Attentati islamici

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Attentati islamici

Messaggio Da Rasputin il Mar 23 Mag - 11:45

Minsky ha scritto:
CNBC ha scritto:Sophisticated weapon used in Manchester terror attacks is ‘disturbing’, says security expert

Gemma Acton | @GemmaActon
1 Hour Ago


The explosive device used in the Manchester terror attack on Monday evening that has so far been responsible for 22 fatalities and dozens of injuries was worryingly sophisticated, according to a U.K.-based security expert.

"The type of weapon is disturbing in some ways because a functioning bomb is actually a fairly sophisticated device to make," Raffaello Pantucci, director of International Security Studies at the Royal United Services Institute (RUSI), told CNBC Tuesday.

"There are easy bombs and there are harder bombs but it does always require a certain level of technical ability which either requires a certain amount of training or some practice or some sort of technical skills. And that's always quite worrying," he added, noting that many aspiring bombmakers try and fail.

Observing the more common trend in recent years for U.K. terror perpetrators to select cars or knives as the weapon of choice, the security expert said the level of sophistication needed to construct this device will have authorities asking whether the operative was a part of a larger operation.

"To build a successful bomb, that actually will detonate at the right moment that you need it to, requires a little bit more effort and skill. To have one that actually works and to such deadly effect is certainly a disturbing feature of this particular attack," Pantucci commented.

Analysts from Jane's Terrorism and Insurgency Centre (JTIC) referred to hospital staff in Manchester saying that they were treating people for shrapnel wounds, which, according to the note's authors indicated "the likely use of an improvised explosive device (IED) filled with nails, ball bearings, or other metal."

The attack took place within one of the U.K.'s largest cities which is located in the country's north and counts a population of over half a million people. Ian Hopkins, chief constable of the Greater Manchester Police, said Tuesday that police believe the attack was carried out by one man who had an improvised explosive device and who also died in the bombing.

The British Transport Police has also revealed that the explosion occurred in the foyer area of the Manchester Area, which JTIC analysts suggest illustrates the vulnerability of mass gatherings such as Monday evening's concert which had hosted 21,000 attendees and has overtones of other recent tragic attacks.

"Though no claim has been made, the attack fits with the targeting patterns of the Islamist militant groups, with concert venues and clubs targeted previously: For instance in the Islamic State's attack on the Bataclan concert hall in Paris, France, on 13 November 2015 which killed 89 people, or the attack on the Pulse nightclub in Orlando, Florida, on 12 June 2016, which killed 49 people," the JTIC note added.

While it is more common for terror attacks to take place in capital cities in order to maximize the effect of the political message delivered, it is not abnormal for major cities outside of London to be the target of terrorists, according to Pantucci.

He flagged a large Irish Republican Army (IRA) bomb attack in the late 1990s in Manchester and foiled al-Qaeda plots both there and in Liverpool as examples, adding that domestic security services have recognized this and spread out their coverage areas.

Following the terror attack outside London's Westminster Parliament in March 2017 which saw an attacker drive into pedestrians, resulting in four fatalities and more than 50 injured persons, security services began to ask themselves a lot of questions regarding the sufficiency of preventative measures in place, says Pantucci.

"I'm certain in Manchester now similar questions are being asked," he commented, referring to discussions surrounding the adequacy of personnel numbers and physical infrastructure such as bollards.

With regards to the specifics of this attack, there are more precise issues to be addressed, the RUSI director claims.

"In the short-term the focus is going to be on understanding what's happened and making sure that there isn't more out there."

http://www.cnbc.com/2017/05/23/sophisticated-weapon-used-in-manchester-terror-attacks-is-disturbing-says-security-expert.html

Quindi, la domanda è la solita: cui prodest?

_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickok45)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)

avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 50143
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Attentati islamici

Messaggio Da Minsky il Mar 23 Mag - 12:21

Rasputin ha scritto:

Quindi, la domanda è la solita: cui prodest?
Apparentemente, agli islamici no, perché così si fanno odiare sempre di più (e va benissimo). Però, teniamo conto che sono resi completamente idioti dalla religione.

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 14748
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Attentati islamici

Messaggio Da Minsky il Mar 30 Mag - 19:57

ANSA ha scritto:Manchester, due inchieste sul flop dell'MI5

Governo si difende ma non convince. Caccia a complici si estende


Redazione ANSA 30 maggio 2017 18:50

LONDRA - 007 licenza di sbagliare. La Gran Bretagna dopo la strage di Manchester si accorge, ammesso di considerarla una sorpresa, che nemmeno i servizi segreti di Sua Maestà sono infallibili: quelli veri, non quelli del cinema. E così monta la polemica sulle falle attribuite a chi avrebbe forse potuto fermare per tempo Salman Abedi, 22enne britannico di origini libiche, figlio di vecchi oppositori islamici del colonnello Gheddafi, che una settimana fa si è fatto saltare come una bomba umana all'uscita del concerto di Ariana Grande, uccidendo 22 persone (tra cui sette bambini) e ferendone decine, oltre 60 delle quali tuttora ricoverate in ospedale. L'MI5, l'intelligence interna del Regno, è stata costretta ad annunciare in fretta e furia due inchieste per chiarire come sia successo che diverse segnalazioni su Abedi fossero rimaste lettera morta. Inchieste da dare per ora in pasto all'opinione pubblica e che si affiancano all'indagine vera e propria sull'attentato di lunedì 22, sul "network terroristico" di complici o fiancheggiatori che si ritiene abbiano assistito il kamikaze, sulle schegge disperse della presunta cellula in grado, chissà, di agire ancora. Le persone detenute sono salite a 14, tutti uomini, dopo il fermo oggi d'un 23enne intercettato stavolta nel sud dell'Inghilterra, a centinaia di chilometri da Manchester, nella cittadina costiera di Shoreham-by-Sea. Le denunce dei buchi imputati ai servizi si moltiplicano intanto da più parti. Si parla di almeno tre segnalazioni specifiche sulla pericolosità crescente di Salman cadute nel vuoto. E un 'warning' sarebbe arrivato addirittura dalla madre del giovane. Né mancano perplessità sull'efficacia del coordinamento a livello europeo e internazionale, Interpol compresa, se si considera il numero degli scali fatti qua e là da Salman Abedi, prima e dopo il suo ultimo soggiorno in Libia conclusosi con il ritorno a Manchester il 18 maggio: a 4 giorni dall'apocalisse. La ministra dell'Interno, Amber Rudd, ha provato a respingere, o se non altro a ridimensionare, le accuse agli apparati di sicurezza in un'intervista alla Bbc, notando come il 22enne fosse inserito in realtà non nella lista dei circa 3.000 sospettatati di prima fascia, sottoposti a "sorveglianza attiva" sull'isola, ma in quella dei 20.000 più genericamente indicati come potenziali simpatizzanti jihadisti. Ma perché fosse finito lì non lo ha spiegato: e il Guardian l'ha giudicata evasiva sui punti chiave della questione. Se non bastasse, il Times ha rincarato la dose rivelando che le 'misure speciali' introdotte dal governo conservatore nel 2015, sbandierate come necessarie per far fronte al ritorno dei cosiddetti foreign fighters, si siano risolte in un mezzo flop: usate una sola volta a dispetto della stima di non meno di 350 miliziani legati all'Isis rimpatriati da allora in Gran Bretagna da Siria o Iraq. Gli aspetti imbarazzanti di questa vicenda non riguardano del resto solo il fronte interno. Come dimostra il fatto che l'MI6, l'intelligence estera, abbia spedito un team di agenti a Tripoli per 'lavorare' sul retroterra libico dell'attentatore: sul ruolo del fratello Hashem (che con Salman avrebbe "giurato fedeltà" al Califfato e che si sospetta abbia a sua volta avuto a che fare con un piano, fallito, per uccidete l'emissario Onu nel Paese nordafricano, Martin Kobler); nonché su quello del padre Ramadan, ex dissidente anti-Gheddafi protetto e 'usato' a lungo da Londra malgrado i legami qaedisti, e finito ora agli arresti in Libia. O forse solo nascosto a interlocutori scomodi.

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 14748
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Attentati islamici

Messaggio Da Minsky il Gio 1 Giu - 17:09

ANSA ha scritto:Esultò dopo attacco Stoccolma, espulso

Marocchino finisce pena e viene subito accompagnato in frontiera


Redazione ANSA MODENA
01 giugno 2017 17:47


MODENA, 1 GIU - Dopo aver saputo dell'attacco terroristico a Stoccolma del 7 aprile aveva festeggiato e inneggiato alla strage. La reazione è stata di un marocchino di 32 anni, dimesso il 29 maggio dal carcere di Modena per fine pena e oggi, in esecuzione del provvedimento di espulsione immediatamente emesso dal prefetto della città emiliana, accompagnato alla frontiera aerea di Bologna.
Dal 10 aprile il nordafricano era controllato dal nucleo investigativo centrale del dipartimento dell'Amministrazione penitenziaria per rischio proselitismo e radicalizzazione islamica.

Qualcuno saprebbe chiarirmi che minchia significa "accompagnato alla frontiera aerea di Bologna"? Lo hanno "accompagnato" all'aeroporto di Bologna, e poi? Gli hanno comprato un biglietto? Per quale destinazione? Marocco? E il Marocco è d'accordo a riprenderselo? Non è che in Marocco sono più contenti se la feccia rimane qui da noi? E lui è salito sull'aereo? Da solo? Siamo sicuri che non si sia nascosto in un cesso dell'aeroporto per poi andarsene per i fatti suoi?
A parte che, il semplice fatto che questo imbecille abbia "esultato" per l'attentato, dimostra solo che è meno attento dei suoi correligionari a nascondere le proprie emozioni. Probabilmente non è nemmeno tanto pericoloso, non più degli altri musulmani, insomma.

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 14748
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Attentati islamici

Messaggio Da Minsky il Gio 8 Giu - 19:03

ANSA ha scritto:Armato di coltello in Metro, arrestato

Panico alla stazione dei Colli Aminei. Choc per passeggeri


Redazione ANSA NAPOLI
08 giugno 2017 18:29


NAPOLI, 8 GIU - Un uomo di pelle scura e di nazionalità svedese, armato di coltello, ha seminato il panico nel primo pomeriggio sulla linea 1 del Metrò di Napoli. L'uomo ha mostrato un lungo ed affilato coltello che portava alla cintola. Scene di panico tra i passeggeri, che si sono accalcati davanti alle porte del convoglio nei pressi della stazione dei Colli Aminei. L' uomo, sui 35 anni, è stato bloccato dai Vigilanti, che lo hanno disarmato. Poi la Polizia lo ha arrestato dopo una colluttazione. Alcuni passeggeri sono in stato di choc. Un donna è rimasta contusa ad un ginocchio nella calca.
«Un uomo di pelle scura e di nazionalità svedese»... Uhmmmm... thinkthank

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 14748
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Attentati islamici

Messaggio Da Rasputin il Gio 8 Giu - 19:19

Minsky ha scritto:
ANSA ha scritto:Armato di coltello in Metro, arrestato

Panico alla stazione dei Colli Aminei. Choc per passeggeri


Redazione ANSA NAPOLI
08 giugno 2017 18:29


NAPOLI, 8 GIU - Un uomo di pelle scura e di nazionalità svedese, armato di coltello, ha seminato il panico nel primo pomeriggio sulla linea 1 del Metrò di Napoli. L'uomo ha mostrato un lungo ed affilato coltello che portava alla cintola. Scene di panico tra i passeggeri, che si sono accalcati davanti alle porte del convoglio nei pressi della stazione dei Colli Aminei. L' uomo, sui 35 anni, è stato bloccato dai Vigilanti, che lo hanno disarmato. Poi la Polizia lo ha arrestato dopo una colluttazione. Alcuni passeggeri sono in stato di choc. Un donna è rimasta contusa ad un ginocchio nella calca.
«Un uomo di pelle scura e di nazionalità svedese»... Uhmmmm... thinkthank

Attendiamo aborigeni biondi e con gli occhi azzurri...scherzi a parte, niente affatto assurdo, ci sono esempi simili ovunque....negri francesi (Monfils, tennis) ed inglesi (Hamilton, F1)...

_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickok45)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)

avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 50143
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Attentati islamici

Messaggio Da Minsky il Lun 19 Giu - 21:31


_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 14748
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Attentati islamici

Messaggio Da Minsky il Mar 20 Giu - 20:39



'Morte ai musulmani', terrore colpisce ancora Londra

«Il sindaco di Londra, Sadiq Khan, ha condannato il "terribile attacco terroristico contro persone innocenti". Su Facebook il primo cittadino della capitale britannica ha aggiunto che i suoi "pensieri e le preghiere vanno a tutti i colpiti". Khan, anche lui musulmano, si è congratulato con i servizi di emergenza, "che hanno risposto rapidamente e lavorato per tutta la notte". "Ancora non conosciamo tutti i dettagli, ma questo è stato chiaramente un attacco deliberato contro innocenti londinesi, molti dei quali stavano terminando le loro preghiere del Ramadan - ha aggiunto Khan -. Se da una parte questo sembra essere un attacco contro una specifica comunità, come i terribili attacchi a Manchester, Westminster e al London Bridge, si tratta anche di un assalto a tutti i nostri valori condivisi di tolleranza, libertà e rispetto".»

Ah. Adesso gli attacchi terroristici non fanno più "parte del vivere in una grande città", eh.

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 14748
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Attentati islamici

Messaggio Da Rasputin il Mar 20 Giu - 22:09

Per tacere dei valori condivisi ahahahahahah

_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickok45)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)

avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 50143
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum