aborto...chi è la parte debole?

Pagina 1 di 12 1, 2, 3 ... 10, 11, 12  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

aborto...chi è la parte debole?

Messaggio Da ros79 il Lun 2 Nov - 17:47

visto che è un argomento sempre in auge...stanotte ho fatto un sogno...ero incinta (di nuovo),ho rivissuto la sensazione di essere incinta e dover partorire ma contro la mia volontà. non lo volevo, avevo già mio figlio e quest'altro che doveva essere una bambina non la volevo. credetemi che mi sono svegliata frastornata e ci ho messo un pò a riprendermi. ho rivissuto la sensazione della pancia, dei movimenti del bambino dentro di me, della paura del parto con conseguente dolore e shock davvero indescrivibile.
ora mi chiedo...tra un feto e una donna chi è la parte debole? la risposta immediata sarebbe il feto perchè non ha autodeterminazione, perchè è un essere in divenire, ma in realtà su cosa basiamo il nostro giudizio di forza e debolezza? in fondo le leggi umani chi tutelano? i più deboli.ma la debolezza in relazione a cosa?alla forza. e la forza in cosa si manifesta? nella fisicità. e allora io chiedo una riflessione... in una situazione di gravidanza indesiderata chi soffre-materialmente- è la madre. il dolore fisico lo subisce la donna. non credete che a questo punto il soggetto più debole possa essere proprio lei?
credetemi che non è una passeggiata nè la gravidanza nè il parto...

_________________
"Che cos'ho in comune con gli ebrei? Non ho neppure niente in comune con me stesso"

F.Kafka
avatar
ros79
---------------------
---------------------

Femminile Numero di messaggi : 1139
Età : 37
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 12.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: aborto...chi è la parte debole?

Messaggio Da Sally il Lun 2 Nov - 18:14

Confermo, la gravidanza e il parto non sono una passeggiata e se una donna non se la sente di affrontarli (sia per motivi strettamente materiali, che psicologici), credo abbia il diritto di decidere. Questo perche' i diritti di un essere umano con un vissuto alle spalle e una personalita' sviluppata devono prevalere su quelli di un essere umano "potenziale". Questo parlando in generale.
Parlando da madre posso dire che probabilmente non riuscirei mai ad abortire, ora che so cosa si prova ad amare un figlio, ma questa e' una visione mia e del tutto soggettiva...

Sally
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 4886
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 30.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: aborto...chi è la parte debole?

Messaggio Da Lingua_Biforcuta il Lun 2 Nov - 18:42

Io non lo so, non avro` mai un feto dentro me che cresce e si sviluppa.

Sono pero` dell'idea che al donna sia l'unica persona in grado di giudicare una situazione del genere e qualunque cosa io possa dire dal di fuori sono solo cazzate.

Sai, e` un po' come quelli che dicono: "Io, se rimanessi tetraplegico, bloccato su una sedia a rotelle o peggio in un polmone d'acciaio (che credo non esistano piu`), fare questo... o quell'altro...".
Ma che ne sai!
Come puoi minimamente sapere come penserai in quella condizione? Come fai ad immaginare od immedesimarti in una condizione che non conosci affatto e nessuno ti puo` spiegare?
Ecco.

La gravidanza e` la stessa cosa, una condizione che un uomo non riesce neanche minimamente ad immaginare e che ogni donna vive in modo diverso.

Chi e` la parte debole?
Entrambi: il feto e la madre.
Il feto perche`, e` vero, non ha capacita` di autodeterminazione e non puo` difendersi, la madre perche` e` costretta a prendere una decisione non solo sulla sua "pelle" ma anche per conto di un feto che, come detto, non puo` esprimersi.
Anzi, la madre e` in una condizione ancora piu` complicata, perche` e` lei che portera` dentro di se, per sempre, le conseguenze delle sue azioni!

La Natura ha scelto la donna per questo compito, un motivo ci sara` pure, o no? (senno` ci avrebbe fatto come le lumache!)
Noi uomini siamo troppo occupati ad espletare il nostro di compito, e mi sembra che ci riesce benissimo!
avatar
Lingua_Biforcuta
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 455
Età : 47
Località : Milano
Occupazione/Hobby : Scienze Naturali, Filosofia, Cristologia, Storia pre-cristiana e pre-colombiana.
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 20.03.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: aborto...chi è la parte debole?

Messaggio Da Rasputin il Lun 2 Nov - 22:42

Lingua_Biforcuta ha scritto:
La Natura ha scelto la donna per questo compito, un motivo ci sara` pure, o no? (senno` ci avrebbe fatto come le lumache!)

Beva meno, brav'uomo. Natura autocosciente, deterministica e creazionista???

_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickok45)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)

avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 50060
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: aborto...chi è la parte debole?

Messaggio Da ros79 il Mar 3 Nov - 6:40

Blush response ha scritto:
Lingua_Biforcuta ha scritto:
La Natura ha scelto la donna per questo compito, un motivo ci sara` pure, o no? (senno` ci avrebbe fatto come le lumache!)

Beva meno, brav'uomo. Natura autocosciente, deterministica e creazionista???
si in effetti sa un pò di..."religioso" fuma

_________________
"Che cos'ho in comune con gli ebrei? Non ho neppure niente in comune con me stesso"

F.Kafka
avatar
ros79
---------------------
---------------------

Femminile Numero di messaggi : 1139
Età : 37
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 12.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: aborto...chi è la parte debole?

Messaggio Da Rasputin il Mar 3 Nov - 6:58

ros79 ha scritto:
Blush response ha scritto:
Lingua_Biforcuta ha scritto:
La Natura ha scelto la donna per questo compito, un motivo ci sara` pure, o no? (senno` ci avrebbe fatto come le lumache!)

Beva meno, brav'uomo. Natura autocosciente, deterministica e creazionista???
si in effetti sa un pò di..."religioso" fuma

Tu probabilmente non lo conosci, o aveva davvero bevuto o ha battuto la testa da qualche parte, assolutamente non è da lui

_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickok45)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)

avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 50060
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: aborto...chi è la parte debole?

Messaggio Da Giovanni 4-23 il Mar 3 Nov - 7:30

Cara Ros79

Non sono in grado di rispondere a questa domanda.

Non vedo parti deboli e parti forti in quanto vedo solo una mamma e il suo bambino.

Quello che mi chiedi è di decidere chi dei due è da tutelare in questo scontro.

Ecco io non vedo lo scontro.

Se una donna vede uno "scontro" nella sua gravidanza fa bene ad abortire.
avatar
Giovanni 4-23
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 555
Età : 39
SCALA DI DAWKINS :
1 / 701 / 70

Data d'iscrizione : 14.09.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: aborto...chi è la parte debole?

Messaggio Da giulio76 il Mar 3 Nov - 9:13

Giovanni 4-23 ha scritto:Cara Ros79

Non sono in grado di rispondere a questa domanda.

Non vedo parti deboli e parti forti in quanto vedo solo una mamma e il suo bambino.

Quello che mi chiedi è di decidere chi dei due è da tutelare in questo scontro.

Ecco io non vedo lo scontro.

Se una donna vede uno "scontro" nella sua gravidanza fa bene ad abortire.

Io non vedo tutte queste sfumature, per me la parte più debole è quella che non si può difendere per sopravvivere e quindi è soggiogata dalle decisioni di un essere più forte. In questo caso la madre ha potere sulla creatura che ospita, quindi la vita del feto è strettamente legato al comportamento della madre. Chi crede solo a questa vita l'unica cosa che può difendere il feto è una entità esterna umana, che se ne prende cura contro la volontà della madre di donare la vita. Chi crede in Dio, la persona che procura l'interruzione della vita del feto (medico e madre) ne sarà responsabile di tale vita.
Per ros vorrei chiedere questo e solo un test mentale: E' più semplice per la società eliminare un serial killer pericoloso con una iniezione letale, o tentare di recuperarlo per riportarlo alla società. Cosa è delle due cose la più dolorosa e la cosa più giusta da fare?
avatar
giulio76
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1440
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 19.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: aborto...chi è la parte debole?

Messaggio Da renus il Mar 3 Nov - 9:28

leggo sempre di maschi e preti che parlano di aborto... molte meno donne.
avatar
renus
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1642
Località : Venezia
Occupazione/Hobby : musicista-audio/video editor
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 29.10.09

http://www.nossaalma.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: aborto...chi è la parte debole?

Messaggio Da Lingua_Biforcuta il Mar 3 Nov - 9:42

Blush response ha scritto:
Lingua_Biforcuta ha scritto:
La Natura ha scelto la donna per questo compito, un motivo ci sara` pure, o no? (senno` ci avrebbe fatto come le lumache!)

Beva meno, brav'uomo. Natura autocosciente, deterministica e creazionista???

Ragazziiiii.... cazzoooo....

Non si capiva che era una frase ironica?
Stavo facendo il verso alla visione teista del mondo, basta sostituire Natura con dio ed ecco a voi un perfetto esempio di pensiero fideista!

Eddai!
avatar
Lingua_Biforcuta
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 455
Età : 47
Località : Milano
Occupazione/Hobby : Scienze Naturali, Filosofia, Cristologia, Storia pre-cristiana e pre-colombiana.
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 20.03.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: aborto...chi è la parte debole?

Messaggio Da Lingua_Biforcuta il Mar 3 Nov - 9:43

renus ha scritto:leggo sempre di maschi e preti che parlano di aborto... molte meno donne.

Appunto!

Come tutte le cose umane, parlano sempre quelli che hanno meno titolo per farlo e di sicuro quelli che meno ne sanno!
avatar
Lingua_Biforcuta
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 455
Età : 47
Località : Milano
Occupazione/Hobby : Scienze Naturali, Filosofia, Cristologia, Storia pre-cristiana e pre-colombiana.
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 20.03.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: aborto...chi è la parte debole?

Messaggio Da Rasputin il Mar 3 Nov - 9:52

ci sono cascato come un pirla, lo ammetto

_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickok45)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)

avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 50060
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: aborto...chi è la parte debole?

Messaggio Da renus il Mar 3 Nov - 10:13

Lingua_Biforcuta ha scritto:
renus ha scritto:leggo sempre di maschi e preti che parlano di aborto... molte meno donne.

Appunto!

Come tutte le cose umane, parlano sempre quelli che hanno meno titolo per farlo e di sicuro quelli che meno ne sanno!
e inoltre la maggior parte di questi non si sono mai trovati in una condizione di dover prendere decisioni di questo tipo.
avatar
renus
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1642
Località : Venezia
Occupazione/Hobby : musicista-audio/video editor
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 29.10.09

http://www.nossaalma.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: aborto...chi è la parte debole?

Messaggio Da ros79 il Mar 3 Nov - 13:26

giulio76 ha scritto:
Giovanni 4-23 ha scritto:Cara Ros79

Non sono in grado di rispondere a questa domanda.

Non vedo parti deboli e parti forti in quanto vedo solo una mamma e il suo bambino.

Quello che mi chiedi è di decidere chi dei due è da tutelare in questo scontro.

Ecco io non vedo lo scontro.

Se una donna vede uno "scontro" nella sua gravidanza fa bene ad abortire.

Io non vedo tutte queste sfumature, per me la parte più debole è quella che non si può difendere per sopravvivere e quindi è soggiogata dalle decisioni di un essere più forte. In questo caso la madre ha potere sulla creatura che ospita, quindi la vita del feto è strettamente legato al comportamento della madre. Chi crede solo a questa vita l'unica cosa che può difendere il feto è una entità esterna umana, che se ne prende cura contro la volontà della madre di donare la vita. Chi crede in Dio, la persona che procura l'interruzione della vita del feto (medico e madre) ne sarà responsabile di tale vita.
Per ros vorrei chiedere questo e solo un test mentale: E' più semplice per la società eliminare un serial killer pericoloso con una iniezione letale, o tentare di recuperarlo per riportarlo alla società. Cosa è delle due cose la più dolorosa e la cosa più giusta da fare?


vedo che non hai fatto una riflessione su quello che ho voluto dire...qui si da per scontato che si conosca il significato di debolezza. io ho chiesto di interpretare questo concetto cercando di arrivare a capire chi per l'essere umano, che poi ha anche legiferato, è inteso come soggetto debole.
non credo si possa dire che il più forte è chi può decidere, è troppo vago, vai all'origine del concetto.

_________________
"Che cos'ho in comune con gli ebrei? Non ho neppure niente in comune con me stesso"

F.Kafka
avatar
ros79
---------------------
---------------------

Femminile Numero di messaggi : 1139
Età : 37
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 12.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: aborto...chi è la parte debole?

Messaggio Da giulio76 il Mar 3 Nov - 14:15

ros79 ha scritto:
giulio76 ha scritto:
Giovanni 4-23 ha scritto:Cara Ros79

Non sono in grado di rispondere a questa domanda.

Non vedo parti deboli e parti forti in quanto vedo solo una mamma e il suo bambino.

Quello che mi chiedi è di decidere chi dei due è da tutelare in questo scontro.

Ecco io non vedo lo scontro.

Se una donna vede uno "scontro" nella sua gravidanza fa bene ad abortire.

Io non vedo tutte queste sfumature, per me la parte più debole è quella che non si può difendere per sopravvivere e quindi è soggiogata dalle decisioni di un essere più forte. In questo caso la madre ha potere sulla creatura che ospita, quindi la vita del feto è strettamente legato al comportamento della madre. Chi crede solo a questa vita l'unica cosa che può difendere il feto è una entità esterna umana, che se ne prende cura contro la volontà della madre di donare la vita. Chi crede in Dio, la persona che procura l'interruzione della vita del feto (medico e madre) ne sarà responsabile di tale vita.
Per ros vorrei chiedere questo e solo un test mentale: E' più semplice per la società eliminare un serial killer pericoloso con una iniezione letale, o tentare di recuperarlo per riportarlo alla società. Cosa è delle due cose la più dolorosa e la cosa più giusta da fare?


vedo che non hai fatto una riflessione su quello che ho voluto dire...qui si da per scontato che si conosca il significato di debolezza. io ho chiesto di interpretare questo concetto cercando di arrivare a capire chi per l'essere umano, che poi ha anche legiferato, è inteso come soggetto debole.
non credo si possa dire che il più forte è chi può decidere, è troppo vago, vai all'origine del concetto.

Ma di fatto io non capisco come una mamma che deve affrontare una gravidanza sia la parte debole. La gravidanza è una grande fatica fisica psicologica, per di più se non è voluta. Ma ammettiamo che la donna sia la parte debole, come ti avevo invitato a riflettere, siamo sicuri che estirpare una cosa che non ci aggrada sia la soluzione migliore?
avatar
giulio76
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1440
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 19.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: aborto...chi è la parte debole?

Messaggio Da Lingua_Biforcuta il Mar 3 Nov - 14:24

giulio76 ha scritto:
Ma di fatto io non capisco come una mamma che deve affrontare una gravidanza sia la parte debole. La gravidanza è una grande fatica fisica psicologica, per di più se non è voluta. Ma ammettiamo che la donna sia la parte debole, come ti avevo invitato a riflettere, siamo sicuri che estirpare una cosa che non ci aggrada sia la soluzione migliore?

Guarda, giulio76, tanto per cominciare qui non si parla di affrontare una gravidanza ma di affrontare un aborto (donde il titolo: "aborto... chi e` la parte debole?").

Seconda cosa, non posso sapere il tuo sesso, ma dal nick suppongo che tu sia maschio. Quindi, mi chiedo, cosa ne sai tu di cosa significhi la gravidanza per una donna?

Terzo: ma tu pensi veramente che ci siano donne che vanno ad abortire come tu vai a prendere l'aperitivo con gli amici? Credi che ci sia qualcuna che prende con leggerezza la questione? Credi che una donna non sappia che l'aborto se lo porta avanti tutta la vita? Ma che opinione hai delle donne, peggio degli animali?

Sinceramente parli come uno che non ha capito assolutamente cosa sia l'aborto e cosa comporti per una donna. E` un discorso molto semplicistico, se non puerile, il tuo.


Ultima modifica di Lingua_Biforcuta il Mar 3 Nov - 14:27, modificato 1 volta
avatar
Lingua_Biforcuta
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 455
Età : 47
Località : Milano
Occupazione/Hobby : Scienze Naturali, Filosofia, Cristologia, Storia pre-cristiana e pre-colombiana.
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 20.03.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: aborto...chi è la parte debole?

Messaggio Da Kaworu il Mar 3 Nov - 14:27

giulio76 ha scritto:
Giovanni 4-23 ha scritto:Cara Ros79

Non sono in grado di rispondere a questa domanda.

Non vedo parti deboli e parti forti in quanto vedo solo una mamma e il suo bambino.

Quello che mi chiedi è di decidere chi dei due è da tutelare in questo scontro.

Ecco io non vedo lo scontro.

Se una donna vede uno "scontro" nella sua gravidanza fa bene ad abortire.

Io non vedo tutte queste sfumature, per me la parte più debole è quella che non si può difendere per sopravvivere e quindi è soggiogata dalle decisioni di un essere più forte. In questo caso la madre ha potere sulla creatura che ospita, quindi la vita del feto è strettamente legato al comportamento della madre. Chi crede solo a questa vita l'unica cosa che può difendere il feto è una entità esterna umana, che se ne prende cura contro la volontà della madre di donare la vita. Chi crede in Dio, la persona che procura l'interruzione della vita del feto (medico e madre) ne sarà responsabile di tale vita.
Per ros vorrei chiedere questo e solo un test mentale: E' più semplice per la società eliminare un serial killer pericoloso con una iniezione letale, o tentare di recuperarlo per riportarlo alla società. Cosa è delle due cose la più dolorosa e la cosa più giusta da fare?

l'esempio del serial killer non c'entra una cippa con l'argomento in questione, non essendo le due cose paragonabili.
avatar
Kaworu
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 369
Età : 31
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 30.04.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: aborto...chi è la parte debole?

Messaggio Da giulio76 il Mar 3 Nov - 14:30

Kaworu ha scritto:

l'esempio del serial killer non c'entra una cippa con l'argomento in questione, non essendo le due cose paragonabili.

Infatti era un test mentale senza paragoni.
avatar
giulio76
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1440
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 19.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: aborto...chi è la parte debole?

Messaggio Da Lingua_Biforcuta il Mar 3 Nov - 14:34

giulio76 ha scritto:
Kaworu ha scritto:

l'esempio del serial killer non c'entra una cippa con l'argomento in questione, non essendo le due cose paragonabili.

Infatti era un test mentale senza paragoni.

Cioe` una cosa che non c'entra nulla!
avatar
Lingua_Biforcuta
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 455
Età : 47
Località : Milano
Occupazione/Hobby : Scienze Naturali, Filosofia, Cristologia, Storia pre-cristiana e pre-colombiana.
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 20.03.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: aborto...chi è la parte debole?

Messaggio Da Kaworu il Mar 3 Nov - 14:44

Lingua_Biforcuta ha scritto:
giulio76 ha scritto:
Ma di fatto io non capisco come una mamma che deve affrontare una gravidanza sia la parte debole. La gravidanza è una grande fatica fisica psicologica, per di più se non è voluta. Ma ammettiamo che la donna sia la parte debole, come ti avevo invitato a riflettere, siamo sicuri che estirpare una cosa che non ci aggrada sia la soluzione migliore?

Guarda, giulio76, tanto per cominciare qui non si parla di affrontare una gravidanza ma di affrontare un aborto (donde il titolo: "aborto... chi e` la parte debole?").

Seconda cosa, non posso sapere il tuo sesso, ma dal nick suppongo che tu sia maschio. Quindi, mi chiedo, cosa ne sai tu di cosa significhi la gravidanza per una donna?

Terzo: ma tu pensi veramente che ci siano donne che vanno ad abortire come tu vai a prendere l'aperitivo con gli amici? Credi che ci sia qualcuna che prende con leggerezza la questione? Credi che una donna non sappia che l'aborto se lo porta avanti tutta la vita? Ma che opinione hai delle donne, peggio degli animali?

Sinceramente parli come uno che non ha capito assolutamente cosa sia l'aborto e cosa comporti per una donna. E` un discorso molto semplicistico, se non puerile, il tuo.

avatar
Kaworu
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 369
Età : 31
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 30.04.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: aborto...chi è la parte debole?

Messaggio Da Sally il Mar 3 Nov - 15:19

giulio76 ha scritto:...

Ma di fatto io non capisco come una mamma che deve affrontare una gravidanza sia la parte debole. La gravidanza è una grande fatica fisica psicologica, per di più se non è voluta. Ma ammettiamo che la donna sia la parte debole, come ti avevo invitato a riflettere, siamo sicuri che estirpare una cosa che non ci aggrada sia la soluzione migliore?

Ti rispondo io che sono una donna e anche una mamma.

Perdonami ma non capisco come tu possa dire una boiata simile.. secondo te una donna che decide di abortire lo fa semplicemente perche' la gravidanza non la aggrada??
Allora l'umanita' si sarebbe dovuta estinguere molto molto tempo fa, perche' credimi quando dico che gravidanza non e' certo una cosa gradevole... e il parto men che meno! (anche se esistono sostenitori della teoria orgasmic birth, ma questa e' un'altra storia).
Ti invito a riflettere sul fatto che la scelta di non portare a termine una gravidanza e' una scelta estremamente difficile, che metta la donna in una posizione si di forza rispetto al feto del quale decide il futuro, ma che essa stessa si trova in una posizione di debolezza nei confronti di se stessa (sensi di colpa, di inadeguatezza etc...) e soprattutto della societa'. Si, della societa' ho detto, perche' una donna che abortisce e' guardata ancora male, a partire dall'ambiente ospedalero dove ci si dovrebbe attendere il massimo della tutela della liberta'.

Sally
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 4886
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 30.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: aborto...chi è la parte debole?

Messaggio Da ros79 il Mar 3 Nov - 15:28

Diva ha scritto:
giulio76 ha scritto:...

Ma di fatto io non capisco come una mamma che deve affrontare una gravidanza sia la parte debole. La gravidanza è una grande fatica fisica psicologica, per di più se non è voluta. Ma ammettiamo che la donna sia la parte debole, come ti avevo invitato a riflettere, siamo sicuri che estirpare una cosa che non ci aggrada sia la soluzione migliore?

Ti rispondo io che sono una donna e anche una mamma.

Perdonami ma non capisco come tu possa dire una boiata simile.. secondo te una donna che decide di abortire lo fa semplicemente perche' la gravidanza non la aggrada??
Allora l'umanita' si sarebbe dovuta estinguere molto molto tempo fa, perche' credimi quando dico che gravidanza non e' certo una cosa gradevole... e il parto men che meno! (anche se esistono sostenitori della teoria orgasmic birth, ma questa e' un'altra storia).
Ti invito a riflettere sul fatto che la scelta di non portare a termine una gravidanza e' una scelta estremamente difficile, che metta la donna in una posizione si di forza rispetto al feto del quale decide il futuro, ma che essa stessa si trova in una posizione di debolezza nei confronti di se stessa (sensi di colpa, di inadeguatezza etc...) e soprattutto della societa'. Si, della societa' ho detto, perche' una donna che abortisce e' guardata ancora male, a partire dall'ambiente ospedalero dove ci si dovrebbe attendere il massimo della tutela della liberta'.

io non ho parlato di soluzione migliore... il mio discorso verteva essenzialmente sul capire chi deve essere più tutelato.
la teoria orgasmic etc... ahahahahahah ahahahahahah ahahahahahah l'avevo vista quando ero in gravidanza, francamente credo che sia una enorme cavolata new age... ok

_________________
"Che cos'ho in comune con gli ebrei? Non ho neppure niente in comune con me stesso"

F.Kafka
avatar
ros79
---------------------
---------------------

Femminile Numero di messaggi : 1139
Età : 37
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 12.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: aborto...chi è la parte debole?

Messaggio Da Sally il Mar 3 Nov - 16:01

ros79 ha scritto:
Diva ha scritto:
giulio76 ha scritto:...

Ma di fatto io non capisco come una mamma che deve affrontare una gravidanza sia la parte debole. La gravidanza è una grande fatica fisica psicologica, per di più se non è voluta. Ma ammettiamo che la donna sia la parte debole, come ti avevo invitato a riflettere, siamo sicuri che estirpare una cosa che non ci aggrada sia la soluzione migliore?

Ti rispondo io che sono una donna e anche una mamma.

Perdonami ma non capisco come tu possa dire una boiata simile.. secondo te una donna che decide di abortire lo fa semplicemente perche' la gravidanza non la aggrada??
Allora l'umanita' si sarebbe dovuta estinguere molto molto tempo fa, perche' credimi quando dico che gravidanza non e' certo una cosa gradevole... e il parto men che meno! (anche se esistono sostenitori della teoria orgasmic birth, ma questa e' un'altra storia).
Ti invito a riflettere sul fatto che la scelta di non portare a termine una gravidanza e' una scelta estremamente difficile, che metta la donna in una posizione si di forza rispetto al feto del quale decide il futuro, ma che essa stessa si trova in una posizione di debolezza nei confronti di se stessa (sensi di colpa, di inadeguatezza etc...) e soprattutto della societa'. Si, della societa' ho detto, perche' una donna che abortisce e' guardata ancora male, a partire dall'ambiente ospedalero dove ci si dovrebbe attendere il massimo della tutela della liberta'.

io non ho parlato di soluzione migliore... il mio discorso verteva essenzialmente sul capire chi deve essere più tutelato.
la teoria orgasmic etc... l'avevo vista quando ero in gravidanza, francamente credo che sia una enorme cavolata new age...

Per quanto riguarda il decidere chi deve essere piu' tutelato ho gia' risposo nel mio primo post: la donna deve essere tutelata perche' e' una persona, mentre l'embrione ancora non lo e' (e qui si potrebbe dibattere su quando lo diventa etc...) . E' una scelta terribile, me ne rendo conto...

OT Eheh, e' vero , l'orgasmic birth sembra una teoria strampalata, ma io conosco una persona che ha provato una sensazione simile all'orgasmo nella fase espulsiva del parto (evitate commenti idioti, thanks! ). Io "purtroppo" ho avuto un TC quindi non avuto modo di verificare la veridicita' di tale teoria!

Sally
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 4886
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 30.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: aborto...chi è la parte debole?

Messaggio Da Giovanni 4-23 il Mar 3 Nov - 16:06

Diva ha scritto:, l'orgasmic birth sembra una teoria strampalata, ma io conosco una persona che ha provato una sensazione simile all'orgasmo nella fase espulsiva del parto (evitate commenti idioti, thanks! ). Io "purtroppo" ho avuto un TC quindi non avuto modo di verificare la veridicita' di tale teoria!



Diva non ci credo nemmeno se mi fai vedere il filmato...

Vi prego voi che siete Atei fate una battuta sull'argomento

Io non posso
avatar
Giovanni 4-23
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 555
Età : 39
SCALA DI DAWKINS :
1 / 701 / 70

Data d'iscrizione : 14.09.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: aborto...chi è la parte debole?

Messaggio Da ros79 il Mar 3 Nov - 16:17

Diva ha scritto:
ros79 ha scritto:
Diva ha scritto:
giulio76 ha scritto:...

Ma di fatto io non capisco come una mamma che deve affrontare una gravidanza sia la parte debole. La gravidanza è una grande fatica fisica psicologica, per di più se non è voluta. Ma ammettiamo che la donna sia la parte debole, come ti avevo invitato a riflettere, siamo sicuri che estirpare una cosa che non ci aggrada sia la soluzione migliore?

Ti rispondo io che sono una donna e anche una mamma.

Perdonami ma non capisco come tu possa dire una boiata simile.. secondo te una donna che decide di abortire lo fa semplicemente perche' la gravidanza non la aggrada??
Allora l'umanita' si sarebbe dovuta estinguere molto molto tempo fa, perche' credimi quando dico che gravidanza non e' certo una cosa gradevole... e il parto men che meno! (anche se esistono sostenitori della teoria orgasmic birth, ma questa e' un'altra storia).
Ti invito a riflettere sul fatto che la scelta di non portare a termine una gravidanza e' una scelta estremamente difficile, che metta la donna in una posizione si di forza rispetto al feto del quale decide il futuro, ma che essa stessa si trova in una posizione di debolezza nei confronti di se stessa (sensi di colpa, di inadeguatezza etc...) e soprattutto della societa'. Si, della societa' ho detto, perche' una donna che abortisce e' guardata ancora male, a partire dall'ambiente ospedalero dove ci si dovrebbe attendere il massimo della tutela della liberta'.

io non ho parlato di soluzione migliore... il mio discorso verteva essenzialmente sul capire chi deve essere più tutelato.
la teoria orgasmic etc... l'avevo vista quando ero in gravidanza, francamente credo che sia una enorme cavolata new age...

Per quanto riguarda il decidere chi deve essere piu' tutelato ho gia' risposo nel mio primo post: la donna deve essere tutelata perche' e' una persona, mentre l'embrione ancora non lo e' (e qui si potrebbe dibattere su quando lo diventa etc...) . E' una scelta terribile, me ne rendo conto...

OT Eheh, e' vero , l'orgasmic birth sembra una teoria strampalata, ma io conosco una persona che ha provato una sensazione simile all'orgasmo nella fase espulsiva del parto (evitate commenti idioti, thanks! ). Io "purtroppo" ho avuto un TC quindi non avuto modo di verificare la veridicita' di tale teoria!

si infatti non mi riferivo a te per il discorso sulla tutela.. ok
per il resto...io ho fatto parto naturale boxed senza epidurale niente perchè in Italia siamo molto avanzati sai...dipende dove vai non sempre la fanno e io ho avuto la grandissima fortuna di iniziare il travaglio alle sei di sera alias quando l'anestesista se ne andava noo
quindi posso garantirti che quella teoria secondo me è di impossibile attuazione! poi sai il mondo è vario, ma la trovo davvero assurda, poi dipende...io ho spinto per due ore...nemmeno al mio peggior nemico lo auguro! e il piacere???? mah...io volevo solo che mi uccidessero piuttosto che farmi continuare crazy quella teoria è un pò come dire che mentre un carnivoro ti sta mangiando un dito tu riesci a ridere per il solletico sotto il piede ahahahahahah

_________________
"Che cos'ho in comune con gli ebrei? Non ho neppure niente in comune con me stesso"

F.Kafka
avatar
ros79
---------------------
---------------------

Femminile Numero di messaggi : 1139
Età : 37
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 12.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 12 1, 2, 3 ... 10, 11, 12  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum