Curiosità linguistico-gastronomiche

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Curiosità linguistico-gastronomiche

Messaggio Da primaverino il Ven 19 Ago - 15:52

Gironzolando su FB mi sono imbattuto in una disputa relativa all'insalata russa (eh... Dura la vita).

Pare che la paternità di tale composta venga attribuita "ufficialmente" al cuoco francese di origine belga Lucien Olivier che, ai tempi del suo servizio presso la corte dello Zar di tutte le Russie inventò tale creazione.
Da lì si diffuse nel resto d'Europa col nome di "insalata russa" ma...
In realtà altre ipotesi attribuiscono l'origine del piatto ad altri eventi, ad esempio alla visita dello Zar presso Casa Savoia, laddove il cuoco di Corte ideò la composta in onore dell'illustre ospite.
Altri ancora sostengono invece che i francesi appresero tale preparazione dai cuochi italiani ai tempi di Caterina de' Medici che trasferitasi Oltralpe importò tale pietanza (oltre che ad insegnare ai mangia-lumache ad usare la forchetta anziché le loro manacce).

Un amico altoatesino mi disse (trent'anni fa) che in Austria si chiama "insalata italiana" e so per certo che pure in Danimarca si chiama così.
Pare che pure i tedeschi la chiamino così (ma pure insalata Olivier dal nome del cuoco di cui sopra... Rasp saprà chiarire meglio la cosa, presumo).

Avete notizia di altre curiosità al proposito? wink..
avatar
primaverino
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4755
Età : 53
Località : variabile
Occupazione/Hobby : sedentario
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Curiosità linguistico-gastronomiche

Messaggio Da marisella il Lun 22 Ago - 23:53

primaverino ha scritto:Gironzolando su FB mi sono imbattuto in una disputa relativa all'insalata russa (eh... Dura la vita).

Pare che la paternità di tale composta venga attribuita "ufficialmente" al cuoco francese di origine belga Lucien Olivier che, ai tempi del suo servizio presso la corte dello Zar di tutte le Russie inventò tale creazione.
Da lì si diffuse nel resto d'Europa col nome di "insalata russa" ma...
In realtà altre ipotesi attribuiscono l'origine del piatto ad altri eventi, ad esempio alla visita dello Zar presso Casa Savoia, laddove il cuoco di Corte ideò la composta in onore dell'illustre ospite.
Altri ancora sostengono invece che i francesi appresero tale preparazione dai cuochi italiani ai tempi di Caterina de' Medici che trasferitasi Oltralpe importò tale pietanza (oltre che ad insegnare ai mangia-lumache ad usare la forchetta anziché le loro manacce).

Un amico altoatesino mi disse (trent'anni fa) che in Austria si chiama "insalata italiana" e so per certo che pure in Danimarca si chiama così.
Pare che pure i tedeschi la chiamino così (ma pure insalata Olivier dal nome del cuoco di cui sopra... Rasp saprà chiarire meglio la cosa, presumo).

Avete notizia di altre curiosità al proposito? wink..
L'insalata russa era medicea e piaceva molto a Piero dei Medici , il Gottoso, però i piselli, e gli asparagi e gli spinaci che lui assolutamente voleva, lo facevano peggiorare, contenendo purine, per cui Caterina di Russia ordinò di essere parchi con questi ortaggi per prevenire la gotta.
avatar
marisella
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 973
Località : sasso marconi
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Curiosità linguistico-gastronomiche

Messaggio Da Rasputin il Mar 23 Ago - 0:02

primaverino ha scritto:[...]
Pare che pure i tedeschi la chiamino così (ma pure insalata Olivier dal nome del cuoco di cui sopra... Rasp saprà chiarire meglio la cosa, presumo).

Avete notizia di altre curiosità al proposito? wink..

Non mi risulta. A parte la scoreggetta di marisella qua sopra che c'entra come un posacenere su una moto, la mia ipotesi è questa: quella roba l'hanno inventata in tanti, ad esempio proprio come il Raki (Turchia), Pacharán (Spagna), Ouzo (Grecia), Anice o sambuca (Italia), Pernod (Francia) ecc ecc ecc sempre la stessa minestra, con nomi diversi e tutti pretendono (Millantano) di averla inventata loro wink..

È come se io sostenessi di avere inventato il bollito

_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickok45)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)

avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 50055
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum