Elezioni USA 2016: Trump o Clinton?

Pagina 4 di 10 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Trump o Clinton?

71% 71% 
[ 5 ]
29% 29% 
[ 2 ]
 
Totale dei voti : 7

Re: Elezioni USA 2016: Trump o Clinton?

Messaggio Da Rasputin il Mer 9 Nov - 11:33

holubice ha scritto:Trump Presidente Usa? Il crollo dei mercati

Non so perché, ma il fatto che i mercati crollino per me è un ottimo segno. La mia unica paura è che questo nuovo presidente, all'atto pratico, non faccia quanto ha promesso/minacciato. Tipo il 35% di dazio sulle Ford costruite in Messico e rivendute negli USA, o il blocco delle vendite di i-Phone costruiti in Cina e rivenduti in USA. Come pure l'immediato abbandono del Nafta con i Paesi Nord e Sud America.

E dopo di lui, Le Pen a Parigi, Naigel Farange a Londra e il M5S a Roma.

:-)


Queste cose si vedranno, trump è anche lui un politico quindi molto da aspettarsi non c'è. Però stamane ho ricevuto la solita mail dal solito amico, questa

H.H. ha scritto:Pagina storica dai cugini yankee, sconfitta la più potente MAFIA-JUDEN di ogni tempo con il controllo totale di tutti i mezzi di comunicazione

Ieri in un'immagine di sfondo ho letto un cartello JEWS AGAINST TRUMP

Battuti gli juden e la loro politica contro i bianchi caucasici yankee ed europei

Battuto il blocco di potere finanziario (juden) - mediatico (juden) e untermensch (immigrati e gentaglia varia)

Con questo risultato dopo la brexit potrebbe cambiare aria anche in Francia/Austria/Germania

Giornata storica per i lavoratori e la classe medio-bassa indigena di ogni paese occidentale

Non ti dico le facce degli juden italiani del circo mediatico

Addio TTIP e tanta altra schifezza che gli juden avevano in mente di imporci

Dio Boiaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

_________________
Mi dissocio espressamente da tutte le dichiatrazioni da me rilasciate a partire da un'ora fa.
Qualunque somiglianza con la realtà è puramente casuale ed involontaria.
La pena di morte andrebbe applicata immediatamente e senza processo a chiunque, anche in tenera età, esprimesse il mero desiderio di diventare giudice o funzionario di qualsiasi categoria.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49146
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Elezioni USA 2016: Trump o Clinton?

Messaggio Da Justine il Mer 9 Nov - 12:28

Spero non rompa il cacchio dal punto di vista della "bioetica" di merda e la futuribilità della tecnologia in generale
Perché è la volta buona che butto tutto al vento e vado a coalizzarmi con gli anarcotransumanisti della California

_________________
[...] l'aeroporto c'è, no non c'è, pregasi indagare sulle differenze tra orari di percorrenza e orari sulle tabelle, la fermata si chiama aeroporto ma non è un aeroporto, differenze tra curare e guarire, cantanti lirici londinesi comunisti, 180% dei cinesi [...] (Jess)

Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15356
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Elezioni USA 2016: Trump o Clinton?

Messaggio Da Rasputin il Mer 9 Nov - 12:46

Justine ha scritto:Spero non rompa il cacchio dal punto di vista della "bioetica" di merda e la futuribilità della tecnologia in generale
Perché è la volta buona che butto tutto al vento e vado a coalizzarmi con gli anarcotransumanisti della California

È un politico anche lui, lo farà se gli conviene, immagino

_________________
Mi dissocio espressamente da tutte le dichiatrazioni da me rilasciate a partire da un'ora fa.
Qualunque somiglianza con la realtà è puramente casuale ed involontaria.
La pena di morte andrebbe applicata immediatamente e senza processo a chiunque, anche in tenera età, esprimesse il mero desiderio di diventare giudice o funzionario di qualsiasi categoria.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49146
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Elezioni USA 2016: Trump o Clinton?

Messaggio Da Justine il Mer 9 Nov - 13:02

Non credo che tutti i tecnoprogressisti staranno a guardare; quello sarà il momento in cui accadrà qualcosa di veramente brutto al pianeta

_________________
[...] l'aeroporto c'è, no non c'è, pregasi indagare sulle differenze tra orari di percorrenza e orari sulle tabelle, la fermata si chiama aeroporto ma non è un aeroporto, differenze tra curare e guarire, cantanti lirici londinesi comunisti, 180% dei cinesi [...] (Jess)

Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15356
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Elezioni USA 2016: Trump o Clinton?

Messaggio Da Minsky il Gio 10 Nov - 16:28

Padre Cavalcoli: "Trump punizione divina per avermi sospeso da Radio Maria"

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13509
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Elezioni USA 2016: Trump o Clinton?

Messaggio Da holubice il Gio 10 Nov - 18:03

Minsky ha scritto:Padre Cavalcoli: "Trump punizione divina per avermi sospeso da Radio Maria"
Ma che punizione divina?!?!?!

Dazi del 45% sulle importazioni dalla Cina.

Più che una punizione, una mano santa ... mgreen

holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 6103
Età : 114
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Novello Disoccupato
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Elezioni USA 2016: Trump o Clinton?

Messaggio Da Minsky il Gio 10 Nov - 18:17

holubice ha scritto:
Minsky ha scritto:Padre Cavalcoli: "Trump punizione divina per avermi sospeso da Radio Maria"
Ma che punizione divina?!?!?!

Dazi del 45% sulle importazioni dalla Cina.

Più che una punizione, una mano santa ...   mgreen
È vero, ma è incredibile quanta rabbia abbia suscitato l'elezione di Trump.

Trump presidente, esplode la protesta: migliaia di persone in strada dopo le elezioni

L'ipotesi che mi sembra più verosimile è che i poteri forti e le lobby ebraiche avessero fatto un piano per portare la Clinton alla Casa Bianca. Trump era l'elemento-chiave del piano: contro qualunque altro candidato appena appena decente, la Clinton aveva probabilità zero di spuntarla. Questo lo sapevano tutti, e hanno favorito la candidatura di Trump in modo da avere di fronte qualcuno di cui poter facilmente fare carne di porco. Ma hanno fatto malissimo i conti, e Trump del tutto inaspettatamente ha vinto. Quello che adesso mi preoccupa è che devono avere un "piano B".

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13509
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Elezioni USA 2016: Trump o Clinton?

Messaggio Da Rasputin il Gio 10 Nov - 20:06

Minsky ha scritto:
holubice ha scritto:
Minsky ha scritto:Padre Cavalcoli: "Trump punizione divina per avermi sospeso da Radio Maria"
Ma che punizione divina?!?!?!

Dazi del 45% sulle importazioni dalla Cina.

Più che una punizione, una mano santa ...   mgreen
È vero, ma è incredibile quanta rabbia abbia suscitato l'elezione di Trump.

Trump presidente, esplode la protesta: migliaia di persone in strada dopo le elezioni

L'ipotesi che mi sembra più verosimile è che i poteri forti e le lobby ebraiche avessero fatto un piano per portare la Clinton alla Casa Bianca. Trump era l'elemento-chiave del piano: contro qualunque altro candidato appena appena decente, la Clinton aveva probabilità zero di spuntarla. Questo lo sapevano tutti, e hanno favorito la candidatura di Trump in modo da avere di fronte qualcuno di cui poter facilmente fare carne di porco. Ma hanno fatto malissimo i conti, e Trump del tutto inaspettatamente ha vinto. Quello che adesso mi preoccupa è che devono avere un "piano B".

La mail del mio amico l'hai letta, no? io ti copincollo qui le poche parole di risposta che gli ho mandato:

"Già...intanto sembra che stiano già reagendo,

http://www.panorama.it/economia/trump-presidente-usa-il-crollo-dei-mercati/

sono curioso di vedere cosa escogiteranno per tentare li toglierlo di mezzo"

La sua replica è stata questa:

Per ora vedendo le loro avanguardie cammellate (leggasi giornalisti juden e marchettari pro-juden) stanno abbozzando confidando nella loro forza di mafia-juden, adesso non posso (per tempo) ma poi ti scrivo cose interessanti

_________________
Mi dissocio espressamente da tutte le dichiatrazioni da me rilasciate a partire da un'ora fa.
Qualunque somiglianza con la realtà è puramente casuale ed involontaria.
La pena di morte andrebbe applicata immediatamente e senza processo a chiunque, anche in tenera età, esprimesse il mero desiderio di diventare giudice o funzionario di qualsiasi categoria.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49146
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Elezioni USA 2016: Trump o Clinton?

Messaggio Da Minsky il Gio 10 Nov - 20:32

Rasputin ha scritto:
La mail del mio amico l'hai letta, no? io ti copincollo qui le poche parole di risposta che gli ho mandato:

"Già...intanto sembra che stiano già reagendo,

http://www.panorama.it/economia/trump-presidente-usa-il-crollo-dei-mercati/

sono curioso di vedere cosa escogiteranno per tentare li toglierlo di mezzo"

La sua replica è stata questa:

Per ora vedendo le loro avanguardie cammellate (leggasi giornalisti juden e marchettari pro-juden) stanno abbozzando confidando nella loro forza di mafia-juden, adesso non posso (per tempo) ma poi ti scrivo cose interessanti
Mah, sembra che i mercati abbiano fatto un po' di altalena ma alla fine siano tornati dov'erano prima. Quindi anche su questo gli analisti dei miei stivali hanno fallato. Io immagino più semplicemente che adesso qualcuno di veramente potente andrà a fare due parole con Trump, che dal canto suo ancora non si sta capacitando di essere diventato presidente degli USA e forse si sta già cagando addosso per il rischio enorme che corre, e quello dirà a Trump cosa deve fare e come, e Trump obbedirà come un cagnolino. Fine della storia.

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13509
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Elezioni USA 2016: Trump o Clinton?

Messaggio Da Justine il Gio 10 Nov - 21:31

Lettera di Tim Cook ai figliuoli dell'Apple dopo l'elezione del troglodita:

In un contesto politico dove i candidati sono apparsi così differenti, e hanno ricevuto un numero di voti popolari simili, è inevitabile che i postumi lascino molti di voi con sentimenti contrastanti. Disponiamo di un team differenziato di dipendenti, inclusi i supporter di entrambi i candidati. Indipendentemente dal candidato che ognuno di noi ha individualmente scelto, l’unico modo per andare avanti è andare avanti insieme. Ricordo quel che Martin Luther King ha detto 50 anni fa: “Se non puoi volare, allora corri. Se non puoi correre, allora cammina. Se non puoi camminare, allora striscia. Ma qualsiasi cosa che farai, devi andare avanti”. Questo consiglio è senza tempo e ci ricorda come possiamo fare grandi cose e migliorare il mondo solo andando avanti. Nonostante vi siano oggi dubbi sulle incertezze del futuro, potere essere certi che la stella polare di Apple non è cambiata. I nostri prodotti connettono le persone ovunque e forniscono gli strumenti ai nostri clienti per fare grandi cose, per migliorare le loro vite e il mondo intero. La nostra azienda è aperta a tutti, celebriamo la diversità del nostro team sia qui negli Stati Uniti che nel resto del mondo, indipendentemente da dove arrivino i dipendenti, da a chi siano devoti o chi amino. Ho sempre visto Apple come una grande famiglia e incoraggio tutti ad aiutare i propri colleghi qualora si sentissero preoccupati. Andiamo avanti insieme!

spèrem

_________________
[...] l'aeroporto c'è, no non c'è, pregasi indagare sulle differenze tra orari di percorrenza e orari sulle tabelle, la fermata si chiama aeroporto ma non è un aeroporto, differenze tra curare e guarire, cantanti lirici londinesi comunisti, 180% dei cinesi [...] (Jess)

Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15356
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Elezioni USA 2016: Trump o Clinton?

Messaggio Da Minsky il Ven 11 Nov - 10:14




_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13509
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Elezioni USA 2016: Trump o Clinton?

Messaggio Da SETH OTH il Ven 11 Nov - 14:09

Donny ha scritto:Il riscaldamento globale è un concetto inventato dai cinesi allo scopo di rendere meno competitiva l'industria americana

SETH OTH
-------------
-------------

Numero di messaggi : 372
Età : 99
Occupazione/Hobby : Respirariano.
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 17.06.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Elezioni USA 2016: Trump o Clinton?

Messaggio Da holubice il Ven 11 Nov - 16:00

Minsky ha scritto:Mah, sembra che i mercati abbiano fatto un po' di altalena ma alla fine siano tornati dov'erano prima. Quindi anche su questo gli analisti dei miei stivali hanno fallato. Io immagino più semplicemente che adesso qualcuno di veramente potente andrà a fare due parole con Trump, che dal canto suo ancora non si sta capacitando di essere diventato presidente degli USA e forse si sta già cagando addosso per il rischio enorme che corre, e quello dirà a Trump cosa deve fare e come, e Trump obbedirà come un cagnolino. Fine della storia.
Io ho solo qualche perplessità che il meccanismo dei dazi del 45% sulle importazioni dalla Cina funzioni. Mi spiego un po' meglio. Se mettiamo il dazio solo su ciò che viene da una serie di Paesi a costo del lavoro zero, c'è il rischio che questi vengano aggirati con uno scalo ponte in cui i controlli sono laschi. Mi spiego ancora meglio: quando terminai il militare, come primo lavoro lavorai in una ditta manifatturiera. I prodotti che vendevamo per un buon 90% provenivano da, nell'ordine, Bosnia, Tunisia, Indonesia. Ogni tot giorni arrivavano un paio di container, tutti noi, dal magazziniere, al ragioniere, ai tre soci, ci fiondavamo di sotto, lesti, lesti ad aprire ogni cartone del container ed appiccicare una bella etichetta 'Made in Italy' su tutti i prodotti. Appena finito rimpacchettavamo il collo e lo rimettevamo nel container. In poche ore avevamo trasformato in rinomato prodotto italiano merce fatta nella foresta equatoriale.

Sono dell'avviso che questo sistema che, non ci son ca$$i da appendere, è l'unico che rende le merci fatte in occidente competitive, può funzionare solo se il dazio del 45% viene applicato nei confronti di chiunque. Solo così una furbata come quella che eravamo costretti a fare noi (tanti) anni fa non sarebbe possibile. Già allora il famoso Made in Italy era solo una burla ...

boxed



holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 6103
Età : 114
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Novello Disoccupato
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Elezioni USA 2016: Trump o Clinton?

Messaggio Da Justine il Ven 11 Nov - 17:05

Tu pensa se una boiata del genere dovesse essere applicata sui prodotti tecnologici... Li aspetta la gente come lui 30 generazioni affinché la roba italica raggiunga i benché minimi standard di decenza (non eccellenza, ancora) necessari

_________________
[...] l'aeroporto c'è, no non c'è, pregasi indagare sulle differenze tra orari di percorrenza e orari sulle tabelle, la fermata si chiama aeroporto ma non è un aeroporto, differenze tra curare e guarire, cantanti lirici londinesi comunisti, 180% dei cinesi [...] (Jess)

Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15356
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Elezioni USA 2016: Trump o Clinton?

Messaggio Da Rasputin il Ven 11 Nov - 19:52

Aggiorno la platea con l'ultima, pirotecnica mail del mio amico ormai membro virtuale di questo forum appena ricevuta:


HH ha scritto:Mentre ascolto Arcangelo Corelli Francesco Geminiani ti scrivo di cose che mi rendono l'animo in stato di grazia non solo per merito dei sublimi Corelli-Geminiani che ci devono far ricordare chi siamo per rendere ben evidenti le differenze con quelli che ci vogliono asservire e distruggere a casa nostra.

Della sconfitta nel cuore dell'impero occidentale della mafia-juden più potente che si sia mi vista ti ho già scritto, ma ora passo a elencarti altri punti che dovrebbero farci ben sperare e rallegrare i nostri cuori:
- negli USA, uno del circo mediatico ha indicato in diverse centinaia le TV e i giornali tutti e ripeto tutti schierati con Hillary contro Trump che aveva ben 7 testate minori, risultato Hillary spazzata via senza pietà, ovvero non solo i media non sono stati efficaci (potere di influenzare libere elezioni), ma i più intelligenti (che ti citerò dopo) pensano che siano stati controproducenti perché percepiti come sistema corrotto e falso contrario agli interessi della maggioranza, ovvero la debacle di uno dei cardini del potere della mafia-juden in occidente: BENISSIMO

- i più avveduti/intelligenti tra i juden e tra i marchettari pro-juden del circo mediatico sono stati obbligati a riconoscere che il loro mantra postulato vero per definizione: "la globalizzazione renderà tutti più ricchi/felici, staremo tutti meglio + l'immigrazione senza limiti creerà il paradiso in terraNON E' VERO, i più stupidi/faziosi e/o meno dotati di intelligenza e senso critico lo negano ancora, ma si comincia a ragionare in modo diverso, sta per tramontare l'egemonia culturale della sx internazionalista-buonista che si è prostituita con le lobby finanziarie svincolate da anni da ogni territorio/nazione/identità/appartenenza tra quella juden ovviamente

- mi sto godendo ovviamente come un riccio le occasioni come quella di ieri sera TG 3 edizione notte dove Mannoni era circondato dal solito manipolo dei peggiori marchettari e juden avendo come tema ovviamente Trump, previsioni sbagliate ecc. , il solo Paolo Mieli (a cui va giustamente riconosciuta una intelligenza e un livello superiore alla media) ha cercato di stimolare gli altri all'autocritica avendo fallito miseramente come media influenzatori (i loro colleghi yankee) e non avendo capito un bel cazzo di niente di quello che sta succedendo in occidente (Ungheria - Austria - UK - Francia - e ora USA), Mieli ha proposto agli altri i seguenti temi:
    - "tutti noi avevamo detto che Hillary aveva vinto nettamente i tre confronti in TV, ma...." tutti gli altri presenti tra cui professori universitari (sc. politiche) giornalisti potenti e altra marmaglia del genere idioti come mai che continuavano a dire "E' vero Hillary ha vinto i tre confronti" facendo sbigottire Mieli che doveva continuamente richiamare alla realtà gli idioti associando le loro cazzate e il risultato finale, ma questo è un bene per noi perché significa che la stragrande maggioranza del circo mediatico in mano alla mafia-juden è composto da lecchini/arrivisti con intelligenza/capacità di terz'ordine specialmente in Italia dove il merito non esiste per tradizione consolidata, ovvero da questa gente tranne le eccezioni di Mieli e pochissimi altri ci possiamo solo aspettare cazzate che gli si ritorceranno contro velocemente
    - altro tema proposto da Mieli in modo molto morbido quasi nascosto "attenzione se tutti noi abbiamo remato contro negli USA e Trump ha vinto vuol dire che non siamo stati efficaci e di conseguenza conteremo sempre meno (meno privilegi/prebende/carriere rubate ecc.), nuovamente dall'altra parte il vuoto siderale, il 98% di questa gentaglia non si rende conto che il loro futuro di zoccole ben pagate e tutelate dagli juden è a fortissimo rischio se non spostano un cazzo e diventano per una fetta sempre più garnde perfino controproducenti, ovvero più parlano a favore della Clinton e denigrano Trump e più cresce il consenso a Trump, su questo filone uno dei marchettari aveva citato come scusante per loro che la Clinton aveva dalla sua parte tutti (tutto il sistema loro) e pure Wall street (nella testa del marchettaro aspirante alle marchette degli juden esser con Wall street è sinonimo di essere dalla parte giusta per fare carriera fino ad ora), Mieli lo ha dovuto riprendere pubblicamente dicendogli a livello meta "brutto stupido ora essere dalla parte di Wall street è sinonimo di essere dei venduti ai vampiri che hanno impoverito le classi medie e medio-basse di tutto l'occidente, la maggioranza ODIA Wall street, testa di c**** siamo tutti pagati da quelli, ma non dobbiamo farlo percepire idiota che non sei altro, non hai ancora compreso la legnata che è arrivata dagli stati deindustrializzati negli USA.."

- altro momento storico da goduria infinita del manipolo di stupidi presenti da Mannoni, è stato quando hanno provato a giustificarsi e a trovare soluzioni consolatorie del tipo "incredibile Hillary aveva tutti i più noti eroi del circo Hollywoodiano e della musica (altra bella manica di prostitute di altissimo borgo pagate dagli juden) gente come Springsteen con il concerto di chiusura della campagna elettorale in uno degli stati che ha fottuto alla grandissima la Clinton, Robert De Niro (il genio che pensa che i vaccini inducano l'autismo nei bambini) Lady Gaga, Madonna (in un mondo decenti queste ultime due solo nei bar dei froci potrebbero esibirsi dio boia), tutto il manipolo di celebrolesi non comprendeva che pure questi non sono più influencer, ma percepiti dalla maggioranza per quello che sono "prostitute" con fama e nulla più, ma solo Mieli lo comprendeva, tutti gli altri dimostravano di aver un cervello  con una densità di neuroni funzionanti vicino allo zero assoluto, questo per quelli come noi è una BENEDIZIONE del Dio che non abbiamo

- in altri talk/trasmissioni ho assistito a cose pure più patetiche del tipo di:
    - pseudo intellettuali di sx tipo Freccero uno che ha venduto il culo per soldi a Berlusconi in passato e che ora cerca di trovare nuovi barlumi di speranza per una nuova sinistra che non esiste e che mai come ora NON HA RAGIONE DI ESISTERE per gli indigeni occidentali in Europa/USA, questo si arrampicava sugli specchi cercando di associare la vittoria di Trump a speranza per la rinascita della sx tradizionale (la sua) in Europa: manco uno strafatto di crack poteva elaborare una cazzata più eclatante, am questo ancora una volta è un bene per le avanguardie nazionalsocialiste in occidente perché significa che dal campo della sx c'è il deserto delle idee/progetti/proposte/cervelli/leader ecc. Un problema in meno
    - un altro irriducibile sinistrorso invece partendo dalla sconfitta della Clinton voleva arrivare alla conclusione che Sanders era il candidato giusto per battere il bruto Trump, altro delirio che segna lo stato disperato della sx occidentale ed europea in testa, ancora una volta un problema in meno questi saranno sempre più marginali e ridicolizzati dal 90% minimo degli elettori

Sintesi parte I: bagliori di speranza per una rinascita dell'occidente

Geminiani:

https://www.youtube.com/watch?v=_upKXFDoSto

https://www.youtube.com/watch?v=eaFjs3G2tz0

P.S. Avrei potuto ascoltare ugualmente in un momento come questo:
- Ludwig Van Beethoven diretto dall'immenso Wilhelm Furtwängler
- Johann Sebastian Bach diretto dall'altro grande Herbert Von Karajan
- Richard Wagner incisioni dai bayreuther festspiele
ogni riferimento a musicisti e direttori di orchestra ariani/tedeschi/nazionalsocialisti è ovviamente voluto, la musica klezmer e di Bregovic/Kusturica mi provoca allergia e nausea ...


MfG

HH

_________________
Mi dissocio espressamente da tutte le dichiatrazioni da me rilasciate a partire da un'ora fa.
Qualunque somiglianza con la realtà è puramente casuale ed involontaria.
La pena di morte andrebbe applicata immediatamente e senza processo a chiunque, anche in tenera età, esprimesse il mero desiderio di diventare giudice o funzionario di qualsiasi categoria.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49146
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Elezioni USA 2016: Trump o Clinton?

Messaggio Da holubice il Sab 12 Nov - 17:31

H.H. la questione la vede più o meno così ...



boxed

holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 6103
Età : 114
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Novello Disoccupato
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Elezioni USA 2016: Trump o Clinton?

Messaggio Da SETH OTH il Sab 12 Nov - 20:28

holubice ha scritto:H.H. la questione la vede più o meno così ...



boxed
Buona questa, me la riciclo.

Commento al topic:

Io penso che le ragioni della vittoria di Trump (che sono quelle che consideravo quando ho votato Trump in questo poll) siano molto più semplici.
E cioè un malessere generale indotto da vari fattori, primo tra i quali quello economico.
La reazione di passare di pancia agli estremi (sx o dx a seconda dei casi storici) è abbastanza standard. E questa, come si può vedere in giro per il mondo, è una di quelle fasi. Qualcuno le considera inevitabili, forse indispensabili per "trasformare" o "ricominciare". Non lo so, dico solo che di solito non vengono ricordate come periodi di splendore e benessere.

Edit. Va da sè che usualmente la reazione è sempre stata diretta verso elementi della società per nulla o solo marginalmente coinvolti nella genesi del malessere che l'ha scatenata. E infatti anche in questo caso una crisi prodotta dai ricchi trafficanti immobiliari e di finanza viene convogliata su immigrati, clandestini e poveracci.
Dopo la fase di reset, di solito chi l'ha prodotta è ancora al posto suo, e questa sembra una di quelle volte.

SETH OTH
-------------
-------------

Numero di messaggi : 372
Età : 99
Occupazione/Hobby : Respirariano.
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 17.06.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Elezioni USA 2016: Trump o Clinton?

Messaggio Da Justine il Sab 12 Nov - 20:47

Per quanto riguarda la storia umana, non siamo decisamente fatti per apprendere dagli errori. Ad ogni generazione un deficiente (singolare maiestatico, sappiamo che son molti di più) si prodiga bel bello a sfasciare le poche cose buone che ci potrebbero permettere un po' più di quiete. E da millenni va avanti 'sta manfrina, non so che cambiamento ci si attenda. Né ora, né mai. A meno che non si intervenga modificando dal profondo la psiche umana convogliando gli impulsi del suo sistema limbico in output più costruttivi, sostanziamente cambiando, e non mellifluamente parlando, il concetto di essere umani
Il bisogno di primeggiare e di frodare, mal gestire questo e quello basandosi su simpatie indebite, accaparrarsi tutto in maniera poco oculata, è un riflesso da cervello rettile e c'è poco da fare
Più specificamente, si sono lasciati attrarre dalle sue urla, dall'insipienza e dall'opulenza
Ah, ze marvelous american dream

_________________
[...] l'aeroporto c'è, no non c'è, pregasi indagare sulle differenze tra orari di percorrenza e orari sulle tabelle, la fermata si chiama aeroporto ma non è un aeroporto, differenze tra curare e guarire, cantanti lirici londinesi comunisti, 180% dei cinesi [...] (Jess)

Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15356
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Elezioni USA 2016: Trump o Clinton?

Messaggio Da Rasputin il Dom 13 Nov - 1:16

SETH OTH ha scritto:
holubice ha scritto:H.H. la questione la vede più o meno così ...



boxed
Buona questa, me la riciclo.

Commento al topic:

Io penso che le ragioni della vittoria di Trump (che sono quelle che consideravo quando ho votato Trump in questo poll) siano molto più semplici.
E cioè un malessere generale indotto da vari fattori, primo tra i quali quello economico.
La reazione di passare di pancia agli estremi (sx o dx a seconda dei casi storici) è abbastanza standard. E questa, come si può vedere in giro per il mondo, è una di quelle fasi. Qualcuno le considera inevitabili, forse indispensabili per "trasformare" o "ricominciare". Non lo so, dico solo che di solito non vengono ricordate come periodi di splendore e benessere.

Edit. Va da sè che usualmente la reazione è sempre stata diretta verso elementi della società per nulla o solo marginalmente coinvolti nella genesi del malessere che l'ha scatenata. E infatti anche in questo caso una crisi prodotta dai ricchi trafficanti immobiliari e di finanza viene convogliata su immigrati, clandestini e poveracci.
Dopo la fase di reset, di solito chi l'ha prodotta è ancora al posto suo, e questa sembra una di quelle volte.

H.H., pochi minuti fa, mi ha scritto:Partiamo da un'analisi ultra-sintetica dei problemi delle società occidentali
(USA ed Europa) per vedere se possiamo condividere una base comune per
discutere:
- 2008 crisi Lehman e relative conseguenze fino ai giorni nostri (negli USA da
oltre 18 milioni di occupati nella manifattura a circa 11 attuali dopo esser
scesi sotto i 10 nel picco più basso), la situazione italiana spero la
conoscano tutti
- globalizzazione, ovvero continuo spostamento delle produzioni industriali
verso Cina & C. da USA ed Europa
- flussi di immigrati in termini di milioni ogni anno verso USA ed Europa
- combinazione di aumento di disoccupazione in Italia, ma anche USA e altrove
(unica eccezione forse la Germania) con flussi continui di centinaia di
migliaia/milioni di persone disperate che cercano di entrare nel mercato del
lavoro già in forte sbilanciamento tra offerta (nulla/scarsa) e domanda con
milioni di persone disoccupate con il naturale risultato del crollo delle
condizioni offerte ovvero per quelli che perdono il lavoro o per i giovani le
condizioni possibili sono solo o disoccupati o lavori sottopagati con
condizioni sempre peggiori
- per l'Europa la situazione del mercato del lavoro è poi stata aggravata dai
flussi interni dai paesi dell'est di ultima adesione

Possibili ricette economiche/sociali:
- sx classica internazionalista-buonista: conflitto sociale + facciamo entrare
ancora più milioni di futuri disperati in Europa/USA devastando ancora di più
il mercato del lavoro fottendo ogni possibile speranza della working class per
il futuro = DISASTRO TOTALE

- sx moderna stile Partito Democratico USA o Labour di Blair o PD in Italia :
globalizzazione ai massimi livelli + immigrazione libera + lasciamo fare al
mercato = la merda che tutti noi possiamo vedere in Italia e che in USA ha
determinato la vittoria di Trump

- dx liberista: praticamente la stessa politica socio-economica della sx
moderna con minori tasse per i ricchi, ovvero possono lasciar fare il lavoro
sporco alla sx moderna senza neppure dover vincere le elezioni

- dx nazionalsocialista:
a) protezione del mercato del lavoro interno (ovvero unico modo per dare
speranza ai tuoi connazionali), ovvero muro per gli immigrati fino a tassi di
disoccupazione vicino allo zero (vedi politica Svizzera sulla regolazione dei
flussi), ovvero l'esatto opposto della politica della sx tradizionale e moderna
e della politica pro-invasione del Papa

b) protezione mirata alle produzioni industriali interne, ovvero no a una
globalizzazione senza limiti che avvantaggia solo le potenti mafie dei capitali
transnazionali capitanate guarda caso sempre dalla mafia-juden, protezione dei
standard di prodotto e di produzione che abbiamo faticosamente raggiunto e che
sempre i soliti vorrebbero azzerare

Sintesi: chi con questa analisi non solo non è vicino/compromesso/controllato
dallla banda di Wall street (per non usare sempre il nome di chi sta sopra):
- la sx occidentale di governo ? Non facciamo ridere i polli Hillary, i tipi
alla Blair, Hollande (per poco c'era al suo posto un certo Strauss-Kahn) Renzi
sono finanziati/appoggiati/controllati da quelli di Wall street non potranno
mai esserne nemici o l'alternativa
- la dx liberista occidentale: meno che meno essendone il braccio armato in
politica per definizione
- la sx radicale con nostalgie comuniste: hanno fallito storicamente e sono
meno credibili come forza di governo del mago Otelma
- la destra nazional-socialista: BINGO! Per storia, per avversione reciproca
genetica sono l'unico antidoto ai nostri mali (finanza + disoccupazione +
invasione), se poi associ questa caratteristica alla gestione di una proiezione
che prevede in circa oltre 200 milioni di disperati che nei prossimi 20 anni
vorranno scappare in Europa dalla merda dei loro paesi di origine con tassi di
crescita demografica inferiore solo a quella di certi roditori e condizioni
economiche disperate

Solo per citare il primo paese da cui arrivano gli immigrati in Italia =
Nigeria (non la Siria N.B.) dove tra 20 anni la proiezione è di oltre 400
milioni di persone, idem come tassi di crescita demografica per tutto il nord-
africa arabo-mussulmano, hai voglia a "creare condizioni migliori = posti di
lavoro" a casa loro per ridurre la pressione in ingresso

_________________
Mi dissocio espressamente da tutte le dichiatrazioni da me rilasciate a partire da un'ora fa.
Qualunque somiglianza con la realtà è puramente casuale ed involontaria.
La pena di morte andrebbe applicata immediatamente e senza processo a chiunque, anche in tenera età, esprimesse il mero desiderio di diventare giudice o funzionario di qualsiasi categoria.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49146
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Elezioni USA 2016: Trump o Clinton?

Messaggio Da Justine il Dom 13 Nov - 5:22

http://transcendo.altervista.org/non-abbiamo-bisogno-di-cambiamenti-politici-ma-di-una-rivoluzione-etica/

Breve, ragionevole, costruttivo, reale

_________________
[...] l'aeroporto c'è, no non c'è, pregasi indagare sulle differenze tra orari di percorrenza e orari sulle tabelle, la fermata si chiama aeroporto ma non è un aeroporto, differenze tra curare e guarire, cantanti lirici londinesi comunisti, 180% dei cinesi [...] (Jess)

Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15356
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Elezioni USA 2016: Trump o Clinton?

Messaggio Da Paolo il Dom 13 Nov - 9:06

@ H.H  Direi che questa analisi, per altro non nuova in quanto, più o meno simile, già da tempo riportata sempre da Ras, è un insieme di banalità e luoghi comuni. In oltre trovo del tutto insensato, per non dire illogico, trattare temi enormemente complessi ed articolati, che si differenziano nei luoghi, nei tempi e nei modi con una unica visione ed interpretazione. Per non parlare delle conclusioni cui arriva in modo assoluto e lapidario! Ma come? In due righe spiega i mali del mondo, che coinvolgono oltre sette miliardi di persone, oltre 200 nazioni, miriade di culture, di tradizioni, di modi di vivere del tutto diversi, di visioni dell'etica, del lavoro del tutto diverse!  Tutto senza senso, per non dire ridicolo. 

Non ho voglia e, per la verità, non mi interessa approfondire questi argomenti. Faccio sono alcune semplici considerazioni di carattere generale. Poi ognuno ne tragga le relative conclusioni. 

ll mondo sta andando in questa direzione, ovvero verso una globalizzazione e la parte economica ne è solo uno dei tantissimi aspetti che questo fenomeno comporta. Non ci saranno più frontiere, razze o etnie e si parlerà una lingua comune. E' un processo lento che richiederà secoli, ma ineluttabile. E' del tutto inutile e anche illogico opporsi, tanto più che noi rappresentiamo una parte minima ed irrilevante di questo fenomeno. Non ci resta che capirlo e cercare di controllarlo. 

La migrazione è inarrestabile. Da sempre l'uomo si è spinto da zone meno "fertili" alla ricerca di zone che offrano maggiori opportunità. L'hanno fatto tutti i popoli. Adesso è il turno "loro". Noi non possiamo fermarlo ma solo cercare di controllarlo e governarlo. 

Trovo logico, ed anche giusto, che siano i capitali, ovvero le forze finanziarie a governare il mondo. E' nella natura dell'uomo e del tutto naturale che sia il profitto (non inteso nel senso negativo della parola ma come ricerca e conseguimento di un vantaggio) a spingere l'uomo ad operare ed "imprendere".  Ogni altro tentativo di affidarsi ad altre forme ideologiche, come è stato con il comunismo e il totalitarismo nazista-fasciata, ha miseramente fallito con conseguenze disastrose.

Paolo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 8606
Età : 61
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Elezioni USA 2016: Trump o Clinton?

Messaggio Da Justine il Dom 13 Nov - 9:48

Come si intuisce io sono favorevole alla creazione di un'umanesimo tecnologico e culturale collettivo, senza prevaricazioni (un obiettivo che ritengo possibile esclusivamente con il DIY hacking e le nuove possibilità della scienza). Separatismi e secessioni non hanno mai risolto alcunché, perché per quanto ci si barrichi dietro una porta, qualcuno e anche più continuerà sempre a bussare e nel peggiore dei casi a bombardare. Inutile dire che bisognerebbe annichilire religioni, pregiudizi culturali e desideri di ladrare l'un l'altro e prevaricare, cosa possibile tramite il concetto di 'superabbondanza' anch'esso supportato dal transumanesimo. Tanto si sa per quale motivo, altrimenti, nascono lobby assurde e il concetto di "prestigio" e distruzione del nemico. Per un solo motivo...

_________________
[...] l'aeroporto c'è, no non c'è, pregasi indagare sulle differenze tra orari di percorrenza e orari sulle tabelle, la fermata si chiama aeroporto ma non è un aeroporto, differenze tra curare e guarire, cantanti lirici londinesi comunisti, 180% dei cinesi [...] (Jess)

Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15356
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Elezioni USA 2016: Trump o Clinton?

Messaggio Da Rasputin il Dom 13 Nov - 12:51

Paolo ha scritto:@ H.H  Direi che questa analisi, per altro non nuova in quanto, più o meno simile, già da tempo riportata sempre da Ras, è un insieme di banalità e luoghi comuni. In oltre trovo del tutto insensato, per non dire illogico, trattare temi enormemente complessi ed articolati, che si differenziano nei luoghi, nei tempi e nei modi con una unica visione ed interpretazione. Per non parlare delle conclusioni cui arriva in modo assoluto e lapidario! Ma come? In due righe spiega i mali del mondo, che coinvolgono oltre sette miliardi di persone, oltre 200 nazioni, miriade di culture, di tradizioni, di modi di vivere del tutto diversi, di visioni dell'etica, del lavoro del tutto diverse!  Tutto senza senso, per non dire ridicolo. 

Non ho voglia e, per la verità, non mi interessa approfondire questi argomenti. Faccio sono alcune semplici considerazioni di carattere generale. Poi ognuno ne tragga le relative conclusioni. 

ll mondo sta andando in questa direzione, ovvero verso una globalizzazione e la parte economica ne è solo uno dei tantissimi aspetti che questo fenomeno comporta. Non ci saranno più frontiere, razze o etnie e si parlerà una lingua comune. E' un processo lento che richiederà secoli, ma ineluttabile. E' del tutto inutile e anche illogico opporsi, tanto più che noi rappresentiamo una parte minima ed irrilevante di questo fenomeno. Non ci resta che capirlo e cercare di controllarlo. 

La migrazione è inarrestabile. Da sempre l'uomo si è spinto da zone meno "fertili" alla ricerca di zone che offrano maggiori opportunità. L'hanno fatto tutti i popoli. Adesso è il turno "loro". Noi non possiamo fermarlo ma solo cercare di controllarlo e governarlo. 

Trovo logico, ed anche giusto, che siano i capitali, ovvero le forze finanziarie a governare il mondo. E' nella natura dell'uomo e del tutto naturale che sia il profitto (non inteso nel senso negativo della parola ma come ricerca e conseguimento di un vantaggio) a spingere l'uomo ad operare ed "imprendere".  Ogni altro tentativo di affidarsi ad altre forme ideologiche, come è stato con il comunismo e il totalitarismo nazista-fasciata, ha miseramente fallito con conseguenze disastrose.

Secondo me Paolo stai sognando. Comunque mail seguente:

H.H. ha scritto:Se non sbaglio l'analisi/previsione tra un po' pure un altro, anzi il primario mantra/postulato/slogan della mafia-juden che è stato irradiato con successo negli ultimi decenni ovvero "Nazismo male assoluto (per loro sicuramente)" altrimenti declinato con "sei un nazista" utilizzato per tacciare/inibire ogni pensiero/azione/persona a loro sfavorevole sgradita potrebbe diventare un boomerang di dimensioni enormi perchè loro e soprattutto i loro marchettari non juden hanno usato l'aggetttivo nazista in modo esagerato e pure a sproposito associando negli ultimi anni il voto e le aspirazioni di milioni di persone assolutamente non naziste al NSDAP vero (in Italia ti cito solo il M5S degli inizi con i discorsi di Grillo comparati al vero Mein Kamps), se questi idioti continuano corrono il serio rischio non solo di consolidare il pensiero anti-sistema generale, ma di associarlo all'identità nazista ovvero corrono il seguente rischio:
a) mi dicono che il pensiero è da nazista, ma io non sono nazista
b) in effetti io ho ragione e loro torto
c) ma allora i nazisti hanno ragione e non sono il male assoluto
d) loro hanno torto e i nazisti hanno ragione
e) ho scoperto di essere nazista e di aver ragione
f) i nemici dei nazisti (mafia-juden in testa su tutti) sono i miei nemici

_________________
Mi dissocio espressamente da tutte le dichiatrazioni da me rilasciate a partire da un'ora fa.
Qualunque somiglianza con la realtà è puramente casuale ed involontaria.
La pena di morte andrebbe applicata immediatamente e senza processo a chiunque, anche in tenera età, esprimesse il mero desiderio di diventare giudice o funzionario di qualsiasi categoria.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49146
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Elezioni USA 2016: Trump o Clinton?

Messaggio Da Minsky il Dom 13 Nov - 15:47

Paolo ha scritto:@ H.H  Direi che questa analisi, per altro non nuova in quanto, più o meno simile, già da tempo riportata sempre da Ras, è un insieme di banalità e luoghi comuni. In oltre trovo del tutto insensato, per non dire illogico, trattare temi enormemente complessi ed articolati, che si differenziano nei luoghi, nei tempi e nei modi con una unica visione ed interpretazione. Per non parlare delle conclusioni cui arriva in modo assoluto e lapidario! Ma come? In due righe spiega i mali del mondo, che coinvolgono oltre sette miliardi di persone, oltre 200 nazioni, miriade di culture, di tradizioni, di modi di vivere del tutto diversi, di visioni dell'etica, del lavoro del tutto diverse!  Tutto senza senso, per non dire ridicolo. 

Non ho voglia e, per la verità, non mi interessa approfondire questi argomenti. Faccio sono alcune semplici considerazioni di carattere generale. Poi ognuno ne tragga le relative conclusioni. 

ll mondo sta andando in questa direzione, ovvero verso una globalizzazione e la parte economica ne è solo uno dei tantissimi aspetti che questo fenomeno comporta. Non ci saranno più frontiere, razze o etnie e si parlerà una lingua comune. E' un processo lento che richiederà secoli, ma ineluttabile. E' del tutto inutile e anche illogico opporsi, tanto più che noi rappresentiamo una parte minima ed irrilevante di questo fenomeno. Non ci resta che capirlo e cercare di controllarlo. 

La migrazione è inarrestabile. Da sempre l'uomo si è spinto da zone meno "fertili" alla ricerca di zone che offrano maggiori opportunità. L'hanno fatto tutti i popoli. Adesso è il turno "loro". Noi non possiamo fermarlo ma solo cercare di controllarlo e governarlo. 

Trovo logico, ed anche giusto, che siano i capitali, ovvero le forze finanziarie a governare il mondo. E' nella natura dell'uomo e del tutto naturale che sia il profitto (non inteso nel senso negativo della parola ma come ricerca e conseguimento di un vantaggio) a spingere l'uomo ad operare ed "imprendere".  Ogni altro tentativo di affidarsi ad altre forme ideologiche, come è stato con il comunismo e il totalitarismo nazista-fasciata, ha miseramente fallito con conseguenze disastrose.
Amico mio, la globalizzazione attuale non è la fratellanza universale auspicata dai movimenti libertari, socialisti e anarchici del primo '900. Quella visione romantica e trasognata non ha avuto che un singolo attimo di speranza di vedersi germogliare, nella storia: è stato con il '68. Com'è finita lo sappiamo. La globalizzazione che si attua oggi è tutt'altro. È l'affermazione del capitalismo di rapina più becero e devastante, un nuovo schiavismo e l'apoteosi del furto e dello sfruttamento, non solo dei popoli ma anche della Terra in ogni sua risorsa: ambiente, biodiversità, materie prime.

La mescolanza delle popolazioni attraverso l'invasione dei territori altrui raramente ha prodotto progresso, quasi sempre ha distrutto civiltà e in ultima istanza impoverito la gente. È ovvio che le popolazioni tendano ad occupare le aree più fertili e ricche. L'Europa è fertile e ricca? Non lo è più da moltissimo tempo. Sovrappopolata e sfruttata fino all'osso, inquinata e impoverita di ogni risorsa, ha resistito per lunghi secoli grazie all'operosità delle sue popolazioni, ma anche e soprattutto all'imperialismo e al colonialismo. Contando sulle proprie forze, non ci può essere futuro per l'Europa se non attraverso la salvaguardia del territorio, la riduzione dell'impronta antropica e il risparmio delle risorse.

In questo contesto far affluire masse di milioni di ignoranti in Europa è la cosa più vicina al suicidio collettivo che si possa immaginare. Le nostre città sono già invase da una feccia che spadroneggia in ogni angolo di strada. Nigeriani, rumeni, ucraini... sono dediti allo spaccio, al furto, allo sfruttamento della prostituzione e via così. Attenzione, non sto dicendo che gli stranieri sono feccia perché sono stranieri. Sto dicendo che è la peggior feccia della Nigeria, della Romania, dell'Ucraina etc. che viene in Italia e negli altri Paesi europei per delinquere, trovando ancora grandi opportunità, impunità e strada aperta.

L'idiozia dei governi europei nel gestire questo fenomeno è astronomica. Un esempio per tutti: la culona crucca all'epoca del clamore mediatico per i rifugiati siriani disse che la Germania avrebbe accolto un numero illimitato di rifugiati. I soliti acuti commentatori sottolinearono l'astuzia della statista Merkel: la Germania secondo loro avrebbe visto arrivare un milione di ingegneri e altri colletti bianchi siriani, tutta forza lavoro qualificata che avrebbe dato ulteriore impulso all'economia tedesca. Bene, al posto di un ingegnere tedesco, con mutuo da rimborsare, moglie che si fa le lampade, figli che vogliono l'iphone etc etc, non avrei certo fatto i salti di gioia al pensiero di un milione di ingegneri in arrivo, disposti a lavorare per il minimo sindacale o anche meno. Ma gli ingegneri tedeschi hanno dormito sonni tranquilli, perché invece in Germania è affluita solo feccia, un milione di fannulloni e ignoranti buoni a nulla, di cui siriani quasi nessuno. Grande genio la culona!

In Europa intanto, salvo piccole frange protette da sistemi di casta, la gente si arrangia, ognuno come meglio può: per esempio io accetto lavori noiosi, complicati e mal retribuiti, Rasp si dà da fare come trainer, Holu fa il cameriere ai monti e al mare, e anche tu Paolo qualche escamotage molto probabilmente lo stai mettendo in atto. Ma arrangiarsi non vuol dire che va bene così. Non va bene così perché così non abbiamo più un futuro. Quand'ero ragazzo, la gente vedeva il futuro come un'opportunità. Oggi lo sente come una minaccia, un'incognita, una preoccupazione. Quand'ero ragazzo, qui nel nordest, chi aveva un'attività dedicava ogni tanto una mattinata di un giorno lavorativo a frequentare i bar del paese. Per farsi le ombre, dirai tu. No: per reclutare mano d'opera. Se un giovane la mattina di un giorno lavorativo si trovava al bar, voleva dire che non studiava e non aveva un lavoro. Quindi l'artigiano o piccolo imprenditore faceva il giro dei locali alla ricerca di personale, questo per dire qual'era la situazione. Confrontala un po' con quello che succede oggi.

Che siano i capitali ad avere in mano i governi è vero ma è anche il maggior male del mondo, e lo è sempre stato. La "mano invisibile" del mercato che dovrebbe regolare spontaneamente ogni cosa e generare benessere per tutti è una cazzata mostruosa, non solo esiste meno di dio, ma invece ciò che esiste è un sistema ben pianificato e altamente ben congegnato che mira a mantenere ed aumentare sempre più il benessere di una minuscola parte di umanità a danno della rimanente, ridotta ad una vita da bestie - anzi peggiore delle bestie. Dopo la crisi americana dei subprime del 2008, provocata dal sistema bancario marcio, la baracca è stata prontamente rimessa in piedi con il denaro dei cittadini, e subito i banchieri hanno ripreso a gratificare i loro cani con bonus e incentivi milionari. Anche in Cialtronia è andata così, tuttora va così senza alcuna remora, hai visto cosa ha fatto il microcefalo Renzi per salvare le banche dei suoi amici (o padroni).

L'ideologia è la guida, e in ogni cosa serve una guida e un ideale. L'ideale può essere sbagliato e allora lo si cambia, ma oggi in tutto il panorama politico occidentale non esiste più una singola forza che abbia un ideale a guidarla. Sono i burattini del capitale, e basta. Trump è uno senza i fili attaccati, secondo me non resterà libero per molto, ma questo si vedrà abbastanza presto. Intanto i poteri forti dell'economia sono allarmati e hanno iniziato ad orchestrare la loro manfrina per "ammorbidirlo". Che Trump sia un ignorantone è ovvio, ma questo non è il problema più pressante. Gli altri magari sono colti ma peggiori di lui. Paradossalmente, può essere persino che uno come Trump, nella sua ignoranza, faccia cose migliori. Per esempio, i media che sinora hanno sempre ignorato e minimizzato il problema del riscaldamento globale, negando che il riscaldamento globale esista o se esiste, che sia per cause antropiche, adesso starnazzano perché Trump ha detto che il riscaldamento globale è un'invenzione dei cinesi. Allora, se davvero Trump metterà i dazi sulle importazioni dalla Cina (e altri Paesi con manodopera sottopagata), porrà un grosso freno al frenetico andirivieni di aerei cargo e navi container. Visto che un quarto della CO2 che causa il riscaldamento globale è dovuto ai (grandi) mezzi di trasporto, con ciò avrà fatto molto di più per la riduzione del riscaldamento globale di quanto non abbiano mai fatto tutti gli altri governanti della mia minchia.

L'analisi dell'amico di Rasp è a grandi linee esatta. Può non piacere, ma è realistica.

Le destre nazionaliste stanno guadagnando consensi, è un dato di fatto. Queste forze hanno un'ideologia di base, ma purtroppo è un'ideologia malata. Sono affini e spesso fuse con gli integralisti religiosi e simili dementi. Non porteranno nulla di buono, salvo forse un momento di rottura. Ma come la vedo io, un vero cambiamento a questo punto costerà un bagno di sangue spaventoso. Mi appare difficilissimo che i poteri economici lascino fare una ricostituzione del protezionismo senza reagire. Faranno di tutto per sopprimere queste forze, e lo scontro sarà inevitabile.

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13509
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Elezioni USA 2016: Trump o Clinton?

Messaggio Da Paolo il Dom 13 Nov - 16:39

Minsk io non ho mai detto che la globalizzazione sia una fratellanza universale! Dico solo che è in atto una globalizzazione che nessuno può fermare e che nei secoli futuri porterà inevitabilmente ad una totale unificazione della popolazione mondale. E questo è un dato innegabile. Noi siamo 0,8% della popolazione mondiale. Non credo certo che ci possiamo in qualche modo opporci a quanto sta avvenendo. Che cosa questo comporterà per noi è del tutto irrilevante per il resto del mondo.  C'è, è in atto, e si svilupperà sempre di più. E' un fenomeno che tutti noi dobbiamo accettare, sfruttare o subire secondo chi, dove e cosa siamo. Ma mai nessuno la governerà e tanto meno la fermerà. E questo è così, che ti piaccia o no. Poi se vuoi dire che non c'è o che si potrebbe fare qualcosa per me sei un illuso. 

Mi ricorderò sempre quello che mi aveva detto mio fratello 10 anni fa quando era andato in Cina ove era stato li per due anni ed aveva aperto una piccola officina: siamo già morti e non lo sappiamo (ovviamente dal  punto di vista della economia e forse meglio macro-economia). E aveva ragione! 

 La nostra economia è in fase recessiva e tutto per colpa nostra, di tutti noi e ognuno per la sua parte che non abbiamo voluto vedere come e dove andava e dove va il mondo, vivendo di retorica e di populismo o, ancora peggio, di ideologie. La conseguenza è che ognuno si deve arrangiare come può e vi sarà una selezione darwiniana ove sopravviverà il più forte. Non mi soffermo sulle ideologie perchè è come pensare che le religioni possano in qualche modo risolvere i mali sociali e morali dell'uomo!! Cose del tutto inutili che nel migliore delle ipotesi vengono utilizzate dai potenti del momento per soggiogare i più deboli. Ma nulla più.

Il caro Trump dopo le sue sparate elettorali di fatto, quanto meno verso la Cina (che è il vero loro competitor) non farà proprio niente! Altro che dazi! E sai perchè? Il debito sovrano americano è larga parte in mano ai cinesi! Sono loro che hanno il coltello dalla parte del manico. E questo non vale solo per la Cina, visto che una larga parte del debito pubblico americano è i mani straniere. Se decidono di non rinnovare la montagna di titoli dello stato americano che hanno in mano l'America va in bancarotta!! Hanno più bisogno gli americani dei cinesi che viceversa! 


La seconda carta è il debito pubblico americano, finora largamente scaricato sulle spalle del resto del mondo che, in verità, per varie ragioni ha assecondato tale tendenza. Infatti circa 6.000 miliardi di dollari di obbligazione del Tesoro Usa sono in mani straniere. La Cina, da sola, ne ha 1250 miliardi ed il Giappone ne possiede ben 1.133 miliardi. La Fed ha in bilancio T-bond fino a 2.500 miliardi.
http://formiche.net/2016/06/05/come-cresce-il-debito-pubblico-usa/



MILANO - La Cina ha in portafoglio la cifra record di 1.317 miliardi di dollari di debito americano. Pechino ha rafforzato la propria posizione in novembre, aumentando i Treasury in suo possesso di 12,2 miliardi di dollari. E' quanto emerge dai dati del Tesoro americano, pubblicati per errore in anticipo sul sito. Alla fine di dicembre la Cina poteva contare su riserve in valuta estera per 3.820 miliardi di dollari, un cifra record che potrebbe alimentare l'appetito di Pechino per il debito americano. A novembre aumenta anche la quota di Treasury sotto il controllo del Giappone, +12 miliardi a 1.186 miliardi di dollari. 



http://www.repubblica.it/economia/2014/01/16/news/in_cina_il_debito_degli_stati_uniti_pechino_ha_1_317_miliardi_dollari-76113399/

Paolo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 8606
Età : 61
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.10

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 4 di 10 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum