Elezioni USA 2016: Trump o Clinton?

Pagina 13 di 14 Precedente  1 ... 8 ... 12, 13, 14  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Trump o Clinton?

71% 71% 
[ 5 ]
29% 29% 
[ 2 ]
 
Totale dei voti : 7

Re: Elezioni USA 2016: Trump o Clinton?

Messaggio Da Minsky il Gio 9 Mar - 10:09

holubice ha scritto:
Houbice ha finito il suo ritiro spirituale in cima ad un monde (%io boia, ho finito finalmente). Mo' so' ca$$i vostri ....

carneval
Di già? Ma le giornate più belle per andare sulla neve arrivano adesso.

"%io boia" starebbe per "dio boia"? Guarda che Gesooo ti vede! Dentro!!! ahahahahahah

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 16421
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Elezioni USA 2016: Trump o Clinton?

Messaggio Da Paolo il Gio 9 Mar - 17:45

holubice ha scritto:
Rasputin ha scritto:
Paolo ha scritto:Ti rispondo qui Rasp al tuo invito. 

Sono del tutto contrario a Trump e alle sue scelte sociali, etiche-morali e politiche. Protezionismo, nazionalismo, corsa al riarmo, chiusura delle frontiere, arrogante pretesa di supremazia economico-politica, tutte cose assurde che vanno contro l'evoluzione e lo sviluppo di qualsiasi civiltà. Ha tolto i finanziamenti a tutti gli ospedali o cliniche che praticano l'aborto. Sta finanziando le organizzazioni che sostengono il creazionismo. Ha abolito ogni legge o regola a tutela delle minoranze e dei "diversi". Peggio di così non si può! 

Per me Trump rappresenta quello che c'è di peggio negli USA ! Vedremo come andrà a finire!!

Preferivi la troia guerrafondaia, che invece di chiudere le frontiere a minoranze e diversi li abrebbe bombardati?

Sul grassettato ti pregherei di fornire dei riferimenti, meglio se attendibili altrimenti mi sa che sono solo supposizioni tue...

Lo vedete che siete degli invorniti...?!?

Perché credete che la CCAR voglia togliere di mezzo la pratica dell'aboto? Per non uccidere un innocente?

Ma è per non farsi spazzar via da milioni di Baluba e Mao Mao che, nel giro di qualche anno, attueranno la loro sostituzione etnica.

Non è un caso che la CCAR sia sopravvissuta indenne a 2.000 anni di storia.

Loro ragionano con spanne di secoli.

Sprovveduti ...!




P.S.
Houbice ha finito il suo ritiro spirituale in cima ad un monde (%io boia, ho finito finalmente). Mo' so' ca$$i vostri ....

carneval

Ciao Holub! Mi spieghi in maniera più precisa cosa intendi dire con " per non uccidere un innocente?"

avatar
Paolo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 8794
Età : 63
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Elezioni USA 2016: Trump o Clinton?

Messaggio Da Minsky il Gio 9 Mar - 18:08


_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 16421
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Elezioni USA 2016: Trump o Clinton?

Messaggio Da Paolo il Gio 9 Mar - 19:27

Non serve alcun dispositivo per screditare Trump! Quello che fa è più che sufficiente.
avatar
Paolo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 8794
Età : 63
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Elezioni USA 2016: Trump o Clinton?

Messaggio Da Minsky il Gio 9 Mar - 22:33

Paolo ha scritto:Non serve alcun dispositivo per screditare Trump! Quello che fa è più che sufficiente.
Non hai letto l'articolo.

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 16421
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Elezioni USA 2016: Trump o Clinton?

Messaggio Da Rasputin il Gio 9 Mar - 22:50

Minsky ha scritto:
Paolo ha scritto:Non serve alcun dispositivo per screditare Trump! Quello che fa è più che sufficiente.
Non hai letto l'articolo.

Infatti. Paolo non ti sei chiesto il perché di una tale campagna diffamatoria a livello mondiale, senza precedenti contro un presidente USA???

_________________
Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)



I know I'm like a horse, I could kill myself exercising if I wanted to (Lionel Sanders)

Demokratie hat nichts mit Freiheit, Menschenrechten oder Meinungsfreiheit zu tun. Es ist einfach nur die Herrschaft der Mehrheit. (La democrazia non ha nulla a che vedere con libertà, diritti umani o libertà di opinione. È semplicemente solo la dominazione della maggioranza).
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 51361
Età : 57
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante, islamofobo praticante, libido post eroina amplificata da alcol e anfetamine
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Elezioni USA 2016: Trump o Clinton?

Messaggio Da Paolo il Ven 10 Mar - 9:39

Minsk l'ho letto velocemente. In ogni caso la campagna denigratoria ha ottenuto l'effetto opposto. E' proprio grazie a questa che è stato eletto Trump! E questo mi fa molto pensare.

Abbiamo l'esempio in casa con i 5 stelle! E Grillo ha fatto di tutto per farsi screditare!! Più gli danno contro più prende voti. E Trump conosce benissimo questo meccanismo. In una società che, a torto o a ragione si considera insoddisfatta, è l'outside, lo sconosciuto che promette di ribaltare tutto che è vincente. E Trump è tutto tranne che scemo e questo la sa e lo ha provocato e cavalcato.
avatar
Paolo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 8794
Età : 63
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Elezioni USA 2016: Trump o Clinton?

Messaggio Da marisella il Ven 10 Mar - 9:53

Rasputin ha scritto:
Minsky ha scritto:
Paolo ha scritto:Non serve alcun dispositivo per screditare Trump! Quello che fa è più che sufficiente.
Non hai letto l'articolo.

Infatti. Paolo non ti sei chiesto il perché di una tale campagna diffamatoria a livello mondiale, senza precedenti contro un presidente USA???
Grande Rasp,
meno male hai cambiato l'avatar, hai tolto quel faccione brutto di AL, ti sei messo di dietro,ma non ce la dai una faccia, per farci sognare sopra? So che non si usa come avatar la propria immagine, ma fai un'eccezione per le tue fan, e che ora ci dobbiamo sopportare il deretano?

Anch'io non mi spiego questa grande campagna diffamatoria contro Trump a livello mondiale,ha fatto il muretto, ma ai miei tempi c'era anche il Vallo di Adriano, andai a vedere mentre lo costruivano,perchè pochi e sparuti e puteolenti barbari facevano fuori intere legioni romane, poi c'è la Grande Muraglia cinese, a Roma abbiamo le Mura Aureliane,sempre più spanciate, e il Muro del Pianto sta a Gerusalemme,dove mi recherò presto.Che fai, Grande Rasp,vieni con me, o resti qui con la maramaglia? amore
avatar
marisella
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1307
Età : 37
Località : sasso marconi
Occupazione/Hobby : musica
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Elezioni USA 2016: Trump o Clinton?

Messaggio Da Rasputin il Ven 10 Mar - 11:29

Paolo ha scritto:Minsk l'ho letto velocemente. In ogni caso la campagna denigratoria ha ottenuto l'effetto opposto. E' proprio grazie a questa che è stato eletto Trump! E questo mi fa molto pensare.

A me più che pensare fa sperare. Che alla gente sia rimasto ancora un briciolo di senso critico. Che la gente ne abbia piene le balle di farsi inculare.

Paolo ha scritto:Abbiamo l'esempio in casa con i 5 stelle! E Grillo ha fatto di tutto per farsi screditare!! Più gli danno contro più prende voti. E Trump conosce benissimo questo meccanismo. In una società che, a torto o a ragione si considera insoddisfatta, è l'outside, lo sconosciuto che promette di ribaltare tutto che è vincente. E Trump è tutto tranne che scemo e questo la sa e lo ha provocato e cavalcato.

Io ci vedo almeno una grossa differenza: Grillo è un cencioso qualunque, Trumpo era già miliardario prima di diventare presidente e di gestire del potere è sicuramente più pratico.

_________________
Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)



I know I'm like a horse, I could kill myself exercising if I wanted to (Lionel Sanders)

Demokratie hat nichts mit Freiheit, Menschenrechten oder Meinungsfreiheit zu tun. Es ist einfach nur die Herrschaft der Mehrheit. (La democrazia non ha nulla a che vedere con libertà, diritti umani o libertà di opinione. È semplicemente solo la dominazione della maggioranza).
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 51361
Età : 57
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante, islamofobo praticante, libido post eroina amplificata da alcol e anfetamine
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Elezioni USA 2016: Trump o Clinton?

Messaggio Da Minsky il Mer 22 Mar - 13:47

Trend Online ha scritto:Borse in rosso. Affiorano i primi dubbi sulle politiche di Trump

Davide Pantaleo
Trend Online
22 marzo 2017




Non si ferma la discesa della piazza azionaria giapponese che oggi ha perso terreno per la terza seduta consecutiva, subendo un pesante affondo. L'indice Nikkei 225 ha lasciato sul parterre il 2,13%, dopo la negativa chiusura di Wall Street che ieri ha vissuto la peggiore seduta dall'elezione del presidente Trump.

Dopo il rally innescato dalle attese per la riforma fiscale e per gli importanti investimenti nelle infrastrutture annunciato da Trump, gli investitori ora vogliono che si passi dalle parole ai fatti. Un'attesa rafforzata ancor più dalle difficoltà che il presidente Usa starebbe incontrando per cambiare la riforma sanitaria di Obama, non riuscendo a trovare i numeri necessari al Congresso.

Le vendite hanno la meglio anche sulle Borse europee che da subito si sono posizionate in territorio negativo e vedono ora il Dax30 e il Cac40 arretrare rispettivamente dello 0,63% e dello 0,69%, seguiti dal Ftse100 che scende dello 0,91%.

Per la seduta odierna non sono previsti dati macro di rilievo in Europa e così il sentiment degli investitori è dominato da una certa avversione al rischio, come evidenziato dall'arretramento del dollaro nei confronti dello yen e dagli spunti positivi offerti dall'oro.

Segno meno anche a Piazza Affari dove il Ftse Mib scivola ad un passo dai 19.750 punti, con un calo dello 0,77%.
Tra le blue chips in controtendenza segnaliamo Ferrari (Xetra: 30092157.DE - notizie) che sale dello 0,96%, seguito da Atlantia (Londra: 0I2R.L - notizie) che avanza dello 0,33% e prova a mantenersi a galla Telecom Italia (Amsterdam: TI6.AS - notizie) con un frazionale rialzo dello 0,18% dopo che il Credit Suisse (IOB: 0QP5.IL - notizie) ha confermato il rating "neutral" sul titolo, alzando però il target price da 0,9 a 1 euro.
In progresso dello 0,14% A2A (EUREX: 928195.EX - notizie) ed Enel (Londra: 0NRE.L - notizie) , seguiti da Terna (Amsterdam: TX6.AS - notizie) che mostra un frazionale rialzo dello 0,04%, mentre non riesce a fare altrettanto Snam (Amsterdam: QE6.AS - notizie) che cede lo 0,2%.

Male Fca che dopo il netto calo di ieri arretra oggi del 2,86% complice la notizia da cui si è appreso che la magistratura francese ha avviato degli accertamenti sul gruppo nell'ambito delle verifiche sui dispositivi di controllo delle emissioni inquinanti.

Vendite sui bancari che domani avranno l'ultima possibilità di ottenere finanziamenti dalla BCE (Toronto: BCE-PRA.TO - notizie) a condizioni molto convenienti. Banco BPM arretra di quasi il 3%, seguito da Unicredit (EUREX: DE000A163206.EX - notizie) che scende del 2,45%, mentre Bper Banca e Mediobanca (Milano: MB.MI - notizie) perdono entrambi circa due punti percentuali.
In calo di quasi l'1% Ubi Banca (Amsterdam: UF8.AS - notizie) e si difende meglio Intesa Sanpaolo (Amsterdam: IO6.AS - notizie) con un calo più contenuto dello 0,4%.

Sul fronte macro Usa oggi si conoscerà l’indice settimanale relativo alle richieste di mutui ipotecari, ma ben più rilevante sarà l’aggiornamento sulle vendite di case esistenti che a febbraio dovrebbero calare da 5,69 a 5,58 milioni di unità.


Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 16421
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Elezioni USA 2016: Trump o Clinton?

Messaggio Da holubice il Gio 23 Mar - 6:58

La Stampa: America, cresce l’occupazione. E Trump festeggia via Twitter A febbraio 235 mila posti di lavoro in più, la Fed verso il rialzo dei tassi



"La disoccupazione scende negli Stati Uniti, e avvicina il rialzo dei tassi atteso la settimana prossima. Le buone notizie sul lavoro però scatenano anche la polemica politica sui meriti.
Secondo i dati pubblicati ieri dal Bureau of Labor Statistic, a febbraio sono stati creati 235.000 nuovi posti, di cui 58.000 nel settore delle costruzioni, e molti altri in quello manifatturiero e minerario. Questo ha fatto scendere la disoccupazione ufficiale dal 4,8 al 4,7%, mentre il tasso che include anche le persone che non cercano più impiego o hanno mansioni part time è calato al 9,2%. Nello stesso tempo il salario orario è aumentato dello 0,2%. Tutti numeri che vanno oltre le previsioni degli analisti." (CONTINUA NEL LINK)


avatar
holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 6302
Età : 115
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Novello Disoccupato
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Elezioni USA 2016: Trump o Clinton?

Messaggio Da Minsky il Mer 29 Mar - 19:02

ILDUBBIO ha scritto:INTERVISTA Diana Johnstone: «Ecco perché vincerà Marine Le Pen»

Parla la scrittrice, giornalista e intellettuale statunitense: “Hillary Clinton ha perso perché la campagna di Bernie Sanders è stata un grande successo popolare e la sua esclusione ha deluso tanti elettori democratici”

Diana Johnstone è una donna dallo sguardo gentile e i giudizi severi, laureata in letteratura francese all’Università del Minnesota, scrittrice, giornalista, intellettuale, negli anni 60 era in prima linea contro la guerra in Vietnam, esperta di politica estera americana è stata corrispondente in Europa del magazine In These Times e portavoce del gruppo parlamentare verde al Parlamento di Strasburgo dal 1990 al 1996. Residente a Parigi da quasi trent’anni, è una critica tenace della linea « neoimperialista » degli Stati Uniti e dei loro alleati europei inaugurata con la guerra in ex Yugoslavia, un’avventura denunciata nel sulfureo saggio Fools’ Crusade. In Italia per presentare la biografia “ politicamente scorretta” di Hillary Clinton ( Hillary, la Regina del caos Zambon editore), anche lei è rimasta sorpresa dall’elezione di Donald Trump, ma oggi è ancora più sorpresa dalla reazione che il “ sistema” gli sta riservando. « Per la quasi totalità dei media è come se Trump non fosse stato eletto, il “ sistema” non riesce proprio a digerirlo, nel paese c’è una polarizzazione politica e psicologica profonda, una frattura che ricorda la Guerra di secessione, è straordinario » , commenta con un sorriso sarcastico.

Eravamo tutti convinti che Hillary Clinton avrebbe trionfato alle elezioni Usa, invece cosa è accaduto?

È accaduto che Donald Trump è riuscito a farsi percepire dagli elettori come un candidato fuori dal “ sistema”, e in parte questo è vero. Nelle elezioni presidenziali americane se vuoi avere una chance di essere eletto devi raccogliere una montagna di dollari, la forza di Trump è che ha usato la sua ricchezza personale per finanziare la campagna elettorale, non restando vincolato alle lobbies dei donatori. Da questo punto di vista è stato un candidato “ fuori sistema”, mentre Clinton è l’incarnazione dell’establishment, dei finanziamenti esterni, dai grandi gruppi finanziari, ai me- dia mainstream, alla famiglia reale saudita. Ma c’è anche un altro fattore che si è rivelato fatale per la candidata democratica.

Quale?

Si chiama Bernie Sanders, la sua candidatura alle primarie, il successo inaspettato che ha raccolto in particolare tra i giovani, le continue critiche rivolte alla sua rivale, hanno indebolito Hillary, la hanno allontanata dalla sua base. Sanders non è un rivoluzionario, ma un uomo sinceramente di sinistra, un socialdemocratico si direbbe in Europa, la battaglia politica che ha disputato ha messo in luce quanto Clinton fosse vicina alla destra, alienandole quei voti necessari per la vittoria. Senza la scesa in campo di Sanders Hillary Clinton sarebbe diventata presidente degli Stati Uniti. Se la nomination fosse stata una questione di popolarità Sanders l’avrebbe spuntata, ma il partito democratico ha scelto diversamente. Un’operazione che non è riuscita ai repubblicani, la loro debolezza e le divisioni interne hanno sospinto Trump verso la nomination.

Le definisce Trump come “ fuori sistema”, ma le sue prime nomine tra banchieri di Wall Street e petrolieri ci dicono il contrario.

Quando parlo di sistema non mi riferisco al sistema economicocapitalista, ma a quello politicomediatico, per il quale Trump era un corpo estraneo. Il suo discorso, rivolto ai lavoratori americani impoveriti dalla crisi, la sua promessa di rafforzare il tessuto economico nazionale lacerato dalla globalizzazione e dalla concorrenza esterna, ha fatto breccia tra gli operai che lo hanno ritenuto credibile, o comunque più vicino a loro di Clinton.

Un vero e proprio paradosso visto che stiamo parlando di uno degli uomini più ricchi degli Stati Uniti.

Si tratta di un paradosso comune a quasi tutti i paesi dell’Occidente dove le forze di sinistra hanno smesso di difendere gli interessi dei ceti popolari, hanno abbandonato la socialdemocrazia e l’idea di redistribuire il reddito, il che sta creando una dinamica caotica, disordinata, rivoltosa, dalla Brexit, alla corsa per la Casa Bianca, fino al referendum che si è appena svolto da voi in Italia. Pur di votare contro l’establishment gli elettori si affidano agli outsider, questo non vuol dire che gli outsider facciano gli interessi del popolo, ma che le classi dirigenti occidentali hanno fallito, tutte senza distinzione. La voglia di alternativa in un sistema che non prevede alternative è così grande, che si preferisce il “ salto nel buio”, insomma è quella che si dice una crisi di rigetto. Inoltre la sinistra, con il suo amore per le minoranze, ha dimenticato la maggioranza.

In che senso?

Voglio dire che le battaglie per i diritti delle minoranze, etniche, sessuali si giocano su tutto un altro piano rispetto a quelle socio- economiche, i lavoratori non sono una minoranza, ma la maggioranza delle persone, tra di loro ci sono individui di tutte le etnie e tutti gli orientamenti sessuali, ma quel che li accomuna è il fatto di essere lavoratori. Invece vengono balcanizzati, trattati anche loro come una minoranza tra le altre, questa miopia della sinistra ha provocato lo smarrimento e la fuga delle classi lavoratrici.

Come cambierà la politica americana con la presidenza Trump?

Nessuno è in grado di fare previsioni, tuttavia, se darà seguito allle sue promesse, se davvero troverà un’intesa diplomatica con Putin dovremmo tutti essere contenti, una guerra tra Stati Uniti e Russia sarebbe un autentico disastro. Non credo che aspiri diventare il presidente dell’apocalisse, è un uomo d’affari e non ha certo l’ambizione di cambiare il mondo. Il problema è che non sappiamo chi ci sarà dietro di lui, quale personale politico si occuperà dei dossier più importanti, contrariamente a quel che si dice gli Stati Uniti non sono una dittatura, ci sono pesi e contrappesi, i governi sono composti da più personalità, la dialettica tra la Casa Bianca e il Congresso è spesso conflittuale, per capire l’orientamento dell’amministrazione bisognerà attendere ancora un po’. Ricordiamoci di George W. Bush, il tratto politico della sua presidenza è stato impresso dai suoi consiglieri neocon, sono stati loro a forgiare la “ guerra infinita”, sono stati loro a rilanciare l’idea di esportare la democrazia nel pianeta. Come Bush junior, anche Trump sembra manipolabile, ma anche più imprevedibile. Le posso raccontare un aneddoto che mi ha molto colpita?

Prego.

Trump ha rifiutato un nuovo sofisticatissimo aereo presidenziale dicendo che era troppo costoso, ma la cosa interessante è che questo aereo è concepito per mantenere in volo il presidente degli Stati Uniti per un tempo illimitato, in teoria potrebbe trascorrere tra i cieli tutta la vita; il pianeta potrebbe essere distrutto da un conflitto nucleare e il presidente continuare a volare in eterno. È un concetto veramente spaventoso.

Dopo la Brexit e Trump, in Francia, paese che lei conosce molto bene, vincerà la populista Marine Le Pen? È una prospettiva che la spaventa?

No, non mi spaventa affatto, molti definiscono Marine Le Pen una fascista, ma non è così, il Front National non è più il partito di qualche anno fa, con lei è molto cambiato. Sempre per rimanere nel campo dei paradossi, ora che François Fillon è il candidato ufficiale della destra gollista, lei diventa il candidato di sinistra. Fillon ha un programma economico che si ispira a Reagan e Thatcher e ha promesso che taglierà senza pietà la spesa sociale, in particolare nella sanità pubblica, per questo la campagna di Marine Le Pen sarà giocata a sinistra, considerando anche che i socialisti non hanno alcuna chance di arrivare al ballottaggio. Le classi dirigenti occidentali sono state schiaffeggiate dalla Brexit, dalla vittoria Trump e ora i loro mezzi di informazione usano gli stessi mezzi e la stessa retorica contro l’ascesa Marine Le Pen. E se non c’è due senza tre…

http://ildubbio.news/ildubbio/2016/12/15/intervista-diana-johnstone-perche-vincera-le-pen/

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 16421
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Elezioni USA 2016: Trump o Clinton?

Messaggio Da Rasputin il Mer 29 Mar - 19:09

Non ho letto tutto tutto, però ok ok ok

_________________
Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)



I know I'm like a horse, I could kill myself exercising if I wanted to (Lionel Sanders)

Demokratie hat nichts mit Freiheit, Menschenrechten oder Meinungsfreiheit zu tun. Es ist einfach nur die Herrschaft der Mehrheit. (La democrazia non ha nulla a che vedere con libertà, diritti umani o libertà di opinione. È semplicemente solo la dominazione della maggioranza).
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 51361
Età : 57
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante, islamofobo praticante, libido post eroina amplificata da alcol e anfetamine
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Elezioni USA 2016: Trump o Clinton?

Messaggio Da holubice il Gio 30 Mar - 16:46

Paolo ha scritto:...
Sono del tutto contrario a Trump e alle sue scelte sociali, etiche-morali e politiche. Protezionismo, nazionalismo, corsa al riarmo, chiusura delle frontiere, arrogante pretesa di supremazia economico-politica, tutte cose assurde che vanno contro l'evoluzione e lo sviluppo di qualsiasi civiltà. Ha tolto i finanziamenti a tutti gli ospedali o cliniche che praticano l'aborto. Sta finanziando le organizzazioni che sostengono il creazionismo. Ha abolito ogni legge o regola a tutela delle minoranze e dei "diversi". Peggio di così non si può! 
Per me Trump rappresenta quello che c'è di peggio negli USA ! Vedremo come andrà a finire!!
Io non sono affatto sicuro che la ricetta di Trump possa risollevare gli Stati Uniti dal pantano in cui si trova. Ma sono sicuro del fatto che mantenere lo Status Quo non può che annientare quanto è rimasto dell'industria americana.

Se da qualche parte nel mondo c'è qualcuno disposto a costruire un prodotto a 30 centesimi l'ora io, che lavoro nel medesimo settore, ho solo due strade: sopravvivere in una baracca con 30 centesimi l'ora, o morire d'inedia.

Isolare a tenuta stagna il proprio Paese e il proprio mercato con un regime di dazi non so se possa funzionare. Ho paura sopratutto dei Paesi che facciano da cavallo di troia (e figlio di tr...) ma è l'unica soluzione su tavolo.

Sento in giro un sacco di ca$$ate che addebitano la inarrestabile disoccupazione e povertà all'utilizzo di robot nelle fabbriche. Ma che fabbriche? Chi ne vede più una di fabbrica aperta? E, sopratutto, perché questi prodotti riportano comunque scritto 'Made in China', in Vietnam o Thailandia?

Certo, a chiuderti a 'cozza' non tornerai mai al livello di benessere che avevi prima: prima eri tu, disponendo delle tecnologie necessarie, che esportavi prodotti nel resto del mondo povero. Ora quei mercati non li avrai più a disposizione. Dovrai suonartela e cantartela da solo. Ma almeno riuscirai a mettere il pranzo con la cena.

Cosa che in tanti, ultimamente, non riescono più a fare ...

boxed






avatar
holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 6302
Età : 115
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Novello Disoccupato
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Elezioni USA 2016: Trump o Clinton?

Messaggio Da Minsky il Mar 4 Apr - 10:08

Askanews 4 aprile 2017 ha scritto:Il presidente Usa Donald Trump ha accantonato tutte le preoccupazioni per i diritti umani in Egitto accogliendo a braccia aperte il presidente Abdel Fattah al-Sisi nella prima visita di un presidente egiziano alla Casa Bianca in quasi un decennio. Accogliendo calorosamente al-Sisi nello Studio Ovale ieri Trump non ha risparmiato le lodi all'ex generale, nel tentativo di recuperare un rapporto messo alla prova dalla dura repressione, dalla rivoluzione e dalla controrivoluzione. "Hai un grande amico e alleato negli Stati Uniti e in me" ha detto Trump ad al-Sisi, spazzando con poche parole tutte le cautele del suo predecessore Barack Obama per le purghe di oppositori e di attivisti per i diritti civili.

Trump scommette sull'Egitto per aiutare gli Usa a raggiungere due obiettivi: far ripartire il processo di pace in Medio Oriente e combattere il jihadismo. "Voglio che tutti sappiano che diamo un grande sostegno al presidente al-Sisi, ha fatto un lavoro fantastico in una situazione molto difficile" ha detto Trump.

L'ultima volta di un presidente egiziano alla Casa Bianca fu nel 2010, quando Hosni Mubarak partecipò ai colloqui di pace per il Medio Oriente con i leader israeliano, palestinese e giordano. Pochi mesi dopo Mubarak fu deposto dalla rivolta popolare delle Primavere arabe. Obama aveva fatto infuriare gli alleati nelle gerarchie militari egiziane, consigliandoli di evitare l'uso della forza per fermare la protesta. Nei mesi e negli anni che seguirono le relazioni Usa-Egitto furono sottoposte a tensioni ulteriori, con l'avvento di un governo islamista e poi di uno militare, guidato da al-Sisi. Nella repressione che ne seguì centinaia di manifestanti furono uccisi e migliaia imprigionati, convincendo Obama a congelare gli aiuti militari all'Egitto, circa un miliardo di dollari l'anno. Il ruolo fondamentale del Paese nella regione fece si che gli aiuti riprendessero nel 2015, ma le relazioni diplomatiche, fino a ieri, sono rimaste difficili.

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 16421
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Elezioni USA 2016: Trump o Clinton?

Messaggio Da holubice il Dom 9 Apr - 14:42

Le recenti iniziative di Trump in Siria, e suoi 59 missili da crociera, avevano forse l'intenzione di far capire a tutti che è ritornato lo Sceriffo del Mondo, e che spara ai cattivi. Quello che mi preoccupa, e non poco, e che il cattivo qui sotto ...



... avendo bene in mente che fine gli Americani hanno fatto fare al buon Saddam e al buon Gheddafi non ci pensi due volte a schiacciare il bottone e a sparare i suoi 10/15 mortaretti non appena un oggetto non identificato si materializzi nei radar Nord Coreani. Il suo ragionamento è corretto: solo se sarò in grado di raderli al suolo, o annientare un centinaio di milioni di cittadini USA avrò sottoscritto una valida assicurazione sulla vita. Ricordiamoci con che facilità ha fatto uccidere zii, fratelli/fratellastri, alti ufficiali.

Per me, tiene tutto il giorno il dito sul bottone...

:-(


avatar
holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 6302
Età : 115
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Novello Disoccupato
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Elezioni USA 2016: Trump o Clinton?

Messaggio Da Paolo il Dom 9 Apr - 14:59

Holub, Kim è un tragico pagliaccio! Per me ha i giorni (qualche anno max) contati. Appena Trump si accorda con la Cina sulle nuove politiche economiche lo spazzano via. L'inferiorità tecnologica particolarmente in ambito missilistico che ha con gli stati uniti è enorme e bottone o non bottone, dito o non dito, fa la fine degli altri dittatori, come Sadam O Geddafi. Non so come faccia a capire che non c'è più spazio nel mondo per queste forme assurde di totalitarismo. E prima la comunità internazionale penso capitanata dagli usa interviene meglio è.
avatar
Paolo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 8794
Età : 63
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Elezioni USA 2016: Trump o Clinton?

Messaggio Da Minsky il Dom 9 Apr - 15:00

holubice ha scritto:[...[]
Per me, tiene tutto il giorno il dito sul bottone...

:-(
E fa bene.

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 16421
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Elezioni USA 2016: Trump o Clinton?

Messaggio Da Minsky il Dom 9 Apr - 15:03

Paolo ha scritto:Holub, Kim è un tragico pagliaccio! Per me ha i giorni (qualche anno max) contati. Appena Trump si accorda con la Cina sulle nuove politiche economiche lo spazzano via. L'inferiorità tecnologica particolarmente in ambito missilistico che ha con gli stati uniti è enorme e bottone o non bottone, dito o non dito, fa la fine degli altri dittatori, come Sadam O Geddafi. Non so come faccia a capire che non c'è più spazio nel mondo per queste forme assurde di totalitarismo. E prima la comunità internazionale penso capitanata dagli usa interviene meglio è.  
"Totalitarismo"? Perché quello degli USA come lo chiami? Ah, dici che l'America sarebbe un Paese democratico. Seee... Il semplice fatto che Trump sia diventato presidente degli USA dimostra che la democrazia americana è una farsa.

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 16421
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Elezioni USA 2016: Trump o Clinton?

Messaggio Da Paolo il Dom 9 Apr - 15:33

Vedila come vuoi. Se non altro Trump non ha fatto sbranare lo zio dai cani. E, in ogni caso, non è presidente perchè suo padre era presidente e ha un mandato di 5 anni, e non a vita.
avatar
Paolo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 8794
Età : 63
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Elezioni USA 2016: Trump o Clinton?

Messaggio Da holubice il Dom 9 Apr - 15:48

Paolo ha scritto:Vedila come vuoi. Se non altro Trump non ha fatto sbranare lo zio dai cani. E, in ogni caso, non è presidente perchè suo padre era presidente e ha un mandato di 5 anni, e non a vita.
Sia come sia, dispone già di abbastanza mortaretti per ammazzare diversi milioni di persone, tra Sud Corea e Giappone.

http://www.greenreport.it/news/energia/la-corea-del-nord-lancia-un-missile-balistico-da-un-sottomarino/

avatar
holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 6302
Età : 115
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Novello Disoccupato
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Elezioni USA 2016: Trump o Clinton?

Messaggio Da Paolo il Dom 9 Apr - 15:57

E' già un grande risultato che il missile non gli sia scoppiato in mano! Ma poi chissà quanti lanci a vuoto o peggio ancora chissà quanti disastri avranno causato i vari lanci! Ridicolo se non fosse tragico!
avatar
Paolo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 8794
Età : 63
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Elezioni USA 2016: Trump o Clinton?

Messaggio Da Minsky il Dom 9 Apr - 16:58

Paolo ha scritto:Vedila come vuoi. Se non altro Trump non ha fatto sbranare lo zio dai cani. E, in ogni caso, non è presidente perchè suo padre era presidente e ha un mandato di 5 anni, e non a vita.
Trump non ha cani? mgreen

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 16421
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Elezioni USA 2016: Trump o Clinton?

Messaggio Da Paolo il Dom 9 Apr - 17:45

Minsky ha scritto:
Paolo ha scritto:Vedila come vuoi. Se non altro Trump non ha fatto sbranare lo zio dai cani. E, in ogni caso, non è presidente perchè suo padre era presidente e ha un mandato di 5 anni, e non a vita.
Trump non ha cani? mgreen

No! Li ha fatti sbranare dallo zio ! mgreen mgreen

avatar
Paolo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 8794
Età : 63
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Elezioni USA 2016: Trump o Clinton?

Messaggio Da Paolo il Dom 9 Apr - 17:47

avatar
Paolo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 8794
Età : 63
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Elezioni USA 2016: Trump o Clinton?

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 13 di 14 Precedente  1 ... 8 ... 12, 13, 14  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum