L'isola dei ciechi

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

L'isola dei ciechi

Messaggio Da Cyrano il Ven 25 Nov - 20:46

Immaginiamo un isola ove, ab immemorabilis, tutti siano ciechi dalla nascita

Avranno sviluppato una loro cultura, una loro società, una loro arte...ed anche, probabilmente, una loro scienza

Come sarebbe questa scienza? Come sarebbero i loro strumenti di misura? Come formalizzerebbero le loro scoperte? Il modo in cui intendono e descrivono le leggi di natura sarebbe uguale a nostro, simile al nostro o radicalmente differente?

E dopo esserci interrogati su questo, chiediamoci: e se fossimo noi ad essere ciechi, completamente, assolutamente ciechi a qualche aspetto della realtà?

Possiamo, in fondo, affermare che esiste solo ciò che noi percepiamo, direttamente o indirettamente, e nulla altro?

Possiamo dire che le leggi di natura sono la realtà e non solamente il nostro modo di percepire la realtà?
avatar
Cyrano
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 528
Località : Altrove
Occupazione/Hobby : Aspettare
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 13.04.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'isola dei ciechi

Messaggio Da Justine il Ven 25 Nov - 20:59

La realtà è molto più vasta di quella che riusciamo a percepire con i nostri sensi precostruiti (basti pensare alle frequenze elettromagnetiche, al wi-fi, ai gluoni che non vediamo -- per fortuna qui la technè ci mette del suo nell'ipotizzare e confermare eventualmente). Gran parte delle sfide del futuro verteranno sull'ampliamento delle nostre capacità cognitive affinché si possa sfondare quel muro gnoseologico che ci divide da scoperte interessanti.
L'isola dei ciechi. Beh, una sbirciata a quella dei "famosi" mi fa pensare che, per similitudine, ci si accoppierebbe e si darebbe aria alle fauci invano, tra un pasto e l'altro costituito da erbe e bacche... Sarebbe già una sfida importante sopravvivere alla fauna e alla flora locale, comunque. Una rudimentale forma di arte potrebbe essere costituita da canti o mugugni intonati dal gruppo di cui si è parte (e qui rimanere coesi è un altro problema, come ci si sposta insieme in luoghi accidentati, da ciechi?) e sicuramente una ginnastica di gruppo, un po' una haka neozelandese per fomentare l'unione.
Sulle unità di misura... Hmm, sarebbero concetti evanescenti. Hai presente il "grandissimo" e il "piccolissimo" dei bambini piccoli? Idem. Oppure nel migliore dei casi si potrebbe ascoltare insieme un rumore periodico e assegnargli, che so, valore "X1". Se alla successiva comparsa di quel rumore si verifica un frastuono percepito più basso da tutti, sarà "X2". Cose così, insomma, livello Polinesia.

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'isola dei ciechi

Messaggio Da holubice il Dom 27 Nov - 1:03

Cyrano ha scritto:Immaginiamo un isola ove, ab immemorabilis, tutti siano ciechi dalla nascita

Avranno sviluppato una loro cultura, una loro società, una loro arte...ed anche, probabilmente, una loro scienza

Come sarebbe questa scienza? Come sarebbero i loro strumenti di misura? Come formalizzerebbero le loro scoperte? Il modo in cui intendono e descrivono le leggi di natura sarebbe uguale a nostro, simile al nostro o radicalmente differente?

E dopo esserci interrogati su questo, chiediamoci: e se fossimo noi ad essere ciechi, completamente, assolutamente ciechi a qualche aspetto della realtà?

Possiamo, in fondo, affermare che esiste solo ciò che noi percepiamo, direttamente o indirettamente, e nulla altro?

Possiamo dire che le leggi di natura sono la realtà e non solamente il nostro modo di percepire la realtà?
Non mi sto ad allambiccare con la tua solleticazione intellettuale. Ma, se non l'hai ancora fatto, ti consiglio di leggere questo libro geniale:




avatar
holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 6231
Età : 115
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Novello Disoccupato
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'isola dei ciechi

Messaggio Da Rasputin il Dom 27 Nov - 1:52

holubice ha scritto:
Cyrano ha scritto:Immaginiamo un isola ove, ab immemorabilis, tutti siano ciechi dalla nascita

Avranno sviluppato una loro cultura, una loro società, una loro arte...ed anche, probabilmente, una loro scienza

Come sarebbe questa scienza? Come sarebbero i loro strumenti di misura? Come formalizzerebbero le loro scoperte? Il modo in cui intendono e descrivono le leggi di natura sarebbe uguale a nostro, simile al nostro o radicalmente differente?

E dopo esserci interrogati su questo, chiediamoci: e se fossimo noi ad essere ciechi, completamente, assolutamente ciechi a qualche aspetto della realtà?

Possiamo, in fondo, affermare che esiste solo ciò che noi percepiamo, direttamente o indirettamente, e nulla altro?

Possiamo dire che le leggi di natura sono la realtà e non solamente il nostro modo di percepire la realtà?
Non mi sto ad allambiccare con la tua solleticazione intellettuale. Ma, se non l'hai ancora fatto, ti consiglio di leggere questo libro geniale:





Mi hai battuto sul tempo

_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickok45)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)

avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 50317
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'isola dei ciechi

Messaggio Da Justine il Dom 27 Nov - 5:09

La copertina del libro è ottimista, presume che la prima in fila veda

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'isola dei ciechi

Messaggio Da holubice il Dom 27 Nov - 11:38

Justine ha scritto:La copertina del libro è ottimista, presume che la prima in fila veda
Se leggerai il libro, scoprirai il perché di quell'immagine.


@RUSP:
Voglio leggermi un altro libro di Saramago, tolti 'Cecità' e 'Anno della morte di Riccardo Reis' (più un altro che non ricordo) quale mi consiglieresti?

book

avatar
holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 6231
Età : 115
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Novello Disoccupato
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'isola dei ciechi

Messaggio Da Rasputin il Dom 27 Nov - 12:26

holubice ha scritto:
Justine ha scritto:La copertina del libro è ottimista, presume che la prima in fila veda
Se leggerai il libro, scoprirai il perché di quell'immagine.


@RUSP:
Voglio leggermi un altro libro di Saramago, tolti 'Cecità' e 'Anno della morte di Riccardo Reis' (più un altro che non ricordo) quale mi consiglieresti?

book


Senza alcun dubbio il suo seguito, Saggio sulla lucidità (Anche il titolo pare fatto su misura per te ah ah carneval ) che mostra quello che a mio parere è il vero volto della democrazia.

Poi Caino, mi pare sia stato l'ultimo che è riuscito a completare

_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickok45)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)

avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 50317
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum