Matrimonio Ateo

Pagina 1 di 4 1, 2, 3, 4  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Matrimonio Ateo

Messaggio Da Giovanni 4-23 il Sab 24 Ott - 10:46

Seguendo un link da "contatore sbattezzo"

Mi sono trovato in un blog in cui l'autore dichiarava di sentirsi più libero dopo lo sbattezzo salvo poi precisare:

"Io per esempio mi sono sposato in chiesa perchè lo voleva mia moglie, ma l'ho fatto come ateo"

Ora, anche non volendo fare polemica e cercando di essere buoni mi domando come si possa ritenersi coerenti mettendo in un unico post le due cose.

Chiedo inoltre a voi... ma chi si sposa in chiesa come Ateo non prende in giro i credenti e se stesso?

Non è una mancanza di rispetto?
avatar
Giovanni 4-23
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 555
Età : 39
SCALA DI DAWKINS :
1 / 701 / 70

Data d'iscrizione : 14.09.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Matrimonio Ateo

Messaggio Da ros79 il Sab 24 Ott - 11:04

io non mi sarei mai sposata in chiesa, lo trovo stupido per come la penso...ma non mi stupisco di questi comportamenti anche perchè nell'immaginario comune-in Italia- c'è l'idea del matrimonio in chiesa, sembra quasi che il matrimonio civile abbia meno valore per la gente quindi anche chi non crede o chi non se lo domanda affatto si ritrova ad organizzare matrimoni pomposi con rituali religiosi...per me sono sciocchezze ma la gente è abituata a non porsi domande e qualunque cosa fa la fa per dimostrare a sè stessa e agli altri qualcosa che non ha senso in realtà.

_________________
"Che cos'ho in comune con gli ebrei? Non ho neppure niente in comune con me stesso"

F.Kafka
avatar
ros79
---------------------
---------------------

Femminile Numero di messaggi : 1139
Età : 37
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 12.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Matrimonio Ateo

Messaggio Da maxsar il Sab 24 Ott - 11:56

Chiedo inoltre a voi... ma chi si sposa in chiesa come Ateo non prende in giro i credenti e se stesso
Per il diritto canonico è previsto la possibilità di sposarsi a condizione che uno dei due nubendi sia cattolico/a, esistono poi diversità nella cerimonia (niente eucarestia, rinnovo del battesimo) con l'impegno per la parte atea a garantire ai figli l'educazione cattolica (stessa cosa per i mussulmani però il diritto è riservato all'uomo).
Dal punto di vista pratico non mi sposerei in chiesa perchè non vedo per quale oscuro motivo dovrei prendermi l'impegno di educare secondo le imposizioni della chiesa cattolica i miei figli.
avatar
maxsar
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1342
Età : 32
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 13.01.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Matrimonio Ateo

Messaggio Da capricorno il Sab 24 Ott - 19:51

Se non mi fossi sposato in chiesa avrei creato troppi malumori ed ho preferito evitare, l'ho fatto sapendo di recitare ma quanto meno ero consapevole di farlo, non credo sia una mancanza di rispetto, che differenza fa tra uno che si sposa dichiarandosi credente per poi non andarci mai più e chi lo fa per rispettare le credenze altrui, perchè è stato solo per rispetto dei miei parenti che mi sono prestato a quella che definisco una farsa, dovessi farlo adesso credo proprio che non ci riuscirei più, la mia convinzione atea è ormai totale.
avatar
capricorno
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 529
Età : 48
Località : Saponara (ME)
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 14.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Matrimonio Ateo

Messaggio Da davide il Sab 24 Ott - 20:18

Giovanni 4-23 ha scritto:Seguendo un link da "contatore sbattezzo"

Mi sono trovato in un blog in cui l'autore dichiarava di sentirsi più libero dopo lo sbattezzo salvo poi precisare:

"Io per esempio mi sono sposato in chiesa perchè lo voleva mia moglie, ma l'ho fatto come ateo"

Ora, anche non volendo fare polemica e cercando di essere buoni mi domando come si possa ritenersi coerenti mettendo in un unico post le due cose.

Chiedo inoltre a voi... ma chi si sposa in chiesa come Ateo non prende in giro i credenti e se stesso?

Non è una mancanza di rispetto?
Ti garantisco che ci sono sacerdoti che sposano anche gli atei dichiarati, pur di far cassa o di "far numero".
Loro, chi prendono in giro?
Un ateo magari si sposa in chiesa per venire incontro alla moglie, o per mille altri motivi, condivisibili o meno.

davide
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 11205
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 14.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Matrimonio Ateo

Messaggio Da scettica il Dom 25 Ott - 5:29

Chiedo inoltre a voi... ma chi si sposa in chiesa come Ateo non prende in giro i credenti e se stesso?

Non è una mancanza di rispetto?

Mah... mio fratello è ateo e si è sposato in chiesa per far felice sua moglie che è cattolica.
Nei confonti della chiesa è stato onesto non nascondendo le sue idee, se a loro va bene perchè dovrebbe essere una mancanza di rispetto?
Quanto a se stesso, credo che non tocchi a nessuno giudicare a parte lui. Ha scelto se partecipare ad un rito per lui privo di valore o farlo per amore della sua donna.

Ciao
avatar
scettica
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 130
SCALA DI DAWKINS :
65 / 7065 / 70

Data d'iscrizione : 23.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Matrimonio Ateo

Messaggio Da myself il Dom 25 Ott - 8:39

Per me un ateo che si sposa in Chiesa per far felice la moglie inizia male il matrimonio, non si scende a questi compromessi.

myself
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 102
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 13.09.09

http://www.inventati.org/razionalisti/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Matrimonio Ateo

Messaggio Da davide il Dom 25 Ott - 9:40

myself ha scritto:Per me un ateo che si sposa in Chiesa per far felice la moglie inizia male il matrimonio, non si scende a questi compromessi.
Questo può valere per te, non è detto che debba valere per tutti, no?

davide
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 11205
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 14.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Matrimonio Ateo

Messaggio Da scettica il Dom 25 Ott - 12:03

Per me un ateo che si sposa in Chiesa per far felice la moglie inizia male il matrimonio, non si scende a questi compromessi.

E perchè mai?
Dipende dalla scala di valori che hai, per alcuni far felice la propria moglie è più importante che evitare di partecipare ad un insulso rito.
Nel caso specifico lui non ha nascosto nulla a nessuno, tantomeno a sua moglie, lei sa benissimo come la pensa e gli va bene così. Il compromesso non ha sempre un'accezione negativa, anzi, specialmente in una relazione di coppia.

Ciao
avatar
scettica
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 130
SCALA DI DAWKINS :
65 / 7065 / 70

Data d'iscrizione : 23.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Matrimonio Ateo

Messaggio Da ros79 il Dom 25 Ott - 12:18

myself ha scritto:Per me un ateo che si sposa in Chiesa per far felice la moglie inizia male il matrimonio, non si scende a questi compromessi.

questi sono assoluti che non possiamo estendere a chiunque. i rapporti umani spesso si basano su una vastità di equilibri. secondo me sei fortunato quando incontri una persona con cui puoi fare a meno di "creare" equilibri...quello sì...ma altrimenti è tutto un compromesso. la vita stessa lo è.

_________________
"Che cos'ho in comune con gli ebrei? Non ho neppure niente in comune con me stesso"

F.Kafka
avatar
ros79
---------------------
---------------------

Femminile Numero di messaggi : 1139
Età : 37
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 12.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Matrimonio Ateo

Messaggio Da davide il Dom 25 Ott - 12:41

ros79 ha scritto:
myself ha scritto:Per me un ateo che si sposa in Chiesa per far felice la moglie inizia male il matrimonio, non si scende a questi compromessi.

questi sono assoluti che non possiamo estendere a chiunque. i rapporti umani spesso si basano su una vastità di equilibri. secondo me sei fortunato quando incontri una persona con cui puoi fare a meno di "creare" equilibri...quello sì...ma altrimenti è tutto un compromesso. la vita stessa lo è.
Brava ros, condivido al 100%! ok

A Proposito, cosa ne pensate di quel sindaco "obiettore di coscenza"? Quello che ha dichiarato il proprio rifiuto a celebrare matrimoni civili?

davide
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 11205
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 14.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Matrimonio Ateo

Messaggio Da davide il Dom 25 Ott - 18:25

Ho separato il resto dei messaggi venuti fuori da questo 3D perchè erano palesemente OT, ed ho creato un 3D apposta nella sezione "Scienza e Dintorni".

Per raggiungerla, CLICCATE QUI! wink..

davide
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 11205
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 14.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Matrimonio Ateo

Messaggio Da Ludwig von Drake il Lun 26 Ott - 9:18

Il matrimonio è un contratto.
avatar
Ludwig von Drake
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4723
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 19.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Matrimonio Ateo

Messaggio Da valeiltale@live.it il Lun 26 Ott - 13:38

E' un bel dilemma, io sono ateo, e se fosse per mè non mi sposerei mai in chiesa, ma spesso le ragazze sognano l'atmosfera sacra e sognante che immaginano fin da piccole. Tutte cose che secondo loro l'atmosfera del rito civile non può trasmettere (sento spesso la battuta "io ho fatto tutti i sacramenti per sposarmi in chiesa..."). Ci sono persone per cui la fede o non fede è un fatto molto personale, mentre i cosidetti riti sono un fatto pubblico, un momento di condivisione ma anche una questione estetica.
In alcuni casi si tratta di avere un trattamento dignitoso al pari dei credenti.
Il fatto che il matrimonio civile venga spesso celebrato in luoghi non belli è una forma di discriminazione nascosta nei confronti di noi atei, ed è a causa di quest discriminazione che molti si piegano a sposarsi in chiesa...

valeiltale@live.it
------------
------------

Maschile Numero di messaggi : 18
Età : 39
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 26.10.09

http://www.desideriessenziali.com/Meditazione/Essere_Atei.html

Tornare in alto Andare in basso

Re: Matrimonio Ateo

Messaggio Da deeD il Lun 26 Ott - 14:06

Io? Atea. Mio marito? Ateo. Ma entrambi ancora in possesso di battesimo, comunione e cresima per scelte di vita passate. Ci siam sposati in chiesa.

Motivo? Due.

Il primo è mia zia, cui voglio molto bene; è una suora. Se vuoi bene ad una persona così, l’unica cosa che ti rimane da fare, è illuderla nelle sue credenze, ormai troppo importanti per la sua vita affinchè possano essere sgretolate dalle persone, in primis, a te care. Quelle credenze si sono trasformate in pilastri esistenziali. Preferisco interpretare la parte di una “pecorella smarrita” con la speranza di ritrovare la “fede”, piuttosto che di una “pecora nera” che uccide la vita di una persona. Quando vuoi bene ad una persona così, anche se razionalmente sarebbe l’ultima, la scelta più corretta da farsi, è emozionalmente parlando quella più scorretta. Felice e cojonata? E’ brutto a dirsi, ma si, in fin dei conti è così che funziona la vita di un religioso: avere una felicità fittizia, che però per lui è la più adatta.



Inoltre, in chiesa ci dava l’idea che si facesse più festa, se non altro perché ci si riagganciava ad una tradizione passata, e non nego, che ci sarebbe piaciuto sposarci con il rito giapponese, ma qui non si usa e, allora, ramen, andata per il più classico cattolico.



Detto questo rispondo a Giovanni.

Abbiamo preso in giro i credenti? Si un po’, ma non più di quello che loro fanno a se stessi.

Abbiamo preso in giro noi stessi? Direi piuttosto che è stato divertente, un po’ come entrare in un mondo di fiabe.

Perché consideri la celebrazione di un matrimonio, una mancanza di rispetto? O meglio, è così importante sapere chi lo celebra ed a quale fede o meno appartengono le due persone che si sposano? Personalmente, ritengo che il matrimonio sia un contratto tra due persone e che ciò che realmente conta è se:

. sono consapevoli del passo che fanno,

. sono tra loro innamorate ,

. sono felici di ciò che stanno per intraprendere.

Le scelte: in chiesa o in comune, con abiti da cerimonia o non, etc. , sono solo un contorno inutile (?) che serve a far festa agli e con gli sposi.



_______________________________________________________________________________________



E’ interessante scoprire come ogni giorno, ci sia sempre qualcuno che vuole andare avanti con gli assoluti in un mondo così relatlivo.
avatar
deeD
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 78
Età : 39
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 31.03.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Matrimonio Ateo

Messaggio Da valeiltale@live.it il Lun 26 Ott - 15:05

[quote="deeD"]Io? Atea. Mio marito? Ateo. Ma entrambi ancora in possesso di battesimo, comunione e cresima per scelte di vita passate. Ci siam sposati in chiesa.

Inoltre, in chiesa ci dava l’idea che si facesse più festa, se non altro perché ci si riagganciava ad una tradizione passata, e non nego, che ci sarebbe piaciuto sposarci con il rito giapponese, ma qui non si usa e, allora, ramen, andata per il più classico cattolico.

Detto questo rispondo a Giovanni.

Abbiamo preso in giro i credenti? Si un po’, ma non più di quello che loro fanno a se stessi.

Abbiamo preso in giro noi stessi? Direi piuttosto che è stato divertente, un po’ come entrare in un mondo di fiabe.
ciò che realmente conta è se:[/size]

. sono consapevoli del passo che fanno,

. sono tra loro innamorate ,

. sono felici di ciò che stanno per intraprendere.

E' davvero molto bello quello che hai scritto ;-) quasi mi commuovo

valeiltale@live.it
------------
------------

Maschile Numero di messaggi : 18
Età : 39
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 26.10.09

http://www.desideriessenziali.com/Meditazione/Essere_Atei.html

Tornare in alto Andare in basso

Re: Matrimonio Ateo

Messaggio Da claudio285 il Lun 26 Ott - 16:31

Se mi sposerò, per fortuna non sarà in chiesa, visto che la mia ragazza (anzi fidanzata che se legge si arrabbia) è separata e dunque se ci sposiamo sarà diovorziata e non si potrà sposare in chiesa.

Lei è credente, anche se non pratica. Per me sarebbe stato un bel problema, perchè l'idea di sposarmi in chiesa non mi va proprio giù.
I miei genitori, atei, si sono sposati in comune.

Il vero problema sarà se avremo figli. Purtroppo, dato che non solo il matrimonio, ma anche l'amore, è un contratto, ho "patteggiato" il battesimo del bambino prossimo venturo. Però non potrei accettare che mio figlio riceva un'educazione religiosa. Perciò niente catechismo e niente ora di religione. Quando avrà l'età della ragione sceglierà se completare i sacramenti o se sciogliere il battesimo.

Alla sua educazione morale provvederanno i genitori. Lei è credente e io ateo, perciò prevedo che mio figlio diventerà buddista mgreen
avatar
claudio285
-------------
-------------

Numero di messaggi : 430
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 19.12.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Matrimonio Ateo

Messaggio Da myself il Lun 26 Ott - 17:16

claudio285 ha scritto:Purtroppo, dato che non solo il matrimonio, ma anche l'amore, è un contratto, ho "patteggiato" il battesimo del bambino prossimo venturo. Però non potrei accettare che mio figlio riceva un'educazione religiosa. Perciò niente catechismo e niente ora di religione. Quando avrà l'età della ragione sceglierà se completare i sacramenti o se sciogliere il battesimo.

Se aveste "patteggiato" di sposarvi in chiesa o meno, la cosa avrebbe avuto senso, sceglievate voi di una cosa che riguardava voi. Ma "patteggiare" sul battezzo dei figli, quella è una cosa che riguarda i figli, non è che sono metà di un genitore e metà dell'altro, non sono di nessuno.

myself
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 102
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 13.09.09

http://www.inventati.org/razionalisti/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Matrimonio Ateo

Messaggio Da Giovanni 4-23 il Lun 26 Ott - 17:26

valeiltale@live.it ha scritto:
Il fatto che il matrimonio civile venga spesso celebrato in luoghi non belli è una forma di discriminazione nascosta nei confronti di noi atei, ed è a causa di quest discriminazione che molti si piegano a sposarsi in chiesa...

^^

Adesso non esageriamo con questa cosa delle discriminazioni

^^

Le chiese sono un luogo di culto e sono state costruite per quel motivo preciso... mica per farne dei musei.

Il rito cattolico del matrimonio è un rito religioso.

Quando ti sposi in chiesa c'è un prete che ti dici cose del tipo " Il corpo di Cristo"... non vedo nessuna attinenza con il contratto di cui parli tu Erri ad esempio.

Il rito cattolico non è un contratto per i fedeli.
Il fatto che lo sia per te non toglie che non lo è per chi crede.

Cmq capisco benissimo le persone che dicono l'ho fatto per mia moglie e l'ho fatto per mia zia.

Sicuramente questi si che sono episodi fanno risaltare come l'ateo sia ancora visto con una certa discriminazione dalla società.

Rimango cmq colpito dal blog di cui dicevo...
dal fatto che una persona riusce ad essere così intransigente per il battesimo e allo stesso tempo si piega alla logica del matrimonio per i parenti contenti ^^
avatar
Giovanni 4-23
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 555
Età : 39
SCALA DI DAWKINS :
1 / 701 / 70

Data d'iscrizione : 14.09.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Matrimonio Ateo

Messaggio Da davide il Lun 26 Ott - 21:08

Giovanni, ERRI non ha dato una suo opinione: il matrimonio è un negozio giuridico. Non importa che sia celebrato in chiesa o in comune. E' una sorta di contratto che da luogo ad obbligazioni, altrochè.

Detto ciò, mi sembra che tutti stiamo sottovalutando quanto detto da quel sindaco. Posto che avrebbe potuto sempre delegare qualche funzionario alla celebrazione, resta il dato di principio: quest'uomo, per motivi religiosi, ha detto che si rifiuta di adempiere ad uno dei suoi doveri pubblici. Penso che ce ne sia abbastanza per una denuncia per omissione d'atti di ufficio. Di questo passo arriveremo, che so, al notaio che si rifiuta di firmare un rogito e via dicendo....

davide
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 11205
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 14.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Matrimonio Ateo

Messaggio Da deeD il Lun 26 Ott - 23:17

Giovanni 4-23 ha scritto:

Cmq capisco benissimo le persone che dicono l'ho fatto per mia moglie e l'ho fatto per mia zia.

Sicuramente questi si che sono episodi fanno risaltare come l'ateo sia ancora visto con una certa discriminazione dalla società.

Visto che una delle motivazioni per cui mi sono sposata in chiesa è stata mia zia, mi sento sottolineare che, almeno per quanto mi riguarda, non mi sono mai sentita discriminata per il fatto di essere atea (la discriminazione, che più che parlare di discriminazione direi che è proprio una vera mancanza di diritti e di giustizia, l'avverto più che altro nel vivere in uno stato non laico), semplicemente non reputo così atroce entrare in chiesa, anzi quando vi entro, saluto con un "ciao" mio zio, visto che è la sua casa -> non posso fare a meno di far volare anche la mia di fantasia, inoltre la chiesa è un luogo che mi è sempre stato familiare ed entrarci è come, per l'appunto, entrare a casa di mio zio, ok è immaginario e allora? Non lo vedo tanto differente dal dire al proprio bambino che sei in stretto contatto con babbonatale e che il 25 dicembre, se avrà fatto il bravo, gli lasciarà i regali sotto l'albero.


Domanda: cosa ti porta a non considerare il matrimonio per quello che effettivamente è, ovvero un contratto tra due persone?
Bon, chi crede ha la visione di un contratto mistico a tre, ma ciò che firmi (ovvero concretamente e realmente fai), rimane esclusivamente un contratto tra le sole due persone che si son sposate, con precisi diritti e doveri da ambo le parti. Diritti e doveri della terza persona immaginaria, rimangono nell'immaginario e non può che considerarsi un contratto altrettanto immaginario e non valido ai fini giuridici, tant'è che, giuridicamente parlando, ci si può divorziare e risposare, cosa che il terzo contrattista (passami il termine) non contempla nel suo "contratto".
Indi quando si parla di contratto, non solo si può, ma si deve considerare solo quello giuridico. Vari ed eventuali contratti con personaggi immaginari, devono rimanere esclusivamente nell'ambito immaginario -> non sono e non possono essere considerati validi in ambito giuridico. Il prete o il sindaco ha la sola funzione di "notaio che fa rendere valida ai fini di legge la stipula del contratto tra i due sposi".



x vale: vuoi un fazzoletto? :D
avatar
deeD
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 78
Età : 39
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 31.03.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Matrimonio Ateo

Messaggio Da Giovanni 4-23 il Mar 27 Ott - 7:48

davide ha scritto:Giovanni, ERRI non ha dato una suo opinione: il matrimonio è un negozio giuridico. Non importa che sia celebrato in chiesa o in comune. E' una sorta di contratto che da luogo ad obbligazioni, altrochè.

Ma tu ti riferisci al matrimonio civile o a quello religioso?

Quello civile, che viene spesso incorpato all'interno del rito religioso per comodità è un contratto.

Quello religioso invece è al limite un sacramento regolato dal diritto canonico... ma sicuramente non è un contratto.

Ci si può benissimo sposare con soltanto con rito religioso rimanendo a tutti gli effetti single per lo stato.

Si può benissimo divorziare dalla moglie ( ovvero rescindere il contratto civile ad esempio per motivi fiscali ) rimanendo sposati per quello che riguarda la parte religiosa.

Il matrimonio religioso quindi non è un contratto. E' un rito religioso carico di significati che sono validi SOLO PER CHI CREDE
avatar
Giovanni 4-23
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 555
Età : 39
SCALA DI DAWKINS :
1 / 701 / 70

Data d'iscrizione : 14.09.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Matrimonio Ateo

Messaggio Da davide il Mar 27 Ott - 20:44

Giovanni 4-23 ha scritto:
davide ha scritto:Giovanni, ERRI non ha dato una suo opinione: il matrimonio è un negozio giuridico. Non importa che sia celebrato in chiesa o in comune. E' una sorta di contratto che da luogo ad obbligazioni, altrochè.

Ma tu ti riferisci al matrimonio civile o a quello religioso?

Quello civile, che viene spesso incorpato all'interno del rito religioso per comodità è un contratto.

Quello religioso invece è al limite un sacramento regolato dal diritto canonico... ma sicuramente non è un contratto.

Ci si può benissimo sposare con soltanto con rito religioso rimanendo a tutti gli effetti single per lo stato.

Si può benissimo divorziare dalla moglie ( ovvero rescindere il contratto civile ad esempio per motivi fiscali ) rimanendo sposati per quello che riguarda la parte religiosa.

Il matrimonio religioso quindi non è un contratto. E' un rito religioso carico di significati che sono validi SOLO PER CHI CREDE
Quando ti sposi in chiesa, il prete ti fa firmare un documento con il quale prendi visione degli articoli del codice civile dai quali discendono i tuoi diritti e i tuoi doveri di coniuge. Non lo fa per "comodità", lo fa perchè così stabilisce il concordato tra l'Italia e il vaticano. Nel caso (assurdo, perchè non penso che sia fattibile) che le 2 persone celebrino il rito religioso senza firmare quel foglio, beh, semplicemente non sono sposati, perchè volente o nolente tu vivi in Italia, ed alle leggi dello Stato italiano rispondi, non al diritto canonico. Il matrimonio è e rimane un negozio giuridico. Ed a pensarci bene, tu stesso hai detto che il diritto canonico "regola" tale sacramento. Anche in campo religioso da quel negozio giuridico nascono delle obbligazioni.

davide
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 11205
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 14.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Matrimonio Ateo

Messaggio Da Giovanni 4-23 il Mer 28 Ott - 8:09

davide ha scritto:
Nel caso (assurdo, perchè non penso che sia fattibile) che le 2 persone celebrino il rito religioso senza firmare quel foglio, beh, semplicemente non sono sposati,

Il caso assurdo è in realtà possibilissimo.

Tu non fai divisione fra matrimonio civile e matrimonio religioso.

Il secondo non è un contratto è solo un rito religioso.

Non riesco a capire dove è il problema.

Ovviamente il secondo non ha valenza legale, ma, ovviamente, ha una forte valenza religiosa.

davide ha scritto:
Ed a pensarci bene, tu stesso hai detto che il diritto canonico "regola" tale sacramento. Anche in campo religioso da quel negozio giuridico nascono delle obbligazioni.

Se il diritto canonico rende il matrimonio un contratto allora la Messa cos'è? Una assemblea?

Dire che il matrimonio religioso è un rito religioso non è dire un opinione è un dato di fatto.

Non capisco dove sia il problema.

Sicuramente Erri si riferiva a quello civile.
avatar
Giovanni 4-23
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 555
Età : 39
SCALA DI DAWKINS :
1 / 701 / 70

Data d'iscrizione : 14.09.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Matrimonio Ateo

Messaggio Da Giovanni 4-23 il Mer 28 Ott - 16:51

davide ha scritto:
A Proposito, cosa ne pensate di quel sindaco "obiettore di coscenza"? Quello che ha dichiarato il proprio rifiuto a celebrare matrimoni civili?

Che si deve dimettere.
avatar
Giovanni 4-23
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 555
Età : 39
SCALA DI DAWKINS :
1 / 701 / 70

Data d'iscrizione : 14.09.09

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 4 1, 2, 3, 4  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum