per gli investitori internazionali. Almeno per quelli dell’auto e in particolare per la Nissan che temendo un’uscita britannica anche dal mercato interno aveva minacciato di bloccare gli investimenti pianificati. Carlo Ghosn, ceo del gruppo giapponese ha invece avuto tutte le garanzie che voleva direttamente da Theresa May e tanto gli è bastato per riaffermare, ieri, la volontà di montare Qashqai e il suv X Trail a Sunderland, mettendo in sicurezza 7mila posti di lavoro. «Il governo si è impegnato a garantire le stesse condizioni di oggi», aveva detto Carlos Ghosn nei giorni scorsi senza però entrare nel dettaglio. Anche Downing street s’è rifiutata di spiegare quali potranno essere gli “sgravi di stato” che assicurati al gruppo giapponese qualora Londra optasse per l’addio al mercato interno.

Un addio che teme anche Cbi, la Confindustria britannica. Carolyn Fairbairn, direttore generale dell’organizzazione che riunisce 190 mila imprese, ha suggerito al governo una manovra d’autunno – sarà annunciata il 23 novembre – da 11,5 miliardi di sterline con interventi pubblici a sostegno di infrastrutture, ricerca e sviluppo e agevolazioni fiscali. Misure per navigare l’incertezza generata da Brexit e per ridurre il gap di produttività fra nord e sud che affligge il Regno. «Inoltre crediamo – ha precisato Fairbairn – che il governo debba negoziare intese transitorie con l’Ue in attesa di capire quale sarà l’assetto finale delle relazioni».

La buona notizia sulla crescita diffusa ieri dall’Ons scongiura le ipotizzate, nuove misure da parte della Banca d’Inghilterra. Gli economisti concordano che l’ottima performance del pil non significhi affatto che il rischio Brexit sia scampato. Tutto deve ancora accadere e per Capital economics l’economia del Regno ha probabilmente goduto di «un passaggio morbido» , innescato dalle complesse dinamiche dell’immediato scenario post-referendum. A sorprendere è stata soprattutto la crescita dei servizi passati dallo 0,6 del secondo trimestre allo 0,8 del terzo, mentre la produzione industriale ( meno 0,4 ) e le costruzioni (meno 1,4) sono apparse in linea con le attese. Il dato dell’Ons è provvisorio e secondo gli analisti di Pantheon macro sarà corretto al ribasso nella valutazione finale. È possibile, ma resta un dato capace di esercitare una forte pressione sul quadro politico. I brexiters più duri lo leggeranno come l’intrinseca forza dell’economia nazionale, elemento utile per spingere ancor di più sul fronte di un’uscita dall’Ue radicale, senza troppi riguardi, cioè, verso il mercato interno.

http://www.ilsole24ore.com/art/mondo/2016-10-28/brexit-non-ferma-pil-britannico-063851.shtml

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13510
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum