I monasteri cristiani hanno conservato la cultura o l'hanno messa sotto chiave?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

I monasteri cristiani hanno conservato la cultura o l'hanno messa sotto chiave?

Messaggio Da Armok il Gio 15 Set - 12:07

Secondo la maggior parte dei libri di storia studiati alle medie e al liceo, attraverso le tradizioni monacali la chiesa mise in atto un'opera di conservazione ed archiviazione della cultura - intesa come testi, tomi, pergamene e altri scritti - impedendone la distruzione durante le fasi di anarchia e di barbarie.

E tuttavia sappiamo che per lunghi periodi la traduzione di testi dal latino a lingue più comuni o anche il semplice possesso di testi scritti per chi non fosse parte del clero o della nobiltà era illegale.


Ok. Domanda semplice: secondo voi i monasteri avevano la funzione di conservare la cultura in epoche nelle quali sarebbe stata persa, o piuttosto veniva effettuata un'opera di repressione nei confronti della cultura, e la funzione dei monasteri era quella di conservarla quasi unicamente nelle mani del clero?
avatar
Armok
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 605
Età : 31
Località : Veneto
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 27.06.15

Tornare in alto Andare in basso

Re: I monasteri cristiani hanno conservato la cultura o l'hanno messa sotto chiave?

Messaggio Da Rasputin il Gio 15 Set - 12:21

Armok ha scritto:[...]
Ok. Domanda semplice: secondo voi i monasteri avevano la funzione di conservare la cultura in epoche nelle quali sarebbe stata persa, o piuttosto veniva effettuata un'opera di repressione nei confronti della cultura, e la funzione dei monasteri era quella di conservarla quasi unicamente nelle mani del clero?

Secondo me né l'uno né l'altro. Io (A naso eh) penso che da un lato sicuramente monasteri e clero in generale hanno effettivamente conservato un sacco di documenti che forse altrimenti sarebbero andati persi, ma dall'altro si sono guardati bene dal divulgare tale patrimonio per mantenerne l'esclusiva il più possibile.

Inoltre hanno anche eliminato parecchia roba per loro controproducente.

Questa mia opinione viene in gran parte dal poco che ricordo di un libro che ho letto molto tempo fa, questo

http://www.ibs.it/code/9788815107916/fragnito-gigliola/proibito-capire-chiesa.html

che mi è parso ben documentato, lo consiglio vivamente.

_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickok45)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)

avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 50155
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: I monasteri cristiani hanno conservato la cultura o l'hanno messa sotto chiave?

Messaggio Da holubice il Gio 15 Set - 14:55

"Il Medio Evo é stato definito il periodo dei secoli buii.

Ma chi aveva spento la luce...?

Ovvio... La Chiesa..."


;-)
avatar
holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 6230
Età : 115
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Novello Disoccupato
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: I monasteri cristiani hanno conservato la cultura o l'hanno messa sotto chiave?

Messaggio Da Armok il Gio 15 Set - 15:39

Credo che la luce non ci sia mai stata... non molta.
Non è che l'impero romano, tra schiavitù e colonialismo violento fosse tanto meglio.

O che poi con l'imperialismo europeo...

va bè, ci siamo capiti.
avatar
Armok
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 605
Età : 31
Località : Veneto
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 27.06.15

Tornare in alto Andare in basso

Re: I monasteri cristiani hanno conservato la cultura o l'hanno messa sotto chiave?

Messaggio Da marisella il Gio 15 Set - 17:03

Armok ha scritto:Credo che la luce non ci sia mai stata... non molta.
Non è che l'impero romano, tra schiavitù e colonialismo violento fosse tanto meglio.

O che poi con l'imperialismo europeo...

va bè, ci siamo capiti.
Mi hanno insegnato che il Medioevo non è stato buio, ma è stato un periodo in cui si studiava e si conservavano i manoscritti.San Girolamo andrà per sempre ringraziato, dagli studenti,per tutta l'opera tacitiana salvata e catalogata, già la biblioteca alessandrina era stata distrutta per opera di Teodosio, che avremmo studiato? wink..
avatar
marisella
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1019
Località : sasso marconi
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: I monasteri cristiani hanno conservato la cultura o l'hanno messa sotto chiave?

Messaggio Da Minsky il Gio 15 Set - 21:46

holubice ha scritto:"Il Medio Evo é stato definito il periodo dei secoli buii.

Ma chi aveva spento la luce...?

Ovvio... La Chiesa..."


;-)
Già. ok

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 14768
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum