Obiezione di coscienza

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Obiezione di coscienza

Messaggio Da claudio285 il Gio 19 Nov - 14:21

L'espressione "obiezione di coscienza" fa subito venire alla mente questioni quali l'aborto, le pillole antifecondative o abortive.

MA l'obiezione di coscienza in sè ha anche un valore laico, di protesta contro l'ingiustizia delle istituzioni in ogni paese democratico e non.

Non fu forse un'atto di obiezione di coscienza quello di Rosa Parks? E quella di coloro che rifiutarono il servizio di leva per amore della pace?

Se lo Stato Italiano è laico solo nominalmente, ma non nei fatti, come era egualitario quello statunitense nei confronti degli afroamericani degli stati del Sud, perchè allora non pensare a forme di obiezione di coscienza laiche, e atee anche?

Le tasse scolastiche, le tasse comunali e regionali, l'8x1000 sono tutti tributi che vanno o in parte o integralmente a favore dell'implementazione confessionale della società civile, tramite il pagamento degli stipendi a insegnanti di religione nella scuola pubblica, o nell'edilizia di culto.
Perchè pagarle? Perchè io, ateo, devo pagare con le mie tasse lo stipendio ad un religioso o ad un insegnante di religione scelto dalla Chiesa?

Qualora i crocefissi vengano affissi per legge in luoghi pubblici non dovrei sentirmi in dovere verso la mia coscienza, in armonia col principio di laicità, di protestare o anche di arrivare a toglierli, ove possibile?

Sono le prime cose che mi vengono in mente.
avatar
claudio285
-------------
-------------

Numero di messaggi : 430
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 19.12.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Obiezione di coscienza

Messaggio Da AK il Gio 19 Nov - 14:36

claudio285 ha scritto: E quella di coloro che rifiutarono il servizio di leva per amore della pace?

E-Ehm!

EDIT:
L'obiezione di coscienza al servizio di leva fu uno dei primissimi cavalli di battaglia dei Testimoni di Geova, poi seguiti in questa giustissima battaglia da molti altri "pacifisti". E' peraltro uno degli aspetti che maggiormente apprezzo nei TdG, che invece avverso su molti altri punti.

Ci fosse mr.flyk, ti direbbe che il servizio di leva fu rifiutato non per "amore della pace", ma per "amore di Dio" (e io ti dico che è la stessa cosa :) )
avatar
AK
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 866
Età : 40
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 13.03.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Obiezione di coscienza

Messaggio Da claudio285 il Gio 19 Nov - 15:03

L'Obiezione di coscienza è laica. Questo significa che è di "pubblico usufrutto", e può essere fatta in nome di diversi principi, anche di parte, ma anche in nome della laicità stessa.
avatar
claudio285
-------------
-------------

Numero di messaggi : 430
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 19.12.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Obiezione di coscienza

Messaggio Da AK il Gio 19 Nov - 15:22

claudio285 ha scritto:L'Obiezione di coscienza è laica. Questo significa che è di "pubblico usufrutto", e può essere fatta in nome di diversi principi, anche di parte, ma anche in nome della laicità stessa.

Le prime battaglie per l'obiezione di coscienza, sono state fatte in nome di una religione, o meglio, di una specifica corrente religiosa, tutt'altro che laica.

Poi la stessa battaglia ha perso il suo colore religioso, diventando così "laica".

Ma da qui a dire che è laica tout court, ce ne passa.
avatar
AK
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 866
Età : 40
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 13.03.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Obiezione di coscienza

Messaggio Da scettica il Gio 19 Nov - 16:29

Ma l'obiezione di coscienza non è un concetto giuridico, contemplato e regolamentato solo in determinate leggi?

Sinceramente sono contraria ad un utlizzo soggettivo ed arbitrario di questo termine, ricordatevi che potrebbe rivelarsi un'arma a doppio taglio e gli esempi si sprecano.

avatar
scettica
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 130
SCALA DI DAWKINS :
65 / 7065 / 70

Data d'iscrizione : 23.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Obiezione di coscienza

Messaggio Da claudio285 il Ven 20 Nov - 11:31

Ma è prima di tutto un diritto, o comunque equivalente ad un diritto. Il diritto, poi, nel suo esercizio, diviene anche una pratica che va regolamentata. ma se è regolamentato giuridicamente, è perchè si riconosce al cittadino un diritto in termini di etica dell'individuo.

E l'obiezione di coscienza può nascere da un atto di parziale ribellione alla legge, che non comprometta naturalmente in modo eccissivo l'ordine pubblico o l'impianto di base dello stato.

Rosa parks obbiettò prima di tutto la coscienza degli afroamericani, che troppo spesso consideravano irrisolvibile la loro situazione, e rispettavano supinamente la legge. Non ricordo nel dettaglio la situazione, , ma ricordo che La Parks Violò per l'appunto un regolamento statale in seso lato che sanciva che i neri dovessero stare tutti nella stessa carrozza, cioè un obbligo. Si oppose alla segregazione.

L'OC poi può consistere nel diritto dell'individuo a non essere costretto a fare scelte e comportamenti che portino a risulltati, pur se consentiti dalla legge, che egli ritiene del tutto immorali dal suo punto di vista. Questa l'obiezione cattolica su aborto et similia, o dei TdG alla leva

Per i TdG la leva non dovrebbe esistere, punto. Mentre per una persona che ritiene ingiusto l'esser chiamati a svolgere compiti inutili, che violano l'uso della sua persona, per scopi oscuri e oggettivamente onerosi a livello economico nel rapporto spese/utilità, non è così. In quest'ultima situazione è in ballo il diritto dello Stato sul corpo del cittadino per motivi futili.
Ma in quest'ottica lo Stato può imporre la leva, ovemai ce ne fosse bisogno. Il fatto che non viene acettato è la ragionevolezza dell'esercito di leva in tempi di pace senza rischi diretti per il Paese. Tanto più che un esercito professionista, ben adddestrato, è più funzionale ai rischi a livello militare per il Paese stesso.

Il TdG ti dirà che non accetta la leva, ma solo perchè egli accetta come mondo giusto quello in cui tutti crederanno nel dio che proclamano. Ma questo nonvale per chi rifiuta la leva in quanto ingiusta e inutile.
La Costituzione impone a tutti i cittadini di difendere la Nazione quando ce n'è bisogno. Se i TdG fossero chiamati a questa leva non dovrebbero potersi sottrarre, poichè si escluderebbero dai doveri di cittadinanza.
Un pacifista potrebbe cossrispondere a quest'obbligo, in tempo di guerra, per es. prestando servizio in corpi o organizazioni statli non espressamente preposti all'uso delle armi o al combattimento diretto del nemico.

Ma un TdG rifiuta la Leva come rifiuta in senso lato lo Stato da cui essa promana, perchè basato sull'eresia.

Chi rifiuta la Leva laicamente lo fa perchè ritiene che ci debbano essere dei limiti ai diritti dello Stato nell'uso del corpo e della libetà del cittadino, e che questi possano essere legittimamente esercitati da parte dello Stato solo in casi eccezionali, come per l'appunto quello di un aggressione diretta al territorio dello Stato.

Non credo che la natura giuridicamente procedimentata dell'OC esaurisca il suo contenuto, che è principalmente etico di rivendicazione.
avatar
claudio285
-------------
-------------

Numero di messaggi : 430
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 19.12.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Obiezione di coscienza

Messaggio Da Lingua_Biforcuta il Sab 21 Nov - 18:58

[post spostato nel thread giusto, vai pure Dave...]
avatar
Lingua_Biforcuta
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 455
Età : 47
Località : Milano
Occupazione/Hobby : Scienze Naturali, Filosofia, Cristologia, Storia pre-cristiana e pre-colombiana.
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 20.03.09

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum