Diritti inalienabili

Pagina 13 di 17 Precedente  1 ... 8 ... 12, 13, 14, 15, 16, 17  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Diritti inalienabili

Messaggio Da Rasputin il Gio 5 Ott - 10:03

SETH OTH ha scritto:Se ne parlava qua, giusto?

Stephen Paddock, il 64(enne? N.d.l.) autore della strage di Las Vegas, ha acquistato legalmente 50 armi a partire dal 1982, 33 delle quali comprate dall’ottobre 2016 a settembre di quest’anno, soprattutto fucili. Lo riferisce la Cbs, notando che questo a questo non è servito ad allertare il Bureau of Alcohol, Tobacco, Firearms and Explosives (ATF), l’agenzia degl Diperatimento di Giustizia Usa che indaga sui reati federali relativi all’uso e al possesso di armi da fuoco. L’agente speciale dell’ATF Jill Snyder ha rivelato che il killer aveva preparato un dispositivo per permettere a 12 fucili semi-automatici di sparare di continuo.

Di cosa? Di armi?

Se ne è parlato in vari thread, a proposito e no; ma questo è un caso - a mio parere - di tipica idiozia delle autorità, a uno che possiede 12 fucili semiautomatici si fanno quantomeno dei controlli.

Comunque il nonnetto a me sta simpatico, tié

_________________
Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)



Daremo fuoco a queste stanze prima che sia Natale

Demokratie hat nichts mit Freiheit, Menschenrechten oder Meinungsfreiheit zu tun. Es ist einfach nur die Herrschaft der Mehrheit.
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 51156
Età : 57
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante-libido post eroina amplificata da alcol e anfetamine
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Diritti inalienabili

Messaggio Da SETH OTH il Gio 5 Ott - 10:32

avatar
SETH OTH
-------------
-------------

Numero di messaggi : 737
Età : 100
Occupazione/Hobby : Divinità.
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 17.06.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Diritti inalienabili

Messaggio Da Rasputin il Gio 5 Ott - 10:44

SETH OTH ha scritto:Enne, immagino.
http://www.lastampa.it/2017/10/04/multimedia/esteri/tutte-le-armi-di-stephen-paddock-lautore-della-strage-di-las-vegas-yOYKngrFh7wQPJoChN0jvI/pagina.html

Io, se volessi sbroccare, 12 fucili semiautomatici non saprei dove comprarli.

Infatti da noi quelli che sbroccano preferiscono usare i camion mgreen

Con buona pace dei sostenitori delle leggi antiarmi, quelle del nonnetto se non vado errato erano tutte in possesso legale.

Comunque a uno "normale" per sbroccare di fucili ne basta uno eh.

_________________
Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)



Daremo fuoco a queste stanze prima che sia Natale

Demokratie hat nichts mit Freiheit, Menschenrechten oder Meinungsfreiheit zu tun. Es ist einfach nur die Herrschaft der Mehrheit.
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 51156
Età : 57
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante-libido post eroina amplificata da alcol e anfetamine
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Diritti inalienabili

Messaggio Da SETH OTH il Gio 5 Ott - 10:54

Rasputin ha scritto:Infatti da noi quelli che sbroccano preferiscono usare i camion mgreen
Un po' più difficile fare 60 morti e 500 feriti con un camion. Anyway una cosa non esclude l'altra.

Con buona pace dei sostenitori delle leggi antiarmi, quelle del nonnetto se non vado errato erano tutte in possesso legale.
Appunto. Cosa non ti è chiaro? Gliele lasci comprare e lui le usa, con buona pace tua.

Comunque a uno "normale" per sbroccare di fucili ne basta uno eh.
Non saprei dove comprare neanche quello. E i circa quaranta chili di munizioni che servirebbero per fare una cosa simile.
avatar
SETH OTH
-------------
-------------

Numero di messaggi : 737
Età : 100
Occupazione/Hobby : Divinità.
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 17.06.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Diritti inalienabili

Messaggio Da Rasputin il Gio 5 Ott - 11:23

SETH OTH ha scritto:
Rasputin ha scritto:Infatti da noi quelli che sbroccano preferiscono usare i camion mgreen
Un po' più difficile fare 60 morti e 500 feriti con un camion. Anyway una cosa non esclude l'altra.

Con buona pace dei sostenitori delle leggi antiarmi, quelle del nonnetto se non vado errato erano tutte in possesso legale.
Appunto. Cosa non ti è chiaro? Gliele lasci comprare e lui le usa, con buona pace tua.

Comunque a uno "normale" per sbroccare di fucili ne basta uno eh.
Non saprei dove comprare neanche quello. E i circa quaranta chili di munizioni che servirebbero per fare una cosa simile.

Beh diciamo che a rigor di logica si ha la stessa difficoltà a fere lo stesso numero di morti con 1 solo fucile, vogliamo fare il paragone corretto con 23 camion? mgreen

Non c'è molto che non mi è chiaro, continuo a rimanere del parere che la colpa non è delle armi ma di chi le usa. Il discorso è trito e ritrito, già con Jessica eravamo arrivati alla più che ragionevole conclusione, ossia che le legislazioni sulle armi hanno solo una piccola frazione d'influsso sull'uso che se ne fa.

Nei differenti paesi ci sono differenti situazioni; in quelli scandinavi, Svizzera e mi pare anche Belgio ad esempio la legislazione sulle armi è permissiva ma la criminalità bassissima, in Messico ed in altri paesi del centro America la legge sul possesso di armi è piuttosto restrittiva e con severe pene, ma la gente si sparacchia addosso per la strada...vedi un po' tu

I fucili si acquistano in armeria se non vado errato prrrrr

ed il quantitativo di munizioni che è permesso possedere, tanto qua come da voi in Cialtronia è limitato; da me può suonare il campanello la polizia in qualsiasi momento e pretendere, senza bisogno di alcun mandato, di controllare

- se ho la cassaforte

- se la medesima compie con i requisiti standard di sicurezza previsti dalla legge (da voi non occorre)

- quante armi posseggo

- il quantitativo di munizioni che posseggo (per ciascun'arma purché di calibro diverso)

- dove le conservo (devono essere ben separate dalle armi)

In Cialtronia la situazione è simile, per ulteriori dettagli ci si può rivolgere a Chef.

_________________
Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)



Daremo fuoco a queste stanze prima che sia Natale

Demokratie hat nichts mit Freiheit, Menschenrechten oder Meinungsfreiheit zu tun. Es ist einfach nur die Herrschaft der Mehrheit.
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 51156
Età : 57
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante-libido post eroina amplificata da alcol e anfetamine
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Diritti inalienabili

Messaggio Da SETH OTH il Gio 5 Ott - 13:28

Vedo un po' io? Ho già visto e mostrato abbastanza. Stai ricominciando ad usare i tuoi ragionamenti da Kaiserbahn e i tuoi paragoni tra quanto sono nutrienti le perecotte e quanto è salato il mare.
È vero, il discorso è trito e ritrito e dopo 13 pagine di questo:

non hai ancora imparato nulla.

Ah avevi raggiunto una ragionevole conclusione d'accordo con Jessica? Io ero rimasto a questa (sua) conclusione - che sottoscrivo, firmo ed ergo a tavola della legge, dopo averci aggiunto anche la voce "treni"  ahahahahahah  ahahahahahah  ahahahahahah  ahahahahahah  ahahahahahah   ahahahahahah
Jessica ha scritto:questa sono i dati provenienti da una stella. tu non ci vedi assolutamente nulla, invece usando su questi dati quelle cose magiche che tu non capisci e quindi diventano pezze per far tornare i conti, ci hanno trovato un pianeta che ci gira attorno.
analisi dei dati. fa parte di quel famoso metodo scientifico di cui molti ateoforumisti doc (te compreso oltre a molti purtroppo dipartiti da questi lidi) pensano di conoscere per infusione divina. e purtroppo non conoscono.
che si parli di pena di morte, di percentuale di atei, di melanina vs povertà, di treni, se si vuole procedere in maniera oggettiva e si vogliono andare a guardare i dati ed ottenere dei risultati che non siano mere opinioni, bisogna prima aver imaprato a gestirli. cosa che tu, è evidente, non hai mai fatto.
avatar
SETH OTH
-------------
-------------

Numero di messaggi : 737
Età : 100
Occupazione/Hobby : Divinità.
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 17.06.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Diritti inalienabili

Messaggio Da Rasputin il Gio 5 Ott - 14:50

SETH OTH ha scritto:Vedo un po' io? Ho già visto e mostrato abbastanza. Stai ricominciando ad usare i tuoi ragionamenti da Kaiserbahn e i tuoi paragoni tra quanto sono nutrienti le perecotte e quanto è salato il mare.
È vero, il discorso è trito e ritrito e dopo 13 pagine di questo:

non hai ancora imparato nulla.

Ah avevi raggiunto una ragionevole conclusione d'accordo con Jessica? Io ero rimasto a questa (sua) conclusione - che sottoscrivo, firmo ed ergo a tavola della legge, dopo averci aggiunto anche la voce "treni"  ahahahahahah  ahahahahahah  ahahahahahah  ahahahahahah  ahahahahahah   ahahahahahah
Jessica ha scritto:questa sono i dati provenienti da una stella. tu non ci vedi assolutamente nulla, invece usando su questi dati quelle cose magiche che tu non capisci e quindi diventano pezze per far tornare i conti, ci hanno trovato un pianeta che ci gira attorno.
analisi dei dati. fa parte di quel famoso metodo scientifico di cui molti ateoforumisti doc (te compreso oltre a molti purtroppo dipartiti da questi lidi) pensano di conoscere per infusione divina. e purtroppo non conoscono.
che si parli di pena di morte, di percentuale di atei, di melanina vs povertà, di treni, se si vuole procedere in maniera oggettiva e si vogliono andare a guardare i dati ed ottenere dei risultati che non siano mere opinioni, bisogna prima aver imaprato a gestirli. cosa che tu, è evidente, non hai mai fatto.

Ma questo è solo blabla, non stai rispondendo a nulla e un po' come Jessica (lei però ha più classe moon ) ripari sul sarcasmo quando TU non hai davvero nulla da ribattere...

_________________
Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)



Daremo fuoco a queste stanze prima che sia Natale

Demokratie hat nichts mit Freiheit, Menschenrechten oder Meinungsfreiheit zu tun. Es ist einfach nur die Herrschaft der Mehrheit.
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 51156
Età : 57
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante-libido post eroina amplificata da alcol e anfetamine
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Diritti inalienabili

Messaggio Da SETH OTH il Gio 5 Ott - 15:40

quando TU non hai davvero nulla da ribattere...

ahahahahahah ahahahahahah ahahahahahah ahahahahahah ahahahahahah

Jawohl!!
avatar
SETH OTH
-------------
-------------

Numero di messaggi : 737
Età : 100
Occupazione/Hobby : Divinità.
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 17.06.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Diritti inalienabili

Messaggio Da Rasputin il Gio 5 Ott - 16:13

SETH OTH ha scritto:
quando TU non hai davvero nulla da ribattere...

ahahahahahah ahahahahahah ahahahahahah ahahahahahah ahahahahahah

Jawohl!!

Scusa eh, ma se non hai voglia di discutere cosa scrivi a fare? Io qui

http://atei.forumitalian.com/t7084p300-diritti-inalienabili#379990

ti ho dato degli spunti magari discutibili (Per questo li hio dati Royales ) ma sicuramente ben precisi, se poi vuoi fare il jessico e sfottere solamente beh fai pure bananamix

_________________
Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)



Daremo fuoco a queste stanze prima che sia Natale

Demokratie hat nichts mit Freiheit, Menschenrechten oder Meinungsfreiheit zu tun. Es ist einfach nur die Herrschaft der Mehrheit.
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 51156
Età : 57
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante-libido post eroina amplificata da alcol e anfetamine
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Diritti inalienabili

Messaggio Da SETH OTH il Ven 6 Ott - 10:05

Rasputin ha scritto:
SETH OTH ha scritto:
quando TU non hai davvero nulla da ribattere...

ahahahahahah ahahahahahah ahahahahahah ahahahahahah ahahahahahah

Jawohl!!

Scusa eh, ma se non hai voglia di discutere cosa scrivi a fare? Io qui

http://atei.forumitalian.com/t7084p300-diritti-inalienabili#379990

ti ho dato degli spunti magari discutibili (Per questo li hio dati Royales ) ma sicuramente ben precisi, se poi vuoi fare il jessico e sfottere solamente beh fai pure bananamix
No querido, è che ho già discusso abbondantemente della cosa e poi ne ho anche ridiscusso, e discusso ancora. Infine ho preso atto della impossibilità di farlo con te e quindi quitto la discussione senza perdere ulteriore tempo e infastidire la bestia.

Comunque non è che mi offendi eh a darmi del Jessico. Dai miei scavi archeoforumistici mi pare una persona - a differenza di molti altri - in grado di ragionare correttamente e con la quale si possa discuere in maniera civile anche quando le idee sono divergenti. (Volevo infatti tirarla dentro una discussione nazifem ma mi è sfuggita).
avatar
SETH OTH
-------------
-------------

Numero di messaggi : 737
Età : 100
Occupazione/Hobby : Divinità.
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 17.06.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Diritti inalienabili

Messaggio Da holubice il Ven 6 Ott - 10:58

Mi limito a proporre la sua opinione...

Michael Moore: Strage Newtown? Mio film su armi è stato inutile



"New York (New York, Usa), 10 gen. (LaPresse/AP) - "Non avevo mai pensato che sarei dovuto venire qui a dire dopo dieci anni che quel film non ha portato nessun risultato positivo. Questo, per me personalmente, è straziante". Così il regista Michael Moore a proposito del suo documentario 'Blowing a Columbine' del 2002, dedicato all'uso delle armi da fuoco negli Stati Uniti sull'esempio della strage avvenuta nella Columbine High School in Colorado nel 1999.

Moore ha detto di non avere nessuna intenzione di fare un film sulla sparatoria nella scuola elementare Sandy Hook a Newtown, in Connecticut, in cui hanno perso la vita 20 bambini e sei adulti. "No, ho già fatto il film che volevo fare", ha affermato, aggiungendo che "ogni parola di 'Blowing a Columbine' è vera anche oggi e questa è la cosa più triste". La strage avvenuta lo scorso 14 dicembre ha scatenato una discussione sulle regole del possesso di armi e il presidente Barack Obama ha promesso di rafforzare la legge in materia.

"La soluzione a breve termine - ha detto Moore - è vietare fucili d'assalto, armi semiautomatiche, caricatori che possono contenere più di dieci pallottole. Questo è quello che ci vuole per iniziare". Secondo il regista, una licenza dovrebbe essere richiesta a chiunque voglia acquistare un'arma: "Devo avere una licenza per poter avere un cane, per poter guidare la mia macchina. Se vuoi pettinarmi i capelli, devi avere una licenza. E non chiediamo una licenza per il possesso di armi da fuoco?".

Moore ha notato tuttavia che i problemi di violenza negli Usa hanno radici più profonde. "Siamo un popolo violento - ha dichiarato - e in quanto americani crediamo che vada bene uccidere persone. Crediamo che vada bene invadere un Paese che non aveva niente a che fare con gli attacchi dell'11 settembre. Pensiamo che si possa invadere un Paese in cui crediamo che si trovi Osama bin Laden, anche se lui è da un'altra parte. Allora andiamo lì e uccidiamo. E abbiamo la pena di morte". "Allora - ha concluso il regista - perché ci stupiamo che persone malate di mente, che vivono nella nostra stessa società, pensino 'Oggi avrei voglia di uccidere qualcuno'? Penso che dovremmo osservarci un po'"."

.-(
avatar
holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 6287
Età : 115
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Novello Disoccupato
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Diritti inalienabili

Messaggio Da Rasputin il Ven 6 Ott - 12:17

SETH OTH ha scritto:
No querido, è che ho già discusso abbondantemente della cosa e poi ne ho anche ridiscusso, e discusso ancora. Infine ho preso atto della impossibilità di farlo con te e quindi quitto la discussione senza perdere ulteriore tempo e infastidire la bestia.

Non mi pare tu abbia discusso granché. Ti sei limitato a ripescare un intervento sarcastico di Jessica a tua convenienza (e questo sí che infastidisce la bestia), anziché esprimere un parere TUO partendo dal punto di arrivo della vecchia discussione, al quale poi Jessica se ne è andata e dal quale sono ripartito io qui sopra.

Il tema è attuale ed in continuo sviluppo pare (vedi i fatti di Las Vegas), da dire ce n'è quanto si vuole ed io ne parlo volentieri per ché oltre ad interessarmi mi tocca direttamente.

SETH OTH ha scritto:Comunque non è che mi offendi eh a darmi del Jessico. Dai miei scavi archeoforumistici mi pare una persona - a differenza di molti altri -  in grado di ragionare correttamente e con la quale si possa discuere in maniera civile anche quando le idee sono divergenti. (Volevo infatti tirarla dentro una discussione nazifem ma mi è sfuggita).

Come tutti anche Jessica ha i suoi lati chiari ed oscuri, e se da un lato non posso che condividere il tuo giudizio, dall'altro le sue "civili" maniere sono spesso puramente dialettiche, fuorvianti e tendenti a fare più del sarcasmo che andare al nocciolo.

Inoltre se non lo avessi notato raramente esprime un'opinione personale definita, si mantiene "al coperto" e si limita a confutare quelle altrui.

A holu rispondo separatamente.

_________________
Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)



Daremo fuoco a queste stanze prima che sia Natale

Demokratie hat nichts mit Freiheit, Menschenrechten oder Meinungsfreiheit zu tun. Es ist einfach nur die Herrschaft der Mehrheit.
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 51156
Età : 57
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante-libido post eroina amplificata da alcol e anfetamine
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Diritti inalienabili

Messaggio Da SETH OTH il Ven 6 Ott - 12:59

Rasputin ha scritto:Come tutti anche Jessica ha i suoi lati chiari ed oscuri, e se da un lato non posso che condividere il tuo giudizio, dall'altro le sue "civili" maniere sono spesso puramente dialettiche, fuorvianti e tendenti a fare più del sarcasmo che andare al nocciolo.
Inoltre se non lo avessi notato raramente esprime un'opinione personale definita, si mantiene "al coperto" e si limita a confutare quelle altrui.
A me pare chiarissima (e giuro che non è per via delle tette, che manco sono sue) ma comunque poco conta.

Non mi pare tu abbia discusso granché. Ti sei limitato a ripescare un intervento sarcastico di Jessica a tua convenienza (e questo sí che infastidisce la bestia), anziché esprimere un parere TUO partendo dal punto di arrivo della vecchia discussione, al quale poi Jessica se ne è andata e dal quale sono ripartito io qui sopra.

Il tema è attuale ed in continuo sviluppo pare (vedi i fatti di Las Vegas), da dire ce n'è quanto si vuole ed io ne parlo volentieri per ché oltre ad interessarmi mi tocca direttamente.
Facciamo così:
-La maggior parte dei morti con arma da fuoco in USA è dovuto alla polizia?
-Ha senso confrontare un paese con grosse restrizioni sul possesso di armi come l'Honduras, con uno con circolazione quasi libera come la Svizzera?
-A parità di altre variabili esiste una correlazione tra n.di armi in circolazione e tasso di omicidi?
-A parità di altri fattori, ad elevato n. di armi legalmente in circolazione corrisponde una minore criminalità?
Rispondi poi vediamo se continuare o no.
avatar
SETH OTH
-------------
-------------

Numero di messaggi : 737
Età : 100
Occupazione/Hobby : Divinità.
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 17.06.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Diritti inalienabili

Messaggio Da Rasputin il Ven 6 Ott - 13:14

holubice ha scritto:Mi limito a proporre la sua opinione...

Ed io la commento, perlomeno i punti che mi paiono essenziali, dunque:

il cattolico Michael Moore ha scritto:New York (New York, Usa), 10 gen. (LaPresse/AP) - "Non avevo mai pensato che sarei dovuto venire qui a dire dopo dieci anni che quel film non ha portato nessun risultato positivo. Questo, per me personalmente, è straziante". Così il regista Michael Moore a proposito del suo documentario 'Blowing a Columbine' del 2002, dedicato all'uso delle armi da fuoco negli Stati Uniti sull'esempio della strage avvenuta nella Columbine High School in Colorado nel 1999.

Non ho visto il film, ma mi pare un po' contraddittiorio chiamare documentario un film e poi aspettarsi/sperare in, risultati "positivi" (magari farebbe bene a definire meglio di che risultati si tratta).

O il film è un documentario, destinato quindi ad informare, o non si limita a rappresentare oggettivamente dei fatti ma ha lo scopo di influire sull'opinione pubblica, ed allora io lo chiamo propaganda, non documentario.

il cattolico Michael Moore ha scritto:Moore ha detto di non avere nessuna intenzione di fare un film sulla sparatoria nella scuola elementare Sandy Hook a Newtown, in Connecticut, in cui hanno perso la vita 20 bambini e sei adulti. "No, ho già fatto il film che volevo fare", ha affermato, aggiungendo che "ogni parola di 'Blowing a Columbine' è vera anche oggi e questa è la cosa più triste". La strage avvenuta lo scorso 14 dicembre ha scatenato una discussione sulle regole del possesso di armi e il presidente Barack Obama ha promesso di rafforzare la legge in materia.

Quindi qualche risultato c'è stato, no?

il cattolico Michael Moore ha scritto:La soluzione a breve termine - ha detto Moore - è vietare fucili d'assalto, armi semiautomatiche, caricatori che possono contenere più di dieci pallottole. Questo è quello che ci vuole per iniziare".

Questa invece è una fila di puttanate cosmiche. Inanzitutto - come ho già spiegato, e dovrebbe essere ormai ovvio - il proibizionismo non ha mai funzionato, in assolutamente NESSUN caso.

Si è già visto cosa succede nei posti in cui è più difficile accedere al possesso di armi da fuoco, usano i camion.

In secondo luogo, dieci pallottole = virtualmente dieci morti, vuol dire che fino a quel limite tutto ok? Peccato veniale?  fischio..

E come lo si controlla?

il cattolico Michael Moore ha scritto:Secondo il regista, una licenza dovrebbe essere richiesta a chiunque voglia acquistare un'arma: "Devo avere una licenza per poter avere un cane, per poter guidare la mia macchina. Se vuoi pettinarmi i capelli, devi avere una licenza. E non chiediamo una licenza per il possesso di armi da fuoco?".

Qui andiamo meglio, anch'io sono per l'educazione in luogo delle proibizioni. Peccato che il tipo si scordi del diritto al voto (per il quale non occorre qualifica alcuna, ecco perché la democrazia non funziona), il diritto ad avere figli, e quisquilie simili....

il cattolico Michael Moore ha scritto:Moore ha notato tuttavia che i problemi di violenza negli Usa hanno radici più profonde. "Siamo un popolo violento - ha dichiarato - e in quanto americani crediamo che vada bene uccidere persone. Crediamo che vada bene invadere un Paese che non aveva niente a che fare con gli attacchi dell'11 settembre. Pensiamo che si possa invadere un Paese in cui crediamo che si trovi Osama bin Laden, anche se lui è da un'altra parte. Allora andiamo lì e uccidiamo. E abbiamo la pena di morte". "Allora - ha concluso il regista - perché ci stupiamo che persone malate di mente, che vivono nella nostra stessa società, pensino 'Oggi avrei voglia di uccidere qualcuno'? Penso che dovremmo osservarci un po'"."
[/i]
.-(

Urka! Complimenti ispettore Clouseau, a lei non sfugge proprio nulla eh...ma allora guarda un po', il problema non risiede nelle armi ma guardacaso in chi le usa, no?

D'altronde è normale che la mentalità di un popolo nato e fattosi strada a base di invasioni e stragi sia storicamente quella, che cazzo ti aspetti, deficiente!

SETH OTH ha scritto:
Facciamo così:
-La maggior parte dei morti con arma da fuoco in USA è dovuto alla polizia?
-Ha senso confrontare un paese con grosse restrizioni sul possesso di armi come l'Honduras, con uno con circolazione quasi libera come la Svizzera?
-A parità di altre variabili esiste una correlazione tra n.di armi in circolazione e tasso di omicidi?
-A parità di altri fattori, ad elevato n. di armi legalmente in circolazione corrisponde una minore criminalità?
Rispondi poi vediamo se continuare o no.

alllora, vado per punti:

- non ricordo, ma cosí d'acchito mi sfugge il senso della domanda, potresti specificare meglio?

- certo che ha senso, perché quello su cui si fa il confronto non sono le rispettive legislazioni in merito bensí la mentalità ed il livello di civiltà della gente.

- A parità di quali variabili? Perché questa domanda mi sa di trabocchetto eh...le "Variabili" temo non si possano confrontare. La risposta in generale comunque a mio parere (poi si può indagare) è NO.

- La risposta all'ultima domanda - della quale non afferro né il senso né lo scopo - mi pare ovvia, no anche qui. Innanzitutto la "parità di fattori" (quali? Pregasi specificare) temo non esista, inoltre la domanda è fuorviante perché insinua un ben mimetizzato omino di paglia, del tipo "il libero possesso di armi aiuta a limitare la criminalità", che io mi guardo bene dall'affermare.

Il punto è il diritto all'autodifesa, che è l'unico modo per difendersi tempestivamente (o tu pensi che una che stanno per stuprare possa tirar fuori il cellulare e dire agli aggressori, un momento che chiamo la polizia, ed aspettarsi che quella arrivi anche in tempo?)

Ora te la faccio io una domanda: tu pensi che se la coppietta di turisti polacchi a Rimini avesse avuto un ferro con sé sarebbe successo quello che è successo?

_________________
Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)



Daremo fuoco a queste stanze prima che sia Natale

Demokratie hat nichts mit Freiheit, Menschenrechten oder Meinungsfreiheit zu tun. Es ist einfach nur die Herrschaft der Mehrheit.
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 51156
Età : 57
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante-libido post eroina amplificata da alcol e anfetamine
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Diritti inalienabili

Messaggio Da SETH OTH il Ven 6 Ott - 15:08

Rasputin ha scritto:- non ricordo, ma cosí d'acchito mi sfugge il senso della domanda, potresti specificare meglio?

- certo che ha senso, perché quello su cui si fa il confronto non sono le rispettive legislazioni in merito bensí la mentalità ed il livello di civiltà della gente.

- A parità di quali variabili? Perché questa domanda mi sa di trabocchetto eh...le "Variabili" temo non si possano confrontare. La risposta in generale comunque a mio parere (poi si può indagare) è NO.

- La risposta all'ultima domanda - della quale non afferro né il senso né lo scopo - mi pare ovvia, no anche qui. Innanzitutto la "parità di fattori" (quali? Pregasi specificare) temo non esista, inoltre la domanda è fuorviante perché insinua un ben mimetizzato omino di paglia, del tipo "il libero possesso di armi aiuta a limitare la criminalità", che io mi guardo bene dall'affermare.

Il punto è il diritto all'autodifesa, che è l'unico modo per difendersi tempestivamente (o tu pensi che una che stanno per stuprare possa tirar fuori il cellulare e dire agli aggressori, un momento che chiamo la polizia, ed aspettarsi che quella arrivi anche in tempo?)

Ora te la faccio io una domanda: tu pensi che se la coppietta di turisti polacchi a Rimini avesse avuto un ferro con sé sarebbe successo quello che è successo?

Benissimo, fine della discussione.
avatar
SETH OTH
-------------
-------------

Numero di messaggi : 737
Età : 100
Occupazione/Hobby : Divinità.
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 17.06.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Diritti inalienabili

Messaggio Da SETH OTH il Ven 6 Ott - 15:11

p.s. Questo p.s. lo scrivo solo perchè è il 66666esimo messaggio della sezione!
Twisted Evil
avatar
SETH OTH
-------------
-------------

Numero di messaggi : 737
Età : 100
Occupazione/Hobby : Divinità.
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 17.06.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Diritti inalienabili

Messaggio Da Minsky il Ven 6 Ott - 15:17

SETH OTH ha scritto:
Benissimo, fine della discussione.
Surrender!!! mgreen

Rasp: 1
Setteotto: 0

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 16138
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Diritti inalienabili

Messaggio Da Rasputin il Ven 6 Ott - 15:24

Minsky ha scritto:
SETH OTH ha scritto:
Benissimo, fine della discussione.
Surrender!!! mgreen

Rasp: 1
Setteotto: 0

Già...ma non era quello che volevo, io volevo un'opinione onesta

_________________
Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)



Daremo fuoco a queste stanze prima che sia Natale

Demokratie hat nichts mit Freiheit, Menschenrechten oder Meinungsfreiheit zu tun. Es ist einfach nur die Herrschaft der Mehrheit.
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 51156
Età : 57
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante-libido post eroina amplificata da alcol e anfetamine
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Diritti inalienabili

Messaggio Da SETH OTH il Lun 9 Ott - 10:04

Rasputin ha scritto:
Minsky ha scritto:
SETH OTH ha scritto:
Benissimo, fine della discussione.
Surrender!!! mgreen

Rasp: 1
Setteotto: 0

Già...ma non era quello che volevo, io volevo un'opinione onesta
Dai su raga, sulla gente normale queste cose non fanno più effetto a partire dalla seconda media.
avatar
SETH OTH
-------------
-------------

Numero di messaggi : 737
Età : 100
Occupazione/Hobby : Divinità.
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 17.06.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Diritti inalienabili

Messaggio Da Rasputin il Lun 9 Ott - 11:07

SETH OTH ha scritto:
Rasputin ha scritto:
Minsky ha scritto:
SETH OTH ha scritto:
Benissimo, fine della discussione.
Surrender!!! mgreen

Rasp: 1
Setteotto: 0

Già...ma non era quello che volevo, io volevo un'opinione onesta
Dai su raga, sulla gente normale queste cose non fanno più effetto a partire dalla seconda media.

La pigrizia argomentativa si può protrarre anche oltre la laurea,altro che medie.

Hai tutto il diritto di dire chiaramente che l'argomento non ti interessa / non hai voglia di partecipare, ma non di sostenere di avere "già discusso abbondantemente della cosa"

http://atei.forumitalian.com/t7084p300-diritti-inalienabili#380063

perché non è vero:

http://atei.forumitalian.com/t7084p225-diritti-inalienabili#374224

http://atei.forumitalian.com/t7084p225-diritti-inalienabili#374229

http://atei.forumitalian.com/t7084p225-diritti-inalienabili#374233 Royales

invece quello che sto cercando di ripeterti io sí che è già stato ruminato varie volte:

http://atei.forumitalian.com/t7084p225-diritti-inalienabili#374244

http://atei.forumitalian.com/t7084p225-diritti-inalienabili#374247

da lì in poi, da te non ho vistio che monosillabi o sfottò alla Jessica di serie B moon

_________________
Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)



Daremo fuoco a queste stanze prima che sia Natale

Demokratie hat nichts mit Freiheit, Menschenrechten oder Meinungsfreiheit zu tun. Es ist einfach nur die Herrschaft der Mehrheit.
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 51156
Età : 57
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante-libido post eroina amplificata da alcol e anfetamine
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Diritti inalienabili

Messaggio Da SETH OTH il Lun 9 Ott - 13:16

Hai o no cercato (di comune accordo con Cyrano) di addebitare l'alto tasso di morti per armi da fuoco USA alle fdo? Visto che sei così bravo a scavare nella rete e cercare fatti, sei andato a vedere se era vero o no quello che sostenevi? Hai sottoposto le tue affermazioni alla verifica delle ipotesi? Hai imparato qualcosa di nuovo?  Ecco, la risposta è, chiaramente, no.

Hai verificato le tue affermazioni sulla base di quanto quotato da Jessica riguardo le armi svizzere e su quante di queste siano realmente in grado di essere usate? Mancopucazz. A te basta vedere due numerini che sembrano darti ragione (senza magari neppure capirli) e zac, fine.

Hai detto e ridetto che confrontare Honduras e Svizzera è una cosa sensata -e già qui siamo fuori dal ragionevole di diversi sigma- ma se anche lo fosse, hai capito che anche con questi giochi di prestigio dialettici comunque la cosa non funziona? Sei andato a vederti cosa dice il sito da te e Cyrano acclamato come verità dirimente la questione? Hai notato che lui stesso cataloga come blande le leggi dell'Honduras riguardo il possesso di armi (leggi: si possono comunque comprare con facilità) e restrittive quelle della Svizzera (leggi, hanno sì il fucile a casa ma le munizioni in caserma e se li beccano gli fanno il culo)? Hai imparato qualcosa di nuovo che ti ha permesso di rivedere i tuoi preconcetti da ispettore Callaghan? Ancora, no.

Sei andato a vederti se a parità di variabili il n. di armi in circolazione sia correlato al n. di morti? O almeno che cosa significhi "a parità di variabili"? Neanche a dirlo. E continui immutabilmente a rispondere "secondo me no", basandoti su diosolosacosa.

Allora perchè chiami la mia pigrizia? Sì, è vero, sono abbastanza pigro, la qual cosa mi ha salvato molte volte da inutili dispendi di energia, come in questo caso, ma qui non parliamo di pigrizia ma di impossibilità di argomentare. Beninteso, non perchè non vi siano gli argomenti ma perchè il destinatario di tali argomentazioni non è in grado di recepirle. Te l'avevo già detto, perchè mi costringi a ripetermi allo sfinimento?

avatar
SETH OTH
-------------
-------------

Numero di messaggi : 737
Età : 100
Occupazione/Hobby : Divinità.
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 17.06.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Diritti inalienabili

Messaggio Da Rasputin il Lun 9 Ott - 17:24

SETH OTH ha scritto:Hai o no cercato (di comune accordo con Cyrano) di addebitare l'alto tasso di morti per armi da fuoco USA alle fdo? Visto che sei così bravo a scavare nella rete e cercare fatti, sei andato a vedere se era vero o no quello che sostenevi? Hai sottoposto le tue affermazioni alla verifica delle ipotesi? Hai imparato qualcosa di nuovo?  Ecco, la risposta è, chiaramente, no.

Hai verificato le tue affermazioni sulla base di quanto quotato da Jessica riguardo le armi svizzere e su quante di queste siano realmente in grado di essere usate? Mancopucazz. A te basta vedere due numerini che sembrano darti ragione (senza magari neppure capirli) e zac, fine.

Hai detto e ridetto che confrontare Honduras e Svizzera è una cosa sensata -e già qui siamo fuori dal ragionevole di diversi sigma- ma se anche lo fosse, hai capito che anche con questi giochi di prestigio dialettici comunque la cosa non funziona? Sei andato a vederti cosa dice il sito da te e Cyrano acclamato come verità dirimente la questione? Hai notato che lui stesso cataloga come blande le leggi dell'Honduras riguardo il possesso di armi (leggi: si possono comunque comprare con facilità) e restrittive quelle della Svizzera (leggi, hanno sì il fucile a casa ma le munizioni in caserma e se li beccano gli fanno il culo)? Hai imparato qualcosa di nuovo che ti ha permesso di rivedere i tuoi preconcetti da ispettore Callaghan? Ancora, no.

Sei andato a vederti se a parità di variabili il n. di armi in circolazione sia correlato al n. di morti? O almeno che cosa significhi "a parità di variabili"? Neanche a dirlo. E continui immutabilmente a rispondere "secondo me no", basandoti su diosolosacosa.

Allora perchè chiami la mia pigrizia? Sì, è vero, sono abbastanza pigro, la qual cosa mi ha salvato molte volte da inutili dispendi di energia, come in questo caso, ma qui non parliamo di pigrizia ma di impossibilità di argomentare. Beninteso, non perchè non vi siano gli argomenti ma perchè il destinatario di tali argomentazioni non è in grado di recepirle. Te l'avevo già detto, perchè mi costringi a ripetermi allo sfinimento?


Tutto questo non c'entra col FATTO che TU non hai argomentato affatto, te l'ho mostrato e linkato, quindi non ha senso che parli di "ripeterti".

Io come hai potuto vedere evito tranquillamente di ripetere qualcosa che ho già o è già stato detto semplicemente linkandolo, sospetto che tu non possa farlo perché non hai mai detto nulla, ma puoi tranquillamente dimostrarmi il contrario se esiste.

Io per parte mia posso copincollarti parte di quanto contenuto nei suddetti link, che evidentemente non ti sei preso la briga di aprire, ad esempio

Cyrano ha scritto:credo che piuttosto che scornarsi sulle statistiche, bisognerebbe riflettere su una questione: l'alto tasso dei morti sparati negli US, ed il basso tasso in svizzera, é dovuto alla facilità o meno di procurarsi le armi o alla cultura dominante?

Non dimentichiamoci che gli US sono un paese nato sul genocidio dei nativi e prosperato sullo sfruttamento degli schiavi...qualcosa vorrà ben dire...

(Ecco perché mi permetto sfrontatamente di confrontare il Messico con la Svizzera, ad esempio)

Cyrano ha scritto:Semplice comparazione

Rateo di armi per ogni 100 abitanti:

Svizzera 45.7
Italia 11.9

Rateo di omicidi con armi da fuoco per ogni 100,000 abitanti

Svizzera 0,21
Italia 0,37

É il rateo di armi da fuoco disponibili a definire il rateo di omicidi da arma da fuoco o é qualcos'altro? Se volessimo fare della "statistica creativa", potremmo dire che i due ratei sono inversamente proporzionali...

http://www.gunpolicy.org

al che io

Rasputin ha scritto:Un sacco di altre cose, quello che a mio parere non si può negare è che il rateo e la facilità a disporre di armi da fuoco è un fattore che influisce.

Ma solo uno, e non determinante.

e comunque continui a glissare sulle mie risposte (e domande) posteti qui

http://atei.forumitalian.com/t7084p300-diritti-inalienabili#380066

_________________
Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)



Daremo fuoco a queste stanze prima che sia Natale

Demokratie hat nichts mit Freiheit, Menschenrechten oder Meinungsfreiheit zu tun. Es ist einfach nur die Herrschaft der Mehrheit.
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 51156
Età : 57
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante-libido post eroina amplificata da alcol e anfetamine
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Diritti inalienabili

Messaggio Da SETH OTH il Mar 10 Ott - 12:00

Il tuo atteggiamento religioso nei confronti della discussione comincia a stufarmi yawn2
avatar
SETH OTH
-------------
-------------

Numero di messaggi : 737
Età : 100
Occupazione/Hobby : Divinità.
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 17.06.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Diritti inalienabili

Messaggio Da Rasputin il Mar 10 Ott - 12:11

SETH OTH ha scritto:Il tuo atteggiamento religioso nei confronti della discussione comincia a stufarmi yawn2

Qua gli unici atteggiamenti religiosi che vedo sono i tuoi (ignorare ad hoc, negazione dell'evidenza, pigrizia argomentativa, pregiudizi nei confronti di oggetti inanimati,



ecc) mentre quello che dovrebbe essersi stufato di stare a scrivere argomentando e presentando sostegno - valido o no, almeno io ci provo - agli argomenti sono io comunque sei libero di andare fuori dai coglioni se non ti piace (diritto inalienabile anche quello, per rimanere IT)

_________________
Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)



Daremo fuoco a queste stanze prima che sia Natale

Demokratie hat nichts mit Freiheit, Menschenrechten oder Meinungsfreiheit zu tun. Es ist einfach nur die Herrschaft der Mehrheit.
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 51156
Età : 57
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante-libido post eroina amplificata da alcol e anfetamine
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Diritti inalienabili

Messaggio Da SETH OTH il Mar 10 Ott - 13:59

Il credente Rasputin ha scritto:Qua gli unici atteggiamenti religiosi che vedo sono i tuoi (ignorare ad hoc, negazione dell'evidenza, pigrizia argomentativa, pregiudizi nei confronti di oggetti inanimati [  Ma come ti vengono? Che dici istituiamo la figura dello psicologo per le pistole che si sentono discriminate rispetto alle sedie?? ahahahahahah  ahahahahahah  ahahahahahah  ahahahahahah ], ecc) mentre quello che dovrebbe essersi stufato di stare a scrivere argomentando e presentando sostegno - valido o no, almeno io ci provo - agli argomenti sono io comunque sei libero di andare fuori dai coglioni se non ti piace (diritto inalienabile anche quello, per rimanere IT)

L'atteggiamento religioso è questo:
Dio esiste non perchè il religioso l'ha capito\provato\sperimentato\misurato\visto, non perchè vi siano prove a sostegno, fatti che lo portino a tale idea, ma perchè lui ci crede. Questo è il suo punto d'inizio, non quello d'arrivo come dovrebbe essere con ogni affermazione di cui si voglia decidere la veridicità.
Una volta deciso questo, ogni fatto può essere preso in considerazione da un punto di vista religioso in modo che dia prove a posteriori della sua credenza. Terremoto in Giappone? Beh è Dio castiga i Giapponesi perchè sono atei. Terremoto in Vaticano? Dio ci mette alla prova. Vinci la lotteria? Dio ti premia. Perdi tutti i tuoi averi? Il Demonio ha prevalso. Ringrzia Dio, potevi perdere anche la vita. Perdi la vita? Dio ti ama e ti ha chiamato a sè. Vedi l'aurora nel cielo? Dono bellissimo di Dio. Non vedi un cazzo? Abbiamo usato il nostro libero arbitrio contro la Sua volontà ed inquinato, colpa nostra. Ti nasce un figlio sano? Merito Suo. Nasce malato? Non hai pregato abbatanza. Nasce malato e poi guarisce? La Sua misericordia è infinita anche se non hai pregato abbastanza.
Ecco con te è uguale.
Il tuo punto di partenza, messoti in testa chissà come, forse perchè ti piacciono i b-movies sparatutto o perchè fa figo farsi la barba col revolver in cintura o perchè hai visto troppi western, è inossidabile, perchè appunto non è basato su nulla di concreto. D'altronde non potrebbe essere altrimenti, come puoi farti un'idea partendo dai fatti se non hai i mezzi per farlo? Come puoi capire cosa ti dicono dei numeri se non sai leggerli? Come puoi fornire dati a sostegno delle tue tesi se i dati non li capisci? Se credi di stare leggendo il numero di vittime e invece è l'indice di normalizzazione? Cosa puoi sostenere se non sai cosa linki? Niente. Puoi linkare anche la pagina del Topolino, tanto un modo per fargli dire quello che ti serve, con la fede lo si trova sempre. E se proprio qualcosa non torna, sparisce nell'oblio.
Fosse un'idea basata su fatti, si potrebbe discuterne, ma, appunto, non lo è, è una credenza, e per sua natura è incontestabile a chi vi crede. Ogni proposizione può essere rigirata a piacere per permetterti di mantenere tale credenza.
Articolo di Science? Di parte ed inattendibile.
Dati sugli americani? Non importano, tanto sono tutti colpa degli sbirri violenti.
Dati sugli sbirri? Non importano tanto l'Usa non fa testo.
Dati sugli incidenti? Non contano perchè le armi da collezione vanno divise per due più la radice quadrata di quelle illegali. E poi gli sbirri sono quelli che fanno più morti. Ecco ce lo mostri tu coi tuoi dati. Che però se uno li legge capisce subito che ti danno torto. Non importa tanto (cito testualmente)
sono passato da "Le statistiche bisogna prenderle con le molle" a "Le statistiche (Specie quelle "Ufficiali") servono solo a dire delle gran balle ed a imbesuire ulteriormente il popolo bue"
Rincarando la dose per ogni evenienza:
Ormai il punto a mio parere è che saper leggere le statistiche non serve a un cazzo
E infatti. Vedimai che ci capissi qualcosa.
Quindi? I dati che contraddicono la tua credenza basata sul NULLA sono o fasulli, o inutili, o di parte o li ignori, o non li leggi o non li capisci o fai finta che dicano quello che vuoi tu, anche se non è così.
I dati che la supportano (cioè quelli dell'associazione True white male yankees of America proud of their big guns) fatti a cazzo (Honduras vs Svizzera, per capirci) e trovati a cazzo digitando parole a cazzo, allora quelli sì che hanno valore oggettivo ed inconfutabile.

Credevo Jessica stesse usando un'iperbole, invece diceva proprio sul serio. Vivi nel tuo mondo parallelo e non c'è modo di fartene uscire.

Mi ripeto:

avatar
SETH OTH
-------------
-------------

Numero di messaggi : 737
Età : 100
Occupazione/Hobby : Divinità.
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 17.06.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Diritti inalienabili

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 13 di 17 Precedente  1 ... 8 ... 12, 13, 14, 15, 16, 17  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum